Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Casale Corte Cerro : Politica

Vivere Casale su lo stato del "Getsemani"

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Paolo Dellavedova, Capogruppo Vivere Casale, riguardante lo stato del complesso "Getsemani".
Casale Corte Cerro
Vivere Casale su lo stato del "Getsemani"
Il Getsemani, santuario simbolo di Casale, e' ormai tristemente lasciato alla mercé di vandali e ladri. Abbiamo denunciato da tempo questa vergogna che mortifica Casale ed i casalesi. Negli ultimi giorni gli episodi di vandalismo si sono purtroppo moltiplicati ed in un paio di occasioni sono addirittura intervenute le forze dell’ordine. E nel mentre l'amministrazione casalese che fa? Semplice. Sta colpevolmente chiudendo gli occhi verso la degradante situazione del nostro santuario.

E l’Opera Pia Colleoni di Castano Primo, che è proprietaria della struttura, invece cosa sta facendo? Semplice. Si limita ad attaccare cartelli di pericolo e divieto d’accesso alla struttura Come tutti ricordano a gennaio avevamo presentato un'interrogazione al Sindaco chiedendo di convocare un Consiglio Comunale in seduta aperta per trattare pubblicamente la degradante situazione del Getsemani. Il Sindaco aveva deciso di non accettare tale richiesta rifiutando il confronto pubblico. Se fosse stata accettata, alla discussione avrebbero potuto prendere parola anche i cittadini di Casale che non siedono nel Consiglio Comunale.

Avevamo inoltre chiesto al Sindaco di invitare alla i proprietari del Getsemani. Reputavamo la presenza della Fondazione Opera Pia Colleoni di Castano Primo di fondamentale importanza per chiarire finalmente il destino del santuario. Il nostro intento è stato sin dall'inizio quello di capire perché il Getsemani è venuto a trovarsi in questa situazione di abbandono e di trovare una possibile soluzione di rilancio.

Duole ricordare che la Chiesa del Getsemani ed i reperti archeologici che si trovano all’esterno sono vincolari alla Belle Arti. Rappresentano quindi un patrimonio artistico di tutti e come tali vanno salvaguardate dalla proprietà. E’ doveroso domandarsi se una situazione di tale degrado possa mettere a repentaglio la conservazione del patrimonio artistico del santuario.

Concludo ricordando una cosa. Noi siamo quelli che portano avanti la campagna #savegetsemani Siamo quelli che vogliono affrontare una così grave situazione con la massima trasparenza. Gli altri sono quelli che non vogliono affrontare il problema.

Paolo Dellavedova
Capogruppo Vivere Casale

Post correlati
26/01/2016 - Getsemani quale futuro?
27/03/2015 - LOST #2 - Getsemani Casale C.C. - VIDEO



2 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Giovanni% Quale utilizzo?
Giovanni%
21 Settembre 2016 - 10:46
 
Fa certamente una certa impressione vedere quella struttura abbandonata ma non viene in mente alcun utilizzo possibile.
Vedi il profilo di luvendris l'illusione di vendere
luvendris
21 Settembre 2016 - 18:05
 
Per capire in poche righe la situazione attuale http://casalecortecerro.blogspot.it/2016/02/getzemani-che-fare.html

Ho perplessità su alcune considerazioni dell'autore ma sulla seguente concordo:

"...Allora si potrebbe forse ripartire dai proprietari, convincendoli innanzitutto a mettere a disposizione il complesso a costo zero, a titolo di prestito d’uso, ad esempio, a fronte di opportune garanzie..."

Anzi, credo che i proprietari dovranno volenti o nolenti togliersi l'illusione - e a mio parere presto - di poter vendere quello che entro pochi anni sarà considerato solo come rudere.



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Casale Corte Cerro
24/02/2017 - "1 Sorriso x i Bambini di Muccia"
03/02/2017 - Venerdi' in Latteria
23/07/2016 - Passeggiate Concerto a Montebuglio
12/05/2016 - Diario dall'Istria
Casale Corte Cerro - Politica
26/01/2016 - Getsemani quale futuro?
28/09/2014 - PD: "VCO area sperimentale per la legge Delrio"
26/09/2014 - PD: incontro sulla nuova provincia
10/05/2013 - Nel Cusio, Unione dei Comuni
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti