Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

delicatezza

Inserisci quello che vuoi cercare
delicatezza - nei post

BellaZia: La Vellutata di Mandorle - 8 Maggio 2021 - 08:03

Un piatto completo e nutriente, una zuppa particolare che vi stupirà per la delicatezza e il gusto un pò diverso dal solito.

"Storia di un Bivacco" - 28 Gennaio 2021 - 13:01

AI Verbano-Intra - Apertura attività 2021 con "Storia di un Bivacco", il libro che Sara Galetta presenterà il 29 gennaio.

"Osservazione di una superficie" - 9 Ottobre 2020 - 13:01

Sabato 10 ottobre 2020 alle ore 17.30 l’Officina di Incisione e Stampa in Ghiffa “Il Brunitoio" inaugura presso la Sala Esposizioni “Panizza” di Ghiffa,la mostra “Osservazione di una superficie” di CRISTINA AMODEO.

Lavori in corso sul sentiero (chiuso) per Pogallo - 2 Settembre 2020 - 12:05

Su incarico del Parco, lunedì prende avvio il ripristino e la messa in sicurezza del sentiero Cicogna-Pogallo, in zona Rio Caslù. L’intervento prevede innazitutto il controllo del versante immediatamente a monte del percorso da parte di due guide alpine, con disgaggio dei massi in equilibrio precario.

Piemonte: osservatorio sulle RSA - 2 Settembre 2020 - 08:01

Primo incontro di insediamento, lunedì 31 agosto, per l’Osservatorio permanente sulle Rsa, costituito ad inizio agosto dalla Regione Piemonte con una apposita delibera di Giunta.

Regole più rigide per l'ingresso in Piemonte - 10 Agosto 2020 - 18:06

Comunicazione obbligatoria per chi transita o arriva da Paesi a rischio e 14 giorni di isolamento fiduciario. Tampone e autocertificazione per chi lavora in sanità e servizi di assistenza alla persona.

Arcademia lezioni online e una canzone di speranza - 10 Aprile 2020 - 16:06

Le iniziative di Arcademia in questo periodo di emergenza Covid e una canzone di speranza perché le stagioni d'amore e della vita tornino al più presto...

“L’ultimo diritto" - 3 Novembre 2019 - 17:04

“L’ultimo diritto. Suicidio assistito come compimento del primario diritto alla vita” è il titolo della tavola rotonda promossa dall’Associazione culturale Natale Menotti.

Dalla Montagna al Lago: Teatro, letteratura e nuovo circo - 4 Luglio 2019 - 10:23

Dal 5 luglio al 6 agosto 2019 a Casale Corte Cerro, Baveno e Gravellona Toce, con il sostegno di Regione Piemonte, Comune di Casale Corte Cerro, Città di Baveno e Comune di Gravellona Toce, direzione artistica Bobo Nigrone.

Antologia Verbania for Women 2019 - 17 Maggio 2019 - 09:33

Sabato 18 maggio, alle ore 18.00, presso la Libreria Alberti di Verbania si terrà la presentazione del libro: ESSERCI Antologia di racconti del Premio letterario Verbania for Women 2019. A cura di: Mariangela Camocardi In collaborazione con: Città di Verbania, Biblioteca di Verbania e Premio Letterario Verbania for Women.

Paffoni Fulgor Basket a Cecina - 13 Gennaio 2019 - 09:33

Trasferta lunga per la Paffoni, di scena oggi alle 18 a Cecina (diretta facebook sulla pagina Cecina Basket). Guardando la classifica potrebbe sembrare una partita scontata, ma la realtà dei fatti è completamente diversa.

Medici del 118 Piemonte e lavoro precario - 24 Luglio 2018 - 13:01

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del neo nato Comitato Autonomo Medici Precari Emergenza Sanitaria Territoriale del Piemonte, che affronta l'annosa problematica del precariato dei medici 118.

Presentazione “Nonnasballo” - 16 Marzo 2018 - 11:28

Sabato 17 marzo 2018, alle 18.00, presso la Libreria Alberti presentazione con Mirko Zullo del suo libro “Nonnasballo”.

Teatro: "Angeli" - 18 Novembre 2017 - 15:03

Domenica 19 novembre 2017, alle ore 17.00, andrà in scena "ANGELI", spettacolo teatrale liberamente ispirato al romanzo “Amabili resti” di Alice Sebold.

"Nuit" giocoleria d'oltralpe - 18 Novembre 2017 - 10:23

Uno spettacolo di giocoleria d’oltralpe per incantare il Piemonte. Lo spettacolo applaudito da poco al Festival Torinodanza arriva ora a Verbania.

"Che ne pensi, Giorgio?" - 6 Ottobre 2017 - 14:33

Sabato 7 Ottobre al Nuovo Teatro di Cannobio alle ore 21.00, si terrà lo spettacolo "Che ne pensi, Giorgio?", a cura dell'associazione Rosse Brume.

"Scienze Umane: spostamento lungimirante" - 17 Settembre 2017 - 19:06

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Gruppo Consiliare “La Provincia per il Territorio”, riguardante gli esiti, a distanza di 3 anni, dello spostamento di Scienze Umane e Sociali dall’Istituto Cobianchi al Liceo Cavalieri.

Hanno passato il Rosa, con i “Crodaioli” di Bepi De Marzi - 29 Giugno 2017 - 17:01

Tornano ai piedi del Monte Rosa Bepi De Marzi e i “Crodaioli”. La loro presenza tende a sottolineare in maniera speciale il 25° anniversario della “Messa Quattromila” presentata in anteprima alla Pedriola.

LibriNews: "Riccardin dal ciuffo" - 27 Marzo 2017 - 15:03

Per la rubrica a cura di Zest Letteratura Sostenibile, un progetto culturale dell’Associazione We feel Green, oggi proponiamo "Riccardin dal ciuffo", di Amélie Nothomb, Voland 2017.

I vincitori di Verbania for Women - 16 Marzo 2017 - 10:23

Sabato 11 settembre 2017 il sole ha voluto ringraziare Verbania per averlo scelto come tema della seconda edizione del Premio letterario Verbania for Women e ha accolto i premiati abbracciandoli calorosamente sulle rive del Lago Maggiore, nel Centro Eventi “Il Maggiore” illuminato dallo splendente riverbero sulle acque cristalline.
delicatezza - nei commenti

Cafè Teologico: “L’aborto non lascia traccia?” - 19 Febbraio 2016 - 22:14

Re: Per Maurilio
Caro Lele premesso che io mi sono fatto un idea, ma vista la delicatezza del tema me la tengo per me. Fare il "furbo" significa, per esempio, giocare con i numeri e porre domande manipolatorie, sicuramente in modo involontario, come la domanda "sarebbe molto diverso se fossero anche "solo" il 20 o 30%?". Certo che non sarebbe diverso, fosse anche solo una, andrebbe aiutata a priori! Il tema è, almeno a sentire chi dice che non esiste, che nessuno ha fatto studi seri in proposito. Serio significa, portare dati, informazioni e metodi di raccolta ed analisi. Sempre secondo chi sostiene la tesi che questa sindrome non esista, per definire in modo corretto una sindrome, non basta che ci sia una sofferenza generica, credo che il 100% delle donne che abortisce soffre, ma è necessario individuare una ben precisa patologia di riferimento. Ad oggi, sembra, che nessuno abbia fatto tutto questo. Tutto qui! Saluti Maurilio

Cafè Teologico: “L’aborto non lascia traccia?” - 18 Febbraio 2016 - 14:15

Re: Re: Teologia e aborto?
Caro Lele, ai ragione, mi scuso con chi legge! PERO' capisci che in un paese come il nostro, dove la religione ha un ruolo così invasivo nella società, qualche campanello d'allarme suona. Perchè se un tema così delicato fosse proposto da un movimento femminista avrebbe un valore, da un movimento cattolico, un altro! Almeno questa è la mia chiave di lettura! Poi, siccome credevo che la teologia è una disciplina della filosofia che studia Dio, continuo a chiedermi quale rapporto ci sia con l'aborto e i sesso. A leggere il titolo del prossimo incontro, non ho potuto non pensare ai "Cinque Madrigalisti Moderni". Per non offendere nessuno non pubblico nessun link, ma per chi non sapesse chi sono, consiglio di cercarli in internet. Detto questo, proprio per la delicatezza del tema, andrebbe trattato in altri ambiti, come dire, più tecnici e neutrali. Saluti Maurilio P.S. mi era molto chiaro che la dimensione e il livello, andasse più in là di caffè e tisane!

PsicoNews: L’importanza dell’amore - 10 Luglio 2015 - 08:32

parole da un solitario marziano
“...Ebbene sì l’amore non è uguale all’innamoramento, l’amore è: ricostruire i confini del proprio io e accettare che l’altro sia altro da me, diverso, nel bene e nel male; farlo scendere dal piedistallo, sul quale lo avevamo posto, ma farlo rimanere nel cuore...” Quindi c'è da auspicare l'uscita dall'innamoramento, interessante, perchè “restare fusi in un’unica identità non è amore”; parole che sottolineano il terrore per questo stato di grazia che può per varie motivazioni trasformarsi in dolore infinito, ma queste cause sono esterne, nulla hanno a che fare con lo stato chiamato innamoramento, e siccome il rischio è la fine, si vuole pianificare una vita a due con mille compromessi: così si “ricostruisce i confini del proprio io per accettare che l’altro sia altro da me, diverso, nel bene e nel male”. Nell'idea di queste coppie vi è la perenne agonia con mille sfumature e in diversi gradi, per il terrore della solitudine si è pronti ad infliggersi ogni cosa. La fase dell'innamoramento non va superata come l'autrice vorrebbe, va invece coltivata, con estrema delicatezza; è avvenuto qualcosa di inesplicabile, la coscienza si è espansa, la forza di gravità non ti ha più come prigioniero, si è pervenuti per così dire naturalmente ad uno stato che costerebbe molta fatica attraverso svariate modalità spirituali, e l'intento dovrebbe ora essere la dissoluzione per rientrare nei ranghi? Non sono sconcertato, è la concezione comunemente dominante. E' estremamente pericoloso innamorarsi, ma si deve rischiare. Si da per scontato che l'innamoramento sia una breve fase iniziale, proprio per sua natura, io asserisco invece che la vita come normalmente la si intende è ben misera cosa, se giungono o si trovano opportunità per elevarsi è sacrosanto averne cura, amarle quanto più possibile, stanno mostrando altre sfere di esistenza che non possono essere intaccate da ciò che sta più in basso.

Rubata auto nella notte - 4 Maggio 2015 - 22:56

Secondo me, e non solo.......
Secondo me, e secondo molti altri, l'esercito di black-block doveva essere almeno contrastato, e senza delicatezza, visto che quei delinquenti hanno distrutto, danneggiato, disturbato ed infranto ogni regola. Il problema è che se al dirigente di turno vengono imposti ordini legati al momento di convenienza politica ed economica, ed i poliziotti debbono comportarso come dice lui. Quella masnada di giovani violenti merita solo violenza, ovviamente proporzionata alla loro. Provate a vedere se dovesse succedere una cosa del genere in Svizzera, Germania, in Francia, e vedreste che differenza di tratrtamento subirebbero quei mascalzoni !!!!!! E' solo nella nsotra masochista Italia che possdono accadere cose del genere !!!!!!!

PD sulle scissioni in minoranza - 7 Marzo 2015 - 23:34

Comico mancato
Più volte ho avuto occasione di leggere i commenti di questo pittoresco personaggio, giovane,entusiasta, ma tanto impreparato e approssimativo che quasi mi dispiace impallinarlo tutte le volte con qualche commento non proprio lusinghiero. Su una cosa questa persona, tuttavia, eccelle, forte di una scuola che, da sempre, caratterizza la sua parte politica: quella di imparare una bugia a memoria, recitarla come una poesia e declamarla più è più volte finché non sembra vera anche a lui. Ed ecco che si dimentica che il primo partito a spaccarsi, è stato proprio il Pd che ha perso vari pezzi per strada, forse a causa della delicatezza da elefante in cristalleria del proprio sindaco. Ma che importa, basta far finta di niente, non parlarne e concentrare l'attenzione sulle vicende altrui, sui litigi in casa d'altri mentre la maggioranza "lavora". Le virgolette sono d'obbligo, visto il poco che viene fatto. Per fortuna, però che le opposizioni, anche se litigiose, con il loro impegno hanno impedito che a Verbania venissero date o confermate concessioni a chi , nei fatti, l'unico merito che aveva era quello di vestire la stessa casacca della maggioranza. Caro Brezza, non preoccuparti, le opposizioni bisticciano ma, purtroppo per voi, non dormono.

Indagine sul "Corvo" di Zacchera: nessun rinvio a giudizio per Massimo Manzini? - 9 Febbraio 2014 - 12:02

X paolino
I due casi non sono minimamente collegati, ma non possiamo obbligare nessuno a credere nella nostra buona fede. In questo caso c'è di mezzo un avvocato che (dalle rettifiche lette su altri siti) intende difendere i propri diritti rispetto a quelle che ritiene calunnie e abbiamo preferito lasciar scrivere solo utenti registrati. Quelli che normalmente scrivono da non registrati ( lasciare la propria mail senza una mail di conferma di ritorno non è segno di "registrazione" dato che più del 30% mette dati falsi) a volte lasciano anche insulti pesanti che censuriamo. La registrazione obbligatoria, al momento, è uno dei pochi deterrenti che abbiamo per evitare questo fenomeno, e abbiamo deciso di applicarlo, come detto, solo su post di particolare delicatezza per gli argomenti trattati, per cercare di tutelare noi stessi, i siti che hanno deciso di aderire al nostro network e gli utenti/commentatori corretti che sono la grandissima maggioranza. La domanda che ci permettiamo di porle, senza alcuna ombra di polemica, è: Lei cosa avrebbe fatto al nostro posto? Grazie di seguirci con tanta attenzione!!

Indagine sul "Corvo" di Zacchera: nessun rinvio a giudizio per Massimo Manzini? - 9 Febbraio 2014 - 10:44

Commenti per iscritti
Negli ultimi tempi come gestori del blog ci siamo interrogati su alcune scelte da fare riguardo a quella che si potrebbe chiamare "linea editoriale", pur non essendo un giornale ma un blog di informazione collettiva. Il punto riguarda in particolare notizie di cronaca giudiziaria, che tratta chiaramente argomenti di particolare delicatezza. Il nostro blog non nasce per questo genere di notizie, ma nello sviluppo dell'attività, grazie al continuo aumentare dei lettori, abbiamo iniziato a ricevere notizie di generi che non erano nel progetto iniziale, come ad esempio la cronaca pura o quella giudiziaria. Assistiamo molto spesso a problemi che coinvolgono quotidiani online locali, che pur essendo frutto del lavoro di professionisti, sono costretti nel volgere di poche ore a rettificare notizie in particolare di cronaca giudiziaria. Essendo il blog come detto più volte, gestito in modo volontario e nel tempo libero, potremmo non essere in condizioni di pubblicare un eventuale rettifica in tempi brevi. A fronte di questi ragionamenti, abbiamo valutato se scegliere di non pubblicare questo genere di notizie, tuttavia per tenere questa scelta come extrema ratio e non privare il lettore di un servizio, abbiamo deciso come blog e quindi come regola per tutti gli autori, di pubblicare le notizie di cronaca giudiziaria, con un "ritardo" che permetta di abbassare il rischio di errori e richieste di rettifica, non essendo la competizione a chi pubblica prima la notizia il nostro focus. Infine, sempre per l'impossibilità di essere sempre presenti, anche nella moderazione di eventuali commenti non consoni, abbiamo deciso solo per alcuni post come detto "delicati", di aprire i commenti solo agli iscritti al sito, mantenendo sempre la possibilità di firmarsi con uno pseudonimo, ma chiedendo al commentatore una e-mail valida, per nostra tutela in caso di contestazioni.

Fratelli d'Italia su dimissioni Zacchera - 8 Aprile 2013 - 21:35

Fratelli, coltelli ...............
I Fratelli (coltelli) d'Italia cercano di salvare la faccia dopo che per mesi hanno difeso i loro imprensentabili assessori in giunta: l'ex assessore Carazzoni, forse brava a cucinare il pollo arrosto, ma il nulla come assessore, il vuoto pneumatico, verrà ricordata come la persona in grado di ridacchiare su qualunque cosa, anche la più delicata; l'ex assessore Balzarini, la delicatezza di un elefante in una cristalleria, é riuscita nella non invidiabile impresa di mettere d'accordo tutti sul fatto di essere la persona con i modi più sgradevoli del mondo; l'ex assessore Marcovicchio, cattaneodipendente anche nelle scelte più assurde del suo pluritrombato mentore politico, un giovane di ex belle speranze, con voglia di fare, iniziativa e voglia di lavorare clamorosamente tendenti a zero ...... va beh, lo ritroveremo tra un contratto di collaborazione con la Regione e qualche cda di imprese a capitale pubblico, sperando che nel suo non far nulla almeno non faccia più disastri; l'ex assessore Manzini, colpito da una clamorosa crisi di identità, alla fine non sa neppure più lui che é; non è più un Fratello d'Italia, non lo vogliono più nel PDL ........... mah chi l'ha capito é bravo ...... non ci mancherà ...... ma fateci un favore, mettete la testa nel (moderato), datevi degli (moderato)..... e tirate l'acqua ........
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti