Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

pressione fiscale

Inserisci quello che vuoi cercare
pressione fiscale - nei post

Immovilli: decrescita fa riflettere - 10 Gennaio 2020 - 13:01

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Michael Immovilli (Lega) riguardante la Popolazione Verbania e il dato della decrescita.

Forza Italia propone limite costituzionale alla pressione fiscale - 25 Novembre 2019 - 10:03

Forza Italia torna in piazza e stavolta lo fa con una raccolta firme tra i cittadini a sostegno di una proposta di legge che introduca nella Costituzione un limite alla pressione fiscale. Di seguito la nota ufficiale.

No alla censura - CasaPound imbavaglia statue anche nel VCO - 18 Ottobre 2019 - 16:01

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Casa Pound, in riferimento alla protesta per la censura, che Casa Pound ritiene di aver subito da Facebook, e protesta imbavagliando statue in oltre cento città italiane.

Forza Italia in piazza per i 25 anni - 27 Gennaio 2019 - 10:03

Un sabato nelle piazze di tutto il territorio nazionale per Forza Italia, con indosso i “gilet blu”, per celebrare i 25 anni dalla fondazione, anche a Verbania presente il gazebo. Di seguito la nota ufficiale.

Nasce il giornale "Il Frontaliere" - 10 Ottobre 2017 - 13:01

Nasce "IL FRONTALIERE", mensile del lavoratore italiano all’estero, 48 pagine a colori in 22mila copie, in distribuzione gratuita da mercoledì 11 ottobre presso i valichi di frontiera.

Cristina: "pressione fiscale bassa?" - 21 Luglio 2016 - 10:23

"pressione fiscale bassa? Il Sindaco chieda ai verbanesi! Una pressione fiscale tra le più basse d’Italia? Peccato che i verbanesi non se ne siano accorti!". Questo l'inizio della dichiarazione che riportimao, della capogruppo di Forza Italia a Verbania Mirella Cristina, riguardo il comunicato dell'Amministrazione Comunale sul Tax Day.

Tax Day: Verbania tra quelli dove si paga meno - 19 Luglio 2016 - 14:01

"Nel rapporto annuale Tax Day pubblicato nelle settimane scorse da CNA sui capoluoghi di Provincia spicca il buon risultato di Verbania, che è al 110 posto sui 124 capoluoghi di Provincia. In questo caso essere in fondo alla classifica conviene perché vuol dire che il carico fiscale per le piccole imprese del territorio è minore". Inizia così la nota dell'Amministrazione Comunale che riportiamo.

Con Silvia per Verbania su bilancio 2016 - 19 Aprile 2016 - 15:32

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato a firma della lista civica "Con Silvia per Verbania", riguardante il Bilancio 2016, a margine del Consiglio Comunale di ieri sera.

Comune di Verbania: "un bilancio solido quello del 2016" - 19 Aprile 2016 - 14:15

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dell'Amministrazione Comunale, a margine del Consiglio Comunale, riguardante il Bilancio 2016.

Lega Nord VCO: "Economia ed Impresa nel Vco" - 4 Novembre 2015 - 10:25

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Marcella Severino, Segretaria Provinciale Lega Nord Vco, riguardante una serata sulle prospettive economiche per il VCO

Il fisco? Il socio di maggioranza... - 29 Settembre 2015 - 20:01

"Fare impresa non è uguale ovunque in Italia e neppure pagare le tasse: nel belpaese una piccola impresa artigiana – tipo con una media di cinque addetti paga tasse locali per 11.164 euro, cioè 2.233 euro per addetto".

Assessore Vallone: relazione al bilancio 2015 - 18 Giugno 2015 - 20:02

Riceviamo e pubblichiamo, la relazione dell'assessore Cinzia Vallone al bilancio 2015 presentata in Consiglio Comunale ieri sera.

Presentazione al bilancio 2015 del sindaco - 18 Giugno 2015 - 15:03

Riceviamo e pubblichiamo, la relazione del sindaco di Verbania, Silvia Marchionini, sul Bilancio di Previsione 2015.

IMU: a Verbania al 10,4% - 29 Maggio 2015 - 20:38

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dell'Amministrazione Comunale di Verbania, che informa che l'IMU scende al 10,4% rispetto al 10,6% previsto

Fisco in lieve calo per le piccole imprese - 30 Aprile 2015 - 15:33

Il peso del fisco sulle piccole imprese in leggera discesa a Novara, Vercelli e Verbania. Per CNA Piemonte Nord: “Ora spetta ai sindaci non vanificare questo piccolo beneficio con l’aumento delle imposte locali”. Il Tax Free Day a Verbania è il 1 agosto 2015.

LegalNews: il fallimento dell’impresa - 13 Aprile 2015 - 08:00

I recenti accadimenti verificatisi nel Tribunale di Milano, a seguito dei quali tre persone hanno tragicamente perso la vita, hanno acceso nuovamente i riflettori su un fenomeno in continua crescita, quello del fallimento di migliaia di imprese italiane.

CNA e Comune insieme per ridurre imposte locali - 10 Aprile 2015 - 09:41

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di CNA Piemonte Nord, riguardante la collaborazione con il Comune di Verbania per ridurre le imposte locali.

Crisi o ripresa? Un sondaggio di CNA - 13 Marzo 2015 - 14:35

“La crisi c’è ancora o si può davvero iniziare a parlare di ripresa?”. E’ questa la domanda a cui la CNA Piemonte Nord ha provato a rispondere nel sondaggio i cui risultati sono stati presentati alla stampa locale giovedì 12 marzo.

Artigiani: "La ripresa che non c'è" - 29 Ottobre 2014 - 09:42

“Facciamo rete e impariamo a lavorare insieme per essere più competitivi e uscire dalla crisi”, così il presidente nazionale Vaccarino all’assemblea annuale della CNA Piemonte Nord.

Codacons: Piemonte famiglie 2,9miliardi di debito - 5 Ottobre 2014 - 11:19

Peggiora in Piemonte la situazione economica delle famiglie, al punto che i debiti accumulati dai cittadini della regione hanno raggiunto livelli record. Lo ha denunciato venerdì il Codacons, che fornisce le stime del fenomeno.
pressione fiscale - nei commenti

Comitato SI fusione Cossogno Verbania: rinunciare a 30mln di €? - 2 Maggio 2018 - 17:14

Le ragioni della fusione per incorporazione
Ciao privataemail, nel caso della fusione tra Cossogno e Verbania non è richiesto un piano di fattibilità (che non credo proprio psia fatta a costo zero dalle università, finanche venga commissionato dal M5S) poiché questo studio è già stato fatto sul campo dagli amministratori dei due comuni nel corso dei due ultimi decenni verificandone convenienza e fattibilità. Risulta quindi evidente come i due comuni abbiano maturato un’esperienza tale per procedere consapevolmente verso la fusione, esperienza e consapevolezza che il restante 70% dei comuni evidentemente non aveva. Venendo ai dubbi: - se per aumento della spesa intende quella a carico dei cittadini mi risulta che la sola prevista, per altro solo tra cinque anni, sia l’allineamento dell’addizionale IRPEF a carico dei cossognesi, che credo possa ammontare a poche decine di euro l’anno; - le assicurazioni (e le rassicurazioni per alcuni) sono esplicitamente dettate dalla Legge Delrio n. 54/2014 che la invito a leggersi; - non può chiedermi ora quanti nuovi mutui saranno accesi in futuro, questo dipende da quanti investimenti saranno attuati per la città; - i costi burocratici della fusione non li conosco nel dettaglio, posso solo citarle i costi per il referendum consultivo, richiesto e deliberato in Consiglio Comunale, dalla maggioranza consiliare lo scorso novembre 2017 pari a quelli sostenuti nel 2016 per il referendum abrogativo sul tema del forno crematorio, richiesto dalla minoranza consiliare che poi non ha portato a nulla. A tal proposito vorrei rilevare il senso molto politico del secondo rispetto al primo, la fusione dovrebbe, infatti, essere fatta trasversalmente, indipendentemente dal colore politico, perché chi ne avrà il vantaggio è la città e i suoi cittadini. - avendo il comune di Cossogno nel 2017 un bilancio con un avanzo di 30.000€, ritengo sia stato capace di ottemperare alle manutenzioni richieste sul suo territorio, figuriamoci con 600.000€/anno in più per investimenti ordinari e straordinari, quota destinata a Cossogno dei 3.000.000 totali spettanti all’anno per la fusione; - la visione di un comune tanto ampio c’è e da molti anni, capisco che ci si preoccupi della fattibilità di questo progetto ma al contempo si esprimano le opinioni sulla base di una completa conoscenza dei fatti. Se necessario, sarà mia premura allegare la mia dichiarazione fatta in tal senso, e pubblicata su media e online, ove risulta con chiarezza come tale visione esista dal 1999; - i governi futuri potrebbero far tutto e il contrario di tutto, ma questo indicherebbe la solita scelta politica di partito molto poca onesta nei confronti della città e dell’intero territorio, 30.0000.000€ sono una priorità per chiunque abbia a cuore primariamente la città e non il proprio partito; - come già affermato la Legge Delrio prevede uno stanziamento per tutti i 10 anni previsti, e questo non lo può cambiare nessuno (esattamente come gli 8 milioni concessi a Verbania dal Bando Periferie); - la sua ultima domanda dovrebbe rivolgerla a qualcun altro dall’ego molto ma molto smisurato che di cattedrale nel deserto a Verbania ne ha creta un’enorme, lasciando a noi le croste da grattare. Per finire le risorse investite dallo Stato per le fusioni sono risorse pubbliche derivanti anche da tagli alla spesa ma sicuramente inferiori a quelle stanziate da sempre per la sopravvivenza di oltre 8.000 comuni (e qui parliamo di centinaia di miliardi di euro) che alla fine andrà a generare un forte risparmio, un ritorno utille per garantire migliori servizi per tutti, a iniziare da una possibile riduzione della pressione fiscale. Questo ci porta a pensare per logica che la razionalizzazione della spesa inizi innanzi tutto a livello centrale, con benefici che chiaramente andranno a ripercuotersi a tutti i livelli. Altrimenti mi spiega dove starebbe la convenienza per lo Stato? Dirimente risulta essere questa intervista al sindaco di Valsamoggia comune emiliano nato dalla fusione di ben 5 comuni i cui risultati estremamente positivi vengono evid

PD sulle scissioni in minoranza - 10 Marzo 2015 - 07:22

@ Alterego
Se Verbania è stato il comune dove il PD ha preso la più alta percentuale al ballottaggio (se non ricordi male, circa il 78%) la colpa è da addebitare all'ingenuità dei verbanesi e alla disinformazione di tutti i canali di comunicazione finanziati dall'attuale sistema di potere[tra l'altro con soldi pubblici]. Ma questi "ingenui" saranno sempre meno, perché coloro che scoprono la verità diventano paladini di verità sentendo il dovere sociale di divulgare le informazioni VERE che hanno imparato a cercare. Una per tutte la fantomatica riduzione della pressione fiscale con il governo PD, tanto amato nella nostra terra:

Mercatone Uno: 60 posti a rischio - 21 Febbraio 2015 - 11:45

@ Giovanni%
Ciao Giovanni%, consideri la legge per il reddito di cittadinanza un'idea populista, pazzesca e creatrice di sacche di parassitismo sociale non produttivo. Hai letto la legge ? Ti sei soffermato a capire come funziona ? Se non lo hai fatto allora ti invito a farlo, la trovi qui: http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/milano/area_stampa_1/comunicati_stampa/PROPOSTA%20DI%20LEGGE%20reddito%20di%20cittadinanza.pdf Al contrario di quanto tu scrivi, io credo che populista, pazzesca e creatrice di sacche di parassitismo sociale non produttivo, siano invece tutti gli aiuti di Stato alle imprese, che drogano il mercato impedendo ai concorrenti di affermarsi. La pressione fiscale sulle imprese dev'essere ridotta, ma in egual misura per tutti, non solo per quelle in difficoltà. Immagina di essere un ristoratore e che il tuo concorrente, avendo un basso fatturato, riceva aiuti di Stato e lui li sfrutti per dimezzare il costo dei suoi piatti. Aumenterebbe il numero di clienti e molti li toglierebbe a te, ne saresti contento ? La tua azienda, inizialmente sana, non ne risentirebbe ? Se anche tu credi che non sarebbe giusto favorire il tuo concorrente, allora la pensi esattamente come il M5S. Se anche tu credi che quel ristoratore non potrà mai offrire un posto di lavoro a meno del reddito di cittadinanza e per questo non potrà sfruttare nessun disperato pur di abbassare il prezzo dei suoi piatti, allora la pensi esattamente come il M5S. Se anche tu credi che non sia giusto lavorare tutto il giorno e diventare, nonostante questo, ogni giorno più povero, allora la pensi esattamente come il M5S. E se pensi che i 60 collaboratori del Mercatone Uno oggi dovrebbero vivere la loro vita senza avere paura del futuro, allora devi ammettere di essere proprio un grillino come me ! :-)

M5S: "Perso il treno dell’8×1000" - 22 Dicembre 2014 - 11:46

Quando apriremo gli occhi?
Con l'iva al 22% e la pressione fiscale reale tra le più alte al mondo c'è bisogno di ricorrere all' 8x1000 per l'edilizia scolastica?

GdF scopre 3milioni di evasione - 19 Ottobre 2014 - 10:06

Serissimo!
Robi è stato serissimo: se la pressione fiscale in Italia ( che, ricordiamolo, colpisce per lo più sempre i soliti obbiettivi (stipendi fissi, casa, benzina. IVA, ticket, sanitari, ecc) fosse a livelli più accettabili, anche l'evasione calerebbe; senza voler difendere nessuno ed entrare nei casi specifici, ma talora se "evadere" significa non farsi fare la ricevuta per non pagare l'IVA che non si può scaricare, è solo un modo per risparmiare qualcosa. Certo che evadere 3 milioni di euro è un'altra cosa!

Cannobio Zona Franca? - 30 Agosto 2014 - 16:27

Zona Franca Cannobbio
In altra zona italiana abbiamo iniziativa identica già avviata con lo scopo non solo di ridurre la pressione fiscale ma sopratutto di lanciare anche a quelle aziende che dimostrino di saper camminare con le proprie gambe dopo il temporaneo vantaggio fiscale e ciò al fine di creare nuova ricchezza e nuovi posti di lavoro ... poiché la ricchezza prima di poterla condividere occorre crearla.

Carabinieri sanzioni ad esercizi pubblici - 29 Luglio 2014 - 21:10

professionalità dei carabinieri
I carabinieri fanno correttamente il loro lavoro ed applicano le leggi esistenti: se le leggi ( e di questo si può discutere) sono sbagliated i carabinieri devono applicarle ugualmente. Ma tutto ciò che va a favore del consumatore deve essere fatto rigorosamente rispettare. Quanto ai pagamenti in nero, è vero che talora fanno comodo sia ai datori di lavoro che ai lavoratori: per entrambi finchè la pressione fiscale in Italia è ai livelli odierni, in certi casi il nero diventa inevitabile.

Bava: "A proposito di frontalieri" - 9 Maggio 2014 - 22:32

ma ci sei?
Non proteggere lavoratori frontalieri dalla pressione fiscale che riceverebbero, ma gli interessi del comune... iniziamo bene... Ma questo dove vive? Frontalieri votatelo, questo è uno che ha capito i vostri problemi e le vostre necessità... ce ne mancava un altro...
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti