Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

tunisia

Inserisci quello che vuoi cercare
tunisia - nei post

BellaZia: La ShakShuka (Uova al Pomodoro) - 1 Settembre 2019 - 08:00

La Shakshuka è un piatto originario delle regioni nordafricane e divenuto molto popolare nella cucina israeliana, succulento intingolo dal sapore mediorientale a base di pomodoro e uova, da gustare a pieno facendo solo "scarpetta" con il pane arabo.

Arrestati ladri di mezzi movimentazione terra - 22 Settembre 2017 - 18:36

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Verbania, a conclusione di articolata indagine, il 21 settembre 2017 hanno dato esecuzione a due Ordinanze di custodia cautelare in carcere ed una Ordinanza di custodia cautelare di sottoposizione all’obbligo di presentazione alla P.G. emesse dal GIP del Tribunale di Verbania.

In ricordo di Nanni Svampa - 28 Agosto 2017 - 10:23

È morto ieri a Varese, all'età di 79 anni, Nanni Svampa, con radici paterne cannobiesi, fu fondatore de «I Gufi» (con Gianni Magni, Roberto, Brivio e Lino Patruno) e cantore ironico di Milano tra folk e cabaret, esponente di quel filone artistico culturale musicale di personaggi come Walter Valdi, Jannacci, Cochi e Renato e molti altri. Riportiamo un ricordo di Domenico Mugnano.

Incontro con la fumettista Takoua Ben Mohamed - 7 Marzo 2017 - 11:27

LetterAltura partecipa per il secondo anno consecutivo al programma del Comune di Verbania, Verbania si tinge di rosa, in occasione della seconda edizione del Premio letterario Verbania for Women e della ricorrenza della Giornata internazionale della donna, con un imperdibile appuntamento.

Scritture al femminile: tre incontri - 4 Marzo 2017 - 11:28

All’interno del premio letterario Verbania For Women (organizzato dal Comune di Verbania, dall' Associazione 77 e dall'Associazione Giovan Pietro Vanni), con gli eventi previsti per Verbania si tinge di Rosa (dal 1 al 18 marzo con una nutrita serie di eventi per ricordare il ruolo delle donne) segnaliamo le iniziative di Scritture al femminile.

Giancarlo Ellena "A Night in tunisia" a Piedimulera - 27 Agosto 2015 - 17:55

Sabato 29 agosto 2015, alle ore 21.00 per la rassegna "Piedimulera sotto le stelle" si terrà un concerto di Giancarlo Ellena.

Ellena e Pompilio ai Summer Concert - 26 Agosto 2015 - 09:01

Giovedì 27 di agosto 2015, per la rassegna Riva Est Lab Summer Concert, torna ad esibirsi, il duo formato da Giancarlo Ellena e Renato Pompilio.

Giancarlo Ellena "A Night in tunisia" - 22 Agosto 2015 - 15:03

Domenica 23 agosto 2015 Comune e Pro Loco di Mergozzo organizzano, nel "salotto " di piazza Cavour dalle ore 21.00 il concerto di Giancarlo Ellena 4et "A NIGHT IN tunisia".

Cannobio: Eventi e Manifestazioni - 04/10 Agosto - 3 Agosto 2015 - 19:06

Eventi e manifestazioni in programma a Cannobio e dintorni nel periodo compreso tra il 4 e il 10 agosto 2015.

Malescorto al via la 16° edizione - 26 Luglio 2015 - 09:16

Giunto alla 16° edizione, il Festival Internazionale di Cortometraggi Malescorto, si svolgerà, come di consueto, presso il Cinema Comunale di Malesco dal 27 luglio all'1 agosto.

A Night in tunisia a Mergozzo - 26 Luglio 2015 - 01:20

Domenica 26 luglio 2015 comune e pro loco di Mergozzo organizzano, nel “salotto “ di piazza Cavour dalle ore 21.00 il concerto di Giancarlo Ellena 4et “a night in tunisia” .

Ellena e Pompilio in concerto - 8 Luglio 2015 - 07:15

Partono i Riva Est Lab - Summer Concert! Tutti i giovedì di luglio e agosto, musica al RIVA EST LAB di Verbania - Pallanza.

Peggioramento del tempo con neve a quote basse - 20 Febbraio 2015 - 22:00

L'ARPA piemonte comunica un peggioramento delle condizioni meteo e neve fino a 20-30 cm nelle Alpi Settentrionali

Verbania: popolazione stabile, stranieri al 9% - 19 Gennaio 2014 - 10:12

Calano i nati, ma diminuiscono anche i morti, Oscilla, sostanzialmente stabile, attorno alle 31.000 unità il “conto” della popolazione verbanese. Così, almeno dicono i dati registrati all’anagrafe al 31 dicembre 2013.

Autunno Culturale a Baveno - 10 Novembre 2013 - 06:53

Venerdì 15 novembre 2013 | BIBLIOTECA CIVICA
tunisia - nei commenti

Lega Salvini Verbania su nuova Giunta - 18 Giugno 2019 - 21:45

Infatti!
Infatti Verbania è stata persa a favore del PD: se ne prenda onestamente atto, si abbandonino le polemiche e si guardi oltre. Si guardi ad esempio a più grandi vittorie, come quella per cui il TAR del Lazio ha respinto il ricorso della nave Sea Watch contro il decreto sicurezza bis. E come poteva essere altrimenti? Salvini con quel suo decreto non si è opposto all'operato in acque non italiane delle navi cosiddette "di soccorso": semplicemente si è opposto a che vengana sbarcato in Italia il loro carico. Se le navi ong salvassero anche 1000 presunti naugfraghi (???) al giorno ma li portassero in Marocco, in tunisia, in Spagna, in Francia, in Germania o in Olanda, a Salvini ( ed alla maggior parte degli italiani) fregherebbe poco o nulla di ciò che fanno le navi presunte caritatevoli, basta che non vengano in Italia.

Marchionini confermata sindaco di Verbania - 12 Giugno 2019 - 12:56

Re: Re: Re: Cervello
Sinistro di nome e di fatto, a prescindere dal fatto che non c'è nulla di male nell'avere amici di altre nazionalità (sempre che non si tratti di semplici conoscenze), mai sostenuto che bisogna vergognarsi, chi l'ha mai detto. Mettete sempre in bocca parole che gli altri non dicono, è la vostra mente che viaggia,... e viaggia parecchio!Quale sarebbe il mio dogma moralizzatore? Dire che l'immigrazione incontrollata e clandestina viaggia di pari passo con l'arricchimento delle coop rosse e della Chiesa? Non te ne eri accorto o lo sai e fai/fate finta che non sia così? Per anni hanno detto balle su presunte guerre, che energici ragazzi scappavano proprio da quelle situazioni e casualmente venivano qui a delinquere (non tutti, quello lo so anch'io).. un minimo di Q.I. avrebbe per lo meno fatto pensare che nei loro Paesi così martoriati sarebbero rimasti a combattere neonati, bambini, donne e vecchietti!! E stiamo parlando, per la maggioranza, di Paesi quali Marocco, tunisia, Nigeria, Senegal. Perciò non fare finta, tu e la tua finta sinistra moralista, di avere il dogma assoluto! Stavate distruggendo un grande Paese come l'Italia e che, per fortuna, non la pensa come voi... tradotto: finita la pacchia e le balle! Tanti cari saluti.

Marchionini confermata sindaco di Verbania - 11 Giugno 2019 - 15:36

Re: Cervello
Ah ah ah, "una nuova generazione d'intelligenza e progresso, e non certo a Destra!".. ma con che coraggio vi permettete di insultare e denigrare quelli che, per fortuna, non la pensano come voi? Chi vi credete di essere? e ancora... "E poi che significa che vedi romeni, bulgari? ormai sono parte della comunità europea ed europeisti, non stai parlando di ungheresi, qui praticamente inesistenti!" mi piacerebbe sapere quante amicizie avete e frequentate di quelli citati. Se gli ungheresi non vengono da noi è perché probabilmente da loro si comincia a stare bene e non sentono la necessità di farsi sfruttare come badanti o come asfaltatori di strade nel nostro bel Paese! Del resto non vedo nemmeno le apertissime e ricchissime comunità di svedesi, norvegesi e finlandesi (tanto per citarne qualcuna) o le meno abbienti comunità estoni, lettoni o lituane. Non vedo i cechi e gli slovacchi e via dicendo, vedo solo turisti tedeschi e olandesi. E vedo, come detto da Lucrezia Borgia, persone provenienti da Marocco, tunisia, Nigeria, ecc... se quest'ultima è la multiculturalità che cercate e volete ottenere a tutti i costi, sognatevela pure, non è "l'imbonitore di turno" (come dice qualcuno) a dirlo, sono le sensazioni che provano tutti, senza alcun tipo di forma di razzismo, come vi ostinate a definire, potrebbero essere anche giapponesi: conta quello che la gente vede e prova ogni giorno. Io speravo in un cambiamento e invece non cambierà niente! Alla prossima, sperando, a chi pensa che il suo voto non sia importante, gli sia servito da lezione!

Aggredito capotreno - 14 Aprile 2018 - 08:47

Re: Re: C'è intesa!
No, le guerre in Marocco, tunisia, Algeria, Nigeria, Senegal non esistono, tutte balle: gli unici veri profughi sono quelli della Siria (tra l'altro ho avuto modo di vederne parecchi in Germania) e ti assicuro che con quelli che vediamo noi in Italia hanno poco a che fare; ma proviamo a fare delle ipotesi, immaginiamo che ci siano veramente le guerre nei loro Paesi (attenzione, sottolineo che sto ipotizzando), in uno Stato di guerra è quasi impossibile riuscire ad uscire dal proprio territorio perché proprio quei giovani baldi e muscolosi che girovagano per le nostre strade, con mountain bike e cuffiette con telefonini, verrebbero utilizzati nelle forze armate. Ma i dati di fatto mi fanno invece presupporre che poiché loro scappano, oltretutto con innaturale facilità, coloro che rimangono ad affrontare una guerra siano .... le donne, i bambini e gli anziani. Ora, va bene che tutto ciò accade nei cartoni animati, mi viene impossibile credere che sia così nella realtà: ho smosso la coscienza di qualcuno? E' chiaro che non c'è nessuna guerra? E' chiaro che da noi, grazie ad un business creato ad arte, vengono solo i "perdabal"? Ecco, se vi è chiaro tutto questo (ovviamente quello che sto scrivendo è rivolto ai finti creduloni e ai falsi tolleranti di sinistra) capiamo i numerosissimi fatti quotidiani che coinvolgono la nostra società e che, purtroppo, dobbiamo subire perché una minoranza di persone ha deciso che sia giusto così. Non ho mai sentito da sinistra una possibile soluzione al caos che hanno volutamente creato, forse perché così com'è non c'è soluzione? Mi piacerebbe che qualche finto tollerante (occhio perché un giorno potreste voi subire un'intolleranza) proponesse una soluzione valida al problema, non con la merendina dell'estate scorsa dove si incontrava qualche persona in un parchetto a discutere delle religioni, sono tutto orecchie...

Aggredito capotreno - 13 Aprile 2018 - 12:09

C'è intesa!
Quindi si è d'accordo sul fatto che chi è ospite (ci tengo a sottolineare che vengono mantenuti gratuitamente ma comunque e sempre con i nostri soldi) deve assolutamente rispettare le regole, le leggi e soprattutto rispettare noi, anche perché la maggioranza non ha diritto allo status di profugo: lo sappiamo tutti che chi scappa dal Marocco, dalla tunisia, dal Senegal e/o dalla Nigeria, non scappa da nessuna guerra! Fatta questa premessa, chi beneficia di questo status di permanenza (che io definisco vacanza) sui nostri territori, sia in Italia che in Europa, spesso e volentieri se ne frega del nostro stato di diritto e pensa di poter fare quello che vuole, utilizzando come forma di reazione una violenza spropositata verso le nostre Istituzioni e/o coloro che devono far rispettare le regole e le leggi. Tradotto, significa che sanno benissimo che per salire sul treno e/o bus bisogna pagare il biglietto ma, sapendo altrettanto bene che qualche parte politica li difende a spada tratta in nome di un non esistente razzismo, se ne approfittano e reagiscono nelle maniere che tutti conosciamo: non avendo nulla da perdere e sicuri del fatto che, se anche dovessero commettere qualsiasi forma di reato, rimarranno impuniti, il giochetto è fatto. Ora, io come tutti voi, non ci sto: ed è qui che il colore fa la differenza, ed è il colore politico. Se in Italia ogni partito fosse d'accordo su queste basi di civile convivenza, il problema non ci sarebbe nemmeno per gli italiani che commettono reati. Quindi, tu richiedente asilo, o ti comporti in maniera civile e rispetti le nostre regole (che ti piacciano o meno) e dimostri di essere grato al Paese che in teoria ti ha strappato da morte certa (e qui mi vien da ridere) altrimenti, appena commetti un reato (di qualsiasi gravità esso sia), vieni prelevato fisicamente e spedito nel Paese in cui tu stesso hai dichiarato provenire: i documenti che attestano la tua nazionalità te li creiamo noi e con il primo aereo atterrerai comodamente al primo aeroporto più vicino alla tua residenza. Non sono necessari accordi internazionali con alcun Paese, è l'Europa che semplicemente rimanda a casa dei turisti con l'impossibilità di tornarci per sempre! Semplice, no?

Niente sussidio da in escandescenze - 9 Agosto 2017 - 17:34

Re: Re: Re: Re: Croazia....
Ciao SINISTRO, provo a risponderti ma farò fatica perché hai delle interpretazioni storiche davvero singolari: la ex Jugoslavia ex perfetto modello di integrazione???? Se non ci fosse stato Tito la guerra ci sarebbe stata subito! Non si è mai integrata, anzi, le colonie dell'Occidente che tu tanto demonizzi le hanno fatte i tuoi amati amici musulmani proprio nella ex Jugoslavia e negli ex Stati sovietici, che hanno portato alla guerra civile! Come se non bastasse abbiamo avuto il coraggio di riconoscere uno stato islamico che si chiama Kosovo per ripagarli delle vittime di guerra (mai detto che giustifico i genicidi, come hai scritto tu). L'UE ha chiesto alla Croazia e agli altri ex Stati jugoslavi di aderire, non il contrario, informati meglio. Sto ai tuoi esempi, quindi Marocco e tunisia li avremmo colonizzati noi? E, sempre stando ai tuoi ragionamenti, la colonizzazione giustifica la loro reazione? SINISTRO, ascolta me, ti conviene stare dalla parte della democrazia e non delle finte vittime mondiali (vedi i musulmani con cui si stanno facendo ghiotti affari) perché prima o poi subirai un torro da loro e sarai obbligato a riallinearti alle nostre idee populiste...cioè a favore del popolo. Ultima domanda, perché dovremmo aiutarli a casa loro?

Niente sussidio da in escandescenze - 9 Agosto 2017 - 15:46

Re: Re: Re: Croazia....
Ciao info come al solito, non riesci a non condire il tutto con dell'insano e becero qualunquismo.... Quindi, andiamo per gradi: 1) La ex Jugoslavia era un perfetto modello d'integrazione di popoli anche europei, soprattutto, alla faccia delle differenze razziali, di religione, ecc. Vero è che, anche dopo la caduta del Regime comunista di Tito, i vari popoli hanno continuato a convivere pacificamente per altri 10 anni, salvo poi autodistruggersi! Quindi, secondo il tuo pericoloso modo di vedere e pensare, sarebbero da giustificare pratiche barbare come stupri etnici, campi di concentramento, distruzione di famiglie, società e cultura? Non mi pare che nei nuovi stati balcanici ci siano una sana democrazia ed una florida economia ora, e mai ci saranno, credo..... A proposito: come mai presentano domanda per entrare nella UE? Non sarà mica per utilizzare i fondi, quindi soldi anche di altri, per poi non stare alle regole? 2) A proposito di insegnamenti storici, ciò che stiamo vivendo altro non è che il risultato di secoli di colonizzazione, soprattutto nel continente africano: avevamo noi europei (italiani e non solo) bisogno di andare a casa loro (Libia, Eritrea, Etiopia, tunisia, Marocco, per fare qualche esempio) con la forza a depredare? Quindi, come dice la nostra religione, non fare ad altri ciò che non vuoi venga fatto a te stesso.... La sicurezza la si costruisce con la responsabilità, non con la violenza, soprattutto aiutandoli a casa loro, senza demagogia e populismi inutili...... Guarda il civilissimo Canada, ecco qualcosa su cui riflettere! P.s: i politici non sono miei, ma di chi li ha eletti, e ce ne sono per tutti i gusti, caro D.Q.

Conferenza di Magdi Cristiano Allam - 6 Maggio 2017 - 13:16

Re: Re: Continuiamo a gettare benzina sul fuoco
Ciao info Ovviamente la questione Gabon può essere una delle ulteriori concause a creare questa tragedia umanitaria. Quando dichiari che l'Europa e soprattutto l'Italia non possono pagare il costo delle loro scelte, a mio avviso commetti un errore, perché loro non hanno scelta, le scelte le prendono pochi oligarchi dittatori, mentre noi europei ed italiani queste scelte, le abbiamo prese attraverso trattati, appoggi militari, sfruttamento di materie prime in accordo con la loro élite corrotta. In merito al fisico degli immigrati temo ci sia anche una selezione naturale, chi è al di sotto di certe condizioni fisiche, non ha semplicemente la forza per superare questo esodo. In tunisia se ben ricordi vi è stato un colpo di stato e la possibilità di una vita migliore probabilmente è un miraggio, li magari ci và chi fisicamente ed economicamente non può fare diversamente. Vi sono stati mediorientali come Quatar o Brunei, dove questi immigrati vanno, e si vedono sottratti i propri documenti e vivono come schiavi per anni alla luce del sole. La questione non è semplice, di fondo come accennato da Murilio, questa situazione fa comodo a tanti, credo si riferisca alla sola Italia, ma và estesa al mondo intero, ogni attore di questo quadro apocalittico ha il suo interesse personale ed in particolare economico, ad esclusione dei volontari di ong umanitarie. Mentre su chi le gestisce e decide gli acquisti e la logistica qualche distinguo lo farei.

Conferenza di Magdi Cristiano Allam - 6 Maggio 2017 - 09:33

Re: Continuiamo a gettare benzina sul fuoco
Ciao privataemail, vado subito a ricercare i dati su eventuali profughi provenienti dal Gabon che, come sostieni tu, è sull'orlo di una guerra civile ma non è in guerra. In questo periodo non sono le guerre il motivo dell'invasione di massa in Europa, giustamente come ha scritto la sig.ra lucrezia borgia perché queste persone non emigrano in Paesi molto ricchi e più simili a loro per usi, costumi, tradizioni e religione quali i Paesi del Golfo? I motivi sono molteplici, proprio in nome di queste guerre che al momento non ci sono come in tunisia, Marocco, Senegal, ecc... i giovanotti se ne approfittano e vengono a farsi mantenere in Europa, un sistema solido ed organizzato, se in più ci guadagnano i nostri il gioco è fatto. Non so se lo hai mai notato, questi ragazzi hanno un fisico scultoreo e tu sai benissimo che chi fa la guerra e la fame non potrà mai essere così in forma, sembrano più un corpo militare che giovani disperati. Molto differente è il discorso dei siriani, ma la differenza (vedendoli) la capisci subito. Perciò poche balle con sta storia della vendita delle armi che giustifica le guerre e conseguente invasione in Europa, se vogliono farsi la guerra a casa loro se la facciano. L'Europa e soprattutto l'Italia non può sostenere il costo delle loro scelte, vadanon nei Paesi a loro più consoni, non abbiamo bisogno del loro contributo. E non il M5S non deve insegnare nulla a nessuno..

Incontro con la fumettista Takoua Ben Mohamed - 10 Marzo 2017 - 12:45

Rappresenta veramente le coetanee della sua fede?
Ho approfondito la vicenda attirato da bel sorriso della ragazza e anche perché conosco bene la tunisia. Per impegni personali non sono andato all'evento ma ho letto le sue tante interviste e i suoi fumetti facimente reperibili in rete. Il tutto mi ha fatto rimanere molto perplesso. Lei rappresenta la classica ragazza tunisina? Assolutamente no. Le ragazze in tunisia non portano il velo. In giro per Tunisi si ritrovano ragazze, magari non in minigonna, ma vestite normalmente con jeans, camicietta o maglietta. Dopo il matrimonio una parte di queste decide di portare il velo. A confermare il tutto c'è pure la ritrosia dei genitori di Takoua Ben Mohamed di farle indossare il velo in età così giovanile proprio come nelle normali abitudine tunisine. Il velo indossato dalla sorridente fumettista poi non è assolutamente quello tradizionale indossato dalle donne tunisine che consiste in un leggero foulard molto colorato avvolto intorno ai capelli molto più simile a quello che una volta portavano le nostre signore di una certa età. A mio avviso Takoua Ben Mohamed non rappresenta il fenomeno intregativo delle sue coetanee. Mi sembra che la ragazza abbia voluto crearsi un personaggio. E' una specie di autoesibizione che serve per veicolare le sue espressioni artistiche. In quest'ambito si spiega anche la tipologia di velo che indossa, di foggia diversa da quella tunisima ma molto più teatrale per esibilre uni situazione femminile appartenente a quella confessione. In caso contrario ci troviamo solo di fronte a una ragazza che vuole esibire il proprio credo confessionale. Non credo che la fumettista possa rappresentare la situazione delle ragazze musulmane di origine straniera residenti in Italia. Ho pieno rispetto per leloro difficoltà e i drammi personali e credo proprio che non possono essere espressi dai fumetti, peraltro molto banali, di Takoua Ben Mohamed. Occasione persa.

Incontro con la fumettista Takoua Ben Mohamed - 8 Marzo 2017 - 13:01

Re: ottima iniziativa
Ciao emmeggì Forse t'è sfuggita la notizia che dopo Mubarak, al Cairo hanno distrutto alcune chiese copre. Di rimane Marocco e tunisia e poi? Indonesia? Pakistan? Emirati Arabi?

Incontro con la fumettista Takoua Ben Mohamed - 8 Marzo 2017 - 12:32

ottima iniziativa
E' così che si propone confronto. Bisogna incontrare le persone e le storie, e questa è un'occasione, per farsi un'idea reale. Il resto è pregiudizio da tastiera. A proposito, leggendo i commenti, vale la pena ricordare come da un lato esistano eccome chiese e comunità cristiane nel mondo arabo/nord africano, così come esistono e sono legali comunità addirittura ebraiche o pagane /tradizionali. Esistono in Marocco, in tunisia, in Egitto, per conoscenza diretta. Dall'altro lato ricordiamo i molti sterminatori, decapitatori, fucilatori del '900, italiani e cristiani. Questo ovviamente non vuol dire che prendo posizione a favore dell'uno o dell'altro, altrimenti farei il giochetto del mettermi "da una parte o dall'altra", parecchio ansiogeno e infantile. Questo ovviamente vuol dire che le cose vanno viste da tutti i punti di vista.

Miele straniero daneggia produttori locali - 17 Marzo 2016 - 13:49

Olio, arance , pomodori e riso
Olio, arance, pomodori, riso e l'elenco potrebbe continuare con molte altre voci: così i nostri politici difendono gli interessi nostri in Europa. Che se poi vogliamo sottilizzare la tunisia non fa neppure parte dell'UE e con tanti saluti alle norme igienico-sanitarie che invece nell'UE devono essere rispettate. Basta poi informarsi un pochino per vedere che i controlli sanitari dell'olio in entrata ( ma anche come del grano proveniente da paesi ex URSS) sono solo sporadici e fatti a campione, ma tant'è: ho constatato di persona che in Croazia stanno impiantando MILIONI, e sottolineo milioni, di olivi e fra qualche anno dovremo guardarci anche da quel versante.Come sempre i nostri rappresentanti si inchinano difronte ai diktat europei prostrandosi a 90 gradi e solo per salvaguardare non gli ihteressi del popolo italiano ma i loro equilibri politici interni ed europei. Sempre troppo tardi ci libereremo da questo giogo, di questa UE che non ha alcun senso se non nelle belle aprole dei parolai che la decantano!!!

Carabinieri: fermato autore di furto - 8 Maggio 2015 - 15:11

Esempio...
Lupus mi dispiace ma hai postato un ragionamenti palesemente sballato. Ma quanto tempo hai perso per partorire quel pasticcio? Ma vuoi paragonare le presenze italiane in Marocco, Albania o tunisia con la più massiva ondata di migranti provenienti da tali paesi? Suvvia, cerchiamo di seguire ragionamenti lineari.

Carabinieri: fermato autore di furto - 8 Maggio 2015 - 13:57

Altri dati
Magari Paolino che certi dati li conosce può rispondere a questi parallelismi: marocchini in carcere in Italia ? Italiani in carcere in Marocco? tunisini in carcere in Italia? Italiani in carcere in tunisia? egiziani in carcere in Italia? Italiani in carcere in Egitto? rumeni in carcere in Italia? Italiani in carcere in Romania? Albanesi in carcere in Italia Italiani in carcere in Albania? Tanto per capire se e perchè ci sono popoli più portati a delinquere e soprattutto se e perchè ritengono di venire a delinquere in Italia e non lo fanno nei loro paesi.

Denunciato un diciannovenne nigeriano per ricettazione - 16 Settembre 2014 - 16:00

denuncia?
A che servono le denunce con questi? A far carta, a far perdere tem po prezioso alle forze dell'ordine, ad intasare i tribunali di procedimenti che non porteranno a nulla. Far come gli svizzeri che quando pescano muno senza permesso fanno una sola domanda. Da dove sei entrato? E là lo riportano.Sei arrivato dalla Libia, dalla tunisia? Rispedito sul primo aereo, possibilmente non in businnes class.

Borghi rende omaggio alla tomba di Craxi - 6 Aprile 2014 - 12:20

Impegno istituzionale ad Hammamet?
Di grazia, e quale sarebbe questo "impegno istituzionale" in tunisia e guarda caso proprio ad Hammamet?

Borghi rende omaggio alla tomba di Craxi - 5 Aprile 2014 - 18:09

borghi
è stato un ladro ed è andato in tunisia perchè in italia l'aspettava la galera , ma i suoi "nobili" votanti ora in che lista sono per il prossimo candidato sindao? magari sarebbe bene saperlo per il bene del comune
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti