Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

svizzera

Inserisci quello che vuoi cercare
svizzera - nei post

"Difendersi dall'alto" - 10 Settembre 2021 - 12:05

Da sabato 11 settembre fino a domenica 10 ottobre continua la mostra itinerante “Difendersi dall’alto”, la grande collettiva all’aperto che porta avanti il lavoro iniziato nell’estate 2020 con “Herbarium vagans”.

Scritture di Lago - 8 Settembre 2021 - 18:06

Svelata la rosa degli autori di opere inedite candidate alla seconda edizione del premio letterario Scritture di Lago che, con le loro parole, danno risalto ai territori di lago della fascia prealpina italiana e svizzera.

Lella Costa a Il Maggiore - 2 Settembre 2021 - 09:16

Continua il grande successo degli spettacoli dell’ESTATE CULTURALE del CENTRO EVENTI IL MAGGIORE che, dopo quasi un anno di chiusura, è pronto a “riaprirsi alla vita” e riaccendere i riflettori sul meglio della prosa, della musica, dell’opera e della danza.

76esime Settimane Musicali di Ascona - 1 Settembre 2021 - 19:06

La 76esima edizione delle Settimane Musicali di Ascona, prenderà avvio con un concerto gratuito en plein air sul lungolago di Ascona il 2 settembre - ospite uno spettacolare ensemble di fiati berlinese

"Le nuove Alpi" - 26 Agosto 2021 - 08:01

Venerdì 27 agosto 2021 "Le nuove Alpi" (come cambia la grande montagna) a cura di Paolo Crosa Lenz presso Villa Giulia a Verbania Pallanza ore 21.00.

Ripristinata frana in svizzera ancora possibili disagi - 23 Agosto 2021 - 10:03

Le autorità Svizzere rendono noto che nonostante la riapertura, avvenuta venerdì 20 agosto, nella settimana in corso potrebbero esserci interruzioni al traffico.

Concerto di fisarmonica di Eliseo Perretta - 20 Agosto 2021 - 18:06

Il 21 agosto 2021 si terrà alle ore 18:00 il concerto di fisarmonica di Eliseo Perretta, presso la piazza di Oggiogno, frazione di Cannero Riviera (VB).

Stresa Festival 2021 - 18 Agosto 2021 - 12:05

Saranno due giovani donne a celebrare l'importante traguardo dei 60 anni di Stresa Festival: Il 19 agosto l'Orchestra da Camera di Stoccarda sarà diretta dalla giovane e carismatica direttrice italo-turca Nil Venditti, astro nascente nella direzione d’orchestra, mentre al pianoforte si esibirà la giovane e talentuosa pianista franco-albanese Marie-Ange Nguci.

Frana in svizzera a Moscia - 13 Agosto 2021 - 19:08

Frana a Moscia in svizzera prima di Porto Ronco

"Scritture di lago" i finalisti - 10 Agosto 2021 - 18:06

Il comitato di lettura del Premio letterario Scritture di Lago ha scelto la cinquina finalista per la sezione “Editi” a cui si partecipava con romanzi e raccolte di racconti pubblicati tra il 1 gennaio 2019 e il 30 maggio 2021 e con ambientazione anche parziale sui laghi italiani o della svizzera italiana.

“Difendersi dall’alto” - 31 Luglio 2021 - 19:02

Da domenica 1° agosto fino al 29 agosto apre la mostra itinerante “Difendersi dall’alto”, una grande collettiva all’aperto che porta avanti il lavoro iniziato nell’estate 2020 con “Herbarium vagans”.

I finalisti di Giallo Stresa 2021 - 7 Luglio 2021 - 19:06

Sono stati svelati i finalisti dell’edizione 2021 del premio letterario Giallo Stresa, per racconti inediti di genere giallo ambientati in una località di lago ben identificata del Piemonte, Lombardia e svizzera Italiana.

ValGrandeBellezzaFest al via - 7 Luglio 2021 - 10:23

Ai nastri di partenza la prima edizione del ValGrandeBellezzaFest, un nuovo festival nato coraggiosamente durante i periodi di restrizioni per il contenimento della pandemia, che vuole essere un piccolo e modesto contributo alla ripresa degli spettacoli dal vivo, un sostegno agli artisti e ai lavoratori dello spettacolo, un’offerta di arte e cultura al pubblico.

Navigazione riprende servizio Internazionale - 4 Luglio 2021 - 15:03

Dopo la riattivazione dei collegamenti Arona-centro lago e l’intensificazione delle corse nel golfo Borromeo avvenuta lo scorso 31 maggio, la prossima domenica 4 luglio entrerà in vigore un nuovo orario, ancora più completo, dei servizi di trasporto della Navigazione Lago Maggiore.

“Laghi & Monti Bike” dal VCO al Gottardo - 28 Giugno 2021 - 13:01

Al via il progetto Interreg “Laghi & Monti Bike” per collegare il VCO agli itinerari oltre Gottardo

Concerto della banda di Cannobio - 27 Giugno 2021 - 08:01

28 giugno dalle ore 21.00 Concerto sul lungolago di Cannobio, proprio nella piazza denominata Lago che si affaccia verso il Santuario.

Premio Stresa di Narrativa 2021: i finalisti - 21 Giugno 2021 - 15:03

Selezionate le cinque opere finaliste dell’edizione 2021del Premio Stresa di Narrativa

Presentazione Verbanus 41 - 19 Giugno 2021 - 18:06

La Società dei Verbanisti, l'associazione che raggruppa studiosi e appassionati della storia, dell'arte e della cultura dei territori che circondano il lago Maggiore, invita tutti gli amici e gli appassionati alla presentazione del nuovo numero della rivista «Verbanus», giunta nel 2021 al numero 41.

"Un Paese a Sei Corde" a Baveno - 19 Giugno 2021 - 13:01

Un Paese a Sei Corde 2021 presenta, EKO DAY, Domenica 20 Giugno – Baveno – dalle ore 15.00, Piazza SS. Gervaso e Protaso - Ingresso gratuito.

Giallo Stresa: 142 richieste - 13 Giugno 2021 - 18:06

Sono stati 142 i racconti ricevuti per l’edizione 2021 del Premio Giallo Stresa, di cui 136 rispettano tutte le regole del bando.
svizzera - nei commenti

Carabinieri fermano due presunti scassinatori - 14 Settembre 2021 - 20:49

Ho letto
Ho letto che l'aereo è partito da Lugano: ancora una volta per me i controlli alle frontiere dovrebbero continuare ad esistere e Schengen annullato; tanto più che, a quanto pare, la magistratura aveva diramato un comunicato agli organi di polizia precisando che il minore non poteva uscire dai confini nazionali. Comunque, a mio modo di vedere, la criticità sta a monte: in una situazione così delicata in cui il rapimento era quasi preannunciato, l' affido al nonno avrebbe dovuto essere controllato discretamente a distanza e quando lo si vedeva imboccare la strada verso la svizzera avrebbe dovuto essere bloccato. forse le nostre forze dell'ordine erano troppo occupate ad inseguire chi è contrario al green pass.

Legambiente: Cirio fermi la passerella all'Isola Bella - 23 Agosto 2021 - 11:37

per Giovanni e Filippo
Bene essere contro la violenza agli animali, ma con certi animali umani la violenza è l'unica lingua che comprendono. Si dice: Quando ci vuole, ci vuole!-. Ciò che dici sulla svizzera è esatto e fondato, ma volendo (....il fatto è che non si vuole!) avremmo alcuni appigli legali: se bven ricordo un articolo della legge 689/'81 (che riguarda appunto le violazioni amministrative e non penali) dice che "...l'oggetto servito a commettere la violazione può essere sequestrato"; ad esempio nella raccolta funghi senza tesserino il prodotto raccolto viene sequestrato; ora di oggetti serviti a commettere violazioni a Viterbo ce ne erano a iosa. orse poi avrebbero comunque trovato chi anzichè convalidare il sequestroe procedere con con la confisca avrebbe loro estituito tutto, ma almeno qualche disagio gli si sarebbe potuto creare. Quel che pare mancare oggi al Mininterno è la volontà di garantire l'ordine pubblico, anche con l'uso della forza se e quando necessario. Talora viene da rimpiangere Scelba.

Legambiente: Cirio fermi la passerella all'Isola Bella - 22 Agosto 2021 - 22:41

pagare per uscire
A maggior ragione non li avrei fatti tornare da dove sono venuti se non pagando dazio. Provate ad uscire dalla svizzera se avete preso una multa. Se vi beccano in frontiera o pagate o lasciate l'orologio o vi fate mandare i soldi.

Montani: apertura agli svizzeri-ticinesi - 14 Maggio 2021 - 16:43

il senatore non è il solo....
"CONFCOMMERCIO: AGEVOLARE LA MOBILITA’ DALLA svizzera ALL’ITALIA: In una lettera indirizzata a Governo, Regioni, Prefetti di Province piemontesi e lombarde tra cui il Vco, il presidente Ascom Vco e vicepresidente Confcommercio Alto Piemonte, Massimo Sartoretti, con altri responsabili di Confcommercio, sottolinea la situazione di gravissima crisi in cui versano in particolare le imprese delle province dei territori di confine e chiede di agevolare la mobilità dalla svizzera all’Italia. Le frontiere con la Confederazione Elvetica sono di fatto chiuse dal 10 dicembre 2020, data dalla quale l‘ingresso in Italia è vietato se non in casi particolari, certamente non per fare acquisti o per utilizzare attività di servizio. Nella lettera si legge: L‘economia delle nostre aree di confine è strettamente dipendente dalla svizzera sia per il flusso dei frontalieri italiani che lavorano oltre confine, sia per il rilevante numero di turisti e clienti elvetici che arrivano ogni giorno in Italia per fare acquisti. Parliamo di un tessuto economico fragile, costituito per lo più da micro e piccole imprese di commercio, turismo, servizi, terziario, artigianato e professioni. In buona parte sono aziende a conduzione familiare in forte sofferenza a causa delle restrizioni alle aperture, degli insufficienti contributi pubblici, dell‘isolamento dalla svizzera, che costituisce, lo ribadiamo, un bacino di clienti fondamentale per la nostra economia. La situazione di crisi richiede interventi urgenti ed eccezionali e rer questo Vi sollecitiamo, tenuto anche conto del miglioramento della situazione sanitaria complessiva e dell‘avanzamento della campagna vaccinale nei nostri Paesi, a intervenire al fine di prevedere ingressi agevolati dalla svizzera all’Italia, quantomeno a distanza massima di 30 km dal confine, eventualmente per un arco orario definito e comunque nel pieno rispetto delle norme di prevenzione alle quali tutte le nostre imprese da sempre con rigore si attengono. Diversamente i danni rischiano di diventare irreversibili (siamo ormai al limite) con conseguenze economiche e sociali non prevedibili e con una desertificazione commerciale di territori tenuti vivi proprio dalle micro e piccole imprese che, a breve, non ci saranno più". dai, che dal 1 giugno si riparte!

Attivate 4 colonnine per auto elettriche a Verbania - 14 Maggio 2021 - 13:11

Svolta green
Il Consigliere Laura Sau e il gruppo Verbania Civica, che la sostiene, hanno appreso con interesse e soddisfazione dell’attivazione di cinque colonnine di ricarica per auto elettriche sul territorio verbanese, cui ne seguiranno presto altre, della realizzazione di un servizio di biciclette elettriche a noleggio, dell’entrata in servizio di una barca elettrica per visite guidate alla Riserva di Fondotoce e della costruzione di un pontile d’attracco per barche elettriche a Intra. Tutte queste iniziative rientrano in una importante e necessaria “svolta green” di Verbania iniziata già nel 2016 quando proprio il Consigliere Sau, allora Assessore all’Ambiente, Trasporti ed Innovazione Tecnologica, con un lavoro durato tre anni gettò le basi per consentire al Comune di Verbania di entrare a far parte del progetto Interreg Italia-svizzera denominato Mobster, teso allo sviluppo di una mobilità e di un turismo sostenibili nel nostro territorio. Il progetto, con soddisfazione dell’amministrazione e della cittadinanza, vide la luce nel marzo del 2019, pochi mesi prima delle vittoriose elezioni del 2019, in cui il riconfermato sindaco Marchionini ribadiva il proprio impegno nell’ambito della tutela e della sostenibilità dell’ambiente. Il precedente mandato, grazie all’importante lavoro dell’uscente Assessore Sau su questo e altri progetti di sostenibilità ambientale, aveva visto la definizione del Patto dei Sindaci su energia sostenibile e clima (già avviato nel 2014), il PAES (Piano di azione per l’energia sostenibile) e altri quali l’interesse fattivo sulle tratte ferroviarie di RFI Milano-Domodossola e Novara-Domodossola, la digitalizzazione dei servizi pubblici (che nel 2019 risultava essere tra le più alte ed efficienti tra i comuni italiani), la realizzazione dell’Agenda Digitale (collaborazione tra cittadini ed istituzioni per lo sviluppo tecnologico del territorio), ecc. Il Consigliere Sau e Verbania Civica salutano pertanto con entusiasmo la finalizzazione dei summenzionati progetti da parte del nuovo assessorato, segno di un importante ed evidente (per quanto implicito) riconoscimento della qualità del lavoro svolto negli anni scorsi. Ci si chiede però quali siano in dettaglio i nuovi progetti in questo ambito che verranno proposti dal Sindaco e dall’Assessore, una volta portati a compimento tutte le attività avviate con esperienza e competenza dai precedenti amministratori.

Arresto per violenza sessuale - 21 Aprile 2021 - 12:34

Re: Se fosse accaduto in svizzera
Ciao Filippo sicuramente c'è una differenza mista a diffidenza...

Arresto per violenza sessuale - 21 Aprile 2021 - 12:27

Se fosse accaduto in svizzera
Se un italiano avesse fatto la stessa cosa in svizzera penso che resterà in galera per tanto tempo....

Arresto per violenza sessuale - 21 Aprile 2021 - 09:27

boh
e adesso pensano di andarlo a processare in svizzera,oppure buono buono prende la sua bici e torna ne nostro paese per farsi mettere in galera?è come dire ok sei libero.

Montani: su emendamento targhe estere per il VCO - 20 Aprile 2021 - 14:07

svizzera
Si la targa non si cambia, tranne riconsegnarla e so che per numeri bassi c'è un bel mercato, in quanto contiene anche l'assicurazione per cui la metti sull'auto che usi (come sono avanti..). Quello che non so è la possibilità per uno svizzero con patente svizzera di guidare un auto estera ad esempio italiana.

Montani: su emendamento targhe estere per il VCO - 20 Aprile 2021 - 12:19

Re: Targhe estere
Ciao Filippo se non ricordo male in svizzera la targa segue il proprietario, al contrario della vignetta. Cioè, per es., se hai 3 auto devi avere 3 vignette, ma puoi benissimo avere una sola targa, da usare sull'auto che utilizzi in quel momento per circolare. Se poi il veicolo è con targa estera, credo che si seguano delle normative pressoché identiche a Austria e Germania, cioè puoi utilizzarlo al massimo per 3 settimane.

Montani: su emendamento targhe estere per il VCO - 20 Aprile 2021 - 11:26

Targhe estere
A titolo informativo sarebbe interessante sapere cosa fanno gli altri paesi, svizzera compresa, nel caso di un loro cittadino che è alla guida di un veicolo estero sul loro territorio.

Montani: su emendamento targhe estere per il VCO - 20 Aprile 2021 - 09:33

Re: Di fatto
Ciao lupusinfabula sembrava che il problema fosse stato già risolto nel 2018 col governo giallo-verde, evidentemente non era così.... Ad ogni modo, per le multe già dal 2017 è stato installato un sistema informatizzato per interfacciare i dati tra Italia e svizzera.

Villa Poss: diffida del Comune - 3 Aprile 2021 - 14:49

Re: Cà di lader
Probabilmente ha ragione. Me la indicava mio padre quando da ragazzino mi portava la domenica va far benzina in svizzera, ma forse non ricordo bene.

Nel VCO "No Europa per l’Italia - Italexit con Paragone". - 1 Febbraio 2021 - 18:33

Di fatto
Di fatto al tempo delle lire si andava in svizzera per comprare le sigarette; ora invece sono gli svizzeri che vengono in Italia a comprarle.

Nel VCO "No Europa per l’Italia - Italexit con Paragone". - 1 Febbraio 2021 - 16:03

Re: Re: Ah la potenza della vecchia Lira
Ciao Hans Axel Von Fersen A parte che a quanto ricordo io in svizzera accoglievano i pagamenti i lire con un incoraggiante "lire, m...". Nel 2000 con 4.900 lire compavi un Big Mac non tutto l'arredamento. https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/01/01/euro-15-anni-fa-lentrata-in-vigore-come-sono-cambiati-i-prezzi-caffe-da-900-lire-a-90-centesimi-pizza-aumentata-del-123/3290911/ Sul cambio lira/franco svizzero era a 600 lirer all'incirca nel 1981, poi è andato sempre peggio per la lira. https://www.cambioeuro.it/cambio-lira-franco-svizzero-storico/

Nel VCO "No Europa per l’Italia - Italexit con Paragone". - 1 Febbraio 2021 - 11:28

Re: Ah la potenza della vecchia Lira
Ciao Rocco Pier Luigi Io la ricordo benissimo, con la lira si andava in svizzera a fare la spesa perché il cambio era a 600 lire (o forse 800) oggi, oggi è a 2.000. A Praga mi hanno steso il tappeto rosso perché sapevo che ero italiano e che avevo il portafoglio pieno di lire (la guida mi disse che gli italiani erano chiamati "i principi" oggi probabilmente ci chiameranno "gli straccioni"), in Croazia il proprietario del ristorante "Gigi il t.." dopo che sono uscito io e il mio gruppo, ha chiuso definitamente e sta ancora vivendo di rendita grazie alle lire che gli abbiamo lasciato. Grazie alla lira esportavamo in tutto il mondo ed eravamo leader in quasi tutti i campi. Mi è capitato di vedere recentemente vecchi filmati di eventi sportivi internazionali degli anni '90 e uno sponsor su 3 era italiano, naturalmente sponsorizzazioni pagate con le lire. Nel 2.000 con le lire, da mcdonald con 4.900 lire ti davano da mangiare anche l'arredamento, oggi, le stesse cose le paghi 7,9 euro equivalenti a 16.000 lire. (Potere d'acquisto ridotto a 1/3). Ma aveva anche dei difetti.

Vaccinazione: accordo con Medici di Famiglia - 25 Gennaio 2021 - 09:16

Re: Io la vedo così
Ciao lupusinfabula concordo in toto: esattamente come fanno in svizzera e a San Marino. Un conto è fare ciò che si vuole, ben altra cosa invece costringere gli altri ad omologarsi a pensieri complottisti, revisionisti e negazionisti, pescando qua e là dalla rete, senza alcuna evidenza scientifica. Questa sì che è violazione della libertà di espressione. Che paradosso: chi si vanta di difendere la libertà è prima lui a volerla sopprimere, non rendendosi conto dell'evidenza delle proprie assurdità....

Panza su interruzione alcuni treni Italia-Svizzera - 10 Dicembre 2020 - 11:53

problema risolto
SI CONFERMANO I COLLEGAMENTI FERROVIARI TRA ITALIA E svizzera - Dopo i timori dei giorni scorsi, ora sono confermati i collegamenti ferroviari tra Italia e svizzera. E’ l’esito del colloquio tra la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, e la sua omologa e presidente di turno della Confederazione elvetica, Simonetta Sommaruga. Nel corso della telefonata c’è stata ampia convergenza sulla necessità di assicurare la continuità del trasporto passeggeri tra i due Paesi. Al colloquio è seguita una riunione tecnica in videoconferenza durante la riunione sono state approfondite e individuate le soluzioni organizzative per assicurare il rispetto delle misure anti-covid e la continuità del servizio di trasporto che nei prossimi giorni tornerà gradualmente alla normalità. Le modalità operative verranno definite attraverso un decreto interministeriale. Le ferrovie elvetiche riprogrammeranno il servizio regionale che tornerà regolare entro il fine settimana, Una notizia estremamente positiva per i lavoratori frontalieri del nostro Paese – commenta l’onorevole Enrico Borghi – dopo le preoccupanti notizie degli ultimi giorni. Grazie all’intervento del Governo si è giunti a una soluzione che salvaguarda i lavoratori italiani.

Panza su interruzione alcuni treni Italia-Svizzera - 9 Dicembre 2020 - 11:25

BENE...
ma sarebbe interessante conoscere anche un Suo parere autorevole in merito a questo: LEGA DEI TICINESI: I FRONTALIERI IMPESTANO IL NOSTRO CANTONE - Il transito transfrontaliero pone un problema sanitario: in marzo il Ticino si è impestato a causa dei confini spalancati con l’Italia, nella seconda ondata i contagi sono partiti dalla Romania a causa della libera circolazione con la Francia: allora bisogna intervenire con della restrizioni anche sui 70.000 e passa frontalieri, e sulle svariate migliaia di padroncini. Invece, la svizzera non ha posto alcun limite all’accesso dei frontalieri. E ancora: Se nel loro Paese sotto Natale gli italiani non possono spostarsi nemmeno da un comune all’altro se non per lavoro o per emergenze sanitarie, i frontalieri entrano tutti i giorni in Ticino come se niente fosse. Non ci vuole molta fantasia immaginare quale sarà lo scenario futuro. Ticinesi come indiani nella riserva grazie alla partitocrazia spalancatrice di frontiere. Il nuovo durissimo attacco ai frontalieri, additati come untori della svizzera, è riportato oggi dalla stampa del Canton Ticino e giunge da Lorenzo Quadri, consigliere nazionale della Lega dei Ticinesi. Una analisi che si qualifica da sola: e non dimentichiamo che qualcuno dalle nostre parti diceva che per gestire la pandemia bisogna prendere esempio dal vicino Cantone elvetico …. - Ora, alla luce di tutto ciò, mi chiedo: cosa ne pensano i leghisti nostrani che, stranamente, di fronte a queste sortite sono silenti?

ANCI Piemonte chiede risposte per lo sci - 26 Novembre 2020 - 11:01

..non va dimenticato che....
Non va dimenticato che questa estate, e ve lo dico perché l'ho passata a Macugnaga, la montagna ha fatto il pieno ovunque. Non è quindi vero che la montagna e le sue attività sono rimaste a "bocca asciutta tutto il 2020". A Macugnaga (e mi immagino in Trentino o Valle d'Aosta) non c'erano più case in affitto; negozi, bar e ristoranti erano affollati all'inverosimile. La riapertura degli impianti, secondo me, potrebbe avvenire solo dopo il 6 gennaio, quando il rischio di assembramenti si riduce drasticamente anche applicando il protocollo che mi pare, sin da ora, sia già pronto. Resterebbe da valutare il periodo di carnevale, sempre affollato, e quello Pasquale, sempreché ci sia ancora neve a sufficienza. Una cosa è certa. Questo modus operandi dev'essere valido per tutto l'arco alpino, altrimenti si vedranno gli assembramenti si vedranno ai confini. Per quanto riguarda la svizzera. Beh....che dire....loro hanno sempre pensato solo ai soldi e il loro comportamento ne è una diretta conseguenza. Bisognerebbe boicottarli duramente.....anche a livello EU. Alegher
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti