Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

confindustria

Inserisci quello che vuoi cercare
confindustria - nei post
Assemblea Unione Industriale VCO - 9 Ottobre 2017 - 19:06
Martedì 10 ottobre 2017 alle ore 15,00 al Maggiore – Centro Eventi Multifunzionale – si terrà l’Assemblea Pubblica dell’Unione Industriale del Verbano Cusio Ossola con la presentazione ufficiale del progetto EVO-VCO, già anticipato nel Convegno dello scorso 16 giugno nella sede di Villa Pariani al quale alcuni di Voi avevano partecipato.
Eletto Consiglio Generale dell'Unione Industriale VCO - 16 Luglio 2017 - 13:01
Venerdi 16 giugno si è tenuta l’Assemblea Ordinaria dell’Unione Industriale del Verbano Cusio Ossola che ha nominato i Consiglieri Elettivi – già espressi dalle componenti merceologiche interne – del nuovo Consiglio Generale previsto dalla riforma statutaria di confindustria.
Forza Italia Berlusconi su codice degli appalti - 6 Luglio 2017 - 15:20
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Gruppo Forza Italia Berlusconi e del Club Forza Silvio Forza Italia Verbania riguardante il codice degli appalti
In confindustria Moda due verbanesi - 3 Aprile 2017 - 13:01
Il 28 marzo è nata la confindustria Moda, federazione che riunisce le associazioni di moda, tessile e accessorio e in rappresentanza di oltre 67.000 imprese italiane che fatturai oltre 88 miliardi di euro.
“PMI Day – Industriamoci”: studenti in azienda - 15 Novembre 2016 - 10:23
Un giorno in azienda per conoscere e comprendere come nasce un’impresa, l’attività produttiva e la sua gestione. Dopo il successo delle scorse edizioni del 2014 e del 2015, nell’ambito dell’iniziativa “PMI Day – Industriamoci” di confindustria, Assosistema prosegue il ciclo di incontri tra il mondo della scuola e quello dell’impresa.
Frontalieri: novità dall'incontro con il Viceministro Casero - 25 Ottobre 2016 - 09:16
Si è trattato di un incontro importante, quello del tavolo provinciale del frontalierato tenutosi venerdi 22 ottobre presso la sede della Provincia del Verbano Cusio Ossola, che ha visto la presenza del viceministro all’economia con delega alle finanze, on. Luigi Casero, accompagnato dall’onorevole Enrico Borghi e dal vicepresidente della Regione Piemonte, Aldo Reschigna.
Comitato Salute VCO: "Ospedale nuovo: è l'ora delle domande" - 26 Novembre 2015 - 09:41
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Salute VCO, con una serie di domande riguardanti l'ospedale unico.
“Valenza Gioielli 2015” a Verbania - 2 Ottobre 2015 - 17:09
Al via l’evento che si svolgerà a Verbania a Villa Giulia dal 3 al 5 ottobre 2015.
Formazione per futuri imprenditori - 22 Settembre 2015 - 09:02
La Provincia organizza un percorso di formazione per futuri imprenditori all’Istituto Alberghiero di Stresa il 24 e 25 settembre 2015.
Made in Piemonte alle best practice europee Expo - 21 Giugno 2015 - 11:19
E' il turismo d’impresa il tema scelto dalla Regione Piemonte per aprire la sua settimana del protagonismo all’Expo 2015 di Milano, presente anche il VCO.
Made in Piemonte: tre spettacoli - 17 Aprile 2015 - 20:27
Dal 18 aprile una rassegna teatrale accompagna gli itinerari di Made in Piemonte. Tre spettacoli nel Distretto turistico dei Laghi.
Made in Piemonte - Itinerari turistici alla scoperta delle Eccellenze d'Impresa - 18 Marzo 2015 - 16:01
Le aziende piemontesi aprono le porte ai turisti per svelare i loro segreti. Dal 19 marzo al 26 giugno 2015 MADE in PIEMONTE propone 51 visite guidate in altrettante realtà produttive d’eccellenza dell’Agroalimentare, Lusso e Design.
Università Liuc in città per i test - 22 Gennaio 2015 - 18:06
A Verbania arrivano la Presentazione e il Test di ammissione alla LIUC – Università Cattaneo, in collaborazione con Unione Industriale del Verbano Cusio Ossola.
PdCI sulle dichiarazioni del presidente di confindustria Squinzi a Verbania - 22 Ottobre 2014 - 15:30
Riceviamo e pubblichiamo una nota dei Comunisti Italiani sul presidente di confindustria Giorgio Squinzi
Squinzi e Chiamparino all'Assemblea degli Industriali VCO - 21 Ottobre 2014 - 21:01
Dal sito di Asca, riportiamo alcune dichiarazioni del Presidente di confindustria Giorgio Squinzi e del Presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, all'Assemblea degli Industriali VCO, in corso all'Hotel Majestic di Verbania Pallaza.
confindustria - nei commenti
Marchionini primo sindaco donna in Italia - 28 Settembre 2017 - 10:20
Re: ma come. ...
Ciao robi o magari, essendo tale giornale di confindustria in rosso da anni, spera in una elargizione volontaria.... No, dai, scherzo!
Veneto Banca: futuro nelle mani del Governo - 27 Giugno 2017 - 07:46
Re: sig. Maurilio - buonasera!
Cara Lucrezia Borgia, io ho parlato di reazioni isteriche, non ti ho dato dell'isterica, sono due cose ben diverse! Quando dici:"le aziende del VCO che hanno lasciato i conti correnti nelle due banche, potevano anche cambiarle.." dimostri di commentare tematiche che non conosci, per le aziende non è così facile cambiare banca, soprattutto se ha affidamenti, mutuo o leasing, la surroga mutuo prima casa riguarda i privati! Sugli altri punti, te la suoni e te la canti, poni questioni e hai già la risposta, cosa ti devo dire, se hai tutte queste certezze, beata te! Su Messina, non capisco dove sia il problema nel suo curriculum, a parte sicuri errori che ogni manager non può non aver fatto...la BNL è in salute, il Banco Ambrosiano Veneto è confluito in Intesa San Paolo, mi sembrano buone mosse. In quanto all'ABI, dovresti sapere che l'Associazione bancaria italiana (ABI), è un'associazione di settore, volontaria e senza finalità di lucro, è la confindustria delle banche, sicuramente farà azioni di lobby, ma sicuramente non ha nessun ruolo di vigilenza, quella spetta a Banca d'Italia, BCE e Consob, per le aziende quotate in borsa. Se pensi che sarebbe stato meglio far fallire le due banche, chiudere i rubinetti del credito, togliere l'accesso hai propri fondi ad aziende e privati, è un'opinione legittima! Ma ti sfido a trovare qualche politico di destra, centro, sinistra e constellazioni varie, disposto ad assumersi questa responsabilità! La verità è che tutti i partiti e movimenti sono stati ben contenti di lasciare il cerino a Gentiloni! Saluti Maurilio
Veneto Banca: risultato del processo SREP2016 - 21 Dicembre 2016 - 16:57
Re: Re: AAA Italia Vendesi
Ciao Maurilio A febbraio 2016 avevo già postato al riguardo, e parlavo anche del buco con la Banca intorno la grande Deutsche Bank. Io un piccolo ignorante provinciale, ero arrivato a questa conclusione, quando i Media Mainstream dei grandi professionisti competenti nelle materie finanziarie, capeggiati dal giornale patacca il sole 24 ore, sovvenzionato in vari modi, con soldi pubblic non vede la mucca nel corridoio, come dice Bersani. Il giornale che dovrebbe anche formare ed indirizzare il cittadino comune e sprovveduto, all'investimento? tralaltro non è neppure in grado di gestire se stesso, nonostante abbia ricevuto centinaia di milioni di soldi pubblici, infatti a settembre è in rosso di circa 50 milioni. Rendiamoci conto che il giornale è in mano a confindustria, dove i grandi im..Prenditori italiani sono gli azionisti, quelli che dettano anche le regole e leggi bancarie, attraverso il famigerato lobbismo in parlamento nazionale ed europeo. Quindi di che parliamo? Parliamo di volpi messe a curare i pollai, con tanto di palo come nelle classiche rapine. Se a qualcuno interessa segue un mio vecchio commento. .... Il Piazzista di Rignano lo ha fatto approvare in parlamento, ed il bail in e uno strumento per socializzare le perdite del sistema finanziario privato http://m.repubblica.it/mobile/r/sezioni/economia/2015/07/02/news/approvata_la_legge_ue_le_banche_saranno_salvate_da_azionisti_e_creditori-118157432/ La madre di tutta questa crisi è iniziata qui......A partire dagli anni Ottanta, l'industria bancaria ha cercato di convincere il Congresso ad abrogare il Glass-Steagall Act. Nel 1999 il Congresso a maggioranza repubblicana approvò una nuova legge bancaria promossa dal Rappresentante Jim Leach e dal Senatore Phil Gramm e promulgata il 12 novembre 1999 dal Presidente Bill Clinton, nota con il nome di Gramm-Leach-Bliley Act. La nuova legge abroga le disposizioni del Glass-Steagall Act del 1933 che prevedevano la separazione tra attività bancaria tradizionale e investment banking, senza alterare le disposizioni che riguardavano la Federal Deposit Insurance Corporation. L'abrogazione ha permesso la costituzione di gruppi bancari che al loro interno permettono, seppur con alcune limitazioni, di esercitare sia l'attività bancaria tradizionale sia l'attività di investment banking e assicurativa. Ad esempio, in previsione dell'approvazione del Gramm-Leach-Bliley Act il gruppo bancario Citicorp annunciò e portò a termine la fusione con il gruppo assicurativo Travelers. https://it.wikipedia.org/wiki/Glass-Steagall_Act Quella legge americana nacque proprio nella grande depressione, causata proprio dalla finanza malata ed ingorda, noi effettivamente avendo dei fenomeni di scuola americana In Italia riuscimmo addirittura ad anticipare tutti per responsabilità di Mario Draghi, il padre del Testo unico bancario del 1993 che ha, di fatto, rimesso in piedi una pericolosa commistione fra banche commerciali e banche d’affari, abolendo la Legge bancaria del 1936 con cui fu introdotto in Italia lo standard americano della Legge, chi non impara dalla storia e destinato a riviverla http://nicolaoliva.pressbooks.com/front-matter/introduction/ In conclusione tutto il sistema finanziario è in mano ai peggiori terroristi, e fanno più vittime e danni dei tanto temuti estremisti islamici. Il bazooka di Draghi dovrebbe essere vero ed usato contro questa manica di delinquenti. Altro che dare altri 20 miliardi ai banchieri per farsi fregare le Banche Popolari
LegalNews: il jobs act e il contratto a tutele crescenti nei licenziamenti collettivi - 6 Aprile 2015 - 22:44
scusi
a parte che qualche suo commento mi lascia perplesso , ma questo è parer mio . Se un governo fa politiche economiche di destra , io lo definisco di destra.se è un governo asservito a BCE,FMI ,confindustria , ai poteri finanziari beh... Dove sarebbe la confusione?
PD sulle scissioni in minoranza - 7 Marzo 2015 - 23:48
cesare
se la finissimo di definire il Pd un partito di Sinistra sarebbe anche meglio.. non è perché in Parlamento siede leggermente a sinistra rispetto alla Presidenza si può definire tale. Dipende sempre dalle politiche che fa e visto che le sue scelte di politica economica sono di servitù alla finanza , di seguire i dettami della BCE ,della Commissione Europea e del FMI , di seguire alla lettera i dettami di confindustria ,di perseguire una linea economica neoliberista degna del tea party americano.. definiamolo un partito di centro leggermente spostato a destra
PdCI sulle dichiarazioni del presidente di Confindustria Squinzi a Verbania - 22 Ottobre 2014 - 18:33
ma esiste ancora quel partito da 0,2%?
Ma il Pdci esiste ancora?Stando ad alcune voci di ex dirigenti, oramai stanno confluendo tutti nel Pd e Sel. Da egemonizzatori ad egemonizzati. Se da un lato criticano confindustria, dall'altro invece sò che sono in corso trattative a certi livelli per avere sostentamenti.
Assenteista accusato di truffa e peculato - 18 Ottobre 2014 - 15:47
tutti uguali?
x Simona.. "sono tutti uguali" ... è questo generalizzare che bho.. riempie la bocca,, è lo stesso ragionamento di un mio conoscente che una volta tradito dalla moglie disse le donne sono tutte uguali.. tutte p..... le sembra normale ? Lei cerca di rendere per quel che prende al mese ..lei dovrebbe rendere per quel che è capace di rendere non in base allo stipendio che prende.. e chi giudica se lei rende per tot euro o meno? ognuno ha la sua etica che sia nel privato o nel pubblico per Giovanni :legga questo Svezia, dove la Pubblica amministrazione conta circa 135 impiegati ogni mille abitanti, in Germania invece si contano 54 impiegati ogni mille abitanti. Gli altri Paesi posti nelle posizioni intermedie sono la Spagna con 65 impiegati ogni mille abitanti, la Francia con 94 dipendenti ogni mille abitanti, l'Italia con 58 impiegati ogni mille abitanti e il Regno Unito con 92 dipendenti ogni mille abitanti. tratto da Il Sole 24 Ore giornale di confindustria e non della CGIL pubblico impiego. PS ho visto tanti lavoratori dipendenti del privato farsi i fatti loro sul lavoro e fare lo stesso carriera perché bravi a saper usare altre armi
M5S: no alle elezioni provinciali - 27 Settembre 2014 - 18:12
Bloccati dalle corporazioni
Non è un problema di grillini o meno, con tutto il rispetto. E neppure di numero di livelli di governo. Troppo facile dire che i politici depredano e aiutano amici degli amici, a qualsiasi livello di governo siano. Cosa proponiamo di concreto? Io ho proposto un federalismo con macroregioni stile laender tedeschi con province e comuni terminali dei rapporti con il cittadino, con competenze certe e non trasversali, onde evitare altri pasticci e la sostanziale ingovernabilità. Per fare questo la costituzione va ribaltata come un calzino. Ma con tutti i difensori della "costituzione più bella del mondo" sarà dura.....E che ce ne facciamo se ci si appiglia sempre ad essa per fermare qualsiasi cambiamento, mettendoci dentro pure le ferie dei magistrati? per chi ha un minimo di conoscenza delle forme di stato e di governo, come credo l'attuale esecutivo, non dovrebbe continuamente abassare i pantaloni con questo e quello, ma andare per la propria strada. Chi non ha voluto abolire il senato? Chi ha deciso di trasformare le province in un ameba senza senso? Chi ha deciso di non affrontare una riforma dello stato organica? te lo dico io, Don. I soliti poteri corporativi di cui il paese è prigioniero. Ci metto tutti, dai sindacati, a confindustria, alla grande finanza, agli ordini professionali, alla magistratura, alla politica trasformista. Un gattopardo di cui mai e poi mai ci libereremo. Non sono le buone idee il problema dell'Italia, è l'impossibilità di metterle in opera.
Nobili fiducioso su nuove province - 14 Settembre 2014 - 16:21
aspetto l'uomo forte
In effetti tutta la tirata che ho fatto si riassume in quello che hai detto. Aggiungo solo che il problema non sono solo i partiti, ma la galassia sterminata di centri di interessi e di potere, corporazioni e lobbies, di cui l'Italia è la degna prima nel mondo. Non dico che Renzi sia un genio, ma appena ha provato a toccare interessi particolari dei vari magistrati, sindacati, confindustria, insegnanti, dipendenti pubblici, uscieri di montecitorio, stenografi della Camera, taxisti, avvocati e mettici tutti, in sostanza gli hanno segato le gambe. Non dico abbiano tutti torto, e non ci sono solo in Italia. Se pensiamo agli USA i lobbisti sono potentissimi, ma lo è anche la politica. E qui torniamo al discorso della governabilità, della forza della politica, dell'equilibrio dei tre poteri che non esiste più. Ti dirò di più. Se va avanti così o ci sarà caos o ci sarà dittatura. Riviste e corrette per gli anni 2000, ma sostanzialenmte si imboccherà una delle due strade. E sinceramente preferirei un bel decennio di sano "decisionismo" che la totale anarchia. Fuori dai denti, mi auspico la venuta di un uomo forte, senza pronunciare la parolina magica che conosci anche tu, caro Lupus, altrimenti si rischia grosso.
Artigiani Vco sparite 400 imprese - 31 Gennaio 2014 - 20:17
E
quando vedi riunite alla presentazione di Distretto 33 confindustria e Federalberghi,senza la minima presenza di Confapi t'immagini giá quanto questo dato possa interessare ai politici locali.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti