Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

alzheimer

Inserisci quello che vuoi cercare
alzheimer - nei post

Caffè alzheimer 3.0 - 18 Ottobre 2020 - 19:06

Da lunedì prossimo 19/10 e per altri due lunedì (16/11 e 14/12) dalle ore 16,30 alle ore 17,30 inizia un nuovo ciclo di incontri via web rivolto ai familiari per persone affette da demenza da titolo “Come fare se…?”.

Direttori di RSA replicano nuovamente ad ASL VCO - 18 Agosto 2020 - 15:03

A seguito del comunicato di ASL VCO in risposta a quello inviato da 7 direttori di rsa della Provincia, quest'ultimi tornano sull'argomento emergenza covid-19 e servizi.

CSSV: "Non dividiamoci ora" - 21 Aprile 2020 - 08:01

Una lettera-appello dai Servizi Territoriali e dalle RSA del Verbano Cusio Ossola.

"Cafè della Memoria" - 2 Febbraio 2020 - 08:01

1° incontro 2020 del Progetto formativo all’interno del “CAFÈ DELLA MEMORIA” DI VERBANIA.

7mila euro solidali dal concerto del Pop Coro - 23 Dicembre 2019 - 12:05

E’ stata una serata di musica e beneficenza quella che il Lions Club Verbania ha organizzato nella splendida cornice del teatro Maggiore con il patrocinio della Città di Verbania.

Caffè della Memoria 7° incontro - 1 Dicembre 2019 - 14:06

Il “Cafè della Memoria” di Verbania, promosso e gestito dal Consorzio dei Servizi Sociali del Verbano, con la collaborazione del Servizio di Geriatria dell’ASL VCO, dell’Associazione Familiari alzheimer, dell’Opera Pia Uccelli di Cannobio e con il finanziamento della Fondazione Vita Vitalis, propone il 7° incontro formativo del 2019 rivolto ai Familiari.

Formazione per familiari di malati di alzheimer - 4 Novembre 2019 - 15:03

Il Centro Disturbi Cognitivi e Demenze dell'ASL VCO, il CISS di Domodossola e l'Associazione Familiari alzheimer VCO organizzano una serie di incontri presso la RSA di Domodossola, in via Romita n.1.

"Cafè della Memoria" - 3 Novembre 2019 - 10:03

6° incontro 2019 del Progetto formativo all'interno del "CAFÈ DELLA MEMORIA" DI VERBANIA

Convegno “alzheimer: malattia della famiglia” - 4 Ottobre 2019 - 11:27

Sabato 5 Ottobre 2019 alle 15,30 presso il Teatro Nuovo di Cannobio si terrà il Convegno “alzheimer: malattia della famiglia”, organizzato dalla Fondazione Opera Pia Dr. D. Uccelli Onlus, con la collaborazione di AFA VCO (Associazione Familiari alzheimer) e la Fondazione Vita Vitalis, in occasione della Giornata Mondiale dell’alzheimer.

Torna “Cafè della Memoria” - 15 Settembre 2019 - 19:06

Lunedì 16 settembre 2019 riprende per l’8° anno il “Cafè della Memoria” di Verbania, promosso e gestito dal Consorzio dei Servizi Sociali del Verbano, con la collaborazione del Servizio di Geriatria dell’ASL VCO, dell’Associazione Familiari alzheimer, dell’Opera Pia Uccelli di Cannobio e con il finanziamento della Fondazione Vita Vitalis.

GustAbile Green donati più di 19mila€ - 3 Settembre 2019 - 17:04

La serata di venerdì 30 agosto conclude la stagione di GustAbile 2019 davanti all’incantevole scenario del Golfo Borromeo de La Rampolina di Stresa.

GustAbile Green 2019 - 29 Agosto 2019 - 10:03

Gustabile torna il 30 agosto nella versione Green a Campino di Stresa nello splendido giardino de La Rampolina.

GustAbile 2019 raccolti 18.600€ - 17 Luglio 2019 - 18:06

Il binomio buon cibo associato a progetti sociali di qualità si riconferma una formula vincente anche in questa edizione rivisitata di “GustAbile 2019: gustare buone cose per il gusto di fare bene”.

GustAbile 2019 - 11 Luglio 2019 - 08:01

Torna GUSTABILE 2019: gustare cose buone per il gusto di fare bene. Venerdì 12 luglio – ore 19 Piazza Ranzoni – Verbania Intra.

Caffè della Memoria 5° incontro - 2 Giugno 2019 - 15:03

Il "Cafè della Memoria" di Verbania, promosso e gestito dal Consorzio dei Servizi Sociali del Verbano, con la collaborazione del Servizio di Geriatria dell'ASL VCO, dell'Associazione Familiari alzheimer, dell'Opera Pia Uccelli di Cannobio e con il finanziamento della Fondazione Vita Vitalis, propone il 5° incontro formativo del 2019 rivolto ai Familiari.

“Case Senza Riposo” al covegno ANSDIPP - 19 Maggio 2019 - 18:06

Si è tenuto il giorno 16/05/2019 presso l’Ospedale Mauriziano di Torino il convegno organizzato da ANSDIPP, l’associazione che raccoglie e promuove la figura dei manager del sociale e del sociosanitario con particolare riferimento al mondo delle RSA, intitolato “Architettura e Cura”.

"Sabato, Domenica e Lunedì" - 19 Maggio 2019 - 13:01

"Sabato, Domenica e Lunedì" a cura di Vento di Teatro, con la regia di Silva Cristofari, lunedì 20 Maggio alle ore 21,00

Incontri Eco-Logici: "Vitamina b12, questa sconosciuta" - 8 Maggio 2019 - 08:01

Conferenza giovedì 9 maggio 2019 alle ore 21,00 presso l'Hotel Il Chiostro dal titolo: Vitamina b12, questa sconosciuta. Le implicazioni biologiche sull'organismo umano date dalla sua carenza. Relatore dr. Simone Iannone nutrizionista e naturopata.

Cafè della Memoria 3° incontro - 31 Marzo 2019 - 13:01

Il “Cafè della Memoria” di Verbania, promosso e gestito dal Consorzio dei Servizi Sociali del Verbano, con la collaborazione del Servizio di Geriatria dell’ASL VCO, dell’Associazione Familiari alzheimer, dell’Opera Pia Uccelli di Cannobio e con il finanziamento della Fondazione Vita Vitalis, propone IL 3° incontro formativo del 2019 rivolto ai Familiari.

"PieMEMOnte: insieme per la memoria" - 17 Marzo 2019 - 17:04

Prosegue il progetto "PieMEMOnte: insieme per la memoria" a cura di Associazione Familiari alzheimer VCO.
alzheimer - nei commenti

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 21 Aprile 2020 - 00:38

Stop 5g
aggiornamenti bioinitiative Sei qui:Home/Partecipanti/Perché ci preoccupiamo? Cercare: Ricerca ... La posta in gioco è molto alta. Gli esseri umani sono sistemi bioelettrici. I nostri cuori e cervelli sono regolati da segnali bioelettrici interni. Le esposizioni ambientali ai campi elettromagnetici artificiali possono interagire con i processi biologici fondamentali nel corpo umano. In alcuni casi, ciò può causare disagio, disturbi del sonno o perdita di benessere (alterazione del funzionamento mentale e alterazione del metabolismo) o, a volte, forse una malattia terribile come il cancro o il morbo di alzheimer. Potrebbe interferire con la capacità di una donna di rimanere incinta, o portare un bambino a termine, o provocare cambiamenti nello sviluppo del cervello che sono dannosi per il bambino. È possibile che queste esposizioni abbiano un ruolo nel causare disabilità a lungo termine alla normale crescita e sviluppo dei bambini, allontanando le scale dal diventare adulti produttivi. Abbiamo buone prove che queste esposizioni possono danneggiare la nostra salute, Negli Stati Uniti, la diffusione dell'infrastruttura wireless (siti di tower cell) per supportare l'uso dei telefoni cellulari è notevolmente accelerata negli ultimi decenni. La diffusione di torri cellulari nelle comunità, spesso collocate in scuole materne, asili nido e campus scolastici, significa che i bambini piccoli possono avere esposizioni RF a migliaia di volte superiori negli ambienti domestici e scolastici di quanto esistessero anche 20-25 anni fa. CTIA stima che nel 1997 c'erano solo 36.650 siti cellulari negli Stati Uniti; ma è aumentato rapidamente a 131.350 nel giugno 2002; 210.350 nel giugno 2007 e 265.561 nel giugno 2012 (CTIA, 2012). Nel 2008 esistevano circa 220.500 siti cellulari. Queste antenne wireless per la trasmissione vocale e dati di telefoni cellulari producono esposizioni RFR su tutto il corpo su vaste aree delle comunità che sono una fonte involontaria e inevitabile di esposizione alle radiazioni a radiofrequenza. Ulteriore, il passaggio quasi universale ai telefoni cordless e cellulari e lontano dai telefoni fissi con filo significa esposizioni ravvicinate e ripetitive a EMF e RFR in casa. Altre nuove esposizioni RFR che non esistevano prima provengono da punti di accesso WI-FI (hotspot) che si irradiano 24 ore su 24, 7 giorni su 7 in caffè, negozi, biblioteche, aule, su autobus e treni e da dispositivi personali abilitati WI-FI (iPad, compresse, palmari, ecc.). La più grande singola fonte di RFR pervasiva e diffusa a livello comunitario è l'infrastruttura del "contatore intelligente". Questo programma posiziona un dispositivo wireless (come una stazione base per mini-cellulare) sulla parete, sostituendo il misuratore elettromeccanico (quadrante rotante). Devono essere installati su ogni casa e classe (ogni edificio con un contatore elettrico). Le utility dalla California al Maine hanno già installato decine di milioni, nonostante le preoccupazioni per la salute degli esperti e l'enorme resistenza pubblica. I misuratori wireless producono picchi di radiazione pulsata di radiofrequenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e in condizioni normali saturano lo spazio abitativo a livelli che possono essere molto più alti di quelli già segnalati per causare bioeffetti ed effetti negativi sulla salute (le utility possono solo dire che sono conformi a federali obsolete norme di sicurezza, che possono essere o non essere sempre vere - vedihttp://sagereports.com/smart-meter-rf ). Questi misuratori, a seconda di dove sono collocati rispetto allo spazio occupato nella casa o in classe, possono produrre livelli di esposizione RFR simili a quelli entro i primi 100 piedi a 600 piedi di una stazione base di telefonia mobile (cell tower). L'onere cumulativo di RFR all'interno di qualsiasi comunità è in gran parte sconosciuto. Entrambe le fonti involontarie (come torri cellulari, contatori intelligenti e radiazioni usate dall'uso di dispositivi wireless da parte di altri) oltre a esposizioni volontarie dall'uso personale di telefoni

Anche oggi in casa - 2 - 16 Marzo 2020 - 07:21

Maledetto Coronavirus!
Sono contenta di leggere le storie di quanti approfittino di questo momento per ritrovarsi, per condividere momenti piacevoli. La mia, purtroppo, è una storia molto triste. Mia madre, malata di alzheimer, sta morendo. È ricoverata in struttura e a causa del virus posso andarla a trovare solo per 30 minuti e tutta maschera. Ora ho deciso di non andare più perché devo tutelare gli operatori che lavorano in struttura e me stessa. Ieri è stata la volta che le ho detto addio. E quando ci si affaccia sul balcone e si accende una luce, il mio pianto è infinito perché mia mamma è stata nella sua vita una mamma meravigliosa ed io avrei voluto tenerle la mano sino alla fine. Ciao mamma!!

Verbania "declino" turistico? - 27 Luglio 2014 - 11:13

C'è chi rema contro
E' intanto sulla pagina Facebook c'è chi vuole distruggere tutto, impoverire Verbania, mandare via i giovani a lavorare. Ecco cosa ha scritto una signora: "Sindaco sono una cittadina di suna è quasi l'una di notte e non ce la faccio piu a stare in casa dal casino che stanno facendo con la musica sotto casa come mai tutti i bar a suna devono smettere alle 24 e solo il jambalaia puo fare musica anche fino alle 3.30 io alle 6.oo ho la sveglia faccia qualcosa la prego .." "Signor sindaco,mi unisco alla signora! Questa notte sono stata sul punto di chiamare i carabinieri! Abito a Fondotoce sotto il bar Maggiore; la situazione e' sempre stata pesante, adesso e' insostenibile. L'abitazione e ' di proprieta' di don Carlo Oltolina che , purtroppo , e' malAto di alzheimer:musica a volume, insostenibile, urla,balli che rimbombano sul pavimento del bar e quindi sul nostro soffitto non solo non gli permettono di dirmire, ma gli creano disorientamento! Perche'le leggi non sono uguali per tutti? Questa notte il baccano e' durato fino alle tre!" Ci sono tante zone fin troppo tranquille a Verbania dove andare a vivere.

Cristina: "programma minimo comune" - 28 Marzo 2014 - 10:01

periodo autistico e alzheimer
Forse sarebbe da ampliare il periodo di amministrazione "autistica"... Non ricordi la pervicacia con cui una certa amministrazione ha voluto, contro il parere dei verbanesi (direi un bel 80%...) imbarcarci nell'avventura teatro senza possibilità di ripensamento? Per poi ricredersi successivamente - stracciandosi pubblicamente le vesti - che era sufficiente riconvertire un cinema (sociale Pallanza) a teatro? Mentre deridevano coloro che asserivano essere sufficiente acquisire, per 4 soldi, il VIP dal fallimento?

Rimborsopoli in Piemonte: chiesti 40 rinvii a giudizio - 18 Gennaio 2014 - 10:37

Spero solo...
Spero solo che i politici che saranno effettivamente giudicati colpevoli, abbiano la saggezza di non ricandidarsi più in nessuna lista di partito. Sono letteralmente nauseata e amareggiata. Se penso che per ben più di due anni ho chiesto " l'assegno di cura " per una mia cara zia anziana affetta da alzheimer e bisognosa di cure, sentendomi sempre rispondere dall'USL di Arona: " - Ci spiace signora, ma la vostra pratica è ancora ferma, purtroppo la Regione Piemonte non ha soldi. " Adesso so dove andavano i finanziamenti che invece avrebbero dovuto essere convogliati per le reali e necessarie necessità dei cittadini più deboli ed indifesi! Che vergogna! Nel frattempo lo scorso dicembre mia zia è venuta a mancare. A chi mai potrò dare la mia fiducia alle prossime votazioni? La fiducia è una cosa seria.

Detrazioni fiscali per i malati di Alzheimer - 28 Ottobre 2013 - 09:42

Detrazioni fiscali ammalati di alzheimer
Spero che la cosa vada approvata anche nelle sedi istituzionali parlamentari e quanto prima. Intanto voglio segnalare la " lentezza cronica " della Regione Piemonte nell'erogare l'assegno di cura alle famiglie con ammalati di alzheimer. Ho inoltrato la domanda a favore di una mia zia di 92 anni il 5 /05/2011 e ancora non si è visto nulla. Sono andata all'USSL di territorio per vedere la tracciabilità della domanda fatta, e gentilmente mi sono sentita rispondere che bisogna aspettare che...Intanto noi famigliari dobbiamo affrontare ingenti spese per accudire al domicilio questi nostri familiari ( pensiamo solo ad es alle spese di riscaldamento, dal momento che qui in Piemonte l'inverno è lungo e che loro sono soggetti che hanno bisogno di stare al caldo ). E' buffo, per non usare un altro termine, come in Italia si parli tanto e si consigli di tenere gli anziani a casa anzichè " sbatterli " in un ospizio e poi per avere questo benedetto assegno di cura si debba aspettare...aspettare e poi ancora aspettare. Nel fratttempo magari ( ma forse in alto loco si aspetta solo questo ) il paziente muore. ..tutti soldi risparmiati!!!Sono indignata e la mia fiducia nelle istituzioni dello Stato viene ad affievolirsi sempre di più.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti