Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

peculato

Inserisci quello che vuoi cercare
peculato - nei post
De Magistris risponde all'Amministrazione - 5 Maggio 2015 - 17:04
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Roberto De Magistris, Lega Nordo, in risposta al comunicato dell'Amministrazione, sulle questione spese del Giro d'Italia.
Assenteista accusato di truffa e peculato - 17 Ottobre 2014 - 18:22
Dopo mirati accertamenti, i NOR di Verbania, deferiscono un 60enne impiegato pubblico
Nasce il "Movimento 5 Scontrini" - VIDEO - 10 Marzo 2014 - 14:00
E' attivo da pochi giorni un sito di "presunta satira" che prende in giro alcuni noti personaggi Verbanesi
M5S: Regione Pasqua in anticipo - 5 Febbraio 2014 - 11:26
Riceviamo e pubblichiamo un comunicato del Movimento Cinque Stelle Vco, sulle recenti polemiche dei vitalizi e delle "pensioni subito" in Regione Piemonte
Rimborsopoli in Piemonte: chiesti 40 rinvii a giudizio - 17 Gennaio 2014 - 09:01
La procura di Torino ha chiesto il rinvio a giudizio per il presidente della Regione Piemonte Roberto Cota per peculato, nell'ambito dell'inchiesta sui rimborsi ai gruppi consiliari. Con Cota, e' stato chiesto il rinvio a giudizio anche altro 40 consiglieri.
Fondi Piemonte, leghisti congelano somme - 9 Maggio 2013 - 11:27
Assegni circolari, di 27 mila euro ciascuno, per rifondere le somme spese nel caso fosse accertato che erano illecite.
Ecco alcune delle 'Spese pazze' alla Regione Piemonte - 20 Aprile 2013 - 18:04
Le briglie del cavallo, i pneumatici per l'auto, borse griffate e gioielli, ma anche panettoni e champagne, oltre a un sottofiletto, e a un vassoio d'argento come regalo di nozze.
Fondi Piemonte, indagati 52 consiglieri - 19 Aprile 2013 - 12:37
La Guardia di Finanza sta notificando gli avvisi di garanzia nell'ambito dell'inchiesta sull'uso dei fondi pubblici da parte dei gruppi politici della Regione Piemonte.
Indagati 4 consiglieri Regione Piemonte - 12 Dicembre 2012 - 09:45
Guardia di finanza nella sede dei gruppi consiliari della Regione Piemonte. L'inchiesta, aperta alcuni mesi fa sulla scia dello scandalo scoppiato nel Lazio.
Revisioni false alla Motorizzazione, 12 arresti - 19 Novembre 2012 - 10:37
Procura di Varese e Polizia stradale di Verbania stanno facendo luce su centinaia di pratiche truccate dietro pagamento da parte di alcuni funzionari.
Ex prefetto condannato per peculato - 19 Giugno 2012 - 16:20
Riccardo Ubaldi, ex prefetto della Provincia del VCO per un anno, fra il 2008 e il 2009, è stato condannato a 7 mesi con la sospensione condizionale della pena e la non menzione per il reato di peculato. Concesse anche le attenuanti generiche.
peculato - nei commenti
Lega Nord su assoluzione Consiglieri Regionali - 9 Ottobre 2016 - 22:08
Re: xprivataemail
Ciao Danilo Quaranta Premesso che Cota come molti altri hanno restituito già nel 2014 qualcosa come 1 milione di euro , e lui in particolare 32000 euro , già questo atto dimostra si sentano in difetto verso i contribuenti, inoltre il fatto quotidiano non è il vangelo ma è l'unico giornale indipendente senza padroni e finanziamenti pubblici, quindi libero di fare vera informazione, a volte sbagliando ma mai telecomandato, e questo passaggio se non si è di parte rende molto l'idea che si è fatta la maggior parte dei cittadini. 《《 Se a rubare sono i “diversamente ladri” In dibattimento l’accusa di peculato, sui cui tutto ruota, finisce spesso sepolta sotto la “mancanza di dolo specifico”, oppure annegata tra sottili distinguo sulla natura del reato che non c’è, se i soldi non vengono materialmente intascati ma spesi, benché in modi molto discutibili》》》
M5S: sulla medaglia di congedo - 5 Gennaio 2015 - 16:50
io intanto aspetto la risposta
Sono fastidioso vero? Intanto non ho ricevuto risposte. Non ho mai detto che sia peculato o violazione di norme, ma visto che vanno a contare anche i peli pubici degli altri mi piacerebbe che rispondessero. Giusto per trasparenza, dato che pare vivano in una campana di vetro solo loro. Se i scentology5stars hanno chiesto molti documenti per l'accesso agli atti e ne hanno fatto copia, i costi non sono indifferenti, considerando anche il fatto che è in vigore il decreto taglia carta di cui all.art. del D.L. 112/2008 contro lo spreco di carta nella PA. Vediamo se i moralizzatori il cui capo è un omicida stradale si faranno sentire. Attendo con pessimismo ma con pazienza. Per quanto riguarda i commenti dei vari simpatizzanti dei 5 stelle mi astengo dal ribattere. Rispondere ai ragli con le parole mi parte inutile.
M5S: sulla medaglia di congedo - 5 Gennaio 2015 - 13:53
medaglie
Mi meraviglio del signor Robi che, anzichè indignarsi per i nostri soldi impropriamente spesi dal Comune per le medaglie d'oro (una tradizione questa che durava da anni), pensa ad attaccare i five stars. Non le sembra più logico che prima di attaccarli così bruscamente dovrebbe avere in mano dati e conferme più concrete? Se anche hanno utilizzato materiale di pubblica proprietà (carta), per raccogliere documentazione, a mio personale giudizio non è da considerarsi peculato (art. 314 c.p.), perchè non si sono appropriati di questo bene per scopi o vantaggi esclusivamente personali, ma lo hanno fatto per un interesse pubblico. Certo, a qualcuno che non la pensa come loro e come la gran parte dei cittadini stufi di tantissime melmate, potrebbe bruciargli il di dietro, ma è un problema esclusivamente suo. Buon Proctolyn!
Rimborsopoli: chiesti 2 anni per Cattaneo - 18 Giugno 2014 - 14:12
A proposito di rimborsi....
Leggo, tra le spese contestate al Fester di Ghiffa, anche talune effettuate a Roma (soggiorni in albergo di lusso ecc.) sostenute tra gennaio e marzo 2011 mentre il "nostro" era sia consigliere regionale, sia parlamentare alla Camera dei Deputati. E' noto che il trattamento economico di un deputato è composto da diverse voci, oltre all'indennità di carica, tra le quali c'è quella di diaria per la permanenza romana. Non è che - per caso - il "nostro" si è intascato la diaria ed ha poi messo in nota spese alla Regione Piemonte il soggiorno nella capitale? Perché, se così fosse, potrebbe anche ravvisarsi qualcosina in più rispetto al reato di peculato sinora contestato.
Rimborsopoli: chiesti 2 anni per Cattaneo - 17 Giugno 2014 - 21:16
Per Lupus
E lo sconto di un terzo per il rito abbreviato! Purtroppo soltanto 2 anni è la richiesta. Ma non fa molta differenza: non sarebbe mai finito dentro, in carcere, per peculato. E allora si spera, quanto meno, nell'affermazione della responsabilità penale a fronte di una condotta talmente riprovevole e e sfrontata coi suoi 808 scontrini (per euro 63 mila e spiccioli) che gridano vendetta. Le tasche le ha già svuotate: ha restituito la somma contestata oltre ad un risarcimento del 30% alla Regione, economicamente un mezzo salasso. La sanzione reputazionale l'ha già subita: è fuori dalle istituzioni, neppure ricandidato, nemmeno inserito in lista a Ghiffa. Gli resta solo la segreteria provinciale del Ncd. Per quello che conta, elettoralmente parlando. E' un uomo politicamente finito. Ammesso, e non concesso, che sia mai iniziato. E' ora che vada a lavorare!
Rimborsopoli: circa 15 consiglieri verso patteggiamento - 11 Aprile 2014 - 17:07
peculato .....
Per il reato di peculato la pena prevista qual è??? Dopo una ingloriosa carriera politica, dopo aver speso un casino di € per farsi eleggere, dopo aver speso un altro casino di € per imparare a parlare in pubblico, dopo aver speso l'ennesimo casino di € per comprare le scarpe truccate per sembrare piu alto, mi sa che é la volta buona che ce lo levano di torno.
Rimborsopoli: circa 15 consiglieri verso patteggiamento - 11 Aprile 2014 - 13:12
Per Emanuele
Emanuele, l'interpretazione corrente nell'immaginario collettivo parrebbe frutto di un equivoco raffigurato nel quadro di un famoso pittore francese del XIX secolo. Il reale significato del gesto è ancora però piuttosto dibattuto ed incerto. Contrariamente al dito medio alzato o al gesto dell'ombrello che taluni spendaccioni avranno più volte, metaforicamente, rivolto all'elettorato quando ancora speravano di farla franca. E mi immagino la sorpresa di qualcuno quando si sarà trovato tra le mani l'avviso di garanzia per peculato: gli si saranno rizzati i capelli, anche se non ce li ha!
Rimborsopoli: circa 15 consiglieri verso patteggiamento - 9 Aprile 2014 - 21:43
Così innocenti che vogliono patteggiare
Come da previsioni, corsa al patteggiamento. E pensare che, a leggere le dichiarazioni di taluni imputati rese pochi mesi fa, tutti si proclamavano estranei all'ipotesi di peculato, innocenti, persino vittime di un errore o di chissà quale complotto. E adesso gli stessi si rifugiano in corner di fronte allo spettro di un pubblico dibattimento e all'improbo compito di dover giustificare spese che nulla hanno a che vedere con l'attività politica. Miserie umane di volgari profittatori della collettività.
Consiglio Regione azzera fondi gruppi - 8 Aprile 2014 - 18:15
Giù il sipario, la farsa è finita
Hanno chiuso la stalla quando sono scappati i buoi. Peggio, i soldi. La cassa saccheggiata con oltre un milione e mezzo di euro. Denaro della collettività impiegato per rimborsi di cene, soggiorni in albergo, abiti, champagne e panettoni. Come ben dovrebbe sapere qualcuno che ora si fa paladino della moralità e bello con la sua proposta approvata dall'aula da lui presieduta ma che, tra giugno 2010 e settembre 2012, ha messo all'incasso 808 tra scontrini e ricevute per un importo complessivo di € 63.770,50 e per ciò è stato chiesto il suo rinvio a giudizio per il reato di peculato. Che cosa pensa costui, di rifarsi una verginità in vista dell'udienza preliminare prevista per domani in Tribunale a Torino? Chi spera di buggerare? Non basta dire "la politica ha sbagliato e deve chiedere scusa", questa è una giustificazione fuorviante e menzognera. Ha sbagliato e ha commesso un illecito - morale sicuramente, vedremo in futuro se sarà sanzionato anche penalmente - chi si è approfittato della carica ricoperta mettendo a carico della Regione Piemonte, tra l'altro, anche i soggiorni a Roma quando era parlamentare. Ma non hanno per caso una specifica indennità di diaria i deputati? La politica non ha sbagliato, non c'è stata una colpa collettiva quasi a giustificarsi col noto adagio "Mal comune, mezzo gaudio". Le responsabilità - morali, penali e civili - vanno ascritte ai singoli individui. Tanto è vero che per una parte dei consiglieri regionali non c'è stata istanza di rinvio a giudizio ma richiesta di proscioglimento. Il Consiglio Regionale ha votato questo provvedimento perché almeno la metà dei consiglieri spendaccioni sanno di non aver speranza alcuna di ritornare a Torino nella prossima legislatura. Poiché essi sono "bruciati", eticamente indifendibili e già colpiti nell'immaginario collettivo da una sanzione reputazionale che, a volte, è un fardello ancor più pesante della condanna penale.
Cattaneo: “Il 24 aprile inaugurata emodinamica" - 4 Aprile 2014 - 22:36
Per non dimenticare mai
Sbaglio o si inaugura prima a Torino l'udienza preliminare dove qualcuno è accusato di peculato?
Cattaneo: azzerare fondi gruppi Regione - 31 Marzo 2014 - 19:01
Per ridicolo
Collezionava scontrini. Sono ben 808, per un importo totale di € 63.770,50, quelli che gli vengono contestati nella richiesta di rinvio a giudizio per peculato formulata nei suoi confronti dalla Procura della Repubblica di Torino
La vignetta della domenica - Sette nani - 18 Marzo 2014 - 08:30
Per Michele Giovine
Io non ciarlo. Scrivo di fatti, concreti, tangibili, documentabili, incontrovertibili. Di una vicenda passata in giudicato con una condanna definitiva a 2 anni e 8 mesi di reclusione che ha comportato la sua decadenza prima da consigliere comunale di Gurro e, ieri, pure da consigliere regionale. Fatti, non chiacchiere. Lei è liberissimo di criticare le sentenze, ci mancherebbe altro. Viviamo in una nazione nella quale la libertà di espressione è tutelata e garantita dall'articolo 21 della Costituzione. Così come è garantita la libertà di cronaca. E infatti le ricordo, ma penso che non lo abbia dimenticato, che lei già nel 2005, lista "Consumatori per Ghigo" alle regionali, fu coinvolto in un procedimento penale per firme farlocche, culminato con una oblazione a seguito della depenalizzazione del reato. Parimenti per le elezioni del comune di Porte, anno 2004, ci fu un procedimento penale a suo carico concluso con l'estinzione del reato a seguito di oblazione. Come dice quel proverbio? Il lupo perde il pelo ma non il vizio! Mi spiace, ma la sua recidività specifica è ingiustificabile ed inqualificabile. Quanto al caso Rimborsopoli, le ricordo che nei suoi confronti la Procura della Repubblica di Torino ha chiesto il rinvio a giudizio per peculato, mentre per Aldo Reschigna i magistrati hanno chiesto il proscioglimento. C'è una bella differenza! Chi di dovere - e che conosce nel merito l'intera questione - ha già espresso le proprie valutazioni finali.
La vignetta della domenica - Sette nani - 17 Marzo 2014 - 07:32
Per Michele Giovine
In uno Stato di diritto, quale è la Repubblica Italiana, esiste per consuetudine e prassi un principio in base al quale le sentenze della Magistratura - a maggior ragione quando esse sono definitive ed inappellabili - si osservano e si rispettano. Piacciano o meno. Mi limito pertanto ad evidenziare come la condanna nei suoi confronti a 2 anni e 8 mesi di reclusione per falso elettorale sia divenuta definitiva lo scorso novembre dopo il respingimento del suo ricorso dalla Corte di Cassazione. Quanto alle vicende regionali, sono note le sentenze del Tar del Piemonte che ha annullato le elezioni del 2010 causa la presenza di una lista irregolare e del Consiglio di Stato che ha respinto il ricorso di Roberto Cota. E infatti si tornerà a votare. Se ho commesso un errore questo concerne la sua posizione a Gurro: dove la sua decadenza da consigliere comunale, in base alla legge Severino, è stata sancita nei giorni scorsi. Infine, mi permetta di formularle i miei migliori auguri per la vicenda Rimborsopoli nella quale è stato chiesto il suo rinvio a giudizio per peculato e per una somma di rimborsi contestati pari a € 144.026,55.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti