Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Diserbo in città a Verbania

Continua l'impegno dell'Amministrazione Comunale e del competente ufficio e la squadra di operai, sul tema della cura del verde pubblico e del diserbo.

Verbania
Diserbo in città a Verbania
Tra le ultime iniziative l'adozione del sistema del piro-diserbo, l'alternativa alla lotta contro le erbe infestanti evitando l'impiego di prodotti chimici che, lo ricordiamo, sono vietati di fatto dal 2018 in Italia su recepimento delle indicazioni dell'Unione Europea, sulla base del principio di precauzione allo scopo di prevenire gli impatti negativi sulla salute umana e sull'ambiente associati all’uso dei prodotti fitosanitari.

Il piro-diserbo è un sistema ideale per scalinate, cordoli e porfido che prevede, dopo aver effettuato il taglio dell'erba, che il calore sprigionato dal cannello bruci le radici. Questo metodo, non sostituisce il taglio del verde, ma è un rinforzo che rallenta la veloce ricrescita degli infestanti e del verde.

Giorgio Comoli
Assessore all'Ambiente e al Verde pubblico
Città di Verbania

Immagine 1



3 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Marta Caretti 1Avanti cosi' - ma occhio al lessico specifico
Marta Caretti
3 Agosto 2020 - 09:40
 
Ottimo che il comune adotti tecniche di diserbo termico, ma attenzione al lessico specifico.

Quando si dice "evitando l'impiego di prodotti chimici" penso che si volesse riferire a prodotti di sintesi, o come viene detto in seguito "prodotti fitosanitari". Tra i prodotti chimici rientra anche l'acqua, la birra, e l'olio d'oliva.
Vedi il profilo di Giovanni% 2Re: Avanti cosi' - ma occhio al lessico specifico
Giovanni%
3 Agosto 2020 - 13:23
 
Ciao Marta Caretti
commento inutile.
E' ben chiaro cosa voglia dire il comunicato.
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen 1Re: Avanti cosi' - ma occhio al lessico specifico
Hans Axel Von Fersen
4 Agosto 2020 - 12:39
 
Ciao Marta Caretti

Non so in che scuole elementari abbia studiato ma le garantisco che in quelle di Stoccolma viene spiegato che i prodotti chimici sono ad esempio i detersivi, i diserbanti, le vernici che si contrappongono ai prodotti naturali che sono ad esempio l'acqua che si trova abbondantemente in natura e l'olio che si ricava naturalmente con la semplice spremitura delle olive. Il comunicato del comune non è diretto ad un simposio di chimica ma alla comunità che riconosce come corretta la divisione svedese degli elementi tra naturali e chimici.



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti