Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Cannobio : Eventi

Festa dei Lumineri 2020

Tutto pronto, martedì 7 gennaio 2020, per la Festa dei Lumineri, tradizionale ricorrenza che si celebra ogni anno a Cannobio con l’accensione di decine di migliaia di lumini che rischiareranno le vie creando una suggestiva atmosfera, soprattutto durante le ore notturne.

Cannobio
Festa dei Lumineri 2020
Dalle ore 17 Santa Messa presieduta dal Vescovo di Novara e caratteristica processione con la Sacra reliquia in un percorso illuminato esclusivamente da lumini. La processione si concluderà con la cena che prevede un menù tradizionale con pasta e fagioli, luganighe con patate e crauti.

La banda musicale parteciperà al corteo eseguendo più volte l'Inno della Santa Pietà, composto negli anni '30 del secolo scorso. Le celebrazioni proseguiranno il giorno successivo, 8 gennaio, in ricordo del miracolo avvenuto nel 1522. L'evento negli ultimi anni richiama a Cannobio molta gente dall'Italia e dall'Estero.

Lumini sulle barche nel lago, e lungo il tragitto della tradizionale processione, che vede portare la "Sacra Costa" (il Miracolo della Santa Pietà di Cannobio) dalla basilica di San Vittore sino al Santuario della Pietà.

Difficile dire il numero esatto, ma si parla di diecimila lumini che saranno accesi nella cittadina lacustre rischiarandola con un tocco originale e suggestivo nelle ore notturne.

Secondo la leggenda devozionale all'origine della festa, a Cannobio, nei giorni dell'8, 9, 10 e 28 gennaio del 1522, nell'osteria di Tommaso Zaccheo avvennero dei fatti miracolosi.

Una cameriera, recatasi al piano superiore per recuperare dei lenzuoli per gli avventori, si accorse della perdita di sangue da un piccolo dipinto su pergamena della Pietà di Cristo, raffigurante il Cristo con ai lati San Giovanni e Maria.

Il giorno seguente venne trovata sulla tovaglia sottostante al dipinto una piccola costola sanguinante proporzionata al Cristo raffigurato.

La Sacra Costa venne raccolta in un calice e portata in processione nella Chiesa parrocchiale di San Vittore, dove ancora oggi è custodita, in un prezioso reliquiario che il cardinale Federico Borromeo ha donato nel 1605.

In seguito l'osteria venne demolita per fare spazio alla costruzione del maestoso Santuario, fortemente voluto da San Carlo Borromeo, il Santuario della Santissima Pietà, che tutt'ora custodisce il quadro e i lenzuoli intrisi di sangue in un'urna dell'altare maggiore del Santuario.



1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di lupusinfabula 1Veramente.....
lupusinfabula
7 Gennaio 2020 - 11:07
 
Veramente più che una festa dei lumineri è la" Festa del Miracolo", sostanziale differenza che capiscono solo i cannobiesi "doc"; emblematico caso in cui il folklore ( ....e l'intersse di botterga) ha sovrastato la fede (....e ve lo dice uno che in chiesa non ci va!)



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti