Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

ricette

Inserisci quello che vuoi cercare
ricette - nei post
Fuori di zucca 2017 - 20 Ottobre 2017 - 11:27
Il 21 e 22 ottobre un viaggio tra sapori ed eventi. Dodicesima edizione della sagra dedicata ai golosi frutti dell’autunno. In Valle Vigezzo, a Santa Maria Maggiore, torna Fuori di Zucca.
BiancoLatte: celebra l'Oro d'Alta Ossola - 13 Ottobre 2017 - 18:06
Crodo, in Valle Antigorio, torna a celebrare l'eccellenza casearia delle Alpi. In programma con BiancoLatte una mostra mercato e un percorso di degustazioni d'alta qualità curata dagli chef di Cooking for Alp.
MilanoInside: Il cioccolato che passione! - 12 Ottobre 2017 - 08:01
Un dolce weekend in arrivo sull'Alzaia del Naviglio Pavese: da giovedì 12 ottobre a domenica 15 ottobre si terrà la festa del cioccolato.
Il Vermouth sul Lago - 23 Settembre 2017 - 09:16
Domenica 24 Settembre 2017 a Verbania (via Troubetzkoy altezza civico 128/142)lungolago, IL VERMOUTH SUL LAGO, una manifestazione nata dalla passione, di Cinzia Ferro di Estremadura cafe, barlady, per il nostro fantastico prodotto storico nazionale, il vermouth.
Balafest 2017 – Festa ossolana della birra - Seconda Edizione - 21 Settembre 2017 - 15:03
La Balafest inizierà Venerdì 22 settembre alle ore 19.00 e si svolgerà a Domodossola sotto l’ampia tensostruttura della Cooperativa Sociale La Prateria, che ne garantirà lo svolgimento anche in caso di maltempo (ingresso sud di Domodossola), e proseguirà fino alle 17.00 di Domenica 24 settembre.
Baveno: Eventi e Manifestazioni dal 28 agosto al 3 settembre - 28 Agosto 2017 - 09:16
Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 28 agosto al 3 settembre.
Sapori di Lago - 24 Agosto 2017 - 14:33
L'Associazione Cuochi di Novara e VCO il 25-26-27 agosto e il 1 - 2 - 3 - settembre prossimo organizza la manifestazione Sapori di Lago, che si svolgerà presso le vecchie Fonti di Baveno, adiacente il lungolago.
Baveno: Eventi e Manifestazioni dal 21 al 30 agosto - 21 Agosto 2017 - 10:23
Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 21 al 30 agosto 2017.
"Prendiamola con filosofia" - 16 Giugno 2017 - 14:03
La Società Filosofica Italiana sez VCO incontra sabato 17 giugno 2017 ore 18.00 presso il piano Nobile di Villa Giulia via Vittorio Veneto Verbania, Ermanno Bencivenga, il filosofo presenterà il suo libro "Prendiamola con filosofia".
Presentata la stagione di Santa Maria Maggiore - 11 Giugno 2017 - 15:03
Tra gli appuntamenti più attesi spiccano la mostra d'arte dedicata al ritratto femminile, l'inaugurazione della Casa del Profumo, la nuova De.Co. per il prosciutto tipico vigezzino, il Campionato Europeo di Canicross, la ricchissima quinta edizione di Sentieri e Pensieri e i grandi eventi fino a Natale.
Incontri Eco-Logici: I rimedi naturali di Ildegarda di Bingen - 7 Giugno 2017 - 19:06
Conferenza giovedì 8 giugno 2017 alle ore 21,00 presso l'Hotel Il Chiostro dal titolo: I rimedi naturali di ILDEGARDA DI BINGEN. I valori del passato nella “NUOVA” medicina. Relatrice la Dott.ssa Sabrina Melino, chimica e tecnologa farmaceutica, ideatrice della linea di rimedi naturali Thesaura Naturae,
Lezioni di cucina gratuite con le blogger iFood - 5 Maggio 2017 - 14:33
Sabato 6 maggio a Gravellona Toce ci sarà uno show-cooking aperto al pubblico con le food-blogger Germana Busca e Chiara Lazzarin. Lezioni di cucina e a seguire degustazioni gratuite per tutti gli ospiti.
Il Piatto Forte - 4 Maggio 2017 - 17:20
Domenica 7 maggio ore 18,30 continua “Il Piatto Forte” Taverna Antico Agnello in Villa Nigra a Miasino.
MilanoInside: La cucina che passione - 4 Maggio 2017 - 08:00
Cinque giorni, dal 6 al 10 maggio, dedicati alla cucina di alto livello.
BellaZia: Gli Spaghetti Aglio Olio e Peperoncino ai Broccoli - 8 Aprile 2017 - 08:00
Due tipiche ricette della cucina italiana unite in una rivisitazione per un primo piatto da leccarsi i baffi.
ricette - nei commenti
Salviamo il Paesaggio Valdossola: Interconnector opzione zero - 8 Novembre 2016 - 10:47
Sempre più
Purtroppo sempre più le persone non contano nulla in questi giganteschi interessi, dove società comprano e vendono non solo prodotti ma anche i cittadini. Penso che non abbiamo scampo perché ogni giorno ci tolgono diritti (vedi referendum)con il quale non ci vogliono neanche più far votare decidono tutto loro. Purtroppo non ho ricette i cittadini non fanno più nessuna rivoluzione accettano tutto supinamente, a parte il caso TAV dove i valsusini hanno alzato la testa e combattono anche se isolati dal resto d'Italia. Se volete salvare le vostre valli vi toccherà combattere come in val Susa altrimenti soccomberete.
Fronte Nazionale su fatti di Colonia - 11 Gennaio 2016 - 21:09
Re: Affascinato da tutta questa sapienza
Ciao Federico ti sbagli. Io non penso che un cittadino, un amministratore o un "personaggio pubblico" di Verbania non possa o non debba fare considerazioni su un fatto internazionale. Ma come cittadino mi irrito quando cercano di prendermi in giro! Troppo facile esprimere "sdegno e preoccupazione" e condannare " la violenza in tutte le sue forme e reputa che sia indispensabile combatterla con fermezza e risolutezza", per poi buttare qualche facile ricetta accalappia consenso! Non me ne frega niente se la banalità arriva da destra o sinistra. Mi aspetto solo che chi vorrebbe da me il consenso a governare abbia la capacità, e ancora più, l'onestà intellettuale di andare un po' più in là di un semplicistico populismo. E se ha delle ricette, le circostanzi in modo strutturato, non si limiti all'ennesimo e inutile "comunicato stampa"! Saluti Maurilio
Flash Mob della LAV "Lascialo vivere" - 30 Marzo 2015 - 06:56
Le mie ragioni
Spiego piano piano meglio le mie ragioni. Nulla quaestio se un individuo o un gruppo di persone decide di non mangiare più capretti e agnelli. Sono liberissimi di farlo e anzi combatterei contro chi impedisse a loro di scegliersi la loro dieta. Queste persone possono divulgare e manifestare i loro propositi anzi combatterei contro chi impedisse loro di manifestare. Manifestando però si esprimono e si aprono verso gli "altri" e in maniera anche forte: vogliono raggiungere il consumo zero di queste carni e vogliono imporre a noi i loro propositi. Vogliono imporre la loro sensibilità e i loro modo di vedere il mondo. Anche noi (io) abbiamo il diritto di contromanifestare e far valere le nostre ragioni. Io ho scelto di proporre semplicemente la nornalità. le nostre ricette e tradizioni in maniera leggera e ironica per far riflettere i lettori. NOTATE però l'intransigenza degli animalisti che si sentono offesi e non ammettono controrepliche. Vogliono imporre i loro modi di vedere le cose. STIAMO BENE ATTENTI A QUESTA GENTE E A QUESTE TENDENZE e consiglio di leggere i link che ho proposto sopra.
Flash Mob della LAV "Lascialo vivere" - 29 Marzo 2015 - 11:03
Lady
Diverse sensibilità? Proprio per questo... Io riconosco, anzi per me è scontato, il loro diritto di manifestare e diffondere le loro tesi. Questo diritto lo riconosco anche a me stesso. Nota bene Lady, io NON RIDICOLIZZO NESSUNO. Dopo aver accennato brevemente che non sono d'accordo non ho fatto altro che MANIFESTARE LA MIA VITA NORMALE di italiano che come tanticonsuma il suo pasto pasquale con carni di agnello o capretto accompagnati da buon vino rosso. Le ricette in tema sono state scambiata da anni e anni dalle nostre madri, nonne e bisnonne che non erano certamente una banda di persone che combinava brutte cose criminali. ricette che continuano a diffondersi in TV, in rete , tra amici ecc. Mostro la vita che considero normale e sarà il lettore a decidere. C'è anche la mia sensibilità in gioco, se vogliamo dirla tutta, che è quella di consumatore di carne. Lady, stiamo bene attenti, la ripetizione indiscussa di certi messaggi potrebbe portare a una inconsapevole assimilazione da parte della popolazione. Loro continuino a manifestare - ci mancherebbe, li ho anche incrociati per Intra - ma anche io ho il diritto di esporre pacificamente le mie idee. Mettano pure loro le ricette delle polpettine di soia sotto le ricette di carne.
Flash Mob della LAV "Lascialo vivere" - 29 Marzo 2015 - 10:28
Vini da abbinare
L’imminente Festività di Pasqua con le sue tradizioni culinarie legate a capretto e agnello proposti in svariate ricette e combinazioni, carni delicate e dal sapore deciso, ci potrebbe far sbizzarrire nel tentativo di trovare il vino (rosso ovviamente) più indicato da abbinare. Con carne di agnello possiamo abbinare un Aglianico o un Montepulciano d'Abruzzo. Con carni più saporite di capretto e montone, abbiniamo vini più morbidi ma austeri come un Barbaresco che possiamo provare anche con selvaggina che ha un sapore più forte ed una persistenza maggiore. In alcuni siti propongono ventaglio enoesplorativo di vini sardi ricchi di corpo e di sapore intenso come il Cannonau di Sardegna.
Flash Mob della LAV "Lascialo vivere" - 29 Marzo 2015 - 10:10
Qualificarsi da soli!
Le persone si qualificano da sole, non occorrono aggettivi.Scrivere ricette a base di agnello in una pagina che parla di persone che hanno organizzato una manifestazione pacifica per difendere e sensibilizzare le persone sul diritto degli agnelli a non essere uccisi non ha bisogno di commenti.
Flash Mob della LAV "Lascialo vivere" - 28 Marzo 2015 - 18:23
Video ricette
https://www.youtube.com/watch?v=7q44918Bqvo https://www.youtube.com/watch?v=JvUARgmRGMU
Flash Mob della LAV "Lascialo vivere" - 28 Marzo 2015 - 18:22
Scambiamoci le ricette per cucinare l'agnello.
A Pasqua mangerò un succulento agnello come è da tradizione. Tutte le manifestazioni della LAV sono completamente contro il buon senso e rappresentano autentico fanatismo. Approfittiamo di questo spazio per scambiarci le ricette per cucinarlo. AGNELLO ALLA CACCIATORA L’agnello alla cacciatora è un piatto classico del menu di Pasqua, è molto saporito e non è difficile da preparare. Per la buona riuscita del piatto scegliete un buon agnello nazionale. Ingredienti per agnello alla cacciatora (dosi per 8 persone) 2 kg. circa di agnello, consigliamo di usare le cosce e le spalle 1 mazzetto di rosmarino (possibilmente con le foglioline tenere) 2 cucchiai di farina 4 spicchi di aglio 4 acciughe sotto sale 1 bicchiere di aceto bianco, noi consigliamo quello di mele dal gusto più delicato 4 cucchiai di olio d’oliva extra vergine (sostituibile con dello strutto) pepe q.b. sale q.b. Preparazione Fatevi tagliare dal vostro macellaio l’agnello in fette regolari dallo spessore di circa 2 cm., e suggeritegli di usare la sega elettrica per evitare la presenza di frammenti di osso nell’intingolo. Noi consigliamo a questo punto di eliminare la maggior parte del grasso visibile, ma questa è una operazione opzionale. Lavate ed asciugate i pezzi di agnello. Recuperate gli aghi dai rametti di rosmarino. Lavateli ed asciugateli Pelate gli spicchi di aglio, tagliateli a fettine e metteteli nel vaso di un robot da cucina, o di un frullatore. Unite gli aghi di rosmarino e fate tritare il tutto. Mettete il trito da parte. Versate l’olio in un capace tegame, fatelo scaldare e rosolatevi i pezzi di agnello a fuoco vivo. Quando l’agnello è ben rosolato, pepatelo e salatelo. A questo punto la ricetta prevedere di spolverare l’agnello con due cucchiai di farina e di farla cuocere per qualche minuto mescolando; nelle foto abbiamo omesso questa aggiunta per la presenza tra gli ospiti di un celiaco. Bagnate l’agnello con un bicchiere di acqua calda ed uno di aceto. Mescolate per sciogliere bene i succhi generati durante la rosolatura, e fate sfumare a fuoco vivo per qualche minuto. Distribuite sopra l’agnello il trito di aglio e rosmarino e mescolate. Fate cuocere coperto per 30/45 minuti, a secondo del tipo di agnello e della grossezza dei pezzi; mescolando di tanto in tanto, e bagnando con un po’ di acqua calda se l’intingolo asciugasse troppo. Disliscate e dissalate le acciughe e unite i filetti all’agnello alla fine della cottura, mescolate e cuocete ancora qualche minuto per farli sciogliere. Servite l’agnello alla cacciatora senza nulla, se è parte di un ricco pranzo pasquale; altrimenti accompagnatelo con purè di patate o patate lesse o al burro, o se volete un piatto unico con del riso in bianco, e se volete fare gli strani, con delle fettuccine all’uovo condite con del burro. Qui c'è il link della ricetta corredata da fotografie http://www.verbanianotizie.it/n316939-flash-mob-della-lav-lascialo-vivere.htm#commenti-23431 Buon pranzo pasquale
Miele: produzione giù del 50% - 19 Febbraio 2015 - 08:24
la crisi del miele
Secondo me bisognerebbe anche programmare una "Campagna di Rilancio" del miele in funzione delle nuove esigenze di consumo. Ora non si mangia più pane e miele a colazione (ahimè) perché ci sono le merendine, si è persa l'abitudine di usarlo per i dolci caserecci, ecc. Un rilancio del miele potrebbe verificarsi divulgando ricette non solo dolciarie, ribadendo le sue proprietà terapeutiche e cosmetiche. Magari con dei corsi (le sedi enaip organizzano corsi di cucito, perché non uno di "Miele: istruzioni per l'uso"?), oltre ai corsi, conferenze con degustazioni (non solo coi dolci ma anche sui formaggi ossolani stagionati e su certe carni arrostite e glassate). Quindi: Corsi, Conferenze, Degustazioni e opuscoli. Qualcuno ha altre idee? Spero che mi legga qualcuno che ha gli strumenti e i contatti giusti per organizzare una campagna pro-miele!
12 nuovi migranti in città - 31 Agosto 2014 - 11:25
immigrazione
allora, una volta per tutte, commenti pro o contro l'immigrazione a parte; in un paese che si rispetti (qui certo l'Italia non si fa onore, purtroppo per noi), chiunque arrivi dall'esterno per restarci deve: innanzitutto DIMOSTRARE DI AVERE UN LAVORO!!!!!!!!!!!, poi, cosa di non poco conto, dimostrare come fa a mantenersi (alloggio compreso). Vi risulta forse che oggi, qui in Italia, sta succedendo questo??? Quindi, senza chiacchere inutili, per risolvere tutto quel malessere: economico, sicurezza, ecc. ecc., che ci ha colpiti così profondamente, bisogna applicare le ricette base sopra dette: lavoro sicuro e in regola, dimora e autosostentamento, tutto dimostrabile, altrimenti tutti a casa propria con relativa chiusura dei rubinetti.
Verbanese muore in incidente sulla tangenziale Ovest di Milano - 27 Giugno 2014 - 08:44
Morti stradali
I commenti razzisti saltano fuori perché nella stragrande maggioranza di casi analoghi a questo (omissioni di soccorso - fughe dopo le rapine), sono imputabili a persone provenienti da altri paesi. Infatti nella loro cultura è normale comportarsi così, non parliamo poi di quelli che lo fanno sapendo di essere senza patente e senza assicurazione del mezzo. Vedete, davanti a queste tragedie alle quali siamo quotidianamente obbligati a convivere, l'unico rimedio è il carcere duro (tipo i paesi di origine di sta gente, solo per farli sentire un po a casa loro) e, nei casi più gravi, la pena di morte senza appello (purtroppo questa splendida soluzione qui è difficile da applicare per via del Vaticano), queste sono le ricette per far ridurre drasticamente questi atteggiamenti incivili e delittuosi; naturalmente questo andrebbe applicato anche agli indigeni.
Bella zia: Risotto agli asparagi - 26 Aprile 2014 - 14:45
risotto agli asparagi
tante sono le ricette, ma le Vostre sono, sempre pubblicate al momento giusto,e per me sono le migliori. GRAZIE
Parachini e Brignoli chiedono garanzie su Acque Nord - 25 Dicembre 2013 - 03:08
Il lavoro, almeno quando c'è, deve essere difeso!
Ai commentatori Luca e Alfredo, che non hanno nemmeno il coraggio di dichiarare il proprio cognome dico questo: all'interno di Acque Nord ci sono molti lavoratori come me che molto spesso lavorano oltre il normale orario di lavoro senza chiedere alcun pagamento di straordinari o altro, vanno ben al di là del proprio compito senza chiedere nulla in cambio e che si fanno in quattro per poter gravare il meno possibile sulla collettività cercando di offrire il miglior servizio possibile. Ci sono famiglie come la mia con bambini anche piccoli che rischiano di trovarsi senza uno stipendio o di vedere lo stesso decurtato pesantemente rischiando di non riuscire più a mantenere i propri figli. Se avete ricette miracolose per rendere Acque Nord migliore scrivetele ed evitate commenti dai contenuti molto criticabili. Grazie!
Una risposta al comunicato del M5S sul CEM - 5 Settembre 2013 - 01:23
un cittadino risponde
Premesso che sono uno dei 3866, mi scuso di non essere uno dei firmatari della missiva del M5S,visto che ne condivido appieno contenuti e spirito. Parlando di spirito, credo che il sorriso ne sia parte, e la missiva dell'esponente SEL non può creare che quelli... sorrisi, sorrisi stanchi, di cose già viste. Parlare di fatti della vita della città, infarcendoli di stupidi aggettivi verso cittadini che vivono un'idea politica e propongono le loro ricette, che politica è questa? Mostrare di aver aquisito cultura e non saperla usare è quello che vuole il centro-sinistra? e quali esempi abbiamo avuto dal centro-sinistra negli anni passati? era un cesso anche quel che si voleva in piazza mercato, e sono stati gettati soldi a iosa.. Non aggiungo altro, perchè per parlare di Città e temi importanti, serve avere innanzitutto davanti persone correte, non offensive e che usino intelligenza, libertà,ecologia... e magari conoscendola anche un po' di sinistra. ...e per trasparenza... Mario Bartoli
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti