Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Stresa : Eventi

Un Paese a Sei Corde 2017

Vi segnaliamo i prossimi appuntamenti della rassegna musicale itinerante per chitarra acustica, classica e contemporanea, Un Paese a Sei Corde, giunta quest’anno alla sua 12ma edizione.

Stresa
Un Paese a Sei Corde 2017
Sabato 15/7 - ore 21.00 – STRESA - Villa Liberty, Via De Amicis,33 - GEMELLI DI MUSICA,SEMPLICEMENTE GENIALI.
Roberto ed Eduardo Taufic (BRA) - chitarra classica e pianoforte.
“Duo Taufic” è il risultato dell’unione di due grandi musicisti la cui versatilità e sonorità riflette il bagaglio musicale acquisito durante diversi anni e le infinite possibilità creative generate dal dialogo tra la chitarra classica e il pianoforte. Nel repertorio del “Duo Taufic” un tocco di Brasile, un sapore multietnico, un pizzico di jazz in un repertorio di brani originali e riarrangiamenti di standards conditi con molta fantasia ed improvvisazione. Il Duo Taufic cerca sempre di emozionare, impressionare, amare; cerca una musica che fluisce, respira, coinvolge, rendendo felice chi la ascolta.

Domenica 16/7 - ore 21.00 – OMEGNA - Forum Parco Maulini - VERY ITALIAN ARTISTS, L’ACCADEMIA DEL FINGERSTYLE
Andrea Mele - chitarra acustica.
Laureato al DAMS di Bologna, ha cominciato a studiare musica a 16 anni e, insieme all'approfondimento dei diversi stili della chitarra moderna, si è concentrato sulla composizione di suoi brani. Ha partecipato a numerosi festival e concerti. E' docente di chitarra presso diverse associazioni e ha un suo laboratorio con l'Associazione Officine Musicali.

Tonino Tomeo - chitarra acustica.
Chitarrista-compositore-cantante si è diplomato in musica presso il Guitar Institute of Technology a Hollywood. Ha svolto e svolge parecchie attività di docenza in chitarra jazz, armonia e teoria-solfeggio, musica d’insieme, chitarra fingerstyle in diverse città italiane. Collabora con portali di didattica online e con riviste. Attraverso il suono caldo e apparentemente spoglio della chitarra acustica, Tomeo spazia tra vari generi musicali, con un repertorio di composizioni personali, rivisitazioni di grandi classici internazionali e improvvisazione, caratterizzato dalla stretta connessione alle declinazioni del jazz e al sempre presente senso del groove. La tecnica chitarristica più moderna, tra armonie ricercate ma mai sovrabbondanti e recentissime tecniche percussive, insieme alla voce, rende il repertorio, un vero “one man band show” adatto ad un ascolto attento e divertito.

Sabato 22/7 - ore 21.00 - CESARA – Giardino casa parrocchiale - VERY ITALIAN ARTISTS, CHITARRISTI IN EMERSIONE
Damiano De Santis - chitarra classica.
Diplomato in chitarra classica con il massimo dei voti presso il conservatorio di musica di Perugia, al mondo classico affianca da sempre una grandissima passione per la musica moderna. Ha seguito parecchie masterclass di perfezionamento e partecipato a diversi concorsi nazionali riscontrando un buon successo.
Nel 2016 esce il suo primo album da solista intitolato "Strings of Freedom" di cui alcuni brani sono stati utilizzati come supporto audio per video proiettati nel Padiglione Lazio ad Expo 2015.

Fabrizio Fanini - chitarra acustica.
Chitarrista e compositore diplomato in chitarra classica e laureato in Lettere e Filosofia con una tesi in storia della musica. Sono molteplici le esperienze musicali in qualità di chitarrista e di autore, in Italia e in tutto il mondo. Nel 2010 intraprende la carriera di chitarrista solista e nel 2013 suona ad Assisi davanti a Papa Francesco. Ha partecipato a diversi concorsi, nel 2015 è secondo classificato al concorso per chitarristi emergenti all’Acoustic Guitar Meeting di Sarzana. E’ stato il chitarrista dell’Orchestra da Camera di Perugia diretta dal Maestro Nicola Piovani per un concerto tenuto ad Assisi. La prestigiosa etichetta statunitense Candyrat Records ha pubblicato sul proprio canale Youtube alcuni video di suoi arrangiamenti.


La rassegna Un Paese a Sei Corde viene realizzata con il sostegno della Compagnia di San Paolo nell’ambito dell’edizione 2017 del bando “Performing Arts" e con i contributi della Fondazione CRT e di Banca Popolare di Novara.

Maggior sostenitore


Informazioni sugli artisti

Sabato 15/7 - DUO Taufic (Roberto ed Eduardo Taufic) (BRA)
Dopo aver percorso vari paesi con lo show “Bate Rebate”, che è anche titolo del primo cd insieme, il Duo Taufic, formato dai fratelli Eduardo e Roberto, presenta il nuovo album intitolato “Todas as cores”. Il duo considera il primo cd un segno nella propria traiettoria, poiché in esso si avverte la forte identità sonora dei fratelli, esito del dialogo continuo e rispettoso tra pianoforte e chitarra. Lo stesso cd “Bate Rebate” ha ricevuto le critiche più brillanti e il miglior riconoscimento del pubblico, con speciale rilievo per le composizioni originali e il modo particolare di interpretarle. Come scrive il maestro Egberto Gismonti: “Il duo è totalmente affettivo, amico, amorevole, traboccante di sentimenti buoni con ottima musica suonata dai fratelli Taufic come fossero 1 in 2 o 2 in 1”…. E ancora Roberto Menescal: “Questi fratelli, Roberto e Eduardo, gemelli di musica, sono semplicemente geniali”…
Senza perdere questa dimensione artistica, il Duo Taufic immerge la propria creatività in un nuovo lavoro, ancor più maturo ed omogeneo, con nuove composizioni originali e alcune riletture di classici della MPB, come “Upa neguinho” di Edu Lobo. Così nasce “Todas as cores”, registrato a Milano durante una tournée in Europa. Il nuovo disco porta con sé un’atmosfera totalmente emotiva, con nuove e vecchie musiche che arrivano come un carosello di suoni, stili, colori e irriverenza.
Il virtuosismo dei due fratelli si fonde con l’eleganza e la trasparenza dei suoni, dove ogni tema ha un senso melodico profondamente avvolgente.
È come passare per la tecnica senza perdere la nozione del bello, giungendo ad una estetica ideale per una musica viva e delicata. “Todas as cores” fa trasparire il calore di questa musica che ci abbraccia forte e che rappresenta una nuova era nella musica brasiliana.

Roberto Taufic
Nato nell’Honduras (America Centrale) nel 1966, di origine palestinese da parte di madre, si trasferisce con la famiglia in Brasile all’età di cinque anni e a dieci anni inizia i suoi studi musicali.
A 15 anni partecipa a diversi festivals in varie formazioni di musica popolare brasiliana e chôro suonando la chitarra classica e il cavaquinho, e dai 17 anni lavora come turnista in vari studi del suo Stato (Rio Grande Do Norte – Brasile) partecipando a diverse produzioni discografiche.
A 19 anni registra il primo disco di proprie canzoni con il suo gruppo “Cantocalismo” e suona all’apertura dei concerti di Geraldo Azevedo, Boca Livre, Joyce e Luiz Melodia. Nello stesso periodo fa tournée con artisti di fama nazionale nel suo Stato, come Dulce Quental e Wilson Simonal, e partecipa a Rio de Janeiro al “Projeto Pixinguinha” con Diana Pequeno.
Nel 1990 approda in Italia e per quattro anni risiede a Roma dove approfondisce i suoi studi musicali e collabora con diversi artisti. Nel 1994 parte per una tournée in Brasile accompagnando la cantante Elza Soares insieme al sassofonista Giancarlo Maurino e partecipa come arrangiatore alla registrazione del disco di Nonato Buzà con il batterista Robertinho Silva.
Nel 1995 torna in Italia e si trasferisce in Piemonte dove con la cantante Simon Papa, Giancarlo Maurino e il percussionista brasiliano Gilson Silveira forma il gruppo Latin Touch e registra “De cabo a rabo” (1996), Cd con special guest il violoncellista brasiliano Jaques Morelembaum.
Negli anni a seguire collabora nel live o in studio con artisti di varie estrazioni musicali come Barbara Casini, Sergio Cammariere, Guinga, Gabriele Mirabassi, Maria Pia de Vito, Enrico Rava, Franco Ambrosetti, Randy Brecker, Rita Marcotulli, Fabrizio Bosso, Rosario Bonaccorso, Gianmaria Testa, Tosca, Eduardo Taufic, Ana Flora, Rosalia de Souza, Marco Tamburini, Silvia Donati, Michele Rabbia, Cristina Zavalloni, Giancarlo Bianchetti, Salvatore Maiore, John Arnold, Bob Mover, Pietro Condorelli, Renato D’aiello, Flavio Boltro, Salvatore Maiore, Alfredo Paixão, Stefania Tallini, Pèo Alfonsi, Miroslav Vitous, Rino Vernizzi, Gianni Coscia, Patrizia Laquidara, Cristina Renzetti, Meg, Rosa Emilia ed altri.
Nel 2003 pubblica “Real picture”, suo primo lavoro discografico d’autore realizzato con i jazzisti italiani Enzo Zirilli, Antonio Zambrini, Paolo Porta e Alessandro Maiorino.
Altri due lavori discografici di particolare rilievo sono “Um abraço” (2005) in duo con il sassofonista Giancarlo Maurino e “Jogo de cordas” (2006) in duo con il chitarrista Luigi Tessarollo.
Come produttore e arrangiatore, dal 2000 ha realizzato diversi lavori discografici per artisti brasiliani residenti in Italia e per artisti europei come Chiara Raggi, Patricia Lowe, Ana Flora, Renato D’Aiello, Gilson Silveira, Simon Papa, Luiz Lima, Rubinho Jacob, Rogerio Tavares, Tiziana de Angelis, Giovanna Gattuso, Ligia França, Federico Foce, Anna Menchinelli ed altri.
Negli ultimi anni si esibisce con la cantante brasiliana Rosália de Souza in vari concerti in Italia ed altri paesi tra i quali Russia, Polonia, Giappone, Spagna, Svizzera e Ucraina.
Nel 2009 pubblica in Brasile il DVD live “Dois Irmãos” in duo con il fratello e pianista Eduardo Taufic, col quale suona in vari festivals ed eventi in circuiti di musica strumentale. Recentemente, in duo con la cantante italiana Rosa Martirano, apre i concerti di George Benson, Noa e Mira Awad nel sud Italia e pubblica il CD “Live in studio” (Pink label – 2010). Sempre nel 2010 pubblica “Eles & Eu”, suo primo CD di chitarra solo, e “Contigo en la distancia”, CD registrato a Londra assieme a Barbara Raimondi ed Enzo Zirilli e
dedicato alla musica sudamericana di matrice spagnola. Nel corso della sua attività ha suonato ad importanti festivals. Nel 2011 Registra “Bate Rebate”, cd del Duo Taufic, con la partecipazione della cantante brasiliana Luciana Alves e la produzione artistica del rinomato compositore e pianista André Mehmari.

Nel 2014 viene pubblicato “Um Brasil Diferente” in duo con il clarinetista Gabriele Mirabassi e nel inizio del 2015 vengono pubblicati altri due dischi: “Todas as cores” con il Duo Taufic e “VIaggiando” con il quartetto di Rosario Bonaccorso, Fabrizio Bosso e Javier Girotto.
Nel 2016 viene pubblicato “Terras”, una collaborazione del Duo Taufic con la cantante iltaliana Barbara Casini. Come didatta ha tenuto seminari di chitarra jazz, moderna e brasiliana in Brasile ed in Italia.

Eduardo Taufic
Nasce a Natal, Brasile. Pianista, compositore, arrangiatore e produttore musicale, da giovane ha accompagnato diversi artisti facenti parte dello scenario della musica strumentale brasiliana, come Arthur Maia, Ebinho Cardoso, Zé Canuto, Pascoal Meirelles, Ricardo Silveira, Ney Conceição, Sérgio Groove, Di Steffano, Manoca Barreto e Jubileu Filho. Ha prodotto ed arrangiato più di 200 lavori discografici e lavorato con cantanti brasiliani come Elza Soares, Fagner, Wilson Simonal, Renato Bràs ed altri.

Cosa fare a Stresa:
- parco di Villa Pallavicino: è uno dei luoghi più suggestivi del Lago Maggiore e si sviluppa in un’area di circa 20 ettari tra viali fioriti, alberi secolari e un meraviglioso giardino botanico. L’attrazione principale del Parco è costituita dagli animali: più di 40 specie tra mammiferi e uccelli esotici (lama, canguri, zebre, fenicotteri), che vivono in ampi spazi naturali. Per i più piccoli c’è anche un attrezzato parco giochi.
- Isole Borromee

Domenica 16/7
Andrea Mele
Ha cominciato a studiare musica all'età di 16 anni e, insieme all'approfondimento dei diversi stili della chitarra moderna, si è concentrato ben presto sulla composizione di suoi brani. E' cresciuto ascoltando la musica degli anni '80, con una predilezione per i chitarristi rock/fusion di quel periodo, fino ad approdare al capolavoro acustico "Aerial Boundaries" di Michael Hedges.
Durante il periodo universitario, dopo aver assistito a un concerto di Peter Finger, è esplosa la sua passione per la chitarra acustica. Illuminante per Andrea anche l'incontro con Franco Morone, il più apprezzato chitarrista fingerstyle italiano nel mondo.
Nel 2000 si è laureato al DAMS di Bologna con una tesi intitolata "Treno per la Luna: Poetica ed Estetica". Oggetto dell'indagine il rapporto tra musica e viaggio, a partire dall'analisi di un suo brano. Ha approfondito gli studi di composizione presso il Conservatorio Rossini di Pesaro, affiancando allo studio la partecipazione, con i suoi brani, a numerosi festival e concerti. Tra i più importanti il "Gubbio Summer Festival" e la Fortezza Firmafede per "Acoustic Guitar International Meeting" di Sarzana. Selezionato dalla rivista CHITARRE per il concorso per chitarristi emergenti "New Sounds of Acoustic Music" di Sarzana edizione 2005, si è classificato al 3° posto. In duo con il percussionista Davide Eusebi, è stato ospite nell'edizione 2013 di Pioracoustic.
Nello stesso anno avvia un progetto di collaborazione tuttora attivo presso la Liuteria Colombo che consiste nel creare insieme uno strumento adatto alle esigenze del chitarrista acustico moderno, precisamente il modello MCS (Mele-Colombo-Simphony). Nel 2015 collabora con Godin Italia suonando le chitarre Seagull presso “Milano Guitars & Beyond”.

Nel 2016 partecipa con due brani alla colonna sonora del film "VISTA MARE" del regista Andrea Castoldi.
E' nel 2017 la pubblicazione del primo lavoro discografico solista, una raccolta di 10 brani inediti.
E' docente di chitarra presso diverse associazioni e ha un suo laboratorio con l'Associazione Officine Musicali a Cesate Milanese e Uboldo (Va).

Tonino Tomeo
Chitarrista-compositore-cantante è laureato in Giurisprudenza. Ha conseguito nel 1998 il diploma in musica presso il Guitar Institute of Technology a Hollywood (California-U.S.A.). Prosegue gli studi privatamente con Ross Bolton (chitarrista Al Jarreau e Tower of Power) e si specializza in chitarra Jazz presso il Saint Louis College of Music di Roma e in arrangiamento e improvvisazione jazz presso l’Accademia SienA jazz di Siena.
Ha svolto e svolge parecchie attività di docenza in chitarra jazz, armonia e teoria-solfeggio, musica d’insieme, chitarra fingerstyle in diverse città italiane. Collabora con il portale di didattica online www.suonarelachitarra.it e con la rivista Chitarra Acustica.
Nel 2014 ha vinto il concorso di esecuzione e arrangiamento per chitarra fingerstyle “Acoustic Franciacorta”, nel 2015 è stato finalista al concorso internazionale di chitarra acustica “Loughborough Lake Fingerstyle Festival”, Kingston – Canada, nel 2016 è giunto settimo al concorso internazionale “Six Stings Theory” di Lee
Ritenauer, U.S.A. ed è stato selezionato per il concorso Internazionale “Guitar Masters”, Wraclaw-Polonia.
Tra il 2015 e il 2016 ha partecipato a diversi festival nazionali.
E’ attualmente endorser per diverse aziende del settore. Nel 2015 ha pubblicato il CD Wooden Games (indipendente), nel 2016 ha partecipato al CD “Giovanni Pelosi and friends”- ed. Fingerpicking.net e attualmente ha in corso la pubblicazione del CD “From Up There!”- ed. Fingerpicking.net.
Attraverso il suono caldo e apparentemente spoglio della chitarra acustica, Tomeo spazia tra vari generi musicali, con un repertorio equilibrato tra composizioni personali, rivisitazioni di grandi classici internazionali e improvvisazione, caratterizzato dalla stretta connessione alle declinazioni del jazz e al sempre presente senso del groove. La tecnica chitarristica più moderna, tra armonie ricercate ma mai sovrabbondanti e recentissime tecniche percussive, insieme alla voce, rende il repertorio, un vero “one
man band show”adatto ad un ascolto attento e divertito. La collaborazione della cantante nigeriana Esther Oluloro, invece, apre nel duo altre sonorità, grazie alle immense capacità interpretative della giovane cantante

Cosa fare a Omegna:
-passeggiare tranquillamente lungo le sponde del lago d’Orta,
- visitare la Collezione Permanente al Forum di Omegna: una ricca collezione di oggetti casalinghi provenienti da aziende che hanno fatto la storia italiana e mondiale e che sono nate nel nostro territorio: Alessi, Calderoni, Girmi, Lagostina, La Nuova Faro, Irmel, Tracanzan e Piazza. La Collezione Permanente fa rivivere la storia industriale dall’800 ai giorni nostri: ai prodotti esposti si associano informazioni a parete sulla storia delle aziende e sulle campagne pubblicitarie che hanno fatto epoca.
http://www.forumomegna.org/index.php/collezione-permanente/collezione

Damiano De Santis
Nato a Rieti nel 1989 ha iniziato presto lo studio della chitarra con il Maestro Antonio Pantaleo. Si è diplomato in chitarra classica con il massimo dei voti presso il conservatorio di musica di Perugia
"Morlacchi" sotto la guida del Maestro Leonardo De Angelis. Ha seguito Masterclass di perfezionamento con: Leo Brower, Roland Dyens, Claudio De Angelis, Leonardo De Angelis, Helmut Jasbar, Ernesto Cordero, Neil Smith, Eliot Fisk, Massimo Delle Cese, Oscar Ghiglia.
Al mondo classico affianca da sempre una grandissima passione per la musica moderna. Ha seguito Masterclass di: Stef Burns, Gabriele Mirabassi, Francesco Buzzurro, Micki Piperno, Peter Finger, Giandomenico Anellino, Adam Palma. Ha studiato rudimenti di chitarra Jazz con il chitarrista Angelo Lazzeri. Attualmente si sta perfezionando con il chitarrista acustico Micki Piperno.
Ha seguito corsi di perfezionamento con: Jonathan Kreisberg, Umberto Fiorentino, Ramberto Ciammarughi e Sam Yahel.
Primo contratto discografico con “American Folk Project” progetto di musica folk americana del cantautore Simone Sabatino. Con American Folk Project collabora con alcuni artisti americani tra cui Casey Chandler(Galapaghost),Billy Shaker e italiani come Ru Catania(Africa Unite) con Afp si esibisce all'interno di festival della musica folk italiana. Nel 2014 esce il disco "AFP Live".
Nel 2012 inizia la collaborazione con il pianista,compositore e arrangiatore Emanuele Micacchi con cui fonda un trio di Musica Originale ,Crossover,world music chiamato"Motus trio" che vede anche Stefano Guercilena al Contrabbasso. Con il Motus Trio Partecipa al concorso internazionale TIM ottenendo ottime valutazioni dalla giuria competente,sfiorando la finale di Parigi. Con il Motus nel 2016 firma un contratto discografico con la Emme Record Label per la realizzazione dell'album "Mental Space". L'album avrà la sua prima il 30 aprile 2016 all'International Jazz Day-Thelonius Monk institute of Jazz.
Partecipa a diversi concorsi nazionali riscontrando un buon successo.
Nel 2016 esce il suo primo album da solista intitolato "Strings of Freedom" in cui hanno suonato artisti quotati come:Davide Pannozzo,Enrico Olivanti,Lucia Casagrande Raffi e molti altri.
Alcuni brani di Strings of Freedom sono andati ad EXPO 2015 come supporto audio per alcuni video proiettati nel Padiglione Lazio.
Ha svolto il ruolo di Session Man alle chitarre in ambito pop sia studio che live. E’ docente di chitarra presso il centro studi musicali G.O.Pitoni di Rieti e docente sostituto presso l’accademia di musica moderna e contemporanea Musicacademy di Roma . Docente di chitarra classica del corso ordinario di strumento presso le scuole medie a indirizzo musicale. Dal 2014 viene invitato in festival italiani di chitarra e Camping come docente. Compositore ed esecutore di brani solistici e per Trio ."

Fabrizio Fanini
Chitarrista e compositore nato ad Assisi nel 1978. Diplomatosi nel 2000 in chitarra classica presso l’Istituto Musicale Pareggiato “Briccialdi”di Terni, nel 2004 si laurea presso la facoltà di Lettere e Filosofia di Perugia in Lettere Moderne, con una tesi in storia della musica. Sono molteplici le esperienze musicali in qualità di chitarrista e di autore. Suona dal 1996 al 1998 come chitarrista nella All times Orchestra diretta dal Maestro Stefano Zavattoni. Nel 1999 suona con il gruppo Zameca al Premio Musicultura di Recanati; il gruppo è nella rosa dei vincitori di quell’edizione.
Nel 2004 è in Giappone per una serie ci concerti di musica napoletana e della tradizione italiana in genere.
Sempre nel 2004 è a Boston (Usa) per tre mesi dove frequenta alcune “lessons” alla Berklee Music School.

Nel 2008 esce il primo singolo di Annalisa Baldi “Ballo da Sola” reduce dalla prima edizione di X Factor, di cui è co-autore. Nel 2010 intraprende la carriera di chitarrista solista.
Nel 2013 suona ad Assisi davanti a Papa Francesco, durante la sua visita in città. Nel 2014 segue una Masterclass tenuta da Fausto Mesolella, chitarrista degli Avion Travel. Nel 2015 è secondo classificato al concorso per chitarristi emergenti all’Acoustic Guitar Meeting di Sarzana. Nel giugno dello stesso anno è secondo classificato al concorso per chitarristi emergenti all’International Guitar Rendez-vous a Conegliano, organizzato dall’Adgpa Italia. Ad ottobre del 2015 è il chitarrista dell’Orchestra da Camera di Perugia diretta dal M° Nicola Piovani (Oscar per le musiche del film “La Vita è Bella” di Roberto Benigni) per un concerto tenuto ad Assisi presso la Basilica superiore di San Francesco. Dal 2015 il maestro Michelangelo Piperno, fondatore della Music Academy Roma, segue la direzione artistica delle composizioni di Fabrizio, dall’arrangiamento alla registrazione. A luglio 2016 la prestigiosa etichetta statunitense Candyrat Records pubblica sul proprio canale Youtube il video della sua composizione originale “My Little Prince”.
Ad agosto dello stesso anno suona a Pioracoustic Festival di Pioraco nelle Marche.
Ad Ottobre 2016 è all’Acoustic Guitar Village all’interno di Cremona Mondomusica, dove suona per Taylor Guitars.
Il 31 dicembre 2016 la Candyrat Recors pubblica sul proprio canale Youtube il secondo video di Fabrizio, un suo arrangiamento per acustica del capolavoro di Pat Metheny, "Last Train Home".

Cosa fare a Cesara:
- il concerto si svolge nel giardino della chiesa parrocchiale di San Clemente, che sorge in posizione dominante rispetto all'abitato e, nonostante interventi di ristrutturazione della fine del Cinquecento (quando fu aggiunto l'elegante porticato) e del XVII secolo, rappresenta un esempio di struttura romanica. Della chiesa primitiva conserva l'impianto a tre navate ed alcuni capitelli che sono stati riutilizzati. La parte originale è invece costituita dal campanile a pianta quadrata e tre specchiature con finestre che variano d'ampiezza passando dalla monofora del primo piano, alla bifora cigliata del secondo ed alla trifora della torre campanaria; la cuspide è invece un'aggiunta più tarda. All'interno presenta affreschi tardo-quattrocenteschi.
- Cappella di S.Lorenzo
- Chiesa di S. Isidoro



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti