Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

forni

Inserisci quello che vuoi cercare
forni - nei post

Giornata per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro - 12 Ottobre 2019 - 08:01

Domenica 13 ottobre l’Anmil celebra in tutta Italia la 69ª edizione della Giornata per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e vedrà organizzare eventi in tutte le città cui prenderanno parte le massime istituzioni in materia per confrontarsi sui dati relativi al fenomeno infortunistico e su cosa è necessario fare per una maggiore sicurezza sul lavoro.

Show-cooking gratuito con Antonella Iannone - 10 Ottobre 2019 - 11:01

La foodblogger Antonella Iannone scalda i cuori del pubblico piemontese con due gustose ricette. Scavolini Store Gravellona Toce Corso Milano, 1, 28883 Gravellona Toce (VB), sabato 12 ottobre – dalle 18:00 alle 20:00.

"Lo Pan Ner" torna la festa - 4 Ottobre 2019 - 17:26

Torna in Ossola, la festa de LO PAN NER: la festa comunitaria del pane che unisce le Alpi. I forni comunitari vengono accesi per rivivere l’antico rito della panificazione nel suo concetto più significativo della condivisione.

Sentieri degli Spalloni 2019 - 28 Giugno 2019 - 15:03

Camminando fra Italia e Svizzera, dalle risaie alle montagne, con una bricolla carica di speranza e sopravvivenza. Aprono le iscrizioni per i Sentieri degli Spalloni. Il 29 e 30 Giugno dall’Ossola a piedi fino a Bosco Gurin, camminando sulle Vie del Riso.

Immovilli su bilancio fine mandato - 24 Marzo 2019 - 09:16

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del consigliere comunale Michael Immovilli, riguardante il bilancio del quinquennio, recentemente pubblicato dall'Amministrazione Comunale.

Workshop di ceramica - 1 Agosto 2018 - 18:06

Nell’ambito della mostra dedicata a “Terra e fuoco” presso il laboratorio del Civico Museo Archeologico di Mergozzo vengono proposti workshop di lavorazione primitiva della ceramica.

Chifu e Immovilli su indecisione PD - 6 Maggio 2018 - 07:03

Riceviamo e pubblichiamo, un nota dei Consiglieri Comunali Adrian Chifu e Michael Immovilli sull'indecisione del PD sul candidato alle prossime amministrative.

CAI Pallanza: rinnovate le cariche - 25 Aprile 2018 - 15:03

Si è recentemente tenuta l’Assemblea ordinaria del CAI Pallanza, che ha sancito il rinnovo del Consiglio Direttivo.

Rabaini: "Sicurezza e buon senso" - 30 Marzo 2018 - 13:01

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Patrich Rabaini – Consigliere Comunale Comunità.Vb, riguardante la pista ciclabile Suna Fondotoce, la passerella di Fondotoce, e la sicurezza.

Elisa Silvestro debuttante 2018 - 7 Marzo 2018 - 18:06

Si è svolta sabato 3 Marzo al Regina Palace Hotel di Stresa, il Ballo Debuttanti Stresa 2018, all’insegna della classe e dell’eleganza, ma anche della solidarietà con Alice Paggi, la giovane ventunenne di Bresso (MI), Testimonial LILT sezione VCO della manifestazione.

"Lo Pan Ner" prima festa internazionale - 27 Ottobre 2017 - 16:01

Sabato 14 ottobre, una splendida giornata autunnale ha incorniciato e accolto la prima edizione in Piemonte de LO PAN NER: la festa internazionale che unisce le comunità, dove, in diverse località dell’arco alpino (Valle d’Aosta, Lombardia, Svizzera - Canton Grigioni) i forni comunitari vengono accesi per rivivere l’antico rito della panificazione.

La Festa de "Lo Pan Ner" - 13 Ottobre 2017 - 11:27

Si accendono i forni anche in Valle Antrona, sabato 14 Ottobre 2017. Le comunità Alpine transfrontaliere si riuniscono attorno al profumo di pane di segale: il pane antico, quello nero, che profuma di lavoro, di fatica, il prezioso alimento di sopravvivenza e di condivisione.

Quartiere Intra: botta e risposta - 28 Luglio 2017 - 07:03

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato del consigliere di quartiere di Intra Luciano Vullo, condiviso dal gruppo da Forza Italia, i cui lamenta poca attenzione ai quartieri, e a strtto giro di posta la risposta del Presidente del Quartiere Intra, Cristiana Bonfanti, che è di tutt'altro avviso.

Kilometro verticale 2017 le Classifiche - 2 Maggio 2017 - 15:03

Una edizione molto particolare quest'anno del kilometro verticale di Cossogno. Le condizioni meteo hanno messo a dura prova i 136 atleti iscritti e gli organizzatori dell'Avis Marathon Verbania.

Mostra della Camelia Invernale e Giardini d'inverno - 23 Novembre 2016 - 16:04

Presentate oggi al Municipio di Verbania la XIII Mostra della Camelia Invernale, e la II edizione dei Giardini d’Inverno, per un dicembre in fiore a Verbania e sul lago Maggiore.

Con Silvia per Verbania: giusto l'utilizzo dell'avvocatura comunale - 16 Settembre 2016 - 06:03

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato a firma della lista civica "Con Silvia per Verbania", in risposta a quello della Lega Nord sull'utilizzo dell'avvocatura comunale.

Silvia Per Verbania sulle dimissioni di Massimo forni - 26 Agosto 2016 - 09:20

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa di "Silvia per Verbania" dove si parla delle opposizioni: "solite prese di posizione al limite del ridicolo e dell'offesa personale."

Roberto Brigatti nuovo assessore ai lavori pubblici - 25 Agosto 2016 - 17:02

E' Roberto Brigatti il nuovo assessore ai lavori pubblici e all'urbanistica nominato oggi dal Sindaco Silvia Marchionini.

Minore torna sulle dimissioni forni - 24 Agosto 2016 - 17:13

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Stefania Minore, Consigliere Comunale Lega Nord, che riprende la questione della dimissioni da assessore di Massimo forni.

PD sul post forni - 24 Agosto 2016 - 16:01

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato di Nicolò Scalfi, Segretario Pd Verbania, riguardante il confronto tra il partito e il sindaco sul futuro della Giunta dopo le dimissioni dell'assessore forni.
forni - nei commenti

Comitato STOP 5G del VCO - 10 Dicembre 2019 - 12:21

Studi "indipendenti"
Per studi indipendenti.si intendono studi pubblicati su riviste semisconosciute non per review che si fanno pagare per la pubblicazione? PS: ricordatevi di non usare forni a microonde

PD: "I 34mln per la SS34 già c'erano" - 6 Agosto 2019 - 12:38

Re: Tristezza
Ciao lupusinfabula la vera tristezza è la logica dei 2 forni, fin quando dura: FRATELLI D’ITALIA: LA CRISI NON VA IN VACANZA - Fratelli d’Italia ha organizzato una serie di manifestazioni dal titolo “La crisi non va in vacanza” e per la circostanza ha diffuso il seguente comunicato: Il Paese è in ginocchio. E il governo sta a guardare. Non bastano gli ultimi dati ufficiali – che mostrano un trend recessivo – a sbloccare l’immobilismo dell’Esecutivo gialloverde, che fino ad oggi ha saputo soltanto rispondere con provvedimenti dispendiosi, diseducativi, poco efficaci e ispirati all’assistenzialismo vecchia maniera, come il reddito di cittadinanza e “quota 100”. Per tornare a crescere occorrerebbe invece far ripartire la produzione, sostenere le imprese e i lavoratori, innescare un circolo virtuoso di crescita che non potrà mai basarsi sulla cancellazione della povertà per decreto o su un sussidio che consentirà a parecchi di passare le giornate sul divano davanti alla tv aspettando che il lavoro cada dal cielo e che le gravi crisi si risolvano da sole, magari all’indomani dell’ennesimo, improduttivo e sterile tavolo convocato al MISE. Per questo motivo ci siamo recati nel Verbano Cusio Ossola in un luogo simbolo della crisi economica, davanti all’ex Mercatone Uno per pretendere che il governo investa risorse economiche in misure attive per il rilancio e non passive. Servirebbe lo spirito d’iniziativa che ha caratterizzato il primo mese di Assessorato al Lavoro di Elena Chiorino, che ha subito messo a segno risultati concreti e tangibili. Il primo atto è stato l’accordo fra Regione, Intesa Sanpaolo e parti sociali per l’anticipo della cassa integrazione straordinaria. Una vera e propria boccata d’ossigeno per i dipendenti di alcune importanti realtà come Mercatone Uno e Brandamour. A caratterizzare l’azione dell’assessore di Fratelli d’Italia è stata certamente la rapidità di risposta, ma anche la concretezza nel voler risolvere i problemi alla radice, lasciando la parte dichiarazioni spot e proclami, proprio come nel caso di Manital dove Chiorino ha dapprima chiesto il pagamento in surroga agli enti locali che hanno commesse con l’azienda e ha poi approfondito la situazione scoprendo che Manital attende dai ministeri più di 17 milioni. Per questo l’esponente piemontese del partito di Giorgia Meloni ha scritto una lettera aperta al ministro Di Maio per chiedere di convocare subito i suoi colleghi debitori per sbloccare i pagamenti.

Montani su assemblea sanità VCO - 9 Luglio 2019 - 14:16

Re: RIDO!
Ciao laura continua la contraddizione, che si riflette anche a livello locale. Se poi guardiamo a livello nazionale: 1) la disoccupazione è in calo non grazie al reddito di cittadinanza, visto che i navigators (con contratto a termine...) non hanno ancora preso servizio, ma probabilmente anche per effetto dei contratti a tutele crescenti del Jobs act (che l'attuale governo non ha cancellato, compreso il mancato reinserimento dell'art. 18), sempre che non si vogliano considerare anche i contratti a termine; 2) la quota 100 è sperimentale, per 3 anni, poi si dovrà fare i conti con le casse INPS, visto che i pensionamenti allo stato attuale, maturati con la quota 100, si devono sommare a quelli maturati con i requisiti richiesti dalla Fornero; 3) lo spread sta migliorando in quanto sono diminuite le tensioni speculative, dopo l'ennesimo compromesso; 4) gli sbarchi sono calati negli ultimi 2 anni, quindi l'inversione di marcia era iniziata già nella precedente legislatura, senza considerare le riserve dei magistrati in merito; 5) in merito ai controlli sui confini orientali, non se ne parlava dai tempi di Tito..... Altro che successi e trionfi a suon di sondaggi, vedo solo una politica dei 2 forni (a livello nazionale e locale), tanto cara alla DC....

Forza Italia: "Niente bike sharing per Pasqua?" - 21 Aprile 2019 - 10:00

Re: Re: Re: Mi pare il Pd. .
Ciao robi i sondaggi, come le mode, lasciano il tempo che trovano.... Che ci piaccia o no, le alleanze sono quelle che sono, e la politica dei 2 forni l'abbiamo già sperimentata a dovere, inutile illudersi.

Alice Brida vince il Ballo Debuttanti di Stresa - 13 Marzo 2019 - 09:45

Re: Reato d'opinione?
Ciao lupusinfabula premesso che non ho conflitti di coscienza e nessun nemico immaginario, al contrario di qualche mio interlocutore che si prepara per un futuro da Napalm51, facendo finta di avere la memoria corta, non sto contestando minimamente ciò che è scritto nella legge, bensì sto solo dicendo che, come per quota 100 e reddito di cittadinanza, non fa altro che modificare, sperando in un miglioramento, leggi già esistenti. Non è un caso che quota 100 è in via sperimentale per 3 anni, che il reddito di cittadinanza si affianca a quello di sussistenza, e quindi stesso discorso per la legittima difesa, come ho scritto poco sopra, dove al principio della proporzionalità difesa/offesa si affianca il grave turbamento. Ad ogni modo, se si è arrivati a questo punto, ciò è dovuto anche al fallimento dello Stato nella sua funzione di Forza Pubblica. Riguardo a De Falco, inutile stigmatizzarlo solo perché non si è candidato con Fdi o Lega; piuttosto dovresti fare questo discorso a quei parlamentari grillini infedeli, che hanno revocato i bonifici. Voto tranquillamente per chi mi pare, senza condizionamenti o suggestioni di sorta, sicuramente basandomi sulle qualità della persona, e non solo sul nome che porta, come hai fatto te: peccato che la tua prediletta si sia sempre distinta per i suoi insuccessi nel mondo dello spettacolo, solo perché nipote di una notissima attrice, nonché per tristi vicende giudiziarie del suo consorte ex militare (caso Parioli). Se poi pensiamo alla politica dei 2 forni, tanto cara alla ex DC, che ora sta attuando il tuo beniamino, che governa a livello centrale con una maggioranza diversa da quella a livello locale, allora è fin troppo evidente la politica del cadreghino.... Per il resto, possiamo sempre incontrarci per un caffè, non credo ci sia bisogno di difendersi legittimamente per mettermi alla prova. L'importante che non fai come il personaggio della recente vignetta di Vauro, che si è confuso fatalmente......

Aggredito capotreno - 9 Aprile 2018 - 08:26

Re: mah
Ciao marco vero al punto che i vincitori si rivolgono anche ai perdenti per tentare di fare un governo.... La tecnica dei 2 forni ex DC!

La lapide del battello "Genova" - 6 Novembre 2016 - 11:19

Non conosco
Purtroppo non conosco bene la storia del battello Genova , e non so di certo chi imbarcasse ,se veramente erano civili inermi è stato un massacro ingiusto, ma in guerra i confini sono labilissimi. In ogni caso sono convinto che i nazifascisti fossero il male , e fortunatamente sono stati sconfitti e se qualcuno vuol modificare questo è un folle e va rinchiuso in un manicomio . E sono talmente buono che non li metto ne nelle camere a gas e nemmeno nei forni crematori.

PD: "Grazie a Massimo Forni. No alle strumentalizzazioni" - 28 Agosto 2016 - 00:38

Re: forni esempio positivo
Ciao robi,concordo......oltretutto lo conosco personalmente.....tolto il ''problema'' bypassato della presidenza cooperativa,ottima persona......concordo su tutto,anche su ''nn sono del PD ma sono di destra.....ovviamente

PD: "Grazie a Massimo Forni. No alle strumentalizzazioni" - 27 Agosto 2016 - 22:34

forni esempio positivo
Intervengo solo per dire che non conosco il Sig. forni, ma persone a me vicine ne hanno parlato bene. Rapporto diretto con i cittadini, buon senso e decisioni prese. Nel dettaglio e nel concreto, per la mia piccola esperienza, ha lavorato per concedere a due volontari la possibilità di chiudere la notte un parco giochi, evitando daneggiamenti vandalici (meno costi per i cittadini) e disturbo alla quiete pubblica (più sicurezza). Il politico serio agisce per il bene comune. in resto sono parole al vento. PS: Io sono di destra, non del PD. Scusate il disturbo e saluti.

Inaugurazione del ‘’Forno Comunitario’’ di Cavandone - 26 Agosto 2016 - 19:03

Concordo
Concordo con Hans su quello che dice, ma sinceramente non capisco che cosa serva un forno comunitario nel 2016,qualcuno mi può spiegare cos'è e a cosa serve e come funzionerà? Io conoscevo i forni comunitari di Macugnaga ma parliamo di secoli fa.

PD: "Grazie a Massimo Forni. No alle strumentalizzazioni" - 24 Agosto 2016 - 16:38

Stiamo sul pezzo
qualcuno è "sicuro" che è l'opposizione (tutta?) che sbaglia; qualcuno ha un cugggino "saputo" ; qualcuno pensa che la ggggente è contenta di Marchionini (che è contenta di forni che si è dimesso) . intanto 6'350'000 euro sono la prossima spesa sulle spalle dei verbanesi, e tutti avranno comunque un amico a cui il Sindaco ha risposto velocemente in Facebook :) ...contenti voi...

PD: "Grazie a Massimo Forni. No alle strumentalizzazioni" - 23 Agosto 2016 - 21:20

Re: grazie
Ciao renato brignone pensare che Marchionini sia peggio di Zacchera la trovo una bella forzatura, ma giustamente ognuno la pensa a modo suo. Sulle dimissioni di forni, è inutile aggiungere altro, vedremo. Vorrei far notare una cosa, visto che al ballottaggio sono andate Cristina e Marchionini, con tutta la simpatia che nutro per Bava, questo è stato il responso delle urne, cosa sarebbe successo se avesse vinto Cristina? Basta leggere i comunicati da separati in casa, si veda http://www.verbanianotizie.it/n750742-cristina-su-dimissioni-forni.htm e http://www.verbanianotizie.it/n750733-forza-italia-berlusconi-su-dimissioni-forni.htm, per farsi una certa idea... Saluti Maurilio

M5S: Marchionini non ignori più di 6000 persone - 20 Aprile 2016 - 08:49

Re: eh 5s ,pero' il dato e' quello
Ciao Kiryienka I 5 stelle chiedevano di non votare in consiglio una delibera a scatola chiusa, hanno ipotizzato sulla base di altri forni costruiti ed altro i possibili dettagli del progetto di finanza secretato, ed oggi dopo averlo in parte visionato si ha la conferma ai timori che non fosse una buona operazione per la città, raccogliere le firme ed indire il referendum, ha portato il Pd ha presentare la mozione che abortisce quel progetto, ed a quanto pare si discuterà sui contenuti del nuovo bando, e questa a me non sembra affatto una sconfitta, certo la vittoria al referendum avrebbe scongiurato la privatizzazione per qualche anno, ma siamo sicuri che troveremo un privato disposto ad investire con margini di profitto ridotti a causa di maggiori entrate per il comune, e minori cremazioni? O si farà un bando molto simile al precedente o non vi sarà la privatizzazione a mio avviso, è tutte le aperture del PD andranno a farsi benedire Spero di sbagliarmi

M5S: forno crematorio e numeri - 15 Aprile 2016 - 13:26

Re: Re: ...e un requiem eterno no?
Caro Andrea non si può far passare delle sciocchezze come verità assolute! La frase "il forno crematorio ha potenzialmente vita eterna" non si può sentire (!?!?), non da nessun contributo sensato e utile alla discussione, anzi fa rizzare i capelli, ad averceli! Per contro, anche dal tuo intervento, mi sarebbe piaciuto sentire una frasi del tipo: "Il forno, alle condizioni attuali, con un intervento di manutenzione straordinaria, da programmare nei prossimi 2 anni (è solo un numero a caso) dal costo di _______€ (la cifra, se la sai, mettila tu) ha un ciclo di vita di altri 10 anni (anche questo è solo un numero a caso). Il costo annuo di manutenzione ordinaria sarà di ____€ (anche in questo caso, la cifra, se la sai, mettila tu)". Se i costi di manutenzione sono ragionevoli, poste queste condizioni, potrei pensare che non valga la pena di privatizzare un forno! Per farti capire il mio senso di ragionevolezza, qualche settimana fa mi si è rotta la lavastoviglie , comperata nel 2004. Se la riparazione fosse costata meno di 100€ l'avrei fatta fare, sopra avrei cambiato la lavastoviglie, visto che con 400/500€ se ne compra una nuova! Per contro, aumentando le cifre di manutenzione straordinaria, in un commento, Brignone aveva ipotizzato 500.000€, vale sicuramente la pena di esplorare l'ipotesi di esternalizzare la gestione, ma non di "regalarlo"! Inoltre, è vero che se il forno è fermo, nell'ipotesi che mi hai detto, il comune non incassa, ma neanche il gestore! E stai ben certo che il privato non ha nessun interesse a tenere fermo il forno! Mi citi l'importo del 14% del fatturato, a spanne, e a mio modestissimo parere, mi sembra poco. Corrisponde al 27% dell'utile ante imposte (sui dati pubblici del 2015), ma anche qua, dipende dal fatturato e a quali condizioni (investimenti, posti di lavoro, costi assorbiti,...). Po un po' di buona negoziazione commerciale si può arrivare a cifre maggiori! Poi, non capisco il significato della frase "una volta stabilito che tecnologicamente il nostro forno è all'avanguardia", chi lo deve stabilire e perchè? Dubito che la frase riferita al prof Nardin nella famosa telefonata: "dal 2004 a oggi la tecnologia è rimasta pressoché invariata", volesse significare quello che dici, però...è comunque , io non ho mai detto nulla, a parte il commento sull'ovvietà dell'affermazione riportata da Nardin, sul discorso emissioni, perchè non ne so nulla, non ho la minima competenza tecnica, procedurale e legislativa in materia! Ultima cosa, non puoi dire "mi è stato fatto notare che non esiste una normativa ad hoc riguardante le emissioni di forni crematori, vengono equiparati a forni inceneritori...", o ne sei certo, te o chi per te? Se ne sei certo, devi citare la legge o la norma che equipara forni e inceneritori, altrimenti non affronti questo argomento! In alternativa chiedi al comitato per i no o per l'astensione di fornirti la normativa in materia! A me, non spaventa se un servizio è gestito da un privato o dal pubblico, il modo con cui si prendono le decisioni, o le combattono. Questa vicenda non ha esaltato la figura e la competenza di nessuno, per ambo le parti! Saluti Maurilio

M5S: forno crematorio e numeri - 15 Aprile 2016 - 01:53

Re: ...e un requiem eterno no?
Eh no però maurilio, non vedere solo ciò che vuoi. Dire che "il forno crematorio ha potenzialmente vita eterna" serve a dimostrare come l'altro comitato dica falsità in merito alla necessaria sostituzione ( il responsabile delle emissioni in atmosfera ha detto che il forno crematorio non ha bisogno di essere sostituito). La manutenzione certo che costa, ci mancherebbe, ma di sicuro non 150€ ( una media dei soldi che si perderebbero nei primi anni di esternalizzazione). L'altro comitato sostiene ( sosteneva?) Che il privato potesse fare al massimo cremazioni pari all'autorizzazione attuale ( dappertutto troverà che così non è. ..la provincia rilascia un'autorizzazione differente, il che è anche normale, come potrei cambiare macchina utilizzando una autorizzazione riferita ad un'altra?), non mi sembri sconcertato da questo però. Ti ho detto telefonicamente che il privato ci avrebbe dato una parte ( 14%) del fatturato quindi vuol dire che se il forno è fermo non prendiamo soldi. Dire che più cremazioni producono più emissioni ovvio che è banale ma una volta stabilito che tecnologicamente il nostro forno è all'avanguardia il dato diviene rilevante e smonta quanto dice l'altra parte, anche qui però non dici nulla. Le tariffe aumentavano sia per i residenti che per i non residenti, loro dicevano che per i verbanesi sarebbero rimaste uguali ma fa niente. Sostenevano che fosse dotato di un impianto fotovoltaico ( vedi il loro primo comunicato), il che non è vero ma va beh. Lo ammetto, su alcune cose sono stato un po' pasticcione ma solo perché a me ( non mi considero un illuminato) la questione è sempre sembrata tanto semplice da non necessitare studi approfonditi, che ho dovuto fare in seguito. Dato ultimo: mi è stato fatto notare che non esiste una normativa ad hoc riguardante le emissioni di forni crematori, vengono equiparati a forni inceneritori...

Forno crematorio: "perchè non andremo a votare" - 13 Aprile 2016 - 05:12

Re: Re: A quelli che "danno i numeri"
Ciao Maurilio Sbagli. Alcuni beni possono avere vita eterna altri no. Un aereo è progettato per poter lavorare un preciso numero di ore. Dopo aver volato quelle ore, l'aereo non può più volare. Fermo l'aereo e ne devo comprare un altro. Anche le pompe di raffreddamento di una centrale hanno una scadenza. Dopo aver funzionato un certo numero di ore devono essere cambiate anche se funzionanti. Una nave teoricamente è eterna. Vengono periodicamente riammodernate ma tranquillamente puoi trovare per mari navi che hanno un secolo magari nate come navi merci e poi trasformate in navi da crociera o viceversa. Anche un'automobile non ha limiti tecnici ma ha un limite di ragionevolezza economica. Non andrò mai a spendere 1.000 euro di tagliando (distribuzione, freni, manutenzione ordinaria, pompa) per una macchina che ha un valore commerciale di 300 euro. Butto l'auto e ne compro un'altra. Poi abbiamo impianti ad alto livello evolutivo. Anche se efficiente e relativamente nuovi sono diventati obsoleti. Un impianto di 5 anni fa che produceva microprocessori, oggi è completamente da buttare, puoi salvare solo il capannone. Poi abbiamo impianti con un bassissimo livello evolutivo ed è il caso dei forni crematori ("dal 2004 a oggi la tecnologia è rimasta pressoché invariata" prof. Nardin di una certa università) che dopo aver fatto l'investimento iniziale puoi continuarlo ad usare senza limiti di tempo. Come ogni impianto avrà le sue manutenzioni ordinarie, esempio: ogni 6 mesi pulire un certo condotto, ogni anno lubrificare certi componenti, ogni 2 anni fare certe tarature, ogni 3 anni cambiare il refrattario, ogni 10.000 h cambiare la valvola del gas ecc ecc. Poi abbiamo le manutenzioni straordinarie ovverosia la sostituzioni di componenti al di fuori della manutenzione ordinaria prevista che hai sempre per tutti gli impianti. Con meno frequenza per gli impianti nuovi ma passati i primi anni che hai componentistica nuova anche su un impianto di pochi anni si inizia ad avere la manutenzione straordinaria. Ad ogni modo questa manutenzione straordinaria corrisponde ad una piccola percentuale rispetto al valore dell'impianto. Per un impianto da un valore di 1,5 milioni (secondo gli 11) non si spenderà mai più di 50.000 euro di manutenzione all'anno. E' stato scritto che l'anno scorso è stato fermo 2 mesi perché rotto. Anche l'anno scorso il semaforo di Fondotoce è stato fermo quasi un mese perché rotto e sai cosa aveva di rotto? Aveva le lampadine bruciate e il comune non le aveva da cambiare. Non tenevano lampadine di scorta e ad agosto la ditta era chiusa! Alla fine sono riuscite a recuperarle facendosele spedire dal comune di Bologna... Quindi è bene non confondere l'inefficienza della PA con i problemi reali degli impianti. Comunque attendo con ansia la pubblicazione del business plaaaaaaannnnnn

Forno crematorio: "perchè non andremo a votare" - 12 Aprile 2016 - 18:23

A quelli che "danno i numeri"
ho trovato questo comunicato che demolisce le affermazioni del comitato pro astensione: Leggiamo dal comunicato del Comitato 11 uomini e un referendum che viene utilizzato uno studio fatto dall’università di Udine in merito a un impianto di cremazione di Bovolenta che può essere assimilato al nostro di Verbania. Lo studio viene utilizzato per dimostrare come un impianto di cremazione nuovo inquini meno di uno “obsoleto” come il nostro. Incuriositi chiamiamo il professor Nardin che ha redatto lo studio. Riportiamo di seguito l’illuminante conversazione. “Buon giorno professor Nardin, è a conoscenza del fatto che un gruppo di persone di Verbania utilizza il suo studio per dimostrare che il nostro forno è obsoleto?” “Verbania? Non sapevo nemmeno che ci fosse un forno crematorio, io non ho sentito né autorizzato nessuno ad utilizzare questo studio” “Ah, ingenuamente credevamo che l’avessero contattata. È possibile paragonare il nostro forno crematorio a quello di Bovolenta e asserire che il nostro impianto è obsoleto ( marca GEM del 2004)?” “Senza le specifiche non si può fare, ciò che posso dirle è che GEM è una delle due società leader nel settore e che dal 2004 a oggi la tecnologia è rimasta pressoché invariata” “È corretto quindi dire che se oggi facciamo 1200 cremazioni e domani le aumentiamo di conseguenza aumentano anche le emissioni?” “Beh, questo mi sembra ovvio” “Qual è la vita media di un forno crematorio?” “Se viene manutenuto adeguatamente potenzialmente ha vita eterna” “Cosa può dirmi, vista la sua esperienza, dei privati che gestiscono i forni crematorio?” “Il privato è interessato all’aspetto economico, vuole fare business, ha una politica aggressiva nei confronti delle amministrazioni affinché gli facciano costruire nuovi impianti”. A margine della piacevole conversazione con il professore ci sentiamo di fornire due consigli: 1) quando si cita una fonte è sempre meglio contattarla e assicurarsi che dia il suo consenso 2) se il tema è poco conosciuto evitare di lanciarsi in confronti-studi che non si comprendono

Forno crematorio: "perchè non andremo a votare" - 11 Aprile 2016 - 13:28

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: addirittura!
Ciao Aurelio Tedesco Il link mi riporta a questo Negli ultimi anni la cremazione sta registrando una costante crescita che tenderà ad aumentare in quanto rappresenta un efficace soluzione ai problemi territoriali, ecologici ed urbanistici oltre che il diritto di ogni cittadino di scegliere liberamente il trattamento e la destinazione finale del proprio corpo. La cremazione è considerata la forma più ecologica, igienica e salutare di trattamento dei corpi defunti. I nostri macchinari permettono di ridurre al minimo le immissioni nel rispetto dell’ambiente circostante e di riciclare l’energia prodotta per il riscaldamento e all’auto-alimentazione dell’impianto, infatti gli impianti sono in grado di accumulare l’energia prodotta da una cremazione e di sfruttarla per quella successiva, consentendo un risparmio energetico, completamente automatizzati, rispettano tutti gli standard di sicurezza e sono conformi alle nuove normative europee. Abbiamo una gamma completa per soddisfare le vostre esigenze, un design moderno, facilità di installazione grazie alla sua struttura monoblocco, buon rivestimento refrattario di alta qualità, basso consumo energetico, e prezzo competitivo. Depliant forni Crematori 2014 E francamente mi sembra un semplice slogan, privo di dettagli tecnici rilevanti, credo nel mio limitato intelletto di aver argomentato con più dettagli tecnici

Forno crematorio: "perchè non andremo a votare" - 11 Aprile 2016 - 10:22

Re: sig. Maurilio
Caro sibilla cumana "l'incertezza più totale" è riferita al campo di applicazione, NESSUNO E' IN GRADO DI PREVEDERE IL FUTURO! Il Business Plan si fa proprio per valutare il/i possibili scenari. E' uno strumento di supporto alle decisioni, non uno strumento che vende verità! Poi. fammi capire, qui ognuno entra e gioca a spararla più grossa, dai forni autoalimentati ai possibili veleni nei corpi cremati, passando per cifre casuali, e ho torto io che ho il pudore di non "vendere" nessuna verità? E poi, cosa ti interessa chi sono e cosa faccio, ho mai detto frasi del tipo "non sai chi sono io" o "io che ho lavorato per ( o con)..."? Quando ho esposto una tesi, ho cercato di argomentarla, non sei d'accordo con me? Normale, se avessimo tutti le stesse idee sai che noia! E, ti ricordo, questa discussione si è animata perchè qualcuno non ha argomentato sul beneficio economico di questa possibile scelta, ribadendo poi motivazioni vaghe e confuse. Ancora nessuno che ha presentato, ufficialmente non nei commenti di un post, uno straccio di proiezione di costi e ricavi! Va bene, mi adeguo! Saluti Maurilio P.S. Io, ma so che sono fatto male, per scegliere il tipo di contratto telefonico, ho fatto una tabella dove ho confrontato, rendendo omogenei le diverse offerte, per poi scegliere quella che ritenevo la migliore... anche se fossi un ciabattino, lavoro peraltro molto nobile, due stime sarei comunque in grado di farle!

Forno crematorio: "perchè non andremo a votare" - 10 Aprile 2016 - 17:45

Signor Marconi, signor Brignine signor Campana
Ieri in conferenza stampa abbiamo presentato i documenti con i dati di emissione dei forni : anni 2014/2015 forno di Verbania, dati di emissione forno di domodossola e studio dell universita di udine sui consumi ed emissioni di un forno crematorio . Io da parte vostra ho sentito solo chiacchiere e insulti. Per favore ci mostrate i vostri dati sull imquinamento?
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti