Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

arresto'

Inserisci quello che vuoi cercare
arresto' - nei commenti
Carabinieri: denuncia per rifiuto etilometro - 3 Gennaio 2015 - 17:55
Recentemente
Qualche settimana fa un rifiuto all'etilometro è stato sanzionato da un giudice di VB con 1 anno di arresto, 1 anno di sospensione patente e 30.000 euro di multa: per la cronaca era un 6oenne italiano, ma plurirecidivo alle bevute.
Truffatori di anziani arrestati sull'autostrada - 10 Dicembre 2014 - 11:00
Depenalizzazione
Ma…. ora voglio mettere un po’ di carne al fuoco. Sapete che il Consiglio dei Ministri ha varato, in notturna, il testo del Decreto legislativo di attuazione della Legge delega 67/2014 che prevede, di fatto,la cancellazione, ma loro preferiscono chiamarla depenalizzazione, di alcuni reati definiti lievi. Ecco la lista completa: Abbandono di persone minori o incapaci – art.591 c.p. co.1 - Abusivo esercizio di una professione – art348 - Abuso dei mezzi di correzione o di disciplina – art.571 c.p. - Abuso d’ufficio – art.323 c.p. - Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico – art.615 ter - Arbitraria invasione e occupazione di aziende agricole o industriali .Sabotaggio – art.508 c.p. - Adulterazione o contraffazione di cose in danno della pubblica salute – art.441 c.p. - Appropriazione indebita – art.646 c.p. - Arresto illegale – art.606 c.p. - Assistenza agli associati (anche mafiosi) – art.418 co.1 c.p. - Attentato a impianti di pubblica utilità – art.420 c.p. - Attentati alla sicurezza dei trasporti – art.432 c.p. - Atti osceni – art.527 c.p. - Atti persecutori (stalking) – art.612 bis co.1 - Commercio o somministrazione di medicinali guasti – art.443 c.p. - Commercio di sostanze alimentari nocive – art.444 c.p. - Contraffazione di indicazioni geografiche o denominazioni di origine dei prodotti agroalimentari – art.517 quater - Corruzione di minorenne – art.609 quinquies co.1 c.p. - Crollo di costruzioni o altri disastri dolosi – art.434 co.1 c.p. - Corruzione – art-318 c.p. - Danneggiamento – art.635 c.p. - Danneggiamento a seguito d’incendio – art.423 c.p. - Danneggiamento seguito da inondazione,frana valanga – art.427 co.1 c.p. - Danneggiamento di informazioni e programmi informatici – art.635 bis c.p. - Danneggiamento di sistemi informatici o telematici – art.635 quater c.p. - Detenzione di materiale pornografico – art.600 quater c.p. - Deviazione di acque e modifiche dello stato dei luoghi – art.632 c.p. - Diffamazione – art. 595 c.p. - Divieto di combattimento tra animali – art.544 quinquies - Esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza – artt.392-393 c.p. - Evasione – art 385 c.p. - Fabbricazione o detenzione di materie esplodenti – art.435 c.p. - False informazioni al P.M. – art.371 bis - Falsità materiale del P.U. – art.477 c.p. - Favoreggiamento personale – art-378 c.p. - Favoreggiamento reale art.379 c.p. - Frode informatica – art.640ter co.1-2 c.p. - Frode in emigrazione art.645 c.p.co.1 - Frode nelle pubbliche forniture – art.356 - Frode processuale – art.374 c.p. - Frodi contro le industrie nazionali – art.514 c.p. - Frode nell’esercizio del commercio – art.515 c.p. - Furto – art.624 c.p. - Gioco d'azzardo - art.718-719 c.p. - Impiego dei minori nell’accattonaggio – art.600 octies c.p. - Incesto – art.564 1 co. C.p. - Inadempimento di contratti di pubbliche forniture art.355 c.p. - Indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato – art 316 ter - Ingiuria – art.594 c.p. - Ingresso abusivo nel fondo altrui – art.637 c.p. - Insolvenza fraudolenta – art.641 c.p. - Interferenze illecite nella vita privata – art. 615 bis - Interruzione di pubblico servizio – art.331 c.p. - Intralcio alla giustizia – art.377 c.p. - Introduzione nello Stato e commercio di prodotti falsi – art.474 c.p. - Introduzione o abbandono di animali nel fondo altrui – art.636 c.p. - Invasione di terreni o edifici – art.633 c.p. - Istigazione a delinquere – art.414 c.p. - Istigazione a disobbedire alle leggi – art.415 c.p. - Lesione personale – art.582 c.p. - Lesioni personali colpose art.590 c.p. - Maltrattamento di animali – art.544 ter - Malversazione a danno dei privati – art.315 c.p. - Malversazione a danno dello Stato – art.316 bis - Mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudic
Arrestato per lesioni ventenne verbanese - 22 Agosto 2014 - 09:49
arresto
non dire così lo sai benissmo che se fanno le riforme i nostri politici dovrebbero andare in galera quindi e meglio qualche spacciatore o delinquente fuori di galera che tanti politici dentro ....ma a questo punto forse e meglio la galera che continuare di questo passso tanto siamo già prigionieri della politicanti Cane non morde cane
Parroco di Carciano arrestato - 17 Luglio 2014 - 13:22
Arresto di un parroco
Condivido ogni vostro commento ed aggiungo: c'è una differenza tra un ecclesiastico ed un politico: il primo ha dato i voti richiesti dalla Chiesa, il secondo non è legato a nessun dogma e/o regolamento...decide il popolo sul suo operato.
Parroco di Carciano arrestato - 17 Luglio 2014 - 11:45
Arresto di un parroco
Giovanni, la rubrica "Commenti" di VERBANIA NOTIZIE è aperta a tutti noi iscritti, e siccome viviamo in uno Stato Democratico, credo di poter esprimere un mio pensiero senza offendere nessuno. Partecipare ad una Coca-Party non si addice ad un ecclesiastico, almeno io penso così. Buon giorno
Parroco di Carciano arrestato - 17 Luglio 2014 - 02:27
Arresto di un parroco
Un prete dovrebbe essere un esempio di moralità e correttezza per la comunità, ma in ogni tanto trasgredisce qualcuno di loro e fa notizia, soprattutto se si tratta di questioni illegali.
Maxi evasione alcolici: arrestato verbanese - 28 Giugno 2014 - 13:10
Un fiore è per sempre!
Il verbanese, detto l'avvocato: ma non più avvocato poiché cacciato dall'Ordine per infedele patrocinio. Chissà se al momento dell'arresto aveva con se dei dollari americani, tipo quelli che anni fa maneggiava coi suoi compari dalle parti de La Selva....
Carabineri arrestano donna per spaccio - 19 Aprile 2014 - 13:22
Alla gogna!
Arrestata e subito ai domiciliari. Carcere niente, poverina. Suvvia, lo spaccio di droga per la legislazione italiana odierna è oramai poco più che un reato bagatellare. Anche le generalità devono restare riservate: per la privacy che tutela pure questa ignobile immondizia umana. Come rimpiango i tempi in cui gli arrestati per reati gravi venivano esposti al pubblico ludibrio, quasi una sorta di sanzione accessoria o di pena anticipata, con tanto di nome e cognome e foto segnaletica. Era una utile forma di gogna, perché indicava alla società sana i personaggi da tenere alla larga per il futuro, chi era da evitare come la peste. Adesso, invece, trionfa il facile buonismo. E tra qualche giorno, sono pronto a scommettere, la spacciatrice tornerà in circolazione, libera come l'aria. Senza neppure l'imbarazzo di dover nascondere la sua faccia in pubblico. E magari tornerà ancora a vendere morte, soprattutto dopo aver sperimentato che l'arresto è soltanto un incidente di percorso nella carriera di pusher.
Cristina sul patto di stabilità - 30 Marzo 2014 - 10:07
Pantheon della sinistra
Filippo Penati: braccio destro di Bersani. Membro di quello che la magistratura definisce sistema-Sesto. Pubblicamente si dichiara innocente asserendo di rinunciare alla prescrizione per dimostrare la propria innocenza. Non fa niente per rinunciare alla prescrizione. Prescritto. Renzi Matteo: si scopre residente Per 4 anni di un appartamento pagato da un personaggio che ottiene svariati incarichi milionari dal comune di Firenze. Rigoni Andrea (dep Pd): condanna in primo grado per abuso edilizio, poi reato prescritto. Susanna Ronconi. Storica figura del troncone toscano di Prima Linea, lavora al Gruppo Abele di Torino dove ha la responsabilità delle cosiddette «Unità di strada». Nel 1987 guadagna il primo permesso-premio per la sua dissociazione. È stata consulente di Asl e Comuni del nord Italia, collabora alla pubblicazione del «Rapporto sui diritti globali» a cura dell'associazione Informazione&Società per la Cgil Nazionale. Un'interrogazione di Gasparri (An) e Giovanardi (Ccd) la segnalano come beneficiaria di una consulenza da parte dell'allora ministro Livia Turco. Rutelli Francesco (sen Misto fondatore già DS-PD): condannato per danno erariale dalla Corte dei conti. Giovanni Senzani. Il «criminologo» delle Br-Partito Guerriglia, irriducibile fino al midollo, già sospettato di essere il Grande Vecchio del sequestro Moro, ergastolano per l'omicidio del fratello del pentito Patrizio Peci, esce nel 1999 in semilibertà ma un anno dopo è dietro la scrivania di un centro di documentazione della Regione Toscana denominato «Cultura della legalità democratica» e inserito nel progetto Informa carcere. Nel 2001 si è scoperto che il centro poteva clonare tutti gli atti, anche quelli segreti, della commissione parlamentare sulle stragi. È coordinatore della casa editrice di sinistra Edizioni Battaglia. Adriano Sofri. Ex leader di Lotta continua e condannato a 22 anni per il delitto Calabresi,che a parte il fatto che ha goduto di almeno una ventina di anni in libertà per i continui processi di cui è impossibile capire le motivazioni per le quali gli è stata concessa questa possibilità, negata a chiunque altro ed ora dopo la condanna definitiva, già in libertà "particolare" per motivi di salute, anche se non si capisce bene quali, visto le continue attività nelle quali si cimenta è stata la collaborazione fattiva con il Governo Prodi, dal quale è anche pagato profumatamente, mentre gli italiani sono alla fame. Ora alla fine del 2008 è tornato a parlare con i toni che usò all'epoca dell'omicidio Calabresi quando già il giorno dopo del suo omicidio, su "Lotta continua" scrisse «Ucciso Calabresi, il maggior responsabile dell’assassinio di Pinelli». Il guaio è che oggi scrive su La Repubblica che pubblica anche i suoi vaneggiamenti e i suoi revanscismi, insegna ai giovani nelle nostre Università e quanto a indottrinare i giovani, certo lui è un campione come pochi ed infatti i primi sintomi di un ritorno al 68 già si notano per le nostre strade, proprio in occasione delle falsità sul decreto Gelmini. Tancredi Paolo (dep Pd): indagato per corruzione. Tedesco Alberto (sen Pd): indagato per turbativa d’asta e corruzione. La Camera dei deputati l’ha salvato negando l’autorizzazione all’arresto.
Box pieno di refurtiva: arrestati - 27 Marzo 2014 - 09:51
arresto dei due verbanesi
pur arrabbiatissima per la pessima politica e organizzazione nei confronti degli immigrati e degli inevitabili problemi logistici e sociali che scaturiscono dall'operato-non-operato dei nostri politici ed amministratori inetti (per dirla gentilmente), pur arrabbiata per la prepotenza di molti immigrati che, lungi dall'essere riconoscenti, pretendono e non rispettano le nostre regole (politici e polizia dovrebbero esigere da loro un po' di disciplina ma hanno altre priorità...), l'arresto dei due verbanesi ladri dimostra che la delinquenza è anche di casa. Quindi, piuttosto che gli immigrati, tra i quali ce ne sono anche tanti onesti e lavoratori, chiederei "l'espulsione" di politici, assessori, preti e cittadini tutti, che non si siano comportati nel rispetto della legge e delle cariche di cui vengono insigniti. Evitiamo l'atteggiamento che avevano i tedeschi poco prima di diventare nazisti, la convinzione che straniero sia cattivo e che solo noi siamo nel giusto!
Ruba pollo, "devo sfamare mio figlio" - 21 Febbraio 2014 - 14:34
rettitudine per rettitudine
Caro Robin Hood, rispondo alla tua domanda senza problemi pur sapendo che non mi attirerò simpatie: se fosse per me, i politici (d'ogni razza e qualità) presi con le mani nel sacco, non li metterei certo in galera ( sarebbe il colmo che dovessimo ancora fornire loro vitto ed alloggio!) ma li sottoporrei alla pena fisica della pubblica gogna con esposizione in piazza per almeno tre giorni, a disposizione di chiunque abbia voglia di andare a sputare loro in faccia: in quel caso scaglierie la cosiddetta prima pietra senza nessun senso di colpa. Quanto al mancato arresto da parte dei carabinieri, informati meglio perchè che l'arresto per furto è previsto solo in casi del tutto particolari: anzi, talora è divenuto un reato perseguibile solo a querela di parte. Che diamine: un difensore del popolo come te certe cose dovrebbe conoscerle prima di prendere arco e frecce!
Ondata di furti a Verbania - 3 Novembre 2013 - 12:10
Criminalità
Cari concittadini visto come funziona la giustizia, non le forze dell'ordine (ricordate in tempi diversi il film "la polizia incrimina la legge assolve"), dobbiamo tornare ad essere fruitori in sicurezza della nostra città, se non ci tutela la "legge", che li lascia liberi prima ancora che le forze dell'ordine finiscono di compilare il rapporto di arresto, bisogna tornare ai tempi del far west dove la legge se la fanno i cittadini, questo vale anche per i politici; l'esempio della Cancellieri, sapete che suo figlio ha ottenuto una buona uscita di €. 3.500.000 dopo un anno di lavoro presso una delle società Ligresti? Come lo chiamate questo? spolpano il popolo per pagare i loro sprechi e il loro malgoverno, questo vale per tutti "destra, sinistra e centro", tanto sono tutti uguali, sono finite da decenni le "ideologie politiche", pensano a mangiare e a racimolare per i loro portafogli tanto sanno che gli italiani non sono un popolo che non si ribella e non fa casino. Meditate gente meditate!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti