Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

avventura

Inserisci quello che vuoi cercare
avventura - nei post
Il weekend di Altiora - 13 Novembre 2017 - 19:11
Serie C: turno di riposo per Miani e C., coach Franzini al lavoro per il derby con Novara. Settore Giovanile: a segno l’Under 14, cade con onore l’Under 18 contro la capolista Biella. ltiora è anche “Pianeta Amatori”: via al Campionato Csi misto con un successo.
Pallavolo Altiora attesa dal Montanaro - 3 Novembre 2017 - 17:04
Serie C: seconda trasferta stagionale, il Montanaro attende i verbanesi. Settore Giovanile: in campo solo Ragazzi e Juniores, gli Allievi riposano. Rappresentativa Territoriale Maschile 2018: primo allenamento a Verbania mercoledì.
Vega Occhiali Rosaltiora fuori dalla Coppa - 2 Novembre 2017 - 17:42
Va a terminare la bella avventura di Coppa Piemonte per Vega Occhiali Rosaltiora. La formazione di Andrea Cova nel triangolare del secondo turno giocato a Novara ha rimediato due sconfitte contro altrettante formazioni di categoria superiore (quella verbanese è stata una delle poche squadre di Serie D qualificate nel primo turno ecco perché già esserci è stato un grosso risultato).
Pallavolo Altiora 3-0 al Lasalliano - 30 Ottobre 2017 - 21:07
Serie C: secondo successo consecutivo per 3-0, al Pala Manzini cade il Lasalliano Torino. Settore Giovanile: la striscia positiva stagionale dei giovani Altiora si ferma a 8 match vinti. Rappresentativa Territoriale Maschile 2018: primo allenamento a Verbania mercoledì.
Domeniche a Teatro 12^ edizione - 28 Ottobre 2017 - 17:33
Domeniche a Teatro è giunta alla sua dodicesima edizione. Come da tradizione la rassegna conclude il progetto annuale della Residenza Teatrale Dalla montagna al lago diretta da Onda Teatro e coinvolge - accanto ai comuni storici del progetto: Casale Corte Cerro, Baveno e Gravellona Toce, il Comune di Stresa.
"Parco del Locarnese un occasione unica" - 20 Ottobre 2017 - 17:26
Riceviamo e pubblichiamo, una nota di Kevin Pidò, MontagnaViva Locarno, riguardante il progetto Parco del Locarnese.
Vega Occhiali Rosaltiora parte il campionato - 14 Ottobre 2017 - 10:23
Dopo il raduno, dopo settimane di lavoro intenso, dopo i bei giorni di ‘ritiro’ nel Vallese elvetico e dopo la partecipazione alquanto positiva in Coppa Piemonte culminata con una sesta piazza su 48 squadre che ha portato ad un inatteso passaggio del primo turno, per la prima squadra di Vega Occhiali Rosaltiora è tempo di iniziare l’avventura nel Girone A del campionato di Serie D.
Dal VCO al Cammino Minerario di Santa Barbara - 12 Ottobre 2017 - 18:06
Sono nuovamente in viaggio gli instancabili pellegrini di Piedimulera, Domenico Delbarba, 83 anni e Antonio Bovo, 69 anni. Questa volta resteranno in Italia e, spostandosi in Sardegna, percorreranno il “Cammino Minerario di Santa Barbara”.
Metti una sera al cinema: al via la 29^ stagione - 8 Ottobre 2017 - 09:33
Tutto il il programma della 29^ edizione della Rassegna Cinematografica Metti una sera al cinema, che prenderà il via martedì 24 ottobre 2017.
Presentato il Ballo Debuttanti di Stresa - 4 Ottobre 2017 - 12:34
Lunedì 2 ottobre presentata la nuova edizione del Ballo Debuttanti di Stresa di APEVCO (la no profit Associazione Promozione Eventi VCO) che si terrà sabato 3 marzo 2018 nella prestigiosa cornice dell’Hotel Regina Palace, sul Lago Maggiore, nei saloni dove vennero incoronate le prime Miss Italia.
Zacchera: un ricordo di Ramoni - 1 Ottobre 2017 - 12:34
Riceviamo e pubblichiamo, dalla Newsletter "Il Punto" di Marco Zacchera, un ricordo di Giacomo Ramoni, scomparso pochi giorni fa.
Dal VCO a "Hollywood" - 24 Settembre 2017 - 12:34
Sara Ceredi da Arcademia al cinema ma sempre a passo di danza. Scelta per il corpo di ballo di “Holy Land” con James Caan e Jonathan Rhys Meyers
Gioielli di alto artigianato e solidarietà - 20 Settembre 2017 - 11:27
Sotto la direzione artistica di Davide Rampello, già ideatore del Padiglione Zero a Expo e in concomitanza con la settimana della moda, è in corso in questi giorni “MILANO XL – La Festa della Creatività Italiana”.
Sessant'anni della Navigazione Laghi - 15 Settembre 2017 - 20:11
La Gestione Navigazione Laghi celebra, domenica 17 settembre 2017, i suoi sessant’anni con una grande festa per il pubblico, i suoi dipendenti e le loro famiglie presso il cantiere navale della Direzione di Esercizio Navigazione Lago Maggiore, ad Arona.
Corto e Fieno 8^ edizione - 14 Settembre 2017 - 16:39
Corto e Fieno è il festival del cinema rurale ideato e promosso dall’associazione Asilo Bianco e curato da Paola Fornara e Davide Vanotti. L’ottava edizione continua le sue esplorazioni e incursioni agricole e cinematografiche, tra film di animazione, finzione e documentari.
avventura - nei commenti
La lapide del battello "Genova" - 7 Novembre 2016 - 12:30
Re: realtà storiche
Caro Marco Zacchera continui a fare esempi assolutamente corretti, ma che non partono dal presupposto giusto! Chiaramente, la storia non si fa con “se” e con i “ma”, così come la guerra non è mai ne bella e ne nobile. Chissà quanti civili sono morti nelle recenti partecipazioni italiane il Libia, Afghanistan, Iraq,…senza che se ne parli, o semplicemente, se ne sappia qualche cosa. Ma questa è la guerra, se decidi di mandare aerei, navi e uomini armati, in un territorio ostile, qualcuno muore! Per questo, non dobbiamo limitarci a discutere dei singoli eventi, troveremo sempre angolature diverse, che potrebbero o meno, giustificare i fatti. Ma proviamo a rispondere, in modo assolutamente “onesto” e libero da qualsiasi preconcetto, alla domanda chiave: “anche se non approviamo come si sono sviluppati gli eventi (15 luglio, 8 settembre, fuga del re,…) era legittima la scelta di firmare la resa incondizionata?” Ribadisco, resa incondizionata e non armistizio come si tende a farlo passare ancora oggi sui libri di scuola, perché, per la guerra, voluta da chi poi ha voluto continuare l’avventura nella RSI, per l’Italia non avrebbe potuto avere altri sbocchi, noi eravamo il “ventre molle” dell’asse; non a caso, i primi sbarchi alleati avvennero in Italia (10 luglio 1943 in Sicilia, 9 settembre 1943 a Salerno, 22 gennaio 1944 ad Anzio mentre solo il 6 giugno 1944 sbarcarono in Normandia e il 15 agosto 1944 in Costa Azzurra!). Se si ritiene che questa scelta fosse legittima, e non vedo su quali basi si possa pensare che non lo fosse, visto che, banalmente, era il re e non il capo del governo a firmare leggi, dichiarazioni di guerra,… la Repubblica Sociale non avrebbe avuto modo di esistere! Tutto quello che è successo dopo il 23 settembre 1943 (data ufficiale di nascita della RSI) è diretta responsabilità di chi ha voluto questa “avventura”. In questo, c’è un’oggettività evidente di parte “giusta” e parte “sbagliata” (le virgolette sono d’obbligo). Qualcuno potrà obiettare che la RSI è nata per volontà dei tedeschi! Verissimo, ma quanto aiuto ha avuto da parte degli italiani? Quanti italiani, come Mussolini, Borghese, Graziani solo per citare i primi che mi vengono in mente, non hanno “obbedito” al loro legittimo governo e con le loro decisioni hanno fatto si che iniziasse una vera e propria guerra civile? È chiaro che se continuiamo ad inquadrare quegli anni secondo uno schema partigiani “buoni”, nazisti “cattivi” e fascisti “cattivi, ma…” non se ne esce. Se poi cerchiamo di “leggere” e “giustificare” gli eventi in funzione dell’appartenenza attuale (MSI prima, AN poi e ora boh, ma anche PCI prima e boh dopo) si farà ancor più fatica ad uscirne! Ovvio, che in tutto questo, le colpe non sono di quei poveracci che si sono trovati da una parte o dall’altra dello schieramento, senza capire bene il perché o che si sono trovati in mezzo a fatti di guerra, ma di chi li ha portati a questi eventi! In questo contesto, è corretto pensare di ricordare i morti del battello Genova, ma anche del battello Milano affondato in analoghe circostanze a Pallanza e di tutte le altre vittime di questa guerra assurda; ma non come morti per “mano di… in contrapposizione a…”, come si sta cercando di fare, ma perché queste persone, sono vittime di una guerra assurda che si poteva evitare o quantomeno limitare! Saluti Maurilio
Temporale sul lago Maggiore - Foto - 19 Settembre 2016 - 10:44
Vero
Vero quello che dici Kiryenka, ma diamo merito dell'impegno e alla voglia di fare dai, per una volta che sono positivo e non brontolo ,Io fotografo da ormai 40 anni e ricordo come era difficile fare le foto ai lampi, e le foto notturne io mi armavo di cavalletto e cronometro e peretta e via all'avventura notturna bei tempi. Ciao
Rovi in via Michelangelo Buonarroti - 21 Agosto 2016 - 13:19
Rovi Via Buonarroti
...owiamente...,tralasciamo il "discorso" "camminate" sulle sponde del fiume Toce (...su entrambi i lati...)..., o (va beh,il discorso "ENTE PARCHI"...,"fa" a sé,dato che,a quanto pare,ricade sotto tutt'altra "GIURISDIZIONE".. ) e le "improbabili" camminate all'interno della "RISERVA NATURALE DELLA TRINITÀ" di Ghiffa...,dove si rasentano l'"ESTREMO" in fatto di..."QUALITÀ"...,x gli amanti dell'avventura..., dove,la sistemazione dei "sentieri"...,viene saltuariamente effettuata,x la "normale" fruizione di trekkers e bikers,da partw di qualche...provvidenziale "ELFO" dei boschi,ke,mettendoci "del suo"(...e tempo libero, e...SUDORE!...),si prodiga a tal pro. E... per fortuna che VERBANIA e dintorni..."dovrebbero" (CONDIZIONALE D'OBBLIGO!!!) considerarsi "punto di riferimento"..., x quanto riguarda RICETTIVITÀ e...TURISMO! Ah già scusate!: però...,possiamo...GIOIRE!... Abbiamo un TEATRO!... all'ULTIMO GRIDO!... Sì!...: di Muunch!
Carabinieri: arresti per furti in negozi - 28 Aprile 2016 - 09:45
un buffetto
mi raccomando non esagerate però..un buffetto, una ramanzina e subito dopo fuori pronti per un'altra "avventura"
Verbania documenti: "Il torrente San Bernardino" - 22 Febbraio 2016 - 01:02
Amarcord..........
Nostalgia della gioventu' ,passata a nuotare e pescare al ''Sasso Rosso'',i miei coetanei si ricorderanno sicuramente del posto,piu' o meno all'altezza dell'attuale Acetati.........ci si ritrovava tutti la',sull'altra sponda la saponaria....magica erbaccia/fiore,che strofinata faceva schiuma..............e poi il ''pozzone'',zona Renco....un poco meno ''trendy'',per usare un termine d'attualita'Per gli amanti di ''forti emozioni'',sotto il Plusch,gia' difficile scendere,la corrente poi...e la profondita' di certi punti.............ed infine,gia' ''ragazzotti emancipati ''ed esibizionisti in erba''.....Santino ed i tuffi dal trampolino.....acque gelide ,profonde,scure..........e ,da piu' adulti,il salto di qualita'.....Rovegro...l'avventura........gia'.....il mitico San Bernardino.......p.s.la pesca con l'archetto e' vietata...eh eh eh .....ombrelli salvi.....!!!!
M5S: Porto turistico e #Verbaniainquina - 7 Aprile 2015 - 18:35
La verità... O, meglio, la mia verità
La vicenda del porto è stata più volte dibattuta nelle pagine di Verbania Notizie e, certamente, sono in molti ad essere aggiornati in materia ma, per i distratti o per coloro che non frequentano con regolarità questo sito, faccio un piccolo riassunto: il porto viene dato in concessione alla ENS che si aggiudica una gara indetta dal Comune nel 2001. ENS non presenta l'offerta più alta, ma viene scelta in virtù di una serie di progetti e opere da realizzare a carico del concessionario che fanno propendere la scelta dell'amministrazione di quel tempo in quella direzione. Va detto che nessuno dei lavori promessi è stato eseguito (si veda il contratto stesso). La concessione viene data per 10 anni a euro 18050 annui. Il comune si "dimentica " di formalizzarla e in realtà, per questa dimenticanza viene riconosciuto al concessionario il termine di 10 anni a partire dal giorno in cui in comune si accorgono di essersi dimenticati di registrare il tutto, vale a dire nel 2007(!!!). Da quando esiste la concessione esistono contrasti tra concessionario e comune su chi debba eseguire la manutenzione. In ogni caso la legge stabilisce che quella ordinaria è a carico del concessionario, quella straordinario a carico del locatore. Si verificano negli anni vari episodi di meteo avverso che causano danni alla struttura, sempre riparata a carico del Comune, mentre non si hanno tracce dell'avventura esecuzione della normale manutenzione ordinaria da parta dell ENS, anzi, leggendo la relazione dell'Università di Bologna, commissionata dall'amm.ne per indagare sulle cause del disastro del 10/2013, ci sono prove documentarie che mostrano che non sia stata eseguita e che nell'imminenza del disastro i pontili esterni non erano correttamente allineati. Quindi ecco qui alcune delle responsabilità del concessionario, ma cosa dire del Comune, il cui responsabile del demanio emana un'ordinanza già nel marzo 2013 e la spedisce con r/r alla ENS e in cui, per la cronaca, si vieta l'approdo e l'accesso,via lago e via terra alla struttura ? E cosa dire del fatto che nessuno è a conoscenza dell'ordinanza perché il suddetto responsabile non ne fa parola al comando dei Vigili Urbani, che avrebbero potuto transennare il tutto e, quindi , evitare il disastro di qualche mese più tardi? Cari lettori, appuntamento a ottobre in tribunale a Verbania per la causa civile per danni contro Comune e ENS....vedremo.
Il 2015 biancocerchiato si apre con un pareggio - 12 Gennaio 2015 - 12:15
basta!
Caro amico, per ragionare bisogna volerci un minimo di volontà. Io non solo accetto critiche ma ne sono abituato ed è giusto sia così, solo non ho capito la sua correlazione calcio-politica, che secondo me era stonata. Per il resto vedo che non mi sono fatto capire. Proprio perchè la vecchia dirigenza del Fondotoce è andata a rotoli si poteva rilevare quella società che aveva vinto il proprio campionato l'anno scorso e impostare partendo da zero una nuova avventura sportiva "Nuova Verbania" partendo senza debiti, il grande dubbio che tiene lontano tutti dal verbania di oggi per timore di lasciarci le penne. Mi risulta che qualcuno abbia proposto questo ma gli si sia risposto di no. Se è vero si è persa una buona occasione. un saluto Marco Zacchera ps: non capisco poi perchè anche su questi temi ci debba essere sempre l'anonimato, ma ho rinunciato a capirlo...
I gestori della spiaggia Beata Giovannina rescindono il contratto - 8 Gennaio 2015 - 13:45
Spiaggia o Pontile Beata
Caro Alberto Furlan,penso che ti abbia fatto solo Onore dimetterti da membro della SNS! Ti sarai reso conto che a Verbania chiunque pensi di portare innovazione e sviluppo viene 'liberamente costretto' a desistere nell'operare! Tante chiacchiere,tante parole cattive e maldicenze......penso che chi si avventura in impresa nel nostro Comune e' solo PAZZO! L'idea di MINO di assegnare il Pontile e spiaggia alla squadra di salvamento forse e' una delle soluzioni migliori,almeno non sarà causa di nuove polemiche! Buon Anno!
Napolitano scrive per il 70° Repubblica dell'Ossola - 13 Ottobre 2014 - 17:24
favole... e avventure
qui comincia l'avventura ...... tutte le favole iniziano pressapoco così....
Napolitano scrive per il 70° Repubblica dell'Ossola - 13 Ottobre 2014 - 13:29
va bhè
una lettera molto importante e significativa per quella grande avventura accaduta 70 anni fà ironizare su questa cose mi sembra stupido
Porto Turistico: Marchionini incontra la Regione - 25 Settembre 2014 - 12:12
Il fronte del porto
Dalla Stampa del 19 settembre, pagina 56, apprendiamo che l'amministrazione è in attesa di un progetto, pronto per ottobre, elaborato dall'Universita' di Bologna, per la ricostruzione del Porto Turistico di Villa Taranto. Come cittadino di Verbania, ma soprattutto come appassionato di nautica e proprietario di una piccola imbarcazione, non posso che rallegrarmi di questo importante annuncio. Leggendo poi l'articolo, molto poco dettagliato purtroppo, apprendo altre informazioni che fanno scattare qualche campanello d'allarme. Intanto il costo dell'opera, stimato tra gli 8 e i 9 milioni. Su questo punto faccio notare che la precedente struttura, andata In malora in soli 13 anni, ne costo' circa 5, compresa però tutto l'insieme delle opere fisse a terra. Ora la sostituzione dei soli pontili galleggianti e non meglio precisate altre strutture vanno a costare quasi il doppio. Per dovere di onestà mi riservo di vedere il progetto per dare un commento definitivo, anche se leggendo le cifre in gioco sono piuttosto perplesso. Altro punto di perplessità viene dal finanziamento dell'opera, soprattutto quando si dice " i privati si facciano avanti". Sì, perché i privati possono pure farsi avanti, ma poiché chi investe lo fa per raggiungere un risultato economico positivo, occorre pensare quanti anni debba tenere la concessione per raggiungere il punto di pareggio. Mi sono divertito a fare due conti: se i posti barca saranno 200, ammettendo di riempire da subito ( cosa non facile) la capienza, e ipotizzando un costo medio annuo di euro 2500 per ormeggio, significa incassare euro 500.000 lordi a cui vanno aggiunti i ricavi per la gestione del ristorante, altri 40.000, e tutti gli altri servizi di alaggio, ricovero e manutenzione natanti che stimiamo intorno ai 50.000 euro. Con un investimento di euro 9 milioni stiamo parlando di un tasso di rendimento annuo, al lordo delle tasse e dei costi di esercizio, del 6,5%. Se ipotizziamo il lavoro di almeno due persone, i costi per il materiale di consumo e l'energia elettrica, non possiamo pensare a meno di 50.000 euro di costi, che riducono il tasso di rendimento al 6%, ancora non male. Pagando poi le tasse, dobbiamo pensare ad un'aliquota del 27,5%, il risultato netto sarà di euro 394000 circa, pari ad un ritorno percentuale del 4,38%. A questo tasso di rendimento, con un semplice calcolo, si può affermare che occorrono, solo per ritornare in possesso del capitale investito, di più di sedici anni. Questo se il comune si accontenterà di avere, alla fine della concessione l'opera a gratis e non richiederà alcun canone annuo. Insomma un imprenditore che si assume tutti i rischi, incluso il fatto di avere il porto nel posto più soggetto a eventi distruttivi di tutto il lago, avrebbe un modesto ritorno (4,38%) . Se poi il comune volesse pure un canone? E se la concessione fosse solo per 10 anni? Quale pazzo potrebbe avere interesse a "imbarcarsi" in una simile avventura? In attesa di ulteriori sviluppi credo non sia il caso di scrivere oltre, se non fare un accenno alle imminenti cause civili per danni in cui il nostro povero Comune sarà coinvolto. Cosa dirà il giudice quando vedrà le ordinanze emanate ma non fatte rispettare? Cosa dirà quando saprà che le compagnie di assicurazione hanno fatto leva proprio su questo per non risarcire nulla ai malcapitati proprietari di barche? ( che per inciso non sono tutti miliardari). Forse ci sono soluzioni efficienti, progetti meno faraonici ma attuabili ( ad esempio sfruttando le strutture già esistenti) con spese più' abbordabili e con maggiore facilità di coinvolgimento dei privati, ma certo questo, avrebbe meno eco sui media.....
Cristina: "programma minimo comune" - 28 Marzo 2014 - 10:01
periodo autistico e alzheimer
Forse sarebbe da ampliare il periodo di amministrazione "autistica"... Non ricordi la pervicacia con cui una certa amministrazione ha voluto, contro il parere dei verbanesi (direi un bel 80%...) imbarcarci nell'avventura teatro senza possibilità di ripensamento? Per poi ricredersi successivamente - stracciandosi pubblicamente le vesti - che era sufficiente riconvertire un cinema (sociale Pallanza) a teatro? Mentre deridevano coloro che asserivano essere sufficiente acquisire, per 4 soldi, il VIP dal fallimento?
Mottarone: polemiche per lo stop allo sci dopo la vittoria dei Borromeo - 8 Marzo 2014 - 00:47
emanuele
va bene fare i conti al ribasso,ma qui si esagera!! nei sabati e nelle domeniche di bel tempo arrivano almeno 5/600 persone!!!! siamo seri su,per sostenere una tesi non serve stravolgere completamente i fatti! ribadisco,gli impianti di risalita NON sono un buon business,e questi signori non sono stati obbligati dal dottore a intraprendere questa avventura. quanto ai lavoratori,i ragazzi agli skilift vengono pagati a giornata,e il loro costo incide poco (meno di 2 giornalieri cad). quello che "uccide" è il costo dell'energia elettrica,bollette lunari. ma questo lo sanno anche i sassi,se un imprenditore si fa cogliere impreparato da queste cose beh,forse ha sbagliato mestiere. e comunque nulla lo autorizza a non pagare quanto dovuto.
Comitato Bava Sindaco: solidarietà a Reschigna - 29 Novembre 2013 - 00:06
Solidarietà
Vivo la solidarietá senza se e senza ma. Ho la tranquillità che "terra bruciata" si possa fare attorno alle persone, non alle idee. Dopodiché mi siedo sulla riva e aspetto ... Comunque grazie: avere un "lupusinfabula" che controlla alle mie spalle dà una certa sicurezza. Uno dei tanti segnali di amicizia che arrivano nel corso di questa avventura elettorale.
Ancora polemiche sui parcheggi Camper - 23 Novembre 2013 - 11:46
aree sosta
io sono andata a visitare Orta che non conoscevo e devo dire che la zona è effettivamente meritevole. Ho avuto modo diandare a posteggiare nel po Salve io sono nuova e volevo raccontare la mia avventura. Sono andata a Orte l'autunno scorso e devo dire che i posti sono molto belli. Ho avuto modo di fermarmi nel posteggio ai piedi del monte sacro e decisamente l'ho trovato poco agibile per chi ha un mezzo non proprio di piccole dimensioni. A parte questo penso che visto il numero sempre maggiore di camperisti sarebbe interesse anche dei comuni riservare loro aree decorose che non necessariamente devono essere gratuite ma ad un prezzo accessibile di modo che si possa usufruire di servizi contribuendo al mantenimento degli stesso e ad evitare che vandali devastino o ne facciano uso improprio come ad esempio, e lo dico in tutta chiarezza, si possa evitare che residenti posteggino gratuitamente il proprio mezzo togliendo spazio a chi li potrebbe utilizzare durante il viaggio. Lo dico con convinzione perchè ritengo che se una persona non ha uno spazio privato debba pagarsi un rimessaggio, come faccio io e fanno tanti altri, e non appropriarsi di zone riservate le persone di passaggio,. Credo che applicando un piccolo prezzo nessuno avrebbe di che lamentarsi e tutto potrebbe essere meglio organizzato. Grazie e spero che qualcuno possa ritenere giusta questa mia proposta e sostenerla.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti