Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

privatizzazioni

Inserisci quello che vuoi cercare
privatizzazioni - nei post
Privatizzazione ConserVco: "dibattito condiviso" - 26 Settembre 2016 - 10:23
Riceviamo e pubblichiamo, il testo dell'Interpellanza presentata dal Consigliere Comunale Lucio Scarpinato con oggetto la privatizzazione del ConserVco.
Sindaco di Gravellona Toce su futuro di ConserVco - 17 Agosto 2016 - 10:23
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Sindaco di Gravellona Toce, Giovanni Morandi, riguardante il futuro di ConserVco, e la proposta di privatizzazione.
"No alla vendita del 60% di CON.SER.VCO" - 6 Agosto 2016 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Gruppo Consigliare Forza Italia Berlusconi, che si dice contrario alla vendita del 60% delle quote aziendali di CON.SER.VCO.
Federazione Degli Studenti nel VCO su prossimi referendum - 29 Marzo 2016 - 16:22
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato della Federazione degli studenti del VCO che "informa l’opinione pubblica della propria adesione(come già annunciato nelle scorse settimane e in conformità della posizione presa da FDS a livello nazionale) a “NO TRIV – Comitato VCO” e al comitato contro la privatizzazione del forno crematorio".
M5S: "I compro oro e il buon padre di famiglia'" - 7 Marzo 2016 - 10:11
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del MoVimento 5 Stelle Verbania, riguardante le vendite e le privatizzazioni effettuate o in progetto dell'Amministrazione.
Lega Nord su spese Giro d'Italia - 11 Dicembre 2015 - 12:22
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato, della Lega Nord Verbania,a firma del segretario Roberto De Magistris, riguardante il contributo regionale alle spese della tappa del Giro d'Italia.
"TTIP e salute" - 3 Dicembre 2015 - 16:01
Il Comitato NO TTIP di VERBANIA e del VCO, organizza per venerdì 4 dicembre, alle ore 21:00 presso la biblioteca F. Camona di Gravvellona Toce un pubblico dibattito sul tema: "TTIP E SALUTE".
Sinistra Unita: si al referendum contro privatizzazione forno crematorio - 31 Ottobre 2015 - 11:27
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Gruppo Sinistra Unita, a sostegno del referendum per l'abolizione della Delibera di Consiglio Comunale per la privatizzazione del rervizio del forno crematorio.
PD su forno crematorio - 30 Settembre 2015 - 09:41
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Partito Democratico Verbania, riguardante la scelta di esternalizzazione del forno crematorio.
Sinistra Unita su privatizzazione forno crematorio - 24 Settembre 2015 - 19:04
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del gruppo consiliare Sinistra Unita, riguardante la decisione di privatizzare il forno crematorio.
M5S su esternalizzazione forno crematorio - 19 Settembre 2015 - 09:02
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Movimento Cinque Stelle Verbania, riguardante l'esternalizzazione del forno crematorio.
Sinistra Unita chiede Verifica di Maggioranza - 29 Aprile 2015 - 09:41
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del gruppo Sinistra Unita, in cui richiede la convocazione di una Verifica di Coalizione con i Gruppi politici e Consiliari del Centrosinistra.
PdCI: seminario regionale - 12 Marzo 2015 - 16:03
"In data 7 e 8 marzo 2015 si è tenuto a Baveno un seminario regionale del Partito Comunista d'Italia sui temi più rilevanti nel panorama politico: - situazione internazionale, lavoro, giovani, amministrare oggi, quale ruolo dei Comunisti e della Sinistra oggi in Italia."
IL PUNTO di Marco Zacchera n. 468 - 27 Novembre 2013 - 13:01
Riportiamo dal sito di Marco Zacchera l'ultimo numero della newsletter "Il Punto", argomenti trattati in questo numero la scissione del Pdl, le contestazioni al sindaco di Genova, il libro di Gianfranco Fini, le primarie a Verbania.
A Verbania si privatizza tutto: la Destra dice che è meglio così - 10 Novembre 2013 - 07:55
Pubblichiamo una lettera aperta di Vladimiro Di Gregorio, esponente del Partito dei Comunisti Italiani, sul campetto di Sant'Anna e le privatizzazioni delle strutture di Verbania
privatizzazioni - nei commenti
M5S sui fatti di Arizzano - 22 Novembre 2016 - 21:53
Re: 5 Stelle DNA di sinistra
Ciao robi Non volevo dilungarmi ma se vuoi faccio il pistolotto anche sulla sinistra, magari parlando del grande Prodi che dall'alto della sua iniquità ha fatto dapprima disastri con IRI per poi essere un protagonista con Dalema, delle disastrose privatizzazioni che hanno impoverito il Paese negli anni Novanta, per non parlare della madre di tutte le menzogne l 'Europa unita e l' Euro ricordate ? lavoreremo tutti un giorno in meno e guadagneremo di più, aggiungiamo pure il fatto di aver accettato un cambio assurdo che ci ha penalizzato da subito. Se preferite potrei parlare di quel galantuomo di Napolitano che da europarlamentare volava lowcoast e si faceva rimborsare il biglietto di linea facendo la cresta e che ora si è fatto blindare il suo stipendio di 550 mila euro piu prebende varie da ex presidente, direttamente in costituzione, con la garanzia che passerà agli eredi della sua dinastia. Magari parliamo di tutti i grandi sindacalisti che taroccano le regole per avere liquidazioni e bonus principeschi, e non contenti c'è li ritroviamo parlamentari che votano insieme ai loro successori, riforme pensionistiche da veri strozzino come l'APE, la pensione con il pizzo da veri strozzini mafiosi e potrei proseguire ma è tardi, sarà per un altro episodio
Referendum: incontro per il SI - 27 Ottobre 2016 - 17:42
Segue
Voto no perché i nuovi senatori avrebbero l’immunità parlamentare anche se non eletti dal popolo. Potrebbero approfittarne i politici locali più compromessi. Voto no perché i nuovi senatori sarebbero dei dopolavoristi, chiamati a fare i sindaci e i consiglieri regionali, ma anche a partecipare alle complesse funzioni legislative del Senato. Voto no perché il partito di governo potrebbe votarsi da solo il prossimo presidente della repubblica. Al settimo scrutinio infatti bastano i tre quinti dei partecipanti al voto in assemblea comune fra camera e senato. Voto no perché il prossimo presidente della repubblica sarebbe in ostaggio del capo del governo, che con i numeri della sola maggioranza alla camera potrebbe metterlo in stato d'accusa. Voto no perché il partito unico di governo con i suoi soli numeri alla camera potrebbe portarci in guerra, naturalmente chiamandola missione di pace. Voto no perché il governo potrebbe decidere al posto delle regioni su tutte le questioni più importanti che riguardano i territori, dove girano i loro affari e i nostri diritti, senza un rapporto diretto con la popolazione locale Voto no perché i poteri della finanza vogliono al governo un amministratore delegato con pieni poteri esecutivi che spiani la strada a ulteriori privatizzazioni e smantellamento dello stato sociale: ecco perché sono tutti per il sì. Voto no perché la deforma moltiplica il numero dei possibili procedimenti legislativi e dunque complica ancora di più l’iter delle leggi. Altro che semplificazione! Voto no perché noi non abbiamo bisogno di più leggi da approvare in minor tempo, ma di leggi migliori. E la qualità delle leggi non dipende dal sistema del bicameralismo perfetto. Voto no perché la legge contro la corruzione è ferma da quasi tre anni, mentre la legge Fornero è stata approvata in pochi giorni. Non c'entra il bicameralismo perfetto, ma la volontà politica. Voto no perché una Costituzione non comprensibile dal popolo è contro il popolo. Voto no perché sono contro la democrazia in mano a un Capo e al suo cerchio magico. Voto no perché una Costituzione scritta male è una Costituzione pensata male. Voto no perché è una schiforma pensata solo per gli interessi immediati di chi l'ha imposta al paese. Voto no perché è una deforma imposta al paese da Napolitano e dai suoi referenti internazionali. Voto no perchè nel Manifesto dei Valori del Pd c'è scritto che non si deve cambiare la Costituzione a colpi di maggioranza. L'ha scritto Mattarella. Voto no perché la suggestione del Nuovo contro il vecchio è falsa. Voto no perché pure Napolitano nel 2006, contro la deforma di Berlusconi, diceva che non si deve cambiare la Costituzione a colpi di maggioranza. Voto no perché in tutta questa operazione di potere si percepisce un nauseabondo odore di massoneria. Voto no perché mi spaventa questo diabolico mix di malafede e incompetenza. Voto no perché "basta un si" lo dicono sempre i truffatori, gli addetti al telemarketing e i venditori petulanti e disonesti. Voto no perché Renzi e Napolitano hanno fatto una legge elettorale su misura per il pd. E ora vogliono cambiarla per paura di perdere al ballottaggio. Voto no perché hanno forzato l'art. 138 della Costituzione con tante modifiche diverse che ci chiedono di approvare in blocco, come se il referendum fosse un plebiscito o un voto di fiducia. Voto no perché Renzi prima ha promesso che in caso di vittoria del no avrebbe chiuso con la politica e ora, per paura di perdere il referendum, s'è rimangiata la parola. Voto no perché hanno trasformato perfino la scheda elettorale in un volantino di pubblicità ingannevole. Voto no perché è insopportabile la malafede di chi dice: basta un sì "per ridurre il numero di politici". Voto no perché mentono sempre, pure sui costi. All'inizio dicevano che si risparmiava un miliardo, poi mezzo miliardo, infine la Ragioneria dello Stato ci ha detto che il risparmio è di 58 milioni lordi. Voto no perché a conti fatti il risparmio è di un c
"No alla vendita del 60% di CON.SER.VCO" - 7 Agosto 2016 - 07:38
basta con le privatizzazioni
Il servizio rifiuti deve restare pubblico: In tutta Italia le privatizzazioni hanno prodotto soltanto servizi peggiori ma, in compenso...costi triplicati e/o quadruplicati. Idem per l'acqua
Uffici postali "congelamento piano chiusure" - 27 Aprile 2016 - 07:24
Aspettiamo e vediamo
I centri minori del Verbano sono già stati penalizzati. Se Poste It è disponibile a rivalutare il piano attendiamo notizie locali. intanto rinfreschiamoci la memoria. Il bilancio 2015 di Poste It ha avuto un utile di 552 milioni. Gli azionisti hanno ricevuto un dividendo di 34 centesimi ad azione ricavati da un dividendo dell'809% dell'utile netto. Il Ministero del Tesoro (che possiede il 65%) ha ricavato 287 milioni. Il Tesoro pensa così di cedere (oltre il, 35% già privatizzato) un ulteriore 30%: l'incasso potrebbe aggirarsi sui 3 miliardi di Euro (dai giornali). Difficile che il governo rinunci alle privatizzazioni pressato come è dall'Europa di riduzione del deficit. Una ripresa delle privatizzazioni darebbe, inoltre, all'Europa il segnale politico per ottenere la flessibilità del bilancio nazionale. Conclusione: non perdiamo il pessimismo.
Forno Crematorio rivelati i privati - 8 Novembre 2015 - 12:23
Aggiungo
Nulla contro le privatizzazioni in termini ideologici, ma sono argomento controverso che va ben valutato. La giunta ha una delega in bianco, e questo non mi sta bene per diverse ragioni: -nessuna garanzia che chiuda un "buon affare - nessuna garanzia sui fumi , sull'ambiente , sui numeri - nessuna garanzia sull'occupazione. Per quanto mi riguarda sarebbe sufficiente ritirare la delibera e chiarirsi in commissione (con esperti presenti, non solo consiglieri comunali )
Forno Crematorio rivelati i privati - 7 Novembre 2015 - 08:36
privatizzare??
Una giunta di sinistra che è a favore delle privatizzazioni? Ma che sta succedendo? Ma non si vergognano?
Club Forza Silvio e Forza Italia Berlusconi su forno crematorio - 16 Ottobre 2015 - 20:05
Re: privatizzazioni - Una volta cose di destra
Avete una vostra esponente in Consiglio Comunale e non capisco perché non espone le vostre obiezioni nelle sedi pubbliche e istituzionali.
Club Forza Silvio e Forza Italia Berlusconi su forno crematorio - 16 Ottobre 2015 - 18:45
privatizzazioni - Una volta cose di destra
Premesso che sono contrario ad ogni privatizzazione. Osservo come cambia l'italia e Verbania. Una volta le privatizzazioni erano il cavallo di battaglia delle destre. Oggi le amministrazioni di CentroSinistra si Vendono gli alloggi ( invece di affittarli alle famiglie operaie ) e privatizzano i servizi di interesse collettivo. Non capisco !!! Ciao Giordano.
M5S: VERBANIA NOT FOR SALE (non è in vendita!) - 25 Settembre 2015 - 16:49
STOP ALLE privatizzazioni!
Buongiorno, trovo il vostro comunicato,esaustivo! Mi domando, a cose fatte, come intendete evitare questa frettolosa e "sospetta" privatizzazione?
Forno crematorio va ai privati - 24 Settembre 2015 - 17:25
una Privatizzazione affrettata
Non ho nulla di principio contro le privatizzazioni (di questo si parla), solo vorrei capire a quali condizioni e quali vantaggi ne trae la collettività. Nelle 2 riunioni di Commissione (istituzionale quindi senza tecnici che avrebbero potuto arricchire di elementi i ragionamenti), sono emerse una quantità di incognite, domande, possibilità alle quali l'Amministrazione non ha dato alcuna risposta convincente. Alcune delle questioni inevase che avrebbero meritatato approfondimento e che mi hanno più colpito: -A Domodossola con una linea di incenerimento fanno più del doppio del lavoro di Verbania, dobbiamo aspettarci gli stessi numeri? raddoppio dei fumi? -C'è confusione sulla seconda linea, sostituisce davvero l'esistente o alla fine l' affiancherà e vorrà significare quadruplicare i numeri? -Siamo davvero sicuri che non esista una deroga per spostare il forno in una zona meno densamente abitata? -Perchè non è possibile discutere insieme sui desiderata della città e su quella base verificare manifestazioni di interesse , anche con progetto di finanziamento? ...o leasing? -Perchè non affrontare il progetto in maniera più complessiva e discutere anche di servizi cimiteriali? -Perchè non tentare di avviare un percorso di gestione consortile con altri Comuni al fine di confrontare possibilità differenti? Il forno è un evidente buisness per qualcuno, ed un evidente servizio per la città, sono convinto, visto che non c'era alcuna necessità di decidere ieri, che si sarebbe potuto lavorare di gran lunga meglio. Alla fine l'Amministrazione ha ricevuto una delega sostanzialmente in bianco, e come potrei essere contento di ciò? Dare a una Amministrazione ampia possibilità discrezionale avendo concordato dei limiti condivisi è un conto, ma quì stiamo parlando di far fare a gente che ha speso per una giornata di giro d'Italia tanti soldi quanto costa una nuova linea di forno crematorio, che prende soldi dall'avanzo di amministrazione per pagare la segnaletica e affini (ieri 30'500€), una Amministrazione che non tiene in minima considerazione le deliberazioni del Consiglio Comunale (ne ricordo almeno 3 rimaste lettera morta di cui una sul tema sanità). Come posso avere fiducia in questa Amministrazione? delegare in bianco? E fidarmi di questa maggioranza che appena può trova il modo di fare accomodare "gli amici"? che rifiuta il confronto al punto di disprezzare gli organi del Consiglio stesso (da sei mesi manca il Presidente della Commissione Servizi alla Persona)... http://www.verbaniafocuson.it/n432708-il-consiglio-comunale-e-sovrano-ma-decide-la-regina.htm
Sindaci di Domo e Verbania scrivono alle Poste - 15 Marzo 2015 - 08:47
Tra le righe
Questo è il risultato delle "privatizzazioni" e chi è senza peccato scagli la prima pietra; le aziende private cercano il maggior profitto e non la massima soddisfazione dei cittadini, alla quale è deputata la pubblica amministrazione. Il mio giudizio sulla questione non discorda dall'attenta analisi di Hans Axel Von Fersen ma, nella lettera, c'è una frase: "con conseguenti perdite di posti di lavoro" che rivela lo spirito egoistico dell'iniziativa. I sindaci vogliono un servizio postale efficiente, oltre le necessità delle comunità che rappresentano, oppure è una messinscena per proteggere qualcuno dalla mobilità ?
Comitato Amici Pendolari riunione aperta - 30 Gennaio 2015 - 10:25
capra (tu) e cavoli
Giovanni,povera stella,persevera nel tentativo di mettere una pezza alla serie infinita di figuracce nella quale si è infilato. Giovanni tu continui a mischiare capre e cavoli,devi decidere se vuoi paralare di appalti o privatizzazioni. noi qui si parla di privatizzazione,cosa che tu ignori completamente. tu invece straparli di appalti confondendoli con privatizzazioni,dimostrando così di non capire una mazza nemmeno di questi. insomma,di qualsiasi cosa tu stia tentando di parlare,tra una castroneria e l'altra,non ne stai azzeccando mezza. però ci fai ridere molto! e l'utile predeterminato ti seguirà per sempre!!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti