Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

punto nascite

Inserisci quello che vuoi cercare
punto nascite - nei post

Quaretta: chiarezza sul punto di Primo Soccorso Omegna - 23 Giugno 2020 - 08:01

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Augusto Quaretta, Rappresentanza Sindaci ASL VCO, Sindaco di Quarna Sopra, che chiede chiarezza sul futuro del punto di Primo Soccorso, presso l'ospedale di Omegna.

Preioni e Icardi: riapre punto nascite a Domo - 15 Giugno 2020 - 10:03

In una nota congiunta, Preioni e Icardi annunciano che: "A luglio riapre il punto nascite di Domodossola: promessa mantenuta. Ora tocca al Country pediatrico". Di seguito il comunicato integrale.

Coronavirus: chiuso punto nascite Domodossola - 25 Marzo 2020 - 18:46

Coronavirus Piemonte, sospesa l’attivita’ del punto nascite di Domodossola. L’assessore regionale Icardi: «abbiamo bisogno di tutte le risorse sanitarie e le attrezzature disponibili»

E' nato il sito dell'osservatorio economico e sociale del VCO - 20 Febbraio 2019 - 15:03

I Comuni di Baveno, Casale Corte Cerro, Gravellona Toce, Omegna, Unione del Lago Maggiore, Verbania e la Camera di commercio del VCO hanno sottoscritto un Accordo di Programma che ha come oggetto l’attuazione del “Piano Strategico Città dei Laghi”.

Comitato Salute VCO: "Qualcosa si muove" - 12 Giugno 2016 - 10:23

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Salute VCO, che traccia un riepilogo delle novità che verranno introdotte nella sanità locale.

Comitato Difesa Ospedale Omegna su chiusura pronto soccorso - 5 Giugno 2016 - 10:23

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Difesa Ospedale Omegna, a margine della manifestazione contro la chiusura notturna del pronto soccorso, e che annuncia un prossimo sit-in.

Comitato Salute VCO: "Eh no, così non va bene!" - 15 Marzo 2016 - 13:01

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Salute VCO, in seguito alla riunione della "Conferenza di partecipazione" dell'ASL 14, per l'anno 2015.

Comitato Salute VCO: "C'è parecchia confusione" - 1 Febbraio 2016 - 08:01

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Salute VCO, ha seguito della conferenza stampa di alcuni giorni fa del Direttore Generale dell'ASL 14.

Zacchera: "Ospedale unico nel VCO: Incredibile!" - 17 Ottobre 2015 - 11:27

Riportiamo dalla newsletter Il punto, di Marco Zacchera, un intervento sul ritorno della proposta di ospedale unico per il VCO.

"Il DEA non è mio, è di tutti" - 5 Settembre 2015 - 10:23

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Salute Vco, sul futuro dei DEA e la sanità nel Verbano Cusio Osola.

Lega Nord: il DEA? Probabilmente andrà a Domo - 25 Agosto 2015 - 07:11

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Roberto De Magistris, responsabile Sanità per il VCO Lega Nord, che da per quasi certa la scelta di Domodossola per il DEA.

Comitato Salute VCO: "Due più due fa sempre quattro" - 17 Agosto 2015 - 09:41

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Salute Vco, a margine dell'intervento di Aldo Reschigna alla Festa dell'Unità di Villadossola, che pone questioni e osservazioni su passato e futuro della sanità Vco.

SOS Ossola: PD Verbania non vuole 2 punti nascite - 3 Agosto 2015 - 14:33

Riportiamo un comunicato stampa di SOS Ossola, a firma del Presidente Bernardino Gallo, che polemizza con la posizione sui punti nascite di Lo Duca e Zanotti.

Sotto i 500 parti anno: Zanotti, Lo Duca non convinti - 3 Agosto 2015 - 13:01

Riportiamo dal sito verbaniasettanta, un intervento di Davide Lo Duca e Claudio Zanotti, sulle recenti notizie che parlano del superamento del limite minimo dei 500 parti/anno.

Marcovicchio: sanità, compiti delle vacanze - 24 Luglio 2015 - 17:04

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Consigliere Provinciale, Matteo Marcovicchio, riguardante la situazione sanità e il futuro dei Dea nel Vco.

Lega Nord su deroghe parti annui - 20 Luglio 2015 - 14:44

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del segretario della Lega Nord Verbania, Roberto De Magistris, riguardante le recenti dichiarazioni dell’on. Borghi sulle possibili deroghe al limite dei 500 parti annui alle strutture di montagna.

Marcovicchio: "Sanità, a quando?" - 7 Febbraio 2015 - 09:43

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del consigliere provinciale, Matteo Marcovicchio, sul tema sanità nel Vco, e il countdown fissato dalla Regione che scorre inesorabile senza che, secondo il suo parere, si affrontino i problemi.

punto nascite: Marchionini scrive ancora a Giacoletto - 22 Gennaio 2015 - 09:41

Riportiamo il testo della lettera scritta dal sindaco, Silvia Marchionini, al direttore della Asl, Adriano Giacoletto, riguardante la situazione del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale Castelli.

M5S: Interrogazione Regionale sui lavori al Castelli - 14 Gennaio 2015 - 07:57

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Movimento Cinque Stelle, riguardante l'interrogazione regionale sui lavori avviati all'ospedale Castelli di Verbania.

Rianimazione: chiarimenti dall'AslVco - 16 Dicembre 2014 - 10:23

Era circolata la voce che poteva essere a rischio ridimensionamento o addirittura chiusura, la rianimazione dell'ospedale Castelli. Pe questo il sindaco in una lettera al direttore generale Adriano Giacoletto, chiedeva chiarezza. Ieri la risposta.
punto nascite - nei commenti

Comitato Salute VCO: "E adesso?" - 18 Giugno 2019 - 17:09

Re: E adesso o prima. .
Ciao robi. Non diciamo stupidaggini. Marchionini ha rilanciato Verbania come luogo per Ospedale unico qualora tramontasse l ipotesi Ornavasso. Ben sapendo che Pizzi sponsorizza il San Biagio da sempre . E intanto è notizia di ieri della imminente chiusura del punto nascite di Domo. Un colpo qua, un colpo là..

Fronte Nazionale: no all'ospedale unico - 10 Aprile 2019 - 13:56

Re: Re: Re: corto circuito
Ciao paolino ti rispondo con un articolo fresco fresco di stampa: https://www.corriere.it/dataroom-milena-gabanelli/ospedali-reparti-chiusura-non-sono-sicuri-pronto-soccorso-parto/894e303c-5ad5-11e9-a26f-7e2e79e4f044-va.shtml "Chiudere reparti per le Regioni è impopolare perché ogni volta che c’è da toccare qualcosa i cittadini insorgono al fianco di sindaci e politici locali, che nel caso di strutture pubbliche difendono la nomenclatura medica e nel caso di privati accreditati tutelano gli interessi degli imprenditori della Sanità. **** Nessuno spiega ai pazienti che è meglio ricoverarsi in un grande ospedale un po’ più lontano che in uno sotto casa, ma senza i requisiti minimi****." Scorrendo la lista degli ospedali da chiudere, alla voce punto nascite compaiono sia il S.Biagio che il Castelli:secondo te quanto ci metteranno a chiuderne uno da qui a qualche anno? il problema non è la mobilità degli specialisti, ammesso e non concesso di trovarne disposti a fare la spola tra due nosocomi: il problema è la qualità del servizio in relazione al bacino di utenza. La numerosità degli accessi è indirettamente proporzionale al livello di assistenza garantito (addirittura per legge). Lo dicono i professionisti del settore, lo dicono gli amministrativi, lo dicono anche i giornalisti che fanno inchieste e lo dice anche la legge. Ma il politicante locale, chissà perchè, diventa improvvisamente nello stesso momento medico, ragionere, giornalista ed anche legislatore pur di difendere una condizione di comodità apparente che risulterà fatale, prima o poi, a qualcuno di noi. Saluti AleB

Zacchera: "ospededale unico finira in niente" - 29 Dicembre 2018 - 18:41

Re: Evento negativo per Verbania
Ciao Giovanni% ma certo, lo è per tutte le comunità all'infuori di quella di Ornavasso e Gravellona se la mettiamo sotto l'aspetto logistico. E' per questo che una soluzione che scontenta tutti di fatto è l'unica ad essere percorribile; se la vedi invece da un altro punto di vista, uscendo da un provincialismo spiccio - bandiera degli ossolani più testardi, probabilmente i vantaggi sono assai più numerosi a cominciare dalla qualità del servizio, dagli ambienti moderni e, più indirettamente, dai costi di lungo periodo. Sarebbe importante condividere con l'intera comunità i risultati delle ricerche tecniche: la tesi del giovane ossolano può essere uno strumento importante di comunicazione, così come i risultati degli studi di un tempo (appoggio HAVF nella richiesta a Robi per sommi capi). Ma anche senza addentrarci in tecnicismi finanziari, è palese che un ospedale unico con TRE sedi costa certamente di più di un nosocomio unico con sede singola. Rileggete l'intervista al primario di ginecologia: «Ho lasciato Novara per questa sfida, ma è dura. I punti nascita richiedono un medico in guardia attiva e uno reperibile 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana. Siamo in 11, dal primo gennaio saremo sotto organico di 4 e in queste condizioni siamo poco attraenti agli occhi di giovani specialisti». I turni si riescono a coprire solo ricorrendo alla collaborazione - come capita anche a pediatria, Dea e ortopedia - di «gettonisti» esterni. In sostanza: un unico punto nascite con doppia sede --> doppio personale. C'è poco da far di conto. Così per tutti gli altri reparti, non contanto le mobilità tra i due ospedali e senza monetizzare i costi che le famiglie sostengono per passare da uno all'altro plesso ospedaliero. La regione, nonchè lo Stato, ragiona su investimenti di lunghissimo periodo: un ospedale "vive" per almeno 50 anni (ALMENO!) ed i conti si fanno sul lungo termine. Rinnovare oggi i due plessi potrebbe apparentemente avere un senso rispetto ai 170M€ di investimento + interessi per il nuovo polo, ma non lo ha per chi ragiona con la finanza dei pubblici investimenti. Io non sono certamente un tecnico di queste cose, ma i ragionamenti mi sembrano alquanto semplici. Saluti AleB

Zacchera: "ospededale unico finira in niente" - 28 Dicembre 2018 - 10:55

Re: per essere onesti
premessa: https://www.lastampa.it/2018/12/27/verbania/nascite-in-leggero-aumento-nel-vco-quota-salva-Uq6XcbFmVPGwggqZql6qoL/pagina.html fino a quando la politica non si arrenderà ai tecnici ed ai numeri (è capitato giusto qualche ora fa, a livello nazionale, anche se il mestiere della politica è farci vedere i numeri dal proprio punto di vista). Quando arriveremo a quel punto, sarà troppo tardi per qualunque ospedale unico perchè non si avranno nemmeno più i soldi per le funzioni minime: di fatto diventeremo una succursale di Novara e, a parte pre-ricoveri ed analisi di routine, il Maggiore diventerà il solo punto di riferimento, con buona pace degli ossolani e dei vigezzini! Contenti voi... Saluti AleB

Alcuni sindaci tornano sul nuovo ospedale unico - 19 Dicembre 2018 - 09:41

Re: Re: La realtà dei numeri
Ciao Aston da quello che caspico, il problema non sarebbe tanto quello dell'utilità dell'ospedale unico (per svariate ragioni, anche quelle economiche) bensì, siccome sappiamo che come sistema Paese non siamo capaci nemmeno a mettere in sicurezza una strada, allora è meglio rinunciare in partenza. Per carità, da questo punto di vista siamo tutti d'accordo: inutile mettersi in pista per una maratona se non ci siamo allenati. Così ragionando, potremmo estendere il caso anche al nuovo ponte di Genova: opera faraonica, da 200M€ che sostituisce un manufatto crollato. Le alternative ad oggi esistono, senza nulla costruire, poco efficaci e poco efficienti ma ci sono. Basterebbe, secondo questo approccio, migliorare l'esistente. Tuttavia, con questo atteggiamento, non ci miglioreremo mai: rimarremmo con il nostro orticello dal quale potremmo sempre e solo cavare 4 patate e 2 carote. Gli appalti pubblici DEVONO migliorare e questo è il compito della politica locale ma soprattutto nazionale: tante opere subiscono i problemi ormai noti, ma tante altre arrivano a compimento nei costi e nei tempi dovuti (vedasi il tanto odiato CEM), con uno scarto fisiologico per questo tipo di progetto. Il rischio, ormai tangibile, è quello che le future amministazioni si ritroveranno con budget tagliati e dovranno prendere le decisioni dell'urgenza: potrebbe valere che l'avrà vinta chi urla di più (nel caso specifico, le partorienti dell'Ossola pur avendo un centro nascite da numeri risibili) oppure si guarderanno di nuovi i numeri e si prenderanno le decisioni più ponderate. Potrebbe andar bene ai cittadini di VB, oppure a quelli di Domo: siccome questa è una partita politica, non ci sono certezze. E' inutile a mio parere continuare a puntare sul conto economico dell'ammodernamento/adeguamento delle due strutture: non sta in piedi (perchè prima o poi finiranno anche i 170m€ destinati alla costruzione del nuovo) e ce l'hanno già detto tutti i livelli della politica nazionale e non, ivi compresi gli apparati di controllo. Se la democrazia sceglierà rappresentanti contro a questa idea (tra parentesi, gli stessi che pochi anni or sono furono favorevoli poichè messi contro il muro ed oggi cambiano idea per ragioni squisitamente elettorali), ringrazierete loro quando ci ritroveremo davanti allo stesso muro. Saluti AleB

Alcuni sindaci tornano sul nuovo ospedale unico - 17 Dicembre 2018 - 13:50

La realtà dei numeri
Quale sventurato cittadino, o suo rappresentante, non tiferebbe per avere l'ospedale sotto casa, così come il lavoro, il supermercato, la lavanderia, il medico di famiglia, l'asilo, la scuola... Si badi bene però ad avere un Ospedale degno di tal nome, efficace ed efficiente, con i migliori professionisti a nostra disposizione. Rigorosamente davanti l'uscio di casa. Eppure i numeri dicono tutt'altro: senza addentrarsi nei meandri dei conti economici, dicevano quei tali che "il bilancio dello Stato è talmente grande da potersi permettere un welfare degno dei Paesi scandinavi"; quei tali che oggi giocano con lo zero-virgola perchè evidentemente i numeri sono numeri ed i loro predecessori s'impantanavano sugli stessi scogli. Così verrà il tempo che, a livello regionale, la futura giunta dx-centro-5S-4comete dovrà nuovamente sbattere contro il muro dei numeri. Uno dei due nosocomi (il terzo ha di fatto già chiuso), chiuderà e verrà relegato al Condominio della Salute, quello in cui si fanno i prelievi per poi essere ospedalizzati altrove. Qualche numero potremmo anche darlo, quelli più emblematici di una situazione che non può essere sostenibile. Correva l'anno 2017 ed i nuovi nati nel VCO si ripartivano come segue: DOMO: 128 VB: 433 http://www.ossolanews.it/salute-e-benessere/nascite-nel-vco-nel-primo-quadrimestre-dellanno-lieve-incremento-rispetto-al-2017-14163.html Due reparti ginecologico-ostetricia per un solo ospedale (almeno dal punto di vista formale): insieme superano la soglia minima, universalmente riconosciuta come quella di sicurezza, ma è solo un inganno matematico. I reparti sono differenti e, pur avendo a rotazione le stesse professionalità, non sono entrambi preparati a gestire i casi più difficili. Lo dice la OMS, non il sottoscritto. E così via dicendo per tutti gli altri rami della salute. Se, come auspicato dai tanti commentatori, si cambierà timoniere in regione ma anche in città (VB), probabile che verrà affossata l'idea del nuovo nosocomio: i nostri eroi, quelli che oggi giocano al pallottoliere perchè credevano di poter fare politica con i numeri dei conti economici, arriveranno presto al muro e prenderanno le decisioni dell'urgenza e della mancata pianificazione. Ringrazieremo quelli che oggi hanno cambiato idea solo per finalità elettorali e quelli che oggi tifano per schiantarsi contro la parete dei numeri. A chi non piacerebbe avere la clinica privata sotto casa, peccato che in pochi se la possono realmente permettere. Saluti AleB

"Regione impegnata a salvare i punti nascita Verbania e Domo con l'ospedale unico" - 24 Luglio 2018 - 16:05

Ma come no!
In sostanza le partorienti provenienti da Gurro, Formazza o Druogno dovranno fare ancora più strada per raggiungere un punto nascite che non è provato sarà più funzionale dei due esistenti! Un bel successo!

VB/DOC e il boicottaggio della privatizzazione delle Poste - 28 Ottobre 2015 - 13:10

Demagogia a piene mani
Non condivido affatto il punto di vista di Verbania documenti. Una premessa mi sembra dovuta: non capire che abbattere il debito pubblico non serve a "diventare più virtuosi agli occhi dell'Europa" ma semplicemente serve per cercare di non arrivare al punto di non ritorno per le già disastrate finanze statali ossia al punto in cui le pensioni e le altre prestazioni di welfare non potranno essere garantite per mancanza assoluta di risorse. Nel merito della questione mi sembra abbia una logica tenere aperto un giorno l'ufficio postale di Premeno ed il giorno dopo quello di Bee; la continuità del servizio è garantita con un piccolo spostamento. Sempre che uno non possa aspettare il giorno dopo! Andate in posta tutti i giorni? Ricordo che questa estate ha lavorato al 50% l'ufficio postale di Verbania Intra e non mi sembra ci siano state rivolte popolari. Sull'efficiacia dei ricorsi al TAR ho dei dubbi da quando più di un anno fa è stata dichiarata la legittimità della chiusura del punto nascite a Domodossola ma poi tutto è andato avanti come prima.

PD su incontro sulla sanità - 20 Ottobre 2015 - 09:49

necessitano pubbliche scuse
Ma il PD non ritiene giusto presentare almeno delle pubbliche scuse all'intero VCO per essersi tenacemente opposto 10 anni fa all'ospedale unico ed averlo boicottato in tutti i sensi? Vero o non vero che organizzaste perfino nel novembre 2005 un referendum contro di esso? Chi inventò poi la pagliacciata dell' "Ospedale Unico plurisede"? Ma veniamo all'oggi: che succede se nel VCO non ci si metterà d'accordo sulla localizzazione del nuovo ospedale? Perchè sono del PD i vertici regionali, il presidente della provincia e la sua amministrazione, i sindaci di Verbania, Domodossola ed Omegna...allora, chi deve mai decidere? E dove sono i privati pronti a metterci i soldi, soprattutto CHI sono? E intanto che succede al punto nascite di Domodossola, clamoroso esempio di spreco che prosegue inossidabile ed inesorabile a (mal) funzionare da un decennio contro ogni normativa? Tra l'altro - se ora si sostiene che avere 2 ospedali costa 8 milioni in più l'anno ai cittadini - chi rimborsa gli 80 milioni conseguentemente buttati via in questi anni? Forza, caro Brezza, ci si può sempre sbagliare ma per essere credibili serve almeno un pò di autocritica. Marco Zacchera

SOS Ossola: PD Verbania non vuole 2 punti nascite - 3 Agosto 2015 - 17:09

due punti nascite
Indispensabile x un territorio come il nostro non togliere il punto nascite in Ossola. Certo che Bernardino Gallo pensa a salvare il san Biagio denigrando il nostro Castelli.... Mi sarebbe piaciuto leggere un suo intervento mesi fa a sostegno del mantenimento di entrambi gli ospedali...

Punto nascite: Marchionini scrive ancora a Giacoletto - 23 Gennaio 2015 - 06:16

???
punto nascite a rischio del Castelli a rischio?

NCD e Comunità.vb: "No alla chiusura dei Dea" - 7 Novembre 2014 - 22:12

complimenti ai nostri politici
Prima chiudono il Dea del Castelli,poi chiudono il punto nascite del San Biagio (un colpo al cerchio e un colpo alla botte) e per finire privatizzano il Castelli !

Comitato Salute Vco su chiusura Punto Nascite - 26 Ottobre 2014 - 17:27

Rif. punto nascite
Buongiorno. Mi sento in dovere... come Donna e come Mamma , di fare una riflessione in merito ai termini nel descrivere una persona che si sta schierando in prima linea per la salvaguardia della nostra salute . Mettendoci faccia e tempo.... Medico davvero speciale.. Che ha fatto della propria professione una missione... Non esagero ..e che anche al di là del orario di lavoro continua a preoccuparsi dei suoi piccoli pazienti...e anche della salvaguardia della salute del nostro territorio . Secondo me..una vergogna dire che dopo le sue affermazioni ci si scompiscia dalle risate... Analizziamo piuttosto il risultato delle votazioni in regione del 15 / 10...come possono delle persone che abbiamo votato perché ci rappresentino.... astenersi nel dare il proprio giudizio riguardo alla problematica del punto nascite...?? O voti favorevole... oppure contrario cosa vuol dire astenersi ??? Di cosa hai paura ? Scusate... ma ciò vuol dire " lavarsene le mani " non di certo mettere la faccia come sta facendo il Medico in questione !! E poi mi piacerebbe sapere perché su questo risultato non c'è stato il tam tam mediatico che si meritava ?? Tutti dovrebbero sapere ! Concludo nel ribadire che in Ossola si Nasce... E si nasce anche bene ... Inviterei chi scrive cattiverie a riflettere... Chiuminatti Stefania

Comitato Salute Vco su chiusura Punto Nascite - 24 Ottobre 2014 - 14:44

punto nascite
Molto d'accordo con il comitato salute soprattutto dove si dice che non si è mai visto portare in periferia (e a alti costi) servizi vitali (non solo questo) ! Mi rammarico perchè pensavo di leggere una valanga di commenti dai soliti opinionisti del blog.mah......si vede che togliere servizi al territorio non interessa! Meglio altro per polemizzare....peccato

Punto Nascite Domo: Consiglio di Stato dice NO - 30 Agosto 2014 - 08:19

ad armand
Io il secondo in mezz'ora scarsa da quando sono entrata in sala travaglio... e quella notte a verbania non avrei nemmeno dovuto essere ricoverata visto che a parer loro non erano contrazioni da parto. Ma poi vorrei capire la motivazione per cui una donna che abita lontano si deve sbattere ad avvicinarsi all'ospedale per partorire, solo perché il punto nascite più vicino hanno deciso di chiuderlo..... non ci sono fondi? No i fondi ci sono, ma preferiscono spenderli per boiate e tagliare su sanità e istruzione tanto 'i margini ci sono' (cit). Già anche sui vostri stipendi ci sono margini e molto larghi!!!!!!!

Odissea di 7 ore per partorire - 8 Gennaio 2014 - 10:19

Ognuno racconta quello che gli conviene.
Anche se il punto nascite fosse stato regolarmente funzionale, penso, viste le complicanze apparse da subito per questo parto gemellare, avrebbero dovuto ugualmente trasportare la signora in altra struttura più idonea. Possibile che non si vuol capire che le 7 ore d'attesa sono per la mancanza di un mezzo di soccorso adeguato! Con tutta la grana che queste "associazioni" fanno girare, si deve sempre arrivare al giorno del bisogno per capire che questa macchina mangiasoldi non funziona, ma, come al solito, dietro ci sono solo troppi interessi. Anni fa, quando esistevano le vere associazioni di volontariato, c'era la gara per avere mezzi e macchinari sempre all'avanguardia, ricordo ad esempio che negli anni 70, la Croce Verde di Verbania, associazione di solo volontari, aveva addirittura 2 termo culle, si parla di 44 anni fa ed era tutto a gratis, Andate a leggere il commento che ho scritto nel blog precedente di questa rassegna stampa, capirete molte cose.

Il 19 giugno chiude il punto nascita del “S. Biagio” - 27 Maggio 2013 - 09:26

punto nascite Ospedale san Biagio Domodossola
è vergognoso ciò che sta facendo la ASL DI ZONA...è fatiscente ciò che ha pensato in accordo con l'Ospedale Castelli di Verbania... in questo ultimo periodo sono state fatte delle cose non nominabili con un aggettivo .... le donne che dovevano partorire in Ossola, venivano dirottate a Verbania al Castelli per far aumentare il loro numero di nascite, alcune per non andare a Verbania andavano fuori provincia e addirittura in Lombardia... l'Ospedale San Biagio e il Castelli era un ospedale unico con due sedi ... ma non si sa per quale motivo viene prvilegiato il Castelli e non il San Biagio l'Ossola è già penalizzata essendo una zona di montagna ed invece di venire aiutata, viene cancellata... ritenete che sia giusto che ciò che è stato approvato per Susa ?? e l'Ossola??
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti