Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

bus

Inserisci quello che vuoi cercare
bus - nei post
Presepi sull'acqua clamoroso successo - 10 Gennaio 2019 - 19:06
Presepi sull'acqua: oltre 25.000 visitatori per l'edizione dei record. La manifestazione organizzata dal Comune di Crodo ha richiamato visitatori provenienti da tutta Italia e dall'estero: Liguria, Trentino, Calabria, Campania e perfino Spagna e Russia.
bus: salta la corsa i "social" protestano - 6 Gennaio 2019 - 16:44
Venerdì sera, da quanto apprendiamo da più fonti, l'autobus di mezzanotte non è passato ne a Verbania ne a Omegna, lasciando a piedi molti utenti, soprattutto giovani che hanno protestato sui social e non solo.
Presepi sull'acqua: 7.000 visitatori nei primi tre giorni - 17 Dicembre 2018 - 08:01
La manifestazione organizzata dal Comune di Crodo continua a crescere: visitatori provenienti da tutta Italia, finora i più lontani da Genova, Merano e Napoli.
In migliaia ai Mercatini di Natale di S.M. Maggiore - 13 Dicembre 2018 - 18:06
Un successo inarrestabile per uno dei Mercatini di Natale più amati dell'arco alpino. Consenso unanime sia da parte del pubblico (decine di migliaia i visitatori che hanno raggiunto nei tre giorni Santa Maria Maggiore) sia da parte degli espositori.
Vent'anni di Mercatini di Natale di S.M. Maggiore - 18 Novembre 2018 - 18:06
20 candeline per i tradizionali Mercatini di Natale di Santa Maria Maggiore, in Valle Vigezzo. Molte le novità. In programma dal 7 al 9 dicembre, sono tra i più amati e grandi d'Italia, con oltre 200 espositori selezionati, di alta qualità.
Traffico bloccato sulla Ferrovia Vigezzina - 30 Ottobre 2018 - 15:57
Il traffico internazionale della Ferrovia Vigezzina-Centovalli fermo da ieri, rimarrà bloccato anche il 31 ottobre e fino a nuovo avviso. Regolare il traffico regionale sulla tratta svizzera tra Locarno e Camedo. In definizione i servizi sostitutivi per la Valle Vigezzo.
Comunisti VCO a sostegno dei pendolari - 17 Ottobre 2018 - 11:04
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dei Comunisti del VCO, riguardante la situazione dei pendolari e alcune proposte sulle tratte Domodossola-Verbania-Milano, Domodossola-Verbania- Torino e Domodossola-Omegna-Novara.
Ricordo di Gianni Maierna - 5 Ottobre 2018 - 13:01
Sabato 6 ottobre 2018, in prossimità del primo anniversario della scomparsa del compianto Gianni Maierna (8/10/2017), ANPI Verbania in collaborazione col gruppo alpini Arizzano, organizza una camminata sui sentieri che Gianni, Balilla e Scalabrino percorrevano durante la lotta di Liberazione,
Verbania: Eventi e Manifestazioni dal 24 al 30 settembre - 24 Settembre 2018 - 08:01
Eventi e manifestazioni segnalati dalla Pro Loco di Verbania in programma dal 24 al 30 settembre 2018.
Gran Tour: 30 nuovi itinerari - 7 Settembre 2018 - 08:01
Dall'8 settembre tornano oltre 30 nuovi itinerari a piedi e in bus a Torino e in Piemonte per ripercorrere il meglio dei percorsi effettuati in tutte le precedenti dieci edizioni di Gran Tour, che prosegue i festeggiamenti dei suoi primi 10 anni dopo il successo del ciclo primaverile, concluso a luglio con oltre 2.000 presenze.
C.A.I. programma di settembre 2018 - 6 Settembre 2018 - 14:33
Appuntamenti del mese di settembre 2018 del Club Alpino Italiano sezione Verbano-intra.
Allegro con Brio: Teatri mobili - 8 Agosto 2018 - 12:05
Prosegue la rassegna ‘Allegro con Brio’ nel parco di Villa Maioni a Verbania, con appuntamenti sia per gli adulti che per i bambini e le famiglie.
Allegro con Brio: Milano, via Padova - 7 Agosto 2018 - 15:03
Nei prossimi giorni continua la rassegna ‘Allegro con Brio’ nel parco di Villa Maioni a Verbania, con appuntamenti sia per gli adulti che per i bambini e le famiglie.
In 9000 a Macugnaga per Vette d'artificio - 7 Agosto 2018 - 10:03
Macugnaga si conferma regina dei fuochi piromusicali: in 9.000 ai piedi del Rosa. Prossime tappe l'11 agosto – la più in alta quota – all'Alpe Ciamporino di San Domenico e il 14 la serata finale a Santa Maria Maggiore.
C.A.I. programma di agosto 2018 - 4 Agosto 2018 - 12:07
Appuntamenti del mese di agosto 2018 del Club Alpino Italiano sezione Verbano-intra.
Vette d’Artificio a Macugnaga - 3 Agosto 2018 - 09:16
Macugnaga si appresta (sabato 4 agosto 2018) a vivere la quarta edizione di Vette d’Artificio. L’Associazione 2020 e la Pro Loco, organizzatrici dell’evento, quest’anno hanno voluto arricchire maggiormente l’intera giornata allestendo una serie di manifestazioni collaterali che coinvolgeranno tutte le frazioni del Comune.
Anticamente Calasca - 2 Agosto 2018 - 23:24
“Ritorno al passato”. No, non è il prequel del celebre film con protagonista Michael J. Fox, ma è quello che accadrà a Calasca venerdì 17 agosto.
Ad agosto nelle biblioteche del VCO - 1 Agosto 2018 - 13:01
Le biblioteche sono aperte anche ad agosto: continua la rassegna di cinema, musica, teatro e incontri con gli autori nel parco della biblioteca di Verbania, film e spettacoli per bambini, i Teatri Mobili. Mercoledì 8 agosto, appuntamento con lo stravagante film "Milano, Via Padova", di Antonio Rezza e Flavia Mastrella, vincitori del Leone d'oro di Venezia. Letture per i bambini.
Prosegue Allegro con Brio 2018 - 31 Luglio 2018 - 13:01
Nei prossimi giorni continua la rassegna ‘Allegro con Brio’ nel parco di Villa Maioni a Verbania, con appuntamenti sia per gli adulti che per i bambini e le famiglie.
Via XXIV Maggio pronti i parcheggi nuovi - 21 Luglio 2018 - 07:02
Sono disponibili dal tardo pomeriggio di ieri i parcheggi auto a seguito dell’intervento realizzato in via XXIV Maggio a Verbania Intra, dopo la rotonda con via San Giuseppe.
bus - nei commenti
SS34 è ufficiale: ANAS riaprirà la strada dal 29 novembre - 28 Novembre 2018 - 10:34
Re: Frana per Cannobioo
Ciao Mario Caroglio sembrano non esserci eccezioni per i prefestivi e festivi. L’annuncio da parte di Anas dei giorni e degli orari di parziale riapertura sulla Statale 34 nel luogo ove è caduta la frana tra Cannero e Cannobio, è stato subito accolto per l’intero pomeriggio da un susseguirsi di proteste. Sono in molti a chiedersi il perché di una riapertura a fasce orarie, in quanto la sussistenza di eventuali rischi non dovrebbe essere solo in certi momenti della giornata, e con quali criteri siano state decise le fasi di apertura, con le quali restano aperti non pochi problemi che riguardano frontalieri e studenti. Tra le esigenze fatte presenti ci sono in particolare quelle dei numerosi frontalieri che rientrano in orario serale, tenuto anche conto che al momento non è garantita la prosecuzione del servizio via lago, e dei bus degli studenti che partono da Verbania nel primo pomeriggio. Delle lamentele si sono subito fatti interpreti presso Anas i sindaci dei comuni interessati.
Frana a Cannero: silenzio assordante - 20 Novembre 2018 - 14:00
30%
Il 30% è una delle previsioni, quella per l'ipotesi di massimo anticipio. Ma guardiamo le cose da un altro punto di vista: andare a lavorare ha un costo, benzina e deperimento auto se vai con mezzi tuoi o abbonamenti vari bus/treno, se poi devi mangiare fuori (anche a mò di mensa) e magari berti un caffè, tenuto conto che in casa puoi stare comodamente in tuta mentre andare al lavoro comporta indossare un vestito decente che pure lui ha un costo, nella migliore delle ipotesi si spendono mediamente 15 euro al giorno; per 20 giorni lavorativi sono300 euro ( chi però lavora a Milano, Varese o altrove spende anche di più). Un amico che recentemente se ne è andato in pensione sfruttando l'APE (con un certo costo) mi diceva quanto è bello poter andare a dormire quando si vuole, alzarsi quando si vuole, fare ciò che ti garba nei modi e tempi che vuoi, non dover più ripondere ai superiori e non aver più responsabilità di chi ti è sottoposto, non avere più alcuno stress, da lavoro, poterti dedicare ai tuoi hobby in tutta tranquillità, riscuotere prima l'importo della liquidazione di cui godere negli anni a venire: tutte cose che, mi dice, hanno una valore che trascende quello della moneta, e chi se ne frega dei 200 euro che mi hanno detratto, dice sempre lui. Come dargli torto? Unico neo quello che finisci col trascorrere maggior tempo con la moglie.....ma non si può avere tutto dalla vita!
Minore su Farmacia Comunale - 16 Novembre 2018 - 10:12
Fatti, non parole...
…diceva quel tale! Proviamo a fare un riassunto (limitato al contesto comunale per le opere durature), non esaustivo ed in ordine sparso, tra i FATTI -> e le “chiacchiere” (sentite qui e là sul web&social)? ABBATTIMENTO ex CAMERA del lavoro -> “era un bel rudere che dava tono alla città; favoritismo all’impresa edile; potevano farci boh” SISTEMAZIONE Parcheggio ed accesso bus via XXIV Maggio, Intra -> “Lavori di asfaltatura in ritardo, pensilina bus non centrata.” SISTEMAZIONE Via Madonna Campagna, piazzale bus e percorso pedonale -> “Ci stanno pochi pulman, una colata di cemento nel mezzo del nulla, la strada e stretta (perché prima era larga!), lavori non sono finiti (NB: in attesa del III lotto).” OPERAZIONE Nuova LIDL -> “un altro centro commerciale che ucciderà il commercio di Suna; i cittadini di Suna moriranno di fame perché non hanno più un negozio in centro paese; operazioni a macchia di leopardo sulla destinazione d’uso delle aree a fini commerciali; era meglio farci boh” VILLA SAN REMIGIO, lavori di restauro e comodato d’uso -> “non c'era bisogno di accollarsi gli oneri di un immobile regionale; soldi mal spesi” CEM & FONDAZIONE MAGGIORE -> evito la noiosissima lista che va dal gusto personale sino alle querele alle autorità competenti. MOVICENTRO, I LOTTO -> “VB non si doveva accollare i costi di completamento” CICLABILE, I LOTTO, in completamento -> “un’inutile corsia di cemento fronte lago; non ci sono i guard rail di protezione” OPERE DI RINNOVAMENTO PONTE S.GIOVANNI -> “lavori in ritardo, sostanziale aumento del tragitto per i residenti che utilizzano il ponte per arrivare a intra, passaggio su statale pericoloso per i pedoni” NUOVA FARMACIA COMUNALE con sistema robotizzato di immagazzinamento e somministrazione medicinali -> “In ritardo rispetto al crono-programma, spese oltre budget, danni erariali, pasticci amministrativi.” INTERVENTI P.zza MATTEOTTI e sostituzione WC pubblici: in corso -> “bloccano il cuore della città; i WC fanno schifo, è colpa del Sindaco; sono lavoro di promo elettorale” INTERVENTI di messa in sicurezza e riorganizzazione assetto stradale loc. Sassonia: in corso di appalto -> “sono lavoro di promo elettorale” OPERAZIONE ex TAMTAM -> "un altro All-U-can-eat?" PARCHEGGIO R.SANZIO: modifica PRG per provare a recuperare il rudere -> “non serve a nessuno un altro parcheggio; era meglio farci boh.” VILLA SIMONETTA, accesso ai fondi europei per il recupero, appalto in corso -> “… compilare a piacimento, non ricordo commenti particolari.” OPERAZIONE ex ACETATI: schema di indirizzo per modifica PRG per provare a recuperare l’area industriale dismessa -> “apriti o cielo!!” In programma, evidentemente elettorale per la prossima legislatura: MOVICENTRO, II LOTTO: fondi stanziati (e poi posticipati), lavori appaltati -> il Bando Periferia non doveva essere assegnato a VB COMPLETAMENTO PISTA CICLABILE, II LOTTO: fondi stanziati (e poi posticipati), lavori in appalto -> un’inutile corsia di cemento fronte lago; il Bando Periferia non doveva essere assegnato a VB SISTEMAZIONE SPIAGGE CITTADINE ed ACCESSIBILITA’: fondi stanziati (e poi posticipati) -> il Bando Periferia non doveva essere assegnato a VB PARCHEGGIO CHE RESPIRA, S.BERNARDINO: fondi stanziati, lavori appaltati, querelle per la bonifica dei terreni in corso -> Non serve un altro parcheggio; deturpa il paesaggio; la ggggente deve andare a piedi ed in bicicletta!!111!!1 NUOVA P.zza Fratelli Bandiera: progettazione esecutiva -> “dove parcheggiamo le auto; non serve un’altra piazza a VB; intervento a spot nel cuore cittadino” Ex ACETATI, modifica PRG ed inizio cronoprogramma di recupero -> “apriti o cielo!!” PALAZZO CIOJA, recupero -> con quei soldi ci fanno poco&niente!11! Ora, io un’idea me la sarei anche fatta..ad ognuno la propria. Saluti AleB
Pesciolata di Fine Estate - 27 Agosto 2018 - 07:58
E l’accesso alle abitazioni dei residenti?
Anche questa volta i residenti che negli orari delle. “manifestazioni” avessero necessita di spostarsi o di rientrare con la propria auto nel loro box (visto i precedenti di tutti gli ultimi anni) si troveranno di fronte ad un “divieto” di transito (come pure i servizi dei bus di linea)? Sarebbe opportuno che gli organizzatori, oltre che avvisare puntualmente gli interessati, ( o meglio, l’Amministrazione comunale), prevedessero dei permessi specifici di circolazione, disciplinati rigorosamente, per non limitare la libertà di utilizzo di un bene comune quale le strade per i residenti considerando sopratutto il carattere ludico delle manifestazioni. L’ assessore alla viabilità cosa ne pensa? Grazie per l’attenzione
PD su ospedale unico e sindaci "dissidenti" - 14 Agosto 2018 - 16:56
Re: Io non capisco....
Ciao sportiva mente Scusa se mi intrometto nel discorso , ma ho letto tutti i post precedenti e a questo punto non riesco ad esimermi dal commentare raccontandoti un fatto accaduto domenica sera e poi mi dici da che parte è il razzismo : Ore 19 , Pallanza, immigrato ubriaco sale sulla corsa Verbania Cannobio , dalla porta posteriore e senza pagare il biglietto. Ore 19,34 il personaggio in questione si sveglia di soprassalto e assale verbalmente l'autista urlandogli S+++++o , pezzo di m***a dovevo scendere a Intra , ma tu b******o mi hai portato a Cannero , ora giri il bus e mi riporti a Intra , Il tutto tenendo ferma la corriera perché l'autista evidentemente non poteva ripartire in quanto fisicamente impedito dal simpatico personaggio. A questo punto un utente gli fa notare che sta facendo tardare il bus , con conseguente ritardo al lavoro e di scendere per prendere quello di ritorno , L'educata persona risponde all'utente STAI ZITTO BIANCO DI M****A TI SPACCO IL C****O e fa atto di tirargli un pugno , l'autista a questo punto riesce a farlo scendere e ripartire evitando rissa e conseguenze peggiori. L'utente immediatamente allerta le forze dell'ordine e vorrebbe denunciare l'individuo per insulti a sfondo razziale (obbligatorietà dell'azione penale) e scopre che mentre la frase Negro di M***A è un insulto punito dal codice penale , la frase BIANCO DI M***A è semplicemente ingiuria punita facoltativamente dal codice civile . A questo punto ti chiedi perché la sinistra abbia perso?Chi è il razzista?
Incontro Poste - Uncem - 25 Maggio 2018 - 16:09
Condivido, in parte
Condivido, almeno in parte, le osservazioni di Ramoni. Penso si debba riflettere sulle singole situazioni e che non si possa fare un ragionamento generalizzato (= non rende, non è autosufficiente, allora si chiude). Una cosa è la città, un'altra il paese. Se in una città chiude uno sportello bancario o postale, il cittadino avrò un disagio limitato perchè con i molteplici mezzi pubblici (tram, bus, metro) potrà con un minimo sforzo raggiungerne un altro. SE in un paese chiude l'unico sportello bancario o postale, o anche l'unico bar o l'unico negozio, si crea un disagio enormemente più grande a persone che già sono svantaggiate ma che, magari, alle loro 4 mura che gli sono costate sudore e rinunce,alle loro tradizioni, alle loro abitudini, usanze, rapporti di vicinato e/o di parentela sono attaccatissimi.Da quando son nato ho sempre abitato in paesi e mai in città e la sola idea di dovermi trasferire in una città (per me già Intra è una metropoli) mi darebbe ansia e scoramento. Anche quando scelgo la località per le ferie guardo sempre che sia un paese non una città, in un paese sei sempre qualcuno, una persona, in città sei un numero.
Incontro Poste - Uncem - 25 Maggio 2018 - 16:09
Condivido, in parte
Condivido, almeno in parte, le osservazioni di Ramoni. Penso si debba riflettere sulle singole situazioni e che non si possa fare un ragionamento generalizzato (= non rende, non è autosufficiente, allora si chiude). Una cosa è la città, un'altra il paese. Se in una città chiude uno sportello bancario o postale, il cittadino avrò un disagio limitato perchè con i molteplici mezzi pubblici (tram, bus, metro) potrà con un minimo sforzo raggiungerne un altro. SE in un paese chiude l'unico sportello bancario o postale, o anche l'unico bar o l'unico negozio, si crea un disagio enormemente più grande a persone che già sono svantaggiate ma che, magari, alle loro 4 mura che gli sono costate sudore e rinunce,alle loro tradizioni, alle loro abitudini, usanze, rapporti di vicinato e/o di parentela sono attaccatissimi.Da quando son nato ho sempre abitato in paesi e mai in città e la sola idea di dovermi trasferire in una città (per me già Intra è una metropoli) mi darebbe ansia e scoramento. Anche quando scelgo la località per le ferie guardo sempre che sia un paese non una città, in un paese sei sempre qualcuno, una persona, in città sei un numero.
Aggredito capotreno - 13 Aprile 2018 - 12:09
C'è intesa!
Quindi si è d'accordo sul fatto che chi è ospite (ci tengo a sottolineare che vengono mantenuti gratuitamente ma comunque e sempre con i nostri soldi) deve assolutamente rispettare le regole, le leggi e soprattutto rispettare noi, anche perché la maggioranza non ha diritto allo status di profugo: lo sappiamo tutti che chi scappa dal Marocco, dalla Tunisia, dal Senegal e/o dalla Nigeria, non scappa da nessuna guerra! Fatta questa premessa, chi beneficia di questo status di permanenza (che io definisco vacanza) sui nostri territori, sia in Italia che in Europa, spesso e volentieri se ne frega del nostro stato di diritto e pensa di poter fare quello che vuole, utilizzando come forma di reazione una violenza spropositata verso le nostre Istituzioni e/o coloro che devono far rispettare le regole e le leggi. Tradotto, significa che sanno benissimo che per salire sul treno e/o bus bisogna pagare il biglietto ma, sapendo altrettanto bene che qualche parte politica li difende a spada tratta in nome di un non esistente razzismo, se ne approfittano e reagiscono nelle maniere che tutti conosciamo: non avendo nulla da perdere e sicuri del fatto che, se anche dovessero commettere qualsiasi forma di reato, rimarranno impuniti, il giochetto è fatto. Ora, io come tutti voi, non ci sto: ed è qui che il colore fa la differenza, ed è il colore politico. Se in Italia ogni partito fosse d'accordo su queste basi di civile convivenza, il problema non ci sarebbe nemmeno per gli italiani che commettono reati. Quindi, tu richiedente asilo, o ti comporti in maniera civile e rispetti le nostre regole (che ti piacciano o meno) e dimostri di essere grato al Paese che in teoria ti ha strappato da morte certa (e qui mi vien da ridere) altrimenti, appena commetti un reato (di qualsiasi gravità esso sia), vieni prelevato fisicamente e spedito nel Paese in cui tu stesso hai dichiarato provenire: i documenti che attestano la tua nazionalità te li creiamo noi e con il primo aereo atterrerai comodamente al primo aeroporto più vicino alla tua residenza. Non sono necessari accordi internazionali con alcun Paese, è l'Europa che semplicemente rimanda a casa dei turisti con l'impossibilità di tornarci per sempre! Semplice, no?
Associazione Bicincittà VCO su pista ciclabile Suna - Fondotoce - 4 Aprile 2018 - 13:10
A norma di codice
Parto dal fondo con un'osservazione: lo stesso parapetto ad elementi verticali senza intermedi orizzontali è da anni presente sullo stesso tratto di strada a protezione di autoveicoli, cicli e motocicli, persone, cani, gatti e striscianti in generale (in prossimità della fermata del bus). Gli elementi orizzontali di un parapetto non hanno funzioni di tenuta: se l’obiettivo è quello di proteggere contro l'urto di veicoli, ci vuole un guard-rail ad assorbimento di energia e non un traverso tubolare. In ambito tecnico, lasciamo la parola ai professionisti altrimenti si rischia il ridicolo: è un parapetto, non una gabbia per ergastolani e nemmeno una divisoria autostradale. In merito alle protezioni aggiuntive, risaputo che il livello di estetica della protezione è inversamente proporzionale alla sua efficacia (gli amici su due ruote vorranno per caso i new jersey in cemento?), è strano come si chieda - da più parti a dir la verità, di risolvere una sistematica infrazione al CdS con protezioni aggiuntive e senza agire direttamente alla radice del problema. Anche perché mi chiedo, se accettiamo di passeggiare in città sui marciapiedi con la stessa differenza di livelli esponendoci al rischio che un veicolo perda il controllo e ci investa sul nostro percorso, non vedo come non si possa accettare lo stesso rischio su quel tratto di SS34 avendo risolto il problema “velocità” per il tramite di altre leve: ricordiamo a tutti che il limite è sempre di 50km/h, in paese come sul quel tratto di litoranea. Nei Paesi in cui l’uso della bicicletta è più radicato, non ho visto particolari accorgimenti tecnici di separazione dei flussi: in molte occasioni le due vie condividono lo stesso manto stradale, con l’unica segnaletica orizzontale a fare da spartitraffico. La mobilità ciclistica ed automobilistica, nel pieno rispetto delle rispettive regole, possono condividere gli spazi assicurando nel contempo la sicurezza di tutti. Saluti AleB
FdI su lavori lungolago Pallanza - 12 Marzo 2018 - 11:39
alternative
C'è preoccupazione perché potrebbero non passare due bus nel medesimo istante????? Se l'amministrazione attuale e quelle precedenti avessero avuto un po' più di lungimiranza e coraggio oggi il lungolago sarebbe isola pedonale dalla Beata Giovannina a Villa Taranto con traffico consentito solamente dalle 06:00 alle 10:00. Non bisogna inventare niente.....basta guardare cos'hanno fatto nazioni più evolute della nostra nel settore turistico, dove sono gli albergatori ad adattarsi al contesto e alle necessità della città piuttosto che il contrario. Alegar
Giovani Democratici intervengono su tagli ai trasporti - 22 Febbraio 2018 - 19:28
Re: Re: Di sinistra. .
Ciao SINISTRO Ma infatti. Sono tutte boiate. In questo clima di scontri di piazza rosso neri, molto più rossi a dire il vero, ci mancava pure il bus di sinistra o il treno di destra....
Giovani Democratici intervengono su tagli ai trasporti - 21 Febbraio 2018 - 23:32
Di sinistra. .
Mah. Non ho capito perché avere i bus efficenti e in orario sia di sinistra. Diciamo che è di buon senso e buona amministrazione. Un po' di confusione pre elettorale. Speriamo non si mettano a dire che i bus in ritardo siano 'fascisti'...
Soppressione bus si chiedono chiarimenti - 31 Gennaio 2018 - 21:06
costo del bus
Anche se il bus non è più gratis come all'epoca di Zanotti, comunque al momento l'abbonamento mensile per tutto il territorio di Verbania è di 19,50 euro (il rest viene pagato dal comune) che non è per niente una salassata rispetto ad altre città. Detto questa la chiusura di queste corse è veramente indegna, sopratutto per come è stata trionfalmente presentata come paraculata "treno chiama bus".
Senso unico Fondotoce - Verbania - 11 Ottobre 2017 - 11:16
Potenziamento linea Omegna-Verbania
Utile sarebbe potenziare la linea di bus , ogni 1/4 d'ora, sulla tratta Omegna-Verbania ,a 1 euro andata e ritorno ...in questo modo chi non avesse necessità di avere con sè il supporto,potrebbe rinunciare all'auto
Ancora interventi per furto - 30 Agosto 2017 - 17:33
Re: come volevasi dimostrare
Ciao paolino sei un rebus non risolvibile. Dici che guardi ai fatti e li eviti accuratamente. Liquidi come razziste idee che sono di buon senso, riprese anche da gran parte dell'Europa e della sinistra, a parte i soliti noti presidenta e pseudoscrittori di gomorra. Ti sei fatto una tale corazza di non senso davanti che non vedresti neppure una trave nel tuo occhio. Ma non sei l'unico, e questo mi preoccupa molto.Se leggi le notizie, non del Giorlnale o di Libero, per carità, vedrai che l'Italia è una polveriera. A Parma alcuni immigrati hanno massacrato di botte un autista di bus, a Roma hanno preso a sassate un ragazzino e rapito la madre, e per fortuna la gente ha cominciato a ribellarsi a queste sanguisuga arroganti e violente. Per non parlare di Rimini dove la questura ha confermato la provenienza maghrebina degli stupratori vermi, ma qualcuno ancora la nasconde! Vedi. Ieri ho seguito un dibattito surreale sulla 7, con tre giornalisti (!) di sinistra, il prete buono della piscina di Pistoia, l'immancabile Moni Ovada o come si chiama e il cattivo giornalista razzista di Libero. Ci credi che mio padre piddino doc è sbroccato contro tali soggetti, e non ti ripeto cosa ha detto loro? vai a spiegare che nessuno ce l'aveva con i ragazzi perchè neri ma col prete che si è messo a fare politica e sparare mincolate contro i "fascisti"! e l'altro di Repubblica, altro ridicolo giornale di regime, a straparlare di costituzione e antifascismo quando l'Italia per colpa loro è ridotta ad un mucchio di sterco! Mi sta salendo odio puro, odio democratico, ovviamente, ma odio contro "questi" non so come definirli... E la cosa che mi preoccupa da una parte ma mi rende orgoglioso di essere italiano dall'altra è che LA GENTE SI STA RIBELLANDO. RIBELLANDO. Capito? Ora di pure quello che ti pare ma ricordati che non prenderò mai e poi mai badanti straniere, a meno che non siano europee occidentali. E alle prossime elezioni del 2018 quando il centrodestra, si IL CENTRODESTRA VINCERA', ne vedremo delle belle. bye bye e apri occhi e mente, ma ricordati di stringere le chiappe perchè ti faranno male tra un po'! Con affetto.
All'Arena: rifiuti e campeggio? - 14 Luglio 2017 - 10:23
Re: Re: Campeggio e Camper
Ciao Hans Axel Von Fersen Ma sono casi sporadici. E particolari....tu stesso dici.....la polizia postale fa una multa davanti alle poste......il che è tutto dire. Ma hai mai visto le pattuglie della Polizia (che per altro di sera girano spesso) fermarsi all'imbarco di intra e fare le multe a chi lascia le macchine sulla fermata dei bus? Io mai......e vivo da 10 lustri ad Intra.
In corsa con la maglia della legge “salvaciclisti” - 5 Giugno 2017 - 16:35
Non ho letto la proposta di legge
Ma voglio comunque fare un ragionamento più ampio, in linea con quanto detto da Robi che vorrebbe una riforma più organica ed a 360 gradi. In primo luogo si dovrebbe fare un distinguo in funzione dell'ampiezza delle varie strade, in quanto è evidente a tutti, per esempio, quanto sia stretta la statale per cannobbio in molti punti. Quindi la regola dovrebbe valere solo su carregiate di una certa dimensione. Secondo punto, (e qui mi aspetto i soliti commenti ottusi) a mio avviso bisognerebbe finirla di fare auto sempre più grandi, larghe ed inquinanti, avete notato che non si riesce più ad utilizzare i garage degli anni 60-70? Questo contribuisce ad una riduzione delle misure di sicurezza in strada, ed alla necessità di continui ampliamenti delle strade. Ci dovrebbe essere il divieto ove esistono le ciclabili di transitare nelle comuni strade, e questo non lo accetterebero in molti. Le tanto criticate ciclabili dovrebbero sempre essere inserite per legge in progetti di costruzione ed ampliamento delle strade. Dovremmo avere un servizio pubblico efficiente e capillare, dalle ferrovie ai tram ai bus ecc ecc. Il che ridurrebbe il numero di automobili ed altri veicoli a motore In ultimo io temo che in Italia ci sarà la solita passatemi il termine inchiappettata, questa legge darà il La alle sanguisughe di stato ed alle lobby assicurative. Vi sarà l'obbligo di targa, dell'assicurazione e della revisione delle biciclette, vedremo i ciclisti ossessionati dal grammo in più o in meno dal peso delle biciclette, e chi a fatica compra una bicicletta decente, quanto saranno grati a questa proposta Per la cronaca sono sia ciclista che automobilista, e quando vado in bici (ora ho qualche problema fisico) prediligo strade secondarie e di montagna proprio per evitare il traffico, pensate dopo un 80-100 km a polmoni belli dilatati, che bello stare in coda ad un diesel che accelera per sorpassare o rigenerare il FAP In conclusione la strada è sempre stata pericolosa. In Europa gli incidenti stradali sono una delle prime cause di morte, con più di 120 000 vittime all'anno. L'Italia è al 14° posto in Europa per numero di vittime. Luglio è il mese con più deceduti. A morire con maggiore frequenza sono gli under 25. Nel 2014 in Italia ci sono state 3.149 vittime e 246.050 feriti, per un totale di 2.173.892 incidenti stradali con lesioni a persone, e d'allora è in continua crescita, così come l'aumento del mezzo di trasporto privato, quasi esclusivamente dovuto alle carenze del trasporto pubblico. Morale questa proposta farà solo aumentare i premi assicurativi ed ingrassare la casta degli avvocati, ma non ridurrà gli incidenti, anzi si rischia un aumento a causa di chi frenerà a fondo magari dopo una curva in cui trova il ciclista che viaggia a 20 km/h e non riuscirà a rispettare il benedetto 1,5 metro di sicurezza.
Squadra Nautica 6 posti di Servizio Civile - 31 Maggio 2017 - 21:18
Compton anche da noi
Ciò che sostiene Robi è la verità: basta legge la cronaca di due quotidiani locali come La Prealpina o Il Giorno e si vede quante sono le aggressioni a controllori di treni, bus e metro: e parliamo di cronaca locale: figuriamoci a livello nazionale! Ovviamente il 99,9 % degli aggressori non è Italiano.idem dicasi per i fatti di cronaca nera di ogni altro tipo e varietà.
Squadra Nautica 6 posti di Servizio Civile - 31 Maggio 2017 - 09:14
Verbania-Compton tutti i giorni
mi era sembrato di capire che Robi lavorasse in lombardia,ma appare chiaro che lavora a Compton,dove le gang ammazzano a coltellate i controllori sui bus. non voglio nascondere che ci siano problemi,ma romanzare così per convincerci fa un po' ridere!
Manutenzione delle vie pedonali - 22 Maggio 2017 - 14:43
Re: ;((
I teatri, le piste ciclabili come i porti, le spiagge e tutto quanto servono anche quelli .....è che la manutenzione scarseggia. Il grosso problema delle Amministrazioni non è forse nemmeno realizzarle, le opere, quanto mantenerle nel tempo. E' proprio questo che contraddistingue le Amministrazioni efficienti da quelle scarse. E' facile costruire con fondi UE e mutui. Più difficile mantenere con soldi di bilancio. E, grosso problema delle P.A., ci sono pochi che operano sul territorio e molti (troppi) burocrati seduti in "cadrega". Settimana scorsa ho mandato alla redazione una foto di una fermata bus di Pallanza (zona Ospedale) che pregherei la stessa (redazione, ndr) di pubblicare. Pensilina in buono stato (cristallo e acciaio inox) plateatico con pozza d'acqua, tipo piscina. Ma la pensilina non serve forse quando piove? Questo per dire che forse, le politiche di amministrazione, debbono essere riviste cercando di "mantenere" più che "rinnovare".
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti