Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

familiare

Inserisci quello che vuoi cercare
familiare - nei post
False esenzioni, 431 denunce - 8 Dicembre 2016 - 10:23
Sono state denunciate, nel Cusio e nel Verbano, 431 persone che avevano presentato false autocertificazioni del reddito familiare per beneficiare di prestazioni sanitarie senza il pagamento del ticket.
Spazio Bimbi: Inclusione scolastica: da “La Classe degli Asini” a oggi - 27 Novembre 2016 - 08:00
Il 14 novembre è andata in onda su Rai Uno “La classe degli asini”, che racconta la storia della fine delle scuole speciali per i disabili.
Violenza contro le donne: palazzi comunali illuminati - 25 Novembre 2016 - 17:07
"Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne: illuminato di color rosso il municipio a Pallanza e palazzo Pretorio a Intra. Segnaliamo il numero verde 1522". Di seguito la nota dell'Amministrazione Comunale.
VerbaniaBau: Il cane in casa: una nuova convivenza - 22 Novembre 2016 - 08:01
Cosa ci porta a desiderare un cane? Le risposte a questa domanda possono essere le più svariate, tante sono le motivazioni e le aspettative umane che portano alla decisione di adottare un cane.
PsicoNews: Individualista o gruppale? - 16 Novembre 2016 - 08:00
Oggi terminiamo la carrellata delle motivazioni secondarie, che caratterizzano la nostra esistenza, trattando il bisogno di affiliazione.
VerbaniaBau: Conosciamoci nella diversità Uomo-Cane - 25 Ottobre 2016 - 08:01
Riconoscere l’Altro Animale diverso da noi, come individuo unico, con una propria specificità, una propria identità e una propria diversità non è semplice per noi umani, così immersi nell’antropocentrismo culturale ed inclini all’antropomorfizzazione.
Comune di Verbania: bando pubblico per aiutare studenti universitari - 3 Ottobre 2016 - 17:04
Il Comune di Verbania lancia il bando pubblico per aiutare gli studenti universitari di Verbania: sino a 2000 euro per il sostegno allo studio.
Giochi in Piazza - 17 Settembre 2016 - 14:01
Domenica 18 settembre ritorna Giochi in Piazza per i bambini: dalle 14.30 a Pallanza. Limitazioni al traffico. Un pomeriggio intero di giochi e divertimenti: torna Giochi in Piazza sul lungolago di Pallanza a Verbania che ospiterà giochi, laboratori e animazione per bambini e adolescenti.
Stupire con "Affetti Speciali" - 17 Settembre 2016 - 10:23
L’affido familiare è un’esperienza di genitorialità sociale che permette di crescere e amare un bambino come proprio pur sapendo che potrebbe andare via, mettendosi a disposizione senza aspettarsi nulla in cambio tranne la felicità.
LegalNews: Indagini investigative sul lavoratore: quando sono ammissibili? - 5 Settembre 2016 - 08:00
Con la sentenza n. 9749/2016 la Suprema Corte ha esaminato il tema dell’ammissibilità delle attività investigative da parte di agenzie incaricate dal datore di lavoro di accertare eventuali condotte del lavoratore idonee a minare il rapporto di fiducia.
Festa del Boden 2016 - 2 Settembre 2016 - 11:27
Inizia oggi, venerdì 2 settembre, alle ore 19.00 circa con la sfilata del Corpo Musicale S. Cecilia di Ornavasso e l’inaugurazione ufficiale con le autorità del paese, la Festa del Boden 2016. Salvo imprevisti sarà presente anche la Campionessa medaglia di bronzo Olimpica, Elisa Longo Borghini.
CIAK e parliamo di affido - 16 Agosto 2016 - 19:37
Malescorto, festival internazionale di cortometraggi, arrivato alla sua diciassettesima edizione, propone anche quest’anno, fuori dalla programmazione del festival che si tiene a fine luglio, una serie di iniziative collaterali nell’ambito della rassegna Malescorto 360° Events.
Spazio Bimbi: Quando mamma e papà non vanno più d'accordo - 14 Agosto 2016 - 08:00
Molto spesso alcune famiglie vivono il difficile e delicato momento della separazione dei genitori, durante il quale i figli soffrono e richiedono una tutela particolare. Come fare per sostenerli durante questo difficile passaggio?
GustAbile 2016 - 21 Luglio 2016 - 13:01
GustAbile 2016 torna per la quinta volta ad animare Piazza Ranzoni a Verbania Intra. Grazie a La Casera di Eros Buratti, anima dell’iniziativa, VENERDI’ 22 LUGLIO a partire dalle ore 19 sarà possibile degustare prodotti enogastronomici di alta qualità.
Marco Polillo “Acque amare” - 20 Giugno 2016 - 18:06
Giovedì 23 giugno 2016, alle ore 21.00, presentazione presso Alberti Libraio Editore a Verbania Intra, di “Acque amare” (Rizzoli), il nuovo libro di Marco Polillo ambientato sul Lago d’Orta.
familiare - nei commenti
Teatro: "Non ti pago" - 15 Novembre 2016 - 17:02
non ti pago
NOTE DI REGIA PREMESSA I "giochi di sorte" hanno origini antichissime; per correttezza di informazione, occorre dire che l'origine del gioco del lotto si può individuare a Genova, nella prima metà del Cinquecento e consisteva nello scommettere sui nomi dei cittadini candidati a cariche pubbliche. Era un gioco che prevedeva l'estrazione di cinque nomi di candidati che, su un totale di 120 possibili, sarebbero diventati Membri del Maggiore Consiglio della Repubblica. Si chiamava "giuoco del Seminario", presto ai nomi si sostituirono i numeri ed erano previsti estratti, ambi e terni. L'estrazione, con la possibilità per i vincitori di avere benefici economici significativi, avveniva due sole volte all'anno. Verso la fine del Seicento il gioco del Lotto si diffuse a Napoli, che però del gioco è, nell'immaginario collettivo, la capitale indiscussa. Indubbiamente, tutte le derivazioni relative alle indicazioni che nel sogno arrivano a chi gioca, sono di origine partenopea. Tutto ciò avvenne non senza danni. “Il lotto è il largo sogno, che consola la fantasia napoletana: è l’idea fissa di quei cervelli infuocati; è la grande visione felice che appaga la gente oppressa; è la vasta allucinazione che si prende le anime. […] Il popolo napoletano non si corrompe per l’acquavite, non muore di delirium tremens; esso si corrompe e muore pel lotto. Il lotto è l’acquavite di Napoli.” (da Il ventre di Napoli, di Matilde Serao 1884). Nel 1891, ne "il paese della cuccagna", la Serao prese in esame i danni morali, sociali, economici e psicologici che il gioco del lotto aveva apportato alla società napoletana: un gioco che, con la chimera di fare arricchire in beni materiali, finisce col fare perdere tutto ciò che il poveretto di turno possiede poiché egli,sfidando la propria sorte e sperando di essere sostenuto dalla Dea Bendata, punta tutti i suoi beni in assurde scommesse. LO SPETTACOLO Oggi, che il gioco d'azzardo patologico rovina un numero impressionante di esistenze, con continue sollecitazioni che entrano nelle case turbando e distruggendo la vita di moltissime famiglie, il "Non ti pago" di Eduardo riporta ad un mondo nel quale l'estrazione dei numeri vincenti avveniva una sola volta la settimana... un mondo quasi idilliaco, se rapportato al nostro... un mondo in cui il banco lotto di Ferdinando Quagliolo appare come un'artigianale "fabbrica dei sogni", che ingloba la vita del protagonista,che ha ricevuto in eredità dal padre la proprietà di un banco Lotto a Napoli. Ferdinando si ostina ad inseguire la fortuna interpretando nottetempo le forme delle nuvole, appollaiato sul tetto di casa insieme al fedele e squinternato Agliatiello. Ferdinando è un insieme di testardaggine, fatalismo, ottimismo, rabbia e speranza. Straordinariamente sfortunato, non ne azzecca una, ma ci riprova sempre. La moglie Concetta lo rimprovera di continuo e lui si accanisce sempre di più. La figlia Stella frequenta un giovane sfacciatamente fortunato, che appena chiude gli occhi viene visitato da defunti che gli consegnano numeri che puntualmente escono e per questo Ferdinando soffre di un'invidia che definisce "sete di giustizia". Quando il giovane Mario vince una cifra esorbitante grazie a quattro numeri che gli sono stati portati in sogno dal padre di Ferdinando, tutto si complica. "Non ti pago", dichiara il proprietario del Banco Lotto... e da lì, ricerca di giustizia umana (con l'avvocato Strummillo) e divina (con don Raffaele), tensione familiare, figlia piangente, domestica sull'orlo di una crisi di nervi, moglie alla perenne ricerca di una possibile pace, vicine di casa accusatrici, una stiratrice sognatrice a sostegno della tesi del protagonista, aiutante di casa e bottega, che cerca nel vino la soluzione a tutto o quasi, maledizioni che raggiungono il bersaglio e affliggono una desolata zia; il tutto in un crescendo paradossale che arriva a rasentare la tragedia.
PsicoNews: Attitudine proattiva - 23 Agosto 2016 - 20:05
Buonasera,
prima di tutto vi ringrazio per l'interesse dimostrato e mi scuso per il ritardo nel rispondere. @ l : in realtà andrebbe in questo caso considerato un continuum, i cui estremi sono le alternative fornite, e la richiesta era sbilanciarsi su ciò che maggiormente ci pare essere il nostro comportamento, proprio perchè le sfumature sono molte. @Lady&bibi : avete colto un aspetto importante, la resilienza non coincide con l'assenza di malinconia. Poniamo il caso del familiare di una persona malata che decida di creare un'associazione di volontariato per aiutare tutti coloro che si trovano nella medesima situazione; questo è un esempio di resilienza, ma siamo tutti sicuri che dentro di sè porterà alcuni segni della sua sofferenza, proprio grazie a questa sarà di aiuto. Grazie Mara Rongo
Stazione di Stresa: chiude la biglietteria? - 23 Marzo 2016 - 08:27
Stazione FNM di Gavirate
Purtroppo siamo in mano (siamo buoni che è Pasqua) a degli incompetenti, basterebbe un poco di iniziativa e fantasia.. Un esempio positivo : la biglietteria della stazione delle Ferrovie Nord di Gavirate (VA) è stata "convertita" in ufficio turistico quindi fa promozione turistica e da biglietteria, Un esempio negativo : sono anni che i Bar su alcuni Traghetti della NLM sono stati chiusi perchè non "a norma" notare che davano lavoro ad almeno un nucleo familiare senza contare il servizio offerto al passeggero/turista --- mi domando : ma ci volevano così tani soldi per renderli "a norma" ?!
Posta a giorni alterni: TAR rinvia causa - 29 Febbraio 2016 - 18:00
Re: Piccola esperienza odierna
Ciao lupusinfabula Piccolo grande errore... L'amministratore di condominio della tua comunità ti addebiterà 200 euro per ogni componente del tuo nucleo familiare. Ipotizzo 4 persone quindi 800 euro l'addebito.
Colombo su nomina direttore artistico "Il Maggiore" - 11 Febbraio 2016 - 08:40
Re: Re: Re: Re: Bravissimo Damiano
Ciao Maurilio Metafora 2: Maurilio, contrariamente al parere della famiglia, nottetempo ordina l'auto nuova, diciamo una 3 volumi. I figli venuti a conoscenza della cosa, tentano di cancellare l'ordine ma purtroppo è impossibile perché Maurilio ha già firmato mezzo kg di cambiali. Allora modificano l'ordine e approfittando di una campagna rottamazione, prendono una familiare così almeno, quando vanno in vacanza, possono caricate le biciclette, i secchielli, le palette e comunque durante il resto dell'anno "il maggiore" spazio risulta molto utile. Con questo nuovo ordine, i figli, riesco a farsi restituire un paio d'etti di cambiali. La moglie, venuta a conoscenza dell'acquisto, si inc@zz@ come una bestia perché superiore alle capacità economiche della famiglia. Maurilio, per pararsi il di dietro, dice alla moglie: l'hanno voluta i tuoi figli
Fronte Nazionale su fatti di Colonia - 10 Gennaio 2016 - 10:48
Re: Fatti inqualificabili
Ciao Alberto Furlan Veramente rusulta che il 98% dei casi di violenza sulle donne avviene da mariti fidanzati o ex... e che il 99% dei casi di violenze sui minori avviene nell ambito familiare...
LegalNews: La separazione e il divorzio senza avvocato - 12 Novembre 2015 - 03:10
“affectionis vel benevolentiae
causa” impresa familiare con cognato titolare atto notarile %51% marito 49% mai voluto far intestare c.c. bancari lui titolare si c.c. cognato poi tutto intestato genitori con pensione invalidità dal 2008 al 2012 fatto di tutto per non far vedere i conti ....serve un decreto giudiziarie per visionare residuo e patrimoniali tre gestioni patrimoniali intestate al padre e madre ...cognata casalinga con tre figli e fratello mio marito stanco e depresso che fare .....grazie
Cuori di Donna: materiale scolastico ai giovani migranti - 15 Settembre 2015 - 09:12
X Federico
L'anno scorso era stata organizzata una cena di solidarietà con l'intento di raccogliere soldi per il ricongiungimento familiare. Alla fine hanno comprato anche 2 kit di Sky per vedere i pornazzi o le partite. Probabilmente sarà stata organizzata un'altra cena di solidarietà per qualche motivi mobile e alla fine saranno avanzati dei soldi usati per l'acquisto di smartphone. Ti invito a leggere questo link http://www.verbanianotizie.it/n265754-nonsoloaiuto-raccolti-1085-per-il-ricongiungimento.htm
Chiusura anticipata scuole per Giro d'Italia - 20 Maggio 2015 - 15:22
Sono perplesso
Ci sono famiglie di lavoratori che basano la loro organizzazione familiare anche sull'affidamento dei propri figli negli istituti scolastici nelle oridarie ore di lezione. In questo modo, l'Amministrazione comunale ricia di scombussolare la giornata a tante famiglie!
Francesca Accetta: "nessuna discriminazione scolastica" - 10 Aprile 2015 - 18:03
Verissimo Lady
Grande Lady. Hanno iniziato con un discorsone alla Don Milani per poi confluire su un polpettone sulla musica. Gli asili nido, che hai saggiamente presentato, costituiscono invece una vera necessità e uno strumento di vera politica "femminista" e familiare.
Nonsoloaiuto: raccolti 1085€ per il ricongiungimento - 2 Febbraio 2015 - 15:00
lo svedese
di solito si ferma a metà articolo o al cappello della notizia : € 700,00 al fondo emergenza profughi del Vicariato del Verbano della Diocesi di Novara, per il proseguimento del viaggio dei migranti in altri Paesi dell’Unione Europea per il loro ricongiungimento familiare.
Nonsoloaiuto: raccolti 1085€ per il ricongiungimento - 2 Febbraio 2015 - 14:51
x Madamigella
Il problema di chi hanno aiutato è secondario. La cosa grave è che sono andati a chiedere la beneficenza a 150 persone che hanno regalato meno di 10 euro a testa, quindi non dei tycoon della finanza o magnati indiani dell'acciaio ma poveri cristi come noi, dicendo che li avrebbero usati per il ricongiungimento familiare ed invece si sono comprati i kit di Sky per vedere le partite o i pornazzi. E' roba da Procura!
Centrodestra Verbania sul registro coppie di fatto - 25 Gennaio 2015 - 07:53
registromcoppie di fatto a Verbania
"L’art. 2 Cost. dispone che la Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale. Orbene, per formazione sociale deve intendersi ogni forma di comunità, semplice o complessa, idonea a consentire e favorire il libero sviluppo della persona nella vita di relazione, nel contesto di una valorizzazione del modello pluralistico. In tale nozione è da annoverare anche l’unione omosessuale, intesa come stabile convivenza tra due persone dello stesso sesso, cui spetta il diritto fondamentale di vivere liberamente una condizione di coppia, ottenendone – nei tempi, nei modi e nei limiti stabiliti dalla legge – il riconoscimento giuridico con i connessi diritti e doveri". La Corte di Cassazione, con sentenza n. 4184/2012, depositata il 15 marzo 2012, ha affermato che, in alcune specifiche situazioni, le coppie omosessuali hanno il pieno diritto di rivolgersi al giudice per far valere il diritto ad un trattamento omogeneo a quello assicurato dalla legge alla coppia coniugata.[7] Nella stessa pronuncia si afferma che i componenti della coppia omosessuale, a prescindere dall'intervento del legislatore in materia, sono titolari del diritto alla vita familiare, del diritto inviolabile di vivere liberamente una condizione di coppia e del diritto alla tutela giurisdizionale di specifiche situazioni. La Corte ha inoltre precisato che la differenza di sesso non è più da considerare quale elemento naturalistico del matrimonio. Secondo la massima (cioè il riassunto ufficiale) della sentenza[8] il matrimonio contratto all'estero non è trascrivibile nei registri dello stato civile italiano. Tuttavia, esso può produrre effetti anche in Italia, quali il sorgere del diritto della coppia gay alla vita familiare e all'unità della coppia.
Vandali distruggono l’albero di Natale di San Fabiano - 20 Dicembre 2014 - 13:14
La ragione di Lupus
Ha ragione lupusinfabula, in casi come questi va applicata l'autogiustizia: un sacco di botte e la stessa sofferenza che hanno procurato a quel povero e bello Albero di Natale. A prescindere dal fatto dei fatti vandalici ormai all'ordine del giorno a livello nazionale, la colpa è da ricercare nell'ambito familiare e nelle scuole, dove manca l'educazione civica e/o -come osserva un altro nostro commentatore- un rigido SERVIZIO MILITARE per questi giovanotti arroganti, ignoranti e senza alcuna responsabilità per i loro atti di vigliaccheria.
La ladri in azione a Verbania, Cannero, Cannobio e Domodossola - 1 Dicembre 2014 - 21:15
un mio amico saggio...
...che abita in Ossola, un paio d'anni fa mi accompagno a vedere il bosco dietro casa. Ad un certo punto in mezzo al bosco, rimosse fogliame e ramaglie e apparve un tavolato di legno. Sollevo quest'ultimo e c'era una fossa, direi familiare... Gli chiesi: "Che asso è?" e lui: "Sai com'è... Visto i tempi che corrono perché mantenere inutilmente la gente in galera? Almeno così diventano utile concime"
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti