Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Crodo : Politica

Campari: interrogazione in Provincia

Riceviamo e pubblichiamo, un nota del gruppo consiliare "La Provincia per il Territorio", riguardante le notizie della cessione di Campari alla Royal Unibrew multinazionale danese.
Crodo
Campari: interrogazione in Provincia
Depositata lo scorso 5 ottobre, appena appresa la notizia, dal gruppo consiliare "La Provincia per il Territorio", preoccupato sul futuro imprenditoriale e occupazionale locale.

"Chiediamo al presidente Costa di informarsi e informarci di quanto sta avvenendo" dicono Spadone, Basta e Geraci "per capire quali saranno gli sviluppi futuri per il territorio. È importante verificare, fin da subito, quali siano le condizioni previste nella concessione provinciale di utilizzo delle acque minerali di Crodo e se la concessione stessa preveda il vincolo del mantenimento dello stabilimento e della produzione sul territorio.

Oggi, senza conoscere il piano imprenditoriale, non siamo nelle condizioni di capire cosa potrà accadere e se la presenza di un investitore straniero potrà tradursi in un vantaggio.

Con le tante imprese che stanno abbandonando il VCO è però doveroso un monitoraggio continuo e attento e appare sempre più necessario che questa Provincia possa godere di una maggiore autonomia che le consenta di essere appetibile da parte del mondo imprenditoriale".

In altra interrogazione lo stesso Gruppo consiliare ha chiesto al presidente Costa di indicare come la Regione spenda i 18 milioni relativi ai canoni idrici incassati nel VCO, da tanto tempo richiesti dalla Provincia (e necessari per la sua sopravvivenza, come dimostra il fatto che il bilancio previsionale, da approvarsi entro lo scorso 30 settembre, non è nemmeno stato discusso) ma sempre negati dalla Giunta regionale.

Luigi Spadone
Fabio Basta
Mario Geraci



7 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Giovanni "Ma non avete capito"
Giovanni
8 Ottobre 2017 - 18:09
 
Mi sembra a volte che le persone e le istituzioni non si rendano conto che nel mondo ha vinto il capitale economico e non la buona volontà dei lavoratori, purtroppo a breve ci ritroveremo a combattere come nei primi anni del 900 per riaffermare la centralità del lavoro e dell'essere umano che lavora per vivere e non vive per lavorare e far arricchire i pochi stramiliardari di questo pianeta. Cosa volete che faccia e conti un sig. Costa, farà finta di poter fare chi sa cosa poi alla fine dirà che non vi è nulla da fare lo stabilimento è dei proprietari che fanno quello che vogliono. Il tema se mai è perché non vi sono i famosi giovani rampolli ed imprenditori italiani a comperare le industrie nazionali??? Tra parentesi il sig. Costa non riesce nemmeno a far disegnare le strisce sulle strade di sua competenza.
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen 2Re: "Ma non avete capito"
Hans Axel Von Fersen
8 Ottobre 2017 - 18:44
 
Ciao Giovanni

I giovani rampolli, in un'economia priva di protezioni, barriere e dogane, investono dove più gli conviene. Perché produrre per il mercato italiano in Italia a 100 e vendere a 150 invece che altrove a 50 + 10 di trasporto rivendendo sempre a 150?
Vedi il profilo di Giovanni 1X Hans
Giovanni
9 Ottobre 2017 - 10:19
 
Ciao Hans il tuo discorso fila ma basterebbe accontentarsi ,e cercare poi di spingere politiche che aiutino la collettività, e non solo il proprio portafoglio. Mancano dei veri capitani di industria che vedano al di là del loro conto in banca li abbiamo avuti (Olivetti)ma purtroppo non sono stati copiati.
Vedi il profilo di SINISTRO 1FORSE...
SINISTRO
9 Ottobre 2017 - 11:39
 
è terminato il tempo dei capitani coraggiosi?
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen 1Re: FORSE...
Hans Axel Von Fersen
9 Ottobre 2017 - 17:00
 
Ciao SINISTRO

O meglio... Non è mai iniziato. Chi investiva in Italia lo faceva perché aveva convenienza. In passato si costruiva in Italia perché estremo oriente era veramente estremo e perché, anche se di fosse prodotto all'estero, la convenienza veniva annullata dai dazi doganali. Ora aprire uno stabilimento in Cina è veloce e semplice e poi non ci sono più i dazi.
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen 1Re: X Hans
Hans Axel Von Fersen
9 Ottobre 2017 - 17:02
 
Ciao Giovanni

No Giovanni, il compito degli imprenditore è fare il grano, aiutare la collettività è un compito delle istituzioni che sono finanziate dalle tasse pagare dagli imprenditori. Ad ognuno il proprio ruolo
Vedi il profilo di SINISTRO 2Re: Re: X Hans
SINISTRO
10 Ottobre 2017 - 10:01
 
Ciao Hans Axel Von Fersen

come non darti ragione: oramai sono finiti i bei tempi della Cassa del Mezzogiorno, che, soprattutto grazie ad incentivi fiscali e sovvenzioni, attirava imprese estere, dagli Usa alla ex Germania occidentale.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Crodo
13/10/2017 - BiancoLatte: celebra l'Oro d'Alta Ossola
05/08/2017 - Concerto del gruppo SaxAnbima
22/07/2017 - Musica in quota a Crego
09/02/2017 - Un nuovo direttivo per le Guide escursionistiche del VCO
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti