Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

frana confine

Inserisci quello che vuoi cercare
frana confine - nei post

Maltempo: ARPA Piemonte miglioramento progressivo - 30 Agosto 2020 - 13:01

L’aria fredda associata al sistema frontale che interessa la nostra regione ormai da venerdì è transitata nel corso della mattinata determinando rovesci e temporali anche di forte intensità che dalla fascia pedemontana occidentale si sono portati sulle pianure adiacenti e si sono mossi velocemente verso est-nordest, lasciando spazio ad un rapido miglioramento a partire da sudovest.

Maltempo: aggiornamento ARPA Piemonte - 29 Agosto 2020 - 11:35

Il fronte perturbato, esteso dal Nord Europa alla penisola iberica, continua ad interessare la nostra regione con intense correnti umide ed instabili dai quadranti meridionali, che hanno determinato rovesci e temporali intensi nelle ultime 18 ore in particolare su Verbano, Torinese, Novarese e Vercellese

Statale 34 lavori sui pendii - 5 Novembre 2019 - 11:05

Accordo fra i sindaci: da Ghiffa si parte con le opere preparatorie, per 25 milioni di euro, che saranno seguite dalla vera e propria messa in sicurezza dopo la frana del 2017.

SS34: riapre a doppio senso - 7 Febbraio 2019 - 09:33

Tre mesi fa una frana in località Puncetta aveva costretto alla chiusura e ad importanti lavori di ripristino

Montani: Interrogazione parlamentare su SS34 e SS337 - 19 Novembre 2018 - 14:33

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del senatore Enrico Montani (Lega), riguardante l'Interrogazione parlamentare sulla situazione delle statali 34 del Lago Maggiore e 337.

Montani sulla frana in Vigezzo - 3 Aprile 2018 - 10:03

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Senatore della Lega, Enrico Montani, riguardante la frana avvenuta ieri in valle Vigezzo.

Maltempo: perdurano allerte arancione e gialla in Piemonte - 8 Gennaio 2018 - 17:34

Il Centro Funzionale Arpa Piemonte conferma il perdurare della fase di maltempo che si esaurirà nella tarda mattinata di domani, martedì 9 gennaio, in pianura e nelle fasce alpine centro - meridionali, mentre continuerà nei rilievi settentrionali.

Piano di Sviluppo Rurale (PSR): finanziata la Via GeoAlpina - 5 Giugno 2017 - 11:27

La Regione Piemonte, con comunicazione ufficiale dei giorni scorsi, ha informato l'Ente Parco Nazionale Val Grande che il progetto definitivo "Via GeoAlpina”, presentato nell’ambito dell’Operazione 7.5.1 del PSR 2014-2020, è stato ammesso a finanziamento per 144.000 € su una spesa di ca. 160.000 euro. Di seguito la nota del Parco Val Grande.

Lega Nord: SS34 dal Governo briciole - 7 Aprile 2017 - 10:23

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato della Leega nord VCo, riguardante la risposta alla interrogazione parlamentare presentata dagli onorevoli Simonetti e Grimoldi della Lega Nord sulla SS34.

frana SS34: indagati i proprietari? Solo atti dovuti - 31 Marzo 2017 - 10:57

E' questo quanto riportano alcuni media svizzeri, le autorità sarebbero risaliti ai proprietari del versante franato sulla SS34.

SS34: fissato appuntamento con il Ministro - 22 Marzo 2017 - 20:34

L’incontro con il Ministro Del Rio è stato fissato dall’on. Borghi per il giorno giovedì 6 aprile 2017 a Roma presso il Ministero delle Infrastrutture.

Confermati lavori sulla SS34 tra Oggebbio e il confine - 19 Marzo 2017 - 19:06

Lunedì 20 marzo 2017 inizieranno i lavori di pavimentazione della SS34 in tratti saltuari dal Comune di Oggebio al confine di Stato.

Disagi SS34: il punto del Comune - 2 Maggio 2015 - 15:31

Riceviamo e pubblichiamo la nota dell'Amministrazione Comunale di Verbania, riguardante il piccolo crollo del muro di Villa Poss, che ha creato disagi alla viabilità.

SS34 senso unico alternato al confine - 4 Febbraio 2015 - 13:04

Sino a martedì 24 febbraio, senso unico alternato in località punta Bragone, tra Cannobio e il confine di Stato, al km 35,750 della strada statale 34 del Lago Maggiore, per lavori di messa in sicurezza dopo la doppia frana dei mesi scorsi.

La vignetta della domenica - Enti - 18 Gennaio 2015 - 08:30

In settimana picco di visite per la nuova frana presso il confine con la svizzera. Appena riaperta dopo un mese la SS34 per il blocco della frana di Cannero, frana nuovamente fuori Cannobio, come alcuni mesi fa, durante i lavori di messa in sicurezza.

SS34 riaperta a doppio senso al confine sino a martedì - 17 Gennaio 2015 - 14:21

L’Amministrazione comunale di Cannobio e l’Anas comunicano che la SS 34 del Lago Maggiore al km 35 +750 (tra Cannobio e il confine di Stato) è riaperta a doppio senso di marcia.

SS34 riaperta a senso unico alternato regolato con semaforo - 14 Gennaio 2015 - 23:28

Verso le 21.20 la SS34 per la Svizzera è stata riaperta. Ecco le prime foto dell'apertura

frana SS34: domani mattina riapertura a fasce orarie - 14 Gennaio 2015 - 20:37

Dal profilo Facebook del sindaco di Cannobio, Giandomenico Albertella, riportiamo una breve nota che informa della riapertura della strada statale 34 da domani mattina alle ore 5.00.

SS34: prossime chiusure nel tratto del confine - 9 Gennaio 2015 - 12:54

Causa lavori di messa in sicurezza del versante sulla ss. 34, in località campagna- punta bragone , (nel tratto tra Cannobio e il confine di stato km 35+750 ) dal 13 al 26 gennaio 2015, saranno effettuate delle chiusure della strada ad orari.

Cristina: "Bene il progetto di messa in sicurezza della SS34" - 11 Dicembre 2014 - 09:02

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Mirella Cristina capogruppo di Forza Italia al consiglio comunale di Verbania, sulle notizie riguardanti un progetto di messa in sicurezza dei versanti montani sulla SS34.
frana confine - nei commenti

Montani sulla frana in Vigezzo - 3 Aprile 2018 - 16:21

Importante
Il termine "importante", a mio avviso, va letto contestualizzandolo nella realtà viggezzina ed allora "importante" è ancora poco, direi meglio "essenziale" come arteria viaria verso la Svizzera; per capirlo basta conoscere il volume di traffico giornaliero dei frontalieri che fruiscono di quella strada, dato a cui va aggiunto il traffico "turistico" che aumenta esponenzialmente nei mesi da aprile ad ottobre. Pensate solo al caso in cui una frana simile si verificasse contemporanemaente a quella tra Cannobio ed il confine: l'alternativa per raggiungere Locarno ed il Ticino sarebbe solo via lago con il traghetto e percorrendo la sponda Lombarda. Quindi definirla "importante" è anche riduttivo.

Frana SS34: indagati i proprietari? Solo atti dovuti - 4 Aprile 2017 - 10:07

Re: Calamita`Naturale Svizzeri Confusi.
Ciao piero cambiaggio non volermene, ma credo che anche te stai facendo un po' di confusione. Fatalità dovuta a forti piogge? Nel 2014 sicuramente, ora direi proprio di no! In effetti, in quel tratto di ss34 di 6 km (Cannero -Cannobio), che poi prosegue oltre confine con la n.13 in quel di Brissago, la roccia è molto friabile, causa, milioni d'anni or sono, il ritiro e lo scioglimento dei ghiacciai, che poi hanno dato vita, in zona alpina e prealpina, ai vari laghi, lasciando però le rocce piene di fratture interne. Se poi aggiungiamo anche un'attività sismica, di bassa intensità ma costante, e quindi che ha una sua rilevanza, vedi per es. l'ultimo sisma in territorio elvetico, guarda caso, qualche giorno prima della frana.... Riguardo alla chiusura delle dogane, ne sono state chiuse solo 3, minori, sul versante lombardo (Como-Varese) in via sperimentale, per 6 mesi, dalle 23:00 alle 05:00. Il che è tutto dire....

SS34: lavori alla frana ultimi aggiornamenti - 27 Marzo 2017 - 19:48

Evitabile !
I segnali ci sono stati , con le frane precedenti . Il caso ha voluto che fino a ora non ci siano state vittime . Era necessario intervenire sul l'allargamento della strada ? O forse era meglio controllare, sistemare , rendere visibile tutto il versante montuoso a ridosso della strada ? A partire da Intra fino al confine ? Sono state fatte delle scelte , un pò in tutti i commenti precedenti si trova la risposta , un pò tutti hanno ragione ! La frana era pronta per scaricare , ma chi poteva vederla ? Nascosta da piante e arbusti ? Il pericolo c'era ma non lo si vedeva , per vedere bisognava guardare , salire pulire e guardare . È questo può benissimo essere ancora in altri punti . Per esempio oggi ho fatto la Val Cannobina, è un disastro...

Forza Italia Vco: rivalutare le gallerie sulla SS34 - 26 Marzo 2017 - 14:47

Se non erro
Se non erro il progetto della galleria per aggirare Cannobio sarebbe dovuta sboccare in località Creda o poco più avanti e quindi non avrebbe evitato la frana attuale; quella per aggirare Cannero sarebbe dovuta partire dopo l'attuale frana per sfociare appena dopo l'abitato di Cannero e quindi prima di Cassino. Entrambe non avrebbero risolto le criticità della SS34 che sono evidenti anche poco dopo Ghiffa, all'ingresso di Oggebbio, da Cassino a Cannero, da Cannero al confine; quindi o si faceva la famosa stada a mezza costa o le due gallerie sarebbero servite a ben poco. Nella situazione attuale, detto da uno che non se ne intende, la soluzione più rapida, sicura e meno costosa è quella delle gallerie artificiali paramassi collocate sull'attuale sede stradale, proprio come è stato fatto nella strada dirimpettaia in terra lombarda dal valico di Zenna fino a Laveno.Vogliamo scommettere che anche la calata a Roma dei sindaci servirà a ben poco se non a fare loro grandi promesse? Poi si sa che tra il dire ed il fare....basti dire che sono i Sindaci a dover andare a Roma e non il ministro ( che li ha convocati con comodo quasi ad un mese dagli eventi) a scomodarsi per recarsi sul posto e prendere diretta visione della situazione. Chissà se si sarebbe comportato allo stesso modo se la strada fosse stata una di quelle che porta ad un qualche paese dei suoi amici e sodali del giglio magico!?!?

Frana sulla SS34 strada bloccata - 22 Marzo 2017 - 20:27

Re: Re: Ennesima frana sulla SS34
Ciao SINISTRO, si come già avevo scritto a me è andata bene ed ero in svizzera, anche se c'è di mezzo un confine politico la montagna è la stessa anche là. Ma, ad esempio, basta attraversare la dogana di Ponte Ribellasca (da dove passiamo in questi giorni) per vedere la netta differenza, sembra un'altro pianeta, in pochi metri si passa dal menefreghismo alla buona volontà e all'efficienza. Quindi ti rispondo che in montagna non si potrà mai avere la sicurezza al 100%, ma almeno in Svizzera qualcosa di buono lo si vede, fa piacere vedere il rispetto, tramite buone opere pubbliche, per i sacrifici in tasse della gente. Peccato per la rabbia che invece mangiamo noi Italiani. Saluti

Frana SS34: sindaci del verbano hanno incontrato Reschigna - 24 Dicembre 2014 - 19:42

frana Cannero
Bravo Reschigna...se non ci fossi tu in regione! D'altronde sei stato un mio compagno di banco a scuola...alle medie? Non ricordo bene,ma gomito a gomito.Allora come oggi non abbino mai grandi confidenze ma solo rispetto reciproco. Sembra che tu sa l'unico normale con tanti politici corrotti e incapaci o menefreghisti,a prendere spendo in mano le redini e ,oggi insieme a Marchioni per Verbania,inizi e fare qualcosa.I sindaci vogliono andare al confine con al coccarda a istigare gli svizzeri per chiedere aiuto(vedi ECO) data la mancanza dello stato.Ma da quando lo Stato è presente? Non c'è mai neppure nei grandi cataclismi come terremoti e alluvioni,figuriamoci se c'è per la frana di Cannero!Un sistema per avere l'interessamento dei vari politici italiani per queste calamita'a' e altre cose,è quello di legarli mani e piedi,met terli di forza in una bella villetta su una collinetta e poi attendere o provocare una bella frana,sperando che qualcuno di loro sopravviva cosi',magari la prossima vola anziche'40 giorni di attesa ne' avremo solo 10.Ciao Reschigna e un Buon Natale a tutti quelli che hanno a cuore il loro paese e la loro dignita'.

Frana SS34: mercoledì il punto - 17 Dicembre 2014 - 14:31

frana DI CANNERO.R
voglio solo dire che questo purtroppo è il solito modo all'italiana di affrontare i problemi . Condivido perfettamente ciò che ha detto Alberto del commento precedente,la burocrazia di questo paese è assurdo e vergognoso. E' il solito scarica barile,intanto il disagio è per le migliaia di persone che si devono recare oltre confine ogni giorno per lavoro. Ma un battello che da Laveno porta le auto vicino al confine o subito dopo non sarebbe possibile? Credo che dei disagi dei frontalieri non freghi niente a nessuno,come al solito quando c'è di mezzo la politica si ferma sempre tutto. Sono veramente indignato di come le cose non migliorino mai,e questa frana ne è la dimostrzione.

Frana SS34: mercoledì il punto - 16 Dicembre 2014 - 06:57

frana
Erano anni che incombeva sulla ss 34 l'incubo di questa frana, problema sempre affrontato con superficialità e "arginato" con palliativi di altrettanto spessore e di poco conto, rimandando alle calende greche gli interventi di messa in sicurezza, tirando per le lunghe la cosa per scaricare le varie responsabilità. Se il problema si fosse presentato appena oltre confine l'avrebbero risolto da un pezzo. Altre teste, meno burocrazia, meno scandali, ma sopratutto altra serietà e credibilità su chi deve prendere decisioni!

Cannero: frana, SS34 interrotta - 19 Novembre 2014 - 15:00

il sogno della galleria per Robby72
La storia è questa: quando 20 /25 (non ricordo con precisione) anni fa scese la prima frana a Cannero proprio nel punto in cui è scesa quella attuale (...ma guarda un po!) qualche amministratore locale cominciò a lanciare l' idea di una strada a mezza costa che partendo dal confine (ed eventualmente raccordandosi con la viabilità elvetica) avrebbe dovuto raggiungree Verbania ricollegandosi alla già da allora prevista circonvallazione della città. La strada si sarebbe snodata per lunghi tratti in galleria ed in corrispondena di ogni paese sottostante ci sarebbero stati degli svincoli di accesso entrata/uscita; al termine dei lavori la SS34 sarebbe stata sdemanializzata dall'ANAS e sarebbe rimasta solo una strada per il traffico locale/turistico. Il traffico veloce, quello pesante, che andava diretto all' autostrada ed i frontalieri, ovviamente avrebbero fruito della strada a mezza costa. Ma subito insorsero gli pseudo ambientalisti urlando contro i tratti che, in viadotto, avrebbero dovuto, ovviamente, attraversare le valli; neppure commercenti, operatori turistici ecc, videro bene l'idea perchè sostenevano che così anche il traffico turistico avrebbe "sorvolato" la sponda del lago e le loro attività ne sarebbero state danneggiate. Non se ne fece nulla: la strada a mezzacosta è rimasta e rimarrà un sogno: così ci teniamo le frane, la SS34 come è, un allargamento di 650 mt lineari spacciato come chissà quale conquista e..... amen.

Pochi a bordo dell'aliscafo - 12 Novembre 2014 - 20:17

partigianeria occulta.
Beh, Sibillacumana, si vede che sei una fondamentalista.... Nonostante le corbellerie compiute dal cavaliere senza cavallo, gli dai ancora ragione !!!!! La tua è vera fedeltà al vecchio grassatore della patria...e per questo sei commovente. In parte hai ragione quando dici che si sono alternati diversi governi, ma quello del grassatore si è ripetuto con drammatica periodicità, ed ha affondato la nostra povera Italia nelle condizioni che vediamo ora. Il peggio poi deve ancora venire, perchè quello è ancora in parlamento, ma solo a creare azioni di disturbo e perdita di tempo e soldi. L'argomento principe era l'aliscafo = cioè, se avviene un'esondazione, non si naviga più ? Ma dove è scritto ? Allora anche sugli altri laghi e sul mare..... Non siamo ridicoli, dai !!!!!! E se sulla statale che porta al confine cade, come è successo sovente, una frana, allora non si usa più quella strada ? I commenti che stanno viaggiando contro l'idea di un trasporto via natanti, evidentemente sono faziosi e mirati solo a scopi politici territoriali.

Domani allerta arancione per rischio idrogeologico: SS34 a rischio? - 3 Novembre 2014 - 23:10

rischio idrgeologico
aggiungo e termino la serata dicendo che il pericolo sulla SS 34 è un problema per i lavoratori frontalieri ma anche per quelle popolazioni montane che stanno sopra dove inizia la frana,In piu'il sottoscritto che gap DA UNA VITA oltre confine solo per fare benzina sovra' farla in Italia.Nel caso ti interessasse cara Lady Oscar a Brissago la benzina costa 1,38 euro al lt,e se ne' puo'portare fuori una tanica in più da 10 lt.E se si vuole motore giovani,quella tanica per legge la si può' trasportare sulla propria auto sempre,come faccio io che non ho un'auto ma un fuoristrada.Si spera sempre di non venire tamponati,perché basta un scintilla che,insieme alla scintilla del fornellino a gas per il caffè'(ridi ridi) che faccio in montagna,sai che colpo!?!?Ma il rischi a vuole tiene svegli Ciaooooooo

"Che fine ha fatto la variante alla statale 34?" - 26 Marzo 2013 - 11:16

RIQUALIFICAZIONE STRADA STATALE 34
il progetto e' nato nel 2002 dopo la frana di Cannero che ha determinato la interruzione della SS 34. Prevedeva la costruzione di due gallerie, simili a quelle realizzate dal Cantone Ticino a Brissago e Locarno, in funzione di circonvallazione dei due abitati. Nei tratti corrispondenti l'attuale SS sarebbe diventata provinciale e, escludendo il traffico di passaggio, avrebbe fortemente valorizzato le caratteristiche ambientali e turistiche dei due paesi .Il progetto era stato presentato all'Anas che l'aveva inserito nel piano triennale delle opere , prevedendo anche l'allargamento e la riqualificazione e la messa in sicurezza dell'intero percorso della 34 da ghiffa al confine.Lo stanziamento previsto e allora disponibile era di 100 milioni di euro. Naturalmente, la proposta si e' scontrata con i micro interessi locali e la speculazione politica. E' bastato che un comitato di una ventina di persone che difendevano solo i loro interessi personali protestasse, sdraiandosi sulla strada, che un progetto che avrebbe portato sicurezza, valorizzazione turistica e occupazione andasse in frantumi. Cio' grazie al sostegno di una politica che fa costantemente opposizione fregandosene dell'interesse comune.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti