Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

estetica

Inserisci quello che vuoi cercare
estetica - nei post
“Oltre. Pitture Digitali” - 2 Dicembre 2017 - 17:24
Domenica 3 dicembre 2017 alle ore 17.30 presso la Sala Esposizioni “Panizza”, Ghiffa (Vb) l’Officina di Incisione e Stampa in Ghiffa “ il Brunitoio” inaugura la mostra “Oltre. Pitture Digitali” mostra di Alessandro Marchetti. A cura di Giulia Grassi.
"Mostra Galeotta" - 9 Settembre 2017 - 13:01
Villa Giulia, Verbania Pallanza, domenica 10 settembre 2017 alle ore 18,30, presentazione a cura di Marco Carminati nell’ambito della “MOSTRA GALEOTTA: Artisti Dentro ospita il Cavalier Tempesta” col patrocinio di Città di Verbania e Museo del Paesaggio.
Achille Tominetti e i giganti della montagna - 7 Settembre 2017 - 14:33
Il Museo del Paesaggio di Verbania, nel centenario della morte dell’artista Achille Tominetti, organizza uno spettacolo a cura di Chiara Gatti e Michele Tavola (storici e critici dell’arte, giornalisti del quotidiano “La Repubblica”) con la partecipazione straordinaria dei SULUTUMANA, grande ritorno sul palcoscenico verbanese, dopo la serata di grande successo organizzata nel Settembre 2016 sulla figura di Paolo Troubetzkoy.
Cinema sotto le stelle: "Ritorno alla vita" - 21 Agosto 2017 - 19:06
Martedì 22 agosto, ore 21:30, a Mergozzo presso il Porticato delle Cappelle, torna Cinema sotto le stelle, ALPI & LIBERTA’: La montagna delle idee, con il film "Ritorno alla vita" di Wim Wenders.
Un Paese a Sei Corde 2017 - 14 Luglio 2017 - 16:01
Vi segnaliamo i prossimi appuntamenti della rassegna musicale itinerante per chitarra acustica, classica e contemporanea, Un Paese a Sei Corde, giunta quest’anno alla sua 12ma edizione.
"Dal profondo del cuore" Arteterapia - 27 Aprile 2017 - 19:06
Venerdì 28 aprile 2017, alle ore 18.00, via Leponzi, 27/29 Piedimulera, LaborArt organizza "Dal profondo del cuore" incontro sull'Arteterapia con Vanessa Betucchi.
L'Arte di ri-fiorire. Rifiorire è un'Arte - 7 Aprile 2017 - 18:21
Ogni anno la Natura rifiorisce, anche senza l'intervento dell'uomo. Questa Mostra Collettiva è un omaggio alla Natura, alla sua capacità di rigenerarsi.
Il Maggiore in mostra a Milano - 3 Aprile 2017 - 11:27
Il nuovo Centro Eventi Multifunzionale (CEM) di Verbania, inaugurato a maggio 2016, è uno dei progetti architettonici di maggior rilevo presenti nella mostra fotografica “Milano 2017 Comfort in Mostra – Progettare, Costruire, Rinnovare l’Architettura Italiana”, inaugurata questa settimana a Milano.
Manutenzione al Sacro Monte di Ghiffa - 22 Marzo 2017 - 11:27
Tagliati alcuni alberi al Sacro Monte di Ghiffa, rappresentavano un serio pericolo per i visitatori, nuovi impianti in autunno. Di seguito la nota dell'Ente.
MilanoInside: Street Art, Sweet Art. 10 anni dopo - 9 Marzo 2017 - 08:01
Se siete appassionati di street art non potete perdere al PAC (Padiglione di Arte Contemporanea) di Milano, a dieci anni di distanza dalla mostra “Street Art, Sweet Art Dalla cultura hip hop alla generazione pop up”, una cinque giorni di incontri, conferenze, dibattiti, workshop ed eventi gratuiti e aperti al pubblico.
Metti una sera al cinema - Fiore - 6 Marzo 2017 - 09:16
Il Cinecircolo Socio Culturale Don Bosco, martedì 7 marzo 2017, per la rassegna "Metti una sera al Cinema", presso l'Auditorium de Il Chiostro ore 17:15, 19:30 e 21:30 proiezione di "Fiore".
Metti una sera al cinema - L'uomo che vide l'infinito - 27 Febbraio 2017 - 13:01
Il Cinecircolo Socio Culturale Don Bosco, martedì 28 febbraio 2017, per la rassegna "Metti una sera al Cinema", presso l'Auditorium de Il Chiostro ore 17:15, 19:30 e 21:30 proiezione di "L'uomo che vide l'infinito".
Con Silvia per Verbania su spostamento LIDL - 23 Dicembre 2016 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato della lista civica "Con Silvia per Verbania", riguardante lo spostamento del supermercato LIDL
Ultimi giorni per la Mostra su Leonardo Da Vinci - 20 Dicembre 2016 - 11:27
EffedipiArte e Liceo Antonio Rosmini, con la collaborazione del Centro Servizi per il Territorio, presentano a Domodossola la mostra sul genio fiorentino “Leonardo Da Vinci. L’arte dell’invenzione: tra ordine e bellezza”, a cura di Carlo Teruzzi.
Metti una sera al cinema speciale "Marguerite" - 2 Dicembre 2016 - 11:27
All'interno della XIII Mostra Camelia Invernale Giardini d’Inverno seconda edizione, il Cinecircolo Giovanile Socio Culturale "DON BOSCO" presenta sabato 3 dicembre 2016 alle ore 18:00 presso Villa Giulia "Marguerite"
estetica - nei commenti
Via San Vittore: fioriere in attesa dei lavori - 24 Agosto 2017 - 10:30
opposizione
Vedo in giro un gran movimento di una parte della opposizione su sti vasi che sarebbero poco estetici e di intralcio. I vasi sembrano amovibili. Sull estetica non mi esprimo essendo opinabile. Certo che se questi sono i problemi di Verbania... Poca roba.
Spazio Bimbi: Che cos'è il metodo Montessori? - 14 Maggio 2017 - 10:11
e la Didattica?
La Dott.sa Calzaretta ha descritto la parte " estetica " del sistema educativo , manca la parte più importante che e il sistema "didattico" ovvero come viengono fatte apprendere le varie materie agli alunni. Penso che ad un gentitore interessi pìù questo, che riporre le cose usate a termine lezione cosa che generalmente fà fare qualsiasi Insegnante "generica" nella propria classe. Ugo Lupo
Incontro con la fumettista Takoua Ben Mohamed - 7 Marzo 2017 - 17:01
Re: Re: Re: Donne velate
Cara Simona T. sei molto lontana dalla verità! I copricapi dei costumi tradizionali, o delle suore, non sono per nulla decorativi, semplicemente ci siamo dimenticati il significato...ricordo mia nonna, di Rovegro, che non entrava in chiesa senza il velo, ribadisco velo, in testa! Sulla signora in questione stai usando, al contrario, lo stesso metro di misura che usano certe persone che giudicano le ragazze in minigonna, o in topless quando era ancora di moda! Se è una libera scelta, per quanto mi riguarda può mettersi tutti i veli che vuole, al massimo darò un'opinione estetica! Saluti Maurilio
Via Franzosini da sistemare? - 13 Febbraio 2017 - 16:12
Semplicemente...
A costo zero: renderla a senso unico come è già nel tratto tra San Giuseppe e Brigata Val Grande battaglione Intra. PS i paracarro in pietra hanno anche una funzione estetica nell'insieme con la pianta, peccato che non siano stati curati negli anni e quindi o sono stati rimossi o sono storti o sono rotti
Incentivi per chi possiede auto elettriche e/o ibride - 3 Febbraio 2017 - 18:58
Demagogia o lungimiranza?
Non riesco a comprendere perché prima di sentenziare non si tenta un minimo di analisi sull'argomento. Per quanto può valere la mia opinione provo ad esporla, anche se in altri commenti avevo già argomentato. In primo luogo vorrei sfatare il luogo comune in cui si parla di automobili per pochi, in quanto molto più costose, in parte può essere vero, ma quanti SUV o auto alla moda strapagate si comprano? Se vi dicessi che si trovano signore auto ibride elettriche/benzina a 11 mila euro con un anno di vita con 11 mila km percorsi? http://m.autoscout24.it/risultato?cid=0&atype=C&makemodelmodelline=70&mmvco=1&make=70&mmvmk0=70&model=&mmvmd0=&makemodelmodelline=&version=&pricefrom=&priceto=15000&fregfrom=&fregto=&kmfrom=&kmto=20000&fuel=2&gear=&PowerType=kW&powerfrom=&powerto=&powerFromRaw=&powerToRaw=&zipc=I&zip=&lat=&lon=&myPlace=&cy=I&bcol=&doorfrom=&doorto=&seatsfrom=&seatsto=&uph=&icol=&prevownersid=&ustate=N%2CU&emclass=&custtype=&adage=&seal=&paging=1&sort=price& Con una cifra intorno ai 45 mila euro, si potrà a breve comprare la versione economica della Tesla, auto spettacolare per estetica e prestazioni, quindi sia per un semplice operaio che per chi può permettersi un SUV di buona qualità non vi è grande differenza tra le auto preistoriche ed il futuro. È solamente una questione di mentalità non di soldi. Se invece si vuol stare nel mezzo esistono auto come le Toyota Auris ibrida benzina/elettrica che con meno di 20 mila euro si può acquistare nuova, se poi ci si iscrive a qualche gruppo d'acquisto si fanno dei veri affari. Il famoso bollo si paga solo per i kw termici, quindi si hanno ulteriori risparmi. Provate a pensare fuori dagli schemi ed usate un po d'immaginazione, sia le ibride che le elettriche ovviamente, nella circolazione a bassa velocità, in centro città ed in particolare sul corso Mameli ad Intra, andrebbero entrambe in elettrico, e non si sentirebbe altro che il rumore del rotolamento pneumatici, non ci sarebbe nessuna emissione di co2 , e nei giorni scorsi chi bazzica Milano ha ben presente il problema inquinamento atmosferico. Inoltre se veramente rendiamo fruibile con la bicletta la città con piste dignitose, forse si apprezzerebbe, il giro con la famiglia in bicletta od andare semplicemente al lavoro senza doversi subire lo scarico fumi di un diesel taroccato.Aggiungerei come auspica Giovanni la riduzione di automobili in centro città, abbinata ad un servizio pubblico ecologico ed efficiente, sarebbe l'ottimo, certo continuare a costruire parcheggi in centro non è la via maestra per raggiungere certi obbiettivi. “Rare sono le persone che usano la mente, poche coloro che usano il cuore e uniche coloro che usano entrambi.” Rita Levi Montalcini
Città più verdi: Verbania al secondo posto - 16 Novembre 2016 - 09:21
discarica in centro
magari per tornare a primeggiare non sarebbe male smantellare quella bella discarica a cielo aperto nel (ex) porto Palatucci,vera vergogna ambientale ed estetica proprio all'ingresso di una città che vorrebbe essere turistica.
Cannobio: Eventi e Manifestazioni - Giugno 2016 - 2 Giugno 2016 - 09:41
Re: Giovanni%, come si fa a scrivere
Ciao sibilla cumana le persone vanno a Locarno, ma anche ad Ascona, per assistere a spettacoli unici, i vari festival, del Jazz del cinema, o per assistere a concerti, all'aperto, di artisti di fama. Avere un bel teatro, e al di là dell'estetica, è ancora tutto da dimostrare che il "catafalco" sarà un bel teatro, non basta per organizzare eventi che attirino i turisti. Per vedere Anastacia all'aperto, poteva anche bastare l'arena! Poi, non citiamo sempre e inutilmente la vicina Svizzera, che non è un solo un altro paese, ma è proprio un'altro mondo! Saluti Maurilio
Verbania documenti: "Dal CEM al Maggiore" - 15 Aprile 2016 - 10:06
Aspettiamo
Quando venne costruita, nel 1921, venne denominata la Cà brutta perché non rispondeva all'estetica dominante di quegli anni. Ora una mostra, ,in via Turati, ne celebra il riconoscimento tra gli edifici simbolo di Milano, anche con foto di Gabriele Basilico, ben noto per aver operato nella nostra città. Non c'è che attendere, speriamo, qualche anno di meno.
Di Gregorio: "Muro del pianto" - 20 Gennaio 2016 - 18:41
Paolino, Gris e HAvF
Ringrazio Paolino e Gris per quanto mi hanno detto a proposito delle possibilità economiche del proprietario che proprio non conosco; quanto a ciò che ha affermato HAvF ( se non può, venda) stavolta non sono d'accordo con Lui: grazie a Dio non viviamo ancora in un regime comunista a tempo pieno e la proprietà privata è ancora un diritto, ergo lo stabile è mio e lo gestisco io, come meglio credo. Diverso sarebbe il caso se lo stabile creasse pericolo per la pubblica incolumità: in tal caso capirei l'obbligazione a rimuovere il pericolo. Ma se è solo una questione di estetica, bhè allora il muro sarà anche brutto e poco decoroso ma, fossi il proprietario, ribatterei che come amministrare ed investire i miei soldi lo decido io. Sempre ponendomi nelle vesti del proprietario, se all'ente pubblico il muro non piace e lo vorrebbe dipinto o decorato diversamente, cacci i soldi e potrei solo in tal caso autorizzarlo e lavorare sul mio muro.
Lavori di restauro all'Isola Bella - 8 Settembre 2015 - 13:29
poveri martiri Borromeo
Poveri Borromeo, hanno speso dei soldi per sistemare l'estetica dell'isola Bella ovvero casa loro, e il comune di Stresa zerbino ringrazia. Vorrei ricordare che l'ingresso ai vari palazzi rendono a questa famiglia un patrimonio durante l'anno turistico, quindi i ringraziamenti del comune risultano fastidiosi. Nel frattempo la famigliola continua a spillare come un balzello medievale 7 euro a biglietto per chi sale in auto al Mottarone da Stresa, e siamo nel 2015 non nel 1500.
Zacchera: Cem “meglio tardi che mai” - 10 Maggio 2015 - 11:09
cem
io trovo semplicemente che sia un obrobrio e che deturpa il paesaggio,come si fa a dire (da parte di un Assessore regionale ) che si colloca perfettamente nell'ambiente ma lo stiamo vedendo tutti o no cosa sta diventando un mostro con tutti quegli spazzi vuoti a formare delle gobbe di legno solo per un questione estetica.vergognoso non parliamo poi della manutenzione che avrà in futuro .POVERA VERBANIA i soldi per verbania non sono un problema evidentemente.permettetemi di toccare un argomento che riguarda il giro,25 mila euro pe rimuovere e riposizionare i divisori della ciclabile ma se li facevano andare alla beata Giovannina non si risparmiava (SULLE TASSE ) perche poi le dobbiamo pagare noi quelle belle idee li.
Vigili del fuoco piazza don Minzoni ieri mattina - 3 Aprile 2015 - 10:17
mi ripeto
Non mi sembra che l immobile di piazza don minzoni sia un pericolo x la sicurezza pubblica...per quanto riguarda l estetica, se proprio vi da fastidio fate una colletta per dipingerlo e se avanzano due soldi fate anche la mia casetta. Grazie
Vigili del fuoco piazza don Minzoni ieri mattina - 2 Aprile 2015 - 17:42
simona t
Ieri c'era un vento fortissimo e queste cose capitano...anche in piazza san vittore. In questo blog spesso si critica l'estetica dei palazzi ed è a questo che mi riferivo. Per fortuna nessuno si è fatto male.
Una Verbania Possibile: roggia e fioriere, soldi buttati - 20 Marzo 2015 - 12:22
Piutost che gnient, le mei piutost...
Sono anni che si parla e si critica la sistemazione della via Ceretti, con le relative roggie. La storia è vecchia, probabilmente il concorso è nato male ed è stato gestito peggio. Non dimentichiamo, che come un piccolo CEM, la sistemazione di tutte le vie pedonali attorno alla basilica di San Vittore, è passata tra le mani prima della giunta Zanotti, poi la Giunta Zacchera ha apportato modifiche, che secondo Zanotti hanno stravolto il senso (non so se sia vero, così lui scrive il 14/12/2014 su www.verbaniasettanta.it/), poi è passata per l'immobilismo del Comissario per arrivare, infine, nelle mani di questa amministrazione. Solo per citare il caos che si è creato attorno a questa vicenda, basta andare a leggere il "VERBALE DELLA RIUNIONE DEL GIORNO 6 LUGLIO 2011 - QUARTIERE INTRA" (www.comune.verbania.it/content/.../verbale%20cdq%206-07-2011.pdf). Non mi convincono, ma la mia è solo una questione estetica, le modifiche che questa giunta ha portato negli ultimi giorni, ma su questa vicenda, comunque ci si è mossi sono piovute critiche è polemiche. Aver dato una sistemazione dignitosa, spendendo relativamente poco, 10.000€ non sono niente a confronto di un rifacimento, totale o parziale, della pavimentazione, è un punto di merito per questa amministrazione. Per inciso, io avrei preferito che si fosse completato il progetto originale con le rogge e la vasca poi eliminata, ma visto che comunque la strada ha preso altre direzioni, con colpe equamente distribuite tra le diverse precedenti amministrazioni, classificherei la decisione di questa giunta nella categoria "Piutost che gnient, le mei piutost". Saluti Maurilio
Acrobazie per salire sul treno? - 22 Settembre 2014 - 11:44
Banchine da Urlo...
Quella della scaletta era una semplice provocazione, da commedia dell assurdo, come assurda è la nuova banchina, allo stesso livello di prima, forse i progettisti e gli ingegneri di Fs o Centostazioni son tutti Watussi o con gambe con le molle, sono dei "Deficienti" e mi si pasdsi il termine, e mi denuncino pure ma come cavolo si fa a rifare la banchina e lasciare gli stessi problemi di prima, gli architetti pensano solo all estetica. Un saluto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti