Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

soccorsi

Inserisci quello che vuoi cercare
soccorsi - nei post
Dati 2016 Attività Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco VCO - 2 Dicembre 2016 - 18:47
I dati riassuntivi sull'attività VVF nel 2016, che di solito venivano forniti a S.Barbara, sono stati trasmessi ieri dal Comandante, in occasione dell'inaugurazione del monumento presso la sede Centrale del Comando del VCO.
Incidente mortale sul lavoro - 17 Ottobre 2016 - 15:03
Incidente mortale sul lavoro questa mattina a Gravellona Toce, vittima un giovane ventunenne ossolano.
3 Vigili del Fuoco del VCO partiti per Rieti per il terremoto - 24 Agosto 2016 - 14:33
Come previsto dal dispositivo di soccorso del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, 3 Vigili del Fuoco del Comando Provinciale del Verbano Cusio Ossola sono partiti, questa mattina.
Gravemente ferita donna azzannata da cane - 12 Agosto 2016 - 14:02
E' stata trasportata al Cto di Torino la volontaria azzannata da un cane al canile di Fondotoce nella mattinata odierna.
Turista polacco annega a Belgirate - 26 Luglio 2016 - 17:36
Un turista polacco sui 45 anni è stato ritrovato questa notte nel lago Maggiore a Belgirate di fronte all’hotel Villa Carlotta. Inutili i tentativi di rianimarlo.
Carabinieri: furto e omissione di soccorso - 25 Giugno 2016 - 14:02
I Carabinieri di Omegna e Premosello Chovenda, nei giorni scorsi hanno effettuato un arresto per furto e un deferimento per omissione di soccorso.
Canoista tedesco muore all'Orrido di Sant'Anna - 18 Maggio 2016 - 07:00
E' quanto successo ieri pomeriggio a Cannobio
Soccorsa famiglia francese smarrita nel bosco - 23 Aprile 2016 - 16:39
I volontari della X delegazione Valdossola del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese hanno soccorso e tratto in salvo una famiglia francese di 6 persone che nel pomeriggio di ieri, 22 aprile, si era persa nei boschi dell'Alto Verbano.
Escursioni: facciamoci trovare con un'APP - 9 Marzo 2016 - 19:06
Venerdi 11 marzo 2016 ore 21.00 nella sede del CAI VERBANO a Intra in Vicolo del Moretto 7 (ingresso libero), Facciamoci trovare con un'APP… Georesq & Co. Aiutiamo il Soccorso Alpino a Soccorrerci!” parole e immagini di Matteo Gasparini.
C.A.I. programma di marzo - 26 Febbraio 2016 - 15:03
Appuntamenti del mese di marzo 2016 del Club Alpino Italiano sezione Verbano-Intra.
Il video di un Incidente - 17 Febbraio 2016 - 11:19
Un lettore ci invia il video di un incidente avvenuto domenica scorsa verso le 12 a Suna in corso Nazioni Unite (Beata Giovannina).
Babbo Natale con la Croce Rossa - 18 Dicembre 2015 - 09:51
La Croce Rossa Italiana gruppo di Verbania, organizza sabato 19 dicembre 2015 dalle ore 9.00 alle ore 19.00 presso piazza san Vittore a Verbania Intra, un incontro con la popolazione per effettuare uno scambio d' auguri, una raccolta fondi a sostegno delle nostre attività e per presentare alcune attività di Croce Rossa.
Gesto estremo a Intra - 5 Dicembre 2015 - 16:37
Attorno a mezzogiorno un'anziana signora si è lanciata dal balcone di casa nel pieno centro di Intra.
UP2Peer selezionato tra i progetti signivicativi di Interreg - 5 Dicembre 2015 - 11:27
L’Autorità di Gestione del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia Svizzera ha comunicato alla Provincia del Verbano Cusio Ossola, capofila italiano, che il progetto Interreg UP2Peer è stato selezionato tra i 6 progetti significativi sui 143 del periodo di programmazione 2007-2013.
Escursionista muore in Loana - 7 Novembre 2015 - 16:46
Un escursionista di sessant'anni è morto oggi, mentre con un amico effettuava una escursione sulla cresta che dalla Testa del Mater va alla Bocchetta della Forcola, in valle Loana.
soccorsi - nei commenti
Annegato nel lago Maggiore - 19 Luglio 2016 - 07:07
prevenzione balneare
Notizie come questa lasciano sempre un amaro in bocca, il perchè? è semplice, l'assenza di informazione: innanzitutto non viene detto/pubblicizzato che alla foce di torrenti e fiumi non si può fare attività balneare perchè è pericoloso (infatti è vietato). Non viene poi detto che: è sconsigliato gettarsi in acque fredde quando si sta esposti per troppo tempo al sole, quando si è accaldati e/o affaticati, perchè si rischia uno shock termico; lo stesso vale se si assumono bevande ghiacciate o si è fatto un pasto abbondante, si deve necessariamente rispettare un margine di tempo che va dalle 2 ore alle 3 ore e mezza, questo affinchè si completi la digestione; vale anche per chi non mangia nulla, è sconsigliato fare attività natatoria a stomaco vuoto. Basterebbe preparare per tutte le spiagge libere, (per quelle a ridosso di torrenti e fiumi mettere i divieti), un breve vademecum salvavita di poche righe (possibilmente in più lingue), come quello che ho dettato qui sopra, sicuramente i risultati, sotto il profilo preventivo, daranno i loro frutti, se non altro le morti per annegamento tenderanno a diminuire. Una cosa che invece ho sempre fatto fatica a capire è quella legata a tutte quelle realtà "di soccorso" che intervengono in questo specifico genere di soccorsi (che nel 90% dei casi nulla ci azzeccano), perchè tendono più a far emergere la loro presenza che essere efficaci nella sostanza. In ultima battuta un consiglio agli amministratori comunali di Verbania prima che si trovino qualche annegato sulla coscienza: togliete la balneazione a ridosso delle foci (come ad esempio nella zona dell'Arena) e mettete dei cartelli informativi multilingue sulle spiagge libere senza sorveglianza con precise indicazioni; mettete poi sulle spiagge attrezzate del personale di salvataggio in regola coi brevetti (non come è successo 2 anni fa che il bagnino di salvataggio del Lido di Suna aveva il brevetto scaduto da 8 anni), ed aumentate questa presenza per più ore al giorno, non come accade sempre al Lido di Suna, dove il servizio di salvataggio è garantito solo dalle 14.30 alle 17.30.
ODG per Giulo Regeni - 4 Marzo 2016 - 16:29
Giornalismo
Non dubito che Sgrena fosse lì per lavoro, ci mancherebbe altro. Ma in certe situazioni sarebbe meglio che anche i giornalisti stessero un po' più nelle retrovie, a distanza di sucurezza, proprio per non dover fare correre rischi a chi dovrebbe poi andare a cavarli dai pasticci. A' la guerre comme a' la guerre, dicono i francesi, cioè lasciamo le prime linee ai soldati che devono fare il loro mestiere ( che talvolta deve essere necessariamente "molto sporco") perchè presenze inopportune potrebbero causare anche a loro rischi più grandi di quelli che già corrono. Mi vengono in mente i curiosi che ogni volta si fermano a guardare un incidente stradale o un incendio finendo con l'intralciare anche i soccorsi
Comunità.vb su acquisto di Casa Ceretti - 4 Ottobre 2015 - 09:37
Casa Ceretti
Comunità vb risponde negativamente ma con motivazioni che, come siamo abituati, raccogliamo con attenzione, al nostro comunicato. Glissa tuttavia sui soccorsi storici (che conosce) e che abbiamo ricordato affinché essi possano essere distribuiti e giustificati con equilibrio verso tutti coloro che operano per la nostra città. L'acquisto di Casa Ceretti è coerente con il risarcimento che si deve alla Sassonia, dopo l'emigrazione a lago dell'ex CEM. Anche per questo abbiamo preparato, poiché privilegiamo la concretezza dei propositi, il convegno dell'11 ottobre al Circolo Zappelli sui luoghi eccellenti della Sassonia. Al soccorso del quartiere. Siete invitati.
Associazione Nazionale Vigili del Fuoco Volontari: situazione critica - 18 Settembre 2015 - 11:16
Utilità
Se è vero che sono utili come supporto togliamoli,e diamo spazio ai professionisti. Però i professionisti in tutta la provincia devono arrivare in 20 minuti Max al di là di questo tempo i soccorsi dopo un allarme incendio ,sono solo di contenimento fiamme,ma non si salvano più vite. Abbiamo creato negli anni pregressi molte cose positive,oggi per il mal governo del paese stiamo retrocedendo a livelli da terzo mondo.Per esempio per trovare un'università italiana nella classifica mondiale bisogna scendere al duecentesimo posto con il politecnico di Milano pensate un'pò,quando la prima università istituita al mondo era quella di Bologna,siamo veramente andati di male in peggio,maledetta classe politica e menageriale corrotta ed incapace.
Soccorso Alpino in azione - 13 Settembre 2015 - 09:36
far pagare...
certo che,data l'abbondanza di funghi, quest'anno si sono mobilitati vari soccorsi per trarre in salvo cercatori digiuni delle più elementari norme da rispettare per chi va in montagna all di là dell'età e sarebbe opportuno far pagare loro almeno una parte consistente dei costi relativi
Mamma cigno soccorsa - 26 Agosto 2015 - 06:43
Azioni personali
Però questi soccorsi dovrebbero rimanere a carico di privati. Non ha senso soccorrere ogni pennuto che si ammala.
Comitato Salute VCO: "Quando la pezza è peggio del buco" - 5 Aprile 2015 - 03:25
DEA, Ospedale Castelli
Leggo con grande sorpresa quanto successo recentemente ad un anziano signore in seguito ad una rovinosa caduta causando un grave trauma cranico. Sorpresa perché a me è successo lo stesso in seguito ad una "volata" da 7 gradini in granito piombando con fronte, naso, viso e tutto il corpo su cemento armato, perdendo la coscienza, emorragia cerebrale subdurale parietale, con formazione di un ematoma durata 5 mesi, frattura del setto frontale, nasale etc., lesioni interne, rottura della cuffia dei rotatori etc.Scrivevamo il 2 Agosto 20120, fu subito soccorsa da un Autoambulanza e fu sottoposta a tutte le indagini diagnostiche, le prime cure d'urgenza eseguite dal Dott. Massimo Macri Del Giudice in attesa del trasferimento al Reparto di Neurologia di Domodossola, con il primario Dott. Milani che mi aveva praticamente salvato la vita, ma sempre grazie ai primi validissimi soccorsi del nostro DEA. Anche -dopo un gravissimo incidente stradale all'altezza di Ghiffa nel mese di Dicembre del 2012- fu con competenza soccorsa e curata al DEA, in seguito trasferita a Domodossola con vertebre dorsali fratturate ed in condizioni gravissime. Debbo la mia vita a diverse strutture ospedaliere in zona e non smetterò mai ad esprimere la mia gratitudine nei confronti dei medici italiani che con grande competenza svolgono il loro non facile lavoro nei vari ospedali. Mi dispiace per questo Signore e resto perplessa. Auguri.
Comitato Salute Vco: i CAP possibile soluzione - 4 Gennaio 2015 - 11:57
CAP possibili soluzionibene atorio
Una proposta allettante. Mi voglio informare bene come funziona in Germania, dove -da sempre- gli Studi dei medici di base iniziando dalle ore 7:00 - 8:00 am con interruzione pausa pranzo e continuano il pomeriggio fino alle 6:00 pm, esclusi Sabato/Domenica o gg festivi. Un altro vantaggio dei pazienti: ogni Studio Medico è dotato di un laboratori per gli esami sangue normali, ma i prelievi del sangue per esami approfonditi/complicati vengono cmq effettuati dal medico di famiglia che provvede lui stesso ad inoltrarlo a centri diagnostici attrezzati. In questo modo i Pronto soccorsi degli Ospedali non sono sopra affollati.
SS34: Secondo il Sindaco di Cannero difficile aprire la strada per Natale - 19 Dicembre 2014 - 22:17
vergognoso
l'atteggiamento della regione le lungaggini e la disinformazione sui tempi se la strada riapre e succede qualche danno a persone o cose chi ne risponde?? Questa è la frase detta da un commentatore; io rispondo: se a cannobio qualcuno si sente male e per colpa della frana i soccorsi arrivano in ritardo, chi se ne assume le responsabilità.Di giorno c'è l'elisoccorso, ma di notte??? vergognoso è un unico fatto: nel 1977 stesso punto stessa frana. cose fatte il nulla se non un semplice muro che nonostante non sia crollato nulla ha fatto per evitare il blocco della ss34. Tutti coloro che potevano o dovevano occuparsi di creare una strada alternativa, se ne sono beatamente fregati, pensando solo al fatto che i soldi per certe opere pubbliche non ci sono, ma per riempirsi le proprie tasche si.....e purtroppo i fatti di cronaca non mi smentiscono. che tristezza
Carlo Bava su sanità Vco e probabile chiusura DEA Verbania - 12 Novembre 2014 - 07:45
Se...
Se venisse tolto il DEA a verbania ed una persona colta da infarto, dovesse morire a causa del mancato tempestivo intervento, chi sarà imputato x omicidio colposo? Ciò in quanto il tempo occorrente x il tasporto a Domo o a Novara potrebbe rendere inutili i soccorsi. In alcuni caso la tempestività salva la vita. Ci hanno pensato questi scienziati che stanno in regione e che si prendono una caterva di soldi, alla faccia nostra? Non ho sentito da parte loro la volontà di ridursi stipendio, benefit e rinunciare ai vitalizi, al fine di garantire i servizi essenziali alla gente comune. Non si rendono conto che la corda troppo tirata si rompe inevitabilmente? Per fortuna questi politicanti anno sempre detto "la sanità nel VCO non si tocca" . complimenti all'ipocrisia... Ma attenti ... La gente è veramente stanca di sopportare!
Pedone investito a Cambiasca - 22 Agosto 2014 - 08:53
ero lì
Abito vicino al luogo dell'incidente... quando mi sono recata sul posto per capire se avevano bisogno il ragazzo era steso in terra, avevano già chiamato i soccorsi. Ho chiesto cos'era successo senza saperlo al commesso che mi ha detto di averlo preso in pieno perché stava guardando il navigatore. È un ragazzino e mi spiace ma a mio parere bisogna avere un minimo di responsabilità quando sei alla guida. Se c'era un bimbo lo ammazzava. Mi auguro che il 32enne guarisca in fretta e che all'altro ragazzo venga data una lezione come si deve.
Gruppo "Una Verbania Possibile" su sanità a Verbania - 13 Luglio 2014 - 19:21
Nadia
Gentile Sig.ra Nadia, non so che professione faccia ma credo molte persone possano avere avuto esperienze positive al San Raffaele e negative nei nostri ospedalini o viceversa. Io farei un discorso più ad ampio raggio, ad esempio sul tipo di sanità che vogliamo in Italia. Diversa da regione a regione o più razionale? Vogliamo che gli ospedali siano efficienti o basta che ci siano? Vogliamo che la marea di tasse che paghiamo possa offrirci un servizio "gratuito", ovvero che i ticket non siano necessari perchè già coperti con le nostre tasse o si deve continuare a pagare per avere servizi inefficienti? Vogliamo avere ospedali piccoli ed economicamente in perdita o strutture più organizzate che possano offrire un servizio a 360 gradi senza rimbalzare da un ospedale ad un altro, magari rimettendoci le penne? Vede, io sono dell'idea che uno stato che funzioni debba offrire ai cittadini una controprestazione ad un pagamento, come un qualsiasi scambio commerciale. A fronte di una tassa esigo, pretendo, voglio un servizio efficiente. Come dicono gli statunitensi, no taxation without representation. Ovviamente la salute non è una caramella, ma il principio è lo stesso. Abbiamo passato anni a sprecare e disperdere soldi pubblici per costruire ospedali e poi abbandonarli, per non parlare di altro. La questione come vede si allarga al rapporto tra stato e cittadino. Parafrasando Totò: siamo sudditi o cittadini? Comunque rimango dell'idea che una sanità efficiente debba prevedere ospedali multifunzionali e all'avanguardia. Pochi ma buoni. Il problema dello spostamento delle persone può, anzi deve essere affrontato migliorando le infrastrutture, i trasporti, l'efficienza dei soccorsi. Non serve avere 5 ospedali sotto casa per poi non essere in grado di assistere un ferito con una particolare criticità. L'elisoccorso non deve fare il giro degli ospedali del VCO o del Piemonte, ma mirare immediatamente alla struttura più adatta, che però deve essere efficiente alla massima potenza. Come si può pensare di trasformare le strutture di Verbania e Domo in ospedali con queste caratteristiche? Vede, purtroppo le condizioni in cui versa il nostro paese sono anche e forse soprattutto colpa di una idea di società che definirei simil socialista, in cui il cittadino subisce lo stato in una logica di sudditanza legata a principi ideologici comunisti, invece che evolvere in una democrazia occidentale liberale. E questo condiziona tutta la nostra vita, compreso il diritto ad essere curati, che viene distorto ad arte con l'idea che la sanità deve essere pubblica, che la spesa sanitaria non si deve toccare, che gli ospedali devono rimanere anche se fanno perdere soldi e non sono efficienti. Perchè? Perchè lo dicono la Costituzione, la Chiesa, il sindacato, i no TAV, i girotondini, il CSM. Ovvero chi non vuole che le cose cambino, a prescindere. Speriamo, Sig.ra Nadia, che questo pistolotto che ho patrorito non l'abbia annoiata troppo.
Si perdono nel lago durante una gita notturna - 23 Giugno 2014 - 18:24
lucidità
mi sembra giusto,partendo dala storia di due ragazzine imprudenti,finire a parlare (a vanvera,e con cattivissimo gusto) di Giuliana Sgrena. cosa cavolo c'entra? zero,anche meno di zero. quanto agli interventi più lucidi di quello,il punto è che le istituzioni,per fortuna o purtroppo,devono tutelare tutti senza distinzioni,anche i cretini e gli imprudenti con le infradito in montagna. esempio banale: anni fa andai al Devero,il 17 agosto. caldo tropicale,scarpettine da tennis bermuda e t-shirt. nel tempo di un pranzo al ristorante,il tempo cambiò e venne una pioggia fortissima mista a neve!! se mi fosse successo qualcosa nel ritorno e avessi avuto bisogno di soccorsi,avrei dovuto pagare in quanto reo di aver messo le scarpe da tennis il 17 agosto?
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti