Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Interpellanza situazione azionisti Veneto Banca

Riceviamo e pubblichiamo, il testo di una Interpellanza presentata dal Consigliere Comunale di Sinistra Unita, Vladimiro Di Gregorio, riguardante la situazione degli azionisti Veneto Banca

Verbania
Interpellanza situazione azionisti Veneto Banca
COMUNE DI VERBANIA
GRUPPO CONSIGLIARE SINISTRA UNITA

Verbania, 12 dicembre 2016
Al Sindaco del Comune di Verbania
per il tramite del Presidente del Consiglio Comunale


Oggetto: Interpellanza situazione azionisti Veneto Banca.

Il sottoscritto Vladimiro Di Gregorio, consigliere comunale e capogruppo di SINISTRA UNITA con la presente,
Ricordando la situazione drammatica che si è venuta a creare più di un anno fa con il crollo del valore  delle azioni e di Veneto Banca (ex B.P.I. – la Banca del territorio), peggiorata in maniera drammatica nel corso dell’anno 2016;
Visto che nel VCO risultano oltre 6600 famiglie ed aziende che hanno perso i propri risparmi ed investimenti, stimati in più di 100 milioni di euro, investendo nelle azioni di Veneto Banca;
Visto che  le suddette azioni - che fino a poco meno di due anni fa valevano 40 euro  l’una - sono scese a 10 centesimi, azzerando i risparmi di tanti cittadini ed aziende che con fiducia da sempre si affidavano alla Banca cresciuta insieme a loro, la B.P.I., la quale raggiungeva il 40% del mercato locale.
Preso atto che Bankitalia è già intervenuta molte volte nel corso degli anni su Veneto Banca; che sono in corso indagini penali della Procura di Roma; che è stata aperta un’istruttoria all’Antitrust per verificare i contratti applicati da Veneto Banca negli ultimi anni.
Preso atto che molti “azionisti” si sono rivolti ad avvocati ed ad Associazioni dei consumatori per avviare cause civili singole o collettive, e forse anche per cause penali, al fine di ottenere il rimborso di quanto perduto e per gli accertamenti di eventuali responsabilità;
Ricordato che in occasioni di pubbliche Assemblee svoltesi nel nostro territorio le drammatiche testimonianze emerse segnalano situazioni di induzione all’acquisto di quote societarie (azioni) sulla base di valutazioni patrimoniali che non corrispondevano ai dati reali (sopravvalutazioni delle azioni) e all’acquisto di quote societarie (azioni) quale condizione per l’ottenimento di finanziamenti o mutui (l’acquisto delle quote societarie fungeva da “leva” per l’apertura di linee di credito);
Ricordato che circa un anno fa, in data 21 dicembre 2015, il Gruppo consigliare SINISTRA UNITA presentava interpellanza al Sindaco in merito alla situazione dell’ex Banca Popolare di Intra e che Il nostro Gruppo esprimeva forte preoccupazione per ciò che un anno fa era accaduto ad “azionisti” ed a migliaia di risparmiatori del nostro territorio e della nostra Città.
Il Sindaco nella sua risposta segnalava che in città la vicenda veniva vissuta con ansia, giusta preoccupazione e magari anche rabbia.
Dopo un anno l’ansia, la preoccupazione e la rabbia sono aumentate in quanto la situazione è andata peggiorando.
Il Sindaco un anno fa assicurava i cittadini che un’operazione dell’individuazione delle responsabilità, dell’accertamento dei comportamenti non adeguati era opportuno ed anche necessario. Che il Comune avrebbe seguito la vicenda perché interessava la città e anche perché il danno economico per alcuni avrebbe potuto essere notevole.

INTERPELLA
 
Il Sindaco per conoscere:
quali iniziative ha intrapreso in questo ultimo anno l’Amministrazione Comunale nei confronti di tale drammatica situazione?
quali iniziative intende mettere in campo a sostegno di tanti cittadini privati dei loro risparmi?
se non ritenga di valutare la costituzione del Comune quale Parte Civile in occasione delle cause penali in essere o che potranno aprirsi in futuro a tutela dei cittadini verbanesi vittime di questa riprovevole situazione;
se non sia opportuno ed utile provvedere a momenti di incontri con le Associazioni dei Consumatori e con i cittadini coinvolti;
se non sia il caso di fare fronte comune con altre amministrazioni comunali e altri Sindaci (ad esempio il Comune di Caprezzo i cui cittadini sono coinvolti pesantemente nelle perdite azionarie) per valutare tutte le possibili azioni, sollecitazioni, pressioni per ridare fiducia alle famiglie e alle aziende vittime delle enormi perdite azionarie.

Il Consigliere Comunale
SINISTRA UNITA
Vladimiro Di Gregorio
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti