Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

incidente

Inserisci quello che vuoi cercare
incidente - nei commenti

Zanotti: "fine del destro-leghismo" e chiusura del sito - 6 Giugno 2014 - 12:08

Controffensiva per Mirella Cristina
Non ho parole per le allusioni e le affermazioni del Sig. Zanotti , nel quale ai tempi riposi speranza ( per la sua giovinezza ) forzatamente perchè sono di destra , ma moderato , perchè Verbania è e sarà sempre di sinistra per il suo passato storico fin dalla resistenza.Ai tempi mi sono come al solito rassegnato ma con la speranza che venisse fatto qualcosa di diverso rispetto al suo successore Reschigna, con uno sguardo al futuro alla tecnologia. Ma nulla di tutto ciò, anzi ancora peggio , se non per la Conser i sacchetti bianchi e altre piccole cose. Assegnare l'eredità della Destra leghista alla nuova lista che si è presentata non mi sembra onesto come non mi sembra onesto mandare in giro la gente a strappare la pubblicità cassettata nelle poste per rinpiazzarla con quelle della Marchionini che penso si dissoci, ma bisogna anche pur dire che qualcuno dei suoi discepoli a pensato bene di dare una bella mazzetta di volantini e farlo girare per le case ed eseguire questo malsano ordine ed brutto esempio di rispetto politico reciproco. Le affermazioni del Dot. Zanotti sono parole avvelenate per la perdita politica del 2009, ma dovrebbe guardare a casa propria chiedendosi perchè la sinistra a sempre vinto o stravinto come ultime votazioni e con la sua ricandidatura non fu così.La Marchionini ha la mia massima stima e simpatia oltre tutto giovane , ma aime è accerchiata dalla vecchia politica con gente fisicamente e mentalmente attaccata a mentalità passate. Basti vedere e ricordare . 1 ) I vertici scelti negli anni passati dalla sinistra per conoscenza e non per pregi,capacità (non è il caso dell'era Dott.Zanotti ) affermazione che viene da una deduzione logica , basti guardare il rifacimento dei Bar a Intra nel mettere pericolosamente vicino alla strada i tavolini ( se una macchina sbanda o fa un incidente può finire a prendersi un caffè insieme a chi è seduto al tavolo, o i relativi pezzi dell' auto ) , i tavolini sotto gli alberi con volatili appollaiati, se piove non c'è continuità di riparo, bisogna passeggiare tra slalom di clienti che entrano ed escono dal bar e relativi camerieri , tutto ciò è stato accuratamente deciso dai vertici assegnati dalla sinistra. Se questa è l' ottica di prospettarsi al futuro , alla semplicità, al turismo , per una cosa che è banalissima figuriamoci cosa succede nell' intento del CEM - Expo2015 - Traporto Pubblico , Turismo , appalti e subbappalti .

Fondotoce: rotonda contromano FOTO - 25 Maggio 2014 - 13:29

poteva succedere una tragedia
Complimenti belle foto! Ringranziando Dio nessun incidente! !

"Ciclismo & Turismo" binomio da sfruttare - 22 Maggio 2014 - 12:59

ciclisti?
caro Mario condivido la tua osservazione: non se ne può più di ciclisti che viaggiano affiancati, in gruppo, che non rispettano alcuna segnaletica nè orizzontale nè verticale e che si sentono i padroni dell'intera strada, con il rischio che, se fai un incidente con loro, la colpa è ancora tua. Senza contare quelli a che fanno tappa nei vari locali pubblci ed ai quali sarebbe consigliabile fare l'etilometro. Ma tutte le forze dell'ordine stanno a guardare e se ne infischiano.

Marchionini: dal M5S "scuse pelose" - 19 Maggio 2014 - 10:42

Per Attilio e Lupus
Per dovere di cronaca mi risulta (fonte Panorama) che le condanne di Grillo non si limitino all'omicidio colposo relativo al citato incidente stradale ma una per abuso edilizio relativa alla villa di Sant'Ilario con vista sul monte di Portofino (della serie fate quello che dico ma non quello che faccio) oltre a quattro condanne per diffamazione.

Marchionini: dal M5S "scuse pelose" - 18 Maggio 2014 - 08:19

Toni alti
Non fa di certo bene a nessuno alzare i toni oltre una certa soglia, si rischia poi di far divenire assurda e azzardata una giusta rivendicazione. C'è però da dire che chi, in generale (visto che sono in molti ad averlo fatto), usa come strumento di attacco elettorale una condanna di Grillo per un incidente stradale, penso dovrebbe un attimo fermarsi e guardare all'interno dei propri partiti e/o comitati camuffati cosa di marcio emerge su tantissime figure. Se una gran massa del popolo italiano ha fatto diventare il Movimento 5 stelle, per il momento, la seconda realtà politica italiana, è perché ne hanno piene le scatole di "questo mondo di ladri" (per dirla alla Venditti), quindi i soliti impastatori dovrebbero riflettere sulle melmate che negli anni hanno combinato anziché perdersi sulla sfortunata vicenda che ha coinvolto Grillo. Poi, sulle pesanti offese anch'io sono d'accordo che non dovrebbero andare oltre certe decenze.

Marchionini: dal M5S "scuse pelose" - 18 Maggio 2014 - 00:22

Da che pulpito!!
Un partito che contro Grillo e il M5s ha sempre utilizzato la condanna x omicidio colposo conseguenza di un incidente STRADALE come argomento di contrasto alla agibilità POLITICA di un intero novimento di CITTADINI, ha ben poco da insegnare in materia di FAIR PLAY....;-)

Blackout nel verbano - 12 Maggio 2014 - 06:41

Polemiche inutili
C'è stato un incidente come un altro alle linee elettriche per un'eccezionale condizione atmosferica. Chi di dovere ha poi operato per ripristinare tutto. Polemiche inutili!

Carabineri arrestano donna per spaccio - 19 Aprile 2014 - 13:22

Alla gogna!
Arrestata e subito ai domiciliari. Carcere niente, poverina. Suvvia, lo spaccio di droga per la legislazione italiana odierna è oramai poco più che un reato bagatellare. Anche le generalità devono restare riservate: per la privacy che tutela pure questa ignobile immondizia umana. Come rimpiango i tempi in cui gli arrestati per reati gravi venivano esposti al pubblico ludibrio, quasi una sorta di sanzione accessoria o di pena anticipata, con tanto di nome e cognome e foto segnaletica. Era una utile forma di gogna, perché indicava alla società sana i personaggi da tenere alla larga per il futuro, chi era da evitare come la peste. Adesso, invece, trionfa il facile buonismo. E tra qualche giorno, sono pronto a scommettere, la spacciatrice tornerà in circolazione, libera come l'aria. Senza neppure l'imbarazzo di dover nascondere la sua faccia in pubblico. E magari tornerà ancora a vendere morte, soprattutto dopo aver sperimentato che l'arresto è soltanto un incidente di percorso nella carriera di pusher.

Auto in fiamme morto sull'A26 - 6 Aprile 2014 - 14:41

incidente
Rammaricata ma devo dire che trovo questo tratto di autostrada pericoloso come la serravalle! Io che spesso faccio milano intra ,preferisco godermi il lago! Ho già visto morire una giovane amica sul tratto autostradale! Basta trovarsi dietro a una curva in salita un camion impiantato che non si può sorpassare!

Inaugurazione del club “Forza Silvio Verbania” - 11 Marzo 2014 - 14:33

silvio
Silvio chi? L evasore? Il condannato? Quello che ci ha preso per il c...o perche voleva farci credere che evitava un incidente diplomatico consegnando la nipote del leader egizio a una prostitita? Non scherziamo

Vertenza Rc Auto: carrozzieri Vco a Roma - 22 Gennaio 2014 - 13:39

domande
Premessa indispensabile: NON faccio il carrozziere.Ma da contribuente di assicurazioni alcune domande me le pongo ( e ve le pongo): a) Ma se io fossi un carrozziere, in caso di incidente dovrei comunque far riparare la mia auto da un altro collega scelto dalla mia assicurazione? b)Se io avessi un parente, un amico, che fa il carrozziere e che non mi farebbe pagare la mano d'opera perchè quando lui imbianca casa io vado a dargli una mano (cosa che non deve assolutamente interessare le assicurazioni) dovrei smenarci perchè mi devo affidare al carrozziere scelto dalla mia assicurazione? c) Se io abitassi in cima alla Valle Vigezzo e la mia assicurazione si convenzionasse con un carrozziere dell'aronese o del borgomanerese io dovrei portare fin là la mia auto con innegabili ulteriori disagi e costi? Certe intrusioni nella mia libertà mi inacidiscono.

Sgomento ad Arona per la morte di Paolo Pedrizzetti e della moglie Raffaella Mattia - 17 Dicembre 2013 - 14:10

incidente
Come si fa cadere in due dal balcone ? Ho abitato anch' io al settimo piano , salire sulla scala sul balcone è il massimo dell'imprudenza. Triste è morire per gli addobbi natalizi.

Treno merci contro pullman - 7 Dicembre 2013 - 18:21

incidente
Tra le persone che abitano vicino alla tratta ferroviaria, accorsi sul posto, molti lamentano l'alta velocità dei treni merci che quotidianamente passano sulla tratta Domodossola-Novara.

Treno merci contro pullman - 7 Dicembre 2013 - 18:15

incidente
Ma se non sapete le cose,per favore,non parlate.L' autista non ha colpe,sa fare il suo lavoro e quel giorno doveva essere il suo giorno di riposo..le sbarre si sono abbassate di colpo anche perchè un pullman,essendo alto,le avrebbe bloccate le sbarre se si stavano abbassando.Invece si è ritrovato in mezzo ai binari,il treno non ha suonato ne avvertito.È passato dopo qualche minuto.Non parlate se non sapete le cose...

Treno contro pullman il day after - 7 Dicembre 2013 - 11:13

incidente
Premetto che non sono aggiornato sulla situazione,ma è facile sparare a 0 sull'autista. Ma qualcuno lo ha sentito? Gli hanno chiesto se e perché abbia passato il passaggio a livello con segnale di stop? Se o perché non sia poi riuscito a spostarsi? Se poi dovesse risultare che lo abbia fatto volontariamente allora è un emerito idiota!!!

Treno contro pullman il day after - 7 Dicembre 2013 - 10:21

incidente.
Se le sbarre di un passaggio a livello suonano e qualche persona molto incoshente mentre le sbarre scendono passa ugualmente.il criminale e lui e basta...non fate polemiche sceme.

Treno merci contro pullman - 6 Dicembre 2013 - 09:31

incidente
Per colpa di incoscenza di un autista per fortuna senza MORTI che a recato una marea di danni ora chi li paga questi danni?

Treno merci contro pullman - 6 Dicembre 2013 - 09:28

incidente
incoscenza del autista che voleva passare ugualmente con le sbarre che stavano scendendo.

Zanotti: porto turistico, mille domande senza risposta - 20 Ottobre 2013 - 12:23

commento articolo Zanotti
Rilevo con piacere il pezzo di Zanotti, il quale ha descritto con precisione, pur senza dettaglio, il susseguirsi degli eventi e degli atti. Non mi scandalizza neanche il commento di Paolino, che è motivato evidentemente, nelle imprecisioni, dalla non conoscenza della questione. Il Bando di Gara del porto turistico fu definito dalla Giunta Regionale, La gestione della Gara fu condotta da un dirigente regionale, i criteri di valutazione affidavano al piano industriale più punti che a quello economico. Questo principio era forse riconducibile alla vocazione turistica dei nostri territori, cosa che negli anni 90 appariva ad alcuni e non a tutti. Il piano Industriale prevedeva e ha poi realizzato, una valorizzazione dell'impianto portuale attraverso la qualificazione del naviglio ormeggiato, la crescita dell'indotto nautico sulla città, il volano turistico con le benefiche ricadute puntualmente avvenute. Inoltre metteva a disposizione della città una parte del posteggio (33 posti) regolarmente in concessione al porto, partecipazione sino al concorrere di cifre non marginali, alla realizzazione di manifestazioni ed eventi cittadini, alcuni sono stati anche di livello nazionale ed altro ancora. E' per questo che siamo stati scelti fra gli altri, i quali, ricordo, fondavano la partecipazione alla Gara solo sul versante economico. Sempre con spirito non polemico, mi permetto di ricordare che la società che conduco non ha affondato alcun porto, anzi ha salvato tutto il naviglio presente su quello di Cannobio il quale tracollò in una rigida, ma tranquilla serata di gennaio 03. Questo non lo affermo io, ma lo determina una serie di sentenze in sede penale e civile che si sono susseguite. Inoltre dai procedimenti che hanno fatto scaturire quelle sentenze, dopo i primi diciotto mesi nei quali si è svolto "l'incidente probatorio" per la parte penale, la società European Nautic Service srl, è stata scagionata completamente. Segnalato questo, non mi resta che attendere un commento più ampio sull'importanza o meno che a Verbania la classe politica e la cittadinanza vogliono attribuire al porto turistico, è o no una risorsa per il futuro della città. Questo a fronte anche degli obbiettivi occupazionali e d'immagine che ha prodotto. Questa città, che veniva osannata come la "capitale dei laghi", se vuole veramente essere tale, non può prescindere dall'esprimere alcune consapevolezze. Ringrazio chi parla delle cose che riguardano il porto turistico, anche se lo fanno convintamente in negativo, perché solo cosi le cose possono ripetersi e proseguire.

Intra bus contro muro - 7 Ottobre 2013 - 16:14

incidente autobus
Qunto scritto da catamar è veramente incredibile. Non sarà per caso l'autore indicato dal conducente dell'autobus?
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti