Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

lavoratore

Inserisci quello che vuoi cercare
lavoratore - nei post
Presentazione "Falli ridere” - 10 Novembre 2016 - 10:14
"Falli ridere” - Il libro di Alessandro Nocilla. Presentazione ufficiale, sabato 12 novembre al Forum di Omegna .
PsicoNews: Noi, porcospini di Schopenhauer - 26 Ottobre 2016 - 08:00
Il gruppo di lavoro come fonte di supporto per contrastare lo stress lavoro-correlato.
LegalNews: Riconoscimento della subordinazione in capo al lavoratore autonomo - 10 Ottobre 2016 - 08:00
La Suprema Corte, con la recentissima sentenza n. 18586 del 22.09.2016, è tornata sul tema del riconoscimento della natura subordinata di un rapporto di lavoro qualificato dalle parti come autonomo, anche quando la lavoratrice abbia svolto la proprio attività senza vincoli di orario e con un elevato grado di autonomia.
PsicoNews: Chi non lavora non fa l’amore - 5 Ottobre 2016 - 08:00
Gli effetti dell’eccesso di lavoro e il ruolo delle organizzazioni lavorative in una bella ricerca tutta italiana.
LegalNews: Patto di prova nel contratto di lavoro subordinato: quando è valido? - 19 Settembre 2016 - 08:00
La Suprema Corte con la recentissima sentenza n. 17921 del 12.09.2016 è tornata ad esaminare il tema della validità del patto di prova inserito in un contratto di lavoro subordinato, concentrandosi in particolare sulla sua funzione.
LegalNews: Indagini investigative sul lavoratore: quando sono ammissibili? - 5 Settembre 2016 - 08:00
Con la sentenza n. 9749/2016 la Suprema Corte ha esaminato il tema dell’ammissibilità delle attività investigative da parte di agenzie incaricate dal datore di lavoro di accertare eventuali condotte del lavoratore idonee a minare il rapporto di fiducia.
“Ciak si Canta” - Get On Up - 20 Luglio 2016 - 13:24
Terzo appuntamento con la rassegna “Ciak si Canta”, alle 21.00 prove libere di coro con la partecipazione di alcune formazioni corali…e a seguire alle ore 22.00 proiezione Cinematografiche a cura del CineCircolo Giovanile Socio Culturale Don Bosco.
Work4You: Dimissioni telematiche, al via la procedura. - 15 Marzo 2016 - 08:03
Da oggi le dimissioni volontarie e la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro dovranno essere effettuate in modalità esclusivamente telematiche, tramite una procedura semplice e sicura.
Scrutatori per elezioni referendarie - 9 Marzo 2016 - 10:11
Elezioni referendarie 17 aprile 2016: sino al 18 marzo è possibile comunicare la disponibilità alla nomina di scrutatore (se già iscritti nell'apposito all'albo).
Lega Nord: Interpellanza e "conflitti" - 16 Febbraio 2016 - 11:19
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato e il testo di una Interpellanza della Lega Nord Verbania, riguardante rapporti tra cooperative, associazioni e politica.
Work4You: Disoccupati: corsi di formazione per mulettisti - 19 Gennaio 2016 - 08:01
L'agenzia formativa EnAIP, riconosciuta dalla Regione Piemonte, organizza corsi di formazione per mulettisti.
LegalNews: Furto di modestissimo valore: è legittimo il licenziamento? - 18 Gennaio 2016 - 08:04
La Suprema Corte, con la recente Sentenza n. 24530/2015, ha esaminato il tema della legittimità del licenziamento nel caso in cui il dipendente abbia sottratto un bene di modestissimo valore.
Frontalieri: odg congiunto a Domo e Verbania - 13 Gennaio 2016 - 19:06
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dei consiglieri Angelo Tandurella e (Domodossola) e Lucio Scarpinato (Verbania) sui frontalieri: "il nuovo accordo toglie risorse a famiglie e Comuni”.
Parrucchiere-scrittore per far ridere i clienti - 27 Dicembre 2015 - 09:16
Riportiamo una delle storie raccontate da CNA Piemonte Nord, che riguarda Alessandro Nocilla, acconciatore di Omegna, che ha pubblicato un libro con molti consigli utili per incrementare la clientela e migliorare anche se stessi.
LegalNews: Pignoramento del quinto dello stipendio: la Consulta conferma il proprio orientamento - 14 Dicembre 2015 - 08:00
La Corte Costituzionale con la recente Sentenza n. 248 del 03 dicembre 2015 è tornata ad esaminare l’annosa questione della costituzionalità delle previsione della pignorabilità del quinto dello stipendio del lavoratore che lo riduce al di sotto della soglia necessaria alle sue esigenze di vita.
lavoratore - nei commenti
Nasce la costituente cittadina di Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale - 18 Novembre 2016 - 10:44
sottozero%
Sempliciotto è l'elettore-lavoratore che vota Lega in quanto spera in un proprio miglioramento. Tu invece fai parte delle elite?La tua mancanza di rispetto è vergognosa La tua supponenza ti porta a scrivere cose di cui ti dovresti vergognare dimostrando di avere il cervello scollegato.Quei lavoratori sempliciotti sono gli stessi che ti permettono adesso di vivere bene molti di loro pagando con la vita mamma mia che squallore da gente che non ha il coraggio di mettere il proprio nome non c'è altro da aspettarsi.............. ho sbagliato io a provare a discutere addio
Nasce la costituente cittadina di Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale - 18 Novembre 2016 - 09:22
Re: Sempliciotti e semplici
Ciao caro Robi, ti sorprenderai ma voglio dirti che, per quanto concerne la sinistra, HAI PERFETTAMENTE RAGIONE. C'è una finta sinistra libeista e radical chic insieme a una minoranza massimalista ancorata a vecchie ideologie che hanno il denominatore comune di essere scollegate alle classi lavoratrici. Come ho già scritto non sei tu il sempliciotto. Tu da politologo aderisci consapevolmente a determinate idee e a tutte le loro conseguenze economiche e sociali. Robi hai idee per le quali dissento profondamente ma comunque hai delle idee. Sempliciotto è l'elettore-lavoratore che vota Lega in quanto spera in un proprio miglioramento. Per tanti motivi il futuro per le prossime generazioni si prospetta moto difficile. Serve forse un nuovo modello di società. Coservatori, finti-sinistri, sinistri-massimalisti e chiassosi grillini non serviranno più a nulla.
"Sì" al casellario d'obbligo per lavorare in Svizzera - 16 Novembre 2016 - 14:55
Populismo quanto basta...
Robi, Max Lavecchia e altri, state mettendo sullo stesso piano aspetti completamente diversi. Iniziamo con il dire che un lavoratore regolare, frontaliere o domiciliato, è censito, paga tasse, contributi e tutto il resto, in Italia, Svizzera e nel resto del mondo! Quindi, dire che "l'immigrazione ha portato molti problemi di ordine pubblico e la delinquenza straniera dilaga" è una "baggianata" (senza offesa)! Di quale immigrazione stiamo parlando? Ovvio che il problema c'è con tutti quelli che non sono "regolari", stipendiati in nero, reclutati con metodi "poco leciti" e via discorrendo. Quando "importi(are) in casa propia personale selezionato", lo hai già selezionato, "anche a livello penale" anche se non è obbligatorio! Questo è il caso dei frontalieri. Ricordiamo che In Italia, per poter accedere a diversi ruoli, in particolare nel pubblico, è necessario, almeno lo era fino a qualche tempo fa, presentare il certificato del casellario giudiziale, non mi sembra che sia servito a granchè! Quello che non si dice, almeno in Italia, è che c'è una "classe media" Svizzera, "inca**ata" con gli italiani, ma, soprattutto con gli imprenditori svizzeri, perchè, approfittando del cambio favorevole, assumono lavoratori italiani, a parità di specializzazione, pagandoli molto meno. Ma stiamo parlando di una minoranza, visto che la maggior parte dei frontalieri occupa posizioni di "basso" profilo. Cosa significa "distingua lavoratori specializzati da manovalanza generica"? La manovalanza generica sono i frontalieri! Cavalcando questo "malcontento", le paure per un'immigrazione, anche se solo di passaggio, selvaggia, qualcuno ne sta approfittando, con del "buon sano" populismo, che non porta a nulla se non a far parlare di se', tutto il mondo è paese! Saluti Maurilio
"Sì" al casellario d'obbligo per lavorare in Svizzera - 16 Novembre 2016 - 06:44
malessere generale
Forse il problema è più generale. Il frontaliere è un lavoratore specializzato e non un pregiudicato. In Svizzera come in tutti i paesi occidentali l'immigrazione ha portato molti problemi di ordine pubblico e la delinquenza straniera dilaga. Purtroppo in momenti del genere e data l'incapacità dei governi di far fronte al fenomeno i problemi si confondono. Servirebbe un sano pragmatismo che distingua lavoratori specializzati da manovalanza generica, delinquenti da gente perbene. Ma per far questo occorrono leggi ferree e controlli. E certamente non il lassismo e il permissivismo che finalmente stanno crollando sotto i colpi della vita reale. La colpa è solo degli imbelli governi occidentali che sono riusciti a far marcire una società sana in nome di multiculturalismo e assistenzialismo, abbandonando sicurezza e rispetto per le leggi. E il risultato è anche che i frontalieri da lavoratori specializzati sono diventati ratti. ..
Incidente mortale sul lavoro - 18 Ottobre 2016 - 20:29
No, non è solo fatalità-
No, Simona, non si tratta solo di fatalità. E' sempre la somma di mancanza di sicurezze da parte del datore di lavoro, e di disattenzione da parte del lavoratore. Parla uno che ha vissuto tanti anni e in diversi ambienti di lavoro, e la cosa continua a ripetersi. Credo nel vecchio adagio che dice " Un lavoratore non deve mai potersi fare male ". Cioè il datore di lavoro deve garantire sempre e comunque la totale sicurezza sul posto di lavoro.
Forno crematorio: "perchè non andremo a votare" - 11 Aprile 2016 - 16:42
Re: sig. Maurilio
Ciao sibilla cumana il mio libretto di lavoro è datato 1982, anche se ero uno studente lavoratore...a proprio di primo pelo non lo sono nemmeno io! Almeno, dalla nostra abbiamo l'esperienza!! ...non dichiarare la mia attività, non è un vezzo, ma una scelta ben precisa! Io ho scelto di commentare e condividere pensieri con persone che usano uno pseudonimo, non capisco perchè, pur mettendoci una faccia e un nome reale poco comune, il valore di quello che dico dipenda da quello che faccio. Se fossi un ciabattino, le mie argomentazioni varrebbero meno? Io seguo volentieri i commenti di tutti, senza pregiudizi di sorta. Saluti Maurilio
Work4You: Dimissioni telematiche, al via la procedura. - 16 Marzo 2016 - 18:01
Nella testa dei PD
Probabilmente nella testa dei PD ( e di chi sorregge loro la coda) che formulano ed emanano queste leggi/forzature non vi è il minimo conceto di cosa voglia dire essere un lavoratore privato o pubblico che sia: in effetti molti di quei PD che stanno ora a Roma sono tutti figli di papà, figli che non hanno mai avuto padri operai, madri lavoratrici, altrimenti non se ne uscirebbero con queste forzature innaturali. Volevano spingere sulle dimissioni telematiche? Bene, sarebbe sato molto più corretto e semplice affiancare le due soluzioni, dicendo che da oggi chi voleva dare le dimissioni poteva farlo col vecchio sistema oppure telematicamente, non escudendo nessuna delle due ipotesi. Ma nulla si può pretendere da chi si è montato la testa in quel modo.....
Work4You: Dimissioni telematiche, al via la procedura. - 16 Marzo 2016 - 14:14
ma chi vogliono prendere in giro.
Non ho capito, per evitare le dimissioni in bianco si sono inventate le dimissioni telematiche? non ditemelo, ma le dimissioni in bianco erano per agevolare il datore di lavoro quando voleva lasciare a casa il lavoratore (la vittima), oggi con il Jobs Act (bisogna essere dei fessi a chiamare in inglese una legge applicata in italia), questo problema non esiste più, come dice lupusinfabula, proprio grazie a questa legge di ostacoli per la ditta non ce ne sono più e spendono soldi per fare informare di una stronzata del genere che ha un solo significato: prendere per il fondo della schiena i lavoratori sopra di tutto i giovani, grazie pd.
ODG per Giulo Regeni - 4 Marzo 2016 - 12:26
Re: %
La vicenda è estremamente controversa dal punto vista giuridico e sulla corretta riscostruzione dei fatti. Mi va bene come sono trattati i due italiani in India? I marò non hanno conosciuto fino a questo momento il carcere. Sono stati prima in un residence dove cnsumano pasti che costavano una mesata di salrio di un lavoratore indiano e per poi finire comodamente nei locali dell'ambsciata. Hanno avuto anche tanti permessi per ritornare i patria. Trattamento inumano e crudele. Ricordo che il popolo indiano si è visto trucidare due pacifici pescatori. Consideriamo che il popolo indiano si è visto trucidare dei pacifici pescatori.
Frontalieri a Roma: non sanno chi siamo - 3 Marzo 2016 - 17:02
Frontalieri
Tutti i commenti confermano una situazione, uno stato vergognoso, dove il lavoratore, costretto a prestare la sua opera all'estero (in questo caso nel vicino TICINO), non hanno identità nel proprio paese, sono semplicemente sconosciuti e/o ignorati. Che tristezza, mi viene da piangere, dove c'è qualità di vita in Italia per la povera gente"???
M5S su ricorso taglio vitalizi regionali - 31 Dicembre 2015 - 01:55
Vitalizi
Ritengo che il vitalizio sia un furto al popolo che i politici si sono votati, TUTTI! E' inutile gridare allo scandalo e a convincere questi fenomeni a passarsi una mano sulla coscienza; ma perchè secondo voi questi una coscienza c'è l'hanno? Con quello che stanno intentando direi proprio di no. Ci sono persone che hanno lavorato una vita e prendono pensioni da fame, questi per essere stati seduti sulle scragne dei poteri politici, quindi non hanno concluso i loro percorsi lavorativi come qualunque altro lavoratore, pretendono di portarsi via denari non dovuti. Vorrei fare a queste persone una sola domanda: COME MAI PER VOI I DIRITTI ACQUISITI VALGONO E PER IL RESTO DEL POPOLO LI AVETE ELIMINATI (piccolo esempio le pensioni). F E N O M E N I VERGOGNATEVI!!!
Stato d'agitazione dipendenti Sanità Pubblica - 5 Dicembre 2015 - 15:06
Per lupusinfabula
Devo contraddirla su una parte di quanto ha dichiarato nel commento: i politici incapaci ed insulsi che ci governano la vedono benissimo questa realtà perchè sono proprio loro che se la sono creata a lor pro ma contro il popolo lavoratore, si quel popolo che li sta mantenendo con stipendi da nababbi. Hanno però potuto compiere questo disastro/scempio nel campo del lavoro anche grazie alla complicità di moltissimi sindacalisti che hanno sempre speculato su questo, facendosi carriere di comodo e guadagnando una marea di denaro, oltre a farsi riconoscere delle pensioni da vergogna (andate a vedere su internet gli scandali che ha denunciato nei suoi servizi la Gabanelli di Report); oggi però, pensando di lavarsi le coscienze per le loro melmate, con una falsa parvenza di indignazione, scendono nelle piazze coi lavoratori; senza però scomporsi e scostarsi troppo dalla loro vera identità; no non avete capito! non per rispetto ai lavoratori, ma per non infastidire qualche politico o amministratore pubblico di turno che potrebbe tornargli utile per i propri interessi.
SEL VCO su ospedale unico - 27 Novembre 2015 - 07:04
Ospedale unico
Questo comunicato è la chiara posizione di come è messa la quasi totalità dell'attuale "politica" italiana, CONFUSIONARIA, DISFATTISTA E ARROGANTE: facciamo un po di riordino, prima l'ospedale unico non andava bene e non lo si è fatto ma in molti hanno mangiato lo stesso - oggi, nonostante molti investimenti fatti ultimamente sui presidi già esistenti (Domo e Verbania), l'ospedale unico va bene; ah è vero, che stupido che sono, ci sono quelli che non avevano potuto mangiare prima che reclamano la loro fetta. Ecco perchè l'attuale "politica" non è più credibile; fanno credere al popolo di farsi la guerra tra loro mai poi nella realtà sono tutti amici e tali vanno a braccetto e sotto sotto si fanno spalletta, sopratutto quando devono aumentarsi gli stipendi e i benefit; ne è l'esempio la vicenda dei vitalizzi, TUTTI (tranne i penta stellati), hanno sempre affermato che erano diritti acquisiti e quindi non erano da toccare, peccato che anche le pensioni erano un diritto acquisito per il popolo lavoratore, ma loro se ne sono altamente fregati. Ecco perchè da cittadino indignato dico a questi signori: abbiate la decenza di tacere e di finirla di prendere per i fondelli il popolo; voi vigilate? vigilate su cosa, su altri politici che si mettono ad un tavolo a giocare a monopoli con i soldi veri di chi fa fatica a tirare avanti? Se potete e se ci riuscite, fate i seri!
Le parole chiave delle assunzioni nel VCO - 16 Agosto 2015 - 11:01
Preciso poi
Preciso poi che mi è stato detto che ad ogni busta paga corrisponde un assegno di eguale importo cosicchè tutto combaci: è il lavoratore stesso che poi nei giorni seguenti restituisce "spintaneamente" la differenza tra l'importo dell'assegno e quanto verbalmente concordato. E non conviene fare i furbi perchè in quei posti sicuramente ti giochi la riassunzione e correrà la voce in modo che nessuno più ti darà da lavorare ma se trattieni il "quantum" in più il servizio di recupero crediti è molto più convincente ed immediato e non usa certo i toni ed i metodi soft di Equitalia.
Le parole chiave delle assunzioni nel VCO - 16 Agosto 2015 - 10:52
In realtà
In realtà tutti i torti Repossi non li ha: mi hanno raccontato (ma per onor del vero in altra regione italiana) che per non incorrere in problemi la bustra paga degli stagionali nelle strutture turistiche è formalmente perfettamente in regola: in realtà è quanto poi viene in realtà elargito che è di parecchio inferiore. In cambio però, il datore di lavoro simula un periodo di tempo di assunzione sufficiente a far garantire al lavoratore nel restante periodo dell' anno, l'indennità di disoccupazione. Tale indennità che per noi italiani è al limite della sopravvivenza (ma in certe regioni si abbina nella stagoine morta al altre attività "in proprio" come pesca, agricoltura,manovalanza edilizia) è invece un'ottima occasione per i lavoratori extracom che per quei mesi di non lavorano rientrano ai loro paesi e con la disoccupazione italiana fanno comunque vita da nababbi. Ovvio che se qualcuno si lamenta l'anno successivo non viene riassunto.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti