Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

bilancio comunale

Inserisci quello che vuoi cercare
bilancio comunale - nei post
bilancio Partecipato: si può ancora votare - 17 Giugno 2019 - 12:05
Riproposto per il suo terzo anno, prende il via il bilancio Partecipato 2019, ovvero la possibilità per i cittadini di proporre idee e progetti per la città e vederli realizzati. Le modalità sono le stesse degli anni scorsi con un budget di spesa di 140 mila euro.
Nominata la nuova Giunta Regionale - 15 Giugno 2019 - 18:06
Undici gli assessori, con un’eta media che supera di poco i 40 anni, che insieme a Cirio avranno il compito di guidare il Piemonte.
Al via il bilancio partecipato 2019 - 13 Maggio 2019 - 15:03
Riproposto per il suo terzo anno, prende il via il bilancio Partecipato 2019, ovvero la possibilità per i cittadini di proporre idee e progetti per la città e vederli realizzati. Le modalità sono le stesse degli anni scorsi con un budget di spesa di 140 mila euro
bilancio Partecipato 2019 - 17 Aprile 2019 - 13:01
Riproposto per il suo terzo anno, prende il via il bilancio Partecipato 2019, ovvero la possibilità per i cittadini di proporre idee e progetti per la città e vederli realizzati. Le modalità sono le stesse degli anni scorsi con un budget di spesa di 140 mila euro.
Immovilli su bilancio fine mandato - 24 Marzo 2019 - 09:16
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del consigliere comunale Michael Immovilli, riguardante il bilancio del quinquennio, recentemente pubblicato dall'Amministrazione comunale.
Una Verbania Possibile su bilancio fine mandato - 22 Marzo 2019 - 08:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del gruppo Una Verbania Possibile, riguardante il bilancio di fine mandato dell'Amministrazione comunale.
Di Gregorio candidato sindaco PCI - 3 Marzo 2019 - 11:04
Venerdì sera a Trobaso è stata ufficializzata la Lista del Partito Comunista Italiano alle elezioni comunali a Verbania
Gruppo “Progetto VCO” su consulenze - 5 Febbraio 2019 - 13:01
Provincia. Interrogazione presentata dal Gruppo “Progetto VCO” inerente l’affidamento di incarichi di consulenza e collaborazione esterna. Di seguito la nota completa.
Zanoia risponde a Con Silvia per Verbania - 16 Gennaio 2019 - 08:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato della consigliera comunale, Paola Zanoia, sulle esternazioni della Lista "Con Silvia per Verbania".
Con Silvia per Verbania, minoranze e conflitti - 15 Gennaio 2019 - 11:05
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del gruppo consiliare Con Silvia per Verbania, inerente l'atteggiamento delle minoranze e l'eredità al Canile di Verbania.
ODG "Persone in difficoltà e decreto sicurezza" - 11 Gennaio 2019 - 08:05
Riceviamo e pubblichiamo la proposta di Ordine del Giorno presentata dai consiglieri Comunali Brignone Renato, Zanoia Paola, Vladimiro Di Gregorio, con oggetto "Persone in difficoltà e decreto sicurezza".
Presepi sull'acqua clamoroso successo - 10 Gennaio 2019 - 19:06
Presepi sull'acqua: oltre 25.000 visitatori per l'edizione dei record. La manifestazione organizzata dal Comune di Crodo ha richiamato visitatori provenienti da tutta Italia e dall'estero: Liguria, Trentino, Calabria, Campania e perfino Spagna e Russia.
Minore su bollette energia - 4 Gennaio 2019 - 10:23
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Consigliere comunale, Stefania Minore, riguardante il rimborso dei consumi di energia elettrica del bar del Teatro.
Una Verbania Possibile: bilanci di fine ciclo - 3 Gennaio 2019 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del gruppo Una Verbania Possibile, che continua le valutazioni in merito al ciclo amministrativo che si avvia al termine.
Una Verbania Possibile su bilancio preventivo - 24 Dicembre 2018 - 13:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del gruppo Una Verbania Possibile, riguardante l'approvazione del bilancio preventivo in Consiglio comunale.
Il bilancio di Previsione 2019 - 24 Dicembre 2018 - 10:03
il Consiglio comunale di Verbania ha approvato a maggioranza il bilancio di Previsione 2019
Montani: "al VCO 3,5mln" - 23 Dicembre 2018 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Senatore Enrico Montani (Lega),in cui commenta i fondi destinati a i Comuni e alle Province dalla manovre di bilancio.
De Ambrogi: relazione bilancio di previsione - 23 Dicembre 2018 - 11:34
Riceviamo e pubblichiamo, una nota di relazione bilancio di previsione, da parte della Consigliera comunale PD, Alice De Ambrogi.
Fratelli d'Italia: numero legale e bilancio - 22 Dicembre 2018 - 09:16
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Fratelli d'Italia Verbania, riguardante l'ultimo Consiglio comunale e il numero legale per approvare il bilancio
Forza Italia su numero legale Consiglio comunale - 22 Dicembre 2018 - 07:02
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Gruppo consiliare Forza Italia, riguardante l'ultimo Consiglio comunale e il numero legale.
bilancio comunale - nei commenti
Forza Italia: "Niente bike sharing per Pasqua?" - 21 Aprile 2019 - 12:15
Primo bilancio campagna elettorale comunale
C'è una sfida sostanzialmente giocata da due candidati. C'è il sindaco uscente sorretto dal Pd e liste civiche: Pro: decisionismo e pragmatismo di alcune scelte amministrative. Contro: molti obiettivi controversi come: - progetto dell'ospedale di Ornavasso e manvata difesa dell'ospedale esistente; - progetto del nuo prcheggio di piazza mercato che a conti fatti risulta costoso, diminuisce i posti auto, riduce le aree utili per eventi, problemi nella gestione delle cisterne cittadine. - qualcuno denuncia una mancaza di dialogo con il tessuto economico-sociale cittadino. E' vero ma per onesta bisogna anche dire che quest'ultimo non ha mai mostrato interessi, disponibilità e collaborazione quando è stata interpellata, Candidato del centrodestra. Pro: non lo conosco ma molti ne decandano ottime capacità amministrative. Cannobio per molti è un modello. Contro: la pessima performance amministrativa dimostrata da chi lo appoggia. Personalmente non voterò al primo turno nessuno dei due maggiori candidati. Ma gli altri? Con grande amarezza credo che ci poteva essere un terzo candidato in gioco. Un candidato che poteva nascere da una alleanza delle ottime "Una Verbania Possibile" e "Movimento 5 Stelle" e parte di quel mondo progressista, distaccati del PD che non si riconoscono il trend politico cittadino dell'attuale maggioranza. Hanno deciso di giocare in solitaria. Eppure nei filmanti del consiglio comunale facevano spesso fronte comune ed erano visibilmente d'accordo. Potevate concretizzare un qualcosa di politicamente prezioso. Avete perso un'occasione.
Piccoli Comuni, lettera che annuncia i contributi - 29 Gennaio 2019 - 14:13
Cosa centra?
Cosa centra ora il reddito di cittadinanza che ancora non è entrato in vigore con il buco nel bilancio comunale di Catania creatosi negli scorsi anni, proprio non si capisce. Ma è evidente quanto rode a Sinistro che il governo Lega/M5S stia raccogliendo sempre maggiori consensi tra il popolo: rassegnati, è finita!
De Ambrogi: relazione bilancio di previsione - 24 Dicembre 2018 - 09:44
chi li considera successi, chi no...
Abbiamo sperato fino all’ultimo che il PD verbanese trovasse un pizzico di “amor proprio” ma nulla, Mercoledì 19 Dicembre è passato anche l’ultimo bilancio preventivo di questo sciagurato ciclo amministrativo. Evidentemente alla maggioranza piace il ruolo di comparsa/passacarte a cui questa amministrazione l’ha relegata; Cerchiamo di stilare anche noi un bilancio di questo quinquennio, partendo proprio dal comunicato a firma PD. Verbania ha ufficialmente un Piano urbano del traffico, a nostro avviso esistono tre soluzioni differenti per elaborarlo: Entro il primo biennio del mandato così da poterlo mettere in pratica nel triennio successivo; Entro la fine del mandato, elaborandolo con l’intero Consiglio comunale in modo che gli interventi proposti siano apprezzati da qualsiasi maggioranza governi la città in futuro; A fine mandato, in solitaria da parte di Amministrazione e maggioranza lasciando a chi governerà la città l’onere di utilizzarlo senza che ne condivida gli interventi. Secondo voi quale soluzione sarà stata scelta? Ovviamente quest’ultima. Ciò che ha contraddistinto questa amministrazione è la voglia di apparire, la pagina facebook istituzionale ha perso rapidamente lo scopo di informare i cittadini per diventare una bacheca autocelebrativa, abbiamo perso il conto delle interviste rilasciate riguardanti la nuova farmacia comunale, il market sociale è stato lanciato ciclicamente da inizio mandato e potremmo continuare ancora. Gran parte degli interventi rappresentano più uno spot che un reale progetto d’insieme, abbiamo una colonnina di ricarica elettrica ( ancora non è ben chiaro se sarà destinata a vivere sola o avrà delle sorelle), il primo orto civico al mondo all’ombra, un bilancio partecipato, dapprima senza regolamento poi dotato di uno “flessibile” ( basti pensare all’assessore al bilancio che spiega come “eludere” l’impossibilità di presentare progetti riguardanti eventi). Sul buco nero chiamato teatro abbiamo detto tanto, ricordiamo solo che oggi abbiamo una fondazione, decisione presa ovviamente dalla sola Amministrazione ma che graverà sui governi futuri, e che la commissione d’inchiesta sta facendo emergere parecchie problematiche ( speriamo che il PD voti per prolungare il suo operato). Chiudiamo con quello che sarà il lascito di Marchionini, il progetto di una piazza, voluto solo da lei, che riguarderà solo metà di essa ( come se si decidesse di comprare solo UNA scarpa nuova), che non darà un solo parcheggio in più, costerà circa 7.000.000,00€ di cui 2.500.000,00€ di mutuo e di cui non si ha la certezza di avere i fondi necessari a terminarlo. Purtroppo le storture di questo ciclo amministrativo sono talmente tante che ci riserviamo di pubblicare un secondo comunicato durante le vacanze.
Piazza F.lli Bandiera, FI: "costerà 10 milioni!" - 23 Dicembre 2018 - 11:39
Re: Leggete qui
Ciao Giovanni% se permette cio che conta sono le decisioni prese in Consiglio comunale dai Consiglieri Comunali e la maggioranza, fatta da consiglieri del PD e della Lista Civica CSPV in rappresentanza della maggior parte dei cittadini di Verbania che hanno voluto questo esecutivo, hanno votato compattamente il bilancio e quindi anche il progetto Piazza Fratelli Bandiera. Il resto è fuffa. Cordiali saluti.
Piazza F.lli Bandiera, FI: "costerà 10 milioni!" - 22 Dicembre 2018 - 03:13
Re: Re: Il Gruppo Consiliare di FI e i conti della
Ciao AleB, come hai molto ben calcolato, perché attento, i milioni previsti a spesa per l'opera sono circa 7, quindi non c'è alcun errore nella compilazione del Piano triennale delle Opere Pubbliche. Non siamo intervenuti prima con una risposta scritta qui su questo blog perché avremmo voluto e dovuto farlo in Commissione Finanze e/o in Consiglio comunale rispondendo a questa obienzione sollevata da FI dopo la presentazione da parte dell'Assessore Vallone del bilancio di Previsione e del Piano delle Opere Pubbliche se solo l'avessero effettivamente fatto in quelle sedi istituzionali come correttamente avrebbero dovuto fare ma, come già detto, se ne sono guardati bene, reiterando invece la cosa una seconda volta con un secondo comunicato mediatico identico a quello del 13 dicembre u.s. pubblicato poche ore dopo il termine del Consiglio comunale del 19 dicembre u.s. evidentemente per non poter essere smentiti pubblicamente con una risposta tecnica e redarguiti per il loro modus operandi con una risposta politica. Cordiali saluti.
Forza Italia su Piazza Fratelli Bandiera - 21 Dicembre 2018 - 11:15
Il Gruppo Consiliare di FI e i conti della serva
21 Dicembre 2018 - 03:49 Le cose sono due: o il gruppo consiliare di FI non sa leggere i bilanci oppure li interpreta a suo uso e consumo, delle due l'una. Visto il clima ormai elettorale riteniamo la seconda ma ci viene qualche sospetto anche sulla prima. I costi di un'opera vanno desunti analizzando non il bilancio di Previsione triennale, che come indicato dalla sua denominazione, rappresenta una previsione di entrate e spese (e non un consuntivo triennale), bensì il Piano triennale delle Opere Pubbliche 2019-2021 ed il suo cronoprogramma. In riferimento all'opera di riqualificazione della P.zza F.lli Bandiera qui contestato nei costi si desume chiaramente come la spesa totale contabilizzata nel 2019 PER IL PRIMO LOTTO della piazza sia di 2.720.000€, di cui 2.500.000 da CCDDTT, quindi per MUTUO, e 220.000 da RFF, ristorno frontalieri; per il 2020 nessuna spesa; per il 2021 per il SECONDO LOTTO sia di 4.460.000€ da CR, contributo regionale, preventivato da anni. Il totale di spesa, quindi, per i due lotti e non tre come erroneamente indicato è di 7.380.000€ e non 10.240.000€ come si vuol far credere, di cui 5.140.000 che non si comprende da dove arrivino, se non da un pasticcio molto dilettantistico di somme di più voci indicate nel cronoprogramma. Quindi, il finanziamento della piazza non è totalmente a debito come affermato da FI, ma solo per meno di un terzo dell'opera complessiva e rappresenta l'8% dell'indebitamento complessivo dell'ente, che peraltro in 5 anni è sceso da 38.000.000 a 29.000.000 di euro. Inoltre, per tacere le illazioni di questo e altri gruppi consiliari di minoranza sull'utilizzo incongruo dei ristorni frontalieri, facciamo notare come questi siano da sempre utilizzati per la realizzazione delle Opere Pubbliche, in questo caso per le Opere Stradali (Voce 01, che include altri interventi quali ad es. messa in sicurezza strade, piano del traffico, pubblica illuminazione, ecc) e tutti gli addetti ai lavori questo lo sanno, o almeno dovrebbero. Per cui il loro utilizzo in quest'opera non solo è congruo ma totalmente lecito: affermare il contrario è bassa propaganda elettorale. È quindi deplorevole che il gruppo consiliare di FI si sia basato sul Programma delle Opere triennale invece che sul bilancio di Previsione per presentare le loro rimostranze, peraltro mediaticamente solo alla popolazione piuttosto che ufficialmente ai due organi istituzionali preposti quali la Commissione Finanze e il Consiglio comunale, alla presenza dell'Assessore al bilancio Vallone e dei Consiglieri di maggioranza, dove si è ben guardato da farne cenno, crediamo a questo punto per timore di essere smentiti. Fare mera propaganda elettorale a fini elettorali spacciando numeri falsi è di per sé deplorevole, farlo sbagliando i conti appare oltremodo ridicolo. Per fare politica, financo si stia all'opposizione, bisogna avere un minimo di onestà intellettuale oltre che politica, oltre che saper leggere i bilanci e fare di conto.
Piazza F.lli Bandiera, FI: "costerà 10 milioni!" - 21 Dicembre 2018 - 03:49
Il Gruppo Consiliare di FI e i conti della serva
Le cose sono due: o il gruppo consiliare di FI non sa leggere i bilanci oppure li interpreta a suo uso e consumo, delle due l'una. Visto il clima ormai elettorale riteniamo la seconda ma ci viene qualche sospetto anche sulla prima. I costi di un'opera vanno desunti analizzando non il bilancio di Previsione triennale, che come indicato dalla sua denominazione, rappresenta una previsione di entrate e spese (e non un consuntivo triennale), bensì il Piano triennale delle Opere Pubbliche 2019-2021 ed il suo cronoprogramma. In riferimento all'opera di riqualificazione della P.zza F.lli Bandiera qui contestato nei costi si desume chiaramente come la spesa totale contabilizzata nel 2019 PER IL PRIMO LOTTO della piazza sia di 2.720.000€, di cui 2.500.000 da CCDDTT, quindi per MUTUO, e 220.000 da RFF, ristorno frontalieri; per il 2020 nessuna spesa; per il 2021 per il SECONDO LOTTO sia di 4.460.000€ da CR, contributo regionale, preventivato da anni. Il totale di spesa, quindi, per i due lotti e non tre come erroneamente indicato è di 7.380.000€ e non 10.240.000€ come si vuol far credere, di cui 5.140.000 che non si comprende da dove arrivino, se non da un pasticcio molto dilettantistico di somme di più voci indicate nel cronoprogramma. Quindi, il finanziamento della piazza non è totalmente a debito come affermato da FI, ma solo per meno di un terzo dell'opera complessiva e rappresenta l'8% dell'indebitamento complessivo dell'ente, che peraltro in 5 anni è sceso da 38.000.000 a 29.000.000 di euro. Inoltre, per tacere le illazioni di questo e altri gruppi consiliari di minoranza sull'utilizzo incongruo dei ristorni frontalieri, facciamo notare come questi siano da sempre utilizzati per la realizzazione delle Opere Pubbliche, in questo caso per le Opere Stradali (Voce 01, che include altri interventi quali ad es. messa in sicurezza strade, piano del traffico, pubblica illuminazione, ecc) e tutti gli addetti ai lavori questo lo sanno, o almeno dovrebbero. Per cui il loro utilizzo in quest'opera non solo è congruo ma totalmente lecito: affermare il contrario è bassa propaganda elettorale. È quindi deplorevole che il gruppo consiliare di FI si sia basato sul Programma delle Opere triennale invece che sul bilancio di Previsione per presentare le loro rimostranze, peraltro mediaticamente solo alla popolazione piuttosto che ufficialmente ai due organi istituzionali preposti quali la Commissione Finanze e il Consiglio comunale, alla presenza dell'Assessore al bilancio Vallone e dei Consiglieri di maggioranza, dove si è ben guardato da farne cenno, crediamo a questo punto per timore di essere smentiti. Fare mera propaganda elettorale a fini elettorali spacciando numeri falsi è di per sé deplorevole, farlo sbagliando i conti appare oltremodo ridicolo. Per fare politica, financo si stia all'opposizione, bisogna avere un minimo di onestà intellettuale oltre che politica, oltre che saper leggere i bilanci e fare di conto.
Piazza F.lli Bandiera, FI: "costerà 10 milioni!" - 21 Dicembre 2018 - 03:49
Il Gruppo Consiliare di FI e i conti della serva
Le cose sono due: o il gruppo consiliare di FI non sa leggere i bilanci oppure li interpreta a suo uso e consumo, delle due l'una. Visto il clima ormai elettorale riteniamo la seconda ma ci viene qualche sospetto anche sulla prima. I costi di un'opera vanno desunti analizzando non il bilancio di Previsione triennale, che come indicato dalla sua denominazione, rappresenta una previsione di entrate e spese (e non un consuntivo triennale), bensì il Piano triennale delle Opere Pubbliche 2019-2021 ed il suo cronoprogramma. In riferimento all'opera di riqualificazione della P.zza F.lli Bandiera qui contestato nei costi si desume chiaramente come la spesa totale contabilizzata nel 2019 PER IL PRIMO LOTTO della piazza sia di 2.720.000€, di cui 2.500.000 da CCDDTT, quindi per MUTUO, e 220.000 da RFF, ristorno frontalieri; per il 2020 nessuna spesa; per il 2021 per il SECONDO LOTTO sia di 4.460.000€ da CR, contributo regionale, preventivato da anni. Il totale di spesa, quindi, per i due lotti e non tre come erroneamente indicato è di 7.380.000€ e non 10.240.000€ come si vuol far credere, di cui 5.140.000 che non si comprende da dove arrivino, se non da un pasticcio molto dilettantistico di somme di più voci indicate nel cronoprogramma. Quindi, il finanziamento della piazza non è totalmente a debito come affermato da FI, ma solo per meno di un terzo dell'opera complessiva e rappresenta l'8% dell'indebitamento complessivo dell'ente, che peraltro in 5 anni è sceso da 38.000.000 a 29.000.000 di euro. Inoltre, per tacere le illazioni di questo e altri gruppi consiliari di minoranza sull'utilizzo incongruo dei ristorni frontalieri, facciamo notare come questi siano da sempre utilizzati per la realizzazione delle Opere Pubbliche, in questo caso per le Opere Stradali (Voce 01, che include altri interventi quali ad es. messa in sicurezza strade, piano del traffico, pubblica illuminazione, ecc) e tutti gli addetti ai lavori questo lo sanno, o almeno dovrebbero. Per cui il loro utilizzo in quest'opera non solo è congruo ma totalmente lecito: affermare il contrario è bassa propaganda elettorale. È quindi deplorevole che il gruppo consiliare di FI si sia basato sul Programma delle Opere triennale invece che sul bilancio di Previsione per presentare le loro rimostranze, peraltro mediaticamente solo alla popolazione piuttosto che ufficialmente ai due organi istituzionali preposti quali la Commissione Finanze e il Consiglio comunale, alla presenza dell'Assessore al bilancio Vallone e dei Consiglieri di maggioranza, dove si è ben guardato da farne cenno, crediamo a questo punto per timore di essere smentiti. Fare mera propaganda elettorale a fini elettorali spacciando numeri falsi è di per sé deplorevole, farlo sbagliando i conti appare oltremodo ridicolo. Per fare politica, financo si stia all'opposizione, bisogna avere un minimo di onestà intellettuale oltre che politica, oltre che saper leggere i bilanci e fare di conto.
Comitato SI fusione Cossogno Verbania: rinunciare a 30mln di €? - 2 Maggio 2018 - 17:14
Le ragioni della fusione per incorporazione
Ciao privataemail, nel caso della fusione tra Cossogno e Verbania non è richiesto un piano di fattibilità (che non credo proprio psia fatta a costo zero dalle università, finanche venga commissionato dal M5S) poiché questo studio è già stato fatto sul campo dagli amministratori dei due comuni nel corso dei due ultimi decenni verificandone convenienza e fattibilità. Risulta quindi evidente come i due comuni abbiano maturato un’esperienza tale per procedere consapevolmente verso la fusione, esperienza e consapevolezza che il restante 70% dei comuni evidentemente non aveva. Venendo ai dubbi: - se per aumento della spesa intende quella a carico dei cittadini mi risulta che la sola prevista, per altro solo tra cinque anni, sia l’allineamento dell’addizionale IRPEF a carico dei cossognesi, che credo possa ammontare a poche decine di euro l’anno; - le assicurazioni (e le rassicurazioni per alcuni) sono esplicitamente dettate dalla Legge Delrio n. 54/2014 che la invito a leggersi; - non può chiedermi ora quanti nuovi mutui saranno accesi in futuro, questo dipende da quanti investimenti saranno attuati per la città; - i costi burocratici della fusione non li conosco nel dettaglio, posso solo citarle i costi per il referendum consultivo, richiesto e deliberato in Consiglio comunale, dalla maggioranza consiliare lo scorso novembre 2017 pari a quelli sostenuti nel 2016 per il referendum abrogativo sul tema del forno crematorio, richiesto dalla minoranza consiliare che poi non ha portato a nulla. A tal proposito vorrei rilevare il senso molto politico del secondo rispetto al primo, la fusione dovrebbe, infatti, essere fatta trasversalmente, indipendentemente dal colore politico, perché chi ne avrà il vantaggio è la città e i suoi cittadini. - avendo il comune di Cossogno nel 2017 un bilancio con un avanzo di 30.000€, ritengo sia stato capace di ottemperare alle manutenzioni richieste sul suo territorio, figuriamoci con 600.000€/anno in più per investimenti ordinari e straordinari, quota destinata a Cossogno dei 3.000.000 totali spettanti all’anno per la fusione; - la visione di un comune tanto ampio c’è e da molti anni, capisco che ci si preoccupi della fattibilità di questo progetto ma al contempo si esprimano le opinioni sulla base di una completa conoscenza dei fatti. Se necessario, sarà mia premura allegare la mia dichiarazione fatta in tal senso, e pubblicata su media e online, ove risulta con chiarezza come tale visione esista dal 1999; - i governi futuri potrebbero far tutto e il contrario di tutto, ma questo indicherebbe la solita scelta politica di partito molto poca onesta nei confronti della città e dell’intero territorio, 30.0000.000€ sono una priorità per chiunque abbia a cuore primariamente la città e non il proprio partito; - come già affermato la Legge Delrio prevede uno stanziamento per tutti i 10 anni previsti, e questo non lo può cambiare nessuno (esattamente come gli 8 milioni concessi a Verbania dal Bando Periferie); - la sua ultima domanda dovrebbe rivolgerla a qualcun altro dall’ego molto ma molto smisurato che di cattedrale nel deserto a Verbania ne ha creta un’enorme, lasciando a noi le croste da grattare. Per finire le risorse investite dallo Stato per le fusioni sono risorse pubbliche derivanti anche da tagli alla spesa ma sicuramente inferiori a quelle stanziate da sempre per la sopravvivenza di oltre 8.000 comuni (e qui parliamo di centinaia di miliardi di euro) che alla fine andrà a generare un forte risparmio, un ritorno utille per garantire migliori servizi per tutti, a iniziare da una possibile riduzione della pressione fiscale. Questo ci porta a pensare per logica che la razionalizzazione della spesa inizi innanzi tutto a livello centrale, con benefici che chiaramente andranno a ripercuotersi a tutti i livelli. Altrimenti mi spiega dove starebbe la convenienza per lo Stato? Dirimente risulta essere questa intervista al sindaco di Valsamoggia comune emiliano nato dalla fusione di ben 5 comuni i cui risultati estremamente positivi vengono evid
Frecce tricolori a Verbania? Sinistra Unita contraria - 30 Aprile 2018 - 17:25
Re: Re: Re: Pregiudizi antimilitaristi
Ciao robi, ora non tiriamo fuori l'esrcito che ci piace più, Fidel e il Che. Il perno principale del discorso riguarda il bilancio comunale, le priorità di spesa e la politica turistica locale. Rimaniamo nel nostro,; restiamo a Verbania. Per me c'erano altre priorità e scelte turistiche da fare. A me per esempio piace questo:
Interpellanza su spostamento impianti telefonici - 23 Giugno 2017 - 06:38
un po' forzata..
Mah. Ho letto adesso la delibera ed in effetti non capita spesso che si delibera senza assumere i pareri favorevoli tecnici o contabili. Nel mio comune è capitato raramente ma questo accade senza per questo parlare di dittatura o favore ai privati. Non è comunque molto chiaro se è come i soldi che non sono pochi rientreranno a bilancio. Del resto siamo al solito discorso. La giunta è come il governo che va avanti spesso a colpi di fiducia. È lo stesso ragionamento. Non si tratta di difendere nessuno. Io sono dichiaratamente di destra e il sindaco è del PD. Ma mi piace il suo modo di governare. Anche rischiando che la macchina comunale si metta di traverso.
Stop lavori via delle Ginestre: "Conta far perdere il Sindaco" - 17 Giugno 2017 - 13:58
Mi permetto di chiarire due cose
1- Nella fase del bilancio si possono presentare degli emendamenti, se non si era d'accordo sul progetto questa era una via percorribile, nessuno della maggioranza ha detto niente ed è stato votato. 2- L'approvazione del progetto è un atto di competenza della giunta, il consiglio comunale era chiamato a votare sull'utilità pubblica relativa agli espropri.
Stop lavori via delle Ginestre: "Conta far perdere il Sindaco" - 17 Giugno 2017 - 01:24
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Ad esempio....
Ciao Hans Axel Von Fersen non hai idea di come funziona un'organizzazione, dal condominio in su! Vuoi approvare la spesa di x soldi per la manutenzione delle ferrovie? Sì. Allora presenta un bilancio preventivo con i piani di spesa ed il relativo progetto! Se vuoi placcare d'oro i binari lo dichiari prima e qualcuno (il consiglio dei condomini, il consiglio di amministrazione, il consiglio comunale) ti approva o boccia il progetto/bilancio. Nella seconda colonna del documento pubblicato sul sito del comuni, grazie Filippo Marinoni, si legge: "Pavimentazione via alle Ginestre 390.000,00". Quindi la cifra era nota a tutti. Se il problema fossero i lavori, rimango perplesso, da quando un consiglio comunale entra nel merito tecnico? Non ci sono le commissioni e dirigenti "ad hoc"? E comunque, tutti gli approfondimenti andavano fatti prima, a costo di non approvare il bilancio! Allora sarebbe stato più comprensibile! Saluti Maurilio
Stop lavori via delle Ginestre: "Conta far perdere il Sindaco" - 16 Giugno 2017 - 20:53
Re: Re: Re: Re: Re: Ad esempio....
Ciao andrea marconi ripeto, non conosco i dettagli e mi interessano poco, ma non esiste, nel pubblico e nel privato, che uno approvi un bilancio senza aver prima fatto le pulci, punto per punto! Se le cose sono andate come dici tu, c'è una massa di incompetenti seduta sui banchi del consiglio comunale! Questo non perchè mi sta simpatica la Marchionini, ma perchè il consiglio comunale, come il consiglio di amministrazione di una società, serve a controllare che l'amministratore abbia fatto tutto bene, non solo in regola, ma bene! Se uno non ha tempo per analizzare voce per voce il bilancio, si dimetta e lasci spazio a chi lo ha. Il consiglio comunale è eletto per questo! Per verificare che i nostri soldi siano spesi bene! Il discorso è completamente diverso il disaccordo è sulla linea politica, o amministrativa del sindaco, si dimetta e faccia cadere la giunta, è un suo diritto, oltre che dovere. Saluti Maurilio
Stop lavori via delle Ginestre: "Conta far perdere il Sindaco" - 16 Giugno 2017 - 18:04
Re: Re: Re: Re: Ad esempio....
Ciao Maurilio Non è proprio così per due motivi ( e non si dica in giro che difendo il pd) Punto primo il pd ha votato un bilancio in cui c'era via Delle ginestre, ma si trattava di un bilancio da 60 milioni di euro e sicuramente quell'intervento non poteva far pendere il voto da una parte o dall'altra. Punto secondo il progetto definitivo è stato mostrato ( perché obbligata visto il passaggio in consiglio comunale) dopo il voto sul bilancio ( per lo meno alle opposizioni ma visto che i consiglieri godono dei medesimi diritti immagino valga anche per il pd) Per quanto riguarda l'ultimo commento di Tedesco non comprendo perché debba sempre raccontare un pezzo di verità, il regolamento per il referendum era un passaggio tecnico? Vero In capigruppo si era discussa la modifica e si era tutti concordi? Vero Peccato che il documento sia cambiato il giorno del consiglio comunale, emendato dal sindaco ed è questo il motivo per cui si è perso tempo. Sarebbe bastato mandare una comunicazione, anche lo stesso giorno del consiglio comunale, ai capigruppo e non si sarebbe perso tempo
Stop lavori via delle Ginestre: "Conta far perdere il Sindaco" - 15 Giugno 2017 - 17:23
Marchionini dice...
E' normale che le opere proposte ed approvate possano o meno piacere, ma Marchionini dice..."perché era presente nel piano delle opere pubbliche del bilancio 2017,approvato quest’anno dal Consiglio comunale da tutta la maggioranza (compreso l’importo economico previsto)" se è vero, e non ho voglia di verificarlo, e se nulla è cambiato rispetto alla votazione nel virgolettato, chi ha votato contro questa volta ha giocato sporco ed ha remato contro gli interessi della città, senza discussione alcuna. Qualcuno potrà dire "hanno fatto ulteriori verifiche"...male!!! Avrebbero dovuto fare tutte le verifiche per tempo, evitando questo teatrino! Chi era già contrario prima, avrà avuto le sue ragioni, spero sui contenuti e non solo di "interesse" politico Saluti Maurilio
Con Silvia per Verbania torna su incompatibilità - 8 Giugno 2017 - 16:13
Come sempre parlano i fatti
Qualcuno afferma che la lista civica "Con Silvia per Verbania" faccia politica senza capire e in modo poco serio e che il Consigliere Campana non sia mai stato incompatibile con la sua carica poiché il ricorso al TAR è stato fatto nell'esercizio della sua pubblica funzione e che tale ricorso è stato poi respinto (e non ritirato, sottolineandone il diverso peso politico) venendo meno i presupposti d'incompatibilità. A me sembra invece che abbiano ben capito, volendo evidenziare con una mozione consiliare il mancato rispetto di leggi e regolamenti, con la speranza peraltro che le cose si risolvessero prima della discussione in Consiglio comunale, cosa che in effetti è poi avvenuta. I fatti. il Consigliere Campana il 24 aprile si rivolge al TAR Piemonte con due distinti ricorsi, il primo in proprio e il secondo come Consigliere di minoranza, impugnando le deliberazioni nn. 11,12, 13 e 16 del Comune, con le quali sono stati approvati il bilancio di previsione 2017. Nel secondo non si ravvisa incompatibilità, poiché l'azione è svolta nel pieno svolgimento delle proprie funzioni pubbliche; nel primo caso, invece, ove l'azione è svolta in proprio, viene contestata, ai sensi dell'art. 69 comma 1 del D.Lgs. 267/2000 l'incompatibilità prevista dall'art. 63 comma 4 del D.Lgs.  267/2000 causa lite pendente con il Comune di Verbania. Ed è in forza di tale disposizione che il Consigliere Campana, evidentemente dopo aver verificato la correttezza della norma, decide di non procedere oltre, come specificato nel testo della sentenza n. 440/2017 del TAR Piemonte "Alla camera di consiglio fissata per la discussione dell’istanza cautelare parte ricorrente ha dichiarato di rinunciare alla domanda proposta in proprio (leggasi: RICORSO RITIRATO) insistendo nell’azione in quanto proposta a tutela delle proprie prerogative di consigliere di minoranza (RICORSO RESPINTO). Quindi nessun "attacco politico" come qualcuno si è affretto a dichiarare in maniera tanto strumentale. Anzi, correttamente la lista civica, considerando infine rispettata la norma, ha ritirato la mozione consiliare reputandola inutile, evitando così inutili attacchi politici finanche personali, a differenza di quanto certe basse e sgangherate minoranze consiliari a corto di validi e solidi argomenti politici usano fare ultimamente, il tutto in nome del "rispetto di leggi e regole". Riusciranno a sostenere il peso (politico ed etico) di queste - per loro - nefaste azioni?  
Con Silvia per Verbania diserterà il Consiglio - 18 Maggio 2017 - 17:12
48.000 euro
Anche se veramente ci fosse un consiglio comunale ogni 15 giorni si spenderebbero 48.000 euro equivalente a circa il costo che il comune sostiene per uno dei tanti impiegati comunali, quindi diciamo un piccolo costo nel bilancio comunale. La democrazia costa, la dittatura no.
Lega Nord su fusione Verbania Cossogno - 29 Aprile 2017 - 09:43
mah!
Non sono in grado di valutare a fondo la situazione anche perchè non ho dati alla mano, ma la sensazione prima è che a guadagnare saranno i cossognesi e il loro scarso bilancio comunale e con i benefici sopra descritti.che poi Verbania abbia un pezzo che penetri nella Val Grande sia benefico sul piano turistico è tutta da valutare
Interpellanza su contributo evento - 17 Aprile 2017 - 18:25
Re: Perchè no?
Ciao lupusinfabula 3000 euro per aiutare la parte di società più agiata ( perché non venite a dirmi si parla di ragazze figlie di cassaintegrati od operai in mobilità) quando poi si propone in consiglio comunale, nell'approvazione del bilancio preventivo, di stanziare 8000 euro per una protezione o ringhiera, in zona Cavallotti, dove i bambini del parco giochi potrebbero farsi del male, si accampano le scuse più ridicole pur di non far passare una proposta della minoranza, salvo poi lamentarsi che le opposizioni sono solo capaci a criticare e mai a proporre, la foto e tratta dal profilo fb del Sindaco, dove qualcun'altro ritiene sia una necessità( stranamente non riesco a commentare quel post, e solo un mio problema?)
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti