Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

biblioteche

Inserisci quello che vuoi cercare
biblioteche - nei post

In biblioteca con i più piccoli - 26 Luglio 2021 - 18:06

Ampio spazio è dedicato alle “storie in lingua”, una ricca sezione di proposte bibliografiche per “famiglie da tutto il mondo”: al passo con i tempi, il catalogo delle biblioteche si arricchisce infatti di albi illustrati, concept book, fiabe e storie in lingua per bambini.

"Un mondo di libri" - 11 Luglio 2021 - 08:01

Raccolta fondi per l’acquisto di libri per le biblioteche scolastiche delle scuole superiori di Verbania.

Passeggiate sonore per piccoli esploratori di natura - 30 Giugno 2021 - 15:03

Al via a luglio, nel parco della Biblioteca di Verbania, Passeggiate sonore per piccoli esploratori di natura, gli appuntamenti Nati per Leggere per i bimbi più piccoli (12-36 mesi) e le loro famiglie.

Il progetto "Un mondo di libri" - 17 Giugno 2021 - 18:06

L'iniziativa - promossa dall’Assessorato alla Cultura della Città di Verbania, in collaborazione con la Biblioteca di Verbania, capofila del sistema bibliotecario del VCO - nasce per incentivare i giovani studenti alla lettura attraverso l'acquisizione di volumi da destinare, in primo luogo, alle tre biblioteche scolastiche delle Scuole Superiori del Comune di Verbania.

PCI VCO su libri e scuola - 8 Giugno 2021 - 08:01

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Partito Comunista Italiano VCO, riguardante la querelle sulla donazione del libro di Giorgia Meloni alle biblioteche scolastiche.

Domeniche a teatro: progetto TIC TAC - 4 Giugno 2021 - 19:06

Prosegue il progetto Tic Tac a Casale Corte Cerro e Baveno. Gli appuntamenti di sabato 5 e sabato 12 giugno coinvolgeranno le famiglie e i bambini in momenti di gioco, teatro e co-progettazione per immaginare insieme un'offerta per il tempo libero che mescoli teatro, attività culturali all'aperto o al chiuso e merende.

FdI chiede dimissioni di Brezza - 4 Giugno 2021 - 09:35

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Luca Gnecco, Segretario FdI - Verbania, in cui si chiedono le dimissioni dell’assessore alla cultura del Comune di Verbania Riccardo Brezza, dopo la vicenda del libro di Giorgia Meloni.

Brezza: no al libro della Meloni nelle biblioteche delle scuole - 3 Giugno 2021 - 19:06

"La biografia di Giorgia Meloni deve rimanere fuori dalle biblioteche delle scuole verbanesi." Così in una nota Riccardo Brezza, Assessore all’Istruzione della Città di Verbania.

Nati per Leggere ai bambini della Peron - 23 Maggio 2021 - 16:06

Le biblioteche VCO, nell’ambito del progetto Nati per Leggere, regalano ai bambini delle prime classi della Scuola Primaria il libro “Alice Cascherina” di Gianni Rodari.

Riaprono le biblioteche VCO - 20 Maggio 2021 - 18:06

“Una biblioteca grande come una provincia”: il Sistema Bibliotecario del VCO offre contenuti e servizi gratuiti, per tutti, da 0 anni in su. Le biblioteche riaprono in sicurezza e presentano un ricco ventaglio di opportunità.

"Il Maggio dei Libri 2021" - 16 Maggio 2021 - 08:01

Le biblioteche del VCO, con il progetto LIBERAmente dedicato ai giovani adulti, aderiscono alla campagna nazionale "Il Maggio dei libri" 2021 con un ricco programma di incontri con autori per ragazzi.

Giornata Mondiale del libro e del diritto d'autore - 23 Aprile 2021 - 07:02

Per celebrare la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore indetta dalla conferenza generale dell’Unesco per il 23 aprile, il Sistema bibliotecario del Verbano Cusio Ossola, nell’ambito del progetto Nati per Leggere Piemonte VCO, dedicato ai bambini da 0 a 6 anni e alle loro famiglie, ha realizzato, in collaborazione con altri progetti Nati per Leggere del Piemonte e Lapis Edizioni, un manifesto dal titolo “Una storia al giorno, tutti i giorni. Insieme”.

Il Premio Strega a Verbania - 22 Aprile 2021 - 11:05

L’ultima domenica di giugno torna a Verbania l’atteso appuntamento con gli scrittori finalisti del più importante premio letterario italiano, dopo il successo dell’iniziativa già incontrato nel 2018 e 2019, grazie alla disponibilità della Fondazione Bellonci di Roma, organizzatrice del Premio e la Strega Alberti di Benevento.

"DanteDi" in onore di Dante Alighieri - 24 Marzo 2021 - 18:06

La città di Verbania e le biblioteche del Sistema Bibliotecario del Verbano Cusio Ossola festeggiano la giornata dedicata a Dante Alighieri con un evento online, proposto e realizzato dal gruppo di teatro “E...dizione straordinaria”.

"Ho cambiato idea!" 2021 3° appuntamento - 17 Febbraio 2021 - 18:06

Secondo appuntamento con Ho cambiato idea! 2021 - Digital e information literacy - giovedì 18 febbraio - ore 18.00-19.30.

"Ho cambiato idea!" 2021, 2° appuntamento - 8 Febbraio 2021 - 08:01

Secondo appuntamento con Ho cambiato idea! 2021 - • Le tecniche argomentative - martedì 9 febbraio - ore 18.00-19.30.

Incipit Offresi - Talent Show Letterario - 3 Febbraio 2021 - 13:01

Giovedì 4 febbraio torna a Verbania Incipit Offresi, il talent show letterario ideato e promosso dalla Biblioteca di Settimo Torinese e dalla Regione Piemonte, in collaborazione con la scuola del libro di Roma e la sponsorizzazione di Novacoop.

Calendario Nati per Leggere 2021 - 29 Gennaio 2021 - 13:01

“Seminare parole e racconti in tante lingue per vedere germinare una comunità con maggiore integrazione”: lo scambio di storie provenienti da diversi paesi del mondo è un’occasione per i nostri bambini di “viaggiare” in culture lontane e sentirsi tutti cittadini del mondo.

Giorno della Memoria a Verbania - 26 Gennaio 2021 - 08:01

In occasione della ricorrenza internazionale per il Giorno della Memoria, mercoledì 27 gennaio alle ore 11.00, L’Assessorato alla Cultura della Città di Verbania propone agli studenti delle Scuole secondarie di primo e secondo grado della Città la visione del video tratto dallo spettacolo “Gli artigli della Memoria” del Teatro dei Burattini di Varese.

Servizio Civile: 15 posti a Verbania - 25 Gennaio 2021 - 15:03

A Verbania si cercano15 candidati per altrettanti posti di Servizio Civile per giovani dai 18 ai 28 anni.
biblioteche - nei commenti

FdI chiede dimissioni di Brezza - 6 Giugno 2021 - 22:39

Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire
Laura ma dove vivi e dove hai studiato?? Ma quanti libri di ideologia sinistra ci sono nelle biblioteche delle scuole per non parlare dei libri di storia dove non vengono menzionate le nefandezze dei regimi comunisti e nessuno li ha bruciati. Ribadisco il concetto che ognuno può esprimere il suo pensiero, destra sinistra bene e male e scrivere tutti i libri che vuole ma NESSUNO deve permettersi di censurare in quanto poi, per libero arbitrio individuale, ciascuno dopo la lettura farà le proprie valutazioni. Quindi, se vuole, che un Zingaretti qualunque scriva un libro ed il PD lo doni pure alle biblioteche scolastiche. Per me no problem.

FdI chiede dimissioni di Brezza - 6 Giugno 2021 - 17:03

Re: Re: C'è poco da ridere!!!!
Ciao laura Non ha mai votato sinistra e chiama destrorsi gli elettori di centrodestra.. Mah. A parte questo dubito che libri di zingaretti o letta o boldrini nelle biblioteche delle scuole sarebbero contestati. Lei sa bene che scuole e università sono nelle mani della kultura di sinistra estrema. E sa benissimo che un libro della boldrini trattato come quello della meloni avrebbe causato rivolte di piazza e caccia al fascista. Io non so che ideologia politica lei abbia o avesse e non mi interessa. Valuti oggettivamente. Se le riesce. Metta la boldrini al posto della meloni e veda se è giusto il trattamento a cui è sottoposta lei e il suo partito in cui anch'io mi riconosco. Veda cosa accade in Italia con decine di aggressioni a militanti di fdi tra cui molte donne. Ultima a Torino. E veda come la sinistra ignori queste violenze pensando alle loro "battaglie" per i "diritti"... Si.. I diritti che interessano a loro. E intanto la sicurezza è un optional.. Un fastidioso bubbone che i "destrorsi" cercano di far venire alla luce. Valuti bene oggi dove sia il bene e il male. Il buon senso e la follia. Ma valuti bene. Oggettivamente. Saluti.

FdI chiede dimissioni di Brezza - 6 Giugno 2021 - 14:00

Re: C'è poco da ridere!!!!
Pure la cultura è una cosa seria! Se un Zingaretti qualunque avesse scritto un libro ed il PD avesse voluto donarlo, come in questo caso, a biblioteche scolastiche, si sarebbe scatenato l’inferno dei destrosi! Quindi ognuno si tenga i paladini suoi, ma giù le mani dalle scuole, La politica stia fuori dalle classi, chi la volesse fare, vi sono altri luoghi in cui coltivare le proprie ideologie! Ciao Filippo

Brezza: no al libro della Meloni nelle biblioteche delle scuole - 4 Giugno 2021 - 19:21

la biblioteca "perfetta"
Buonasera, le biblioteche dovrebbero avere "tutti" i libri. Gli utenti, poi, scelgono cosa leggere.

Brezza: no al libro della Meloni nelle biblioteche delle scuole - 4 Giugno 2021 - 11:40

Ribadisco
Nessun libro politico o di leader politici nelle biblioteche scolastiche. Voglio l'elenco! Basta!

Brezza: no al libro della Meloni nelle biblioteche delle scuole - 4 Giugno 2021 - 11:03

Il Capitale
Giusto per curiosità ma nelle biblioteche delle scuole verbanesi c'è Il capitale di Karl Marx?

FdI chiede dimissioni di Brezza - 4 Giugno 2021 - 10:04

Non capisco
Non capisco dove sta il problema: qualcuno regala un libro alle biblioteche delle scuole superiori di Verbania. Un omaggio quindi, senza nulla pretendere in cambio, non un obbligo di lettura. Saranno poi gli studenti che accederanno alle biblioteche scolastiche decidere se leggerlo o meno. Di certo se il libro c'è chi vuole potrà leggerlo, ma se il libro non c'è anche chi vuole leggerlo non può farlo. Ben venga che anche altri donino libri alle biblioteche scolastiche contribuendo ad ampliare il più possibile le possibilità di scelta senza inutili e demagogiche censure preventive.

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 21 Aprile 2020 - 00:38

Stop 5g
aggiornamenti bioinitiative Sei qui:Home/Partecipanti/Perché ci preoccupiamo? Cercare: Ricerca ... La posta in gioco è molto alta. Gli esseri umani sono sistemi bioelettrici. I nostri cuori e cervelli sono regolati da segnali bioelettrici interni. Le esposizioni ambientali ai campi elettromagnetici artificiali possono interagire con i processi biologici fondamentali nel corpo umano. In alcuni casi, ciò può causare disagio, disturbi del sonno o perdita di benessere (alterazione del funzionamento mentale e alterazione del metabolismo) o, a volte, forse una malattia terribile come il cancro o il morbo di Alzheimer. Potrebbe interferire con la capacità di una donna di rimanere incinta, o portare un bambino a termine, o provocare cambiamenti nello sviluppo del cervello che sono dannosi per il bambino. È possibile che queste esposizioni abbiano un ruolo nel causare disabilità a lungo termine alla normale crescita e sviluppo dei bambini, allontanando le scale dal diventare adulti produttivi. Abbiamo buone prove che queste esposizioni possono danneggiare la nostra salute, Negli Stati Uniti, la diffusione dell'infrastruttura wireless (siti di tower cell) per supportare l'uso dei telefoni cellulari è notevolmente accelerata negli ultimi decenni. La diffusione di torri cellulari nelle comunità, spesso collocate in scuole materne, asili nido e campus scolastici, significa che i bambini piccoli possono avere esposizioni RF a migliaia di volte superiori negli ambienti domestici e scolastici di quanto esistessero anche 20-25 anni fa. CTIA stima che nel 1997 c'erano solo 36.650 siti cellulari negli Stati Uniti; ma è aumentato rapidamente a 131.350 nel giugno 2002; 210.350 nel giugno 2007 e 265.561 nel giugno 2012 (CTIA, 2012). Nel 2008 esistevano circa 220.500 siti cellulari. Queste antenne wireless per la trasmissione vocale e dati di telefoni cellulari producono esposizioni RFR su tutto il corpo su vaste aree delle comunità che sono una fonte involontaria e inevitabile di esposizione alle radiazioni a radiofrequenza. Ulteriore, il passaggio quasi universale ai telefoni cordless e cellulari e lontano dai telefoni fissi con filo significa esposizioni ravvicinate e ripetitive a EMF e RFR in casa. Altre nuove esposizioni RFR che non esistevano prima provengono da punti di accesso WI-FI (hotspot) che si irradiano 24 ore su 24, 7 giorni su 7 in caffè, negozi, biblioteche, aule, su autobus e treni e da dispositivi personali abilitati WI-FI (iPad, compresse, palmari, ecc.). La più grande singola fonte di RFR pervasiva e diffusa a livello comunitario è l'infrastruttura del "contatore intelligente". Questo programma posiziona un dispositivo wireless (come una stazione base per mini-cellulare) sulla parete, sostituendo il misuratore elettromeccanico (quadrante rotante). Devono essere installati su ogni casa e classe (ogni edificio con un contatore elettrico). Le utility dalla California al Maine hanno già installato decine di milioni, nonostante le preoccupazioni per la salute degli esperti e l'enorme resistenza pubblica. I misuratori wireless producono picchi di radiazione pulsata di radiofrequenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e in condizioni normali saturano lo spazio abitativo a livelli che possono essere molto più alti di quelli già segnalati per causare bioeffetti ed effetti negativi sulla salute (le utility possono solo dire che sono conformi a federali obsolete norme di sicurezza, che possono essere o non essere sempre vere - vedihttp://sagereports.com/smart-meter-rf ). Questi misuratori, a seconda di dove sono collocati rispetto allo spazio occupato nella casa o in classe, possono produrre livelli di esposizione RFR simili a quelli entro i primi 100 piedi a 600 piedi di una stazione base di telefonia mobile (cell tower). L'onere cumulativo di RFR all'interno di qualsiasi comunità è in gran parte sconosciuto. Entrambe le fonti involontarie (come torri cellulari, contatori intelligenti e radiazioni usate dall'uso di dispositivi wireless da parte di altri) oltre a esposizioni volontarie dall'uso personale di telefoni

Cambiasca parco giochi in cattive condizioni - 5 Marzo 2014 - 22:32

parco giochi è priorità?
considero una cattiva abitudine rispondere ad una domanda con un'altra domanda, rispondere ad una persona che mi sta raccontando un suo problema dicendo che io ho un problema piu grande del suo... e i commenti a questo post mi sembrano di questo tipo. Se una persona occupa del tempo per segnalare un problema evidentemente per lui e la sua comunità rappresentano una difficoltà, grande o piccola, che senso ha sminuirla? esistono problemi piu grandi? sicuramente! e allora? resta comunque un diritto chiedere una risposta, e resta un dovere di chi governa una comunità capirne la priorità. Se si dovesse ragionare mantenendo questi toni, allora ogni cosa sarebbe inadeguata rispetto ai gravi problemi causati dalla crisi, e a chi spetta giudicare in modo sprezzante quale sia il confine tra utile e inutile? fare vivere i ns figli in scuole abbruttite e fatiscienti? sacrificare la sicurezza di bambini che giocano? chiudiamo le biblioteche? ripeto.. non mi piace disprezzzare e giudicare i problemi di altri, al massimo posso "proporre" soluzioni alternative, ma questo forse non è alla portata di tutti, è sicuramente più facile sentenziare!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti