Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Eventi

Seconda edizione di "Sconfiniamo"

La prima edizione di ‘Sconfiniamo’ si è svolta fra ottobre e novembre 2018, con grande interesse da parte del pubblico per gli incontri proposti e dedicati ai temi degli spostamenti dei popoli e del dialogo interreligioso.

Verbania
Seconda edizione di "Sconfiniamo"
Visto il successo degli incontri, gli organizzatori propongono ora una seconda edizione, che avrà inizio a Villa Giulia di Verbania lunedì 25 febbraio, dedicato al tema I Balcani: crocevia di migrazioni. La serata vedrà l’insegnante Cinzia Mupo in dialogo con Luca Leone, giornalista e autore di libri sulla questione balcanica, come Bosnia Express e Srebrenica. I giorni della vergogna.

Sabato 16 marzo è in programma l’incontro con Davide Coltri, operatore umanitario specializzato in progetti di istruzione nelle emergenze. Il tema dell’incontro, che avrà inizio alle 17.00, è Dov’è casa mia? La grande esperienza del relatore in molti Paesi stranieri, fra cui Iraq, Sudan, Sierra Leone, Turchia e Siria, permetterà di conoscere da vicino le tante storie che superano i confini - sconfinando, appunto – in cerca di un futuro migliore.

Lunedì 25 marzo l’importante appuntamento con Valentina Furlanetto, giornalista di Radio24 e specializzata negli argomenti dell’immigrazione, curatrice del libro di Alex Zanotelli Prima che gridino le pietre. Manifesto contro il nuovo razzismo (Chiarelettere, 2018). Il libro racconta il razzismo di ieri e soprattutto di oggi, che è diventato strumento per una potente macchina del consenso. Saremo così condotti a scoprire da vicino come vengono quotidianamente distorti e proposti i fatti, ad un pubblico, noi, spesso inconsapevole.

I corridoi umanitari saranno poi al centro dell’incontro con Paolo Naso, lunedì 8 aprile. Paolo Naso è docente di Scienza politica, a lungo direttore del mensile ‘Confronti’ e si occupa del ruolo delle religioni in diversi scenari internazionali: Medio Oriente, Irlanda del Nord, Balcani, Sud Africa e Stati Uniti. Il tema dei corridoi umanitari è fra gli aspetti oggi meno approfonditi, ma capace di dare alcune risposte ai drammatici eventi della cronaca.

Mercoledì 17 aprile in biblioteca sarà proposto il film di Jonas Carpignano Mediterranea, la storia di Ajiva, una ragazza che lascia il Burkina Faso e approda sulle coste siciliane a seguito di un lungo viaggio nel deserto, dopo essere stata vittima di soprusi e violenze. Ma anche giunta in Italia, la storia di Ajiva continua ad avere a che fare con la sopraffazione degli uomini, che la trattano come una schiava nei campi di arance della Calabria. Il film ha ricevuto molti riconoscimenti, fra cui il Premio Lux alla Biennale di Venezia del 2015.

Domenica 5 maggio un altro importante incontro, questa volta con Cristina Cattaneo, professore di Medicina Legale all’Università di Milano e attualmente coinvolta nell’identificazione dei migranti morti in mare, in particolare nei naufragi di Lampedusa del 3 ottobre 2013 e del 18 aprile 2015. Ha di recente pubblicato il libro Naufraghi senza volto: dare un nome alle vittime del mare, pubblicato da Raffaello Cortina Editore.

Il dialogo interreligioso è al centro dell’incontro successivo, sabato 11 maggio alle 18.00, con Adrien Candiard, che ha un passato da politico ed è successivamente entrato nell’ordine domenenicano. Risiede al Cairo e si occupa di Islam e di studi orientali.

Conclude la rassegna l’appuntamento con la filosofa e saggista Francesca Rigotti, che dedicherà l’incontro al tema degli Expats e dei migranti. Gli expat sono le persone che vanno all’estero per lavoro ma parlano solo inglese e non la lingua del luogo. Francesca Rigotti confronta la vita e i diritti di queste persone con quelle dei migranti, notando come le politiche di accoglienza siano molto diverse a seconda dello status del residente all’estero. Sul tema Francesca Rigotti pubblicherà a breve il libro Migranti per caso. Una vita da expat.

La rassegna è resa possibile grazie alla collaborazione di molte organizzazioni diverse: il Comune e la Biblioteca di Verbania, la Libreria Libraccio, L’Associazione Nonsoloaiuto, la Chiesa Evangelica Metodista di Verbania, L’Associazione LetterAltura, EMI edizioni, con il sostegno della Fondazione Comunitaria del VCO.



1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di SINISTRO 1BENE...
SINISTRO
25 Febbraio 2019 - 09:43
 
ci vorrebbero molto più spesso iniziative del genere.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti