Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

seggi

Inserisci quello che vuoi cercare
seggi - nei post
Primarie PD gli eletti del VCO - 2 Maggio 2017 - 17:21
Anche nel Verbano Cusio Ossola i dati delle Primarie del partito Democratico sono in linea con quanto verificatosi mediamente a livello nazionale. Gli eletti del PD del VCO all’assemblea nazionale sono: Alice De Ambrogi,Antonella Trapani ed Enrico Borghi. Di seguito la nota del Partito Democratico VCO.
Risultati elezioni Consiglio Comunale dei Ragazzi - 21 Dicembre 2016 - 13:01
Il 14 e 15 dicembre 2016 si sono svolte le elezioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze di Verbania, che hanno portato gli studenti delle scuole coinvolte a scegliere i progetti preferiti tra i 12 elaborati, nominando così i giovani consiglieri che comporranno il nuovo CCR per il biennio 2016-2018.
Appuntamento per il NO al referendum costituzionale - 29 Agosto 2016 - 13:01
Si è avviata, da tempo, la campagna per il “No” al referendum costituzionale anche nel Cusio. Un appuntamento pubblico è stato annunciato per mercoledì 31 agosto, alle 21, nella sala Scacchi del Circolo “F.Ferraris” di Omegna da parte della componente di sinistra del comitato che intende “allargare” il dibattito anche ai temi sociali e politici di stringente attualità.
Scrutatori per elezioni referendarie - 9 Marzo 2016 - 10:11
Elezioni referendarie 17 aprile 2016: sino al 18 marzo è possibile comunicare la disponibilità alla nomina di scrutatore (se già iscritti nell'apposito all'albo).
Forno Crematorio: nasce il comitato per il SI all’esternalizzazione - 17 Febbraio 2016 - 13:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del neonato comitato per il si all’esternalizzazione del forno Crematorio.
M5S su incontro per il forno crematorio - 15 Gennaio 2016 - 17:06
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Movimento Cinque Stelle Verbania, a margine dell'incontro di ieri sera organizzato dal Quartiere Pallanza sul forno crematorio.
Consigli di quartiere: un'analisi del voto - 28 Giugno 2015 - 10:30
Riceviamo e pubblichiamo un comunicato di Forza Italia rispetto al "flop" delle elezioni di quartiere dove "a voler pensar male intravediamo in questo flop una certa volontà da parte di questa Amministrazione"
Immovilli - Chifu ricorrono alla bocciatura del nome - 17 Marzo 2015 - 08:03
Riceviamo e pubblichiamo, a margine della consegna con protocollo del documento in Comune ieri mattina, il testo integrale, del ricorso alla bocciatura del nome gruppo consiliare "Forza Italia - Berlusconi".
Consiglio Comunale dei ragazzi oggi si è votato - 16 Dicembre 2014 - 19:06
Oggi, martedì 16 dicembre 2014, dalle ore 8 nelle secondarie di I grado e dalle ore 8.30 nelle primarie, gli alunni di IV e V primaria e di I,II,III secondaria di I grado hanno scelto i 2 progetti preferiti tra i tanti presentati:
Elezioni provinciali 2014: Stefano Costa presidente - 13 Ottobre 2014 - 15:40
Riportiamo l'esito delle elezioni provinciali di secondo livello tenutesi lo scorso 12 ottobre.
Elezioni dei Consigli di Quartiere - 3 Ottobre 2014 - 09:08
IL SINDACO RENDE NOTO i candidati che partecipano alla elezione dei CONSIGLI di QUARTIERE del Comune di Omegna che sono indette per sabato 25 ottobre 2014.
Procedure elezioni di secondo grado province riformate - 2 Settembre 2014 - 11:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato che dà notizia dell'avvio - con il decreto del presidente della provincia per l'indizione dei comizi elettorali - delle procedure per le elezioni di secondo grado dell'ente riformato.
Zacchera: sbagliato perdere Zanetta - 20 Agosto 2014 - 10:23
Riportiamo dalla newsletter "Il Punto", dell'ex sindaco Marco Zacchera, alcune considerazioni critiche alle recenti decisioni dell'Amministrazione Marchionini, sul cambio del segretario comunale.
Aree vaste montane: Nobili soddisfatto - 8 Agosto 2014 - 14:01
Riceviamo e pubblichiamo un comunicato del Presidente Nobili sull'emendamento votato all'interno della legge di riforma costituzionale che ribadisce le prerogative di possibilità di autonomia amministrativa per le aree vaste montane e di confine. Con alcune modifiche in merito alle elezioni di 'passaggio' da province ad enti di secondo livello.
Nobili ha illustrato ai Sindaci modalità elezione provincia di secondo livello - 4 Luglio 2014 - 19:36
Nel pomeriggio odierno il Presidente Massimo Nobili ha promosso un incontro rivolto ai 77 sindaci del VCO per illustrare modalità e scadenze dell’elezione con cui si attuerà – in applicazione della legge Delrio – il passaggio della Provincia ad ente di secondo livello.
seggi - nei commenti
Primarie PD gli eletti del VCO - 18 Maggio 2017 - 10:35
Re: Re: Tornando al tema del post
Ciao robi ti rispondo come feci tempo al Sig./Sig.ra privataemail. Questa è la semplicistica generalizzazione che fate basandovi sui pochissimi casi di migranti elettori (sempre ammesso siano veri, ancora tutto da appurare) riscontrati ad Ercolano e in poche sezioni a Napoli a cui si riferiscono i video di fanpage, rispetto al tutto il resto d'Italia (50 migranti presunti elettori irregolari di Renzi ad Ercolano - a Napoli non so, 100? - contro oltre 1.250.000 elettori regolari). Se irregolarità ci sono state allora le si vadano a contestare ai singoli presidenti e scrutatori di quei specifici seggi senza per questo fare di un'erba tutto un fascio criminalizzando il lavoro volontario di migliaia di iscritti presenti ai seggi, ed è questo che il PD ammette e denuncia.
Primarie PD gli eletti del VCO - 5 Maggio 2017 - 09:32
Italiani e stranieri
Ciao Cesare, come ho già sottolineato prima potevano votare italiani e stranieri (sia della UE residenti in Italia sia non UE in possesso di permesso di soggiorno), gli altri no per cui le eventuali irregolarità sono da attribuire ai singoli volontari (VOLONTARI) componenti dei seggi; idem nel caso dei presunti voti ripetuti, in questo caso poi chiaramente non esistevano le liste degli elettori non iscritti al PD (che hanno rappresentato la maggior parte degli elettori votanti) ne poteva essere apposto alcun timbro sulle tessere elettorali ma solo verificare che l'elettore fosse nel seggio corretto. Ma questo non toglie la sostanza: libere e democratiche elezioni e non facili imposizioni. Lo facciano anche gli altri partiti poi al limite potremo stare qui giornate intere a disquisire su chi l'ha fatto meglio, fino ad allora sono le chiacchere di chi non fa mai nulla se non limitarsi a criticare.
Primarie PD gli eletti del VCO - 4 Maggio 2017 - 20:22
Re: Generalizzare per denigrare
Ciao Claudio Ramoni I casi isolati ed in buona fede sono ben altro, qui una serie di altre fake news? O forse sono troppo spesso i tesseramenti e le primarie del pd un fake ? http://www.ilgiornale.it/news/politica/puglia-immigrati-coda-avere-tessera-pd-1370530.html http://mobile.ilsole24ore.com/solemobile/main/art/notizie/2017-03-03/pd-si-allarga-scandalo-tessere-false-063832.shtml?uuid=AExGG8g Potrei continuare ancora per molto ma mi ferma su questa ultima chicca, sempre che queste argomentazioni non siano considerate mancanza di educazione civica digitale od incapacità ad un analisi critica, come diceva qualcuno....ma mi faccia il piacere !!!! I cittadini italiani all’estero potranno votare in 2 modi, recandosi ai seggi nella propria città di residenza oppure online. Come racconta il portale Fanpage, questa novità del voto telematico è stata comunicata solo qualche giorno fa e ha scatenato le accese polemiche di tutti i residenti all’estero. Il voto telematico ha fatto parlare di sè, anche e soprattutto vista l’eccessiva quota richiesta per utilizzarlo, ovvero un minimo di 4 euro. I soldi dovranno essere versati via Paypal e inviati al Pd, non ci stanno i simpatizzanti che si chiedono il perchè di questo innalzamento utilizzando i mezzi informatici. Il comitato per Orlando ha dichiarato «Il voto online è illeggittimo, non si possono gestire questi dati telematicamente, anche visto la poca trasparenza delle scorse primarie, nascerebbero solo polemiche» - See more at: http://www.occhiodisalerno.it/politica/primarie-pd-scandalo-votazioni-4-euro-votare-online/#sthash.CgjlOyVB.dpuf
Primarie PD gli eletti del VCO - 4 Maggio 2017 - 17:23
Generalizzare per denigrare
Il problema Sig privataemail (ce l'ha un nome? Il mio lo sa) è la puerile generalizzazione che fate basandovi sui pochissimi casi di migranti elettori (sempre ammesso siano veri, ancora tutto da appurare) riscontrati unicamente ad Ercolanoe a cui si riferiscono i video di fanpage, rispetto al tutto il resto d'Italia. Se irregolarità ci sono state allora le si vada a contestare ai singoli presidenti e scrutatori di quei specifici seggi senza per questo fare di un'erba tutto un fascio: 50 migranti presunti elettori irregolari di Renzi contro oltre 1.250.000 elettori regolari. In merito poi al video della elettrice non ancora residente a Napoli ma che ha potuto comunque votare in 4 seggi sappia che presidenti e scrutatori erano tutti volontari, anche dell'ultima ora, per cui potrebbero aver anche commesso alcuni errori i interpretazione del regolamente pur essendo stati adeguatamente istruiti in merito alle operazioni di voto. Consentire a diversi milioni di italiani di poter esercitate il proprio diritto democratico di voto anche se non iscritti al PD per l'elezione del segretario nazionale con il solo e unico supporto di volontari può comportare, come da lei stesso ammesso, qualche errore o buona fede, 4 per la precisione.
Primarie PD gli eletti del VCO - 4 Maggio 2017 - 10:18
Re: Fake news (bufala)
Ciao Claudio Ramoni Sì mi pare possibile che ci siano state irregolarità. E' lo stesso PD a confermarlo con seggi chiusi per irregolarità e primari esponenti a denunciare le irregolarità.
Referendum: incontro per il SI - 27 Ottobre 2016 - 17:39
O forse è per il NO
Voto no perché per cambiare l’Italia dobbiamo attuare la Costituzione, non modificarla. Voto no perché la modifica della Costituzione non è una priorità del popolo italiano. Voto no perché non voglio che ci governi un partito di minoranza, come accadrebbe se andassero in porto riforma elettorale e modifica della Costituzione. Voto no perché la nuova Costituzione rafforza la cessione di sovranità all'Unione Europea. Voto no perché un parlamento eletto con una legge elettorale incostituzionale non può riformare la Costituzione. Voto no perché attraverso un senato eletto dai partiti attraverso i consigli regionali passeranno le ratifiche delle decisioni imposte dalla Ue. Voto no perché un Senato non eletto dal popolo potrà modificare la Costituzione. Voto no perché legge elettorale e deforma costituzionale sono da respingere in blocco. Il no fa fuori anche l'Italicum, pensato solo per la Camera. Voto no perché il loro progetto complessivo prevede che tutti i senatori e la maggioranza dei deputati siano nominati dai partiti. Voto no perché questa riforma non affronta i nostri veri problemi. Voto no perché per risparmiare potevano prima di tutto ridursi lo stipendio. Voto no perché non deve essere il governo a cambiare la Costituzione. Voto no perché la deforma mi toglie il diritto di eleggere direttamente il Senato. Voto no perché il governo Renzi è sostenuto da una maggioranza non eletta dai cittadini e da partiti che si sono presentati alle elezioni come avversari. Voto no perché è una deforma che divide il popolo. Voto no perché niente genera più instabilità che abituare il popolo a una Costituzione di parte, nelle mani di chi ha un numero in più in parlamento. Voto no perché se vinceranno loro, temo che poi daranno una nuova aggiustata alla Costituzione con i numeri della sola maggioranza. Voto no perché nessuno alle elezioni ha dato il mandato a Napolitano e Renzi di cambiare la Costituzione. Voto no perché un solo partito potrà condizionare la nomina dei giudici della corte costituzionale e dei membri del csm, allungando le mani sulle autorità di garanzia. Voto no perché la sovranità appartiene al popolo e questa deforma ce ne toglie un altro pezzo. Voto no perché nel programma del Pd non c'era questa modifica della Costituzione. Voto no perché il referendum costituzionale non prevede il quorum. Chi non sta al loro gioco deve andare a votare e votare no. Voto no perché in questo parlamento siedono 260 voltagabbana, molti dei quali hanno cambiato prima il loro partito e poi la nostra Costituzione. Voto no perché il risultato di Italicum e deforma sarà soltanto la concentrazione del potere nelle mani del governo. Voto no perché il risultato di Italicum e deforma sarà la concentrazione del potere di governo nelle mani del capo del partito di minoranza vincente. Il partito che potrà avere il 54 per cento dei seggi alla camera anche solo con il 25 per cento dei voti del corpo elettorale. Voto no perché legge elettorale e deforma costituzionale sono due parti di un unico disegno di potere che prevede la gestione di modiche quantità di popolo. Voto no perché è una tragica illusione pensare di governare il paese in un contesto di grave crisi economica con il consenso di una minoranza del popolo. Voto no perché non riesco a dire sì a uno come Verdini! Voto no perché a suggerirmi il si sono le banche di affari e le agenzie di rating. Voto no perché non è tecnicamente vero, come dicono, che il nuovo senato sarà rappresentativo delle autonomie locali sul modello tedesco. Voto no perché un senato rappresentativo delle autonomie locali non dovrebbe eleggere due giudici della corte costituzionale. Voto no perché aumentano da 50 mila 150 mila le firme necessarie per le proposte di legge di iniziativa popolare. Voto no perché non è vero che questa è l’ultima occasione per cambiare l’Italia. Voto no perché la riforma è piena di errori e contraddizioni. Che c''entrano cinque senatori di nomina presidenziale in
Torna lo sconto benzina nei territori di confine - 5 Giugno 2016 - 18:37
La causa.....
Certo, ma non riesco a sostituirmi alla stragrande maggioranza di pisquani che votano nei seggi elettorali, convinti che quel voto risolva tutto. Popolo di pecoroni, o meglio, come dice Vittorio S., capre, capre, capre, capre !!!! E dicendo questo, senza volere, offendo le capre.....
Atti vandalici a Premeno - 29 Febbraio 2016 - 23:58
Re: Re: per Andrea
Andrè ricordi molto male. il Pd prese il 25,4 (secondo partito DIETRO il M5S),e poco più del 29 la coalizione con Sel ecc. la maggioranza dei seggi la ottenne grazie alla legge elettorale poi dichiarata incostituzionale. quindi dire che la sovranità popolare sia stata esercitata pienamente è perlomeno un po' forzato.
Il PAES di Verbania approvato dalla Commissione Europea - 3 Febbraio 2016 - 11:14
lo hanno detto
Giovedì sera al Centro d’ Incontro S.Anna c’è stata una Assemblea Informativa organizzata dal quartiere Pallanza-S’Anna sul progetto dell’esternalizzazione del forno crematorio, l’amministrazione comunale, per voce dell’Assessore Forni, ha dimostrato tutta la sua pochezza. Di fronte ad una cinquantina di persone (pochi ma ben informati) ha dribblato alle domande poste dai cittadini per poi dover ammettere le criticità di questa operazione. “Con la nuova linea le cremazioni aumenteranno?” Si, questa è la risposta, o meglio “dipenderà dalla capacità dell’impianto”, tradotto, se l’impianto potrà, con una linea come avviene a Domodossola, cremare più di 2500 salme, lo faranno, basterà cambiare le autorizzazioni. “Le tariffe aumenteranno?” Si, o meglio, per i cittadini Verbanesi potrebbero restare invariate salvo il sovrapprezzo dell’iva che oggi non si paga essendo comunale , mentre mediamente per i non residenti le tariffe aumenteranno notevolmente, se il privato vuole far quadrare i suoi bilanci. “Il comune a fronte dell’aumento dei fumi emessi guadagnerà di più?” No, anzi, per i primi anni il guadagno sarà prossimo allo zero per favorire l’investimento.Se prima erano dubbi, ora sono certezze. Sono già state superate le mille firme, il referendum si farà, ma ogni firma ha un peso, il peso di dire basta, state regalando i soldi pubblici, ovvero i mancati guadagni! Ultimo appunto, l’Assessore che si occupa di partecipazione, di rapporto con i quartieri, colui che dovrebbe ascoltare i cittadini ha affermato “…e poi bisogna vedere come dieci persone possano fermare un procedimento…”. Questa è l’idea di democrazia e partecipazione di questa amministrazione: voglio, comando e posso. Undici persone si sono attivate per mettere a posto un ingiustizia, ad oggi più di mille persone hanno firmato per sostenere la loro causa e Lei Assessore sostiene che più di mille persone non contino nulla? Infine, ma non certo per importanza, sottolineiamo e abbracciamo la proposta del comitato: accorpare questo referendum con quello confermativo per la riforma del Senato, probabilmente in autunno. In questo modo non ci saranno spese aggiuntive per i seggi e le persone che dovranno lavorarci. Quindi non fatevi abbindolare dalla minaccia che uno strumento di democrazia costerà alle tasche dei cittadini: il modo per farlo risparmiando c’è! Ci vuole solo lungimiranza, senso di responsabilità e la volontà, da parte di questa amministrazione, di volerlo fare… e su questo abbiamo forti dubbi.
M5S su incontro per il forno crematorio - 22 Gennaio 2016 - 23:01
Chiarimento
In merito alla parte conclusiva del comunicato " Infine, ma non certo per importanza, sottolineiamo e abbracciamo la proposta del comitato: accorpare questo referendum con quello confermativo per la riforma del Senato, probabilmente in autunno. In questo modo non ci saranno spese aggiuntive per i seggi e le persone che dovranno lavorarci. Quindi non fatevi abbindolare dalla minaccia che uno strumento di democrazia costerà alle tasche dei cittadini: il modo per farlo risparmiando c'è! Ci vuole solo lungimiranza, senso di responsabilità e la volontà, da parte di questa amministrazione, di volerlo fare... e su questo abbiamo forti dubbi", se, come si ventila, il referendum confermativo per la riforma del Senato dovesse tenersi ad ottobre 2016, potrebbe spiegarmi il M5S in merito alla tempistica cosa recita l'art. 55 dello Statuto Comunale, in particolare i commi 2 e 4: Art. 55 Adempimenti necessari conseguenti all'ammissibilità del referendum 1. Entro sessanta giorni dalla notifica della delibera del “Comitato dei Garanti”, i soggetti interessati devono presentare - per ogni quesito - la richiesta corredata della firma autenticata ai sensi della legge, di mille residenti che abbiano compiuto i diciotto anni al momento della sottoscrizione. 2. Sulla regolarità della documentazione prodotta decide, entro trenta giorni dalla presentazione, il “Comitato dei Garanti”. 3. Entro novanta giorni dalla decisione del “Comitato dei Garanti” sull’ammissibilità, il Consiglio Comunale può recepire in atto formale la proposta dei promotori, facendo decadere la proposta referendaria. 4. Il referendum ha luogo nei tempi e nei modi previsti dall'apposito Regolamento, comunque non oltre novanta giorni dalla pronuncia dei Garanti di cui al precedente comma 2 e non può aver luogo in concomitanza con altre operazioni di voto, a meno che non riguardino un referendum nazionale.
Carabinieri denunce e un arresto - 21 Dicembre 2014 - 10:13
mi intrometto
solo per ricordare che finora di concreto non c'è nulla. anche sul lavoro,il fantomatico jobs act è un contenitore vuoto che andrà riempito l'anno prossimo (auguri,li voglio vedere). solo proclami,annunci,deleghe. l'unica cosa urgente era una legge seria anticorruzione,che poteva essere (vista l'urgenza) un decreto legge subito effettivo,ma che si sono ben guardati dal fare,limitandosi a un blandissimo disegno di legge che dovrà fare il suo interminabile iter parlamentare (auguri ancora). e,giusto per la precisione,ricordo che Renzi non ha mai preso un singolo voto per stare dov'è,e che sta governando con il PD di Bersani (inteso come i voti e relativi seggi presi dal PD di Bersani).
Elezioni Comunali 2014 - Sindaco di Verbania - Dati definitivi: è ballottaggio - 30 Maggio 2014 - 11:52
Bacchi Mellini ed altri criticoni
Caro Bacchi Mellini, Imbarazzante è che quasi metà dei cittadini di Verbania non siano andati a scegliere il proprio Sindaco, incomprensibile è il fatto che avremo al governo della città le stesse persone che l'hanno governata negli ultimi 20 anni perché, per quanto io stimi Silvia Marchionini, lei come tutti dovrà sottostare alle indicazioni di chi l'ha sostenuta. Imbarazzante è il fatto che le attività commerciali stiano morendo nonostante le immense potenzialità della nostra zona, imbarazzante è il fatto che si realizzino ancora opere faraoniche che avranno un impatto irrisorio sull'economia della città, imbarazzate è che per fare politica occorrano soldi ed imbarazzante è che la gente voti ancora sulla base della propaganda, Imbarazzante è che le persone non sappiano ancora come si vota e che ai seggi si vedano parecchi voti annullati per errori e non per volontà di annullare, imbarazzante è che si prendano per il culo gli sconfitti e ci si prostri al cospetto dei vincitori. Per concludere, il risultato della mia lista è in linea con quello di tutte le liste elettorali di orientamento liberale presentate in Italia, io non sono imbarazzato, so di avere dato il massimo delle mie possibilità e imbarazzante è criticare senza aver fatto nulla.
Elezioni Comunali 2014 - Sindaco di Verbania - Dati definitivi: è ballottaggio - 27 Maggio 2014 - 10:04
Tenere testa
Tenere testa non è una questione di numeri, ma di argomenti! Ci vuole ben altro per distruggere completamente una donna, e non una qualunque, ma Mirella Cristina. Candidata con un certo ritardo, ha surclassato personaggi che si sono vantanti durante la loro campagna elettorale di aver lavorato al loro programma per dieci mesi e più, personaggi che fuori dai seggi già parlavano dei soliti inciuci per governare. Ma vogliamo davvero andare avanti come gli altri 64 anni??? Sveglia Verbania!!!
Elezioni Comunali 2014 - Sindaco di Verbania - 7 sezioni su 30 - 26 Maggio 2014 - 21:44
Blocco
E' tantissimo tempo che il sito del Ministero dell'Interno è fermo ai 7 seggi scrutinati. Perche questo blocco?
Comitato Carlo Bava Sindaco rompe con il PD - 22 Dicembre 2013 - 20:58
gli interessi dei politicanti
Quando si passa dalle parole ai fatti ecco che la nostra piccola casta di politicanti dimostrano 1)di non volere il limite del doppio mandato per paura di perdere la poltrona 2)di decidere dopo le elezioni chi saranno gli amici che potranno fare gli assessori 3) dei possibili conflitti di interesse poi è bene che l'elettore non si interessi. Evidentemente il PD vuole continuare a perdere e non capisce che il mondo è cambiato e che nelle ultime elezioni i votanti sono scesi al 50% degli aventi diritto e molti di coloro che si sono recati ai seggi hanno preferito liste di protesta
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti