Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

casa della resistenza

Inserisci quello che vuoi cercare
casa della resistenza - nei post
Bando Periferie: Il Governo firma il Cipe - 16 Ottobre 2017 - 18:11
Bando Periferie: il presidente del Consiglio Gentiloni ha firmato la delibera Cipe che consegna gli ultimi 800 milioni ai Comuni, tra cui gli 8 per Verbania. Di seguito la nota dell'Amministrazione Comunale.
Incontro sul DDL #Salvaciclisti - 12 Ottobre 2017 - 10:23
Venerdì 13 ottobre 2017, alle ore 21.00, presso la casa della resistenza a Fondotoce, si terrà un incontro/convegno sul DDL 2658 #Salvaciclisti.
E' mancato Giovanni Maierna 'Gianni' - 9 Ottobre 2017 - 10:17
E’ mancato all’affetto dei suoi cari il Partigiano e Presidente Onorario della sezione Augusta Pavesi dell’ANPI di Verbania Giovanni Maierna ‘Gianni’.
Arresto per minacce con bastone - 6 Ottobre 2017 - 17:07
Nei giorni scorsi, a completamento degli accertamenti, militari della dipendente aliquota radiomobile traevano in arresto per lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale un 29enne italiano del posto.
Progetto Green Agent - 26 Settembre 2017 - 12:05
Si è svolta oggi, presso la casa della resistenza a Fondotoce, la conferenza stampa di presentazione del programma di iniziative attivate nel quadro del progetto Green Agent tra i mesi di settembre e dicembre 2017.
Targa e mostra a Beè - 9 Settembre 2017 - 14:07
L’Associazione Turistica Pro Loco Bèe, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Bèe, le altre associazioni del paese e la “casa della resistenza di Verbania”, sabato 16 settembre alle ore 16.30, a Pian Nava (Bèe) - Piazza XXV aprile inaugurerà una targa in memoria di due coniugi ebrei.
"Tra più fuochi" - 7 Settembre 2017 - 11:27
Venerdì 8 settembre 2017, alle ore 16:30, presso la casa della resistenza si terrà un incontro e l'inaugurazione della mostra "Tra più fuochi".
Ultimo saluto a Carlo Suzzi "43" - 15 Agosto 2017 - 18:37
Presso la casa della resistenza di Fondotoce si terrà la cerimonia in ricordo di Carlo Suzzi, venuto a mancare nello scorso mese di luglio.
ANPI VCO festa provinciale - 11 Luglio 2017 - 16:30
Il Comitato Provinciale ANPI del Verbano Cusio Ossola organizza per sabato 29 luglio 2017, presso il circolo operaio Arci di Baveno, la prima festa dell'associazione.
“Bando periferie”: si entra nella fase operativa - 1 Luglio 2017 - 14:36
Con la recente pubblicazione sulla «Gazzetta Ufficiale» (del 27 giugno) del decreto del Governo Gentiloni, e dopo la recente delibera del Cipe, entra nella fase operativa, con l’avvio dell’istruttoria sui progetti e la loro successiva cantierizzazione, il bando delle periferie che ha previsto 2 miliardi e 100 milioni di euro stanziati dal Governo Renzi nel 2016 ai capoluoghi di provincia per finanziare interventi sulle periferie dei vari centri italiani.
Materia e Figura di Antonio Cotroneo - 30 Giugno 2017 - 10:23
Anche quest’anno apre le porte l’atelier dell’artista Antonio Cotroneo: l’evento organizzato, Materia e Figura, propone al pubblico e agli appassionati d’arte una collezione di opere figurative, molte delle quali inedite e selezionate dalla collezione privata del pittore.
43 Graphic Novel sull'eccidio di Fondotoce - 15 Giugno 2017 - 19:39
Nell’ambito delle celebrazioni del 73° anniversario dell’eccidio di Fondotoce, "Quarantatré … a Fondotoce,20 giugno 1944", Graphic Novel di Gianmaria Ottolini e Ruggero Zearo, Tararà Edizioni, giugno 2017
Celebrazioni 42 Martiri di Fondotoce e 17 Martiri di Baveno - 14 Giugno 2017 - 11:27
Si avvicinano i giorni per le celebrazioni del sacrifico dei 42 Martiri di Fondotoce e i 17 Martiri di Baveno. Di seguito il programma delle celebrazioni e delle iniziative collaterali organizzate.
Mostra "Scotchage" - 9 Giugno 2017 - 19:06
Sabato 10 Giugno 2017 alle ore 18.00 presso la Sala Esposizioni Panizza di Ghiffa (Vb), l’Officina di Incisione e Stampa in Ghiffa il Brunitoio, inaugura la mostra “SCOTCHAGE” di Giuseppe Abbati a cura di Ubaldo Rodari. Testo e presentazione di Flaminio Gualdoni.
Conferenza alla casa della resistenza - 25 Maggio 2017 - 23:23
In occasione della giornata antifascista l'ANPI Provinciale VCO, organizza sabato 27 maggio 2017 alle ore 21 presso la casa della resistenza (via Turati 9, Verbania Fondotoce).
casa della resistenza - nei commenti
La Camera conferma 8milioni per Verbania - 27 Novembre 2016 - 08:08
Re: Re: C.V.D
Ciao privataemail secondo questo metro quindi anche i soldi, che arrivano dalle tasse di tutti, utilizzati per ospedali e sanità, scuole e istruzione, musei e cultura, strade e infrastrutture e chi più ne ha più ne metta derivano da tasse che spesso sono ingiuste e vessatorie e spesi con leggerezza.... ho capito, siamo in un sistema feudale medievale! Se per lei utilizzare 8 mln di euro per il completamento del MoviCentro fermo da molti anni (con un contributo stanziato da RFI di quasi 1 mln), per la realizzazione del secondo lotto della ciclopedonale Fondotoce-Suna che porterà le migliaia di turisti annui dei campeggi in centro e i verbanesi a spasso con le famiglie, per il recupero e riqualificazione delle spiaggge da Suna a Intra anche queste per attirare ancor più i turisti oltre che l'utilizzo da parre dei cittadini, per il progetto Agorà casa della resistenza (interconnessione con Terre Alte, turismo, didattica scolastica,  manutenzione), per la Riserva Parco di Fondotoce (interconnessione con ciclopedonale e ripresa della didattica scolastica), per l'Associazione "Terre Alte Laghi" Maggiore e Mergozzo (associazione di sviluppo e valorizzazione sociale, economica e turistica dei territori alti e dei laghi del verbano), tutto teso al rilancio turistico, culturale, ludico e in definitiva economico del territorio, significa spenderli con leggerezza allora restituiamoli e lasciamo tutto com'è. Per il CNEL non ho potuto ancora seguire l'argomento in maniera approfondita come ha fatto lei per cui mi astengo dal fare valutazioni.
La lapide del battello "Genova" - 7 Novembre 2016 - 08:39
realtà storiche
Il battello "Genova" fu mitragliato ed affondato da un aereo alleato, non vi erano a bordo militari e in quei giorni l'Italia era devastata dai bombardamenti inglesi ed americani che spesso non avevano nessuno scopo bellico ma solo di terrorizzare i civili. Qualcuno ricorda il bombardamento delle scuole elementari di Gorla, a Milano, con oltre 300 bambini uccisi. Lo stesso avevano fatto i tedeschi terrorizzando l'Inghilterra nella prima parte della guerra e gli americani - sganciando le bombe atomiche su Hiroscima e Nagasaki (se dovevano "dimostrare" avrebbero potuto farlo anche su una zona non abitata...) - uccisero in pochi istanti centinaia di migliaia di persone. Qui non si tratta di giudicare ma di ricordare e il ricordo è (o dovrebbe essere) di tutti i paesi civili. Un doveroso ricordo per le vittime del "Genova" sarebbe quindi assolutamente corretto, ma il problema è che aprirebbe un ipotetico riesame di alcune vicende storiche che una "vulgata" ufficiale preferisce non affrontare mai e purtroppo le nuove generazioni di italiani non sono interessati alla propria storia anche perché spesso non è stata loro spiegata dai diversi punti di vista. Se qualcuno è interessato - per esempio - mi richieda via mail un mio saggio sulla nascita della Repubblica dell'Ossola: l'ho illustrato in mezza Italia, ma dalle nostre parti l'ANPI e la casa della resistenza non hanno mai voluto farlo eppure non si offende nessuno ma si propongono tesi e documenti sui quali - dal punto di vista storico, come è per il battello Genova - sarebbe giusto dibattere almeno tra chi è interessato a queste vicende.
Forza Italia Berlusconi: Delrio e la circonvallazione - 3 Giugno 2016 - 10:05
dibattito
buongiorno a tutti, se non erro il progetto definitivo della circonvallazione era il seguente: entrata a Fondotoce(casa della resistenza) prima uscita Colonia Motta(svincoli) si prosegue fino al Ponte del Plusc(svincoli) ed infine al Cavallo di Ghiffa, sulla fattibilità del progetto non metto in dubbio i tempi e forse anche le difficoltà (le crepe delle case di Stresa.quando si è trattato di fare la galleria...)...)sull'utilità mi piacerebbe aprire un serio dibattito su VN...
Lettera aperta Fronte Nazionale: risponde il sindaco - 25 Marzo 2015 - 07:37
rispetto reciproco
E' innanzitutto positivo che il Sindaco abbia risposto e che in qualche modo abbia confermato la volontà di parlare anche di questi argomenti che prima erano "tabù": vedremo i fatti. Per ora non posso registrare che alla casa della resistenza non c'è MAI stato un dibattito con voci diverse e MAI una risposta di minima apertura, anche recentemente, La questione non è di revisione storica nè di rivalutazione di concetti o regimi autoritari, ma di permettere una conoscenza storica completa, avendo il coraggio di ammettere che torti e nefandezze sono stati fatti anche dalla parte dei "liberatori", soprattutto comunisti. Così come l'ammettere che dopo il 25 aprile ci sono state vendette spaventose, spesso che nulla avevano a che fare con presuntà responsabilità politiche. Pansa - tacciato di "revisionismo" - dice solo la verità, fa scandalo perchè è un autore di sinistra (e tale resta, lo conosco bene) ma porta dati e documenrti. Quando per decenni lo hanno fatto quelli di "destra" non li riprendeva nessuno. Credo che sia utile per le nuove generazioni conoscere meglio la storia anche nei suoi aspetti più negativi, quasiasi siano, se serve per crescere e superare odi e divisioni. La "autocelebrazione" della resistenza, il negare la realtà, la retorica che spesso sta dietro a certe celebrazioni è assurda, non fa crescere, divide. Soprattutto non fa capire cosa successe e perchè successe 70 anni fa, dando la voce - almeno dal punto di vista storico visto gli anni passati - a tutti i protagonisti.
Lettera aperta Fronte Nazionale: risponde il sindaco - 25 Marzo 2015 - 07:36
rispetto reciproco
E' innanzitutto positivo che il Sindaco abbia risposto e che in qualche modo abbia confermato la volontà di parlare anche di questi argomenti che prima erano "tabù": vedremo i fatti. Per ora non posso registrare che alla casa della resistenza non c'è MAI stato un dibattito con voci diverse e MAI una risposta di minima apertura, anche recentemente, La questione non è di revisione storica nè di rivalutazione di concetti o regimi autoritari, ma di permettere una conoscenza storica completa, avendo il coraggio di ammettere che torti e nefandezze sono stati fatti anche dalla parte dei "liberatori", soprattutto comunisti. Così come l'ammettere che dopo il 25 aprile ci sono state vendette spaventose, spesso che nulla avevano a che fare con presuntà responsabilità politiche. Pansa - tacciato di "revisionismo" - dice solo la verità, fa scandalo perchè è un autore di sinistra (e tale resta, lo conosco bene) ma porta dati e documenrti. Quando per decenni lo hanno fatto quelli di "destra" non li riprendeva nessuno. Credo che sia utile per le nuove generazioni conoscere meglio la storia anche nei suoi aspetti più negativi, quasiasi siano, se serve per crescere e superare odi e divisioni. La "autocelebrazione" della resistenza, il negare la realtà, la retorica che spesso sta dietro a certe celebrazioni è assurda, non fa crescere, divide. Soprattutto non fa capire cosa successe e perchè successe 70 anni fa, dando la voce - almeno dal punto di vista storico visto gli anni passati - a tutti i protagonisti.
Lettera al Sindaco sulle donne da ricordare - 21 Marzo 2015 - 23:24
dottor Tigano
Egregio Dottor Tigano , solo due cose : Lei parla di uccisioni dopo il 25 aprile del 45, trovo naturale che ce ne siano state visto che la data 25 Aprile non è il giorno in cui finì il conflitto , ma il giorno in cui il CLNAI proclamò l'insurrezione a Milano, Le ricordo che il telegramma inviato per l'insurrezione nazionale recitava : Aldo dice 26 x 1 . Quindi si parla delle ore una del 26 Aprile, il conflitto durò fino ai primi giorni di Maggio specialmente in Veneto luogo di maggior passaggio per la fuga verso la Germania dell'esercito tedesco. Secondo , come le ho ricordato una sera davanti palazzo Flaim , ex casa del fascio dove all'interno furono torturati partigiani e ragazzi che nulla avevano a che vedere con la resistenza , che la pacificazione è già avvenuta nel Giugno del 46 all'atto della firma dell'amnistia da parte di Togliatti. Chi ha commesso dei delitti "politici" successivamente alla consegna delle armi da parte dei Partigiani (giugno 45) ed è stato arrestato ha pagato con decine di anni di carcere
Il Comune assumerà 6 disoccupati per la cura del verde - 8 Febbraio 2015 - 15:54
x Andre
Benvenute le scolaresche alla casa della resistenza ma per risollevare la vocazione turistica di Verbania ,come dichiara l'assessore , ci vuole ben altro . Quanti pernottamenti hanno portato questo tipo di turismo ? Sarò venale , ma il turismo che non porta incremento all'indotto commerciale lasciamolo ad altri . Saluti
Il Comune assumerà 6 disoccupati per la cura del verde - 8 Febbraio 2015 - 12:16
X Giovanni
Vero è che dagli anni 90 con le cosidette "riforme", che come saprai riforme non sono, il paese è un po' cambiato. Ma credo la sostanza sia rimasta la stessa. Dopo il crollo del muro e poi la globalizzazione e l'europa unita ci si è illusi a torto di cambiare. la situazione che descrivi tu c'è ma c'era anche prima, sotto altre spoglie. Prima c'erano i grandi gruppi pubblici come Eni, oggi ci sono le banche di affari. Prima i partiti erano più forti e in un certo senso i poteri dello stato erano sufficientemente bilanciati. Oggi con il vuoto di potere dei partiti sostituiti dal solo Renzi, la magistratura sostanzialmente determina la vita istituzionale italiana e la società. Ai sindacati obsoleti si va sostituendo una rabbia sociale polverizzata e guidata da cattivi maestri. Il termine Signorie è azzeccato, desrcivendo il potere feudale delle corporazioni sangiusuga che stanno vampirizzando il paese. Quando dico che c'è socialismo reale non dico una fesseria, caro compagno Andrè. Ma questo lo sai benissimo e ne sei contento. Burocrazia asfittica, tassazione medioevale, blocchi di potere granitici, cittadini servi, impresa ostacolata, corruzione. Tutto questo esisteva nell'ex blocco comunista. in Italia non c'è mai, dico mai stato iliberismo ne tanto meno liberalismo, intesi come filosofia e dottrina economica. E di questo dobbiamo prenderne atto. Punto e basta. Se poi il compagno Andrè la pensa diversamente è un suo diritto. Faccia pure il suo viaggetto alla casa della resistenza convinto che sia simbolo di libertà,mentre è solo rappresentazione della storia italiana scritta con la mano sinistra.
Il Comune assumerà 6 disoccupati per la cura del verde - 8 Febbraio 2015 - 00:17
ahahaha
c..o sconnamiglio e roby ci rivelano il quarto segreto di fatima le banche sono in mano a finanzieri che nascostamente sono comunisti... che se si tassa chi guadagna con le rendite finanziare si è nel paese del socialismo reale (dunque tutto l'occidente ) e se il costo del lavoro è alto per colpa di questi s...i di lavoratori che non vogliono fare gli schiavi.. se tale che si firma Cesare frequentasse la casa della resistenza saprebbe quanti pulmann ,quante scolaresche da tutto il Piemonte e Lombardia ci vanno.... no no questi la decenza non sanno nemmeno dove sta di casa caro Giovanni
Il Comune assumerà 6 disoccupati per la cura del verde - 7 Febbraio 2015 - 23:10
Vocazione turistica
Certo che intervenire in aree come quella della casa della resistenza contribuisce a risollevare la vocazione turistica di Verbania .... (parole dell'assessore al turismo di Verbania ).
Il Comune assumerà 6 disoccupati per la cura del verde - 7 Febbraio 2015 - 20:48

L'errore di battitura nel testo, frutto di una scrittura veloce a due con lo smartphone,disturba anche me, a prescindere dalla delega assessorile. Purtroppo quando lo abbiamo notato era troppo tardi per correggere. Quanto al resto, certo non saranno sei persone per sei mesi a risollevare le sorti dell'economia locale, ma sono un primo passo, e migliorare l'immagine complessiva del verde cittadino, intervenendo in aree come quella della casa della resistenza che oltre ad avere un valore simbolico che rende necessaria la loro cura sono collocate all'ingresso della città, può contribuire a risollevare la vocazione turistica di Verbania e questo davvero rappresenta un'opportunità da non perdere per il futuro occupazionale di molti.
Zanotti: "fine del destro-leghismo" e chiusura del sito - 6 Giugno 2014 - 12:08
Controffensiva per Mirella Cristina
Non ho parole per le allusioni e le affermazioni del Sig. Zanotti , nel quale ai tempi riposi speranza ( per la sua giovinezza ) forzatamente perchè sono di destra , ma moderato , perchè Verbania è e sarà sempre di sinistra per il suo passato storico fin dalla resistenza.Ai tempi mi sono come al solito rassegnato ma con la speranza che venisse fatto qualcosa di diverso rispetto al suo successore Reschigna, con uno sguardo al futuro alla tecnologia. Ma nulla di tutto ciò, anzi ancora peggio , se non per la Conser i sacchetti bianchi e altre piccole cose. Assegnare l'eredità della Destra leghista alla nuova lista che si è presentata non mi sembra onesto come non mi sembra onesto mandare in giro la gente a strappare la pubblicità cassettata nelle poste per rinpiazzarla con quelle della Marchionini che penso si dissoci, ma bisogna anche pur dire che qualcuno dei suoi discepoli a pensato bene di dare una bella mazzetta di volantini e farlo girare per le case ed eseguire questo malsano ordine ed brutto esempio di rispetto politico reciproco. Le affermazioni del Dot. Zanotti sono parole avvelenate per la perdita politica del 2009, ma dovrebbe guardare a casa propria chiedendosi perchè la sinistra a sempre vinto o stravinto come ultime votazioni e con la sua ricandidatura non fu così.La Marchionini ha la mia massima stima e simpatia oltre tutto giovane , ma aime è accerchiata dalla vecchia politica con gente fisicamente e mentalmente attaccata a mentalità passate. Basti vedere e ricordare . 1 ) I vertici scelti negli anni passati dalla sinistra per conoscenza e non per pregi,capacità (non è il caso dell'era Dott.Zanotti ) affermazione che viene da una deduzione logica , basti guardare il rifacimento dei Bar a Intra nel mettere pericolosamente vicino alla strada i tavolini ( se una macchina sbanda o fa un incidente può finire a prendersi un caffè insieme a chi è seduto al tavolo, o i relativi pezzi dell' auto ) , i tavolini sotto gli alberi con volatili appollaiati, se piove non c'è continuità di riparo, bisogna passeggiare tra slalom di clienti che entrano ed escono dal bar e relativi camerieri , tutto ciò è stato accuratamente deciso dai vertici assegnati dalla sinistra. Se questa è l' ottica di prospettarsi al futuro , alla semplicità, al turismo , per una cosa che è banalissima figuriamoci cosa succede nell' intento del CEM - Expo2015 - Traporto Pubblico , Turismo , appalti e subbappalti .
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti