Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Stresa : Eventi

Un Paese a Sei Corde/Master 2020 - Agosto

Anche durante il mese di Agosto la rassegna Un Paese a Sei Corde/Master presenta una serie di concerti che spaziano tra i diversi generi musicali e tra i territori.

Stresa
Un Paese a Sei Corde/Master 2020 - Agosto
Sabato 1 Agosto - Stresa - Palazzo dei Congressi, Piazzale Europa 3 - ore 21.00: Carlo Aonzo - Luciano Puppo - Lorenzo Piccone. “Mandolitaly”: il mandolino come non l’avete mai sentito! Un viaggio lungo la tradizione italiana alla riscoperta della colonna sonora del nostro paese. Filo conduttore il mandolino che, nella chiave moderna ed eclettica di Aonzo, con il suo personalissimo stile, rende la rilettura di questo repertorio attuale e sorprendente, creando nuove suggestioni, esaltando l'espressività dello strumento italiano per eccellenza, con inedite armonie in bilico tra passato e presente.
Prenotazione obbligatoria presso Ufficio Turistico Stresa - 0323/30150 info@stresaturismo.it
Posti disponibili max 200

Domenica 2 Agosto - Borgomanero - Cortile di Villa Marazza, Viale Marazza 5 - ore 21.00: Manomanouche (Luca Enipeo, Nunzio Barbieri, Massimo Pitzianti, Pierre Steeve, Jino Touche)
con il contributo di AVIS Borgomanero "La Musica nel Sangue"
Questo progetto è nato nel 2001 dall'incontro di musicisti di differente estrazione con l'intento di far conoscere ad un pubblico più vasto la cultura e la tradizione musicale degli zingari Manouches. Manomanouche è una realtà affermata nel circuito dei Jazz Festival per la qualità della ricerca e per la sensibilità artistica, il cui stile è sempre più personale, ma ancorato alle radici del Gypsy Jazz, fonte della loro ispirazione. Manomanouche propone una musica basata sull’improvvisazione, aperta alle contaminazioni, derivante principalmente dalla fusione i swing, folklore tzigano e melodia italiana. Il repertorio comprende arrangiamenti di brani di Django Reinhardt, alcuni standards e nuove composizioni originali. Il concerto ha un impatto immediato sul pubblico ed è completamente realizzato con strumenti acustici. Tutti i musicisti attualmente partecipano al Tour Europeo di Paolo Conte.
Prenotazione obbligatoria sul sito www.comune.borgomanero.no.it/pagina.aspx?IDpagina=2622&IDarea=115
Posti disponibili max 80

Sabato 8 Agosto - Guardabosone - Piazza della Chiesa S. Agata - ore 21.00: Bruskers Duo (Eugenio Polacchini, Matteo Minozzi). Definiti dalla stampa specializzata come “due figure di primo piano del variegato mondo della chitarra” e “fonte di ispirazione per i chitarristi”, il repertorio del duo è caratterizzato dalla rivisitazione di standard della tradizione jazz, colonne sonore, oltre che dall’esecuzione di brani originali. La scelta di affrontare il repertorio jazzistico è il pretesto per far incontrare su un terreno comune i due artisti, caratterizzati da due diverse anime musicali: classica e moderna. L’attività concertistica dei Bruskers inizia nel 2003 con la partecipazione a festival di artisti di strada, sia in Italia che all’estero.
Posti disponibili max 80

Domenica 9 Agosto - Baveno frazione Feriolo, Sagrato Chiesa S. Carlo Borromeo – Via G. Mazzini – ore 21.00: Paola Selva, Palma Cosa
Paola Selva dopo un lungo background classico, qualche anno fa ha allargato il suo ventaglio musicale abbracciando la chitarra acustica con la quale ha raccolto molto presto lusinghieri consensi. Paola scrive musiche sue e arrangia quelle di altri, spesso girovagando attraverso il mondo della musica popolare nella quale respira suoni, tradizioni e idiomi che poi ripropone in chiave acustica.
Palma Cosa, chitarrista e insegnante di ruolo nelle Scuole Medie Statali ad indirizzo musicale di Taranto, nella sua carriera si è dedicata alla formazioni di diversi gruppi musicali, proponendo, con il suo indistinguibile temperamento, vari repertori che spaziano dal blues al funky, dal jazz alla bossanova al latin-jazz, in giro per tutto il Sud Italia. Attualmente Palma si dedica all'improvvisazione e all'arrangiamento per chitarra sola di brani di musica sudamericana e nuove tecniche d'accompagnamento e a concerti in duo chitarra-voce.
Prenotazione obbligatoria presso Ufficio Turistico Baveno - tel.0323/924632 - info@bavenoturismo.it
Posti disponibili max 80

Giovedì 20 Agosto - Mendrisio - Chiostro dei serviti - ore 20,30 : Davide Sgorlon Contemporary acoustic guitar
L'idea di fondo è di superare il tradizionale concetto di chitarrismo acustico. Nuove tecniche di esecuzione sullo strumento portano nuove idee compositive e sperimentali, ampliando a dismisura le potenzialità timbriche ed espressive di questo strumento. In questo contesto si inserisce Davide Sgorlon la cui attività musicale è fortemente rivolta alla ricerca di un personale sound, dove la world music, il jazz, il blues, la musica minimalista insieme all'uso non convenzionale della chitarra acustica producono sonorità e soluzioni nuove...musica molto adatta ad immagini di luoghi reali e non... i luoghi dell'anima.
Prenotazione obbligatoria via mail info@unpaeseaseicorde.it indicando NOME E COGNOME - DOMICILIO - NUMERO DI TELEFONO
Posti disponibili max 120

Sabato 22 Agosto – Cressa - Cortile del Municipio - Via Jean De Fernex, 13 – ore 21.00: Val Bonetti, Marco Ricci - Acoustic Blues&Jazz Guitarists.
Val Bonetti è un chitarrista le cui composizioni non hanno una collocazione precisa, il sound della root music, le accordature aperte, le tecniche fingerstyle tradizionali e contemporanee, l'improvvisazione di matrice jazzistica e l'uso di armonie moderne e di strutture a volte intricate e infine la contaminazione con qualunque cosa passi per le sue orecchie convivono in modo pacifico e contraddittorio a riflettere la poliedrica personalità di questo musicista.
Posti disponibili max 100

Sabato 29 Agosto - Gattico-Veruno – Frazione Maggiate Superiore - Rione Castello – ore 18.00: AmbosMundos (Matteo Castellan, Giulia Subba, Enrico Degani, Adriano De Micco)
AmbosMundos è un quartetto strumentale (fisarmonica, violino, chitarra acustica, percussioni) nato nel 2019 e diretto da Matteo Castellan che propone, in una scaletta fatta di brani originali e di brani di grandi autori (Astor Piazzolla, Richard Galliano, Enrico Rava tra gli altri), una peculiare sintesi tra world music (o musica popolare) e linguaggio jazz: tra echi di Brasile, Argentina, Francia, Spagna e suggestioni balcaniche si snoda un suggestivo viaggio tra i suoni del mondo.
Posti disponibili max 80

I concerti si svolgono grazie al contributo di: Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Fondazione Cariplo



0 commenti  Aggiungi il tuo



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Stresa
Mandolitaly
Suoni e Mobili a Stresa
Tosca a Stresa Festival
Lilac for people
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti