Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

presidente del consiglio regionale

Inserisci quello che vuoi cercare
presidente del consiglio regionale - nei post
Autonomia Piemonte: Cirio scrive al Ministro - 11 Settembre 2019 - 12:05
Il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, ha inviato al neo ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, la documentazione sulla richiesta di maggiore autonomia differenziata approvata il 9 agosto scorso dalla Giunta ed attualmente all’esame del consiglio regionale.
Piano di Tutela della Acque: VCO scrive a Regione - 9 Settembre 2019 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, la nota che il presidente Lincio ha inviato oggi al presidente della Regione Piemonte ed all'Assessore Marnati riguardante il Piano di Tutela della Acque.
Pallavolo Altiora stagione al via - 2 Settembre 2019 - 15:03
Mese di Settembre ricco di novità in casa ALTIORA, Oggi, lunedì 2 cominciano gli allenamenti per la stagione sportiva 2019-2020 , la palestra Ranzoni vedrà alternarsi lo staff tecnico alla guida delle formazioni giovanili e delle compagini over 18.
Aggiornamenti frana in frazione di Mergozzo - 25 Luglio 2019 - 08:01
Si è svolta martedì sera presso l’Antica Latteria di Mergozzo una riunione di aggiornamento sullo stato dei lavori relativi alla Frana di Bettola. Riapertura prevista per il 10 agosto. Di seguito la nota del Comune di Mergozzo.
Sanità VCO: incontro e polemiche - 17 Luglio 2019 - 08:01
Riportiamo il resoconto di Regione Piemonte della visita nel VCO e i comunicati di botta e risposta dell'Assessore Icardi e di Aldo Reschigna.
Maggia: lettera degli studenti - 16 Giugno 2019 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo la lettera degli studenti del Maggia spedita al ministro della pubblica istruzione, neo presidente della regione e neo assessore regionale all'istruzione, al presidente della provincia, al consigliere delegato all'edilizia scolastica, ai parlamentari locali e al sindaco d Stresa in cui bocciano nuovamente la soluzione campetti.
Nominata la nuova Giunta regionale - 15 Giugno 2019 - 18:06
Undici gli assessori, con un’eta media che supera di poco i 40 anni, che insieme a Cirio avranno il compito di guidare il Piemonte.
Pallavolo Altiora cambia per la nuova stagione - 7 Giugno 2019 - 11:27
Il consiglio direttivo di Altiora Pallavolo Verbania annuncia che Marco Calcaterra non farà parte dello staff tecnico societario per la stagione sportiva 2019/2020.
Provincia istituisce tavolo permanente su Mercatone UNO - 1 Giugno 2019 - 10:03
La Provincia del VCO, tramite il suo presidente, Arturo Lincio, dirama un comunicato, in cui annuncia l'istituzione di un tavolo di crisi permanente per monitorare gli sviluppi della vicenda Mercatone UNO.
Piemonte, la composizione del consiglio - 28 Maggio 2019 - 15:03
Con l’elaborazione dei dati praticamente definitivi del Ministero sulla piattaforma Eligendo (4805 sezioni su 4807) effettuata dal Csi Piemonte, è possibile fotografare la composizione del prossimo consiglio regionale subalpino.
Fantasia è il tema della Fabbrica di Carta 2019 - 1 Aprile 2019 - 15:03
“Da Pinocchio a Harry Potter... e oltre”: la ventiduesima edizione del Salone del Libro del Verbano-Cusio-Ossola è dedicata al genere fantasy. Inaugurazione il 24 aprile per lanciare “Rodari 2020” alla presenza di Pino Boero, il maggior studioso italiano di Gianni Rodari.
Riserva MAB UNESCO Ticino Val Grande Verbano ha cominciato il suo viaggio - 27 Marzo 2019 - 11:28
Si è svolta venerdì 15 marzo, a bordo del "Piroscafo Piemonte" della flotta della Navigazione Laghi, la più antica imbarcazione a vapore d'Italia (1904) ancora in esercizio, la cerimonia che ha ufficializzato agli enti territoriali che hanno aderito al Programma MAB - Riserva "Ticino Val Grande Verbano", l’appartenenza alla Riserva della Biosfera, patrimonio UNESCO.
Studenti del VCO tra i vincitori del Progetto di Storia Contemporanea - 24 Marzo 2019 - 18:06
Quindici studenti del Vco tra i vincitori della 38° edizione del Progetto di Storia Contemporanea.
Provincia VCO in arrivo 14 milioni - 23 Marzo 2019 - 19:06
Accordo transattivo tra provincia e regione per 17 milioni di euro. In arrivo 14 milioni. Di seguito la nota della Presidenza della Provincia del VCO.
Nasce Fondazione “Tones on the Stones” - 20 Febbraio 2019 - 18:06
La Fondazione “Tones on the Stones” è stata ufficialmente presentata al pubblico sabato 16 febbraio, nella cornice di Villa San Remigio a Pallanza. Costituitasi nel dicembre 2018, raccoglie il testimone da “Atelier la voce dell’arte” che per dodici anni ha portato avanti il festival, unico e suggestivo nel suo genere.
"Avvicinare le montagne" incontro in Regione - 2 Febbraio 2019 - 10:23
Richiesta dal presidente della Provincia del Verbano Cusio Ossola e dai sindaci di Baceno, Crodo, Trasquera e Varzo, si è svolta giovedì presso la V° Commissione Ambiente del consiglio regionale l'audizione in merito all'Accordo Territoriale riguardante la razionalizzazione e l'integrazione del Sistema delle Valli Divedro e Antigorio.
Con Matera 2019: presentazione del libro di Michele Lapetina - 11 Gennaio 2019 - 15:03
Il tema della Basilicata accompagnerà l'incontro aperto al pubblico per la presentazione del libro di Michele Lapetina "Da tann a mò.. e dopp?" ( da allora ad oggi...e dopo?).
Maggioranza Provincia VCO risponde a Reschigna - 8 Gennaio 2019 - 08:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del gruppo consigliare di maggioranza della provincia del VCO, riguardante alcune dichiarazioni del Vice presidente della Regione Piemonte, sulle problematiche dell'Ente.
Premio Stresa Narrativa 2018 - 20 Ottobre 2018 - 15:03
Il Premio Stresa di Narrativa verrà assegnato domenica 21 ottobre 2018, alle ore 17, presso l’Hotel Regina Palace – ingresso libero.
FdI: Interrogazione in Regione Lombardia sul VCO - 17 Ottobre 2018 - 08:01
Su richiesta Luigi Songa, il gruppo di Fratelli d’Italia al consiglio regionale della Lombardia ha presentato una interrogazione al presidente Fontana per avere maggiori delucidazioni in merito a cosa succederebbe in caso di annessione del VCO al Lombardia.
presidente del consiglio regionale - nei commenti
Montani replica al PD su bando periferie - 24 Settembre 2018 - 12:03
Sentenze e dintorni
riprendo da altro post e ribadisco: Allora leggiamola la sentenza visto che i pareri sono discordanti: https://www.cortecostituzionale.it/actionSchedaPronuncia.do?anno=2018&numero=74 [..] per questi motivi LA CORTE COSTITUZIONALE dichiara l’illegittimità costituzionale dell’art. 1, comma 140, della legge 11 dicembre 2016, n. 232 (Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019), ***nella parte in cui non prevede un’intesa con gli enti territoriali in relazione ai decreti del presidente del consiglio dei ministri riguardanti settori di spesa rientranti nelle materie di competenza regionale. *** [..] Non entra nel merito economico nè in quello sostanziale (se il bando è applicabile ai progetti oppure no). definisce incostituzionale l'iter seguito per la mancanza di intesa con gli enti preposti (regionali). D'altrocanto, l'emendamento al milleproroghe non tocca il tema della mancata copertura ma differisce al 2020 - al comma 1-bis, l'efficacia delle convenzioni liberando le risorse previste per altri investimenti (comma 1-ter): http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/18/Emend/1081339/1071787/index.html 01-bis. L'efficacia delle convenzioni concluse sulla base di quanto disposto ai sensi del decreto del presidente del consiglio dei ministri 29 maggio 2017, nonché delle delibere del CIPE n. 2 del 3 marzo 2017 e n. 72 del 7 agosto 2017, adottate ai sensi dell'articolo 1, comma 141, della legge n. 232 del 2016, è differita all'anno 2020. Conseguentemente, le amministrazioni competenti provvedono, ferma rimanendo la dotazione complessiva loro assegnata, a rimodulare i relativi impegni di spesa e i connessi pagamenti a valere sul Fondo sviluppo e coesione. Come si vede, il c.1-bis di cui sopra interviene sul c.141 art.1 legge finanziaria, assolutamente non toccato dalla sentenza della Corte. Non è matematica ma poco ci manca: chi vi racconta che lo slittamenteo del bando Periferie è dovuto alla sentenza, vi sta raccontando frottole. E' stata una chiara (e furba!) volontà politica: le cause sono tutt'ora ignote, così come nuovamente espresso da Decaro nell'ultimo confronto avuto con il Premier secondo il quale i fondi verranno ristabiliti attraverso un nuovo decreto nelle prossime settimane: https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/09/12/periferie-decaro-anci-accordo-con-governo-fondi-in-tre-anni-mediazione-condivisa-da-tutti-i-sindaci/4619914/ Nuovamente, ma allora le coperture c'erano e nulla c'entrava la Corte. Non è matematica...ma poco ci manca!
M5S su Bando periferie - 11 Settembre 2018 - 19:33
Sentenza
Allora leggiamola la sentenza visto che i pareri sono discordanti: https://www.cortecostituzionale.it/actionSchedaPronuncia.do?anno=2018&numero=74 [..] per questi motivi LA CORTE COSTITUZIONALE riservata a separate pronunce la decisione delle ulteriori questioni di legittimità costituzionale promosse con il ricorso indicato in epigrafe, dichiara l’illegittimità costituzionale dell’art. 1, comma 140, della legge 11 dicembre 2016, n. 232 (Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019), ***nella parte in cui non prevede un’intesa con gli enti territoriali in relazione ai decreti del presidente del consiglio dei ministri riguardanti settori di spesa rientranti nelle materie di competenza regionale. *** [..] Non entra nel merito economico nè in quello sostanziale (se il bando è applicabile ai progetti oppure no). definisce incostituzionale l'iter seguito per la mancanza di intesa con gli enti preposti (regionali). Saluti AleB
Province: settimana di mobilitazione per difendere servizi e sicurezza - 27 Marzo 2017 - 16:54
La colpa questa sconosciuta
Apprendiamo che il 7 marzo 2017, il dottor Stefano Costa, presidente della provincia del VCO, ha presentato, presso la Procura della Repubblica di Verbania, la Prefettura del VCO e la Sezione regionale della Corte dei Conti del Piemonte, un esposto cautelativo affinché vengano valutate eventuali condotte omissive e/o commissive. Nel documento, il presidente Costa elenca, tra le premesse, tutti i compiti della provincia, tra i quali cita espressamente la costruzione, gestione e manutenzione della rete stradale provinciale; la costruzione, gestione e manutenzione degli edifici per l’edilizia scolastica per le scuole secondarie superiori e la tutela e valorizzazione dell’ambiente. Il Costa elenca una serie di motivazioni economiche che porteranno ad uno squilibrio valutato in oltre 10 milioni e mezzo di euro che determinerà la “concreta impossibilità di erogare servizi fondamentali per la collettività, legati alle funzioni individuate dalla Legge n. 56/14 per le Province, con il rischio concreto ed attuale di interruzione dell’erogazione di pubblici servizi”. Nell’esposto è chiarissimo il riferimento ai provvedimenti legati alla spending rewiew (D.L 66/14 e 92/12) e agli obblighi di riversamento allo Stato dei tributi propri previsti Legge 190/14 (legge di stabilità): in pratica la causa del dissesto è imputabile per la maggior parte (9.5 mil € su 10.5 mil €) a quanto la provincia deve riversare allo stato centrale. È un atto d’accusa di straordinaria intensità quello che il presidente Costa mette nero su bianco in questo documento, ma una domanda sorge spontanea: chi ha creato le condizioni perché questo avvenga? Quale governo ha promulgato le leggi che mettono a rischio i servizi elencati in precedenza? IL D.L. 92/12 è stato promulgato dal governo Monti (sostenuto principalmente da Forza Italia e PD) mentre tutte le altre leggi sono figlie del governo Renzi (sostenuto principalmente dal PD): prendiamo quindi atto del fatto che il presidente Costa, del PD, dichiari di non poter svolgere le proprie funzioni a causa di leggi promulgate in larga parte dal PD. Ci piacerebbe inoltre sapere cosa ne pensa il Deputato PD Enrico Borghi, da sempre molto vicino al presidente Costa, che ha votato convintamente, viste le sue molte dichiarazioni in merito, la Riforma delrio del 201 che verteva proprio sulla riforma delle Province. Noi esprimiamo tutta la nostra preoccupazione per il rischio concreto che non vengano erogati servizi fondamentali ai cittadini e, nel contempo, denunciamo con forza le contraddizioni del PD che, al governo centrale, emana leggi finalizzate a tappare buchi mettendo a rischio i servizi dei cittadini e, a livello locale, esprime rappresentanti che ne denunciano le gesta. Questo Paese non si può più permette un classe politica come questa! Monica Corsini Portavoce M5S al consiglio comunale di Domodossola Milena Ragazzini Portavoce M5S al consiglio comunale di Domodossola Roberto Campana Portavoce M5S al consiglio comunale di Verbania Davide Crippa - Cinque Stelle Portavoce M5S alla Camera dei Deputati"
PD su Beata Giovannina - 23 Gennaio 2017 - 09:46
Un po' di chiarezza
Innanzi tutto, la questione che per primo ho sollevato non è posta contro qualcuno, ma in favore di chiarezza e trasparenza. Tante sono le questioni poco chiare a prescindere da se il posto (la Beata Giovannina) oggi è bello o brutto, gestito bene o male. Primo mi chiedo, se c'è una delibera di consiglio che prevede determinate cose e la Giunta non l'ha voluta rispettare , perchè non si è ritirata la delibera di consiglio (votata dalla maggioranza) prima dell'assegnazione? perchè è stata fatta una "concessione ordinaria" quando è evidente che tale concessione sia nei fatti migliorativa e ciò implica doveri differenti per il concessionario? -ecco la definizione da regolamento regionale: i) concessione demaniale ordinaria: l’ atto che abilita il possesso e l’utilizzo di un bene demaniale per un periodo superiore ad un anno, e l’occupazione non prevede l’alterazione dello stato dei luoghi, ne’ la trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio e non è soggetta al permesso di costruire di cui all’articolo 10 del decreto del presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380 (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia); riguarda beni che con l’affidamento conservano lo stesso livello di demanialità esistente, ove sono ammissibili esclusivamente interventi di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro e risanamento conservativo; l) concessione demaniale migliorativa: l’atto che abilita il possesso o l’utilizzo di un bene demaniale per un periodo superiore ad un anno e l’occupazione prevede anche soltanto una delle seguenti caratteristiche. 1)alterazione dei luoghi; 2) trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio; 3) subordinazione al permesso di costruire di cui all’articolo 10 del d.p.r. 380/2001. m) canone annuo: l’ importo da versare annualmente all’ autorità demaniale per l’occupazione del bene demaniale; n) deposito cauzionale: l’importo da versare al momento del rilascio della concessione posto a garanzia della corretta occupazione del bene demaniale; o) unità di navigazione: qualsiasi mezzo atto a navigare quali imbarcazioni, natanti, ecc... . Perchè se esiste , ed evidentemente esiste , un garbuglio sia di natura politica che di natura amministrativa, si vuole continuare a gettare fango indistintamente sulle opposizioni, quando da mesi e mesi si tenta solo di fare chiarezza? Perchè se si sono cambiate le carte in tavola, ovvero si è data nei fatti la possibilità di fare un bar e di lasciare le barche a motore , non si è fatto un bando? perché, per esempio, si faccia una gara per tutte le aree demaniali : bar-ristorante-spiaggia del Maggiore; Lido di Suna; Villa Giulia; Imbarcadero di Suna... tranne che per la Beata Giovannina e il Tennis Pallanza ? Bene il ritorno in commissione, bene se finalmente arriveranno risposte chiare
Stefania Minore aderisce alla Lega Nord - 24 Settembre 2015 - 23:49
Andrè e %
Io volevo rispondere alle obiezioni fatte ma l'esperto di latino ha tirato fuori la tiritera delle mutande ecc e se permettete io le considero insulti perchè conosco le persone implicate.......poi di politica noi parliamo sempre e rivendichiamo il diritto ad avere un consigliere eletto con i voti della Lega non è stato possibile senza le dimissioni della bignardi abbiamo semplicemente chiesto a chi era vicino alle nostre posizioni ed era uscita dal suo movimento di poterci rappresentare ricordo che queste regole non le abbiamo fatte noi.Per quanto riguarda il territorio la nostra opinione sugli ospedali e sui due Dea la conoscete per la prefettura ribadiamo che è un inutile carozzone i cui compiti vanno trasferiti ai sindaci gli altri enti interessato solo un pazzo potrebbe pensare di toglierli dovreste chiederlo ai vostri politici di riferimento cosa ne pensano visto quello che stanno combinando.capitolo toghe firme false lista apparentata con Cota consiglio regionale mandato a casa firme false lista principale chiamparino tutto bene verbania presidente del consiglio indagato con revisore dei conti firme false accertate tutto normale ma pur essendo di parte non vi viene qualche dubbio?buona serata a tutti meno che a sinistro comico da quattro soldi
Cattaneo replica al PD sulla sanità VCO - 6 Marzo 2015 - 13:33
roba da matti
Ma ci si può firmare ex presidente del consiglio regionale? E' ego o paura che non ci si ricordi di lui ? Io mi firmerò ex rappresentante degli studenti del Ferrini..
M5S: no alle elezioni provinciali - 28 Settembre 2014 - 17:25
Quoto Antonio
D'accordo con Antonio, anche se io le regioni non le abolirei ma ne farei 5 o 6 macro, con poche e chiare competenze. Non è tanto il costo delle regioni di per sè, ma i fondi che gestiscono, specie per la sanità. La regione-laender dovrebbe essere strutturata nel modo che segue (dal sito http://www.viaggio-in-germania.de/federalismo.html): "Ogni regione ha il diritto di darsi una propria Costituzione, ha un proprio governo, un parlamento eletto ogni 4 o 5 anni, un presidente del consiglio, dei ministri e ministeri. Il parlamento può emanare delle leggi regionali e dei decreti. La Costituzione regionale e le leggi non possono però in nessun caso essere in contrasto con leggi nazionali. Spesso le leggi nazionali determinano una cornice unitaria, all'interno della quale le regioni stabiliscono le regole che ritengono giuste. Le autonomie riguardano soprattutto: la scuola, le università, la cultura la polizia la tutela del paesaggio e della natura la legislazione che riguarda i comuni una parte del diritto tributario legislazione (in collaborazione con lo stato) in molti campi quasi tutto il lavoro di amministrazione interna In molti campi, p.e. nell'economia, lo stato e le regioni agiscono insieme in propri spazi predefiniti. In sostanza, solo gli affari esteri, una parte del diritto tributario, il settore valutario e monetario, il traffico aereo, la dogana e le forze armate sono di esclusiva competenza e amministrazione dello stato. Tutti i tribunali, con eccezione della Corte Costituzionale e delle Corti superiori, sono di competenza dei Länder. Per garantire, nonostante tutte le diversità, una certa omogeneità indispensabile, p.e. nel settore scolastico o anche in altri campi, i Länder fanno degli accordi tra di loro che, una volta approvati, sono vincolanti per tutti". Chiudo dicendo nche anche in Germania esistono le province, che sono più meno unioni di comuni, e che la loro riforma dipende dai singoli Laender, non dallo stato centrale!
Procedure elezioni di secondo grado province riformate - 3 Settembre 2014 - 10:59
cosa avrebbero dovuto fare .
Le opinioni che ho letto , seppur discutibili , hanno il sapore di una rabbia legittima , ormai non ci fidiamo più , con giusta ragione ,dei politici , detto questo condivido il fatto che siano i cittadini ad eleggere il presidente e ilconsiglio Provinciale ,mi pare di poter dire che i componentI del consiglio Provinciale NON SONO PAGATI , quindi la rincorsa NON è per la " cadrega " , ma credo per la presunzione del comando . Da sempre scrivo che sarebbero dovute essere eliminate le REGIONI , quelle sì che avrebbero fatto risparmiare moltissimi soldi e delegare i loro compiti alle Provincie ,che proprio per la loro vicinanza , hanno sotto mano le reali esigenze dei comuni di loro competenza .Ma come è possibile che i parlamentari non abbiano valutato che in un capoluogo di Regione ( Torino , Milano Roma ecc )ci sono " consiglio regionale ,Provinciale , Comunale e da 7 a 10 Circoscrizioni , che fanno tutti lo stesso lavoro e hanno stipendi similari ai parlamentari , mentre la Provincia del VCO , per fare un'esempio , costa circa 350000 euro all'anno ( il costo di 2 consiglieri Regionali ) Ora non voglio dilungarmi ma queste sono le cose da considerare e non altro , buona giornata a tutti .
Nobili ha illustrato ai Sindaci modalità elezione provincia di secondo livello - 15 Luglio 2014 - 00:35
Piano di rinascita democratica P2 o PD?
Principali punti: La nascita di due partiti: "l'uno, sulla sinistra (a cavallo fra PSI-PSDI-PRI-Liberali di sinistra e DC di sinistra), e l'altra sulla destra (a cavallo fra DC conservatori, liberali e democratici della Destra Nazionale)." Allo scopo di semplificare il panorama politico. Controllo dei media. Il piano prevedeva il controllo di quotidiani (quindi l'eliminazione della libertà di stampa e di pensiero)[senza fonte] e la liberalizzazione delle emittenti televisive (all'epoca permesse solo a livello regionale) allo scopo di controllarle, e in questo modo influenzare l'opinione pubblica[senza fonte]; nonché l'abolizione del monopolio della RAI e la sua privatizzazione. L'abolizione del monopolio RAI era avvenuto prima della scoperta della loggia, con la sentenza della Corte Costituzionale del luglio 1974 che liberalizzava le trasmissioni televisive via cavo. Progetto Bicamerale del 1997 (Commissione parlamentare per le riforme costituzionali): "ripartizione di fatto, di competenze fra le due Camere (funzione politica alla CD e funzione economica al SR)". Riforma della magistratura: separazione delle carriere di P.M. e magistrato giudicante, responsabilità del CSM nei confronti del parlamento, da operare mediante leggi costituzionali (punto I, IV e V degli obiettivi a medio e lungo termine - vedi infra). Riduzione del numero dei parlamentari[5]. Abolizione delle province[5]. Abolizione della validità legale dei titoli di studio[5]. fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Piano_di_rinascita_democratica#Modifiche_riguardo_al_Governo Quasi tuttigli obiettivi del Gran Maestro Licio Gelli si sono realizzati, ancora pochi dettagli e, grazie al Patto del Nazareno, l'Italia diventerà finalmente un Paese a democrazia limitata, governato da una casta di intoccabili che si autoeleggeranno e cumuleranno cariche elettive, senza dover rendere conto ai cittadini ma unicamente al presidente de consiglio, a sua volta incaricato dal presidente della "Repubblica" (sic), a sua volta scelto dal Senato di non eletti. La beffa peggiore è che una tale strategia antidemocratica verrà completata sotto l'egida di un partito che alcuni anni fa (sembrano mille...) si definiva "comunista"! Una bella rivincita per la P2 ed i suoi tanti affiliati, e l'ennesimo attentato alla sovranità di un paese che libero non è mai stato, né mai lo sarà...
Nobili ha illustrato ai Sindaci modalità elezione provincia di secondo livello - 15 Luglio 2014 - 00:35
Piano di rinascita democratica P2 o PD?
Principali punti: La nascita di due partiti: "l'uno, sulla sinistra (a cavallo fra PSI-PSDI-PRI-Liberali di sinistra e DC di sinistra), e l'altra sulla destra (a cavallo fra DC conservatori, liberali e democratici della Destra Nazionale)." Allo scopo di semplificare il panorama politico. Controllo dei media. Il piano prevedeva il controllo di quotidiani (quindi l'eliminazione della libertà di stampa e di pensiero)[senza fonte] e la liberalizzazione delle emittenti televisive (all'epoca permesse solo a livello regionale) allo scopo di controllarle, e in questo modo influenzare l'opinione pubblica[senza fonte]; nonché l'abolizione del monopolio della RAI e la sua privatizzazione. L'abolizione del monopolio RAI era avvenuto prima della scoperta della loggia, con la sentenza della Corte Costituzionale del luglio 1974 che liberalizzava le trasmissioni televisive via cavo. Progetto Bicamerale del 1997 (Commissione parlamentare per le riforme costituzionali): "ripartizione di fatto, di competenze fra le due Camere (funzione politica alla CD e funzione economica al SR)". Riforma della magistratura: separazione delle carriere di P.M. e magistrato giudicante, responsabilità del CSM nei confronti del parlamento, da operare mediante leggi costituzionali (punto I, IV e V degli obiettivi a medio e lungo termine - vedi infra). Riduzione del numero dei parlamentari[5]. Abolizione delle province[5]. Abolizione della validità legale dei titoli di studio[5]. fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Piano_di_rinascita_democratica#Modifiche_riguardo_al_Governo Quasi tuttigli obiettivi del Gran Maestro Licio Gelli si sono realizzati, ancora pochi dettagli e, grazie al Patto del Nazareno, l'Italia diventerà finalmente un Paese a democrazia limitata, governato da una casta di intoccabili che si autoeleggeranno e cumuleranno cariche elettive, senza dover rendere conto ai cittadini ma unicamente al presidente de consiglio, a sua volta incaricato dal presidente della "Repubblica" (sic), a sua volta scelto dal Senato di non eletti. La beffa peggiore è che una tale strategia antidemocratica verrà completata sotto l'egida di un partito che alcuni anni fa (sembrano mille...) si definiva "comunista"! Una bella rivincita per la P2 ed i suoi tanti affiliati, e l'ennesimo attentato alla sovranità di un paese che libero non è mai stato, né mai lo sarà...
Mauro Laus nuovo Presidente Consiglio regionale - 1 Luglio 2014 - 19:04
Ma adesso .. Valerio Cattaneo ?
Leggendo questo articolo .. mi chiedevo .. ma ora http://it.wikipedia.org/wiki/Valerio_Cattaneo ... toglierà dal suo sito la dicitura "Valerio Cattaneo-presidente consiglio regionale" E poi se fosse condannato http://www.verbanianotizie.it/n157446-rimborsopoli-chiesti-2-anni-per-cattaneo.htm .. perderebbe il titolo di "Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana" ? Su Wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Ordine_al_Merito_della_Repubblica_Italiana leggo: "Salve le disposizioni della legge penale, incorre nella perdita dell'onorificenza l'insignito che se ne renda indegno. La revoca è pronunciata con decreto del presidente della Repubblica, su proposta motivata del presidente del consiglio dei ministri, sentito il consiglio dell'ordine." E infine .. mi chiedevo ... sempre Wikipedia dice : "Tra una onorificenza e l'altra di grado superiore occorre, di norma, una permanenza di almeno tre anni nella qualifica inferiore." Pero' la pagina di Cattaneo riporta ... Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana — Roma 2 giugno 2012 Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana — Roma 27 dicembre 2009 a spanne mi sembrano 2 anni e mezzo ... Ho interpretato male i dati ?
"Tracolla il centrodestra. Ma attenzione ai numeri" - 31 Maggio 2014 - 10:17
Maldestra
L'analisi ha molti punti di condivisione. La destra locale non ha voluto le primarie ed ha affogato nel pozzo del Camabiaverbania ogni possibilità per anni. A livello locale non esisteva una cultura di governo ne' personale politico. Nemmeno per le associazioni, dove sono avvenuti gli scontri più duri. La soluzione di Forza Italia e' stata una zattera. A livello regionale sono andati malissimo. Il presidente del consiglio regionale non si è nemmeno presentato. La provincia si è estinta, non è commissariata per senso di responsabilità delle opposizioni. La Lega locale ha bruciato tutti i notabili. Se aggiungiamo lo svolazzo dei corvi, il disastro e' totale. A lungo, non saranno più votati. Non fare delle riflessioni non serve a nessuno. O serve a pochi.
Piemonte: consiglieri restituiscono rimborsi - 13 Maggio 2014 - 10:33
Sono tutti semplici cittadini
Non ricoprono più alcun incarico pubblico elettivo. Il Tar del Piemonte ha annullato, con sentenza 163/2014, le elezioni regionali del 2010. Nelle motivazioni si legge: "L’annullamento dell’elezione ha determinato il venir meno con efficacia ex tunc dello stesso titolo di investitura degli organi elettivi". Anche se qualcuno continua a presentarsi in pubblico quale presidente del consiglio regionale. Sarebbe forse il caso che chi di dovere si interessasse alla vicenda per indagare se si è in presenza della fattispecie di reato prevista e punita dall'articolo 498 del codice penale, usurpazione di titoli o di onori.
Clamorosa scoperta a Villa San Remigio: trovate delle tele di Paolo Veronese - 9 Marzo 2014 - 12:59
ridicoli siete voi
ma che dite ma che scrivete...che se il presidente cattaneo fa una scoreggia vi seppellisce a voi che siete soltanto degli invidiosi...poveri frustrati, siete dei nani...ma come vi permettete a offendere il politico più alto in grado che esprime la nostra zona? con tutto quello che ha fatto di buono per il vco? ma chi siete voi...ma che cosa fate...siete il nulla...rappresentate il niente...solo la vostra zucca vuota...e non potete competere con un gigante come valerio cattaneo...uomo di cultura, politica, eleganza e stile....uomo concreto non un fanfarone come voi...e allora lo attaccate, (mod)...lo attaccate per invidia perchè voi non contate niente e lui invece è presidente del consiglio regionale
Presentato il Nuovo Centro Destra Vco - 2 Febbraio 2014 - 19:00
Nuovo centro destra
Di nuovo non c'è nulla, la destra ricicla un presidente di Provincia che sa solo sorridere, un presidente del consiglio regionale che presto sarà travolto dalle inchieste giudiziarie,un vecchio lupo della politica verbanese e un giovane di belle speranze..aiuto, ridateci Berlusconi
Zorzit risponde a Cattaneo - 24 Dicembre 2013 - 11:01
Basta ..........
Per una volta mi tocca concordare anche con la Zorzit ............ ma tu pensa che tempi stiamo vivendo ........ Cattaneo però non é il presidente della Regione Piemonte (é presidente del consiglio regionale ...) e né a questo punto lo diventerà mai; se il fine era mollarci un (odioso) pistolotto preelettorale penso che sia stato del tutto inutile, le note ultime notizie da dressing room lo condanneranno inevitabilemente all'oblio politico .......... al primo comizio che farà andremo tutti con una bella cravatta in mano, con un bel nodo in evidenza ........... VERGOGNA!!!!!!!!!!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti