Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

filiera

Inserisci quello che vuoi cercare
filiera - nei post
Al via la 3a edizione di ReStartAlp - 19 Giugno 2018 - 09:34
Coltivazioni tipiche, allevamento di specie in via d’estinzione, filiera corta del legno, creazione di reti imprenditoriali e promozione turistica di sentieri, percorsi cicloturistici e comprensori sciistici: questi alcuni tra i progetti imprenditoriali dei 14 giovani partecipanti.
La filiera Eco-alimentare propone sei serate - 18 Aprile 2018 - 11:24
Dopo un incontro, tenutosi il 5 febbraio scorso a Domodossola, a cui sono stati invitati i ristoratori ed i macellai del territorio ossolano oltre alle istituzioni partner, all'Istituto Alberghiero Maggia di Stresa ed agli Stakeholders, la filiera si mette alla prova con una prima gustosa iniziativa.
Nuovo Testo Unico Forestale bene per il VCO - 29 Marzo 2018 - 15:03
Coldiretti Novara Vco commenta positivamente l’approvazione del nuovo Testo Unico Forestale da parte del Consiglio dei Ministri, che potrà avere ricadute positive soprattutto nelle ‘terre alte’ delle nostre province.
40 esperti al workshop della Convenzione delle Alpi - 26 Febbraio 2018 - 11:05
L’Info-point di Domodossola della Convenzione delle Alpi ospiterà tra febbraio e marzo 2018 il workshop internazionale con 40 esperti da tutto l’Arco Alpino e la mostra fotografica per una visione sostenibile delle Alpi.
Codice Forestale: disco verde dal parlamento - 1 Febbraio 2018 - 15:03
È arrivato il "via libera" del Parlamento al nuovo schema di decreto legislativo recante disposizioni concernenti la revisione e l'armonizzazione della normativa nazionale in materia di foreste e filiere forestali. Di seguito la nota di Uncem.
Approvata la legge forestale nazionale - 4 Dicembre 2017 - 16:01
Il Consiglio dei Ministri ha approvato venerdì mattina la nuova legge forestale nazionale. Si tratta del decreto legislativo contenente le "Disposizioni concernenti la revisione e l'armonizzazione della normativa nazionale in materia di foreste e filiere forestali", in attuazione del "Collegato agricolo", secondo la delega ricevuta dal Parlamento nel settembre 2016.
E-commerce per le Terre Alte - 29 Novembre 2017 - 11:04
Sostenere le imprese agricole e artigiane delle aree montane del Piemonte oggi è più semplice e immediato. Uncem rilancia, in occasione del Natale e delle festività di fine anno, il progetto Bottega dell'Alpe, www.bottegadellalpe.it, il primo sito di e-commerce interamente dedicato alle Terre Alte.
Presentazione Legge Piccoli Comuni - 5 Novembre 2017 - 14:03
Si terrà lunedì 6 novembre alle ore 20.45 presso la Sala Consiliare comunale di Vanzone con San Carlo la presentazione della legge sui Piccoli Comuni.
Approvata legge nazionale piccoli Comuni - 2 Ottobre 2017 - 18:06
Legge piccoli comuni e montagna, Riba (UNCEM): "un testo che fa bene al territorio, agli enti e a tutto il Piemonte". Di seguito la nota di Uncem Piemonte.
C.A.R.S. annuncia i vincitori del concorso Cartografia Sensibile - 22 Giugno 2017 - 19:08
A seguito dello spoglio delle candidature alla open call Cartografia Sensibile di C.A.R.S., Lorenza Boisi ed Andrea Ruschetti rendono pubblici gli esisti della selezione, di seguito indicate per anni di partecipazione nello svolgersi del triennio 2017/2018/2019 in cui, anno dopo anno, i residenti selezionati saranno ospiti di C.A.R.S. per un periodo minimo di 15 giorni al fine di sviluppare i loro progetti personali.
Processi di filiera Eco-alimentare - 14 Giugno 2017 - 15:03
Lunedì 12 giugno 2017 Processi di filiera Eco-alimentare, la gestione di prodotto sostenibile per lo sviluppo dei territori alpini, progetto che ha ricevuto l’approvazione e il finanziamento di Fondazione Cariplo, è stato presentato agli Organi di Stampa presso la sala Laboratorio/Ristorante didattico dell’Istituto Alberghiero Mellerio Rosmini, a Domodossola.
"Crescere Sani", "Festa dello Sport" e "Uniti contro lo Spreco" - 6 Giugno 2017 - 11:27
Tre iniziative delle scuole di Gravellona Toce, la Mostra “Disegna e colora il Paese di Crescere Sani”, "L’acqua del Fiume in Città e… l’acqua da non sprecare" e "Uniti contro lo spreco".
Orto civico nasce la petizione - 24 Aprile 2017 - 16:01
E' partito, nei giorni scorsi, il primo progetto di bilancio partecipato a Verbania , anche in questo caso non mancano risvolti polemici, dovuti a chi ritiene di essere stato escluso ingiustamente.
Fratelli D'Italia Alleanza Nazionale: canoni idrici - 13 Aprile 2017 - 13:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Fratelli D'Italia Alleanza Nazionale Verbania, riguardante la mancata erogazione dei Canoni idrici.
Carabinieri sgominano banda di ladri seriali - 8 Aprile 2017 - 10:09
Nella mattinata odierna i Carabinieri del Comando Provinciale di Verbania, hanno ultimato un operazione di servizio che ha consentito l’esecuzione in più fasi tra la Lombardia e il Piemonte a partire dal decorso mese di ottobre, di due distinte ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di cinque indagati e di altri due analoghi provvedimenti con obbligo di dimora.
Progetti integrati di filiera - 27 Febbraio 2017 - 18:14
Domani, martedì 28 febbraio, alle ore 14.30 presso la Camera di Commercio di Verbania si terrà un incontro sui progetti integrati di filiera organizzato dalla Regione Piemonte con la collaborazione di Unioncamere Piemonte per illustrare al meglio i contenuti dell’invito alle imprese e raccogliere la più ampia partecipazione.
Coldiretti Novara Vco: +489% riso dal Vietnam - 23 Febbraio 2017 - 14:33
"Dall’aumento del 489% degli arrivi dal Vietnam al 46% dalla Thailandia, mai così tanto riso straniero è arrivato in Italia come nel 2016, con una vera invasione da Oriente da cui proviene quasi la metà delle importazioni". Inizia così la nota che riportiamo di Coldiretti Novara Vco.
La Canapa nel futuro dell'agricoltura locale - 25 Gennaio 2017 - 10:23
La legge entrata in vigore il 14 gennaio dà nuovo impulso a riprendere una tradizione radicata nelle nostre montagne. Intanto, ha mosso passi importanti un progetto con coltivazioni sperimentali in Ossola, nell’area dei laghi e a Borgolavezzaro. Di seguito una nota di Coldiretti Novara e VCO.
M5S: "2017: Non solo proteste ma proposte" - 12 Gennaio 2017 - 17:04
Riceviamo e pubblichiamo un comunicato del Movimento Cinque Stelle Verbania contenente una serie di proposte per la città che sottopongono al sindaco e all'Amministrazione Comunale.
Green Think a BookCity Milano - 4 Novembre 2016 - 15:21
Green Think, pensiero e pratiche green raccontati dagli esperti. La sostenibilità possibile. 20 Novembre ore 10.30 presso Museo Civico di Storia Naturale – Corso Venezia, 55
filiera - nei commenti
M5S no all'ospedale in collina - 28 Febbraio 2018 - 17:38
tornare sulla terra
in un mondo ideale la storia del super ospedale efficiente e moderno al servizio dei cittadini ci potrebbe pure stare. nell'Italia del 2018 è verosimile come i capelli di Silvione. purtroppo nella mondo reale questi progetti faraonici servono più che altro a ingrassare tutta la filiera del malaffare,con costi spropositati,ritardi biblici e servizi non scadenti,ma proprio assenti. preferisco tenermi quel che c'è,migliorandolo nelle strutture e nel personale con una spesa molto minore,piuttosto che infilarci nell'ennesima spirale infinita di soldi buttati e attese di decenni,per poi restare con un pugno di mosche. la vicenda del palazzetto di Gravellona, a due passi dal "millantato" ospedale,dovrebbe insegnare qualcosa.
Lega Nord su aggregazione di Cossogno - 13 Febbraio 2017 - 12:44
giriamola così...
Io non sono per allargare Verbania, sono per allargare Cossogno :-D , scherzi a parte, è vero che non tutte le aggregazioni abbiano senso, ma questa assolutamente sì, lo dico da tempo e riporto di seguito le mie ragioni: Per quanto mi riguarda già nel 2012 scrissi questo post: http://www.verbaniafocuson.it/n40911-quando-la-politica-egrave-debole-le-idee-non-camminano.htm , tutte cose che pensavo da molto tempo prima di scriverlo. Il problema è che il livello politico locale è normalmente poco lungimirante, il tema dei confini, dei fondi ( € ) ai Comuni, viene sempre trattato partendo dal fondo, ovvero chiedendosi quanti soldi arriveranno. Fosse per me , anche non arrivassero incentivi economici, avrei da tempo avviato una strategia politica per ampliare i confini di Verbania, per diverse ragioni: Prima di tutto, essere una città che ha una parte di territorio nel Parco Nazionale della ValGrande, ci consentirebbe un unicità assoluta. Bagnati da uno dei più bei laghi del mondo e inseriti in un parco wilderness tra i più famosi d'Europa... Solo in termini di buona comunicazione questa cosa potrebbe farci svoltare in termini turistici. Più pragmaticamente, la nostra storia è tra i monti, solo a metà ottocento circa, la popolazione del lago è divenuta maggiore di quella residente in montagna. Il progetto dell'Associazione Terre Alte Laghi, sta dimostrando che il connubio laghi montagna, in termini di turismo "slow" è vincente, e loro (terre alte intendo) si sono solo guardati in giro per capire (e lo dico in termini assolutamente positivi) questa ovvietà. La politica potrebbe fare di più, con un territorio più ampio e anche montano, potrebbe ragionare di progetti innovativi (per noi innovativi, in altri posti già ampiamente collaudati) come una gestione responsabile ed economica della filiera del legno, trattamento energetico delle biomasse, agricoltura di montagna (per nicchie interessantissime di mercato) , valorizzazione delle strutture rurali decadenti... Tutto ciò, con una Verbania sensibile e lungimirante non solo sarebbe fattibile (anche in termini di ricerca di fondi comunitari), ma sarebbe auspicabile. Per non parlare del fatto che la macchina amministrativa, tanto bistrattata da alcuni, ha bisogno di organico , e che attualmente le assunzioni sono difficili, quindi un inserimento dell'organico in forza a Cossogno nella struttura verbanese, potrebbe fare solo un gran bene. Se questo progetto riuscisse bene, potremmo davvero iniziare a scrivere una nuova e bella pagina politico/economica del territorio. L'unica cosa che mi lascia perplesso è il fatto che la proposta parta da Cossogno e non da Verbania, a significare che l'attuale Sindaco di Cossogno ha una aperture mentale e una visione decisamente più ampia di quella che dovrebbe avere il Sindaco del capoluogo di provincia , notoriamente più incline ad essere poco collaborativo... speriamo.
"Cossogno: con Verbania o nell'Unione dei Comuni?" - 9 Febbraio 2017 - 17:54
speriamo , sarebbe una grande occasione
Per quanto mi riguarda già nel 2012 scrissi questo post: http://www.verbaniafocuson.it/n40911-quando-la-politica-egrave-debole-le-idee-non-camminano.htm , tutte cose che pensavo da molto tempo prima di scriverlo. Il problema è che il livello politico locale è normalmente poco lungimirante, il tema dei confini, dei fondi ( € ) ai Comuni, viene sempre trattato partendo dal fondo, ovvero chiedendosi quanti soldi arriveranno. Fosse per me , anche non arrivassero incentivi economici, avrei da tempo avviato una strategia politica per ampliare i confini di Verbania, per diverse ragioni: Prima di tutto, essere una città che ha una parte di territorio nel Parco Nazionale della ValGrande, ci consentirebbe un unicità assoluta. Bagnati da uno dei più bei laghi del mondo e inseriti in un parco wilderness tra i più famosi d'Europa... Solo in termini di buona comunicazione questa cosa potrebbe farci svoltare in termini turistici. Più pragmaticamente, la nostra storia è tra i monti, solo a metà ottocento circa, la popolazione del lago è divenuta maggiore di quella residente in montagna. Il progetto dell'Associazione Terre Alte Laghi, sta dimostrando che il connubio laghi montagna, in termini di turismo "slow" è vincente, e loro (terre alte intendo) si sono solo guardati in giro per capire (e lo dico in termini assolutamente positivi) questa ovvietà. La politica potrebbe fare di più, con un territorio più ampio e anche montano, potrebbe ragionare di progetti innovativi (per noi innovativi, in altri posti già ampiamente collaudati) come una gestione responsabile ed economica della filiera del legno, trattamento energetico delle biomasse, agricoltura di montagna (per nicchie interessantissime di mercato) , valorizzazione delle strutture rurali decadenti... Tutto ciò, con una Verbania sensibile e lungimirante non solo sarebbe fattibile (anche in termini di ricerca di fondi comunitari), ma sarebbe auspicabile. Per non parlare del fatto che la macchina amministrativa, tanto bistrattata da alcuni, ha bisogno di organico , e che attualmente le assunzioni sono difficili, quindi un inserimento dell'organico in forza a Cossogno nella struttura verbanese, potrebbe fare solo un gran bene. Se questo progetto riuscisse bene, potremmo davvero iniziare a scrivere una nuova e bella pagina politico/economica del territorio. L'unica cosa che mi lascia perplesso è il fatto che la proposta parta da Cossogno e non da Verbania, a significare che l'attuale Sindaco di Cossogno ha una aperture mentale e una visione decisamente più ampia di quella che dovrebbe avere il Sindaco del capoluogo di provincia , notoriamente più incline ad essere poco collaborativo... speriamo.
Ipotesi di passeggiata Intra - Suna - 10 Ottobre 2016 - 21:51
Re: Re: Re: Fuori dal mondo
Ciao Giovanni% I parcheggi servono alle amministrazioni per fare cassa e le auto private allo stato per tutte le tasse connesse ed aggiungerei le varie lobby automobilistiche delle autostrade, assicurazioni e petrolieri, tradotto il potere finanziario dato che le banca hanno le scarpe in tutta la filiera e garantiscono ai politici calde poltrone in consigli di amministrazione vari, nelle fondazioni bancarie ecc ecc
Tompoma: con il crowdfunding lavoro per Emergency - 26 Marzo 2016 - 20:30
Brignone Vs Kiryenka
In qualsiasi raccolta benefica c'è qualcuno che fa business. Come ben detto da Brignone quando c'è la raccolta del farmaco, le case farmaceutiche e le farmacie guadagnano e quando c'è la colletta alimentare ci guadagnano i negozi di alimentari e i prodotturi nonché tutta la filiera. C'è però una differenza tra queste 2 iniziative e quella di Brignone: i promotori delle iniziative non sono coloro direttamente coinvolti nel business che ne deriva. La raccolta del farmaco non è organizzata da Pfizer (di cui io sono felicissimo cliente da 15 anni) e non si deve donare solo farmaci Pfizer, la colletta alimentare non è organizzata da Barilla e si può donare solo pasta Barilla. È la coincidenza tra l'organizzatore dell'iniziativa benefica e il beneficiario del business generato che stride.
Nuove regole di pesca sul Lago Maggiore - 16 Dicembre 2014 - 14:11
pescare cosa?
ma gli addetti ai lavori vanno qualche volta sul lungo lago di Intra(abito lì)? nessun pescatore dilettante,mentre tempo addietro il lungo lago era una filiera di pescatori ed era bello esserci non solo per la profiqua pesca, ma anche per socializzare, imparare trucchi, e perchè no... sfottercii nel senso più nobile della parola...oggi, al di là del costo licenze, non si pesca assolutamente niente e se ben guardiamo i regolamenti ,i posti pesca si riducono in modo drastico...il ns è un lago morto.
Verbania premiata da HUMANA People to People Italia - 3 Novembre 2014 - 16:46
HUMANA risponde...
Buongiorno, non ci risulta alcun video de Le Iene relativo alle attività di HUMANA. HUMANA opera in piena trasparenza: su tutti i nostri contenitori gialli della raccolta abiti (presenti in 42 province in accordo con 945 Pubbliche Amministrazioni, 16 aziende Multiservizi e 11 Consorzi di gestione rifiuti) è possibile trovare un adesivo su cui è illustrata tutta la filiera di HUMANA. Ciò peraltro è ampiamente spiegato anche sul nostro sito www.humanaitalia.org (dove pubblichiamo i nostri bilanci annuali certificati da Società esterne) e su tutti i materiali di comunicazione che distribuiamo. Gli abiti, dopo essere stati donati nei contenitori, vengono conferiti presso le sedi di HUMANA, dove sono selezionati per essere valorizzati al meglio. Oltre il 70% è riutilizzato come vestito; il resto è destinato al riciclo per il recupero delle fibre. Gli abiti estivi in buono stato sono spediti in Mozambico, Zambia e Malawi, dove sono venduti in accordo con i governi locali, a prezzi contenuti per ottenere fondi da impiegare nei progetti umanitari di HUMANA attivi in loco. Anche per evitare di creare mero assistenzialismo, i vestiti sono donati gratuitamente solo nei casi di emergenza. Ad esempio, a inizio 2013, HUMANA ha distribuito abiti a oltre 32,5 mila persone mozambicane, colpite da una gravissima alluvione. La restante parte degli abiti è venduta in Europa all’ingrosso o nei 400 negozi di seconda mano di HUMANA (in Italia, l’organizzazione gestisce 2 negozi HUMANA Vintage, rispettivamente a Milano in via Cappellari 3 e, a Roma, in via Cavour, 102). Anche in questo caso i fondi ottenuti servono per finanziare i progetti di sviluppo. Gli abiti donati dagli italiani negli oltre 4800 contenitori di HUMANA sono quindi divenuti pozzi, scuole, interventi di aiuto all’infanzia e sviluppo comunitario, prevenzione di HIV/AIDS e malaria e programmi agricoli per la sicurezza alimentare in Africa. Segnaliamo, a titolo di esempio, che sul numero di marzo di Altroconsumo è apparso un servizio sulla filiera dei vestiti, realizzato anche grazie alle informazioni che noi abbiamo fornito loro. Altroconsumo ha inoltre realizzato un video in cui è mostrata, fra l’altro, anche la filiera di HUMANA, disponibile qui:http://www.altroconsumo.it/vita-privata-famiglia/nc/news/raccolta-di-abiti-usati-la-nostra-inchiesta Donare abiti a HUMANA permette di raggiungere obiettivi sociali in Africa ma anche in Italia grazie alla creazione di posti di lavoro (sono 112 le persone attualmente impiegate da HUMANA in Italia), agli interventi formativi nelle scuole e alle iniziative di sensibilizzazione. La raccolta dei vestiti di HUMANA comporta inoltre importanti vantaggi ambientali ed economici. Per ogni chilo di abiti è possibile, infatti, evitare l'emissione di 3,6 chili di anidride carbonica, il non utilizzo di pesticidi e fertilizzanti e il risparmio di circa 6.000 litri di acqua. Il non conferimento in discarica degli abiti usati consente, inoltre, un significativo risparmio economico a favore delle Pubbliche Amministrazioni e, quindi, dei cittadini. Restiamo ovviamente a disposizione per ulteriori chiarimenti. Per contattarci: ufficiostampa@humanaitalia.org - 02-93964047 oppure consultate il nostro sito: www.humanaitalia.org
M5S: "La folla" di Ferragosto - 19 Agosto 2014 - 09:12
Turismo a Verbania
La promozione turistica va bene ma poi deve essere sostenuta da una offerta turistica, a mio modesto modo di vedere la migliore promozione è : "il passa parola" se un turista si è trovato bene poi lo dice all'amico etc. Offerta turistica non è solo Alberghi e/o spettacoli ma è una "filiera" di servizi che vanno dal trasporto, viabilità, spiagge pulite, parcheggi, piste ciclabili e percorsi a piedi e/o MTB segnati, tenuti puliti e documentati.... Se prendiamo Cannobio per esempio hanno una bella ciclabile un bel posto per Camper, un Lido ....
Cristina: CEM "Operazione verità" - 14 Maggio 2014 - 11:28
sicuro...
siamo sicuri che la magistratura non stia indagando? siamo sicuri che i trasferimenti (con l'enorme buco su sanità) arriveranno? sicuri che l'opera sarà consegnata entro la data (pena restituzione comunque del finanziamento)? ... io da privato cittadino non penserei mai di mettermi contro una filiera politica "monolitica" Comune-Provincia-Regione, ma fossi un amministratore ragionerei in termini di autotutela e chiederei un parere formale all'autorità giudiziaria!
Nuovo Statuto Museo Paesaggio - 28 Dicembre 2013 - 23:23
Realtà
L'insieme di tutti i nostri musei,di tutti i musei presenti sul territorio italiano incassa annualmente il 25% in meno del solo Louvre! (corriere della sera 10/4/2013) Questo non accade certo e di sicuro perché l`intero nostro patrimonio museale é vissuto dal mondo come provinciale,ma ovviamente perché non ci si é adoperati a costruire una adeguata vetrina espositiva,si é amministrato male,e non si è saputo ricreare intorno a questi poli artistici la necessaria filiera economica. Stando con i piedi per terra il museo del paesaggio ha tante opportunità per rendersi appetibile e per richiamare anche solo il visitatore di basso profilo all'offerta artistica del Comune. Nella realtà occorre conoscere la situazione per elaborare un progetto profittevole,il disinteresse invece,non ha altro profitto oltre la serie di parole usate per renderlo palese.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti