Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

separazione

Inserisci quello che vuoi cercare
separazione - nei post

"La cospirazione del Cairo" - 12 Febbraio 2024 - 12:05

Martedì 13 febbraio 2024 "La cospirazione del Cairo" Regia di Tarik Salh. Presso Auditorium de IL CHIOSTRO.

Comitato Salute VCO: "Sistema sanitario impazzito?" - 12 Gennaio 2023 - 08:01

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Salute VCO, riguardante l'evoluzione del sistema sanitario.

Emergenza energia: Presidenti Confindustria Nord incontrano assessori regionali - 31 Agosto 2022 - 15:03

Si è svolto ieri (lunedì 29 - ndr) un incontro straordinario tra i Presidenti Annalisa Sassi (Confindustria Emilia-Romagna), Francesco Buzzella (Confindustria Lombardia), Marco Gay (Confindustria Piemonte), Enrico Carraro (Confindustria Veneto) e gli assessori allo Sviluppo Economico Vincenzo Colla (Emilia-Romagna), Guido Guidesi (Lombardia), Andrea Tronzano (Piemonte) e Roberto Marcato (Veneto).

Orsini e Branciaroli a Il Maggiore - 15 Maggio 2022 - 08:01

Il nuovo appuntamento di un ricchissimo calendario è previsto per lunedì 16 maggio alle ore 21.00 con due grandi nomi del teatro italiano come UMBERTO ORSINI e FRANCO BRANCIAROLI nello spettacolo POUR UN OUI OU POUR UN NON, con la regia, le scene e i costumi di PIER LUIGI PIZZI.

Rosaltiora doppia vittoria - 24 Aprile 2022 - 10:03

Un bel sabato al PalaManzini, due belle vittorie, importanti, significative. In Serie C Vega Occhiali Rosaltiora vince 3-0 contro Canavese Volley e suggella la qualificazione ai play off, ad oggi il miglior risultato della storia del giovane sodalizio verbanese nato nel 2005 dalla separazione del settore femminile da Pallavolo Altiora che sino ad allora svolgeva doppia attività. In Serie D 81Service Rosaltiora vince e bene contro Ashel Team Volley Novara uscendo dalla zona play out ma con ancora una situazione fluida che si deciderà solo nell’ultima giornata.

Progetto ciclopedonale a Baveno - 20 Aprile 2022 - 18:06

Completamento pista ciclopedonale tra Baveno e Feriolo. Presentato il progetto di fattibilità tecnico-economica.

"I luoghi comuni sono sempre i più affollati" - 5 Aprile 2022 - 18:06

Si intitola I luoghi comuni sono sempre i più affollati il programma di incontri organizzati dalla Biblioteca Pietro Ceretti di Verbania, con appuntamenti dedicati a temi che toccano spesso la vita quotidiana.

Grandi nomi per la stagione de Il Maggiore - 22 Novembre 2021 - 08:01

Il meglio della musica e della danza, della prosa, della comicità italiana, dei musical e un omaggio a Dante Alighieri: dopo il successo della stagione da poco conclusa, che, dopo mesi di chiusura, ha visto alternarsi i numerosi spettacoli di un ricco e variegato cartellone, Il Maggiore è pronto ad accogliere la sua nuova stagione culturale.

Pallavolo nelle piazze di Intra - 19 Settembre 2021 - 16:06

Davvero ben riuscito l’evento organizzato nel pomeriggio di sabato dai due sodalizi verbanesi: Pallavolo Altiora e Rosaltiora Pallavolo (che, va ricordato, nasce proprio dalla separazione del settore femminile della allora Pallavolo Vco Altiora, che accoglieva entrambi i settori, da quello maschile).

CROSS Festival 2021 - 10 Giugno 2021 - 13:01

CROSS Festival con crescente convinzione e successo, porta dal 2012 sulle sponde del Lago Maggiore un’intensa programmazione legata alla danza e ai linguaggi performativi contemporanei. Dall’11 al 27 giugno 2021, con due appendici alla fine di luglio e a settembre, la nona edizione del Festival si presenta.

Altiora Motty sconfitta a Venaria - 31 Maggio 2021 - 10:03

Sabato 29 si è giocata la terza giornata del girone di qualificazione play off di Serie C regionale, Altiora Motty ha ceduto per 3 set a 2 a Polisportiva Venaria , ma la notizia principale della giornata è l’addio di Montserrat Casas Brizzi al club verbanese.

"Il tuo Giro parte da Verbania" - 7 Maggio 2021 - 18:06

Sulle orme dei più grandi campioni di tutti i tempi per gli atleti più allenati o percorsi immersi nella natura per principianti e famiglie partendo dalla città “giardino sul lago” che ospita.

Plateatici: nuove regole - 4 Maggio 2021 - 11:05

Plateatici e occupazione suolo pubblico: nuove regole da rispettare assieme. Un patto del Comune di Verbania da sottoscrivere con gli esercenti. Si inizia oggi da Suna.

Asili Nido Comunali: riparte sezione lattanti - 16 Febbraio 2021 - 13:01

La scorsa settimana l’Assessore all’Istruzione Riccardo Brezza ha visitato le due sedi degli asili nido comunali a Renco e Pallanza dopo la scelta dell’Amministrazione Comunale di far ripartire anche la sezione “lattanti”.

Sau su situazione Castelli - 12 Novembre 2020 - 19:07

Riceviamo e pubblichiamo, u Interpellanza del Consigliere comunale Laura Sau, su situazione ospedale Castelli di Verbania.

Marchionini: Rispettiamo le nuove regole sull'uso delle mascherine - 7 Ottobre 2020 - 20:24

Lettera aperta del Sindaco Silvia Marchionini ad esercenti e cittadini di Verbania. Rispettiamo le nuove regole sull'uso delle mascherine.

Il progetto Comuniterrae non si ferma - 27 Aprile 2020 - 15:03

Nonostante il periodo di emergenza e incertezza che stiamo vivendo, il progetto Comuniterrae non si ferma. Sabato 4 aprile un incontro virtuale ha permesso di riprendere il dialogo con le comunità coinvolte affinchè la progettazione partecipata delle iniziative di Comuniterrae potesse comunque proseguire, seppur in altre modalità forzate dal periodo critico che stiamo vivendo a livello globale.

Carta Famiglia: sconti per famiglie con figli - 6 Aprile 2020 - 10:03

La Carta Famiglia è una carta acquisti che consente di accedere a sconti e riduzioni tariffarie per acquistare beni e servizi offerti dalle attività commerciali aderenti. La card è digitale e puoi usarla sia nei negozi che per gli acquisti online.

Ciclo di Incontri sulla storia locale - 7 Febbraio 2020 - 18:06

Sabato 8 febbraio a Villa Giulia, alle 15.30, Leonardo Parachini inaugura l’edizione 2020 del ciclo di incontri sulla storia locale promosso dall’associazione IL PALLANZOTTO.

Vega Occhiali Rosaltiora bilancio annuale - 5 Gennaio 2020 - 17:04

Due gli argomenti in questo ultimo comunicato del 2019, per quanto riguarda la informazione di Vega Occhiali Rosaltiora, dapprima l’aspetto societario con le parole del presidente Carlo Zanoli che propone un bilancio dell’anno concluso verso quello in arrivo e successivamente l’aspetto sportivo con il grande recital della Under 16 di Eccellenza che chiude quinta il torneo Jam Volley di Salsomaggiore.
separazione - nei commenti

Comitato Salute VCO; "A chi dobbiamo chiedere i danni?" - 17 Maggio 2022 - 12:29

Re: Accordi e disaccordi con Robi
Ciao lupusinfabula concordo in toto: sui referendum voterò Sì ai primi 3 (riforma eleggibilità CSM, C.G., separazione funzioni giudicante e requirente) mentre sugli altri 2 (misure di sicurezza e Severino) voterò NO.

Comitato Salute VCO; "A chi dobbiamo chiedere i danni?" - 17 Maggio 2022 - 08:43

Re: Assolutamente in disaccordo
Ciao robi la magistratura è stata sempre politicizzata, da ambo gli schieramenti, avendo dovuto quasi sempre sopperire alle carenze di una classe politica incapace e corrotta. separazione ok, ma purché sia bilanciata e nessuno interferisca nel campo altrui. La conosciamo la canzone del faber sul quel giudice che lo condannò per oltraggio al pudore, ma erano altri tempi, per fortuna. Come direbbe qualcuno, è fattuale.

Sicurezza CEM, centrodestra rilancia - 23 Giugno 2021 - 18:17

Più che altro
Più che altro vedrei una netta separazione tra politica e magistratura: i magistrati non dovrebbero fare i politici se prima non si sono dimessi dal loro incarico con assoluto divieto di rientrare in quei ranghi per tutto il resto della loro vita. Per contro se avessimo politici/amministratori che non infrangono il codice penale anche i magistrati non potrebbero nulla contro di loro. E comunque in questo la penso come i M5S dell'inizio (...poi lasciamo perdere....): massimo 2 legislature e poi a casa per sempre. Salverei sindaci, consiglieri ed assessori dei comuni infra 5000 abitanti ma anche loro per un termine massimo di tre legislature, il che non vuol dire non fare più politica ma semplicemente non occupare più posti pubblici di potere. A quei livelli il ricambio obbligatorio credo sia come una sanificazione dell'ambiente, si portano aria ed idee nuove e, in certi casi, si attua anche il ricambio generazionale. Vedere in parlamento persone ultraottantenni (....non me ne vogliano) ma mi sconforta. E basta anche con la figura dei "senatori a vita", compreso gli ex presidenti della repubblica, nomina che non ha più senso ma che, purtoppo, in certi casi può essere determinante anche se trattasi di persone non elette dal popolo.

Sicurezza CEM, centrodestra rilancia - 23 Giugno 2021 - 12:44

Re: Referendum
Ciao Graziellaburgoni51 Il problema di fondo è che la magistratura italiana o parte di essa ha varcato i confini della separazione dei poteri. Cardine delle democrazie occidentali. Il sistema è stato scoperchiato come sappiamo dalle ultime vicende. E solo il fatto che ci siano correnti politiche nell'anm è anticostituzionale nonché sgradevole. La, magistratura non solo deve essere ma deve apparire al di sopra delle parti. Il fatto che l'anm si metta di traverso ad ogni possibile riforma la dice tutta. Che la politica abbia problemi non lo nega nessuno. Ma la magistratura deve tornare sulla terra e non nella sua intoccabile torre d'Avorio. L'unico paese in cui il pm e il magistrato giudicante non hanno carriere separate è il nostro. Oramai è una casta e si sa che le caste nln vogliono perdere potere.

Sicurezza CEM, centrodestra rilancia - 22 Giugno 2021 - 12:39

Voglio essere generoso
Anche v olendo essere generoso ed ipotizzando che "il fiorentino" raddoppi i suoi consensi alle prossime elezioni politiche, andrebbe al 4%; per essere ancora più generoso ipotizzerei che triplicasse i suoi voti: arriverebbe al 6%; e quindi?? Sempre di percentuali da ridere! Poi condivido che il fu cav è una spina nel fianco della dx (...ma se servono i voti di FI non conviene politicamente e numericamente sputarci sopra, bisogna essere realisti se si vuole averere la maggioranza in parlamento) e per quanto riguarda i quorum referendaripersonalmente non son d'accordo sui referendum per riformare la giustizia così come sono stati previsti e proposti; sulla separazione delle carriere tra PM e magistrati giudicanti non concordo assolutamente perchè stare un po' da una parte ed un po' dall'altra arricchisce l'esperienza di ognuno, e nemmeno condivido l'idea che possa essere la politica a decidere quali siano i reati aventi corsie preferenziali; tanto varrebbe eliminare l'obbligatorietà della giustizia panale. Così tanto per dire

Chiusura serale estiva sul lungolago a Pallanza - 30 Giugno 2019 - 17:06

Sì sono un po' allargati
Mah. La zona tavolini e passeggiata è molto larga. Non c'è una netta separazione con la strada. Detto sono favorevolissimo alla chiusura.

Di Gregorio: Riflessione post-elettorale - 26 Giugno 2019 - 07:59

Re: Re: Analisi corretta
Ciao Giovanni% Condividevo solo la separazione tra politiche e amministrative. Per il resto il problema del doppio turno é essenzialmente di un elettorato liquido ma tendenzialmente di centro destra. A Verbania forse ha inciso la non netta differenza politica tra i due competitors. Anzi direi tra il più moderato Albertella e la più decisionista Marchionini. Destra e sinistra si sono mescolate. Non è un caso che si sia apparentata con Rabaini e tagliato la sinistra. Comunque un dato risalta da molte città. Molti hanno vinto per un pugno di voti. Verbania ma anche Cagliari o Potenza. Tantissimi. Significa cosa non lo so. Ma è un dato interessante. Forse è lo specchio del paese. Il centro destra complessivamente è circa al 50 per cento. Pd e 5 stelle più altri di centro sinistra circa al 45. Siamo oramai a un dualismo checché se ne dica dei 5 stelle che obbiettivamente sono a sinistra.

Referendum Lombardia, chi paga? - 3 Settembre 2018 - 09:25

Re: Re: Re: Re: Re: Re: SEMPLICE....
Ciao robi se la magistratura è forte probabilmente perché gli altri poteri sono deboli e corrotti. Io sono per la separazione ed indipendenza dei poteri, perché anche una magistratura completamente assoggettata al potere politico porterebbe ad abusi.

Referendum Lombardia, chi paga? - 31 Agosto 2018 - 15:13

Re: Re: Re: Re: Re: SEMPLICE....
Ciao SINISTRO In Italia purtroppo è la magistratura il potere forte. Direi che è il contrario di quanto dici. Sono gli altri poteri che cercano di fungere da ago della bilancia di un potere giudiziario che sta gradatamente allargandosi laddove legge e costituzione non prevedono. Dove si trova un'altro paese dove la riforma della giustizia che è nelle competenze di governo e parlamento viene ostacolata dal potere giudiziario? Perché non facciamo una cosa che incredibile a dirsi vuole l'Europa, ovvero separazione delle carriere e responsabilità civile? Cosa si vuole difendere ad ogni costo? L'autonomia legittima o lo strapotere? Allora a questo punto i giudici dovrebbero essere eletti o nominati come in usa. Allora vediamo se agiscono davvero in nome del popolo italiano o in nome del loro potere. Pietro Calamandrei che era un padre della Repubblica e socialista diceva testuale: "I magistrati sono come maiali. Se ne attacchi uno tutti si ribellano". Non deve essere vista come un'offesa dato che chi lo ha scritto non è contestabile neppure a sinistra. Ma significa che sono una casta compatta e intoccabile. Se non sei d'accordo parliamone. Ciaooooo

Passaggio alla Lombardia: referendum a ottobre - 20 Agosto 2018 - 06:38

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Il vento sta cambiando
Ciao SINISTRO Infatti a me piace metà governo. Ma l'alternativa pd 5 stelle sarebbe stata troppo indigesta. Neppure io ho mai avuto tessere di partito e sono libero di votare chi voglio e cambiare quando voglio. Oggi è gioco facile del governo perché il Pd quando apre bocca fa danno a se stesso. Sbando totale e pericolo di estinzione. Fatti loro. Per quanto riguarda fdi sono dispiaciuto della separazione spero temporanea dalla Lega ma a livello locale vado per la mia strada. Vco lombardo.

Con Silvia per Verbania: critica alcuni consiglieri di minoranza - 28 Luglio 2018 - 12:24

Pro e contro
Dono d'accordo sulle critiche ai consiglieri di minoranza, che confondono le sentenze con la politica. Uno studio su Tocqueville e la separazione dei poteri sarebbe bene. Altro è tirare in ballo l'appello per la regione. Certamente sentenza politica che sarà smantellata in fase di ricorso data la ridicolaggine accusatoria che ho letto. Come vedete sono assolutamente equidistante.

Spazio Bimbi: Inserimento all'asilo nido - 15 Aprile 2018 - 09:57

"Inserimento" parola quasi oscena
""...Eppure, numerose ricerche condotte in questi anni dimostrano che mandare al nido i bambini comporta numerosi benefici..."" Ma ci sono ricerche che portano a risultati opposti, come questa ""Effetti dell'asilo nido sulle capacita cognitive e non cognitive dei bambini” http://www.frdb.org/be/file/_scheda/files/Conferenza%20fRDB_Rapporto%20Ichino%20et%20al_Sintesi.pdf ""...E’ importante non trasmettere ansia e timore al bimbo al momento della separazione. Infatti i nostri piccoli sono molto abili e competenti nel leggere le emozioni dei loro genitori..."" Si presume quindi che per la dott.ssa le inclinazioni, le emozioni, l'unicità del bambino siano marginali e solo ed esclusivamente rapportate ai sentimenti espressi dai genitori. ""...L’asilo nido è nella maggior parte dei casi un’esigenza pratica e lavorativa dei genitori, in pochi casi rappresenta una scelta educativa indipendente dalle esigenze familiari..."" Ecco, forse sarebbe bene concentrarsi su questo aspetto, perché a me pare che questo fiorire di tecnici che operano nei mille ambiti più disparati sia paragonabile ad una pianta parassita che approfitta del malessere; in altre parole, nell'ambito specifico, pare si dica: tu genitore fai una vita costrittiva che nemmeno ti permette più di accudire i tuoi figli, ciò è bene perchè a me permette di occuparti di te e dei tuoi piccoli a causa delle nevrosi che questo ingiusto sisteme di vita impone. Ed infatti zero interesse da parte di questi professionisti per la radice del male.

Associazione Bicincittà VCO su pista ciclabile Suna - Fondotoce - 4 Aprile 2018 - 13:10

A norma di codice
Parto dal fondo con un'osservazione: lo stesso parapetto ad elementi verticali senza intermedi orizzontali è da anni presente sullo stesso tratto di strada a protezione di autoveicoli, cicli e motocicli, persone, cani, gatti e striscianti in generale (in prossimità della fermata del bus). Gli elementi orizzontali di un parapetto non hanno funzioni di tenuta: se l’obiettivo è quello di proteggere contro l'urto di veicoli, ci vuole un guard-rail ad assorbimento di energia e non un traverso tubolare. In ambito tecnico, lasciamo la parola ai professionisti altrimenti si rischia il ridicolo: è un parapetto, non una gabbia per ergastolani e nemmeno una divisoria autostradale. In merito alle protezioni aggiuntive, risaputo che il livello di estetica della protezione è inversamente proporzionale alla sua efficacia (gli amici su due ruote vorranno per caso i new jersey in cemento?), è strano come si chieda - da più parti a dir la verità, di risolvere una sistematica infrazione al CdS con protezioni aggiuntive e senza agire direttamente alla radice del problema. Anche perché mi chiedo, se accettiamo di passeggiare in città sui marciapiedi con la stessa differenza di livelli esponendoci al rischio che un veicolo perda il controllo e ci investa sul nostro percorso, non vedo come non si possa accettare lo stesso rischio su quel tratto di SS34 avendo risolto il problema “velocità” per il tramite di altre leve: ricordiamo a tutti che il limite è sempre di 50km/h, in paese come sul quel tratto di litoranea. Nei Paesi in cui l’uso della bicicletta è più radicato, non ho visto particolari accorgimenti tecnici di separazione dei flussi: in molte occasioni le due vie condividono lo stesso manto stradale, con l’unica segnaletica orizzontale a fare da spartitraffico. La mobilità ciclistica ed automobilistica, nel pieno rispetto delle rispettive regole, possono condividere gli spazi assicurando nel contempo la sicurezza di tutti. Saluti AleB

Cristina commenta il voto - 18 Marzo 2018 - 07:49

Re: Dubbio ter
Ciao lupusinfabula Per esperienza diretta ti dico che la separazione tra politica e dirigenza è una bufala. Capisci a me...

Elezioni Politiche: i dati di Verbania - 6 Marzo 2018 - 09:45

corsie uomini, corsia donne
Ho notato una strana procedura al seggio n.4 (non so se tale in tutti i seggi di Verbania), 1 cabina riservata alle donne, 2 agli uomini. Questa separazione ha causato perplessità fra i votanti, perchè in sostanza ,nel periodo in cui sono intervenuto, in presenza di una coda di un certo rilievo, 1 cabina, quella femminile ,restava di tanto in tanto non in uso, d'altra parte accadeva che l'arrivo di una signora facesse retrocedere uomini magari in attesa da diversi minuti. In sostanza, non è apparsa una novità positiva , meglio non introdurre separazione ma mantenere la parità di diritto in base all'attesa in coda.

Canoni Idrici: il 100% va al VCO - 20 Novembre 2017 - 10:31

Re: Consiglio prima di indire un referendum
L'interconnessione con la Lombardia è evidente. Torino è sempre stata lontana e ogno contatto è terminata con la separazione con Novara. Questa volta i partiti di cetro-destra hanno ragione. Consiglio ancora uan volta di organizzare anche BANCHETTI LAICI (senza bandiere di partito) per la raccolta delle firme.

Giornata dialogo cristiano-islamico - 27 Ottobre 2017 - 12:57

Divina Commedia..
Del resto, lo stesso Dante Alighieri, pur conoscendo parzialmente l'Islam, al Canto XXVIII - vv. 22-63 dell'Inferno accenna al profeta Maometto e ad Alì e rimprovera loro non tanto di professare una falsa religione quanto di aver provocato la separazione della comunità degli uomini: l'argomento è abbastanza attuale e calza a pennello ai giorni nostri, è una religione che non concede spazi, o la pensi come loro o sei un nemico, quindi di quale dialogo vogliamo parlare? Sperando che qualcuno non si imponga nel non far studiare la Divina Commedia ai ragazzi perché c'è un riferimento non favorevole verso altre religioni e che venga considerato offensivo nei loro confronti. Oramai mi aspetto di tutto..

Veneto Banca: futuro nelle mani del Governo - 26 Giugno 2017 - 13:24

Re: Re: sig. Maurilio
Ciao Maurilio Appunto la situazione è complessa, ma questi sono solo gli effetti, e finché non si cura la malattia non ne veniamo fuori. Dalla grande depressione americana ne sono semplicemente usciti mettendo a cuccia le iene finanziarie. Sarebbe sufficiente tornare alla separazione delle banche, una commerciale e l'altra speculativa. Nella prima si deposita il risparmio e non si specula, nella seconda che si scannino i furbi e gli avidi, se le cose vanno male che si fottano, ma non deprediamo il risparmio sano della maggior parte degli italiani. Occhio alla CDP perché li si trova l'ultimo vero risparmio privato e con il suo capitale sta garantendo troppe speculazioni

Addio alle serate “Intra by night” - 26 Aprile 2017 - 21:00

Semplicemente....
Non ci sono più soldi per shopping sfrenato La politica il cui compito principale dovrebbe essere quello di progettare il futuro.. ha fallito Ha fallito principalmente perché al servizio della finanza più sfrenata, anziché al servizio dei cittadini Con una politica sana e le casse statali in ordine, non ci sarebbe una tassazione opprimente sulle attività economiche, la città sarebbe più decorosa ed appetibile turisticamente, e le serate ed i negozi di intra non avrebbero bisogno di incentivi. Fin quando ci saranno guadagni spropositati per la finanza virtuale, dove se sbaglia paghiamo tutti e quando guadagna incassa e non paga le tasse, o le elude nella migliore delle ipotesi, non ne usciamo. L'economia reale ha bisogno delle banche di una volta, in particolare le vecchie sane popolari. Questa crisi è nata dalla finanza più spietata, ci vorrebbe le Glass Steagall Act americano, la riforma bancaria voluta nel 1933 dal presidente Roosevelt che, proprio con la separazione tra le banche di deposito e quelle di investimento, affrontava di petto alcune delle cause di fondo della crisi del ’29 e della Grande Depressione. E non dimentichiamo tra le cause tutto questo proliferare di società straniere, le quali vendono on line prodotti di ogni genere, dai vestiti alle scarpe ed altro ancora, sfruttando manodopera schiavizzata e senza tutele, per poi non pagare le tasse in Italia, ma tassate con percentuali da prefisso telefonico nei paradisi fiscali all'interno della stessa Europa. Oltretutto i soldi vengono raccolti in città come Verbania ai vertici di una recente classifica Italiana per acquisti on line, ma non tornano in circolo virtuosamente nella stessa, e quindi sempre meno benessere in città. Per tornare alle serate by night, senza una riduzione della burocrazia e tasse azione ed un aumento del benessere diffuso, possiamo solo sperare in un esplosione del turismo a Verbania, diversamente le serrande si abbasseranno anche di giorno, e prima o poi non ci saranno più soldi dall'amministrazione neppure per gli eventi

Spadone: SS34, SS33, basta! - 31 Marzo 2017 - 16:39

Re: la ricongiunzione degli immigrati.....
Ciao lucrezia borgia Condivido in pieno, aggiungerei alcuni dettagli in particolare sulla separazione. I Governi che si sono succeduti ha trasformato molte prestazioni assistenziali in previdenziali. Si pensi agli assegni sociali, alle voci relative ai disabili di diverso tipo, alla cassa integrazione, alla mobilità, all’integrazione al trattamento minimo e così via. Sin dal 1989 ( legge 88) il legislatore ha cercato di separare, all’interno del bilancio INPS, la previdenza dall’assistenza, istituendo una speciale gestione dei trattamenti assistenziali (GIAS) da finanziarsi a carico della fiscalità generale. La GIAS tuttavia non riguarda solo le prestazioni assistenziali ma anche talune previdenziali, non coperte correttamente dai contributi versati. Pochi esempi su tutti: le pensioni dei coltivatori diretti, le pensioni d’invalidità ante 1982, l’integrazione al trattamento minimo. Voce che, da sola, vale oltre 13 miliardi di euro e che deve essere inequivocabilmente iscritta all’assistenza. http://infoprevidenza.it/welfare-sanita-assistenza-e-previdenza/ Per quanto riguarda gli immigrati, personalmente sarei per pari diritti solo nei confronti di chi ha versato regolarmente per almeno 10 anni. Perché gli abusi sono tanti. Pur avendo fatto ritorno ai loro Paesi di origine, o essendosi assentati continuamente dal territorio nazionale per periodi da uno a cinque mesi (perdendo così i requisiti per il beneficio), 331 lavoratori (bengalesi ) percepivano indebitamente l'assegno mensile di 800 euro. Mentre tutti li credevano in Italia loro se ne erano andati (di nascosto) già da un po' con in tasca la pensione sociale mensile. I truffatori sono 174 immigrati di diverse nazionalità con un età superiore ai 65 anni. Ciascuno di loro avrebbe continuato a percepire una pensione mensile di 450 euro. Nei fatti, un immigrato, per avere l’assegno, deve aver compiuto «65 anni e 3 mesi di età» e trovarsi in uno «stato di bisogno economico». Poi, gli basta avere un famigliare che sia titolare del «permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo» e abbia «residenza effettiva, stabile e continuativa per almeno 10 anni nel territorio nazionale». Rispettate queste condizioni, il gioco è fatto: lo Stato gli elargirà una pensione di 448,51 euro mensili per 13 mensilità (cifra aggiornata a inizio 2015). Più o meno è l’importo di una pensione minima di un lavoratore italiano. Solo che lo straniero non ha lavorato né versato contributi qui. I controlli per accertare che abbiano soggiornato stabilmente, ovviamente non ci sono. Da non sottovalutare la comunità cinese Prato avrà pure una storia di tolleranza (toscani e meridionali sono fifty fifty), riesce a far convivere 110 etnie diverse ma la misura ora sarebbe colma. Nelle ultime settimane sono arrivati in Comune 240 esposti: il pronto soccorso dell`ospedale è intasato da cinesi che non hanno medico di famiglia e si rivolgono lì per qualsiasi disturbo. Quindi ribadisco dopo 10 anni di lavoro regolare i Italia per me pari sono, ma diversamente dubito siano un vantaggio per le casse Inps e della sanità
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti