Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Sport

Vega Occhiali Rosaltiora sconfitta casalinga

Sconfitta casalinga per 3-1 (attenzione all’errore sul sito Fipavonline) per Vega Occhiali Rosaltiora contro San Paolo Torino.

Verbania
Vega Occhiali Rosaltiora sconfitta casalinga
Una partita che la formazione torinese vince con merito ma con un risultato che tutto sommato va stretto alle verbanesi di Andrea Cova che, visto che si è visto in campo, almeno di portare la gara al quinto set lo avrebbero meritato. Il successo torinese è nato da una fase di difesa davvero eccezionale, letteralmente ‘tirando su tutto’ anche magari in modo sporco ma altamente efficace. Non si può dire che Rosaltiora abbia giocato male, il livello del gioco è stato comunque buono, va segnalato però un arbitraggio obiettivamente negativo, con tante sviste, con tante infrazioni non sanzionate (spesso decisive) e tutti a sfavore di Verbania, un cartellino sventolato ad un signore della panchina come è Andrea Cova fa capire che obiettivamente qualcosa non è andato nella prestazione del direttore di gara. Preferiamo, come è stile di Rosaltiora, applaudire le avversarie per la loro prestazione e comunque ripartire verso la Coppa, questa sera, e il prossimo turno di campionato. Suggestiva a fine gara la presentazione del ‘Calendario Rosaltiora 2020’ che ritrae per 12 mesi le ragazze della Serie C in scatti simpatici e divertenti realizzati dal fotografo verbanese Claudio Fogli, insieme alle foto di squadra di tutte le squadre giovanili di Vega Occhiali Rosaltiora Verbania e Piedimulera. Il calendario è in vendita a 10 Euro.

PRIMO SET
Si va con la formazione tipo all’inizio: Ramona Ghisleni in regia, Annalisa Cottini opposta, le bande sono Sonia Cottini e Francesca Magliocco, al centro Elisa Alessi con Emily Velsanto, libero Beatrice Folghera. Il primo set è un punto a punto con lo score che va sul 8-8, 12-12 e 16-16. La partita è bella, Verbania c’è ma San Paolo difende ogni cosa. Scappa Vega Occhiali sul 18-16 con un ace di Annalisa Cottini ma Torino impatta sul 19-19. Le ospiti scappano sul 21-23 ma Francesca Magliocco impatta sul 23 pari. Annalisa Cottini mette a terra il 24-23, punto set, sul servizio verbanese l’attacco di San Paolo vede una invasione netta che però solo l’arbitro non vede, il fischio avrebbe chiuso il set ed invece è 24 pari. Si va largamente ai vantaggi, alla fine è 27-29 Torino.

SECONDO SET
Rosaltiora risente del beffardo finale del primo set e San Paolo scappa sul 5-10, Verbania piano piano cerca di tornare in partita, gli attacchi lacuali, marcatissima Sonia Cottini, sono ben difesi ma Vega Occhiali arriva sul 10-12. Ci sono alcuni errori e sul 10-14 Cova inserisce Martina Incerto al centro, il punteggio resta in bilico sino sul 15-17, con una esausta Sonia Cottini uscita per fare spazio a Lisa Monzio Compagnoni. Cambio anche in regia, Martina De Giorgis entra per Ramona Ghisleni e resterà in campo sino alla fine del match. Il punteggio si impatta sul 19-19 ma alla fine è San Paolo ad avere gli spunti migliori: 22-25 ed è 2-0 per le torinesi.

TERZO SET
Torna al centro Elisa Alessi, torna anche Sonia Cottini, questo è il set meno giocato di tutti, San Paolo cala nell’intensità, il muro verbanese sale. La partita è anche bella, intensa: E’ 4-1 Rosaltiora che diventa 4-4. Verbania però ha voglia di tenere aperta la partita e ci riesce con il muro che cresce ed i punti di Francesca Magliocco ed Annalisa Cottini, insieme ad un ace della gemella Sonia dicono 10-7 che con un tap in di Martina De Giorgis diventa 11-7. Vega Occhiali adesso va forte e mantiene vari punti di vantaggio, c’è una infrazione di seconda linea vistosa non vista, l’arbitro non vede nemmeno una palla fuori asta che poi però fischia dopo le proteste di casa. Parziale di un solo colore insomma: 25-15 e gara ancora aperta.

QUARTO SET
L’inizio è nervoso: si va sul 3-3, l’arbitro sbaglia la palla dello 0-1 che è una vistosa doppia del palleggio ospite senza fischiarla. Il punto del 3-4 per Torino è ancora viziato da un fallo in palleggio che l’arbitro ancora ignora, Cova questa volta protesta, stanco dei tanti errori e si prende un cartellino giallo che fa esplodere il PalaManzini. Raro vedere l’esperto coach lacuale arrabbiarsi così. Un fattore che fa capire molte cose. Il set rimane un punto a punto sino al 17-17. Verbania mette la testa avanti sul 20-19 e il quinto set lo meriterebbe anche perchè se è vero che la difesa ospite continua a prendere tutto è altrettanto vero che Verbania ribatte colpo su colpo. Sul 20-20 inizia una serie di punti emozionanti; 20-21 Torino ma anche 22-21. Sul punto del 22 pari ecco ancora un fallo di seconda linea non rilevato, il capitano Sonia Cottini lo fa notare al direttore di gara che però minaccia il cartellino rosso alla capitana in campo verbanese. Nel finale di riffa o di raffa Torino trova il 23-25 e vince la partita ma le lacuali meritano comunque un applauso.
Vega Occhiali Rosaltiora-San Paolo Torino 1-3 (27-29, 22-25, 25-15, 23-25)
Vega Occhiali Rosaltiora: Ghisleni, De Giorgis, Cottini A., Filippini ne, Cottini S, Magliocco, Monzio Compagnoni, Frigatti ne, Magliocco, Alessi, Incerto, Folghera (L), Paracchini (L2). All: Andrea Cova, vice: Fabrizio Balzano.

IL COMMENTO DI COACH ANDREA COVA
“Peccato – spiega - perché non parlo di vittoria visto che il loro successo secondo me è legittimo, dico però che noi almeno di portare la partita al quinto set lo avremmo meritato, almeno un punto ci stava stasera, per quello che si è visto. Loro con una difesa mostruosa, sempre piazzate, sempre scattanti ed in movimento e con la voglia di tenere su la palla. Il livello del nostro gioco però non credo che sia stato malevolo, anzi, credo sia stata una gara di bel livello. Partite così danno comunque una grandissima possibilità di crescere. Il cartellino giallo? No dell’arbitraggio preferisco non parlarne (sogghigna), alla fine porterò le paste per la fine del prossimo allenamento .

Immagine 1



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti