Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

mostra

Inserisci quello che vuoi cercare
mostra - nei post
I parchi naturali per una nuova etica della montagna - 19 Ottobre 2018 - 13:01
Convegno per i 25 anni del Parco Nazionale Val Grande e dei 40 anni del Parco Veglia-Devero.
Scuole, Verbania 1^ in Piemonte, 9^ in Italia - 19 Ottobre 2018 - 09:16
Verbania (9°) guida la graduatoria della qualità dell’edilizia scolastica piemontese, seguita da Biella (14°), Torino (20°), Asti (23°). Buone pratiche: le scuole piemontesi in cima alla classifica per pasti bio e raccolta differenziata; ancora basso l'utilizzo di fonti rinnovabili.
VerbaniaArte: Jan Fabre, il fascino della sua Bic-art a Milano - 18 Ottobre 2018 - 19:06
Presentata alla stampa da Building il 22 settembre scorso, curata da Melania Rossi, “I Castelli nell'Ora Blu” è la prima personale milanese di Jan Fabre (Anversa, 1958), artista belga, autore e creatore teatrale.
Il “Cafè della Memoria” a Villa Taranto - 14 Ottobre 2018 - 15:03
Il “Cafè della Memoria” di Verbania, promosso e gestito dal Consorzio dei Servizi Sociali del Verbano in collaborazione con il Servizio di Geriatria dell’ASL VCO, dall’Associazione Familiari Alzheimer, dalla Fondazione Vita Vitalis e dall’Opera Pia Uccelli di Cannobio, accoglie malati di Alzheimer e loro famiglie tutti i lunedì dalle ore 15 alle ore 18 per pomeriggi piacevoli e stimolanti presso il Centro Diurno Centroanch’io di Verbania Pallanza, Viale Azari 104.
F@.Mu 2018 nei piccoli musei del Verbano - 13 Ottobre 2018 - 11:27
Domenica 14 ottobre torna la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo (F@Mu), un’occasione per scoprire i musei del territorio con attività studiate per i più piccoli, visite guidate ed esperienze di condivisione con i propri famigliari, tutto ad ingresso libero e gratuito.
mostra "Il ragazzo innocuo" - 12 Ottobre 2018 - 20:11
Sabato 13 ottobre 2018, alle ore 17.30, presso la Sala Esposizioni Panizza di Ghiffa l’Officina di Incisione e Stampa in Ghiffa il Brunitoio, inaugura la mostra di Luciano Ragozzino, “Il ragazzo innocuo” calcografia e tipografia. A cura di Sissi Sardone. Testo e presentazione di Marco Rota.
Torna il “Treno del foliage” - 12 Ottobre 2018 - 18:22
Torna il “Treno del foliage”: viaggio nelle meraviglie d'autunno Il lento percorso della Ferrovia Vigezzina-Centovalli, i colori e i sapori dell'autunno. Dal 13 ottobre al 4 novembre un biglietto speciale abbina viste spettacolari a omaggi e degustazioni di prodotti tipici tra Piemonte e Svizzera.
BiancoLatte 2018 - Un percorso tra i formaggi d'Alta Ossola - 12 Ottobre 2018 - 17:37
Torna BiancoLatte: tra degustazioni, eventi e laboratori un percorso autunnale tra i formaggi d'Alta Ossola. Crodo, in Valle Antigorio, torna a celebrare l'eccellenza casearia delle Alpi. In programma una mostra-mercato, degustazioni gourmet ed eventi coinvolgenti, tra cui le aperture straordinarie delle “Cattedrali di pietra”.
Conferenza su opere Universali del Rinascimento - 12 Ottobre 2018 - 08:01
Presso l'Hotel Splendid di Baveno, sabato 13 pomeriggio si terrà una conferenza dedicata ai segreti che le opere Universali del Rinascimento hanno lasciato all’umanità intera attraverso simbolismi e occultamenti di messaggi che ormai sono diventati palesi.
Baveno: Eventi e Manifestazioni dal 13 al 21 ottobre - 12 Ottobre 2018 - 07:02
Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 13 al 21 ottobre 2018.
50 anni di Croce Verde Verbania - 11 Ottobre 2018 - 13:01
La Pubblica Assistenza Anpas Croce Verde Verbania e dintorni, in occasione del suo 50° anniversario di fondazione in programma nel 2019, promuove un concorso per le scuole dedicato al volontariato.
Festa dal Bass - 10 Ottobre 2018 - 15:03
Da giovedì 11 a domenica 14 ottobre 2018 a Fondotoce torna la Festa dal Bass.
Commemorazione ufficiale famiglia Ovazza - 9 Ottobre 2018 - 09:16
Commemorazione ufficiale dell’eccidio della famiglia Ovazza, in occasione del “75° anniversario della strage degli ebrei“ (1943).
Cannobio: Eventi e Manifestazioni dal 9 al 28 ottobre - 8 Ottobre 2018 - 13:01
Eventi, e manifestazioni in programma a Cannobio e dintorni dal 9 al 28 ottobre 2018.
VerbaniaArte: Opere salvate di William Congdon - 8 Ottobre 2018 - 08:01
Grazie alla disponibilità di un collezionista privato - Carlo Rapetti, amico personale di Congdon negli ultimi anni da lui trascorsi dipingendo presso la Cascinazza di Gudo Gambaredo, diventata un piccolo monastero benedettino - la Biblioteca Sormani ha potuto esporre nell’antico Palazzo milanese una quarantina di opere del grande artista americano.
Verbania FotograficaMente​ - 6 Ottobre 2018 - 09:49
Da sabato 6 ottobre (inaugurazione ore 09.00) sino al 15 ottobre a villa Giulia, Verbania FotograficaMente​ porta la Grande Fotografia sul #LagoMaggiore. Un evento culturale in cui la fotografia si fa strumento indagatore per riflettere sulla contemporaneità. #fotografia
Baveno: Eventi e Manifestazioni dal 6 al 14 ottobre - 6 Ottobre 2018 - 08:01
Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 6 al 14 ottobre 2018.
mostra "Piccoli Quadri" - 5 Ottobre 2018 - 19:06
L'Associazione LaborART presenta la mostra Collettiva "PICCOLI QUADRI, BREVI POESIE, GRANDI EMOZIONI", 22 Artisti provenienti -per la maggior parte- dal Piemonte, Lombardia, Lazio e anche una francese -alta Savoia-, propongono opere dalle dimensioni ridotte, da 10x10 cm fino ad un massimo di 50x50 cm.
mostra "Sta in piedì perchè si muove" - 5 Ottobre 2018 - 15:03
"Sta in piedì perchè si muove" dal 6 al 21 ottobre. Inaugurazione il 6 ottobre alle ore 20.45 presso le sale del Castello di Massino Visconti.
Baveno: Eventi e Manifestazioni dal 30 settembre al 7 ottobre - 29 Settembre 2018 - 15:03
Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 30 settembre al 7 ottobre 2018.
mostra - nei commenti
Mostra "Piccoli Quadri" - 9 Ottobre 2018 - 15:23
Re: mostra collettiva Laborart
Ciao Gualtiero BECCATOOOOO! Non c'è nulla di male nel sognare o nell'avere ambizioni anche utopiche ma tu ti sei posto male. Sembra che hai voluto dire: "solo io devo dipengere!".
Mostra "Piccoli Quadri" - 8 Ottobre 2018 - 14:34
Re: Re: Re: mostra collettiva Laborart
Ciao paolino highlander? In poche parole la differenza tra eternità ed immortalità.
Mostra "Piccoli Quadri" - 8 Ottobre 2018 - 14:10
Re: Re: mostra collettiva Laborart
Ciao SINISTRO "Non voglio raggiungere l'immortalità attraverso le mie opere d'arte, voglio raggiungerla non morendo" cit.
Mostra "Piccoli Quadri" - 8 Ottobre 2018 - 08:31
Re: mostra collettiva Laborart
Ciao Gualtiero oramai l'immortalità la conquisti tramite web.
Mostra "Piccoli Quadri" - 7 Ottobre 2018 - 21:58
mostra collettiva Laborart
No comment. Non vale la pena.
Mostra "Piccoli Quadri" - 7 Ottobre 2018 - 09:33
Re: mostra collettiva Laborart
Ciao Gualtiero producono tanta arte. Diamo sfogo alle proprie passioni artistiche. Dov'è il problema? Mica tu sei un di quelli di pretendono di campare giocando a fare l'artista?
Mostra "Piccoli Quadri" - 6 Ottobre 2018 - 19:23
mostra collettiva Laborart
Caro Giovanni%, il problema irrisolvibile è che ci crediamo tutti Michelangeli, Leonardi, Caravaggi, ecc. Nessuno escluso. La produzione artistica dovrebbe essere slegata dalle umane ambizioni, ma così non è. E la conclusione è che, pur di avere una possibile, se pur modesta, immortalità, proviamo ad ottenerla con attività durature, come le arti figurative. Tutti, me compreso.
Mostra "Piccoli Quadri" - 6 Ottobre 2018 - 18:35
Re: mostra collettiva Laborart
Ciao Gualtiero. Nauseato? Questa produzione artistica diffusa è invece una buona cosa. L'importante è che non ci sia un esercito che si creda Michelangelo con tutte le pretese del caso.
Mostra "Piccoli Quadri" - 6 Ottobre 2018 - 16:36
mostra collettiva Laborart
Oramai dipingono tutti, me compreso da molto tempo, e quindi nessuno vende, e ci può campare. Le arti oramai sono inflazionate, come tutto il resto, Sono nauseato. Basta.............
Regione Piemonte approva odg per autonomia differenziata - 19 Luglio 2018 - 20:17
lombardia mafiosa
visto che nessuno ci mostra documenti interessanti,mi permetto di farlo io. è un documento molto interessante,uno studio pagato da regione lombardia che certifica come tutte le provincie lombarde siano infestate pesantemente dalla mafia,che controlla affari,politica e financo l'amministrazione. per chi avesse voglia di leggere,il link è questo. http://www.consiglio.regione.lombardia.it/wps/wcm/connect/f17c53ff-334a-4002-85ac-d8e2563a521d/Sintesi+Monitoraggio+Lombardia.pdf?MOD=AJPERES&CACHEID=f17c53ff-334a-4002-85ac-d8e2563a521d qualcuno probabilmente si trova bene in questi contesti,io personalmente no. ergo,il piemonte avrà tanti limiti,ma questo ancora no. è un primato che lasciamo volentieri ai lombardi.
Cristina commenta il voto - 19 Marzo 2018 - 14:32
Re: Re: Re: Re: Penosa
Ciao SINISTRO Se lo dici tu.... io credo di non contraddirmi. Dico solo che una Costituzione come la mostra si contraddice e non ha più motivo d'essere perché nata in un contesto non più adatto alla situazione attuale. Ma è una mia opinione.
FdI su lavori lungolago Pallanza - 12 Marzo 2018 - 15:23
Re: Re: Re: alternative
Ciao annes purtroppo nel caso aronese non credo si possa tornare indietro.... Strano che abbiano riscoperto quei ruderi solo ora! Certo che bisogna sperimentare, purché non sia inutile e/o irreversibile. A proposito di Beata Giovannina: quel semaforo in bella mostra, accanto alla'area parcheggio, è il perfetto simbolo di una sperimentazione fallita.
Lungolago Pallanza: il progetto - 12 Marzo 2018 - 13:36
parcheggi
Ciao SINISTRO le aree di parcheggio ci sono. Nei fine settimana, se si volesse sperimentare la chiusura del lungo lago, il doppio parcheggio dell'ospedale è completamente libero. Io abito in zona e posso documentarlo. Tutto sta ne capire cosa si intende con ......nei pressi.......(per me potrebbe anche voler dire 500 metri). E poi, parliamoci francamente, non c'è (come non c'è stata) volontà di arrivare a un prospettiva di chiusura altrimenti le amministrazioni avrebbero fatto di tutto per creare parcheggi che ne favorissero la realizzazione. Pensate alla vecchia area (ora ferma da otto anni) delle suore Orsoline, a fianco del carcere. Era posizione ideale per poter potenziare ciò che già esisteva. Niente......tutto in mano a privati che da 8 anni hanno abbandonato il cantiere che fa bella mostra di sé anche ai turisti che passeggiano sul lungo lago. Quando non c'è lungimiranza ne programmazione sul lungo periodo è inutile parlare di vocazione e sviluppo (turistico). Unici e fuori dal coro di questa lamentela.....i campeggi.....che sembrano espandersi a dismisura e che a breve (speriamo che questa volta la ciambella venga fuori con il buco) potranno contare anche sulla pista ciclabile che, arrivata appunto alla Beata Giovannina,...... Alegar
LegalNews: Responsabilità del medico generico - 7 Febbraio 2018 - 07:00
Cambiare discorso
Restiamo sul tema: il medico di base non ascolta, non visita o più che in fretta.... Le ragioni ci saranno sicuramente. rimane che ogni volta si esce con delusione e che il sistema mostra i suoi limiti. Che fare?83
Alla Grotta di Babbo Natale i Carabinieri a cavallo - 6 Dicembre 2017 - 00:09
Re: Re: la classifica
Ciao robi L'equivoco nasce dal fatto che quella bandiera viene utilizzata da movimenti nazionalisti dei paesi dell'ex blocco sovietico e anche da gruppi neo-nazisti (come coloro che hanno fatto irruzione nella sede di quell'associazione, per leggere un comunicato) nonché da alcuni gruppi ultrà, vicini all'estremismo politico. Inutile negare che quelle riprese sono state fatte ad arte, da chi sapeva, anche perché non comprendo, francamente, a cosa potesse servire quella bandiera in bella mostra se non ad indicare (o meglio, ostentare) l'orientamento politico di un appartenente alle Forze dell'Ordine.... Riguardo alle dittature, la nostrana era la più debole per il semplice fatto che riguardava una nazione con un territorio ed un'economia di dimensioni molto più contenute.
Forza Italia: "Zona economica speciale" - 29 Novembre 2017 - 17:32
Ce l' ho!
E come potrei non averlo l'accendino anche se non fumo? In bella mostra sulla mia scrivania, affinchè chi mi sta davanti capisca subito con chi ha a che fare.
Lega Nord su rottami abbandonati - 12 Ottobre 2017 - 10:55
Re: Re: Re: Re: siamo alle solite
Buon giorno Maurilio Domanda. Ma se tu fossi colui che costruirà il futuro porto (la progettazione è una cosa la realizzazione un'altra....si vedrà) ti accolleresti la spesa di 40mila anche se non ti competono? Quanto tempo ancora bisognerà aspettare affinché, quello che ora è solo un progetto, muova i primi passi? Due estati ancora? A casa tua, se trovi nel giardino un sacco della spazzatura lanciato da uno sconosciuto che fa bella mostra di se vicino all'aiuola delle rose cosa fai? Aspetti una giornata.....una settimana.....un mese.....un anno a rimuoverlo? Capisco che 40mila possono essere tanti ma, in attesa di sapere se c'è stata colpa/dolo/incuria o mancata vigilanza (per cui si potrebbe chiederne conto a qualcuno.......compresi gli stessi dirigenti comunali) il Comune, nell'interesse comune (scusate il gioco di parole) DEVE rimuovere tutto. Non credi? Saluti
Minoranze: il Presidente difenda il Consiglio Comunale - 26 Settembre 2017 - 10:50
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: l'insostituibile
Ciao Giovanni% Fai uno sforzo e prova a ragionare su di un conetto espresso da altri nell' aprile 2012 Per come la vedo io, il Movimento Cinque Stelle è un metodo, non un prodotto. Siamo abituati a venditori di pentole che si presentano con una serie di casseruole fatte e finite e cercano di spillarti soldi. Subito dopo averle comprate, ti rendi conto che ti hanno fregato. Il rappresentante del Movimento Cinque Stelle ideale, invece, suona alla porta con un tablet in mano, ti mostra come collegarti a tutti quelli che, come te, hanno bisogno di una pentola, poi a tutti i costruttori di pentole, poi ai fornitori di materiali e poi ti insegna a cercare tutti insieme la soluzione giusta. Quando avete finito, vi arriva la pentola a casa, ma l’avrete costruita da soli, come piace a voi. Aiutami a continuare a fare informazione libera Se non si parte da questi fondamentali, da ripetere fino alla nausea, ci sarà sempre gente che vuole andare a votare come si va al supermercato e gente che si ostina a chiedere a un cacciavite di costruirsi il mobile da solo. Dietro al Movimento Cinque Stelle, invece, c’è una visione: moltiplicare le potenzialità della rete per farsi rotelle e ingranaggi di un meccanismo globale, il cui funzionamento emerge dall’interazione di ogni più piccola puleggia con l’altra e dove ogni singola rotellina ha un’anima. Questo è il sogno. Questo significa dire che “ognuno vale uno”: una politica senza personalismi nata per dire basta ai singoli che hanno sempre una risposta per tutto ma che rappresentano solo se stessi, con il risultato che le loro risposte valgono zero, che è meno di uno. E quindi – loro sì – sono pura demagogia e populismo. Un eletto del Movimento Cinque Stelle siede su una poltrona ma non conta niente e non decide niente: si limita a chiedere al Movimento qual è la sua posizione e attende. Il Movimento usa la rete, consulta le intelligenze al suo interno e formula la sua proposta. L’eletto esegue. Dunque che senso ha chiedere a un consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle cosa pensa del problema della ristrutturazione del debito, della riforma del lavoro o della superfettazione della noosfera? Quando anche rispondesse, lo farebbe a titolo personale. Ma allora, compreso questo, quando? Mi verrebbe da rispondere mai, perché se sposi un metodo scegli qualcosa di cui non puoi essere semplice spettatore: se osservi il Movimento Cinque Stelle, lo cambi. Come Heisenberg. Ma certo, quando e se si presenteranno alle politiche, significherà che avranno un programma adeguato, frutto del contributo di tutti, e che avranno selezionato i candidati idonei a comunicarlo. Fino a quel momento, chiedere a una porta di aprirsi e varcarla senza avere atteso il suo collegamento con il corridoio successivo è come fare un salto nel vuoto. Chi ha visto Cube sa di cosa parlo. Bisogna prima attendere che la rete si configuri. Nel frattempo c’è da spiegare il metodo. Oppure, visto che il Movimento Cinque Stelle è candidato alle amministrative, c’è da parlare di programmi locali, di soluzioni per il territorio. Tutto il resto è come tentare di avviare un eseguibile che sta ancora compilando: se la barretta di caricamento non è ancora arrivata al 100%, è inutile pigiare ripetutamente sul tasto enter.
Interpellanza su Villa Giulia - 23 Maggio 2017 - 15:58
Re: Re: villa giulia
Caro Giovanni, non si tratta di far male a VB, ci mancherebbe. Si tratta semplicemente di riuscire, almeno una volta, a fare le cose per bene. E' sbagliato pretendere che per una volta la nostra P.A. faccia la "ciambella con il buco"? Le devo snocciolare quante cose sono state fatte male dai precedenti ed attuali amministratori pubblici o se lo ricorda da sé? Il documento presentato è veritiero e parla chiaro. A fronte di un progetto ben preciso se ne è realizzato un altro (parzialmente) e questo, a cascata, ha generato altri problemi. Se si fosse realizzato il progetto finanziato dalla Regione il bar esterno non doveva esserci. Avere o non avere un baretto all'interno di Villa Giulia non ha nessuna importanza se la sua attrattiva dev'essere il parco, la Villa e ciò che di volta in volta viene proposto da espositori, associazioni o aziende. Ieri vi ho passato due ore con il mio bimbo e devo dire che con i turisti non ci facciamo una gran bella figura .....arredi obsolescenti, copertura della pista da ballo che pare la vela dell'olandese volante, 5 (dico cinque) giochi per bimbi tutti rotti e pericolosi, il quadro elettrico vicino al podio dell'orchestra aperto ed accessibile nonostante ieri ci fossero tantissimi bimbi, fontana sporca con tartarughe, cassette di plastica e cartone in bella mostra, cassoni dell'immondizia altrettanto. Insomma.....spettacolo mediocre. Soprattutto perché è un peccato, la mediocrità, non tanto per la religione quanto per la ragione e lo spirito. Alegar
Addio alle serate “Intra by night” - 28 Aprile 2017 - 12:28
Re: Re: Cannobio....
Ciao Maurilio Però per l'ex Tam tam, locale abbandonato da anni, il "municipio" chiede 45.000 euro all'anno di affitto. Però i bagni pubblici di Intra sono in condizioni indecenti per un paese che si definisce civile. Però i detriti del porto affondato fanno "bella" mostra di se da anni sul piazzale del lungolago Palatucci. Qui non si parla di "rilancio" ma di ordinaria amministrazione.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti