Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

specializzati

Inserisci quello che vuoi cercare
specializzati - nei post
Presentazione "Falli ridere” - 10 Novembre 2016 - 10:14
"Falli ridere” - Il libro di Alessandro Nocilla. Presentazione ufficiale, sabato 12 novembre al Forum di Omegna .
Green Think a BookCity Milano - 4 Novembre 2016 - 15:21
Green Think, pensiero e pratiche green raccontati dagli esperti. La sostenibilità possibile. 20 Novembre ore 10.30 presso Museo Civico di Storia Naturale – Corso Venezia, 55
Congresso dei medici infettivologi a Baveno - 18 Ottobre 2016 - 19:06
HIV, epatiti, vaccini, malattie sessualmente trasmissibili e tanti altri i temi all'ordine del giorno.Tra i nuovi malati con Hiv, un italiano su due lo scopre troppo tardi. E' per questo che la SIMIT (Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali), in collaborazione con il Ministero della Sanità, è impegnata nella redazione delle linee guida, per una più corretta informazione e prevenzione.
Tuor Operator internazionali anche nel VCO - 5 Ottobre 2016 - 19:07
Dieci tour operator internazionali sono in arrivo da Germania, Belgio, Olanda, Irlanda e Lituania nei prossimi giorni fra Piemonte, Liguria e Lombardia alla scoperta del Nordovest ciclabile.
Terremoto: il miglior modo di aiutare è il 45500 - 25 Agosto 2016 - 18:11
“Chiedo di non inviare cibo né indumenti, non abbiamo carenze, il modo migliore di aiutare è l’sms solidale al 45500“. Lo afferma Fabrizio Curcio, capo della Protezione Civile.
"Cactus Folies" 2016 - 14 Luglio 2016 - 11:27
Nel parco di Villa Giulia a Verbania Pallanza, nei giorni 15-16-17 luglio si terrà la quattordicesima edizione di "Cactus Folies" mostra-mercato di piante succulente e rare da collezione,
LegalNews: Il D.L. n. 59/2016 e le novità in tema di supporto al sistema bancario - 16 Maggio 2016 - 08:00
Il recentissimo D.L. n. 59/2016, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 102 del 02.05.2016, ha introdotto rilevanti novità a supporto del sistema bancario e della sua capacità di erogare finanziamenti all’impresa.
Atelier Pratiche Energetiche - 13 Marzo 2016 - 15:10
Atelier PRATICHE ENERGETICHE Workshop ”Being Alive” con Ziza Fernandez Sagy e Yar Sagy di ”Armonia Alpujarra” in spagnolo con traduzione in italiano.
Stage di acrobatica con Marco Bebbu - 26 Febbraio 2016 - 09:02
Arcademia presenta uno stage di acrobatica con Marco Bebbu, artista omegnese che sta conquistando il mondo. Sabato 27 febbraio a Omegna.
Alzheimer: "Cafè della Memoria" - 18 Ottobre 2015 - 14:01
Il “Cafè della Memoria” di Verbania, promosso e gestito dal Consorzio dei Servizi Sociali del Verbano in collaborazione con il Servizio di Geriatria dell’ASL VCO, l’Associazione Familiari Alzheimer, la Fondazione Vita Vitalis e l’Opera Pia Uccelli di Cannobio, accoglie malati di Alzheimer e loro famiglie tutti i lunedì dalle ore 15.00 alle ore 18.00.
Università del Ben-essere VCO - 1 Ottobre 2015 - 16:51
"L’invecchiamento della popolazione rappresenta uno dei più importanti fenomeni sociali e l’aumento dell’aspettativa di vita pone dunque in primo piano la pianificazione delle politiche volte a preservare l’autonomia funzionale dei singoli e la permanenza nell’ambito della comunità di riferimento".
M5S su esternalizzazione forno crematorio - 19 Settembre 2015 - 09:02
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Movimento Cinque Stelle Verbania, riguardante l'esternalizzazione del forno crematorio.
Al via progetto che incentiva attività motorie over 65 - 11 Settembre 2015 - 14:33
"L’invecchiamento della popolazione, dovuto al dato positivo dell’aumento dell’aspettativa di vita, rappresenta un'importante fenomeno sociale che pone alcune difficili sfide, a partire dalla necessità di una pianificazione delle politiche sociali volte a preservare l’autonomia funzionale e motoria degli over 65".
Gustabile Green 2015 - 26 Agosto 2015 - 15:03
GustAbile Green torna nell’edizione 2015 presso il giardino dell’Osteria “La Rampolina” a Campino di Stresa per sostenere un nuovo progetto del Consorzio dei Servizi Sociali del Verbano: il Gruppo Appartamento per persone con disabilità.
Presentata la Virtus Verbania - 31 Luglio 2015 - 18:56
Riceviamo e pubblichiamo, il comunicato della presentazione, che si è tenuta oggi presso la Sala Giunta del Comune di Verbania, dell'ASDC Virtus Verbania.
specializzati - nei commenti
"Sì" al casellario d'obbligo per lavorare in Svizzera - 16 Novembre 2016 - 18:24
Re: puntualizzazione
Ciao Robi lascia perdere la destra e la sinistra, in generale, ma in Italia in particolare sono solo etichette... Tu dici: "l'immigrazione ha portato molti problemi di ordine pubblico e la delinquenza straniera dilaga", va bene, se solo per questo anche il grande afflusso di meridionali negli anni 60 ha portato delinquenza, non so quanti anni hai, io sono abbastanza vecchi da ricordare Renco negli anni 70, primi 80. Ma tutto questo, cosa c'entra con i lavoratori stranieri regolari? Perchè questo sono i frontalieri, nulla hanno da spartire con gli irregolari! Poi dici: "distingua lavoratori specializzati da manovalanza generica", perchè? La maggioranza dei frontalieri sono proprio "manovalanza generica, almeno per il livello svizzero. Stiamo parlando di panettieri, giardinieri, commessi/e, operai/e, muratori, badanti, baristi, lavori che gli svizzeri non fanno. Quindi? Questi tutti a casa? Ma chi lo manda avanti il Ticino (senza contare della ricaduta economica su VCO, VA e CO)? Max Lavecchia dice: "giusto e corretto il dirito di importare in casa propia personale selezionato anche a livello penale", perchè oggi non si fa? Prima di assumere qualcuno, non fanno controlli? Controlli formali e controlli informali... Quindi, tutta la faccenda del casellario, deve essere presa per quello che è, una "boutade" di un'area politica che sta "giocando" con le paure, legittime, della gente. Ma risultati? Si dimostra come il populismo serva solo per far felici qualcuno, arricchire e/o dare potera ad altri, ma che alla società, non serve a niente. I frontalieri, fino a quando varranno le attuali differenze economiche tra Italia e Svizzera (tasso di cambio, costo del lavoro, livello di tassazione,...) i frontalieri continueranno ad esserci e fare la "fortuna" della vicina Svizzera! Come vedi, Trump, la destra, la sinistra, Renzi, Hillary e compagnia cantante non c'entrano nulla in questo discorso! Saluti Maurilio
"Sì" al casellario d'obbligo per lavorare in Svizzera - 16 Novembre 2016 - 14:55
Populismo quanto basta...
Robi, Max Lavecchia e altri, state mettendo sullo stesso piano aspetti completamente diversi. Iniziamo con il dire che un lavoratore regolare, frontaliere o domiciliato, è censito, paga tasse, contributi e tutto il resto, in Italia, Svizzera e nel resto del mondo! Quindi, dire che "l'immigrazione ha portato molti problemi di ordine pubblico e la delinquenza straniera dilaga" è una "baggianata" (senza offesa)! Di quale immigrazione stiamo parlando? Ovvio che il problema c'è con tutti quelli che non sono "regolari", stipendiati in nero, reclutati con metodi "poco leciti" e via discorrendo. Quando "importi(are) in casa propia personale selezionato", lo hai già selezionato, "anche a livello penale" anche se non è obbligatorio! Questo è il caso dei frontalieri. Ricordiamo che In Italia, per poter accedere a diversi ruoli, in particolare nel pubblico, è necessario, almeno lo era fino a qualche tempo fa, presentare il certificato del casellario giudiziale, non mi sembra che sia servito a granchè! Quello che non si dice, almeno in Italia, è che c'è una "classe media" Svizzera, "inca**ata" con gli italiani, ma, soprattutto con gli imprenditori svizzeri, perchè, approfittando del cambio favorevole, assumono lavoratori italiani, a parità di specializzazione, pagandoli molto meno. Ma stiamo parlando di una minoranza, visto che la maggior parte dei frontalieri occupa posizioni di "basso" profilo. Cosa significa "distingua lavoratori specializzati da manovalanza generica"? La manovalanza generica sono i frontalieri! Cavalcando questo "malcontento", le paure per un'immigrazione, anche se solo di passaggio, selvaggia, qualcuno ne sta approfittando, con del "buon sano" populismo, che non porta a nulla se non a far parlare di se', tutto il mondo è paese! Saluti Maurilio
"Sì" al casellario d'obbligo per lavorare in Svizzera - 16 Novembre 2016 - 06:44
malessere generale
Forse il problema è più generale. Il frontaliere è un lavoratore specializzato e non un pregiudicato. In Svizzera come in tutti i paesi occidentali l'immigrazione ha portato molti problemi di ordine pubblico e la delinquenza straniera dilaga. Purtroppo in momenti del genere e data l'incapacità dei governi di far fronte al fenomeno i problemi si confondono. Servirebbe un sano pragmatismo che distingua lavoratori specializzati da manovalanza generica, delinquenti da gente perbene. Ma per far questo occorrono leggi ferree e controlli. E certamente non il lassismo e il permissivismo che finalmente stanno crollando sotto i colpi della vita reale. La colpa è solo degli imbelli governi occidentali che sono riusciti a far marcire una società sana in nome di multiculturalismo e assistenzialismo, abbandonando sicurezza e rispetto per le leggi. E il risultato è anche che i frontalieri da lavoratori specializzati sono diventati ratti. ..
Non tutta la plastica va nella plastica - 7 Ottobre 2015 - 12:26
I Costi ?????
Sono convinto che anche se ci mettessimo,col microscopio a dividere i materiali i costi non diominuiranno mai.Indovinate perchè? Mandate piuttosto i sacchi con le plastiche in centri veramente specializzati done dividono tutto,e non fateci impazzire .In Italia esistono. La soluzione del sig.Enrico 56 non è male
"Quale Sanità volete nel VCO?" - 26 Settembre 2015 - 03:57
La sanita' a Verbania
Ho lavorato per molti anni nella sanità di VB e se un tempo vedevo queste cose dall'interno,quindi con meno apprensi sione di oggi che sono un cittadino come molti altri.. e come molti altri,di tanto in tanto vivo lo stress della ENORME disorganizzazione della sanità verbanese,pur avendo essa a disposizione validi medici e paramedici e anche attrezza ture atte a svolgere i compito per cui furono progettate e acquistate.La sanita' verbanese,da quando misi piede per la prima volta come paramedico nel 1978 a Intra in CO con il validissimo Primario di chirurgia Prof Marinoni,fu da sempre in alto mare non per il personale prettamente sanitario,ma per quello amministrativo...quello della cupola per meglio intenderci..E non voglio fare nomi e neppure accuse,per quelle ci sono le sedi adatte. Ora il mio ragionamento come ex paramedico e,oggi cittadino come molti altri,è il seguente.Perche' debbo arrivare al DEA di Pallanza con una scheggia in un occhio,e se non c'è quel giorno in servizio nei poliambulatori un medico specialista di oculistica devo correre a Domodossola perche' a Verbania non posso fare niente?Allora a che mi serve un DEA=dipartimento di emergenza e accettazione(dove a volte manca anche il cotone per fare le iniezioni intramuscolari o a volte(è successo)c'è in turno di guardia uno psichiatra e arriva un cardiopatico'e allo psichiatra gli prende un colpo) se poi o subito devo correre a Domodossola o altre perche'manca quella specialistica?Serve ai signori politici,sindaci com presi che un domani si allargherebbero la bocca dicendo dopo aver ricevuto la solita medaglia al valore"Fui io a far rimanere il DEA a Verbania"Aaah sii che bello! Ma nonostante questo considerazioni,un posto in cui ricevere e curare o tenere sotto controllo per una notte almeno,un povero cristo che non ha soldi e possibilità di andare altrove,ci deve essere.Quindi,lo sceriffi diverse volte anche a Marchionini che non ho votato(e lo sa') ma che in diverse situazioni con problematiche varie mi diede una mano,di fare attenzione a cosa fa quando con altri sindaci si riunisce.Un DEA ci vuole ma non solo per vincere i capricci della politica...Ma che cavolo ci vuole a trasferire un po' di oculisti"a turno"da Domo e un po' di ferri del mestiere al DEA per piccoli interventi di emergenzasenza fa correre la gente fino a Domo?Cari sign ori chiunque voi siate,e anche politici mimetizzati in questi siti,prima di parlare a vanvera come fate da anni provate cosa vuoi dire avere bisogno e non avere un cane vicino che sappia' quello che sta facendo...Pensavo di stare male come dipendente dell'ASl 14=azienda sanitaria latitante,MOLTO LATITANTE,ma mi accorsi ben presto che si sta' peg gio come pazienti,che a lungo andare perderanno la pazienza..NON PENSO CHE I SERVIZI TERRITORIALI POSSANO SOSTITUIRE UN PRONTO SOCCORSO CHE HA UNA ACCETTAZIONE E ALCUNI POSTI LETTO PER PROBLEMATI CHE URGENTI,dove peraltro vedrei medici specializzati per quello e non CERTI ATTUALI che dormono in piedi e hanno scelto di lavorare al DEA di Pallanza per lavorare poco(fidatevi)..a differenza di altri nei reparti che si tirano la pelle del culo..in una ENORME DISORGANIZZAZIONE super evidente che pero'per ovvi motivi chi ha bisogno deve accettare cosi' come è..Un famoso politico verbanese un anno fa Assessore,mi disse giorni fa:Caro sig Luigi,io ne o'qualcosa della sanati verbanese.Non è il personale infermieristico e medico che va male,a cui tolgo tanto di cappello,ma quelli che gestiscono..Che gestirono male allora e di cui oggi tutti noi paghiamo le spese.. Il progetto per l'ospedale unico,fu' molto discusso negli anni 2000 ma ben presto messo da parte,perche a parte i sol BARONI di FI che lo volevano sotto casa loro,con la demografia e geografia del VCO,sarebbe stato una spesa apocalit tica e inutile.Se costruito in zona verso Domo che vuole da sempre tutto per se,non avrebbe potuto interessare della zona laghi e confine e valli.Se da un'altra parte,idem per la parte precedente.Dato che a Domo c'è gia',e a Pallanza pure io vedrei la presenza di un mini DEA
Carabinieri: denunce per ricettazione - 29 Agosto 2015 - 09:06
meno male
finalmente si comincia a capire che per acciuffare i malintenzionati bisogna agire in borghese,mescolarsi con la folla,in abbigliamento normale, anzi in certi ambienti bisogna adattarsi con tatuaggi,piercing,capelli tagiiati in un certo modo,usare linguaggi correnti,quindi istituire reparti specializzati in tal senso...altro che sirene spiegate e divise che oggettivamente sono fuori tempo...
Parte l'azione collettiva contro Veneto Banca - 11 Aprile 2015 - 17:08
Azioni Veneto Banca
nella realtà su siti specializzati, purtroppo le azioni Veneto Banca vengono quotate tra €. 11,00 e € 14,00, se l'azione fosse scambiata in Borsa Italiana, il prezzo non si discosterebbe da queste cifre. Quindi una svalutazione del 60% circa. Un disastro!
Colombo: altra lettera aperta al Prefetto per SS34 - 24 Dicembre 2014 - 10:06
Faciloni
La richiesta d'intervento dell'esercito e/o corpi specializzati per risolvere certe situazioni era giusta . Faciloni sono stati altri che hanno sottovalutato , la regione ha addirittura ignorato, la criticità di rimozione della frana.
Marcovicchio: "Il Dea? A Verbania e a Domodossola" - 13 Novembre 2014 - 17:38
Cambiare il paradigma della sanità
Può piacere o meno, ma, indipendentemente dai tagli, la sanità sarà sempre più fatta da servizi base di prossimità e grandi centri specializzati! Per una provincia come la nostra, invece che discutere di uno o due DEA, sarebbe più utile discutere di una base di Elisoccorso attrezzata con un elicottero abilitato anche al volo notturno. Non potremmo mai avere nel VCO le stesse cure che si avrebbero a Novara, Torino o Milano, non perché i nostri medici non siano bravi, ma perché in centri altamente specializzati, con centinaia di migliaia di casi all'anno si potranno avere cure migliori. E non parliamo di ospedale unico, sarebbe solo uno spreco! Ovvio, tutto questo non si può ottenere solo chiudendo un DEA, ma realizzando prima quello che serve per avere strutture adeguata alla stabilizzazione e al trasporto del malato in centri specializzati. Ripeto, può piacere o meno, ma questo è il paradigma della sanità futura. Saluti Maurilio P.S. So che uscendo dal coro molti non saranno d'accordo, ma prima di tutto vi chiedo se di fronte una malattia grave dove vi fareste curare, nel VCO o fuori?
Dei truffatori di anziani si schiantano in auto per sottrarsi all'arresto - 25 Ottobre 2014 - 19:20
sinti, immigrati, paranoie, sviolinate
non ho capito poi il succo del discorso. L' argomento è : sinti, truffatori di anziani e si finisce di parlare di cure mediche, di "ITALIANIi" (maiuscolo) deficienti che danno da mangiare agli esseri umani invece che ai gatti, di kabobo, di profughi di lampedusa (sic!), di buonisti di baciapreti ecc. ecc. già perchè si dovrebbe sapere che i sinti sono in gran parte cittadini italiani ( mai sentito parlare di Moira Orfei? o del circo Togni? ) o comunque sono cittadini dell' unione europea, che nulla hanno a che fare con gli extracomunitari e tanto meno con i richiedenti asilo. Ad es. da tempo le forze dell' ordine sono sulle tracce di bande di sinti piemontesi (italiani) che si spacciano per addetti del gas o simili , specializzati nella truffa verso gli anziani. Ma a quanto pare ogni argomento è buono per tirare fuori le solite paranoie. Ma lasciamo che se la cantino e se la suonino tra loro , non interrompiamoli, meglio che si sfoghino così
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti