Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

uovo

Inserisci quello che vuoi cercare
uovo - nei post
BellaZia: Tagliatelle al limone e salmone - 3 Dicembre 2016 - 08:00
Un originale e semplicissimo primo piatto adatto per una cena di Natale, con il quale farete di certo un figurone
BellaZia: I Kipferl - 26 Novembre 2016 - 08:00
Facciamo i kipferl, una tipica specialità alimentare austriaca a forma di mezzaluna, qui proposta nella versione dolce, ottimi per accompagnare un buon tè caldo in una giornata invernale.
“Intrigo Internazionale sul Verbano” - 1 Novembre 2016 - 14:31
“Intrigo Internazionale sul Verbano” è il nuovo romanzo giallo di Marina Martorana, ambientato lungo la sponda lombarda del Lago Maggiore. Verrà presentato domenica 6 novembre, ore 12, a Besozzo (VA)
BellaZia: Biscotti Marocchini al pistacchio e profumo di rose. - 30 Luglio 2016 - 08:00
I Ghoriba, ottimi biscottini di origine marocchina da accompagnare ad un dissetante tè alla menta.
BellaZia: Fiamme al Cocco. - 11 Giugno 2016 - 08:00
Chi non ha mai provato quei buonissimi morbidi biscottini al cocco che si trovano in ogni pasticceria? Possiamo farceli da soli, è veramente un gioco da ragazzi!
Pasqua e Pasquetta: un "bestiario", una caccia all'uovo - 26 Marzo 2016 - 13:01
Una Pasqua fuori dagli schemi e un Lunedì dell'Angelo molto particolare in Valle Vigezzo, il cui centro più importante, Santa Maria Maggiore, propone una serie di appuntamenti tradizionali e fortemente legati alle storie di questi luoghi di montagna, con una particolare attenzione ai più piccoli. Un “bestiario”, un tributo agli spazzacamini e una caccia all'uovo.
Bella Zia: il Panbrioches. - 13 Febbraio 2016 - 08:00
Ancora una preparazione da panetteria per un risultato soffice e goloso.
Bella Zia: Pappardelle all'avocado. - 16 Gennaio 2016 - 08:00
Proviamo ad osare e assaggiamo qualcosa di esotico e particolare.
Lo Spirito del Lago presenta "Il pelo nell'uovo" - 3 Luglio 2015 - 09:42
Mancano poco più di una manciata di giorni, all’apertura della 19edizione della kermesse di arte contemporanea organizzata dall’Associazione Culturale Onlus Lo Spirito del Lago, visibile allo Spazio Luparia e su tutto il percorso del lungolago.
Bella zia: Tiramisù al profumo d'arancia - 9 Maggio 2015 - 08:01
Stupendo e buonissimo dessert!
Bella zia: Fagottini pasqualini - 4 Aprile 2015 - 08:30
Un antipasto rapido da preparare,bella presentazione e ottimo da gustare.
Bella zia: Torta crema e nutella - 14 Marzo 2015 - 08:01
Per la festa del papa' una golosa torta che ti farà fare una figura strepitosa.
Arci Trobaso Festa della donna - 5 Marzo 2015 - 18:31
Il Circolo Arci di Trobaso, venerdì 6 marzo 2015, organizza la Cena della Donna
Bella zia: Bugie di carnevale - 21 Febbraio 2015 - 07:15
Ecco la ricetta di un classico dolce di carnevale da preparare per i vostri bambini.
Bella zia: Crogetti di carnevale - 31 Gennaio 2015 - 08:03
Durante la frittura i crogetti si gonfiano, ma restano molto morbidi, si prestano bene ad essere riempiti di crema di cioccolato.Provare per credere!
uovo - nei commenti
Marco Sacco ambasciatore del gusto nel mondo - 15 Ottobre 2016 - 22:23
I nostri
Penso che tu Giovanni %% non hai nemmeno mai avuto un pollaio con le galline, o un campo di patate io sì, cosa continui a dire i nostri vini , i nostri formaggi tu scommetto non sai nemmeno come si fa un uovo fritto.
Forno crematorio: "perchè non andremo a votare" - 9 Aprile 2016 - 15:01
È nato prima......
È nato prima l'uovo o la gallina? Prima si vota una privatizzazione e poi si valuta la proposta nei dettagli ? La questione è tutta qui, ed anche il motivo per cui e nato un comitato ed abbiamo un referendum, dove si dice all'amministrazione non mi svendi un servizio pubblico remunerativo a scatola chiusa, non siamo al gioco dei pacchi televisivo dove all'apertura scopri se hai fatto una buona scelta. Proviamo ora ad entrare nel merito dei punti sopra esposti 1 non è vero che gli utili sono in costante diminuzione e per quanto riguarda il 2014 grave inesattezza l'utile non è di 200 mila ma bensì di 295.796,93 dato ufficiale del dirigente, ufficioso... e prima o poi lo verifichero potrebbe essere vicino ai 400 mila 2 gli unici costi che verrebbero alleggeriti sono quelli cimiteriali della sola pallanza, se la ditta se ne farà carico in quanto si è parlato di un periodo sperimentale, sperando non aumentino le tariffe cimiteriali, altrimenti i verbanesi pagheranno direttamente il risparmio comunale 3 e 4 il forno non è obsoleto e la sostituzione non è urgente, ma anche se fosse urgente a Frosinone il solo forno, con potenzialita simili, è costato 364.000 euro, quindi il solo utile del 2014 sarebbe bastato per coprire l'operazione, i costi di manutenzione sono già stati detratti dai ricavi 5 e 6 senza entrare in formule complesse , faccio una semplice constatazione, anno 2015 costo bolletta gas euro 33.619,48, poniamo un costo di 80 centesimi al m3 vuol dire 42.024,36 m3 di gas metano bruciato comprensivo di inquinanti causa cremazione,quali cianuro HCN, composti inorganici del fluoro HF e cloro HCL, cadmio Cd tallio Ta mercurio e relativi composti Hg, policlorodibezodiossine PCDD policlorodibezofurani PCDF eccc.ecc...senza prendere in considerazione le perplessita di Bava in merito ai componenti tossicci delle cure chemioterapiche di cui i pazienti deceduti sono imbottiti (scusate l'argomento un po macabro)mi può spiegare il luminare come possa inquinare meno di un'auto a benzina ( gli inquinanti citati son presi dal forno che la stessa ditta proponente ha installato a Serravalle Scrivia) 7 avete accesso ai dati secregati del progetto preliminare per dichiarare che inquinera meno? 1000 m3 ora come si conciliano con i 42000 annuì sopra esposti? L'autorizzazione al limite del numero di cremazioni lo da la provincia (nominata) e se la ditta proponente farà richiesta di un aumento delle cremazioni, in quanto il nuovo forno ne ha le potenzialità, siamo certi che non l'avranno?
Sentinelle in Piedi a Verbania - 22 Gennaio 2016 - 18:10
oh dai!!!!
Non si può dire che lancerei loro addosso qualche uovo? E' tutta natura....
Zanotti, Brignoli e Grieco: pro e contro privatizzazione crematorio - 19 Gennaio 2016 - 22:03
maurilio
Altrettanto Legittimo chiedersi per quale motivo debba diventare privato. Non crede? Proprio perché non tutti i comuni possono averlo dobbiamo tenercelo stretto. Produce reddito....e posti di lavoro....mi/Vi chiedo quale sia la vera ragione per cui l'attuale giunta vuole sbarazzarsene? Riguardo a .....meglio un uovo oggi che una gallina domani.....sono punti di vista. Certo che un ragionamento a lungo termine sarebbe preferibile in luogo della solita emergenza!!!!! Non le pare? Se avesse un'azienda che è sicuro produrrà reddito nel giro di poco cosa farebbe? la cederebbe? (Per altro già lo sta facendo reddito). Alcuni anni fa il regno unito mise a gara la gestione del sistema energetico nucleare della nazione. Sapete quanti presentarono offerta? Nessuno! Nel nostro piccolo e modesto caso, invece, è lo stesso privato a chiedere di poterlo fare. Ripianando gli investimenti i due/tre anni e facendoci migliaia di euro di guadagno in quelli successivi. Quindi....se Maometto cerca la montagna vuol dire che i calcoli fatti dal signor tedesco non sono granché attendibili. Secondo voi un imprenditore già affermato si sbatterebbe per 40000€ anno? Vogliamo fare 80000 per un ipotetico raddoppio? Naaaaaa......non ci credo. È più verosimile pensare che i ricavi, pur considerando tutti i costi (mettendoci dentro pure qualche sanzione) possano attestarsi sui 150/200 mila per anno. Poi potrebbero essere anche di più visto come vanno le cose da noi. Un esempio su tutto? Privatizzazione di autostrade. Di fatto senza reale concorrenza (se devi andare a Milano, bologna, Genova non ci sono alternative. Non puoi scegliere) il costo al km, nonostante le rassicurazioni del governo, è raddoppiato senza motivo.....è nessuno ha detto niente!! Qui potremmo pure essere in regime di monopolio........
Sirtori sullo spettacolo pirotecnico di Pallanza - 19 Agosto 2015 - 18:22
Va beh
Nulla riesce in modo perfetto, ok, ma a volte sembra che pur di criticare qualcosa, si vada proprio a cercare il pelo nell'uovo ....
Gli Ambulanti di Forte di Marmi a Verbania - 30 Luglio 2015 - 18:17
Però...
E' certamente sempre un'opportunità turistica che attira gente però, volendo proprio trovare il pelo nell'uovo, preferirei far guadagnare le imprese e il commercio locale.
Bandiera Blu 2015 a Cannero Riviera - 14 Maggio 2015 - 15:46
Grande Lupus
La pensi sul tema molto diversamente da me ma comunque ora esprimi una tua ottima opinione personale. Ti rispondo che il giusto sta nel mezzo e invit di uovo a guardare a Cannero e Cannobio. Non il chiasso di rimi ma nemmeno il nulla di verbania. In bassa stagione? In inverno freddo, noia e morte. In primavera e autunno bisogna crearsi qualche evento.
PsicoNews: L’amore non è bello se non è litigarello - 13 Maggio 2015 - 12:30
e a breve..
chi fa da sè fa per tre? meglio un uovo oggi o una gallina domani? chi la fa l'aspetti? e gran chiusura con "non c'è due senza tre",imperdibile.
Flash Mob della LAV "Lascialo vivere" - 28 Marzo 2015 - 18:22
Scambiamoci le ricette per cucinare l'agnello.
A Pasqua mangerò un succulento agnello come è da tradizione. Tutte le manifestazioni della LAV sono completamente contro il buon senso e rappresentano autentico fanatismo. Approfittiamo di questo spazio per scambiarci le ricette per cucinarlo. AGNELLO ALLA CACCIATORA L’agnello alla cacciatora è un piatto classico del menu di Pasqua, è molto saporito e non è difficile da preparare. Per la buona riuscita del piatto scegliete un buon agnello nazionale. Ingredienti per agnello alla cacciatora (dosi per 8 persone) 2 kg. circa di agnello, consigliamo di usare le cosce e le spalle 1 mazzetto di rosmarino (possibilmente con le foglioline tenere) 2 cucchiai di farina 4 spicchi di aglio 4 acciughe sotto sale 1 bicchiere di aceto bianco, noi consigliamo quello di mele dal gusto più delicato 4 cucchiai di olio d’oliva extra vergine (sostituibile con dello strutto) pepe q.b. sale q.b. Preparazione Fatevi tagliare dal vostro macellaio l’agnello in fette regolari dallo spessore di circa 2 cm., e suggeritegli di usare la sega elettrica per evitare la presenza di frammenti di osso nell’intingolo. Noi consigliamo a questo punto di eliminare la maggior parte del grasso visibile, ma questa è una operazione opzionale. Lavate ed asciugate i pezzi di agnello. Recuperate gli aghi dai rametti di rosmarino. Lavateli ed asciugateli Pelate gli spicchi di aglio, tagliateli a fettine e metteteli nel vaso di un robot da cucina, o di un frullatore. Unite gli aghi di rosmarino e fate tritare il tutto. Mettete il trito da parte. Versate l’olio in un capace tegame, fatelo scaldare e rosolatevi i pezzi di agnello a fuoco vivo. Quando l’agnello è ben rosolato, pepatelo e salatelo. A questo punto la ricetta prevedere di spolverare l’agnello con due cucchiai di farina e di farla cuocere per qualche minuto mescolando; nelle foto abbiamo omesso questa aggiunta per la presenza tra gli ospiti di un celiaco. Bagnate l’agnello con un bicchiere di acqua calda ed uno di aceto. Mescolate per sciogliere bene i succhi generati durante la rosolatura, e fate sfumare a fuoco vivo per qualche minuto. Distribuite sopra l’agnello il trito di aglio e rosmarino e mescolate. Fate cuocere coperto per 30/45 minuti, a secondo del tipo di agnello e della grossezza dei pezzi; mescolando di tanto in tanto, e bagnando con un po’ di acqua calda se l’intingolo asciugasse troppo. Disliscate e dissalate le acciughe e unite i filetti all’agnello alla fine della cottura, mescolate e cuocete ancora qualche minuto per farli sciogliere. Servite l’agnello alla cacciatora senza nulla, se è parte di un ricco pranzo pasquale; altrimenti accompagnatelo con purè di patate o patate lesse o al burro, o se volete un piatto unico con del riso in bianco, e se volete fare gli strani, con delle fettuccine all’uovo condite con del burro. Qui c'è il link della ricetta corredata da fotografie http://www.verbanianotizie.it/n316939-flash-mob-della-lav-lascialo-vivere.htm#commenti-23431 Buon pranzo pasquale
Severino: Striscia la Notizia ingiusta con l'allevatore - 20 Gennaio 2015 - 17:44
Di norma
Di norma sto con chi difende i diritti degli animali, questa volta però mi è sembrato il classico "uovo fuori dal cavagn"; Stoppa ci ha meritoriamente e molte volte informati di veri e propri maltrattamenti di animali, ma in questo caso si è forse lasciato prendere la mano da chi ha fatto la segnalazione.Forse le cose potrebbero essere migliorate dando maggior sovvenzioni a quei pochi allevatori ancora rimasti attaccati al loro lavoro, ma i soldi ci sono solo per chi e cosa vogliono "loro": milioni di euro per due sventatelle e zero euro per chi si spacca la schiena per star dietro alle bestie da latte. E' giusto il caso di dire che le vacche meriterebbero più attenzione.
FI: "Ma l'assessore Sau si documenta prima di parlare?" - 20 Novembre 2014 - 14:52
pelo nell'uovo...
Anche mia nonna chiamava la Telecom "stip" (società telefonica Intra Pallanza?) ma non c'era confusione né ambiguità. Puntualizzate su problemi reali e argomentazioni serie che, per di più, con questa amministrazione avete l'imbarazzo della scelta.
Immovilli risponde su parcheggio CEM e VCO Servizi - 6 Novembre 2014 - 10:22
verifica
Che ne dice se mandiamo un controllo a lei che tanto sbandiera la trasparenza di altre persona di solito chi canta per primo ha fatto l'uovo e magari e bello pieno .........stiamo attenti a fare certe dichiarazione perchè la mannaia c'è e vale anche per lei
Presentata la Lista PD che sostiene Marchionini - 16 Aprile 2014 - 11:39
morrison
Lei invece da un uovo rimasto sottoterra per anni ?
Presentata la Lista PD che sostiene Marchionini - 16 Aprile 2014 - 11:37
verbanese realista
questo è uscito dall'uovo di pasqua aperto in anticipo
Province "addio" è ufficiale - 5 Aprile 2014 - 13:15
addio province
Ma scusate, non era la sinistra che ha sempre professato di essere dalla parte del popolo? mi è sfuggito qualcosa? Certo che un parto anale così scellerato, che mi ricordi, non mi è capitato mai di vederlo! tra l'altro prendono una patella di euro per fare queste cagate; ah già è vero, anatomicamente parlando la cacca la si fa in base a quello che si mangia! Hanno eliminato l'unico anello di contatto diretto fra i Comuni e il popolo (le province) e hanno lasciato la fabbrica dello sperpero che non serve a niente e a nessuno (le regioni). Siamo sempre lì, ci illudiamo che i volti nuovi rivoluzioneranno e cambieranno il vecchio sistema politico; ma voi ci credete? siete mai riusciti a ricomporre il guscio di un uovo rotto? io ho solo visto fare delle grandi frittate!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti