Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

outlet

Inserisci quello che vuoi cercare
outlet - nei post

Da domani in Piemonte riaprono molte attività - 28 Novembre 2020 - 19:18

Da domani in Piemonte riapriranno tutti i negozi, i centri estetici, le toelettature e i mercati. L’uscita dalla zona rossa e il passaggio in zona arancione garantiranno a migliaia di piccole e medie imprese una boccata d’ossigeno, dopo il periodo di chiusura forzata per la seconda ondata della pandemia.

Una Verbania Possibile su ex acetati e concorso EUROPAN 15 - 21 Febbraio 2019 - 20:11

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del gruppo Una Verbania Possibile, riguardante il sito ex acetati e la partecipazione al concorso EUROPAN 15.

Comunità.vb su area ex Acetati - 20 Febbraio 2019 - 09:33

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato ci Comunità.vb. dal titolo:"Ex Rhodiatoce: centro commerciale o ancora polo industriale?".

Forza Italia: scuola o outlet? - 16 Gennaio 2019 - 09:16

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del coordinamento cittadino verbanese di Forza Italia, riguardante il sovraffollamento scolastico e le scelte dell'Amministrazione.

Presentato progetto ex Acetati - 30 Ottobre 2018 - 16:31

E’ stato presentato questa mattina al centro eventi Il Maggiore a Verbania, con una conferenza stampa. il percorso e il masterplan del progetto di riqualificazione ex stabilimento Acetati.

Fratelli D'Italia su progetto outlet - 29 Ottobre 2018 - 09:16

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Fratelli D'Italia Verbania, riguardante il progetto per un polo commerciale nell'area es Acetati.

Preioni su outlet all'ex Acetati - 28 Ottobre 2018 - 11:04

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Alberto Preioni, Lega VCO, su parco commerciale nell’area ex acetati: "scelta devastante che mette a rischio piccoli e medi esercizi, presa senza ascoltare i cittadini”.

Comunità.vb su progetto outlet - 27 Ottobre 2018 - 09:16

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del gruppo consiliare Comunità.vb, riguardante le notizie di un progetto oer un polo commerciale nell'area ex Acetati.

Forza Italia su progetto outlet all'ex Acetati - 26 Ottobre 2018 - 20:11

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato Forza Italia Verbania, riguardante la presentazione in Comune di un Masterplan per la conversione dell’area ex Acetati in un parco commerciale,

Grande Nord: No al polo commerciale - 26 Ottobre 2018 - 17:04

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Grande Nord Verbania, riguardante il futuro dell'area ex Acetati il progetto di un grosso polo commerciale e la raccolta firme per fermare l'operazione.

Paffoni Fulgor Basket semifinali playoff - 11 Maggio 2018 - 20:11

Domani alle 21.00 al PalaBattisti affronterà la Pallacanestro Crema. Quarta al termine della stagione regolare, alle spalle di Cento, Piacenza ed appaiata a Vicenza, la squadra lombarda è allenata da uno dei tecnici più preparati dell’intera serie B come Salieri.

Paffoni perde anche gara 4 si va alla bella - 22 Maggio 2017 - 11:27

Servirà gara cinque per decidere chi tra Paffoni e Bakery sfiderà Orzinuovi nella finalissima play-off. In terra emiliana è arrivata la seconda sconfitta in volata: questa volta il tabellone ha detto 66-65 per i ragazzi di Steffè, con Magrini che ha stoppato Simoncelli sull'ultimo tiro che avrebbe potuto dare vittoria e qualificazione alla Fulgor.

La vignetta della domenica - Bed - 13 Marzo 2016 - 08:01

Ha suscitato molto interesse il post in cui si ventila la possibilità della costruzione di un outlet nell'area ex Acetati.

Un outlet nell’ex Acetati? - 11 Marzo 2016 - 17:57

"Che cosa succede nell’ex Acetati? Ci poniamo questa domanda da un po’ di tempo e, stando a quel che abbiamo capito, ci sembra arrivato il momento giusto per rivolgerla pubblicamente alla città". Così l'inizio del comunicato diffuso da Comunità.VB.

Turismo: aperto un canale di relazioni con la Cina - 18 Luglio 2012 - 16:05

L’Assessore Dal Sasso di ritorno dal viaggio in Cina con la delegazione di ISTUD. “Tanti i contatti attivati: adesso dobbiamo portare avanti alcune relazioni avviate proponendo pacchetti tagliati su misura per i turisti cinesi.

Piemonte: Turismo sempre più importante - 17 Luglio 2012 - 00:00

Il peso del turismo sull’economia del Piemonte continua ad aumentare: dal 2000 i flussi sono cresciuti di quasi il 60%, raggiungendo nel 2011 oltre 12,8 milioni di presenze, con una permanenza media di 3 giorni.

Falso contrassegno invalidi, condannati - 2 Luglio 2012 - 16:00

Avevano “taroccato” il certificato di sosta per disabili, parcheggiando abusivamente per almeno 15 mesi. Il giudice del tribunale di Verbania li ha condannati.
outlet - nei commenti

Insieme per Verbania: no supermercato, si parco urbano - 2 Marzo 2021 - 11:35

Meno male qualcuno ragiona
Condivido al 100% il comunicato di Insieme per Verbania. Salviamo il salvabile evitando di far diventare Verbania un outlet o un capannonificio.

Insieme per Verbania su ex ufficio turistico di Pallanza - 12 Agosto 2020 - 21:11

cartina
Avevo bisogno di una cartina da dare a dei tedeschi, i quali erano ben desiderosi di spendere i loro euro tedeschi nei servizi offerti dalle varie attività verbanesi. Sono andato lunedì mattina 2 volte alla proloco dell'imbarcadero di Pallanza, una 3a volta nel pomeriggio ed era sempre chiusa. Poi sono entrato nella sala della navigazione (che tra l'altro c'era il divieto di accesso ai non viaggiatori) per vedere se tra i vari depliant dell'outlet di Novara c'era una cartina ma nulla. Poi sono andato all'ufficio turistico del Kursaal e ho letto un cartello (non ci metto la mano sul fuoco) che mi invitava ad andare al Museo del Paesaggio. Al Museo del Paesaggio un operaio mi diceva: "Qui è tutto chiuso, non può entrare perché è un cantiere". Ecco ai tedeschi (mio nipote mi diceva che la loro macchina costa 70k euro) non ho potuto dare quelle semplici indicazioni dove poter svuotare il loro straboccante portafoglio. Non è che volessi la luna ma una semplicissima cartina dove indicare il ristorante "luxury" (parole loro) nonché "shopping avenue" (sempre parole loro). Alla fine ho dovuto mestamente ripiegare sull'andate di là che trovate tutto e poi chiedete lì. Ma fi@@! 25 anni a Postumia in Slovenia alle ore 20, hanno aperto apposta l'ufficio turistico per me per potermi trovare un luogo dove pernottare adatto alle mie scarsissime disponibilità economiche (di allora e di adesso) e qui su 3 sedi preposte per fornire informazioni turistiche, non ce n'era una operativa.

Area Acetati una nota degli ambientalisti - 5 Dicembre 2018 - 11:01

Il nulla
Chiacchiere inutili. Concordiamo un po' che destinazione commerciale per un outlet sia inutile o addirittura dannosa. Credo che il problema però si risolva da solo in quanto nessuno invenstirà in imprese fallimentari. Poi c'è il solito chiscchiericcio ambientalista. Il nulla colorato con i termine "green" ma in pratica non hanno alcun progetto. Leggo il nulla

VCO: vola l'e-Commerce - 28 Novembre 2018 - 14:25

Re: A proposito di outlet...
Ciao Aston probabilmente è vero il contrario: non si farà mai e lo hanno detto anche i sassi, ma fosse davvero un outlet credi che i cittadini di VB lo snobberebbero? https://www.lastampa.it/2018/11/28/verbania/il-commercio-in-ginocchio-viviamo-grazie-agli-svizzeri-senza-di-loro-intra-morta-5CKjBSc01VRCqrWDxEkR6N/premium.html Se il commercio intrese vive sugli acquisti degli svizzeri, si vede che il rapporto qualità/prezzo volge pesantemente a loro favore. All'outlet o nelle GDO ci si va per risparmiare, senza troppo rinunciare alle qualità. IL problema in reltà supera i confini comunali e tira in gioco altre questioni, quella del lavoro e delle retribuzioni tanto per citarne un paio. D'altronde le leve dell'acquisto online sono solo due: disponibilità immediata e prezzo. Nessuno mai si sognerebbe di comprare su internet qualcosa che, a pari prezzo, può vedere nel negozio sotto casa prima di tirare fuori il portafoglio. Saluti AleB

VCO: vola l'e-Commerce - 26 Novembre 2018 - 15:40

A proposito di outlet...
Ecco un'altro motivo per cui l'idea dell'outlet all'Acetati non sembra essere troppo brillante. Riguardo all'articolo c'è da dire che le percentuali di divisione merceologica sono però totalmente sballate (ossia il totale delle voci eccede enormemente il 100%).

Montani contrario al progetto ex Acetati - 25 Novembre 2018 - 22:44

...ma dov'è l'outlet?
Il mio commento, a corredo del comunicato del nostro senatore, si chiedeva, occhio e croce chi ha mai parlato, pubblicamente ed ufficialmente, nel privato non so, di outlet o un (maxi) parco commerciale? Chiaro che ci sono problemi legati alla bonifica ed ai suoi costi, ma nel comunicato, il senatore non li cita, non li riterrà importanti? Quindi, riporto più o meno, quello che ho scritto nel mio commento del 21 novembre: - Il lotto 1A, occhio e croce grande come meno dell'attuale Esselunga, è destinato al completamento insediamenti commerciali esistenti...quindi nuovi insediamenti commerciali, - per il lotto 2, si parla di "SERVIZI ALL'ECONOMIA", che comprendono "Servizi a persone e imprese", "Innovazione", "commercio" e "funzioni di interesse generale", dove quindi si potrebbero insediare anche, ma non solo, negozi ma altri tipi di servizi, chissà se potenzialmente anche quello citato da Brignone? Quindi, in sostanza, per ora io questo outlet, o (maxi) parco commerciale citato dal senatore, non lo vedo! Si obietterà che, visto che nel lotto 2 si parla anche di commercio, nulla toglie che ci si possano insediare anche dei negozi; vero, ma arriviamoci al lotto 2, poi ne discutiamo, anche perchè vorrà dire che l'area sarà integralmente bonificata e restituita alla città.

Montani contrario al progetto ex Acetati - 23 Novembre 2018 - 14:17

Re: Commento
Ciao Filippo come ho avuto modo di dire altrove, a me interessano fatti e dati oggettivi. Non sono di parte: prova ne è che nella passata Amministrazione ho sostenuto le scelte di Zacchera in seno all'operazione “Teatro” che partì con le stesse premesse (mancata condivisione delle scelte, intervento in area degradata, cambio di destinazione, opportunità di finanziamenti mal gestiti e via dicendo: sembra proprio il nuovo CEM). Nel tuo (ed in quello di molti) ragionamento, non tornano parecchie cose: - Qualcuno sta inculcando alla gente l'equivalenza "commerciale=outlet". Il sindaco in persona ha già affermato, nonchè non v'è traccia nel masterplan in discussione – come fatto sopra presente da un altro utente, che non potrà mai essere insediato un outlet nella ns città proprio per i motivi da te menzionati (viabilità). Perché continuate a parlare quindi di outlet? Ma li leggete i documenti o vi fidate solo del politico di turno che ha tutto l'interesse di andare contro a prescindere? Non è nemmeno un’idea di centro commerciale stile Gravellona Toce o Castelletto Ticino: lo vedete dove sorgono quei posti (centri commerciali ed outlet)? Uscita autostrada non dice nulla? - Perché un soggetto privato dovrebbe chiedere alla cittadinanza tutta (attraverso quali strumenti?) un parere su immobili del proprio patrimonio? Perdona la franchezza: ma se devi fare un ampliamento in una tua proprietà con lavori che richiedono l'approvazione del Comune, cosa fai chiedi al tuo vicino di casa o parli direttamente con l'Ufficio tecnico? E se quest'ultimo dà benestare, tieni conto del parere del vicino al quale magari stai togliendo una vista pur rispettando le distanze di legge? Acetati si è comportata come un privato: ha avuto contatti con l'amministrazione la quale, secondo sue logiche, ha rilasciato benestare. Precisiamo inoltre che Sindaco e Giunta rappresentano di fatto e democraticamente la cittadinanza tutta: smettiamola di volere la condivisione di ogni singola questione che si presenta in capo ai nostri rappresentanti. Il sistema democratico funziona così; per quelli a cui questa operazione non piace, possono tranquillamente e segnatamente farlo presente con LO strumento democratico per eccellenza: il voto della prossima primavera. - Acetati, o quel che ne rimane, è oggi proprietaria di un'area industriale. Alla luce del sole, e contrariamente alle vostre polemiche di sotterfugi, chiede il permesso per fare una speculazione immobiliare per fare cassa ed evitare il fallimento: è OVVIO che sta guardando ai propri interessi. Il dato oggettivo è che OGGI Verbania ha, nel punto baricentrico della città, un ex polo industriale nel quale, OGGI, può essere insediato solo un altro polo industriale (tra l’altro accanto ad uno esistente ed in produzione). Ci va meglio un’altra industria chimica? Io sarei favorevole: recupero aree industriali e lavoro. - Infine, si parla erroneamente di un costo di bonifica al mq: a parte un banale ragionamento economico che vede nelle attività di ogni genere dei costi fissi e dei costi variabili, non sappiamo dove si concentra né quali sono le operazioni per portare a termine la stessa. Se parlano di 2.5M€ per bonificare l’area, ci vogliono tutti, indipendentemente da quelli che acquisteranno i singoli lotti. Tra l’altro si dimentica che questa bonifica o la fa Acetati o la fa il pubblico perché, così com’è, l’area non è “vendibile”. Si dice che i soldi si troveranno: mi scappa da ridere considerato che l’ex area della Padana Gas che dovrebbe ospitare il parcheggio del teatro è lì ferma da anni perché non si sono trovati 108.000€ per completare la bonifica (stanziati nel bilancio 2019). Davvero pensate che, in questo periodo storico, le amministrazioni locali possano impegnare qualche milione per bonifica un’area la cui destinazione è tutta da definire? to be continued..

Montani contrario al progetto ex Acetati - 22 Novembre 2018 - 12:56

Re: conteggi e NO outlet
Ciao Filippo certamente, purché fondate.

Montani contrario al progetto ex Acetati - 22 Novembre 2018 - 11:55

conteggi e NO outlet
AleB se fai una critica al mio conteggio DEVI scrivere quale è, secondo te, la formula corretta. Se l'operazione outlet è "smentita anche dai muri" significa che il compratore ha sottoscritto che NON vi sarà, secondo Wikipedia, "un singolo negozio (spaccio aziendale o commerciale) o un centro commerciale specializzato nella vendita al dettaglio di prodotti di marche famose o meno, invenduti o usciti dal catalogo più recente del produttore". Se così non è le contestazioni, fin quando ci sarà in Italia un regime non totalitario, sono legittime.

Montani contrario al progetto ex Acetati - 22 Novembre 2018 - 09:34

Re: contraddizione
no, il costo di bonifica è stato quantificato in 2.5M€ per tutta l'area. I 16€/mq sono frutto di un'operazione matematica che fa un utente di un blog insinuando che una bonifica ambientale si faccia per metroquadro...cerchiamo di dare ai numeri i significati corretti. Continuate a parlare di operazione outlet, ormai smentita anche dai muri. Questa è la prova della malafede politica nella valutazione del progetto. Saluti AleB

Montani contrario al progetto ex Acetati - 22 Novembre 2018 - 08:51

contraddizione
se come leggo sopra,il costo di bonifica è stato quantificato in soli 16 E/mq vuol dire che tutta l'operazione "sindaca-outlet" si baserebbe su una colossale balla,ovvero quella che nessuno si accollerebbe una simile spesa e quindi bisogna accettare il "ricattino" della proprietà attuale. o non è verà la stima dei costi di bonifica,o non è vero quel che ha detto la sindaca. non si scappa.

Montani contrario al progetto ex Acetati - 21 Novembre 2018 - 22:41

Commento
Premesso che non sono un commerciante ma un semplice cittadino di Verbania ho assistito all'incontro al Maggiore ove mi è sembrato evidente che non si è assolutamente preso in considerazione il pensiero di noi cittadini di come utilizzare l'importante area mettendo il tutto in mano ad una società immobiliare che farà SOLO ED ESCLUSIVAMENTE i suoi interessi e, per quanto mi riguarda, non mi interessa degradare l'area con gli outlet con i clienti che intaseranno le strade il weekend (ulteriori code da Fondotoce) e che poi avendo speso il budged torneranno a casa loro (così avviene per tutti i siti di outlet).Non penso poi che vi sarà una coda di imprese innovative che vorranno insediarsi nell'area. Il fatto che senza questo urgente intervento la società fallirà, come a molti presenti, non mi sembra importante in quanto il tutto andrà all'asta e dato che l'area è di circa 150.000 mq ed i costi di bonifica comunicati nell'incontro sono 2.500.000 stiamo parlando di 16 Euro/mq!!!! Il Masterplan è quindi da rivedere facendo un'indagine di cosa serve ai cittadini e ad incrementare il vero turismo poi non penso sia un problema per un investitore pagare all'asta un'area che ha 16 Euro MQ di costi di bonifica. Mi dispiace per il difensore a spada tratta AleB che ne fa una questione politica.

Preioni su outlet all'ex Acetati - 31 Ottobre 2018 - 14:10

Re: esproprio
http://albopretorio.comune.verbania.it/sipal_ap/servlet/GetFile?id=00182910034\107032\VERGIU.PDF ***di assumere detta proposta quale quadro di riferimento sia per la definizione del Piano Particolareggiato finalizzato al riuso dell’area in oggetto, come definito dall’art. 23 comma 6 punto 7 delle Norme di Attuazione del P.R.G. vigente, che ai fini della definizione degli obiettivi di bonifica di cui al D.Lgs 152/2006 s.m.i.; ** Sopra la delibera e lo stralcio delle conclusioni: un privato ha avanzato un piano di alienazione delle sue proprietà ed ha chiesto al Comune di intervenire con dispositivi in tema di urbanistica per dar seguito alla sua proposta che è, nei fatti e sotto alla luce del sole, una lottizzazione speculativa. Quindi, se Acetati non troverà acquirenti, rimarrà tutto com'è, pur avendo trasformato l'area da industriale a commerciale. Rimarranno i privati i proprietari delle aree in oggetto. La determinazione del Sindaco sul tema probabilmente deriva dal fatto che, sempre sotto alla luce del sole, c'è già un nome e cognome per l'acquisto dei primi lotti: http://www.verbano24.it/index.php/11058-un-immobiliarista-torinese-pronto-a-investire-nell-outlet-di-acetati Saluti AleB

Forza Italia su progetto Outlet all'ex Acetati - 30 Ottobre 2018 - 16:05

Quale clientela?
Sono sempre propenso per la nascita di nuove imprese ma in questo caso sono molto perplesso. Quale sarà la clientela di questo nuovo outlet? Facciamo qualche ipotesi. 1)Clientela locale del VCO. I numeri sono molto scarsi. Credo che l'offerta sia già satura. Un nuovo outlet non farebbe altro che togliere clientela alle imprese già esistenti. Siamo sicuri di accontentare e favorire in questo caso l'economia locale? 2) clientela delle province piemontese. Non verrà nessuno. C'è già Vicolungo. 3) clientela Lombarda. Nel milanese, oltre alla grande piazza commerciale della città di Milano, esistono megacentri commerciali come quello di Arese e quello ancora in costruzione di Segrate che sarà grande 4 volte quello di Arese. Senza contare che nel contempo hanno chiuso centri enormi che non avevano 10 anni di vita (Auchan di Sesto S. Giovanni) mentre altri vanno verso la desertificazione. Rimarrebbe la 4) clientela svizzera. Rimango dubbioso. Si fermerebbero al piccolo outlet verbanese. Non sarebbe per loro più proficuo proseguire verso Vicolungo o Milano per svolgere la loro giornata di shopping?

Forza Italia su progetto Outlet all'ex Acetati - 29 Ottobre 2018 - 15:26

Il treno del business
Dalla lettura di questo famoso documento, non è ben chiaro come mai tutti si gettino d’impulso sull’opzione outlet: http://albopretorio.comune.verbania.it/sipal_ap/servlet/GetFile?id=00182910034\107032\ACETATI%20IMMOBILIARE%20-%20Relazione%20proposta%20di%20Masterplan.pdf Si fa riferimento tecnicamente ad un addensamento di tipo A3, ovvero di tipo commerciale urbano forte che indica punti vendita medio/grandi ed altri tipi di negozi/attività commerciali. Giusto per sgombrare il campo dagli equivoci, l’area di interesse commerciale è ben lontana dall’estensione di un qualsiasi outlet così come lo conoscono tutti: pur mettendo insieme le aree funzionali 1A (dietro all’Euronics), 2A (spendibile a medio/lungo termine) e 2B (alquanto futuribile), non si raggiunge l’estensione tipica degli outlet più rinomati. Si tratta quindi di un’area commerciale più piccola e per questo motivo, per mio modesto parere, anche più fruibile. Ma anche fosse un outlet, non capisco che male c’è: d’altronde, chi vaneggia sulla spada di Damocle che penderebbe sul capo dei piccoli esercizi commerciali, poco o nulla sa del paradigma sulla concorrenza commerciale e quote di mercato. E la dimostrazione sta sotto gli occhi di tutti i nostri compaesani: tra la sola Pallanza e Intra, insistono sul territorio comunale ben 8 GDO (ma probabilmente ne ho perso qualcuno) e negli ultimi anni non risulta che nessuna abbia chiuso battenti. Insieme alle stesse, coesistono una miriade di piccole attività commerciali, anche alimentari, che si sono ritagliate evidentemente proprie quote di mercato sufficienti al sostentamento del business. Basterebbe poi spostarsi, come ben detto da qualcuno, nella vicina Castelletto T. dove, nell’area commerciale di recente edificazione, si stenta a trovare parcheggio nei weekend di maggior afflusso. Al momento non credo inoltre ci sia nulla di approvato, se non la delibera con la quale la Giunta dichiara “ammissibile” la proposta (che rimane tale) e si dà il via all’iter istituzionale di verifica e dibattito. Conoscendo le parti in causa, sembra ardito avvallare bi-partisan un progetto di riqualificazione così importante, non tanto per il progetto in sé, quanto per quella contrapposizione politica che ormai ha raggiunto un livello di non-ritorno: qualunque cosa faccia “l’altro”, non potrà mai essere condiviso. Leggendo i documenti – ed invito tutti a farlo visto che almeno vi farete un’idea più precisa e soprattutto VOSTRA e non con la chiave di lettura di altri, si intravede una possibilità di medio termine che riqualifica un’area oggi in disuso ma che potrebbe portare a qualche beneficio: le lottizzazioni 1A, 1B, 2A non fanno altro che estendere un’area commerciale già presente (Esselunga ed Euronics) includendola in un contesto che agevolerà la permanenza dell’utenza. Nel lotto 1B, c’è un parco nascosto e non accessibile di 13.000mq: non si tratta di sola cementificazione ma di un più ampio progetto di riqualificazione di un’area industriale che, al netto delle reali possibilità di sviluppo, è alquanto stupido lasciarselo scappare. Dobbiamo ormai prendere atto che i tempi della concertazione politica sono ormai troppo lontani da quelli del business: i treni ormai si prendono in corsa, non fermano più nelle stazioni. Saluti AleB

Forza Italia su progetto Outlet all'ex Acetati - 29 Ottobre 2018 - 09:40

miopia portami via
ogni volta che apre un outlet muoiono decine di negozi. dice "ma creano posti di lavoro": prima ne distruggono,poi creano lavoretti. la stragrande maggioranza di chi ci lavora ha contrattini part time rigorosamente a tempo determinato. riassuntino per quelli che fanno finta di non capire: se in una zona già depressa come il Vco,perdipiù poco popolata,apre un outlet,la prima conseguenza è che decine di negozi che già faticano sono destinati a chiudere. e gente di 50 anni che finora ha vivacchiato dovrà andare a implorare un posto da 600 euro al mese. un successone!

LibriNews: “Solo una decrescita felice potrà salvarci" - 4 Febbraio 2017 - 21:47

Re: decrescita felice.....
Ciao robi Vuoi un mondo normale? Una frase che spesso viene citata è “il peggio è passato, la vita è tornata alla normalità”. Oggi com'è la vita normale? Spendere miliardi per il sogno di andare su Marte e non essere in grado di salvare poche vite in più perché le province non hanno i soldi per riparare una turbina? Oppure derubare migliaia di risparmiatori, i quali dovrebbero essere tutelati da organi strapagati, il cui compito principale era proprio quello? Prestare centinaia di milioni ad imprenditori collusi senza garanzie, contribuendo al fallimento di banche come mps, e poi stanziare come se niente fosse 20 miliardi del bilancio statale,per sanare i buchi, nelle cui pieghe, poi si infilano 95 milioni di euro per un torneo di golf, mentre non si riescono a trovare 50 di milioni per aiutare i bambini affetti da gravi problemi, caustai dall'inquinamento dell'Ilva di Taranto ? Normalità è devastare con guerre e predazione di materie prime, il Medioriente e l'Africa, e poi indignarsi dando la caccia all'immigrato invasore,fannullone, delinquente e possibile terrorista che ci ritroviamo in casa? Questa normalità non la voglio, se devo rinunciare a vestirmi alla moda, ad avere sempre l'ultimo modello di smartphone, o fare code di km in autostrada per entrare in centri commerciali od outlet, per poi accapigliarsi e fare incetta di beni ed alimenti superflui, prodotti sfruttando masse di schiavi del lavoro, lo farei. Quel "poco di vivere civile" che hai paura di perdere, è destinato comunque a dissolversi, anche se poi civiltà cosa vuol dire ? La civiltà ha prodotto dei bisogni, dei vizi, delle necessità fittizie che spesso soffocano i nostri buoni istinti e fanno prevalere il nostro lato oscuro per poterseli permettere. La civiltà è forse pretendere che il 90% dei cittadini lavori pagando tasse contributi, per poi andare in pensione a 75 anni con meno di 1000 euro al mese ? "La civiltà è una corsa disperata per scoprire i rimedi per i mali che produce" (Jean-Jacques Rousseau) Quindi ben venga la decrescita Felice !! Che abbiamo da perdere? E soprattutto che futuro vogliamo lasciare in eredità ai nostri nipoti?

Fratelli d'Italia sul commercio in città - 24 Dicembre 2016 - 13:04

spunto
quindi a verbania città a vocazione turistica per attirare i turisti costruiamo supermercati bella idea magari poi facciamo un bell outlet nella zona acetati li di spazio ce nè........che tristezza poi qualcuno vuol difendere il made in italy avanti lidl carrefour arabi e cinesi c'è posto per tutti.....

Fratelli d'Italia sul commercio in città - 23 Dicembre 2016 - 23:24

Re: Re: x signor Malinverno
Ciao blade runner è abbastanza risaputo che un saldo del 70% è una presa in giro, ossia ti dicono che una fiat costa come una maserati ma poi ti fanno il 70% di sconto. E' lo stesso meccanismo dell'outlet, dove la gente pensa che in mezzo alla pianura padana nascono dal niente delle cittadelle (pensa solo al costo dell'investimento immobiliare) per vendere la maserati al prezzo della fiat! Anzi adesso arrivano i saldi e faranno lo "sconto del millemila per cento dal prezzo outlet".

Scioglimento del Consiglio Comunale di Verbania - 4 Dicembre 2016 - 10:23

Re: Acetato, lidl, e discussione
Ciao renato brignone come puoi dare retta alle voci? Hai notato da quanti anni sul palazzo ex Enel è esposto uno striscione con scritto "vendesi o affittasi"? Questa è la risposta definitiva alle voci! Se qualcuno era veramente interessato, cioè aveva un progetto e i fondi per realizzarlo, si sarebbe fatto avanti da tempo. Il resto sono chiacchiere, come l'idea dell'outlet nell'area ex acetati è certamente una bufala, non ho certezze, ma gli outlet sorgono in prossimità di svincoli autostradali e al centro di aree altamente popolate (Vicolungo, Serravalle, Fidenza, Barberino del Mugello, Mendrisio,...), l'area Acetati non ha nessuna di queste caratteristiche Saluti Maurilio P.S. Il modello di business degli outlet è al capolinea, nessuno investe più in questo settore!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti