Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

pomodoro

Inserisci quello che vuoi cercare
pomodoro - nei post

BellaZia: La Pasta e Crema di Fagoli - 13 Novembre 2021 - 08:00

Un piatto semplice, rustico adatto a questo periodo autunno/invernale. Un comfort food che vi farà sorridere ad ogni boccone.

BellaZia: La Vellutata di pomodoro e Caprino - 3 Ottobre 2021 - 08:00

Una crema delicata ma molto saporita, dalla cottura e preparazione un po' differente ma semplicissima.

BellaZia: Lo Spezzatino di Tonno Mediterraneo. - 8 Agosto 2021 - 08:00

Un Secondo piatto di mare dall'aria estiva e vacanziera, profumato e gustosissimo grazie ai tipici ingredienti Mediterranei.

Aprono le bellezze delle Isole Borromee - 30 Aprile 2021 - 11:04

Dopo la recente riapertura della Rocca di Angera e di Parco Pallavicino, Terre Borromeo dà il via alla stagione 2021 delle Isole Borromee. Dal weekend dell’1 e del 2 maggio i visitatori potranno ammirare le fioriture dei giardini, nel massimo del loro splendore, e riscoprire i preziosi tesori storici e artistici nei palazzi dell’Isola Bella e dell’Isola Madre.

Tre incontri di formazione online con Asilo Bianco Academy - 1 Marzo 2021 - 12:05

L'Associazione Asilo Bianco sul Lago d'Orta promuove da sempre una programmazione di workshop ed eventi culturali interdisciplinari. Nasce ora ufficialmente Asilo Bianco Academy, una piattaforma didattica in presenza e online.

Coldiretti Novara - Vco: consegnati i pacchi solidali all'Emporio dei Legami - 10 Febbraio 2021 - 12:05

I pacchi della solidarietà di Coldiretti Novara - Vco sono arrivati anche a Verbania, consegnati all’Emporio dei Legami, il market sociale e solidale del Comune, grazie alla collaborazione del vicesindaco e assessore alle politiche sociali Marinella Franzetti e ai volontari della Croce Rossa.

Il Cantante della Solidarietà dona generi alimentari - 15 Aprile 2020 - 09:33

Nata prima ancora che il governo stanziasse i fondi della solidarietà alimentare, è partita in questi giorni, con la consegna dei primi pacchi, la campagna del Cantante della Solidarietà “Io come te”.

BellaZia: La Ribollita - 15 Dicembre 2019 - 08:00

Tipica zuppa semisolida Toscana, piatto "povero" di origine contadina preparata con le verdure di stagione e il pane raffermo. "Ribollita" perché preparata in quantità e ribollita in padella nei giorni successivi... provateci.

BellaZia: Il Manzo alla Stroganoff - 29 Settembre 2019 - 08:00

Prepariamo un secondo piatto ricco e sostanzioso caratteristico della cucina russa, dal sapore molto deciso ma equilibrato e la particolarità del legante da aggiungere a termine cottura, la panna acida.

BellaZia: La ShakShuka (Uova al pomodoro) - 1 Settembre 2019 - 08:00

La Shakshuka è un piatto originario delle regioni nordafricane e divenuto molto popolare nella cucina israeliana, succulento intingolo dal sapore mediorientale a base di pomodoro e uova, da gustare a pieno facendo solo "scarpetta" con il pane arabo.

Urban Lake Street Food Festival - 11 Luglio 2019 - 09:16

Torna sul Lago Maggiore Urban Lake Street Food Festival. A Baveno tre giorni di cibo, musica e divertimento, 12|13|14 luglio – Baveno, Piazza IV Novembre - Imbarcadero

BellaZia: La Vellutata di Peperoni al Cocco - 23 Giugno 2019 - 08:00

Un piatto esotico ed estivo, particolare e gustoso da assaporare caldo, ma ottimo anche freddo in una cena in terrazza o in riva al mare.

12 ore con Mi&TI Onlus - 18 Maggio 2019 - 10:23

Domenica 19 maggio 2019 a Pieve Vergonte si terrà la manifestazione Ciclistica a scopo benefico "12 ore con MI&TI".

BellaZia: La Pasta e Patate alla Napoletana - 28 Aprile 2019 - 10:03

Un primo piatto semplice, della tradizione partenopea. Un piatto avvolgente, cremoso e sostanzioso che vi conquisterà al primo assaggio.

BellaZia: La Zuppa di Pomodori Arrosto e Mozzarella - 31 Marzo 2019 - 09:33

Un primo piatto leggero e gustoso, ma anche un modo creativo per proporre un grande classico italiano come la caprese e sorprendere i vostri ospiti.

BellaZia: La Pappa al pomodoro - 17 Febbraio 2019 - 10:03

Continuiamo ad esplorare i piatti della cucina povera italiana, passiamo in Toscana, a Firenze e prepariamo la pappa al pomodoro. Piatto povero del riciclo, ma pieno di gusto e di colore.

BellaZia: Il Pancotto - 27 Gennaio 2019 - 08:00

Una zuppa della tradizione povera italiana, piatto del recupero per eccellenza preparabile in ogni casa per la facilità nel reperire gli ingredienti base. Si presta a diverse varianti, ogni regione italiana ne propone ognuna differente dalle altre.

Tour de Danse à la Rossini. Apertura stagione 18/19 Il Maggiore - 4 Ottobre 2018 - 09:16

Compagnia EgriBiancoDanza presenta "Tour de Danse à la Rossini". Spettacolo di apertura della stagione 2018/2019 del centro eventi Il Maggiore Verbania. Venerdì 5 ottobre 2018 dalle ore 21:00 alle 23:00.

BellaZia: L'Hachis Parmantier - 19 Agosto 2018 - 08:00

Un piatto forse non molto estivo, ma molto goloso e semplice da preparare. E' tipico francese, una preparazione a base di carne e patate da mangiare caldo come piatto unico.

BellaZia: Il Gazpacho - 9 Giugno 2018 - 08:00

Andiamo incontro all'estate, affrontiamola con un fresco tipico piatto spagnolo, il gazpacho, una zuppa cremosa a base di verdure crude. Proviamo la versione tradizionale.
pomodoro - nei commenti

Etichettatura obbligatoria riso e pasta si parte - 19 Febbraio 2018 - 18:35

Complici
Condivido in toto Robi: la UE è la maggior manutengola di queste schifezze di globalità ed abbattimento delle frontiere. Vogliamo parlare del pomodoro che arriva via nave dalla Cina e poi spacciato per concentrato italiano? Vogliamo parare dell' olio d'oliva proveniente dai paesi del nord Africa e poi etichettato come Italiano? Certo forse noi italiani siamo poco attenti all' etichettatrua, ma c' è anche da dire che non sempre e facilmente l'etichettatura è "intuibile" al primo colpo d'occhio. Non sarà la soluzione di tutti i mali ma forse stampare bene in grosso su tutti i prodotti italiano DOC il tricolore, in modo che occupi almeno unquarto dell'etichetta frontale, sarebbe un'opportunità anche per chi non è in grado d leggere le etichette. Poi, ovvio, ognuo può scegliere ciò che vuole in base al costo.

Coldiretti Novara Vco: +489% riso dal Vietnam - 24 Febbraio 2017 - 11:25

Riso importato perchè e di chi ?
Il grano, La farina di semola di grano duro ,l'olio, i pomodori e passate di pomodoro, il latte e tutti i derivati , i prosciutti,la frutta e la verdure,i vini, le arance..... ed ora il RISO. Coloro che... importano tutti questi prodotti e coloro che... ne permettono la commercializzazione nel nostro paese, conoscono benissimo le loro origini,il modo di produrle, la qualità. Tutte queste caratteristiche fanno riferimento sicuramente al prezzo di acquisto alla fonte per poi far lievitare in dismisura i prezzi nella vendita al dettaglio . Il dubbio che più frequentemente mi sorge quando sono a fare la spesa è l'incertezza di acquistare inconsapevolmente prodotti importati . Mi viene in mente una semplice considerazione, Se in Italia vengono prodotte per esempio 10 tonnellate di riso con tanto di etichetta che il riso è prodotto in Italia , mentre ne vengono vendute 20 tonnellate,.Nonc'è qualcosa che non quadra ?. Non mi è mai successo di acquistare del riso con etichetta d'origine Thailandese o Vietnamita. Coloro che ... Dicano qualcosa

Marco Sacco ambasciatore del gusto nel mondo - 17 Ottobre 2016 - 12:24

fastidio
“noi chef con la missione di portare l’arte culinaria italiana nel mondo''...........ecco cari amici ,da dove proviene il fastidio.Sono affermazioni come queste che mi fanno incazzare.Chef stellati con ''un passato non proprio limpido'',che si ergono a difensori della patria.Intanto ,nel mondo,siamo ben rappresentati,direi EGREGIAMENTE,da tutta una miriade di cuochi,pizzaioli,commercianti etc etc ,che pgni giornosantificano la qualita' dei nostri prodotti culinari e non solo.L'eccellenza gia' la esportiamo,senza bisogno di multinazionali(pomodoro,Carlin Pedrini etc etc),che addirittura vengono chiamate in causa anche su questioni politiche,e non solo di fornelli.Il buon bistellato Sacco,si dedica anche allo ''Street food'',per fare cassa,credo.....il Davide Oldani,pubblicizza una patatina nel sacchtto,alla Rocco Siffredi,che con le ''patatine''sicuramente aveva piu' dimestichezza........cari amici,sono stato sabato sera e domenica a mezzogiorno in due locali differenti,uno stellato ed uno ''basic''...beh,ho mangiato benissimo in entrambi,nello stellato ho potuto ''assaggiare '' cio' che avrei mangiato in dose ''normale'' il giorno dopo.........molto fumo e niente arrosto.........tant'e'....''business ...''........ma l'incipit,per favore,non lo digerisco proprio......salut

Cannobio: Eventi e Manifestazioni - Giugno 2016 - 3 Giugno 2016 - 10:25

ecco Giovanni%........
che è pregato di smettere di sostenere che articolo discorsi sconclusionati perchè in contrasto con le sue idee...... Altro che mondo fantastico, pittori e scultori che non ci sono più da tempo....Raffaello, Giotto, Michelangelo, Dante, Petrarca, ecc, ecc, fisicamente, non ci sono più da tempo ...ma sono immortali e l'Italia, per loro, è famosa nel mondo! Giovanni%, dovessi incontrarla a Verbania, sono certa che la riconoscerei immediatamente...dall'odor di muffa e dalla tasca rigonfia in quanto contenente la Bottiglia dell'Olio Santo! Giovanni% animo, perbacco! E' virtualmente da me invitato per il pranzo. Menù: spaghettata tonno, capperi, olive, pomodoro. Padellata di carciofi (del mio orto). Torta di pasta frolla (di mia produzione) il tutto innaffiato, moderatamente, da Bonarda dell'Oltrepò Pavese. Caffè e volendo, ammazzacaffè. Accetta? P.S. le darei una bottiglia di Bonarda da tenere in tasca al posto dell'Olio Santo.

Miele straniero daneggia produttori locali - 17 Marzo 2016 - 14:51

lupus....
Buon giorno Lupus, sono d'accordo. I nostri "sgovernanti" non sembrano essere consapevoli che l'Italia, per sua natura e conformazione geografica, è una terra vocata all'agricoltura. Anzichè pensare ad una seria politica agricola prossima e futura (come la Croazia) ed anzichè promuovere anche in Italia lo sviluppo di un agroalimentare sostenibile e di eccellenza, come potrebbe essere il favorire l'impianto di nuovi oliveti, anche da noi, i nostri euro(dis)onorevoli accettano bovinamente i diktat degli euroburocrati. Euroburocrati, i quali, con buone probabilità, non distinguono un pomodoro da una pera e credono che le melanzane crescano sugli alberi. Euroburocrati, che sono "palle al piede" e purtroppo vengono anche ben remunerati per fare danni. Stimato Lupus, non so se ricorda il compianto Ministro Giovanni Marcora (durante la guerra militò nella Brigata val Toce e contribuì alla liberazione della Val d'Ossola). Marcora, a mio parere, fu l'unico Ministro serio che difese sempre gli interessi dell'Italia. Il nostro Paese potrebbe vivere bene solo sfruttando ciò che il Buon Dio, o chi per esso, ci ha messo a disposizione a costo zero o irrisorio e cioè, il suolo, il clima, l'arte. I Ministeri più importanti dovrebbero essere quello dell'Agricoltura e dei Beni culturali. Invece no, i 15 parlamentari ottusi che ho elencato nel precedente commento hanno votato contro l'interesse nazionale. Se anzichè favorire la distruzione degli oliveti e di tante aziende del settore, si incentivassero queste coltivazioni, l'Italia sarebbe autosufficiente. Forse Ermes si è adirato perchè "i prostrati" sono tutti del PD o comunque orientati a sx? P.S. a quell'Anonimo che parla del "duo lescano", faccio sommessmente notare che le sorelle Leschan, di origine ungaro-olandese....erano tre!

Crazy News: "Voglio il kebab al ristorante della Camera" - 28 Agosto 2013 - 23:14

Massimo comune divisore
Se si applicassero le regole di tutti, ci vorrebbe un rabbino, un imam, magari uno sciamano e perché no: Gordon Ramsay. Inoltre andrebbero gestite tutte le intolleranze, dal pomodoro, ai latticini, alle farine. E cosa dire dei vegani e dei vegetariani? E se ci fosse un indiano che non gradisse l'utilizzo della carne bovina? E se qualcuno volesse mangiare la carne di gatto? Canguro arrosto? Formiche grigliate? Non so .. forse ognuno dovrebbe accettare il fatto che non tutto il menù di un ristorante e' "mangiabile" per varie ragioni: religiose, alimentari, intolleranze varie. Alla peggio c'e' sempre la "schiscetta" da portare da casa
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti