Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Due Interpellanze su piscine comunali

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del consigliere comunale, Stefania Minore, Grande Nord, relativo a due interpellanze sulla nuova gestione delle piscine comunali.

Verbania
Due Interpellanze su piscine comunali
Ho ricevuto molte segnalazioni nei riguardi della nuova gestione della piscina comunale. Prima fra tutte l’elevata temperatura degli ambienti e dell’acqua che superava i trenta gradi ( temperature troppo alte sono pericolose e malsane), ma è già intervenuta l’Asl a riportare la normalità settimana scorsa. Altra segnalazione è arrivata su alcuni lavori nella struttura eseguiti senza regolare comunicazione, per i quali ho richiesto verifica agli uffici. Si tratterebbe della demolizione di una parete e la creazione di una palestra con eliminazione di un’uscita di sicurezza: un sopralluogo
è stato fatto venerdì scorso, vedremo gli esiti.

Per quanto riguarda il resto delle segnalazioni, ho presentato due interpellanze, poiché sono stati aumentati i prezzi per tutte le categorie che vanno dai pensionati, alle forze dell’ordine, oltre ad aver inserito il pagamento per neonati da zero a tre anni e disabili, per queste categorie l’ingresso prima era gratuito. Sono stati eliminati gli abbonamenti mensili, molto convenienti per pensionati e persone che necessitano del nuoto per la riabilitazione ed è stata fatta riversare la quota d’iscrizione di € 25, anche a chi l’aveva già versata a settembre. Con l’interpellanza si chiede al Sindaco di intervenire per riportare il prezzario precedente stabilito dalla convenzione fra gestore e comune.

La seconda interpellanza intende tutelare i lavoratori che si sono visti cambiare il regolare contratto di quaranta ore in semplice collaborazione sportiva, senza tutele. Attualmente ci sono più di seicento iscritti ed è impensabile che non vi sia vigilanza e sorveglianza, come la normativa richiede. Come tutti sanno, i rapporti di collaborazione sportiva sono occasionali e saltuari e non prevedono la subordinazione nei confronti di un potenziale gestore. Si chiede all’ente di vigilare dal momento che la struttura è pubblica e il gestore non paga né l’affitto, né le utenze e questi comportamenti sono maggiormente ingiustificati.

Il consigliere comunale
Stefania Minore
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti