Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

giro

Inserisci quello che vuoi cercare
giro - nei post
Evento BNI al Teatro Maggiore - 23 Marzo 2017 - 18:06
Martedì 21 Marzo presso il Teatro Maggiore di Verbania, si è tenuto il lancio ufficiale del Gruppo di Lavoro BNI Capitolo 3 Laghi, che all’alba ha visto riuniti oltre 180 imprenditori e professionisti. Di seguito la nota degli organizzatori.
giro del Lago Maggiore - PERCORSO MODIFICATO - 18 Marzo 2017 - 16:01
Si terrà domenica 19 marzo 2017 il giro del Lago in bicicletta organizzato come sempre da Funtosbike.
I Nomadi festeggiano i 19 anni Cantante della Solidarietà - 1 Marzo 2017 - 18:06
Venerdì 3 marzo 2017 ,i Nomadi, storica band con più di 53 anni di attività, farà tappa a Domodossola con il Concerto presso la discoteca Trocaedo per festeggiare i 19 anni di storia del Cantante della solidarietà
giro di boa per la pallanuto CSI - 28 Febbraio 2017 - 15:03
E’ giunto al giro di boa il circuito interprovinciale di pallanuoto, valido per la Coppa Tre Laghi Sport Experience, appoggiato dal comitato di Verbania del Csi. Domenica il torneo farà tappa ad Arona per la quarta prova, a distanza di due settimane dalle ultime gare di Oleggio.
Fabio Volpe segretario di Fratelli d’Italia - 20 Febbraio 2017 - 17:04
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Fratelli d’Italia a Verbania, a margine del congresso cittadino che ha eletto segretario Fabio Volpe.
Fabbrica di Carta: la fotografia è il tema della 20a edizione - 18 Febbraio 2017 - 13:01
Sarà un'edizione importante per il Salone del Libro degli autori ed editori del Verbano Cusio Ossola, che guarda al suo passato con la consapevolezza di essere per questo territorio un punto di riferimento fondamentale nell'ambito culturale.
"Le stanze delle meraviglie" il weekend - 18 Febbraio 2017 - 09:16
Prosegue sino a domenica 19 febbraio, nella quarta settimana della mostra di arte contemporanea LE STANZE DELLE MERAVIGLIE, Verbania - Villa Giulia, l’opportunità di conoscere le opere dei numerosi artisti presenti.
Max Giusti al Nuovo Teatro di Cannobio - RINVIATO - 16 Febbraio 2017 - 19:06
RINVIATO AL 24 MARZO CAUSA MALATTIA DEL PROTAGONISTA - Prosegue con successo la stagione teatrale al Nuovo Teatro di Cannobio, il prossimo spettacolo si intitola “PEZZI DA 90” con MAX GIUSTI in programma al Nuovo Teatro di Cannobio Sabato 18 Febbraio alle 21.00.
Libri: 5 presentazioni in settimana - 15 Febbraio 2017 - 15:13
La settimana prossima ci saranno 5 presentazioni di libri, una in libreria Alberti, altre quattro a villa Giulia, in occasione della rassegna “Le stanze delle meraviglie”.
Legambiente: Smog, anche Verbania oltre i limiti per 4gg - 11 Febbraio 2017 - 09:16
"I dati di inizio 2017 non lasciano spazio ad interpretazioni: siamo di fronte ai peggiori livelli di smog degli ultimi 4 anni". Inizia così il comunicato di Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta.
Interrogazione bonifica Pieve Vergonte - 9 Febbraio 2017 - 11:27
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Gruppo consiliare La Provincia per il Territorio, che presenta una Interrogazione al Presidente della Provincia sullo stato dell'arte della bonifica area ossolana.
Assemblea Admo Cusio-Verbano - 7 Febbraio 2017 - 15:03
La sezione Cusio-Verbano di Admo, intitolata a Tiziano Beltrami, convoca la propria Assemblea annuale per mercoledì 8 febbraio alle 21 presso la biblioteca comunale di Gravellona Toce.
Interconnector tour del 29 gennaio - 30 Gennaio 2017 - 15:03
Domenica 29 gennaio 2017 si è svolta con un successo la giornata informativa INTERCONNECTOR TOUR, organizzata da Salviamo il Paesaggio VALDOSSOLA sulle aree dei territori di Vogogna e Piedimulera, destinatarie della possibile localizzazione della grande stazione di conversione elettrica del progetto TERNA “Interconnector Svizzera-Italia 380 kV”. Di seguito la nota del Comitato.
Il Novecento italiano visto dal cinema. Esercizi di visione con Bruno Fornara - 26 Gennaio 2017 - 13:01
Bruno Fornara è critico cinematografico. Dalla fondazione nel 1994, insegna cinema alla Scuola Holden di Torino. Fa parte della commissione selezionatrice della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. Scrive su «Rockerilla», «La rivista del cinematografo», «FilmTV», «Cineforum» e sul sito www.cineforum.it Tiene molti corsi di cinema in giro per l'Italia.
Salviamo il Paesaggio Valdossola: novità da: Interconnector - 24 Gennaio 2017 - 17:04
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Salviamo il Paesaggio Valdossola relativo alle ultime novità del progetto Interconnector.
giro - nei commenti
Ex Artigiana assegnata ad alcune Associazioni - 15 Marzo 2017 - 12:34
Non ci credo...
Dai, non ci credo, Minore e Immovilli ci stanno prendendo in giro! Saluti Maurilio
Incontro con la fumettista Takoua Ben Mohamed - 10 Marzo 2017 - 12:45
Rappresenta veramente le coetanee della sua fede?
Ho approfondito la vicenda attirato da bel sorriso della ragazza e anche perché conosco bene la Tunisia. Per impegni personali non sono andato all'evento ma ho letto le sue tante interviste e i suoi fumetti facimente reperibili in rete. Il tutto mi ha fatto rimanere molto perplesso. Lei rappresenta la classica ragazza tunisina? Assolutamente no. Le ragazze in tunisia non portano il velo. In giro per Tunisi si ritrovano ragazze, magari non in minigonna, ma vestite normalmente con jeans, camicietta o maglietta. Dopo il matrimonio una parte di queste decide di portare il velo. A confermare il tutto c'è pure la ritrosia dei genitori di Takoua Ben Mohamed di farle indossare il velo in età così giovanile proprio come nelle normali abitudine tunisine. Il velo indossato dalla sorridente fumettista poi non è assolutamente quello tradizionale indossato dalle donne tunisine che consiste in un leggero foulard molto colorato avvolto intorno ai capelli molto più simile a quello che una volta portavano le nostre signore di una certa età. A mio avviso Takoua Ben Mohamed non rappresenta il fenomeno intregativo delle sue coetanee. Mi sembra che la ragazza abbia voluto crearsi un personaggio. E' una specie di autoesibizione che serve per veicolare le sue espressioni artistiche. In quest'ambito si spiega anche la tipologia di velo che indossa, di foggia diversa da quella tunisima ma molto più teatrale per esibilre uni situazione femminile appartenente a quella confessione. In caso contrario ci troviamo solo di fronte a una ragazza che vuole esibire il proprio credo confessionale. Non credo che la fumettista possa rappresentare la situazione delle ragazze musulmane di origine straniera residenti in Italia. Ho pieno rispetto per leloro difficoltà e i drammi personali e credo proprio che non possono essere espressi dai fumetti, peraltro molto banali, di Takoua Ben Mohamed. Occasione persa.
L'emergenza invernale di Acqua Novara.VCO - 19 Febbraio 2017 - 07:23
Dopotutto...
...lor signori non debbono preoccuparsi della concorrenza e quindi solamente della gestione ordinaria della rete. OK ringraziare il personale per gli interventi straordinari ma ricordiamoci che nonostante l'abbondanza di acqua potabile della nostra zona, paghiamo tariffe più alte di alcune zone della Sardegna dove hanno una rete più articolata per combattere la penuria d'acqua. Qualcuno ha in giro una bolletta dell'acqua di 20-30 anni fa che proviamo a rivalutarla e ci scandalizzano un pelino?
L'emergenza invernale di Acqua Novara.VCO - 18 Febbraio 2017 - 18:50
Si ellogiano
Mi sembra sempre una presa in giro quando questi direttori e presidenti si elogiano da soli , mi sembra il minimo lavorare per dare un ottimo servizio d'altronde sono pagati per questo o sbaglio?
Lega Nord su aggregazione di Cossogno - 13 Febbraio 2017 - 12:44
giriamola così...
Io non sono per allargare Verbania, sono per allargare Cossogno :-D , scherzi a parte, è vero che non tutte le aggregazioni abbiano senso, ma questa assolutamente sì, lo dico da tempo e riporto di seguito le mie ragioni: Per quanto mi riguarda già nel 2012 scrissi questo post: http://www.verbaniafocuson.it/n40911-quando-la-politica-egrave-debole-le-idee-non-camminano.htm , tutte cose che pensavo da molto tempo prima di scriverlo. Il problema è che il livello politico locale è normalmente poco lungimirante, il tema dei confini, dei fondi ( € ) ai Comuni, viene sempre trattato partendo dal fondo, ovvero chiedendosi quanti soldi arriveranno. Fosse per me , anche non arrivassero incentivi economici, avrei da tempo avviato una strategia politica per ampliare i confini di Verbania, per diverse ragioni: Prima di tutto, essere una città che ha una parte di territorio nel Parco Nazionale della ValGrande, ci consentirebbe un unicità assoluta. Bagnati da uno dei più bei laghi del mondo e inseriti in un parco wilderness tra i più famosi d'Europa... Solo in termini di buona comunicazione questa cosa potrebbe farci svoltare in termini turistici. Più pragmaticamente, la nostra storia è tra i monti, solo a metà ottocento circa, la popolazione del lago è divenuta maggiore di quella residente in montagna. Il progetto dell'Associazione Terre Alte Laghi, sta dimostrando che il connubio laghi montagna, in termini di turismo "slow" è vincente, e loro (terre alte intendo) si sono solo guardati in giro per capire (e lo dico in termini assolutamente positivi) questa ovvietà. La politica potrebbe fare di più, con un territorio più ampio e anche montano, potrebbe ragionare di progetti innovativi (per noi innovativi, in altri posti già ampiamente collaudati) come una gestione responsabile ed economica della filiera del legno, trattamento energetico delle biomasse, agricoltura di montagna (per nicchie interessantissime di mercato) , valorizzazione delle strutture rurali decadenti... Tutto ciò, con una Verbania sensibile e lungimirante non solo sarebbe fattibile (anche in termini di ricerca di fondi comunitari), ma sarebbe auspicabile. Per non parlare del fatto che la macchina amministrativa, tanto bistrattata da alcuni, ha bisogno di organico , e che attualmente le assunzioni sono difficili, quindi un inserimento dell'organico in forza a Cossogno nella struttura verbanese, potrebbe fare solo un gran bene. Se questo progetto riuscisse bene, potremmo davvero iniziare a scrivere una nuova e bella pagina politico/economica del territorio. L'unica cosa che mi lascia perplesso è il fatto che la proposta parta da Cossogno e non da Verbania, a significare che l'attuale Sindaco di Cossogno ha una aperture mentale e una visione decisamente più ampia di quella che dovrebbe avere il Sindaco del capoluogo di provincia , notoriamente più incline ad essere poco collaborativo... speriamo.
Ispettorato del Lavoro VCO i dati 2016 - 12 Febbraio 2017 - 11:41
Il giusto
Per i negozi capisco una certa piccola elasticità non siamo automi, ma quando chi serve l'affettato ha il berrettino ,e da dietro spunta la coda di cavallo mi state prendendo in giro.
"Cossogno: con Verbania o nell'Unione dei Comuni?" - 9 Febbraio 2017 - 17:54
speriamo , sarebbe una grande occasione
Per quanto mi riguarda già nel 2012 scrissi questo post: http://www.verbaniafocuson.it/n40911-quando-la-politica-egrave-debole-le-idee-non-camminano.htm , tutte cose che pensavo da molto tempo prima di scriverlo. Il problema è che il livello politico locale è normalmente poco lungimirante, il tema dei confini, dei fondi ( € ) ai Comuni, viene sempre trattato partendo dal fondo, ovvero chiedendosi quanti soldi arriveranno. Fosse per me , anche non arrivassero incentivi economici, avrei da tempo avviato una strategia politica per ampliare i confini di Verbania, per diverse ragioni: Prima di tutto, essere una città che ha una parte di territorio nel Parco Nazionale della ValGrande, ci consentirebbe un unicità assoluta. Bagnati da uno dei più bei laghi del mondo e inseriti in un parco wilderness tra i più famosi d'Europa... Solo in termini di buona comunicazione questa cosa potrebbe farci svoltare in termini turistici. Più pragmaticamente, la nostra storia è tra i monti, solo a metà ottocento circa, la popolazione del lago è divenuta maggiore di quella residente in montagna. Il progetto dell'Associazione Terre Alte Laghi, sta dimostrando che il connubio laghi montagna, in termini di turismo "slow" è vincente, e loro (terre alte intendo) si sono solo guardati in giro per capire (e lo dico in termini assolutamente positivi) questa ovvietà. La politica potrebbe fare di più, con un territorio più ampio e anche montano, potrebbe ragionare di progetti innovativi (per noi innovativi, in altri posti già ampiamente collaudati) come una gestione responsabile ed economica della filiera del legno, trattamento energetico delle biomasse, agricoltura di montagna (per nicchie interessantissime di mercato) , valorizzazione delle strutture rurali decadenti... Tutto ciò, con una Verbania sensibile e lungimirante non solo sarebbe fattibile (anche in termini di ricerca di fondi comunitari), ma sarebbe auspicabile. Per non parlare del fatto che la macchina amministrativa, tanto bistrattata da alcuni, ha bisogno di organico , e che attualmente le assunzioni sono difficili, quindi un inserimento dell'organico in forza a Cossogno nella struttura verbanese, potrebbe fare solo un gran bene. Se questo progetto riuscisse bene, potremmo davvero iniziare a scrivere una nuova e bella pagina politico/economica del territorio. L'unica cosa che mi lascia perplesso è il fatto che la proposta parta da Cossogno e non da Verbania, a significare che l'attuale Sindaco di Cossogno ha una aperture mentale e una visione decisamente più ampia di quella che dovrebbe avere il Sindaco del capoluogo di provincia , notoriamente più incline ad essere poco collaborativo... speriamo.
5° "Cimento Invernale" a Mergozzo - 5 Febbraio 2017 - 22:04
Re: Non è vero Maurilio
Ciao Giovanni Guarda oltre. Se ha problemi cardiaci, prima o poi un giro in pronto soccorso lo dovrà fare. Così anticipa solo i tempi e poi se crepa, l'INPS ringrazia (e quindi tutti noi)!
"Via Muller e di via Quattrini manutenzioni non rinviabili" - 4 Febbraio 2017 - 09:15
siamo a posto..
se un gruppo consigliare si riduce a segnalare la scarsa manutenzione (leggi asfalto) di vie cittadine siamo messi male non tanto per il giusto sollecito, ma la domanda è, ma i vigili e soprattutto il Quartiere dove sono? e se proprio vogliamo fare un serio elenco di manti stradali ammalorati, i preposti, sempre che ne abbiano voglia, possono con semplice giro in bicicletta compilare una cartina aggiornata
Incentivi per chi possiede auto elettriche e/o ibride - 3 Febbraio 2017 - 18:58
Demagogia o lungimiranza?
Non riesco a comprendere perché prima di sentenziare non si tenta un minimo di analisi sull'argomento. Per quanto può valere la mia opinione provo ad esporla, anche se in altri commenti avevo già argomentato. In primo luogo vorrei sfatare il luogo comune in cui si parla di automobili per pochi, in quanto molto più costose, in parte può essere vero, ma quanti SUV o auto alla moda strapagate si comprano? Se vi dicessi che si trovano signore auto ibride elettriche/benzina a 11 mila euro con un anno di vita con 11 mila km percorsi? http://m.autoscout24.it/risultato?cid=0&atype=C&makemodelmodelline=70&mmvco=1&make=70&mmvmk0=70&model=&mmvmd0=&makemodelmodelline=&version=&pricefrom=&priceto=15000&fregfrom=&fregto=&kmfrom=&kmto=20000&fuel=2&gear=&PowerType=kW&powerfrom=&powerto=&powerFromRaw=&powerToRaw=&zipc=I&zip=&lat=&lon=&myPlace=&cy=I&bcol=&doorfrom=&doorto=&seatsfrom=&seatsto=&uph=&icol=&prevownersid=&ustate=N%2CU&emclass=&custtype=&adage=&seal=&paging=1&sort=price& Con una cifra intorno ai 45 mila euro, si potrà a breve comprare la versione economica della Tesla, auto spettacolare per estetica e prestazioni, quindi sia per un semplice operaio che per chi può permettersi un SUV di buona qualità non vi è grande differenza tra le auto preistoriche ed il futuro. È solamente una questione di mentalità non di soldi. Se invece si vuol stare nel mezzo esistono auto come le Toyota Auris ibrida benzina/elettrica che con meno di 20 mila euro si può acquistare nuova, se poi ci si iscrive a qualche gruppo d'acquisto si fanno dei veri affari. Il famoso bollo si paga solo per i kw termici, quindi si hanno ulteriori risparmi. Provate a pensare fuori dagli schemi ed usate un po d'immaginazione, sia le ibride che le elettriche ovviamente, nella circolazione a bassa velocità, in centro città ed in particolare sul corso Mameli ad Intra, andrebbero entrambe in elettrico, e non si sentirebbe altro che il rumore del rotolamento pneumatici, non ci sarebbe nessuna emissione di co2 , e nei giorni scorsi chi bazzica Milano ha ben presente il problema inquinamento atmosferico. Inoltre se veramente rendiamo fruibile con la bicletta la città con piste dignitose, forse si apprezzerebbe, il giro con la famiglia in bicletta od andare semplicemente al lavoro senza doversi subire lo scarico fumi di un diesel taroccato.Aggiungerei come auspica Giovanni la riduzione di automobili in centro città, abbinata ad un servizio pubblico ecologico ed efficiente, sarebbe l'ottimo, certo continuare a costruire parcheggi in centro non è la via maestra per raggiungere certi obbiettivi. “Rare sono le persone che usano la mente, poche coloro che usano il cuore e uniche coloro che usano entrambi.” Rita Levi Montalcini
MilanoInside: Buon compleanno Eataly! - 1 Febbraio 2017 - 10:52
Re: Non capisco...
Ciao Maurilio; ti do ragione al 50%. Le mie argomentazioni esulano da considerazioni politiche inserite sempre come il prezzemolo. Andanso in giro per il mondo sono il primo a irritarmi nel vedere tante catene internazionali che vendono prodotti tipici italia (pizze, caffè & cappuccini ecc.). Eataly è una formula giusta se è localizzato all'estero ma le rivendite in suolo italico non hanno alcun senso. Da noi è un doppione, a prezzi maggiorati, di prodotti posti nel miogliore scaffale dei supermercati e certamente non regge la concorrenza delle varie rivendite di prodotti tipici. Un parigino o un londinese sa dove andare nella sua città per trovare pordotti della gastronomia italiana ma noi italiani abbiamo già tutto quotidianamente nelle nostre rivendite abituali.
M5S su revoca fondi Fondazione Cariplo - 17 Gennaio 2017 - 11:49
finanziamento Fondazione vco per Emodinamica
Sono allibito! non sto a ripetere di chi potrebbe essere la colpa,perchè e per come: tutte riflessioni che risultano essere obsolete considerando in che mani siamo finiti ormai da tempo immemorabile.Ma una domanda me la voglio porre? mi pare che esista una assemblea dei Sindaci che ogni tanto si riunisce per parlare di Sanità del Territorio e quant'altro ,o no? E di questo mancato finanziamento non se ne è mai parlato? Ma cari Sindaci,Tutti indistintamente,ci siete o,come si dice,ci fate? Non sarebbe toccato anche a voi informarvi e sapere che fine aveva fatto quella montagna di soldi per l'Emodinamica? Domanda che giro anche ai Sindacati di categoria,se esistono ancora, e ai vari Servizi Sociali del Territorio.Qui ormai si respira L'abbandono. Noi ci sentiamo come quegli Eserciti mandati a combattere sul campo senza sapere contro chi e per cosa.
Agenda Digitale: le proposte del PD - 16 Gennaio 2017 - 18:29
Re: La maggioranza propone a se stessa?!
Ciao Carla Cerutti ,e' tutto un giro di partita,in realta'.......se vuoi,privatamente,ti posso gia' scrivere quale saranno i soggetti ai quali verranno affidate queste cose,a partire dalla solita cooperativa che ha le mani dappertutto,come il prezzemolo ,per finire con le smart city ,sempre ''agganciate '' alla suddetta cooperativa............il solito spartito........ehhh
M5S: "2017: Non solo proteste ma proposte" - 14 Gennaio 2017 - 17:40
Emergenza plastica
E' vero ciò che dice Giovanni%: attualmente non c'è un'emergenza bottilgie di plastica.Ma perchè non consentire le due possibilità? Raccolta manuale di chi ci si vuole dedicare percependo un piccolo compenso e raccolta effettuata da CONSER per chi non ha voglia, tempo o possibilità di andare in giro a raccogliere plastica, vetro e lattine. Non mi sembrano incompatibili le due soluzioni: anzi, una perfezionerebbe l'altra e probabilmente sensibilizzerebbe ancor di più la cittadinanza sulla raccolta differenziata.Provare costa poco.
M5S: "2017: Non solo proteste ma proposte" - 14 Gennaio 2017 - 12:23
Plastica
Ognuno dice la sua ma in giro però è pieno di bottiglie e bottigliette di plastica, lungo le rive dei fiumi, dei laghi dei mari, nelle montagne e Valli, lungo le strade, che siano pfand che siano cauzioni o chiamatele come volete, che male vi è se qualcuno le raccoglie e le riporta e si intasca i Pfand alla faccia di chi non vuole far la fatica di conferirli ne preferisce lasviare i pochi centisimi nell'ambiente? Siccome nessuno ha trovato o avanzato una proposta seria per eliumeinare la plastica che viene comu nemente buttata in giro questa potrebbe essere una idea da tentare....e che la faccia pure il Pd basta che si trovi una soluzione allo schifo che dobbiamo avere nel nostro ambiente....
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti