Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

spiagge verbania

Inserisci quello che vuoi cercare
spiagge verbania - nei post
verbania: No ad innalzamento livelli lago Maggiore - 22 Ottobre 2018 - 08:01
La deliberazione del Comune di verbania, capofila della Gestione Associata dei comuni, contro l’innalzamento del livello del Lago, è stata consegnata all'Ing. Tabellini rappresentante dell’Autorità al tavolo tecnico presso Regione Lombardia lo scorso 16 ottobre 2018.
PD torna su bando periferie - 18 Settembre 2018 - 14:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Partito Democratico VCO, riguardante il Bando periferie e la posizione dei 5 stelle di verbania.
M5S su Bando periferie - 11 Settembre 2018 - 08:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Movimento Cinque Stelle verbania, riguardante il Bando periferie e le polemiche per i probabili tagli ai fondi previsti.
Con Silvia per verbania, Bando periferie: una vergogna - 9 Settembre 2018 - 07:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del gruppo Con Silvia per verbania, riguardante il Bando periferie e il rischio di cancellazione dei fondi destinati a verbania.
Bando periferie, Pd VCO: si rispettino gli accordi - 8 Settembre 2018 - 08:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato Partito Democratico VCO, riguardante il Bando Periferie e gli 8 milioni a rischio per verbania.
Bando periferie a rischio, Marchionini scrive ai parlamentari VCO - 6 Settembre 2018 - 18:42
Riportiamo la lettera inviata oggi dal sindaco di verbania Silvia Marchionini ai parlamentari del territorio, per chiedere loro un intervento in Parlamento affinché l'attuale Governo non blocchi le opere già finanziate dal Bando Periferie 2017.
PD, Bando periferie: "No allo scippo" - 9 Agosto 2018 - 17:32
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Partito Democratico del VCO, riguardante i fondi del Bando periferie.
Interpellanza accesso disabili lungolago Pallanza - 15 Luglio 2018 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, il testo dell'Interpellanza presentata dal Consigliere Comunale Lucio Scarpinato, riguardante l'accesso ai disabili al nuovo lungolago di Pallanza.
In gita 'sostenibile' a Cannero Riviera - 11 Aprile 2018 - 15:03
Prende avvio anche quest’anno a Cannero Riviera il progetto “Il Borgo Sostenibile”, organizzato dalla Coop. Vaina di verbania in collaborazione con il Comune di Cannero Riviera, rivolto agli Istituti Comprensivi Scolastici delle Province di verbania, Novara e Varese, interessati ad approfondire le tematiche ambientali legate al territorio.
M5S su pista ciclabile Suna - Fondotoce - 19 Marzo 2018 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Movimento Cinque Stelle verbania, riguardante il progetto della pista ciclabile Suna - Fondotoce.
Relazione in merito al bilancio di previsione 2018 - 19 Gennaio 2018 - 11:04
Riportiamo la relazione presentata dal sindaco Silvia Marchionini, in merito al bilancio di previsione 2018, approvato dal Consiglio Comunale di verbania nella serata di ieri, 18 gennaio 2018.
Marchionini da Gentiloni per i fondi bando Periferie - 14 Dicembre 2017 - 09:16
Lunedì 18 dicembre a Palazzo Chigi il sindaco di verbania Silvia Marchionini, alla presenza del Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, firmerà la convenzione per il bando Periferie. Oltre 8 milioni per verbania.
La Giunta approva lo schema di bilancio per il 2018 - 7 Dicembre 2017 - 09:16
L'Amministrazione Comunale di verbania ha approvato martedì, con una riunione di Giunta, lo schema di bilancio preventivo per il 2018. Di seguito la nota ufficiale.
Bando Periferie: si entra nella fase operativa - 29 Novembre 2017 - 18:17
Con l’approvazione della Convenzione tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Comune di verbania, avvenuta per la Città di verbania oggi attraverso una delibera di Giunta, entra nella fase operativa il percorso per la realizzazione delle opere collegate al Bando Periferie, che porteranno oltre otto milioni di euro di investimenti in città.
Bando Periferie: Il Governo firma il Cipe - 16 Ottobre 2017 - 18:11
Bando Periferie: il presidente del Consiglio Gentiloni ha firmato la delibera Cipe che consegna gli ultimi 800 milioni ai Comuni, tra cui gli 8 per verbania. Di seguito la nota dell'Amministrazione Comunale.
“PuliAMO verbania - 2 Ottobre 2017 - 15:03
Partito il progetto di pubblica utilità “PuliAMO verbania”. Due squadre già al lavoro sul lungo lago di Suna e Pallanza.
FDI AN: annunci e progettualità - 4 Agosto 2017 - 07:02
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di FDI AN VB, che lamenta un'Amministrazione di annunci e nessuna progettualità.
"I livelli del lago Maggiore vanno monitorati" - 4 Luglio 2017 - 19:36
"I livelli del lago Maggiore vanno monitorati per evitare il rischio delle “bombe d’acqua”. Vanno contemperate tutte le esigenze, a monte e a valle". Inizia così la missiva dei Comuni della sponda piemontese del Lago, verbania, Stresa, Cannobio, Oggebbio, Ghiffa, Baveno, Meina, Lesa, Belgirate, Arona, Dormelletto e Castelletto.
“Bando periferie”: si entra nella fase operativa - 1 Luglio 2017 - 14:36
Con la recente pubblicazione sulla «Gazzetta Ufficiale» (del 27 giugno) del decreto del Governo Gentiloni, e dopo la recente delibera del Cipe, entra nella fase operativa, con l’avvio dell’istruttoria sui progetti e la loro successiva cantierizzazione, il bando delle periferie che ha previsto 2 miliardi e 100 milioni di euro stanziati dal Governo Renzi nel 2016 ai capoluoghi di provincia per finanziare interventi sulle periferie dei vari centri italiani.
Divieto di balneazione revocato - 13 Maggio 2017 - 09:16
Revocato il divieto di balneazione sulle spiagge Lido Colonia Solare Suna, Rigoletto e Villa Taranto.
spiagge verbania - nei commenti
Con Silvia per Verbania, Bando periferie: una vergogna - 10 Settembre 2018 - 04:04
Bando periferie - siamo onesti
spiagge, piste ciclabili e Movicentro, forse solo l'ultimo potrebbe essere pertinente in un piano di rilancio delle periferie, ma i primi due proprio no. verbania, e più in generale il VCO, ha delle periferie che hanno realmente bisogno di rilancio basti pensare a Renco (per VB) o alla zona industriale di Gravellona Toce (per il VCO). Siamo onesti, i progetti di verbania sono il classico furtarello, così come è stato l'abbattimento della Arena, costruita con fondi europei, e poco dopo, considerata area degradata e bisognosa di altri investimenti europei. I fondi per il Movicentro c'erano (altrimenti l'opera non sarebbe mai partita), dove sono finiti? La provincia pagava l'azienda (poi fallita) senza controllare lo stato dei lavori?? nvece di piangere perché mamma Roma non ci manda la mancietta per riparare alle male gestioni locali gli amministratori locali studino le carte e chiariscano una volta per tutte dove sono andati a finire i fondi per il Movicentro. Il resto sono piagnistei sinceramente imbarazzanti.
Spiaggia di Suna e divieti - 26 Giugno 2018 - 14:48
Re: Re: Re: ...non perdiamo il sentiero....
Ciao annes, viaggio parecchio e sono fermamente in disaccordo con molte cose che lei ha scritto ma ha esposto nella sua risposta una questione giusta e sacrosanta. Come afferma lei a verbania mancano spiagge degne di questo nome. Le spiagge sono una delle principali fonti di attrazione per il turismo lacustre e questo a verbania non è stato mai compreso mostrando notevole ottusità per quanto concerne le politiche turistiche.. Per questo obiettivo importante sto con lei
Spiaggia di Suna e divieti - 26 Giugno 2018 - 11:29
Re: Re: ...non perdiamo il sentiero....
Egr. sig. Giovanni, non sono inesattezze, sono constatazioni circa il nostro tessuto urbano. Le politiche sul turismo non si fanno concedendo di poter fare ciò che si vuole, quando si vuole. Perché è di questo che stiamo parlando. Ci fosse stata più lungimiranza da parte di chi ci ha amministrato (qui a verbania) in questi ultimi 73 anni probabilmente non ci troveremmo nell'attuale situazione. Avremmo ancora la ferrovia per Premeno, Omegna e il Mottarone, avremmo ancora un bellissimo teatro in centro e soprattutto avremmo un'organizzazione urbanistica tale da poter contemperare la presenza sia della movida che della tranquillità. Lei pensa che ad IBIZA sia solo chiasso e movida? Si vada a fare un giretto e si accorgerà che convivono in zone separate sai la movida che la tranquillità. E' questione di visione......di progetto. Che certamente qui manca! Non si tratta di NON VOLER organizzare mai nulla ma di conciliare due realtà opposte e quindi si impone un compromesso che, in buon stile italiano, lascia scontenti entrambe i contendenti. Vi sembra normale che il locale più frequentato e rumoroso della città abbia inquilini che sopra ci abitano (e c'erano prima loro) oppure che una città lacustre come la nostra abbia solamente una spiaggetta ridicola dove spesso non si trova nemmeno il posto dove posare un telo o una spiaggia alla foce di un fiume dove il bagnasciuga e lungo 10 metri (ridicolo). C'è più sabbia a Unchio (parco giochi) che sulle spiagge di Intra e Pallanza messe assieme. Ridicolo. Circa ciò che succede all'estero le confermo ciò che ho scritto.....in Francia, Germania, Austria, Svizzera, Polonia Danimarca, Slovenia e Croazia è certamente così. In spagna e grecia certamente no ma hanno PROGETTATO in maniera tale da poter gestire in maniera idonea le situazioni critiche. Un esempio? Sopra e intorno alle attività rumorose notturne ci sono solo uffici e negozi così da non generare contrasti con chi, alle 02 della mattina, vorrebbe dormire. Alegar
Comitato SI fusione Cossogno Verbania: rinunciare a 30mln di €? - 4 Maggio 2018 - 11:59
Tanto rumore per nulla
Ciao privataemail, tante parole per non dire nulla e convincere nessuno! La presunzione di essere il custode della sola e unica buona pratica politica porta a questo. Diversamente le nostre parole nel 2014 hanno convinto la maggior parte dei cittadini verbanesi dell'inutilità, anzi del danno, cagionato alla città di continuare ad accollarsi i costi del forno crematorio e della bontà dell'esternalizzazione (ah, per inciso dal 2014 gli introiti sono diminuiti e le spese aumentate a causa dell'anzianità della linea che si è guastata obbligando l'amministrazione ad effettuare una variante di bilancio per poter mettere mano al portafoglio (se non ricordo male più di 50.000€ solo lo scorso anno) per consentire le riparazioni e e le continue manutenzioni per mantenere le emissioni di una struttura obsoleta nei termini di legge). E sono certo che si convinceranno anche dell'estrema importanza di andare a votare e votare SI alla fusione di Cossogno, indipendentemente dai colori politici e delle fazioni, ma per un semplicissimo ragionamento di convenienza economica che si rivelerà utile per tutti: con i voli pindarici non si asfaltano le strade, non si riparano le scuole, non si costruiscono gli ospedali, non si abbassano le rette degli asili nido, non si finiscono stazioni, non si creano ciclopedonali, non si riqualificano spiagge, non si abbassano le tassazioni comunali (quest'anno ridotta ancora una volta la TARI e mantenuta invariata l'IMU), con i contributi statali (Bando Periferie) e gli incentivi statali (fusione tra comuni) invece SI. Ma non c'è più sordo di chi non vuole ascoltare. Torno quindi a ripeterle, caro signore di cui non conosco nome e faccia ma che si permette di scagliare dall'alto della sua tastiera improperi di incoerenza e falsità, un piano di fattibilità e una visione d'insieme del territorio finalizzati alla fusione tra comuni nel nostro territorio ci sono dal 1999, anno in cui Giacomo Ramoni, ex sindaco di verbania ed ex sindaco di Cossogno, comprese, dall'alto della sua enorme esperienza di politico e amministratore che ha lavorato per 50 anni per il benessere della gente nel territorio del VCO, comprese l'importanza della collaborazione tra Comuni dal punto di vista della compartecipazione della gestione dei servizi primari, tanto che fu fautore nel 2000 dell'immediato affidamento del sistema idrico integrato di Cossogno alla SPV (Servizi Pubblici Verbanesi); altri servizi furono poi avviati di concerto con verbania dagli amministratori che vennero dopo di lui, come l'affidamento del servizio di accalappiamento dei cani al Canile Municipale di verbania, e così via. Per concludere stia sereno e si rassegni, come ha fatto il suo movimento, all'evidenza dei fatti messi sul piatto circa la convenienza di arrivare alla fusione tra comuni, anche perchè sappia che se non si farà ora tra qualche anno verrà certamente imposta da qualche futuro governo e senza nemmeno fornire più alcun incentivo, questo è poco ma sicuro.
Soccorso Nautico: VVF VCO soddisfatti dopo incontro - 18 Luglio 2017 - 15:44
x furlan
... mi spiace ma chi è fuori luogo è lei!!! si rilegga l'oggetto dell'articolo!!! "Situazione SOCCORSO NAUTICO Vigili del Fuoco verbania: chiarimenti".... e non il suo "AL CONTROLLO E ALLA VIGILANZA DEI BAGNANTI SULLE spiagge".... è il suo commento che è fuori luogo... totalmente.... Buona giornata
Nuovo Porto Turistico: il progetto - 14 Febbraio 2017 - 13:25
Re: priorità
Ciao livio, VERISSIMO! hai puntato il dito su un aparte degradata e abbandonata di verbania situata paradossalmente proprio in un punto ad alto valore turistico. Quelle spiagge del parco Cavallotti sono oscene. Al mattino peraltro sono piene di giovani che consumano alcool o il loro materiale da fumare. Tutto davanti a una delle più belle passeggiate d'Italia.
Nuovo Porto Turistico: il progetto - 13 Febbraio 2017 - 19:33
Re: Re: porto
Ciao Giovanni%. Le spiagge ci sono vanno sistemate. E sembra lo saranno. Se si vogliono attrarre turisti bisogna spaziare e far trovare a chi un porto, a chi le ciclabili, a chi le spiagge ecc ecc. L importante e' capire che verbania deve vivere e puntare sul turismo. Ciao
Nuovo Porto Turistico: il progetto - 13 Febbraio 2017 - 09:18
sperem!
vorrei da verbanese che sia la volta "bbona"giusto per mettere la mia verbania all'altezza che si merita il porto nuovo, il parcheggio "che respira" la nuova piazza Flli,. Bandiera,magari in futuro la circonvallazione, nuove spiagge la ex Restellini sistemata (fa pena come è ridotta) Villa Simonetta ricuperata sperem!
Con Silvia per Verbania su Bando Periferie - 15 Gennaio 2017 - 09:09
Risolvere i problemi senza spreco di risorse
Risulta ben chiaro a tutti, gruppi di maggioranza, gruppi di opposizione, cittadinii di destra di sinistra ecc ecc che il completamento del Movicentro, la pista ciclabile Suna-Fondotoce e la sistemazione delle spiagge cittadine siano un punto centrale dei bisogni della Città. Si vuole banalizzare opponendo visioni di "politica concreta" a "tavoli di lavoro" C'è però un errore grosso grosso, sta politica concreta viene fatta con progetti costosissimi che non risolvono completamente i problemi, a volte ne creano di nuovi e soprattutto generano impegni finanziari pesanti per la Città e il suo futuro. Di questi giorni, per esempio la presentazione del Progetto Nuova Piazza Fondotoce : tanti soldi per un progetto che propone un campo giochi a bordo strada e diminuisce i già pochi posteggi. i "tavoli di lavoro" servirebbero per mettere insieme teste pensanti di maggioranza, opposizione e cittadini competenti e far uscire buone idee per il futuro di verbania. E risparmiare soldi, cioè risolvere criticità spendendo meno. Giordano Andrea FERRARI - Socialista a verbania Consigliere Comunale - Gruppo Misto
Porto Palatucci? tranquilli, paga il cittadino! - 10 Novembre 2016 - 18:32
Re: Il Responsabile?
Ciao cesare Dal sito del M5S 14 luglio 2014: abbiamo discusso in consiglio comunale una mozione per l’accertamento delle responsabilità dopo il disastro che ha visto il collasso del porto Palatucci, un atto dovuto sia per il costo dell’opera, circa 5 milioni di euro, sia per l’ambiguità dell’Ordinanza che avrebbe dovuto garantire lo sgombero del porto, sia per le numerose richieste di risarcimento danni, che come intuibile, tenderanno a batter cassa sull’ente. Siamo stati criticati, da chi con lo slogan del “ FARE”, non vuole perdere tempo. Purtroppo, le nostre perplessità non sono motivate da propaganda politica, ma da responsabilità rispetto ai cittadini che rappresentiamo. Infatti stanno piovendo richieste di risarcimento danni a raffica, quelle da noi visionate superano i 700.000€ e dalla data del disastro l’assicurazione relativa alla responsabilità civile del comune di verbania è aumentata drasticamente. Il Sindaco in una sua nota ha giudicato la nostra utile attività di controllori come “solite polemiche pelose”, ma volente o nolente dovrà continuare a fare i conti con il nostro lavoro, perché come appena illustrato sopra, ogni argomento prima di ogni polemica è stato portato in consiglio, e la maggioranza ha sempre votato contro. http://www.verbania5stelle.it/2015/01/spiagge-cani-e-porti-un-trio-impossibile/
Tartari su uscita da maggioranza di Ferrari - 15 Ottobre 2016 - 16:41
di quale base Socialista ?
“Chi si candida nelle istituzioni pubbliche, deve certo tenere conto delle proprie idee di uomo libero, ma deve anche saper svolgere un ruolo di vera rappresentanza e congiunzione continua con la realtà cittadina”. Chi voglio posso e devo rappresentare, oltre alle mie idee socialiste, in Consiglio Comunale a verbania ? Dove il mio voto conta 1 su 32 come quello di tutti. Bene, lo dico, anche a Tartari Marco che, commentando il mio passaggio all’ opposizione, si è dichiarato convinto che io sia lontano dalla mia base socialista. Voglio rappresentare quella verbania che : è contraria alla vendita delle case popolari, è contraria alla privatizzazione del forno crematorio, è contraria alla costosissima gestione del CEM, è contraria alla politica dei grandi posteggi in cemento armato, è contraria alla gestione insufficiente delle manutenzioni di strade e patrimonio comunale, è contraria ai mancati interventi sulle spiagge, è contraria alla privatizzazione di Conser VCO, è contrariata dalla mancanza di un progetto amministrativo fondato sui giovani e sul lavoro giovanile, è sconcertata dalla mancanza di un progetto di città. Marco, Marco, Non te ne sei ancora accorto, ma sono migliaia ! Loro voglio rappresentare. A loro voglio dare Voce. Grazie. Giordano Andrea FERRARI Consigliere Comunale Città di verbania.
San Vito 2016 - 21 Agosto 2016 - 13:29
Re: gravi assenze
Nessuno ha posto come esempio verbania, per carità! Invece di creare spiagge e eventi ci siamo in fognari con questo teatro che già si palesa come unutile una machina divora fondi. Tra 5 anni al massimo ci sarà una visita de Gabibo presso la struttura abbandonata. Gli esempi sono Cannero, Cannobio, Locarno ecc
Annegato nel lago Maggiore - 19 Luglio 2016 - 07:07
prevenzione balneare
Notizie come questa lasciano sempre un amaro in bocca, il perchè? è semplice, l'assenza di informazione: innanzitutto non viene detto/pubblicizzato che alla foce di torrenti e fiumi non si può fare attività balneare perchè è pericoloso (infatti è vietato). Non viene poi detto che: è sconsigliato gettarsi in acque fredde quando si sta esposti per troppo tempo al sole, quando si è accaldati e/o affaticati, perchè si rischia uno shock termico; lo stesso vale se si assumono bevande ghiacciate o si è fatto un pasto abbondante, si deve necessariamente rispettare un margine di tempo che va dalle 2 ore alle 3 ore e mezza, questo affinchè si completi la digestione; vale anche per chi non mangia nulla, è sconsigliato fare attività natatoria a stomaco vuoto. Basterebbe preparare per tutte le spiagge libere, (per quelle a ridosso di torrenti e fiumi mettere i divieti), un breve vademecum salvavita di poche righe (possibilmente in più lingue), come quello che ho dettato qui sopra, sicuramente i risultati, sotto il profilo preventivo, daranno i loro frutti, se non altro le morti per annegamento tenderanno a diminuire. Una cosa che invece ho sempre fatto fatica a capire è quella legata a tutte quelle realtà "di soccorso" che intervengono in questo specifico genere di soccorsi (che nel 90% dei casi nulla ci azzeccano), perchè tendono più a far emergere la loro presenza che essere efficaci nella sostanza. In ultima battuta un consiglio agli amministratori comunali di verbania prima che si trovino qualche annegato sulla coscienza: togliete la balneazione a ridosso delle foci (come ad esempio nella zona dell'Arena) e mettete dei cartelli informativi multilingue sulle spiagge libere senza sorveglianza con precise indicazioni; mettete poi sulle spiagge attrezzate del personale di salvataggio in regola coi brevetti (non come è successo 2 anni fa che il bagnino di salvataggio del Lido di Suna aveva il brevetto scaduto da 8 anni), ed aumentate questa presenza per più ore al giorno, non come accade sempre al Lido di Suna, dove il servizio di salvataggio è garantito solo dalle 14.30 alle 17.30.
Spiagge: deocoro e pulizia - 8 Luglio 2016 - 23:12
Re: Povera verbania!!
Caro info, visto che dall'anonimato ti permetti di darmi dell'idiota (dico idiozie=>sono un idiota), ti faccio notare che io non ho paragonato Suna a Nizza!!! Ho semplicemente detto che, al di la di tutto, un po' più di controllo da parte delle forze dell'ordine, opportunamente attrezzate ed addestrate, non sarebbe male. In Francia, ma anche in Spagna e in alcune regioni Italiane, questo è la norma. La foto della Police Municipale di Nizza era solo un esempio di come devono essere attrezzati gli agenti per un servizio di questo tipo. Frequento, purtroppo non molto assiduamente, la Costa Azzurrra e le zone limitrofe dal 1989, credo che in poche altre spiagge mi sono sentito così tranquillo e protetto, mi chiedo quando le hai frequentate tu per provare un senso diametralmente opposto! Sei libero di portare avanti le tue battaglie personali come meglio credi, ma i problemi si risolvono in modo sistemico, anche con la presenza di forze dell'ordine, che magari oltre a limitare il gioco della palla, fa si che le auto rallentino e chi le guida non stia perennemente con un telefonino in mano! Poi mi sono un po' perso sulla tua elucubrazione suil divertimento, la politica e certi individui, ma scusa, l'idiota sono io! Saluti Maurilio
Estate? spiagge, regole e convivenza - 9 Giugno 2016 - 14:00
Per marusca
La verità è proprio quella che dici tu cara Marusca. La gente ha finito di lamentarsi non perché condivide: le bestemie, il troppo rumore, lo sporco, gli escrementi di animali, i divieti non rispettati; bensì perché non crede che le istituzioni possano fare qualcosa. Si sono arresi alla realtà dei prepotenti. A verbania c sono due spiagge (forse tre). Tutte piccole e affollate frequentate sia adolescenti (rimba) che bambini con genitori e nonni. Il divario generazionale è più che evidente e la miscela è esplosiva. Se da un lato c'è chi vuole tranquillità, dall'altro si vuole movimento e magari anche musica. Ma questo non significa carta bianca alla maleducazione e alla prepotenza. Forse bisognerebbe far si che si crei un'alternativa con una struttura maggiormente indicata per le necessità degli adolescenti e così si possa creare, a Suna, uno spazio più idoneo per famiglie e bimbi più piccoli. Se ci fosse stata lungimiranza, da parte del comune, forse la spiaggia del CEM avrebbe potuto essere il posto giusto per gli esuberanti (e maleducati) giovinastri. Ma, ahimè, siamo sempre in ritardo. La Circoscrizione e i cartelli?.......ci si occupi innanzi tutto di quel cartello circolare bordato di rosso su sfondo bianco con all'interno scritto......30.....visto che la via Troubezkoy dalle 18/19 diventa una pista di formula uno.
Estate? spiagge, regole e convivenza - 8 Giugno 2016 - 16:09
spiagge
verbania NON C'E'!!!
Ferrari: la spiaggia dell'Arena? - 21 Aprile 2016 - 12:57
Grandissimo
Ottimo consigliere Ferrari. Le stringo la mano e le offro virtualmente un caffè. È quindi consapevole dell'importanza delle spiagge con duplice valenza: 1) valenza sociale con destinatari le famiglie e i cittadini che non possono andare altrove; 2) valenza strategica per il turismo. Vedare Cannero e Cannobio. Il bello del vivere a verbania vuol dire vivere a pieno del suo lago e le spiagge sono importanti. Sono felice che lei è entrato in consiglio. verbania ha bisogno di persone come lei.
Interpellanza progetti d'intervento spiagge cittadine - 28 Marzo 2016 - 12:06
spiagge : Gioielli Trascurati
Sono veri e propri gioielli le spiagge di verbania. Trascurate ma comunque belle. Io credo sia importante che si sia deciso di dedicare delle risorse alla cura, miglioramento e fruibilità delle stesse. Positiva l'attenzione del Consigliere Scarpinato che credo saprà cogliere, se vi saranno, scelte oculate di valorizzazione. Il Tutto ove possibile tenendo conto, come auspicato della fruibilità anche per persone con qualche difficoltà. Giordano Andrea Ferrari - Socialista a verbania.
Sei di Verbania se .... - 5 Settembre 2015 - 16:30
Amarcord Suna
Ho dei bellissimi ricordi di Suna avendo vissuto i miei primi otto anni e mezzo di vita,ed esattamente dal settembre 1948 al febbraio del 1957.I miei primi ricordi sono quelli dell'asilo infantile : Suor Luisa, suor Maria e la superiora di cui non ricordo il nome.Di suor Maria ricordo la sua dolcezza e comprensione nonostante io ed altri miei compagni fossimo un po' troppo vivaci ,ma soprattutto il suo viso molto carino e materno che ci rassicurava.Abitando in via dei Partigiani , allora molto frequentata,non c'era da annoiarsi. Molti erano i bambini coi quali giocavo:Adriano,Renato,Pierangelo,Flavio e Nives che mi graffiava regolarmente in quanto sosteneva che le facessi un po' di dispetti. La zona del Monterosso andando verso Cavandone era una delle nostre mete preferite per giocare e se devo dire la verità utilizzando a volte fionde e archi costruiti con i telai di vecchi ombrelli,col rischio di farsi seriamente male.Poi c'erano i ragazzi più grandi di noi che cercavamo di imitare osservandoli nei loro comportamenti non sempre positivi. C'era Ettore un amico di mio fratello Cesare,un ragazzo di 17 o 18 anni che era un po' turbolento ma buono d'animo; Roberto che gli piaceva fare i dispetti a Don Rino col beneplacito di mio fratello e col vizietto di tracannare un po' di vino;Giuliano che si divertiva ad usare i famosi sandolini abbandonati dall'esercito americano sulle spiagge di Suna, che erano delle piccole imbarcazioni che assomigliavano vagamente alle nostre canoe jole ; poi c'era Pollini un fanatico della pesca in quanto proveniva da famiglia di pescatori famosa in tutta Suna che portava mio fratello in barca. Altri personaggi a volte caratteristici che ricordo: Remigio,un uomo già abbastanza anziano e sordomuto che abitava di fronte a casa mia e che viveva in un locale di una vecchia casa fatiscente,come tante altre case di quel tempo, assieme alle sue capre.Vivacchiava vendendo un po' di frutta e verdura e qualche bottiglia di vino ed ogni tanto chiedeva a mio padre se la guerra fosse finita in quanto non potendo socializzare molto ed essendo analfabeta viveva in un mondo tutto suo.Poi c'era Mentina,una signora di mezza età che gridava spesso,ma forse era il suo modo di esprimersi, nervosa e bizzarra che ogni tanto veniva ricoverata a Novara al centro neuro psichiatrico.Ricordo anche Mazzola un commerciante di generi alimentari che aveva un figlio col quale ogni tanto giocavo;Lomazzi un capomastro edile ,un uomo sempre indaffarato padre di tre figli;Benvegnù un commerciante di frutta e verdura col figlio Claudio,morti entrambi in un incidente stradale negli anni settanta;il Dott.Garzoli con la sua vecchia balilla che rigava regolarmente contro il muro quando imboccava la via in cui abitavo.C'era poi Elena una ragazzotta robusta col viso bianco e rosso che abitava in via Brofferio che tuttti i giorni andava a riempire due secchi d'acqua in una delle fontane di via Partigiani;Giannina di origine veneta che andò a farsi suora che era ancora ragazza; Il postino con il viso sempre allegro e paonazzo; il farmacista che con la sua aria seriosa mi metteva soggezione e Adriana che commerciava in maglie di lana e cotone che diventò anni dopo suocera di Alberto ,un mio carissimo amico che abitava nei pressi del cimitero di Suna e che suo padre faceva il carrettiere in tutta verbania, un mestiere allora abbastanza diffuso.Non posso poi dimenticare il famoso colonnello Galli ,un ufficiale in pensione di circa 75-80 anni,un vero e proprio signore che faceva il galante con tutte le donne del paese.Termino ricordando le mie prime maestre delle scuole elementari che sono: Flora Ciambellini allora molto giovane e carina della quale forse mi ero per così dire innamorato e la maestra di 2° elementare Maria Farina che ebbi sino in terza in quanto poi mi traserii a Pallanza con la famiglia.
Marchionini risponde a Cristina sulla Guardia Costiera - 16 Agosto 2015 - 14:50
Prevenzione e salvataggio
Senza entrare in polemica, ne col signor Sindaco ne con l'avv. Mirella Cristina, ne con chiunque abbia espresso personali commenti; mi sento però di spendere alcune importanti considerazioni, visto che sono uno dei 5 Coordinatori Nazionali del Settore Protezione Civile della F.I.N. (Federazione Italiana Nuoto). All'inizio di questa stagione estiva ho telefonato alla segreteria del Sindaco di verbania e ad altri analoghi uffici di amministratori di Comuni lacustri (cosa che ho rinnovato anche alla fine di luglio), proponendo loro un servizio di sorveglianza costiera da parte di assistenti bagnanti volontari brevettati F.I.N. afferenti al Coordinamento di Volontariato di Protezione Civile della Provincia del V.C.O., il tutto al solo costo vivo delle spese che si aggirerebbe complessivamente a circa €. 6.000 - 7.000 a stagione; cifra ben lontana da quello che fino ad ora i Comuni e la Regione hanno versato, sia per l'una che per l'altra amministrazione dello Stato (Guardia Costiera e Vigili del Fuoco) - "un appunto per chi non è a conoscenza di questa specifica materia: la figura dell'assistente bagnanti è l'unica figura professionale riconosciuta da tutti i Ministeri per svolgere questa specifica attività, questo vale anche per tutto il personale dello Stato che viene imbarcato, devono possedere questo tipo di brevetto. Quindi, mi chiedo, come mai, in questo caso il Sindaco di verbania, non ha preso in considerazione questa offerta, atta a garantire un ottimo servizio di prevenzione e sicurezza per le nostre spiagge e coste, tra l'altro molto economico ma di alta professionalità, oltre all'offerta di consulenza GRATUITA per pianificare il tutto. E' da quasi 30 anni che mi dedico all'ottimizzazione dei servizi di prevenzione e soccorso in acqua per i nostri laghi (Maggiore, Orta e Mergozzo): nel 1987 fondando la squadra nautica di salvamento di verbania e dal 1989 dando vita al vademecum di prevenzione multilingue (112 pagine), ancor oggi unico in Europa, denominato ESTATE SICURA - VIVERE I LAGHI, realizzato gratuitamente per tutte le strutture ricettivo-turistiche rivierasche (lidi, campeggi, alberghi e cantieri nautici). Non penso ci sia da aggiungere altro!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti