Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

centro eventi il maggiore

Inserisci quello che vuoi cercare
centro eventi il maggiore - nei post

Baveno eventi e manifestazioni dal 12 al 28 aprile - 11 Aprile 2024 - 12:05

eventi a Baveno e dintorni al 12 al 28 aprile 2024.

Trio Italiano d'archi a il maggiore - 6 Aprile 2024 - 17:04

centro eventiil maggiore”, domenica 07 aprile 2024 ore 16,00, concerto del TRIO ITALIANO d’ ARCHI.

Buon compleanno Verbania - 3 Aprile 2024 - 08:01

Ottantacinquesimo anniversario: 4 aprile 1939, 4 Aprile 2024.

Luca Sofri e Francesco Costa a Verbania - 16 Febbraio 2024 - 11:04

I giornali, spiegati bene! La rassegna stampa del Post con Luca Sofri e Francesco Costa sabato 17 febbraio alle 11.00 al maggiore a Verbania.

Tutti gli eventi del Carnevale 2024 a Verbania - 1 Febbraio 2024 - 15:03

I Pacian, con la giubiascia l'8 febbraio al maggiore con il discorso del Console alla grande sfilata della domenica. E poi le iniziative del Gruppo difesa tradizioni Piazza Vila, del Cominciato Cima di Intra, Oratorio Don Bosco e il Carnevale Sunese.

Beach For Babies: parco giochi inclusivo - 25 Gennaio 2024 - 18:06

Martedì sera si è svolto presso il locale O’Connors di Verbania il B4B WINTER PARTY 2024, per festeggiare il progetto approvato del parco giochi inclusivo a Verbania.

Baveno eventi e manifestazioni dal 20 gennaio al 3 febbraio - 20 Gennaio 2024 - 08:01

eventi a Baveno e dintorni dal 20 gennaio al 3 febbraio 2024.

Rassegna teatrale "Voci" - 18 Gennaio 2024 - 12:05

La Associazione Pro Cannero Riviera propone dal 19 gennaio al 4 febbraio la seconda edizione della Rassegna teatrale invernale intercomunale VOCI a favore quest’anno del centro ANTIVIOLENZA DEL VCO grazie al sostegno delle Amministrazioni comunali di Cannero Riviera, Cannobio, Oggebbio e Trarego Viggiona.

"Spose • le nozze del secolo" - 17 Gennaio 2024 - 15:03

In scena sul palco del centro eventi il maggiore di Verbania (sala teatrale) giovedì 18 gennaio alle ore 21 lo spettacolo Spose • le nozze del secolo con Marianella Bargilli e Silvia Siravo.

Baveno eventi e manifestazioni dal 5 al 20 gennaio - 5 Gennaio 2024 - 12:05

eventi a Baveno e dintorni dal 5 al 20 gennaio 2024.

Anno record per l’Automobile Club VCO - 29 Dicembre 2023 - 16:06

Grandi risultati per numero iscrizioni e licenziati ACI Sport, soci ACI e iniziative di educazione stradale. di seguito riportiamo una nota con la soddisfazione del Presidente Peppe Zagami.

Concerto di Natale Fanfara Bersaglieri Valdossola - 22 Dicembre 2023 - 12:05

Sabato 23 dicembre ore 21:00 al centro eventi il maggiore, l'Amministrazione Comunale di Verbania organizza un Concerto di Natale per l'ospedale Castelli. Suonerà la Fanfara dei Bersaglieri Valdossola. Prenotazione obbligatoria

"BIS! 2 laghi 2 palchi" 2024 - 18 Dicembre 2023 - 10:03

Presentata la seconda edizione della rassegna teatrale che si svolgerà a Baveno e Gozzano a partire dal 19 gennaio.

100 bus al Mercatino di Natale di Santa Maria maggiore - 14 Dicembre 2023 - 14:09

Mercatino di Natale di Santa Maria maggiore: oltre 100 bus (anche da Francia e Germania) e decine di migliaia di visitatori da tutta Italia.

Verbania Futura e FdI su piazza Garibaldi - 14 Dicembre 2023 - 08:01

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato congiunto del gruppo civico Verbania Futura e di Fratelli d’Italia relativo alla richiesta di riapertura al traffico di Piazza Garibaldi a Pallanza e ai lavori in corso a Intra.

"Chopin La Stanza accanto" - 25 Novembre 2023 - 16:06

Domenica 26 novembre, alle ore 16.00, presso centro eventiil maggiore”, "Chopin La Stanza accanto".

XVIII Mostra della camelia invernale - 24 Novembre 2023 - 08:01

Novembre in fiore a Verbania. 25 e 26 novembre XVIII Mostra della camelia invernale a Villa Giulia.

"Vigezzina: in viaggio verso il futuro" - 23 Novembre 2023 - 18:06

Dopo un anno di celebrazioni ed eventi, il 24 e 25 novembre la Ferrovia Vigezzina-Centovalli festeggia ufficialmente il suo primo secolo di vita (l'inaugurazione della linea ferroviaria avvenne proprio il 25 novembre 1923) con due importanti appuntamenti.

Assemblea Pubblica Unione Industriale VCO - 16 Novembre 2023 - 15:03

Venerdì 17 novembre 2023, al centro eventiil maggiore” di Verbania, si terrà l’Assemblea Pubblica di Unione Industriale del VCO, momento di incontro e dialogo al quale parteciperanno personalità di spicco del mondo politico ed economico.

Verbania Musica: al via la stagione 23/24 - 11 Novembre 2023 - 10:03

Primo appuntamento della Stagione concertistica 2023/2024 di Verbania Musica, in programma domenica 12 novembre alle ore 16.00 nel foyer del centro eventi il maggiore.
centro eventi il maggiore - nei commenti

Una Verbania Possibile su relazione CEM - 5 Aprile 2019 - 12:40

Re: Re: La frase sembra chiara
La tristezza è non cogliere l’opportunità di sviluppo culturale che questo Teatro sta dando al territorio. Ma partiamo dalla notizia: curioso come quasi tutti i giornali online pubblichino il comunicato stampa di una forza politica senza invece citare la conferenza stessa. Si trova l’articolo qui: http://www.ossolanews.it/verbano-news/una-stagione-entusiasmante-per-il-maggiore-che-si-propone-sempre-di-piu-come-punto-di-riferimento-per-verbania-8436.html OssolaNews?? Vabbè. La conferenza stampa ha esposto l’andamento della stagione culturale al maggiore ed i risultati sembrano essere buoni, se non ottimi alla luce delle criticità che sono emerse, dell’avversione che questa opera si porta dietro nella cittadinanza e del fatto che siamo in una fase di start-up. Non posso che sottolineare le parole della Presidente Nobile: “i numeri di utilizzo di questo centro sono in continua crescita tra convegni, presentazioni, teatro, teatro scuola; “il maggiore” è un punto di riferimento, e insieme a tutto il cda cerchiamo di rispondere alle esigente della città, perché “il maggiore” appartiene alla città tutta”. Abbiamo eventi di ogni genere, vogliamo per caso ricordare che nel foyer ci hanno fatto un incontro di boxe? Quella multifunzionalità è da mettere in atto, non è lontano dalle necessità del territorio. Sarebbe stato lontana una sala teatrale da 1000posti, quello sì che non avrebbe avuto senso. E’ assolutamente calata nelle esigenze della ns provincia e va portato avanti con determinazione lo sviluppo del CEM in ogni sua potenzialità. Sposo infine il commento di Robi: dove trova scritto Renato che nelle conferenza è stato detto qualcosa di diverso? Ed invece di fare i conti della serva, non ritiene Brignone un successo aver coperto i costi degli spettacoli con i biglietti in una realtà come la nostra disabituata da decenni ad acquistare cultura in loco? Tra l’altro, solo il fantomatico studio di gestione di zaccheriana memoria mandava a pareggio la struttura e peraltro nemmeno nei primi anni, salvo poi prevedere che la tassa di soggiorno, prevista proprio in quegli anni, sarebbe stata dedicata a coprire i costi della struttura. Tornando ai conti, facile aver sborsato extra costi in fase iniziale considerando la grana CPI e tutto l’equipaggiamento iniziale del teatro (o Renato crede che lo regalino!). Sarà comunque facile dover continuare a sborsare soldi per coprire i costi perché pochissime realtà come questa stanno in piedi da sole (stia tranquilla la lettrice Marta, nessun privato prenderà le redini del giochino se non con quote di minoranza): l’investimento in cultura non è una perdita finanziaria? Anche perché poi il risultato che ci ritroviamo sono i leoni da tastiera su facebook che “vomitano” improperi solo perché il gusto architettonico non sposa quello proprio. Si spera nelle prossime generazioni che cresceranno avendo un luogo dove si crea cultura: la nostra, di generazione, ormai è persa. “Crescere cittadini migliori e consapevoli e per rendere accessibile a tutti la cultura, come bene universale e primario”. Ho avuto l’occasione di ascoltare, in differita, la discussione sulle conclusioni dell’inchiesta sul CEM: a parte la volontà di alcuni di metterla in politica quando la stessa ha responsabilità di indirizzo e non certo tecnica, viene fuori che “qualche” controllore - dopo aver ignorato che il CEM avesse delle coperture a forma di sasso (lo sapevano anche…i sassi, ma non i VdF!) sta facendo il prezioso e dopo essersi bevuto le coperture (ndr: pare che nei documenti predisposti non fossero incluse..un minimo di proattività però ci vorrebbe nelle nostre istituzioni) ora contesta anche le vetrate: mi domando, si aspettava per caso una colata di cemento al posto delle finestre? La normativa antincendio lascia ampio spazio all’interpretazione (lo dice un tecnico ascoltato dalla commissione, non il sottoscritto anche se vagamente la conosce): bisognerebbe mettersi un limite, altrimenti anche la perfezione diventa perfettib

Zacchera su referendum Lombardia - 24 Agosto 2018 - 00:39

Finalmente un analisi decente
 Direttore responsabile:  Riccardo Marchina OdG.103353 / 2004 HOME PAGE STAMPA CHIUDI  Isola dei Pescatori, Stresa Verbano-Cusio-Ossola: pro, contro ed effetti del passaggio in Lombardia di NICOLA DECORATO pubblicato il 18/08/2018 Quanto guadagnerebbe la provincia del VCO se i cittadini decidessero, il 21 ottobre, di trasferirsi in Lombardia? La doppia analisi, quella dei costi-benefici e quella (più importante) del paragone tra le due regioni coinvolte, dei pro e dei contro del trasferimento del VCO in Lombardia passa in larga parte dalla comparazione degli stanziamenti indirizzati da un lato dal Piemonte al VCO, e dall’altro dalla Lombardia alla provincia di Sondrio, esclusivamente montana e di confine, come quella di Verbania.  Tra le principali motivazioni addotte dal comitato Diamoci un taglio, promotore del referendum per il passaggio oltreticino della provincia, vi è l’apparente negazione dei 18 milioni di canoni idrici da parte della Regione Piemonte. Fondi che, invece, i cugini lombardi riconoscono alla provincia di Sondrio. In realtà la situazione che verrebbe a delinearsi è parecchio più complessa di quanto si voglia far credere. A partire proprio dalla questione relativa ai canoni idrici. I CANONI IDRICI – Nel 2018, per la prima volta, è stata inserita tra le voci spese del bilancio regionale l’attribuzione dei canoni idrici al VCO. Non nella loro totalità (circa 3 milioni sul totale richiesto), ma il caso rappresenta comunque un unicum nella storia della politica economica regionale. Scelta resa possibile dal pareggio di bilancio ottenuto dalla giunta nel 2017. il mancato versamento dei canoni fino ad oggi è da attribuire ai debiti accumulati dalle precedenti amministrazioni, Bresso e Cota in primo luogo, cha hanno reso necessaria una difficile politica di ripianamento del debito, comunque portata a termine, nell’ottica del rispetto dei vincoli di bilancio richiesto alle regioni. FONDI COMPLESSIVI E SPESA PUBBLICA– Ma, a dispetto di dati parziali e circostanziali, occorre tenere a mente la portata complessiva degli investimenti pubblici dirottati, dalle regioni Piemonte e Lombardia, alle rispettive province montane.Fondi che, nel caso piemontese, superano i corrispettivi lombardi. A partire da quelli dedicati alle infrastrutture stradali: per la ristrutturazione della statale 34, il Piemonte ha investito circa 25 milioni di euro, a fronte dei 4,2 destinati da Milano alla statale 38 passante per Sondrio. Mentre, per quanto concerne l'assistenza ai trasporti, i disabili piemontesi godono di accesso completamente gratuito su treni e pullman regionali, agevolazioni non presenti in Lombardia. Per quanto riguarda il trasporto su rotaia, in Lombardi, differentemente che in Piemonte, le tratte locali vedono la compartecipazione al servizio di Trenitalia e Trenord: purtroppo, però, rilevamenti di giugno 2018 indicano come inaffidabile ben il 76% delle linee ferroviarie lombarde, sulla base proprio degli standard stabiliti nelle condizioni generali di trasporto di Trenord. Su38 linee, ben 29 sono state bocciate.  Anche per quanto concerne l’ambito culturale, Torino destina alla "provincia azzurra" somme più ingenti di quanto fatto da Milano verso Sondrio. E un caso interessante è rappresentato dal Teatro maggiore. L’obiettivo dichiarato è quello di fare della struttura un polo culturale di rilevanza regionale, capace di attrarre visitatori (e investimenti) non solo dal VCO, ma anche dalle vicine province piemontesi (Novara e Vercelli), Lombarde (Varese), e lo svizzero Canton Ticino. In quest’ottica rientra il protocollo d’intesa firmato dalla Regione con il Comune di Novara a dicembre 2016. Per le sole attività in cartello nel 2018, il Piemonte ha investito 250.000 euro nellaFondazione centro eventi il maggiore. Politica differente, quella seguita dalla Lombardia, che destina ai centri culturali periferici della Regione meno del Piemonte, impegnandosi a concentrare sforzi e risorse ai poli culturali milanesi.  Altro caso

Una Verbania Possibile: Se è questo il dialogo? - 23 Aprile 2016 - 23:35

Re: che coraggio
Scusa Renato, ma sei mai passato dalla zona del San Francesco, o da via alle Fabbriche, nei momenti in cui ci sono tornei o partite? Pensa se in contemporanea ci sarà pure qualche spettacolo o eventi al maggiore Secondo me, "idiozia pura" è stata autorizzare prima la sistemazione del centro sportivo San Francesco e poi costruire il maggiore senza prima pensare anche ad una strategia per i parcheggi, qualunque essa sia! E' troppo facile attaccare il parcheggio nell'area ex Padana Gas dicendo che "andare a teatro da piazza mercato sia troppo lunga", non è dare una soluzione, è solo cercare una scusa per attaccare questo progetto (lo dice uno che pensa che la soluzione migliore per il maggiore si di...ABBATTERLO!!!!!!! Forse ci guadagnamo ancora qualche cosa!!). Saluti Maurilio

Pochi a bordo dell'aliscafo - 12 Novembre 2014 - 17:50

Italia e Verbania
L'italia, e la minuscola non è un errore, è governata da schifo, perché dopo 20 anni di CAF abbiamo avuto 20 di egemonia del putxxxxxre di Arcore, diretta quando governava, indiretta perché la sinistra quando ha governato non ha saputo liberarsi da questo fardello. Oggi Renzi non sta facendo quanto ha promesso, ci sono molti motivi, ma anche in questo caso, se la sinistra, militanti compresi, non si fosse arroccata su posizioni pseudoideologiche, Renzi sarebbe al governo dal febbraio 2013, con una maggioranza cospicua. Invece, la sinistra è riuscita a pareggiare le elezioni e dopo un anno di immobilità con il governo Letta, Renzi governa senza maggioranza in un parlamento spaccato in tre, "destra", "sinistra" e Movimento 5 Stelle. Quindi tutto e più difficile e Renzi ha l'alibi, purtroppo lo stesso che ha usato Berlusconi 20 anni fa, di non poter governare... Veniamo a noi, Zacchera, senza accorgermi ho fatto una citazione "storica", non mi sembra che abbia fatto grandi cose, non ne ho viste, anche lui è stato costretto a governare con la Lega, che sul lago ha rappresentanti "pittoreschi", non mi viene nessun'altro aggettivo che si possa mettere in un post. Verrà ricordato solo per il CEM, grande opportunità, ma intanto, solo peri mutui che dovranno essere accesi per modifiche necessarie, vedi parcheggi, e arredi, bloccherà quasi tutti gli altri investimenti sulla città! Non vedo dove sia la grande occasione per la città, considerando che la sala maggiore non è tanto più grande di quella che era la sala dell'ex cinema VIP. Inoltre in provincia esistono già sale convegni praticamente inutilizzate (Palacongressi di Stresa, Fabbrica di Villdossola, Tetro Galletti di Domodossola, Forum di Omegna a cui vanno aggiunti Famiglia Studenti, centro Sant'Anna, Aula MAgna Cobianchi e Sala Convegni di Santa Maria a Verbania)...dov'è l'opportunità? Per tornare al nostro tema, vi pongo un problema da scuola elementare: se invece di costruire il CEM, si fosse offerto il viaggio gratuito, in aliscafo, ai cittadini di Verbania per andare ad assistere a spettacoli ed eventi al Palacongressi di Stresa, a 1000€ a viaggio, quante volte avrei potuto andare a Stresa gratuitamente? Saluti Maurilio

Brignoli e Marchionini dove sono stati in questi quattro anni?! - 13 Novembre 2013 - 19:48

..inoltre
Lamentarsi delle penali è vano quanto lamentarsi nel subito domani dei costi di gestione di un opera tanto bella quanto inutile..e vedremo quando tra pochi mesi urgerá riformare il lavoro in direzione di maggiore mobilitá,desindacalizzazione e tagli di salari quanto interesserá ancora un centro eventi multifunzionale..qualcuno giá me lo vedo a viverci dentro..
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti