Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

recupero

Inserisci quello che vuoi cercare
recupero - nei post
“Erbe, arbusti, alberi per il corpo e lo spirito” - 17 Maggio 2018 - 13:01
Venerdì 18 maggio, alle ore 18:30, presso la Libreria Alberti di Verbania presentazione del libro: “Erbe, arbusti, alberi per il corpo e lo spirito” di Giancarlo Fantini.
Nuovi incarichi in ASL VCO - 2 Maggio 2018 - 13:05
ASL VCO ha conferito incarico quinquennale di Direttore di Struttura Complessa e incarico triennale di Struttura Semplice.
Fronte Nazionale: no alla circonvallazione - 17 Aprile 2018 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Fronte Nazionale Verbania, dal titolo: "Circonvallazione di Verbania: Il Sindaco rilancia un'opera assurda ed inutile . Le contraddizioni delle Forze politiche locali".
Cannobiese vince ad Oleggio Castello - 17 Aprile 2018 - 14:46
La Cannobiese “passeggia” a Oleggio Castello avvicinandosi sempre di più alla Prima Categoria. Mancano 270’ alla conclusione del campionato e i punti di distacco dalle seconde è di 8 punti ( con la Varzese che però deve aspettare il ricorso).
Cannobiese vince la quinta di fila - 9 Aprile 2018 - 23:14
Quinta vittoria di fila per la Cannobiese, che davanti a un folto pubblico batte 1 a 0 il fanalino di coda, Lesa Vergante, che retrocede in terza categoria.
Vega Occhiali Rosaltiora vince ancora - 9 Aprile 2018 - 10:23
Netto 3-0 per Vega Occhiali Rosaltiora nel match della quintultima giornata del campionato di Serie D. La formazione di Andrea Cova ha vinto in poco più di un’ora di gioco contro Poggio In Volley Puntozero Chieri.
Sul lago ghiacciato: li salva l'elicottero dei VVF - 25 Marzo 2018 - 20:07
Oggi, domenica 25 marzo, alle ore 17:30 gli specialisti del reparto volo Lombardia, sono intervenuti in Val Formazza (VB), presso la diga del Morasco per soccorso persone.
"25 grammi di felicità" - 23 Marzo 2018 - 13:01
Presentazione del libro 25 grammi di felicità. Come un piccolo riccio può cambiarti la vita, di Massimo Vacchetta con Antonella Tomaselli, sabato 24 marzo 2018, ore 18:30, Madonna di Campagna – Verbania.
M5S 5 Interpellanze - 21 Marzo 2018 - 09:33
Riceviamo e pubblichiamo, il testo di 5 Interpellanze presentate dal Movimento 5 Stelle Verbania, riguardanti: Porto Palatucci ,mensa scolastica, baratto amministrativo, acqua pubblica e vaccini.
Crocerossina verbanese nel Giardino Virtuale di Gariwo - 17 Marzo 2018 - 13:01
L’Associazione Giardino dei Giusti di Milano ha deciso di accogliere la candidatura di Maria Vittoria Zeme (nata a Pallanza 1916/2005) per inserirla nel Giardino Virtuale di Gariwo, nella sezione dedicata al Monte Stella, nel luogo dove sorge il “Giardino dei Giusti di tutto il mondo” di Milano.
Paffoni Fulgor Basket vince la Coppa Italia - 5 Marzo 2018 - 15:03
Starting five Paffoni FHL group con Villa, Arrigoni, Benedusi, Torgano e Dip, per Cento sul parquet partono Piunti, Vico, Benfatto, D’alessandro e Pasqualin. Palla a Cento e Benfatto da sotto segna i primi due punti, gli risponde Arrigoni dalla media.
Bicincittà: Ex Hotel Astor occasione persa - 5 Marzo 2018 - 11:04
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dell'Associazione BicInCittà, inerente alla città di Verbania circa la deroga ex Hotel Astor approvata dal Consiglio comunale.
Convenzione per fisioterapia a domicilio - 4 Marzo 2018 - 15:03
Con atto deliberativo del 22 febbraio 2018 l’Azienda Sanitaria ha stipulato una convenzione con la Sacra Famiglia Onlus di Verbania per l’erogazione di prestazioni fisioterapiche ambulatoriali domiciliari dal 1° marzo e fino al 31 dicembre 2018.
Paffoni Fulgor Basket va in semifinale Coppa Italia - 2 Marzo 2018 - 19:11
A pochi istanti dalla palla a due primo contrattempo alla retina di un canestro, non ci voleva, l’adrenalina è al massimo e anche solo pochi minuti possono togliere la giusta concentrazione.
27 alberi Monumento tra Novara e VCO - 25 Febbraio 2018 - 18:06
Otto nel Novarese, diciannove nel Verbano Cusio Ossola: sono gli alberi che, per il loro particolare valore, unicità e storicità, sono dei veri e propri monumenti, e come tali sono stati inseriti dalla Regione in un apposito elenco, periodicamente aggiornato.
Orasso: corso di potatura - 20 Febbraio 2018 - 14:55
Negli ultimi anni l’area a sud di Orasso è stata oggetto di riqualificazione ambientale, che ha previsto anche il recupero di vecchi alberi da frutto, e la messa a dimora di nuovi frutteti, a base di piante di mele, tutte rigorosamente di varietà locali (oltre 70).
Cannobiese batte la Varzese - 6 Febbraio 2018 - 16:35
In una giornata soleggiata a Cannobio si gioca il big match di Seconda Categoria. Dopo 2 minuti la Cannobiese trova il goal.
Codice Forestale: disco verde dal parlamento - 1 Febbraio 2018 - 15:03
È arrivato il "via libera" del Parlamento al nuovo schema di decreto legislativo recante disposizioni concernenti la revisione e l'armonizzazione della normativa nazionale in materia di foreste e filiere forestali. Di seguito la nota di Uncem.
Concerto dei Xilo Ensemble - 26 Gennaio 2018 - 12:39
In Verbania Intra, Sabato 27 gennaio 2018 alle ore17.30, in occasione del Giorno della Memoria, avrà luogo il primo concerto promosso da Atelier Mazzola presso la sede della S.O.M.S. (Società Operaia Mutuo Soccorso) nello storico Palazzo Peretti.
Tre realtà del VCO selezionate per Hangar Point - 24 Gennaio 2018 - 15:03
Come strutturare una raccolta fondi, imparare ad allargare il proprio pubblico, o sviluppare il marketing del territorio a partire da un progetto culturale: sono alcune delle competenze che si sviluppano con Hangar Point, il servizio di affiancamento professionale per le organizzazioni culturali, messo a disposizione dall’Assessorato alla Cultura e Turismo della Regione Piemonte e realizzato dalla Fondazione Piemonte dal Vivo.
recupero - nei commenti
LegalNews: Responsabilità del medico generico - 6 Febbraio 2018 - 16:27
Medico genericol
Oni gonfiore della coscia con forti dolori richiede urgntemente l'esami radiodiagnostici ed in caso di frattura un imminente intervento chirurgico. La condanna del medico di base è giustificata. Giovanni%: Omeopatia: sistema terapèutico elaborato dal medico tedesco Samuel Hahnemann (18mo secolo) usando piccolissime quantità di composti dei regni animale, vegetale, minerale,diluiti in acqua e dinamizzati per mezzo di scosse impresse al contenitore della diluizione secondo l'asse terrestre. I rimedi così ottenuti vengono assunti per via perlinguale sotto forma di gocce o di globuli di sostanze inerti, impregnate della soluzione. Si basa lulla legge "Similia similibus curantur",, ogni sostanza è in grado di guarire sintomi analoghi a quelli he può causare in organismi sani. L'uso di un rimedio ad azione simile ai sintomi presentati dal paziente permette, come nelle vaccinazioni e sieroterapie, l'insorgere di una malattia più lieve rispetto a quella originaria e capace di stimolare le forze di guarigione del paziente, guarendo grazie alle sue capacità di reazione. E' solo indicato nelle malatie in cui ia possibile un recupero delle funzioni perdute, nelle patologie dove ciò non è piùpossibile, l'omeopatia può alleviare i sintomi anche complessi, m non è in grado di ottenere la guarigione.....Non è aqua calda, caro Giovanni%, fujnzione davvero !
Chifu e Immovilli: Il Maggiore, parcheggio e Movicentro - 11 Gennaio 2018 - 16:16
Ragioni e Torti
Non sono quasi mai d'accordo sulle analisi di Renato, ma su due questioni non v'è dubbio alcuno: - Struttura CEM: c'è stato un errore tecnico (e non politico come in tanti vogliono farlo passare). Qualcuno ha sbagliato i conti e qualcun'altro si è accorto troppo tardi che il fascicolo antincendio non era conforme alle direttive. E' pacifico che, per non attendere i tempi della Giustizia, si debba procedere con le correzioni del caso; ma è altrettanto doveroso perseguire chi ha creato il danno e pretendere il rimborso delle spese. Per questo tipo di cose ci sono le assicurazioni; non si conosce la genesi di questo errore, ma immagino non sia così complesso scoprirla. Tuttavia, per trasparenza, l'Amministrazione ben farebbe a rendere pubblica la storia, demandando alle azioni giudiziarie il recupero delle somme spese. - Inquinamento ex gasometro: è lapalissiano che nessuno mai pagherà per i danni procurati. Se mai riuscissero ad identificare i responsabili, le attuali condizioni potrebbero di fatto rendere impossibile il recupero delle maggiori spese. Ma qui finisce il mio appoggio a Brignone: sul resto della linea, rimango distante dalle sue osservazioni. In primo luogo, la scelta del materiale non c'entra nulla con le tempistiche del cantiere: installare un legno non trattato o trattato in fabbrica è la stessa cosa. Inoltre ognuno fa il suo mestiere: se Notarimpresa aveva come scopo di fornitura la realizzazione di un'opera con capitolati e materiali ben precisi, non era suo compito verificare. Vero che in questo modo la qualità di qualsiasi attività migliora, ma portando all'estremo questo concetto, allora anche il tecnico controllore deve essere controllato. Se il fascicolo anticendio era predisposto ed approvato, perchè mai il "magut" avrebbe dovuto metterci becco? Vale comuque quando detto sopra al primo punto: qualcuno ha sbagliao e giusto che paghi. Per quanto riguarda il parcheggio, l'unico vantaggio di una soluzione a raso era un evidente risparmio di denaro: per il resto avrebbe potuto accogliere verosimilmente solo un terzo della auto che potrà ospitare il nuovo edificio e, se non se ne fossero accorti con gli scavi, avrebbe lasciato gli inquinanti così come sono. Oppure, una volta scoperti, i costi di bonifica avrebbero certamente superato quelli di costruzione dello stesso parcheggio, avendo ben presente che nessuno pagherà mai per i danni procurati. Tornando al contenuto dell'articolo, sarebbe davvero dannoso (ai fini della realizzazione dell'opera) attendere che l'ente provinciale si esprima in maniera definitiva: non hanno soldi per il riscaldamento degli istituti secondari (leggasi riduzione dei giorni di scuola) e sappiamo bene come è finito il cantiere Movicentro. Per non parlare della manutenzione delle strade a loro gestione (con il teatrino annuale sui fondi per lo spalamento neve!). E' ragionevole pensare che la spesa di 186k€ per l'anali di rischio (spero ed immagino con relativi carotaggi) abbia portato ad un risultato tecnico congruo (ma questo non si può dire: hanno sempre ragione chi è contro l'amministrazione!). La provincia e l'Arpa avranno speso un decimo, ma si arrogano il diritto di porre veti solo perchè l'analisi del sottosuolo dovrebbe estendersi anche alle zone adiacenti....e chi pagherebbe? Carotiamo il San Francesco e poi se il sottosuolo è inquinato lo tiriamo su tutto per bonificare? Paga sempre la provincia!? Mah... Una volta deciso che il progetto è necessario per la città, ben fa l'Amministrazione a tirare dritto poichè siamo molto vicini a ritrovarci un cantiere che mai più si chiuderà a pochi passi dal centro storico, con buona pace di chi alla parola DEGRADO associa il proprio gusto personale. Saluti AleB
"Tuteliamo ambiente e territorio agricolo" - 15 Ottobre 2017 - 14:02
Condivido il concetto generale
Condivido il concetto generale, al dilà del caso particolare: basta colate di cemento in tutto il VCO. Massime facilitazioni per il recupero dell'esistente prima di concedere nuove autoruzzazioni per nuove costruzioni, soprattutto se vanno ad occupare aree vaste e pianeggianti ove la cementificazioni ferisce il paesaggio in modo visibile più che altrove.
Primarie PD gli eletti del VCO - 12 Maggio 2017 - 14:11
Re: Re: Re: confronto? chi ha parlato di confronto
Ciao renato brignone per cominciare mettiti il cuore in pace: ho contribuito a fondare e sostenere la lista civica "Con Silvia per Verbania" che a soli 2 mesi dalla nascita ha preso oltre 1.000 voti, che ha molti punti programmatici in comune con quelli elaborati da Sindaco e PD e che sostiene il Sindaco come gruppo consiliare di maggioranza; quindi è sacrosanto che sostenga Sindaco e Giunta visto che fin dall'inizio condividiamo gli stessi valori politici e lo stesso metodo nella loro applicazione. Che lo faccia in maniera acritica è, al solito, la tua personalissima opinione, come sempre opinabile; e mi fa sorridere che mi venga detto da chi costantemente è contro Sindaco e Giunta a priori e a prescindere, cosa che ormai è sotto gli occhi di tutti, e in questo sei in degna compagnia (la peggio parte, fortunatamente solo quella). Ora, che tu venga a chiedere a me il confronto piuttosto che ottenerlo da chi ti siede di fronte in CC fa particolarmente specie e rende bene l'idea del credito di cui godi, e non certo per le presunte ombre di cui parli che chiaramente non esistono (come appurato dalla magistratura che regolarmente ha archiviato ogni denuncia presentata dai detrattori per assoluta mancanza di elementi a loro sostegno, e non parliamo di semplici ricorsi al TAR). Mai più vero fu il detto "si raccoglie solo ciò che si semina"! E mettiti il cuore in pace anche per il forno crematorio, naturalmente raddoppio non ci sarà, piuttosto un forno di ultima generazione capace di elevata efficienza e minor impatto sull'ambiente. Direi che questo lo hanno capito e sancito i cittadini di Verbania al referendum accogliendo la delibera di esternalizzazione, con il fine principale di evitare un inutile spreco di (molti) denari pubblici per un servizio del tutto secondario che utile non crea più, per essere utilizzati invece in ben altri servizi che già hanno raccolto l'apprezzamento dei cittadini (forte riduzione delle rette degli asili nido, sostegno al commercio e al lavoro con apribottega, recupero di tutti i parchi gioco cittadini e delle aree ludiche, elaborazione del nuovo piano del traffico con relativa messa in sicurezza delle strade più a rischio a vantaggio di pedoni e ciclisti, ecc.ecc.). Ma ben so che avrai la pronta risposta per criticare tutto ciò. Ancora una volta!
Lega Nord: "Agevoliamo recupero ex discoteca Tam Tam" - 27 Aprile 2017 - 13:56
Richiesta ragionevole
E' vero. Bisogna dare proriotà al recupero del luogo e alla creazione di posti di lavoro. Considerazioni ragionevoli.
La Camera conferma 8milioni per Verbania - 27 Novembre 2016 - 08:08
Re: Re: C.V.D
Ciao privataemail secondo questo metro quindi anche i soldi, che arrivano dalle tasse di tutti, utilizzati per ospedali e sanità, scuole e istruzione, musei e cultura, strade e infrastrutture e chi più ne ha più ne metta derivano da tasse che spesso sono ingiuste e vessatorie e spesi con leggerezza.... ho capito, siamo in un sistema feudale medievale! Se per lei utilizzare 8 mln di euro per il completamento del MoviCentro fermo da molti anni (con un contributo stanziato da RFI di quasi 1 mln), per la realizzazione del secondo lotto della ciclopedonale Fondotoce-Suna che porterà le migliaia di turisti annui dei campeggi in centro e i verbanesi a spasso con le famiglie, per il recupero e riqualificazione delle spiaggge da Suna a Intra anche queste per attirare ancor più i turisti oltre che l'utilizzo da parre dei cittadini, per il progetto Agorà Casa della Resistenza (interconnessione con Terre Alte, turismo, didattica scolastica,  manutenzione), per la Riserva Parco di Fondotoce (interconnessione con ciclopedonale e ripresa della didattica scolastica), per l'Associazione "Terre Alte Laghi" Maggiore e Mergozzo (associazione di sviluppo e valorizzazione sociale, economica e turistica dei territori alti e dei laghi del verbano), tutto teso al rilancio turistico, culturale, ludico e in definitiva economico del territorio, significa spenderli con leggerezza allora restituiamoli e lasciamo tutto com'è. Per il CNEL non ho potuto ancora seguire l'argomento in maniera approfondita come ha fatto lei per cui mi astengo dal fare valutazioni.
Bando vendita immobile comunale - 1 Novembre 2016 - 11:12
ApriBottega
L'amministrazione ha già risposto molto concretamente dando vita ad un importante progetto per la ricostruzione commerciale delle principali zone marginali di Verbania, prime fra tutte Via Repubblica a Trobaso, operazione inserita nel piu ampio punto del programma elettorale relativo al sostegno al commercio e al lavoro. Con tale operazione, peraltro, si cerca di incentivare non solo nuovi imprenditori e commercianti all'apertura si nuove attività preferibilmente in tali zone ma anche proprietari di immobili, sfitti e magari da ristrutturare, venendo loro incontro riducendo le tasse legate all'immobile e ipotizzando anche incentivi per il loro recupero; generando così un circolo virtuoso e vicendevolmente vantaggioso tra proprietari e locatari/commercianti; il tutto finalizzato alla ricostruzione del commercio dei Quartieri periferici a tutto vantaggio dei loro cittadini. Senza dimenticare altre importanti progetti già attuati come ad esempio l'impianto dispenser automatizzato di acqua installato a Trobaso di recente. Forse a questo serve la vendita di un immobile a uso anche commerciale (e forse di interesse proprio di chi un'attività la vuole aprire confortato anche dell'appoggio e sostegno del comune), ovvero attuare fattivamente uno dei principali obiettivi che quest'amministrazione si è posta, il rilancio economico della città, agendo su due fronti: commercio e turismo.
Con Silvia per Verbania su via Madonna di Campagna - 3 Agosto 2016 - 15:58
Parcheggio Pullman
Il parcheggio dei pullman concepito in quel modo è un assurdo urbanistico. L'area doveva essere riqualificata e riprogettata con ben altri criteri. Sarà anche un modo di superare il vecchio modo di fare politica, e di questo me ne congratulo, ma è stato fatto in modo sbagliato e frettoloso. I pullman che sostano a lungo con i motori accesi mentre ci sono persone che fanno sport a pochi metri di distanza non sono da paragonare con il traffico della statale, ci sono almeno 200 metri in linea d'aria con l'aggiunta della barriera dei pini del cimitero. Quanto scritto è una idiozia, invito chi ha scritto a mettersi nei panni di gioca e poi ne riparliamo. Senza considerare gli storici problemi di drenaggio del campo di Suna, dovuti a una cattiva progettazione del fondo, che impatto avrà la piattaforma sul drenaggio del campo? E' stato fatto uno studio, magari si potevano risolvere due problemi in un colpo solo. E adesso cosa facciamo tutto intorno al piazzale, facciamo un piano di recupero per recuperare l'errore, ma per favore..... Qui si passa da un eccesso ad un altro, prima l'eterno non decidere, poi decidere in fretta senza uno straccio di visione progettuale. Amen
Intra By Night - Festa Messicana - 1 Luglio 2016 - 11:04
recupero?
Sicuramente la Festa Massicana non sarà stata svolta per le forti piogge. E' previsto un recupero?
Ristrutturato il lavatoio di Torchiedo - 17 Giugno 2016 - 13:42
Partecipazione e sinergia
Mi permetto di sottolineare con grande soddisfazione come questo del lavatoio di Torchiedo rappresenti un ottimo esempio di partecipazione e sinergia tra Quartiere Est (che ha sottoposto il problema al Comune su indicazione dei residenti di Torchiedo), Residenti (cittadini volontari che hanno ripulito le condotte dell'acqua e diversi sentieri limitrofi) e Amministrazione (che ha svolto in tempi rapidi i lavori di recupero e ristrutturazione). Un ringraziamento quindi a tutti per la collaborazione e per il lavoro svolto, teso al recupero di un piccolo pezzo della nostra storia cittadina. Claudio Ramoni Consigliere di Quartiere Quartiere Verbania Est
Piscine Comunali: chiusura per cambio gestione - 30 Aprile 2016 - 20:26
Diciamolo tutta e con onestà
Forse era esattamente così: DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. 1449 DEL 23 novembre 2015 Oggetto: RISOLUZIONE DEL CONTRATTO E REVOCA DELLA CONCESSIONE DEL SERVIZIO PUBBLICO PER LA GESTIONE DELLA PISCINA COMUNALE DI VERBANIA, SITUATA IN VIA BRIGATA CESARE BATTISTI, 43 Premesso che, in seguito a gara ad evidenza pubblica, l’Amministrazione comunale di Verbania assegnava a S.S.D. Insubrika Nuoto srl la concessione per la gestione della piscina comunale. I termini e le condizioni della concessione venivano indicati nel contratto sottoscritto il 10/12/2012 e repertoriato al n. 21374; Visto che durante la concessione in oggetto, il gestore S.S.D. Insubrika Nuoto srl, si è reso responsabile di ripetute e reiterate inadempienze agli obblighi derivanti dalla convenzione in atto, nonostante le formali diffide ed i solleciti dell'Amministrazione; Visto l’avviso di l'avviso di avvio del procedimento di risoluzione della concessione per la gestione della piscina comunale, comunicato al concessionario S.S.D. Insubrika Nuoto srl il giorno 13/10/2015 con notifica prot. n. 41591 e contenente le seguenti contestazioni: 1. Omissioni e carenze manutentive della struttura e delle attrezzature, più volte segnalate e non sanate, in violazione all'art. 20 del contratto di servizio; 2. Aumento arbitrario della tariffa massima d'ingresso, in violazione dell'art. 11 del contratto di servizio; 3. Ritardo nell'effettuazione delle opere obbligatorie di manutenzione straordinaria, ivi comprese quelle indicate come urgenti, e parziale mancata realizzazione degli interventi di miglioria offerti in sede di gara, ben oltre le proroghe concesse dall'Amministrazione (art. 21 e 22 del contratto di servizio); 4. Ripetuta chiusura dell'impianto a seguito di segnalazione di ASL VCO (ordinanze SIN/ECO/22/2014 e SIN/ECO/26/2014) per inadeguato stato di manutenzione (art 20), mancato rispetto dei requisiti igienico-sanitari (art 24) mancato rispetto degli obblighi in materia di sicurezza (art 25); 5. Mancato rimborso, al Comune concedente, dei consumi pregressi dell'acqua, anticipati dall'Amministrazione comunale sino ad avvenuta voltura dell'utenza (art. 18 contratto di servizio); 6. Mancato rispetto del progetto di gestione della piscina offerto in sede di gara, come emerge dalle numerose segnalazione dei cittadini e utenti (art. 4); 7. Difficoltà di accesso alla struttura e mancata valorizzazione della partecipazione di tutti i gruppi sportivi interessati all’uso dell'impianto natatorio (art. 8). Determina dirigenziale corroborata, peraltro, dalle molte e continue segnalazioni dei cittadini utenti dell'impianto circa carenze manutentive e mancato rispetto del progetto di gestione. Inoltre si parla di 2 giornate intere più 3 mattine, tempo minimo necessario con buona probabilità per porre temporaneo rimedio alle carenze manutentive, tempi più lunghi avrebbero certamente provocato forti disagi all'utenza. È chiaro che il recupero dell'attuale situazione richiederà più tempo, una bella sfida per la nuova gestione. Quindi siamo onesti.
Forno crematorio: "perchè non andremo a votare" - 11 Aprile 2016 - 11:35
Re: Re: Re: Re: Re: Re: addirittura!
Ciao Maurilio Per la prima volta condivido in parte il tuo commento, in particolare dove puntualizzi che l'amministrazione ha sbagliato, avrei anch'io apprezzato la pubblicazione su questa piazza della tua analisi economica, anche se come giustamente dici sono ipotesi e hanno molte variabili, le quali andavano fatte e condivise il più possibile, prima di portare in consiglio comunale la delibera oggetto del referendum, a maggior ragione non devi denigrare chi espone le sue tesi con i numeri di cui dispone, in quanto è proprio da quel tipo di confronto tra le varie posizioni che si deve trovare il giusto equilibrio nell'interesse della città. Per comodità rispondo anche al Sig. Tedesco, uno dei motivi per cui sono convinto aumenteranno le cremazioni è proprio nel suo commento, per ottimizzare l'efficienza del forno e di conseguenza risparmiare energia, vie è la combustione continua, il forno consuma molto ad arrivare a temperatura da freddo, mantenerla in seguito è meno dispendioso. Il fantomatico macchinario che limita le emissioni, altro non è che l'abbattimento della temperatura fumi, con relativo recupero di calore, e conseguente abbattimento delle diossine, la convenienza energetica dello scambiatore c'è sempre che si abbia dove recuperare questo calore, in inverno in parte può essere ceduto al riscaldamento dei locali, diversamente in estate ad esempio se non si collega ad una importante utenza di acqua calda sanitaria va sprecato, le possibilità possono essere svariate, basta confrontarsi serenamente per il bene della città, ad esempio la famosa falda di acqua temperata che hanno evidenziato i 5stelle, aiutata dal forno crematorio, potrebbe essere sfruttata per riqualificare la zona ex acetati e creare delle terme. Magari da valutare per essere inserito nel fantomatico Paes, il quale chiede di abbassare le emissioni di Co2 non di aumentarle, per chi non avesse letto la notizia in Olanda le auto a benzina e gasolio saranno vietate dal 2025, concludo ribadendo che i 2 referendum non sono fuffa come qualcuno dice, ma voler guardare a lungo termine come migliorare la qualità della nostra vita per non essere cremati prima del tempo
Pronto Soccorso e Ospedale di Omegna - Lettera aperta - 19 Marzo 2016 - 16:58
Ospedale Omegna. Lettera aperta ex Sindaco Quarett
Tardi,troppo tardi ormai! Ora non possiamo che aspettare l'ennesima demenziale decisione a partire da quella dell'ubicazione del "Nuovo" Ospedale dalle parti di Ornavasso quando abbiamo un Tecno Parco in disuso, inutilizzato per attività di Ricerca (ma quale Ricerca se la popolazione del VCO non sa neppure che esiste un Istituto di Ricerca affiliato al CNR a Pallanza?) che è servito solo ad ospitare la solita schiera di burocrati inutili e dannosi,fatta salva qualche sparuta eccezione. La nascita del COQ poteva e doveva essere lo spunto per il recupero della Struttura non solo in termini di Ortopedia, ma anche ,con la dovuta lungimiranza e in sprezzo dei vari compromessi e ricatti delle varie Amministrazioni e Gestioni politiche per mantenerlo aperto,in termini di attività Specialistiche collaterali e di supporto (penso a una seria Chirurgia Vascolare) ad un'Ortopedia di alto profilo e competenze e di una Traumatologia: una specie di CTO fornito di Pronto Soccorso h 24 traumatologico e vascolare a copertura di un territorio che avrebbe compreso anche altre zone in forza della specificità degli interventi.Ovviamente con una Terapia Intensiva dedicata.Un'unica Struttura che avrebbe unificato in sè le tre Ortopedie,le due Traumatologie e quella che qualcuno oggi ha la spudoratezza di chiamare Chirurgia Vascolare sulla Carta intestata ma che invia a Novara anche le piccole urgenze come le embolectomie degli arti che comunque possono compromettere la funzionalità di un arto se non vengono eseguite entro un certo lasso di tempo. Ma il Territorio è troppo poco popolato per un'attività del genere(sic!) ci è stato ripetutamente detto. l'Emodinamica,però, l'hanno messa in piedi(e meno male) e sarebbe servita anche ad una Chirurgia Vascolare interventistica. Un nuovo Ospedale si sarebbe pure potuto costruire, per completare l'arco delle Specialità, ma con minor spesa perchè la Struttura sopradescritta sarebbe già stata operativa. Bisognava guardare avanti anche per incentivare nuove e qualificate professionalità con un'offerta adeguata.Ora è troppo tardi,le migliori professionalità sono tutte in età pensionabile,la mobilità passiva,checchè se ne dica e pensi, è in strepitoso aumento per le patologie importanti e a noi tutti non resta che leccarci le piaghe.I Pazienti(quelli che hanno davvero bisogno) vi ringraziano grandi Amministratori e Politici!!!!
Il PAES di Verbania approvato dalla Commissione Europea - 3 Febbraio 2016 - 14:33
Re: io
Ciao maffy dimenticavo... Il recupero di energia dal vapore acque prodotto durante la combustione (CH4+O2=H2O+ altro) NON PUO' ASSOLUTAMENTE AVVENIRE per una cremazione che avviene a temperatura superiore alla temperatura di evaporazione dell'acqua.
Il PAES di Verbania approvato dalla Commissione Europea - 3 Febbraio 2016 - 13:08
Re: Re: Re: Re: Ok privatamail...
Ciao Aurelio Tedesco Scusami ma credo che tu non abbia le idee chiare, l'autoalimantazione da te citata, altro non è che puro marketing, tutt'ora il forno esistente la usa altro non è che il principio che se tu cremi in continuo il forno e sempre caldo e quindi consuma meno, e questo avvalora la tesi che si amenteranno le cremazioni ergo le emissioni, il recupero del calore è un vantaggio se hai utenza da servire con acqua calda sanitaria o riscaldamento e non è il nostro caso, a meno che non si ragiona a lungo termine come nel commento precedente ho evidenziato, in quel caso si può prevedere, nel vicino campo da rugby di scaldare acqua per le docce, per il riscaldamento degli spogliatoi ed anche perché no il terreno di gioco, ma bisogna esercitare la buona politica per perseguire questi obiettivi, e l'umiltà di accettare critiche e pareri altrui, purtroppo non s intravede nelle azioni di questa amministrazione
Case Cantoniere usate per Turismo: Verbania? - 4 Gennaio 2016 - 13:11
Già che siamo
E tanto per restare in tema, non dobbiamo scordare i tre gioiellini di case cantoniere che ci sono nella parte alta della SS34 (2 a Cannobio ed 1 ad Oggebbio) lasciate oggi in condizioni a dir poco pietoso; il loro riutilizzo a scopi pubblici (turistici od altro) o la loro alienazione che frutterebbe ad ANAS un bel po' quattrini, fa parte di quel recupero di risorse che vorremmo vedere: altro che taglio a pensioni, stipendi, aumento di ticket sanitari e taglio di prestazioni diagnostiche!
Villa Simonetta: si affronta il tema del recupero dello stabile - 21 Dicembre 2015 - 10:04
meglio Palazzo Pretorio
il comune ha appena messo in vendita tutta una serie di immobili, tra cui Palazzo Pretorio nel cuore di Intra, e adesso prevede di "recuperare e valorizzare" Villa Simonetta? Solo per la parte di "recupero" ci vorranno interventi nell'ordine delle centinaia di migliaia di euro. Non è meglio tenersi l'immobile più storico di Intra, ovviamente situato nel cuore della città, che investire in una villa decentrata e totalmente da ristrutturare? Sono curioso di leggere i risultati dello "studio" sulle "potenzialità" di questo immobile.
Recupero punti patente: impossibile nel VCO? - 9 Dicembre 2015 - 11:24
I fatti
Inizio il mio intervento con una nota di colore: caro Lupusinfabula, lei ha sacrosanta ragione, purtroppo è sempre così, i pregi dei figli sono ereditati dalle mamme, mentre i difetti dall’altra metà… Vabbhe! Come al solito Lady pone una questione molto sensata e, secondo me, degna di approfondimento. Ritengo che alcuni lettori siano andati un po’ fuori dal seminato, come giustamente dice “Giovanni%” si deve distinguere il problema posto dall’analisi etica del fenomeno e delle violazioni al codice della strada, gentile Sig. Roberta, l’accanimento non ha mai giovato troppo e spesso, un sistema esageratamente sanzionatorio serve a “spostare” il problema sulle spalle di pochi per colpa di molti, ma anche questo è un altro discorso e non vorrei nemmeno io divagare…. Il mio ragionamento è molto semplice ed in linea con il posto di Lady: se il legislatore crea un codice a cui tutti si devono rifare (codice civile, codice penale, codice della strada) questo, una volta approvato, diventa Legge dello Stato ed in quanto tale è sopra a tutto, per principio. Se il codice della strada prevede una sanzione (art. 126 bis. Tabella punti) ed analogamente prevede anche come poter recuperare a quella sanzione (appunto facendo i corsi secondo di recupero) il cittadino deve esserne messo in condizione di usufruirne a tale rimedio, indipendentemente dal fatto che esista un obbligo o meno per le autoscuole (e questo non lo so francamente) o che noi lo si ritenga giusta o sbagliato, altrimenti questa possibilità di recupero andrebbe abrogata! Ho voluto provare a chiamare le autoscuole oggi stesso ed è emersa la seguente situazione: Autoscuola Corna di Intra - non ha il numero minimo di partecipanti e per ora NON ha in programma il corso; Autoscuola Ceno - non ha il numero minimo di partecipanti e per ora NON ha in programma il corso; Autoscuola Protasoni - non ha il numero minimo di partecipanti e per ora NON ha in programma il corso; Autoscuola Valtoce Gravellona - non ha il numero minimo di partecipanti e per ora NON ha in programma il corso; Autoscuola Valtoce Villadossola - non ha il numero minimo di partecipanti e per ora NON ha in programma il corso; ACI di Domodossola¬ - non ha il numero minimo di partecipanti e per ora NON ha in programma il corso; Autoscuola Baruffaldi – Corsi in programma per la sede di Arona, di Oleggio e di Novara Ribadisco, lasciando perdere qualsiasi altro commento di etica e di parere di vario genere, questi sono i fatti! Per esercitare un diritto previsto dal Codice della Strada, un automobilista (seppur indisciplinato) di Verbania deve quantomeno andare ad Arona e, faccio notare, che la maggior parte dei corsi sono serali!
Recupero punti patente: impossibile nel VCO? - 9 Dicembre 2015 - 09:53
Confermo
Confermo la legge verso gli automobilisti in generale è a senso unico,deve sempre e solo pagare,quando invece dovrebbe avere dei servizi tipo recupero punti (stabiliti da leggi) strade tenute in ordine con segnaletica a posto senza buche sulla strada ,illuminare incroci costruiti male etc,etc allora ci viene detto che non ci sono soldi,con questo sistema non si insegna nulla di buono sopratutto ai giovani che hanno bisogno di regole dure giusto ma anche di un sano esempio.
Recupero punti patente: impossibile nel VCO? - 8 Dicembre 2015 - 18:20
.... e comunque...
...e comunque, il recupero punti/patente è una vera baggianata che esiste solo in Italia.Azzerati i punti si rifà l'esame: questo è il vero spauracchio!! Penso proprio che se dovessi rifare io, ora, l'esame di teoria, non lo supererei certo più. Un po' di paura in questa direzione, forse contribuisce ad una guida più prudente, rispettosa sì del codice, ma soprattutto di tutti gli altri che viaggiano in strada.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti