Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

delrio

Inserisci quello che vuoi cercare
delrio - nei post
Montani: Province, si torni al sistema elettivo - 18 Maggio 2018 - 08:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del senatore Enrico Montani, riguardante la proposta di legge sulle Province.
Albertella su fusione Comuni - 17 Aprile 2018 - 16:34
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del sindaco di Cannobio, Giandomenico Albertella, in risposta a quello del Comitato per il SI alla fusione Cossogno Verbania.
Statale 337 della Valle Vigezzo, dichiarazione di Mirella Cristina - 12 Aprile 2018 - 09:16
"Questa mattina a Roma sono riuscita a incontrare il ministro delle Infrastrutture Graziano delrio, il quale purtroppo si è limitato a ribadire che il governo è dimissionario e che pertanto i suoi poteri sono molto limitati". Di seguito il Comunicato integrale.
SS34: botta e risposta Reschigna Albertella - 2 Marzo 2018 - 17:47
Riportiamo i comunicati di Aldo Reschigna e Giandomenico Albertella, in un botta e risposta dopo il recente comunicato del sindaco di Cannobio in cui lamentava le non risposte dal Ministero sui lavori alla SS34.
Albertella: SS34 nessuna risposta dal Ministro - 1 Marzo 2018 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del sindaco di Cannobio Giandomenico Albertella, in riferimento ai lavori per la realizzazione della messa in sicurezza del transito lungo la SS 34, non avendo ricevuto alcuna risposta dal Ministro delrio alla lettera inviata il 19.02.17.
Songa: SS34 fermi alle buone intenzioni - 23 Febbraio 2018 - 13:01
Riceviamo e pubblichiamo, una nota di Luigi Songa, FdI, riguardante la recente lettera scritta dal sindaco di Cannobio al Ministro delrio.
SS34: Sindaco di Cannobio scrive al Ministro - 19 Febbraio 2018 - 11:04
Riceviamo e pubblichiamo, il testo della nuova lettera del Sindaco di Cannobio al Ministro delle infrastrutture delrio, che chiede l'assegnazione dei fondi stanziati per la SS34 prima del prossimo 4 marzo 2018.
Songa: viabilità e promesse disattese - 11 Gennaio 2018 - 09:33
Riceviamo e pubblichiamo, una nota di Luigi Songa, Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale, riguardante le promesse di investimenti sulla sicurezza viaria nel VCO fatte in passato dal Partito Democratico.
La Provincia per il Territorio: Province, si alle dimissioni - 18 Settembre 2017 - 20:05
Riceviamo e pubblichiamo, un nota del Gruppo La Provincia per il Territorio, che a stretto giro di posta si dice d'accordo con le dimissioni di massa richieste da Albertella e Porini.
Albertella e Porini: Province, dimissioni di massa - 18 Settembre 2017 - 17:01
Riceviamo e pubblichiamo, il testo della lettera aperta rivolta al Presidente ai colleghi consiglieri della Provincia del VCO, di Giandomenico Albertella e Rino Porini, dove avanzano qualche interrogativo, qualche riflessione e anche una proposta per cercare di individuare una strada comune che possa smuovere una situazione stagnate ormai da anni.
Lega Nord: mozione sicurezza SS34 - 23 Agosto 2017 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, il testo della Mozione presentata dal Consigliere comunale, Stefania Minore, Lega Nord, per chiedere l’intervento dell’Amministrazione Comunale presso il Ministero delle Infrastrutture al fine di inserire i lavori di messa in sicurezza della Strada Statale 34 del Lago Maggiore nell’elenco delle opere urgenti di manutenzione.
Unione Industriale del VCO: appello per la SS34 - 20 Agosto 2017 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dell'Unione Industriale del VCO che fa un appello per la sicurezza della SS34 del lago Maggiore.
Lega Nord su SS34, fondi e promesse - 19 Agosto 2017 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato della Lega Nord Verbania e VCO, riguardante le recenti notizie sui fondi per la messa in sicurezza della SS34 del lago Maggiore.
SS34 - Regione Piemonte: arriveranno le risorse - 18 Agosto 2017 - 21:13
Messa in sicurezza della SS34. Riportiamo una dichiarazione del Presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, del Vicepresidente Aldo Reschigna e dell’assessore ai Trasporti Francesco Balocco.
Frana SS34: "mio marito morto inutilmente" - 16 Agosto 2017 - 13:01
E' questa la frase che riporta il sito Ticinonline, pronunciata dalla moglie del motociclista ticinese, morto lo scorso 18 marzo colpito da uno dei massi franati sulla SS34 all'altezza dei Castelli di Cannero.
SS34: Promesse disattese sui fondi messa in sicurezza - 14 Agosto 2017 - 16:14
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del sindaco di Cannobio, Giandomenico Albertella, riguardante i 23,4 miliardi di euro stanziati per le strade, ma nessun finanziamento per la messa in sicurezza della SS34 del Lago Maggiore.
Reschigna Presidente Regio Insubrica - 3 Luglio 2017 - 13:01
Il vicepresidente della Regione Piemonte, Aldo Reschigna, è il nuovo presidente della Regio Insubrica, che si occupa di promuovere la cooperazione nell'area italo-svizzera dei laghi prealpini e che è formata da Canton Ticino, Regioni Piemonte e Lombardia, Province del Vco, di Novara, di Como, di Lecco e di Varese.
Navigazione Lago Maggiore, taglia personale svizzero - 18 Giugno 2017 - 09:16
"La società italiana Navigazione del Lago Maggiore (NLM) cesserà l’attività sul bacino del Verbano in territorio svizzero, con l’eccezione dei collegamenti internazionali. La misura, definita “inaccettabile” dal sindacato UNIA, prevede il licenziamento di 34 impiegati residenti in Ticino. Il Governo cantonale promette di impegnarsi per trovare soluzioni alternative."
M5S: Interrogazione parlamentare sulla frana della Statale 34 - 5 Aprile 2017 - 09:16
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Movimento Cinque Stelle, riguardante l'Interrogazione parlamentare presentata sulla situazione della strada statale 34.
Forza Italia: SS34 qualcosa si muove - 4 Aprile 2017 - 16:21
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Gruppo consiliare e Coordinamento cittadino Forza Italia - Verbania dal titolo: "Strada Statale 34: qualcosa si muove dopo l'incontro a Torino",
delrio - nei commenti
Comitato SI fusione Cossogno Verbania: rinunciare a 30mln di €? - 2 Maggio 2018 - 17:14
Le ragioni della fusione per incorporazione
Ciao privataemail, nel caso della fusione tra Cossogno e Verbania non è richiesto un piano di fattibilità (che non credo proprio psia fatta a costo zero dalle università, finanche venga commissionato dal M5S) poiché questo studio è già stato fatto sul campo dagli amministratori dei due comuni nel corso dei due ultimi decenni verificandone convenienza e fattibilità. Risulta quindi evidente come i due comuni abbiano maturato un’esperienza tale per procedere consapevolmente verso la fusione, esperienza e consapevolezza che il restante 70% dei comuni evidentemente non aveva. Venendo ai dubbi: - se per aumento della spesa intende quella a carico dei cittadini mi risulta che la sola prevista, per altro solo tra cinque anni, sia l’allineamento dell’addizionale IRPEF a carico dei cossognesi, che credo possa ammontare a poche decine di euro l’anno; - le assicurazioni (e le rassicurazioni per alcuni) sono esplicitamente dettate dalla Legge delrio n. 54/2014 che la invito a leggersi; - non può chiedermi ora quanti nuovi mutui saranno accesi in futuro, questo dipende da quanti investimenti saranno attuati per la città; - i costi burocratici della fusione non li conosco nel dettaglio, posso solo citarle i costi per il referendum consultivo, richiesto e deliberato in Consiglio Comunale, dalla maggioranza consiliare lo scorso novembre 2017 pari a quelli sostenuti nel 2016 per il referendum abrogativo sul tema del forno crematorio, richiesto dalla minoranza consiliare che poi non ha portato a nulla. A tal proposito vorrei rilevare il senso molto politico del secondo rispetto al primo, la fusione dovrebbe, infatti, essere fatta trasversalmente, indipendentemente dal colore politico, perché chi ne avrà il vantaggio è la città e i suoi cittadini. - avendo il comune di Cossogno nel 2017 un bilancio con un avanzo di 30.000€, ritengo sia stato capace di ottemperare alle manutenzioni richieste sul suo territorio, figuriamoci con 600.000€/anno in più per investimenti ordinari e straordinari, quota destinata a Cossogno dei 3.000.000 totali spettanti all’anno per la fusione; - la visione di un comune tanto ampio c’è e da molti anni, capisco che ci si preoccupi della fattibilità di questo progetto ma al contempo si esprimano le opinioni sulla base di una completa conoscenza dei fatti. Se necessario, sarà mia premura allegare la mia dichiarazione fatta in tal senso, e pubblicata su media e online, ove risulta con chiarezza come tale visione esista dal 1999; - i governi futuri potrebbero far tutto e il contrario di tutto, ma questo indicherebbe la solita scelta politica di partito molto poca onesta nei confronti della città e dell’intero territorio, 30.0000.000€ sono una priorità per chiunque abbia a cuore primariamente la città e non il proprio partito; - come già affermato la Legge delrio prevede uno stanziamento per tutti i 10 anni previsti, e questo non lo può cambiare nessuno (esattamente come gli 8 milioni concessi a Verbania dal Bando Periferie); - la sua ultima domanda dovrebbe rivolgerla a qualcun altro dall’ego molto ma molto smisurato che di cattedrale nel deserto a Verbania ne ha creta un’enorme, lasciando a noi le croste da grattare. Per finire le risorse investite dallo Stato per le fusioni sono risorse pubbliche derivanti anche da tagli alla spesa ma sicuramente inferiori a quelle stanziate da sempre per la sopravvivenza di oltre 8.000 comuni (e qui parliamo di centinaia di miliardi di euro) che alla fine andrà a generare un forte risparmio, un ritorno utille per garantire migliori servizi per tutti, a iniziare da una possibile riduzione della pressione fiscale. Questo ci porta a pensare per logica che la razionalizzazione della spesa inizi innanzi tutto a livello centrale, con benefici che chiaramente andranno a ripercuotersi a tutti i livelli. Altrimenti mi spiega dove starebbe la convenienza per lo Stato? Dirimente risulta essere questa intervista al sindaco di Valsamoggia comune emiliano nato dalla fusione di ben 5 comuni i cui risultati estremamente positivi vengono evid
Comitato SI fusione Cossogno Verbania: rinunciare a 30mln di €? - 1 Maggio 2018 - 15:39
Re: Insomma....
Ciao lupusinfabula, in realtà lo si fa principalmente perché cosa giusta e opportuna secondo quanto la storia della fusione tra Verbania e Cossogno ci racconta a partire dal 1999 quando l'allora sindaco di Cossogno Giacomo Ramoni, forte della sua esperienza di amministratore a Verbania negli anni '70, '80 e '90, in tempi non sospetti ritenne opportuno affidare la gestione associata del sistema idrico integrato alla SPV, ancor prima che la legge obbligasse l'adesione all'Autorità dell'acqua. Negli anni a seguire i sindaci Marchionini prima e Camossi poi portarono avanti la stessa politica lungimirante fino ad arrivare in ultimo al passo della fusione grazie alla legge delrio e all'incentivazione statale di 30 mln da essa derivante. Vi sono inoltre almeno sei diverse ragioni individuate dal Comitato per il Sì perché la fusione debba essere fatta, senza per forza sottolineare solo e soltanto il vantaggio economico. In quanto ai soldi i soliti detrattori (e scettici) mettono in dubnio mai arrivino, esattamente come fecero nel 2017 in merito agli 8 mln del Bando Periferie che alla fine puntualmente sono arrivati. E anche questo arriveranno, per forza, visto che sono stanziamenti statali dettati previsti dalla Legge delrio. E se si partecipasse agli incontri pubblici promossi dall amministrazione sulla fusione (lultimo dei quali a Palazzo Flaim lo scorso 23 aprile) si saprebbe che dei 3 mln di euro stanziati all'anno 600.000 andranno a Cossogno (una cifra enorme considerato il bilancio economico del paese) e 2.400.000 a Verbania più quelli stanziati dalla Regione. E verranno investiti in tutto il nuovo comune che si verrà a creare, periferie comprese, visto che la principale periferia di Verbania potrebbe chiamarsi Parco Nazionale della Val Grande, per un indubbio sviluppo turistico, culturale e sociale.
Albertella su fusione Comuni - 18 Aprile 2018 - 15:58
Legge delrio
Finalmente qualcuno che dice la verità sulla legge delrio targata PD!
Albertella su fondi SS34 - 1 Aprile 2018 - 08:28
L'ironia di Sinistro
Caro Sinistro è inutile fare dell'ironia: le promesse, chiaramente il solito bluff renziano, le ha fatte delrio che è PD, non quelli che sono venuti ( o verranno) dopo. Magari questi ultimi saranno anche peggio, ma al momento non lo possiamo sapere. di certo sappiamo però che dell'annuncite del PD anche chi li ha votati ne ha avuto piene le tasche e non li ha più scelti.
Albertella su fondi SS34 - 31 Marzo 2018 - 16:47
Da subito
Da subito avevo espresso, pur da non addetto ai lavori, le mie perplessità ed incredulità sulle promesse di delrio & C.;basta leggere: siamo ancora"....alla pubblicazione della procedura di gara per l'affidamento dello studio di analisi dell'assetto geomorfologico...." Insomma per ora siamp ancora alle chiacchiere.
SS34: rimossi i tronchi pericolanti - 23 Marzo 2018 - 08:23
Re: PER LADY OSCAR
Ciao Alessandro e pensare che qualcuno diceva che era colpa di delrio...... Hanno vinto e si lamentano ancora!
Tronchi pericolanti sulla SS34 - 19 Marzo 2018 - 15:24
Re: Re: Far finta
Ciao SINISTRO veramente delrio è ancora ministro in carica,fino a un nuovo governo. quindi per mesi.
Tronchi pericolanti sulla SS34 - 19 Marzo 2018 - 13:21
Far finta
Caro Sinistro, non far finta di non capire: delrio ha le sue responsabilità politiche, gli addetti ala manutenzione quelle manuali e di sorveglianza.Posso capire che ti bruci parlar male di un ministro PD ma così è......
Tronchi pericolanti sulla SS34 - 19 Marzo 2018 - 08:06
Re: A chi spetta?
Ciao lupusinfabula cioè, delrio deve venire a potare gli alberi, oppure è un vigile urbano o un addetto dell'ANAS?
Tronchi pericolanti sulla SS34 - 18 Marzo 2018 - 02:18
Re: Citofonare delrio
Ciao lupusinfabula Un conto sono i mancati interventi straordinari promessi, un altro è la normale manutenzione
Tronchi pericolanti sulla SS34 - 17 Marzo 2018 - 15:44
Citofonare delrio
Citofonare delrio che ha promesso interventi messa in sicurezza della SS34, interventi che fino ad ora sono rimasti nel sulfureo libro delle promesse.
Albertella: SS34 nessuna risposta dal Ministro - 2 Marzo 2018 - 13:59
Balla
Non so se delrio ha contato una balla: di certo so che aveva detto che avrebbe fatto un sopralluogo di persona lungo la SS34 e questo non ha fatto. Cosa per me sufficiente a squalificarlo e a non renderlo più credibile nè ora nè mai.
Albertella: SS34 nessuna risposta dal Ministro - 2 Marzo 2018 - 10:56
c'è poco da dire
non mi sembra ci sia spazio per interpretazioni,semplicemente delrio ha raccontato una balla.
SS34: Sindaco di Cannobio scrive al Ministro - 20 Febbraio 2018 - 16:26
per Robi: 2 piccioni con una fava
Se delrio vuole prendere due piccioni con una fava può, in primis, tener fede alla sua promessa e transitare sulla SS34 per rendersi conto dello stato in cui si trova , ed in seconda battuta passare da me che di accendini con l'immagine del Duce possono fornirgli un bell' assortimento.
SS34: Sindaco di Cannobio scrive al Ministro - 19 Febbraio 2018 - 19:30
Re: delrio chi???
Ciao lupusinfabula È occupato a scoprire chi vende gli accendini del Duce. L'antifascismo senza fascismo, che sarebbe fascismo esso stesso ma rosso, porta a seri disturbi comportamentali. Le strade scassate possono aspettare... Bella ss 34 ciao...
SS34: Sindaco di Cannobio scrive al Ministro - 19 Febbraio 2018 - 18:39
delrio chi???
delrio chi? E' quello che aveva promesso che sarebbe venuto a constatare di persona le condizioni della SS34? Qualcuno l'ha poi visto? Ricordatevelo il prossimo 4 marzo: uno che manca di parola nelle piccole cose non può certo essere più di parola in quelle grandi. Puro stile PDR(enzi)
La Provincia per il Territorio: Province, si alle dimissioni - 19 Settembre 2017 - 19:42
I risultati dei Professionisti della politica
Questi sono i loro risultati, scrivere ed approvare leggi e riforme, che oltre ad essere incostituzionali, ci trascinano verso uno stato da terzo mondo, grazie delrio
Frana SS34: "mio marito morto inutilmente" - 17 Agosto 2017 - 13:45
frana ss34
LA PAROLA DI delrio.....
Province: settimana di mobilitazione per difendere servizi e sicurezza - 27 Marzo 2017 - 16:54
La colpa questa sconosciuta
Apprendiamo che il 7 marzo 2017, il dottor Stefano Costa, presidente della provincia del VCO, ha presentato, presso la Procura della Repubblica di Verbania, la Prefettura del VCO e la Sezione Regionale della Corte dei Conti del Piemonte, un esposto cautelativo affinché vengano valutate eventuali condotte omissive e/o commissive. Nel documento, il Presidente Costa elenca, tra le premesse, tutti i compiti della provincia, tra i quali cita espressamente la costruzione, gestione e manutenzione della rete stradale provinciale; la costruzione, gestione e manutenzione degli edifici per l’edilizia scolastica per le scuole secondarie superiori e la tutela e valorizzazione dell’ambiente. Il Costa elenca una serie di motivazioni economiche che porteranno ad uno squilibrio valutato in oltre 10 milioni e mezzo di euro che determinerà la “concreta impossibilità di erogare servizi fondamentali per la collettività, legati alle funzioni individuate dalla Legge n. 56/14 per le Province, con il rischio concreto ed attuale di interruzione dell’erogazione di pubblici servizi”. Nell’esposto è chiarissimo il riferimento ai provvedimenti legati alla spending rewiew (D.L 66/14 e 92/12) e agli obblighi di riversamento allo Stato dei tributi propri previsti Legge 190/14 (legge di stabilità): in pratica la causa del dissesto è imputabile per la maggior parte (9.5 mil € su 10.5 mil €) a quanto la provincia deve riversare allo stato centrale. È un atto d’accusa di straordinaria intensità quello che il Presidente Costa mette nero su bianco in questo documento, ma una domanda sorge spontanea: chi ha creato le condizioni perché questo avvenga? Quale governo ha promulgato le leggi che mettono a rischio i servizi elencati in precedenza? IL D.L. 92/12 è stato promulgato dal governo Monti (sostenuto principalmente da Forza Italia e PD) mentre tutte le altre leggi sono figlie del governo Renzi (sostenuto principalmente dal PD): prendiamo quindi atto del fatto che il presidente Costa, del PD, dichiari di non poter svolgere le proprie funzioni a causa di leggi promulgate in larga parte dal PD. Ci piacerebbe inoltre sapere cosa ne pensa il Deputato PD Enrico Borghi, da sempre molto vicino al Presidente Costa, che ha votato convintamente, viste le sue molte dichiarazioni in merito, la Riforma delrio del 201 che verteva proprio sulla riforma delle Province. Noi esprimiamo tutta la nostra preoccupazione per il rischio concreto che non vengano erogati servizi fondamentali ai cittadini e, nel contempo, denunciamo con forza le contraddizioni del PD che, al governo centrale, emana leggi finalizzate a tappare buchi mettendo a rischio i servizi dei cittadini e, a livello locale, esprime rappresentanti che ne denunciano le gesta. Questo Paese non si può più permette un classe politica come questa! Monica Corsini Portavoce M5S al Consiglio comunale di Domodossola Milena Ragazzini Portavoce M5S al Consiglio comunale di Domodossola Roberto Campana Portavoce M5S al Consiglio comunale di Verbania Davide Crippa - Cinque Stelle Portavoce M5S alla Camera dei Deputati"
Club Forza Silvio: complimenti per l’elezione di Rino Porini - 10 Gennaio 2017 - 18:28
Complimenti
Ma quali complimenti personaggi che si eleggono tra di loro, e i cittadini non contano più niente, Grazie al sig. delrio . Porini è lo stesso politico che aveva fatto costruire le fermate degli autobus in mezzo al centro di Gravellona, poi naturalmente demolite perché assurde a spese dei cittadini???????
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti