Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

incidente stradale

Inserisci quello che vuoi cercare
incidente stradale - nei post
Fugge dalla polizia va contro caravan - 15 Agosto 2017 - 10:03
Fugge alla volante della Polizia e causa un incidente con un camper di turisti, per questo ad un giovane della zona, trovato poi positivo all'alcoltest, sono stati tolti 18 punti dalla patente che gli è stata ritirata, e comminata una multa di 600 euro .
Presentazione “Michele Il pilota e l’amico” - 9 Giugno 2017 - 17:32
In occasione del 53.mo rally delle valli Ossolane di questo fine settimana, a Cannobio, nell’ampio salone al pianterreno del Parasio - sabato 10 giugno alle ore 17 - verrà presentato il libro dedicato al pilota Michele Cane, grande protagonista dei rallies dal 1978 al 1982, deceduto in un incidente stradale nel 1983.
Operazione "Sciacallo" fermata banda di truffatori - 19 Febbraio 2017 - 10:23
Ha agito anche nel verbano la banda di truffatori ai danni di persone anziane sgominata dai carabinieri del reparto operativo di La Spezia. Alle prime luci di ieri, è scattato il blitz, in collaborazione con i militari di Napoli, che ha portato all’arresto di 15 persone e al sequestro preventivo di 22 veicoli, mentre sono complessivamente 38 le persone indagate.
Superstrada e lo svicolo killer - 4 Febbraio 2017 - 13:01
Riportiamo dalla newsletter "Il Punto" N°614 di Marco Zacchera, una riflessione sullo svincolo di Domodossola della superstrada, teatro da decenni di incidenti mortali.
Metti una sera al cinema - Segreti di famiglia - 5 Dicembre 2016 - 09:16
Il Cinecircolo Socio Culturale Don Bosco, martedì 6 dicembre 2016, per la rassegna "Metti una sera al Cinema", presenta "Segreti di famiglia".
Serata con "Marta per Gli Altri" - 24 Novembre 2016 - 11:27
Venerdì 25 novembre 2016, dalle ore 18.30, presso il Forum Cafè di Omegna, si terrà una Apericena con "Canzoni recitate. Recitazioni cantate e Falsi d'autore" a favore di Marta per Gli Altri, onlus.
incidente mortale a Gravellona - 25 Ottobre 2016 - 11:25
Tragico incidente questa mattina, nella galleria del Bocciol, tra Gravellona Toce e Omegna, ha perso la vita un giovane 25enne.
Vega Occhiali Rosaltiora sconfitta al 5° set - 18 Aprile 2016 - 11:20
C’è sconfitta e sconfitta, quella di ieri sera allo Sporting Palace di Novara della formazione di Serie D di Vega Occhiali Rosaltiora per 3-2 contro la terza in classifica Guinness Time Novara è comunque qualcosa di positivo perché vede le verbanesi costringere al quinto set una delle grandi del campionato in piena lotta per i play off.
Vega Occhiali ultimo match del 2015 - 19 Dicembre 2015 - 18:09
Ultima partita del 2015 per la prima squadra di Vega Occhiali Rosaltiora Verbania che domenica 20 dicembre alle ore 18.00 tra le mura amiche del PalaManzini di Verbania accoglierà la formazione novarese della Guinness Time Gianni Scurato. Un club storico ed importante del sottorete gaudenziano.
"Siamo tutti pedoni" - 20 Novembre 2015 - 08:01
Sabato 21 novembre 2015 in piazza Ranzoni a Verbania Intra si svolgerà la tappa verbanese "Siamo tutti pedoni", iniziativa nazionale per la sicurezza sulle strade, su volontà dell’Amministrazione comunale e dell’Associazione vittime della strada.
Incidenti causa fauna selvatica - 24 Ottobre 2015 - 09:43
Ennesimo incidente stradale con fauna selvatica nella mattinata del 20 ottobre, avvenuto sulla S.S. 33 allo svincolo per Masera, ove sono rimasti coinvolti due veicoli.
Coldiretti: danni dei cinghiali - 4 Ottobre 2015 - 13:01
"Non si arrestano i danni provocati dalla fauna selvatica sul territorio delle due province di Novara e Vco: i cinghiali, in particolare, stanno devastando i raccolti agricoli, mettendo a rischio, per le imprese agricole, il frutto di un lavoro durato lunghi mesi".
incidente: auto d'epoca "s'impenna" - Foto - 31 Luglio 2015 - 18:23
incidente spettacolare oggi pomeriggio, sulla SS34 nei pressi di Carmine, nella zona interessata dai lavori di allargamento della sede stradale.
incidente: muore motociclista - 12 Luglio 2015 - 12:48
Un motociclista ossolano di 41 anni ha perso la vita la notte scorsa in un incidente stradale a Megolo.
Illeso dopo incidente cade in un burrone e muore - 27 Giugno 2015 - 14:35
È morto cadendo in un burrone dopo essersi ribaltato con l’auto, dalla quale era uscito illeso. Tragica fatalità la notte scorsa in val Cannobina.
incidente stradale - nei commenti
Sicurezza in città: maggiore presenza della Polizia Locale - 27 Luglio 2017 - 09:18
sovrapposizioni inutili
a tutti sarà capitato di vedere,purtroppo,la scena di un incidente stradale e di trovare una macchina dei vigili,una dei carabinieri e magari incrociarne una della polizia che arriva a sirene spiegate sul luogo. è una rappresentazione perfetta delle sovrapposizioni di compiti delle nostre forza dell'ordine,in cui tutti fanno tutto. aggiungere anche l'arma ai vigili sarebbe il colpo di grazia,rischieremmo che per uno che ruba del tonno al supermarket partano 3 pattuglie,sottraendone 2 al normale servizio. quello che serve ,concordo con Maurilio,è una ridefinizione dei compiti,SENZA sovrapposizioni inutili che creano solo disservizi. e di tutori dell'ordine ne abbiamo già abbastanza,non serve che lo diventino pure i vigili.
I Carabinieri di Verbania continuano i controlli a tappeto - 12 Novembre 2016 - 10:55
Per lady
Cara Lady ,vorrei informarti che è passata la legge sull'omicidio stradale quindi i carabinieri e le forze dell'ordine in genere, ogni qual volta vi sarà un'incidente grave saranno chiamati dal giudice a testimoniare sulla condizione della strada, illuminazione , segnaletica orizzontale e verticale, buche etc etc quindi più di una competenza come dici tu ma un obbligo ,comunque tu puoi rimanere dell'idea che vuoi. Un saluto Giovanni
Costa Presidente Consiglio delle autonomie locali del Piemonte - 25 Ottobre 2016 - 15:10
Benissimo tutto
Sono felicissimo per il sig. Costa adesso inizi a lavorare magari rifacendo la segnaletica orizzontale sulle strade provinciali ,e riparando le buche non chiedo altro ,troppo ma !!!!!! Ricordo che è legge l'omicidio stradale quindi ora i proprietari delle strade sono responsabili di quello che vi accade per non aver vigilato, e quindi in caso di incidente saranno chiamati in giudizio e se colpevoli condannati.
Chiusura SS34 per lavori - 28 Luglio 2016 - 14:09
Ermes e i frontalieri
Da quello che scrive, si capisce che Ermes non conosce la variegata realtà frontaliera; e poi, in definitiva, chi me lo farebbe fare a me, se fossi frontaliere, di caricare in auto altre persone con la responabilità che ciò comporta in caso di incidente stradale e non solo??
ODG per Giulo Regeni - 4 Marzo 2016 - 16:29
Giornalismo
Non dubito che Sgrena fosse lì per lavoro, ci mancherebbe altro. Ma in certe situazioni sarebbe meglio che anche i giornalisti stessero un po' più nelle retrovie, a distanza di sucurezza, proprio per non dover fare correre rischi a chi dovrebbe poi andare a cavarli dai pasticci. A' la guerre comme a' la guerre, dicono i francesi, cioè lasciamo le prime linee ai soldati che devono fare il loro mestiere ( che talvolta deve essere necessariamente "molto sporco") perchè presenze inopportune potrebbero causare anche a loro rischi più grandi di quelli che già corrono. Mi vengono in mente i curiosi che ogni volta si fermano a guardare un incidente stradale o un incendio finendo con l'intralciare anche i soccorsi
Il video di un Incidente - 18 Febbraio 2016 - 14:14
incidente stradale
Eccome! Ha un senso: io faccio tutti i giorni questo tragitto di strada e noto tante trasgressioni di automobilisti incivili che sorpassano le due righe bianche là dove non si può in modo assoluto mettendo in pericoli altri automobilisti. Fretta ed indisciplina non sono permesse al volante, bisogna rispettare le regole e le velocità segnalate, altrimenti "sinistri, autoambulanze e beghe assicurative". Grazie al lettore sconosciuto per il filmato !
Sei di Verbania se .... - 5 Settembre 2015 - 16:30
Amarcord Suna
Ho dei bellissimi ricordi di Suna avendo vissuto i miei primi otto anni e mezzo di vita,ed esattamente dal settembre 1948 al febbraio del 1957.I miei primi ricordi sono quelli dell'asilo infantile : Suor Luisa, suor Maria e la superiora di cui non ricordo il nome.Di suor Maria ricordo la sua dolcezza e comprensione nonostante io ed altri miei compagni fossimo un po' troppo vivaci ,ma soprattutto il suo viso molto carino e materno che ci rassicurava.Abitando in via dei Partigiani , allora molto frequentata,non c'era da annoiarsi. Molti erano i bambini coi quali giocavo:Adriano,Renato,Pierangelo,Flavio e Nives che mi graffiava regolarmente in quanto sosteneva che le facessi un po' di dispetti. La zona del Monterosso andando verso Cavandone era una delle nostre mete preferite per giocare e se devo dire la verità utilizzando a volte fionde e archi costruiti con i telai di vecchi ombrelli,col rischio di farsi seriamente male.Poi c'erano i ragazzi più grandi di noi che cercavamo di imitare osservandoli nei loro comportamenti non sempre positivi. C'era Ettore un amico di mio fratello Cesare,un ragazzo di 17 o 18 anni che era un po' turbolento ma buono d'animo; Roberto che gli piaceva fare i dispetti a Don Rino col beneplacito di mio fratello e col vizietto di tracannare un po' di vino;Giuliano che si divertiva ad usare i famosi sandolini abbandonati dall'esercito americano sulle spiagge di Suna, che erano delle piccole imbarcazioni che assomigliavano vagamente alle nostre canoe jole ; poi c'era Pollini un fanatico della pesca in quanto proveniva da famiglia di pescatori famosa in tutta Suna che portava mio fratello in barca. Altri personaggi a volte caratteristici che ricordo: Remigio,un uomo già abbastanza anziano e sordomuto che abitava di fronte a casa mia e che viveva in un locale di una vecchia casa fatiscente,come tante altre case di quel tempo, assieme alle sue capre.Vivacchiava vendendo un po' di frutta e verdura e qualche bottiglia di vino ed ogni tanto chiedeva a mio padre se la guerra fosse finita in quanto non potendo socializzare molto ed essendo analfabeta viveva in un mondo tutto suo.Poi c'era Mentina,una signora di mezza età che gridava spesso,ma forse era il suo modo di esprimersi, nervosa e bizzarra che ogni tanto veniva ricoverata a Novara al centro neuro psichiatrico.Ricordo anche Mazzola un commerciante di generi alimentari che aveva un figlio col quale ogni tanto giocavo;Lomazzi un capomastro edile ,un uomo sempre indaffarato padre di tre figli;Benvegnù un commerciante di frutta e verdura col figlio Claudio,morti entrambi in un incidente stradale negli anni settanta;il Dott.Garzoli con la sua vecchia balilla che rigava regolarmente contro il muro quando imboccava la via in cui abitavo.C'era poi Elena una ragazzotta robusta col viso bianco e rosso che abitava in via Brofferio che tuttti i giorni andava a riempire due secchi d'acqua in una delle fontane di via Partigiani;Giannina di origine veneta che andò a farsi suora che era ancora ragazza; Il postino con il viso sempre allegro e paonazzo; il farmacista che con la sua aria seriosa mi metteva soggezione e Adriana che commerciava in maglie di lana e cotone che diventò anni dopo suocera di Alberto ,un mio carissimo amico che abitava nei pressi del cimitero di Suna e che suo padre faceva il carrettiere in tutta Verbania, un mestiere allora abbastanza diffuso.Non posso poi dimenticare il famoso colonnello Galli ,un ufficiale in pensione di circa 75-80 anni,un vero e proprio signore che faceva il galante con tutte le donne del paese.Termino ricordando le mie prime maestre delle scuole elementari che sono: Flora Ciambellini allora molto giovane e carina della quale forse mi ero per così dire innamorato e la maestra di 2° elementare Maria Farina che ebbi sino in terza in quanto poi mi traserii a Pallanza con la famiglia.
Le parole chiave delle assunzioni nel VCO - 16 Agosto 2015 - 13:47
Giovanni% senza parole
Caro Giovanni% mi meraviglio che un uomo di mondo come tu sei, non sappia queste cose: è notorio che ci sono vaste aree del paese Italia (intere regioni) ove comandano "loro" e dove lo stato da chiunque rappresentato, è solo una semplice macchietta. Ho parenti ed amici laggù e quando ci vado mi illustrano, mi spiegano, mi evidenziano cose che non apparirebbero mai agli occhi del semplice turista. Proprio pochi giorni or sono un amico barese mi spiegava che nella sua città, in caso di banale incidente stradale (magari semplice tamponamento senza feriti) è opportuno guardare bene prima chi è la controparte, perchè talora è più "salutare" (proprio nel senso di salvaguardia della propria incolumità fisica) fare finta di nulla ed assumersi il torto anche se si ha ragione. Regioni in cui anche le forze di polizia non intervengono se non in casi specifici ed in forze come se dovessero andare alla guerra. Ma sono quisquilie per chi conitinua ad asserire che il problema principale del apese è la riforma del senato. Forse perchè molti di coloro che colà siedono vi sono giunti grazie all'appoggio di chi laggiù comanda davvero e dove non vieni eletto eletto neppure nel comitato di quartiere se "loro" non vogliono?
Incidente a Pieve Vergonte di un lettore - 25 Luglio 2015 - 14:28
incidente
Lady Oscar e lupusinfabula: mai augurare a nessuno né incidenti né morte, arroganza e parolacce non servono, noi dobbiamo dare un buon esempio di educazione stradale, anzi lo dovrebbero fare le autoscuole e le scuole. Non vi accorgete che la nostra vita sociale sta peggiorando di giorno in giorno? Essere educato, buono e gentile con il "prossimo", che siete voi, non significa essere fragile, debole, ma dimostra forza interiore e coraggio !!! Essere cafone è sinonimo di insicurezza ed ignoranza. Pertanto: fate i buoni
Incidente a Pieve Vergonte di un lettore - 24 Luglio 2015 - 21:46
incidente
Condivido i commenti di Giovanni% e lupusinfavola, citando anche la nostra commentatrice Daniela, che -intelligentemente- si astiene da reazioni giustificate secondo il codice stradale salvandosi l'incolumità da aggressioni pericolose. Anche le reti stradali sono diventate un campo di battaglia dove anime frustrate possono dare sfogo libero alla loro noia accumulata in un'estate torrido.
Incidente a Pieve Vergonte di un lettore - 24 Luglio 2015 - 12:04
incidente
Aggiungo ai commenti più o meno condivisibili, che tutti i componenti insieme del comportamento dell'autista sono in contrasto con il codice per il regolamento del traffico stradale. Anche il motociclista -come del resto fanno tutti- passando tra le due file su una strada con traffico congestionato pericolosamente, avrebbe dovuto allinearsi ed aspettare il suo turno per proseguire. Ma arroganza e mancanza di rispetto verso l'altro sono ormai all'ordine del giorno, altrimenti si passa per un individuo debole e stupido.
Carabinieri: 2 arresti per rapina a Intra - 19 Luglio 2015 - 02:35
Rapina a Intra, x André
La notizia è autentica, non si tratta di un errore. In seguito ad un grave incidente stradale ero ricoverata per lungo tempo prima all'Ospedale e dopo per la riabilitazione in una nota Clinica, dove un infermiere "italiano di servizio notturno" mi aveva tolto dal portafoglio nel comodino € 100,00 in banconote da 50,00. Mi sono accorta quando chiudeva il cassetto ed al mattino notavo che mi mancavano i soldi. Avvertendo la caposala che a sua volta chiamava la polizia di Verbania, facevo il nome del ladro e si scopriva che questo Signor durante il servizio di notte rubava da tanti anni soldi e gioielli di pazienti, mentre dormivano. La polizia aveva trovato le banconote in casa sua e restituite a me in giro di 3 giorni. Il signore fu immediatamente dimesso e condannato per furto aggravato dal nostro Tribunale. Non si trattava di un'extracomunitario.
Incidente: muore motociclista - 13 Luglio 2015 - 11:33
incidente
E' molto triste apprendere che un'altra vita si è spenta causa un incidente stradale, ma studi millenni ed esperienze rivelano che ogni evento positivo e/o negativo è già stabilito alla nascita e nulla si può fare contro il nostro destino. Conoscendo bene la Chirologia, e cioè le numerosissime linee della nostra mano, si potrebbe cercare di evitare un avvenimento nefasto...Vorrei accennare di proposito una cosa curiosa: Dopo circa 4 giorni della morte di una persona, tutte le linee delle mani si cancellano automaticamente, perché la vita si è spenta e conessa le linee improntate alla nascita.
Incidente muore centauro - 3 Maggio 2015 - 10:47
Strada pericolosa
Non conosco le dinamiche dell'incidente ma abitando a Mergozzo la conosco bene , ho già più di una volta fatto presente anche su questo blog la sua pericolosità dovuta anche alla presenza,di buche, avvallamenti e mancanza di segnaletica orizzontale che ormai è diventata invisibile. E' ovvio che la velocità e importantissima ,per evitare incidenti ma anche la segaletica e il manto stradale degni di questo nome. Ormai questo tratto di strada è costata la vita a troppi motociclisti,porgo le mie più sincere condoglianze alla famiglia in lutto.
Comitato Salute VCO: "Quando la pezza è peggio del buco" - 5 Aprile 2015 - 03:25
DEA, Ospedale Castelli
Leggo con grande sorpresa quanto successo recentemente ad un anziano signore in seguito ad una rovinosa caduta causando un grave trauma cranico. Sorpresa perché a me è successo lo stesso in seguito ad una "volata" da 7 gradini in granito piombando con fronte, naso, viso e tutto il corpo su cemento armato, perdendo la coscienza, emorragia cerebrale subdurale parietale, con formazione di un ematoma durata 5 mesi, frattura del setto frontale, nasale etc., lesioni interne, rottura della cuffia dei rotatori etc.Scrivevamo il 2 Agosto 20120, fu subito soccorsa da un Autoambulanza e fu sottoposta a tutte le indagini diagnostiche, le prime cure d'urgenza eseguite dal Dott. Massimo Macri Del Giudice in attesa del trasferimento al Reparto di Neurologia di Domodossola, con il primario Dott. Milani che mi aveva praticamente salvato la vita, ma sempre grazie ai primi validissimi soccorsi del nostro DEA. Anche -dopo un gravissimo incidente stradale all'altezza di Ghiffa nel mese di Dicembre del 2012- fu con competenza soccorsa e curata al DEA, in seguito trasferita a Domodossola con vertebre dorsali fratturate ed in condizioni gravissime. Debbo la mia vita a diverse strutture ospedaliere in zona e non smetterò mai ad esprimere la mia gratitudine nei confronti dei medici italiani che con grande competenza svolgono il loro non facile lavoro nei vari ospedali. Mi dispiace per questo Signore e resto perplessa. Auguri.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti