Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

revisione

Inserisci quello che vuoi cercare
revisione - nei post

Dimensionamento Scolastico Alto-Verbano - 15 Ottobre 2019 - 11:27

Nell’ambito della programmazione della rete scolastica del i° ciclo l’Istituto Comprensivo Alto Verbano manterrà la propria autonomia. Di seguito la nota della Provincia del VCO.

Piano di Tutela della Acque: VCO scrive a Regione - 9 Settembre 2019 - 15:03

Riceviamo e pubblichiamo, la nota che il Presidente Lincio ha inviato oggi al Presidente della Regione Piemonte ed all'Assessore Marnati riguardante il Piano di Tutela della Acque.

Lincio alla Regione: revisione del Piano Paesaggistico - 6 Agosto 2019 - 10:23

Riceviamo e pubblichiamo, nota inviata ieri dal Presidente Lincio alla Regione, con la quale si chiede di avviare, per il territorio del VCO, soprattutto in considerazione della specificità montana, un processo di modifica – revisione del Piano Paesaggistico Regionale.

Regione sospende atti aziende sanitarie - 29 Giugno 2019 - 09:16

Con una nota inviata oggi a tutte le Direzioni generali delle Aziende sanitarie regionali, l’Assessorato alla Sanità ha disposto la sospensione dei provvedimenti di attuazione degli Atti Aziendali ancora in fase di definizione, compresi quelli già connessi agli Atti Aziendali di recente approvazione.

Nominato nuovo Primario di Ortopedia Traumatologia - 26 Giugno 2019 - 15:03

Il Direttore Generale ha nominato il 19 giugno il Dott. Andrea Reggiori come nuovo Direttore della SOC Ortopedia Traumatologia dell’Ospedale Castelli di Verbania.

Sanità: Aree disagiate, Interrogazione Parlamentare - 1 Maggio 2019 - 10:03

Interrogazione Parlamentare del Deputato Chiara Gagnarli, "Vista la discrezionalità regionale che ha creato macroscopiche diversità di organizzazione e di offerta dei servizi sanitari di emergenza urgenza, punti nascita, servizi territoriali, pronto soccorso, punti di primo intervento, servizi ospedalieri in aree periferiche e disagiate anche di stesse regioni".

Incontro a Roma sulla SS337 - 27 Aprile 2019 - 11:04

Mercoledi 24 aprile si è svolto a Roma presso la sede dell'Anas un incontro sulle problematiche relative alla SS337 della valle Vigezzo con l'ing. Vurro, nuovo responsabile dell'area progetti della direzione nazionale dell'Anas.

ARCI proposte per le amministrative - 9 Aprile 2019 - 10:23

Riceviamo e pubblichiamo, una nota con riflessioni e proposte per la prossima tornata di elezioni amministrative a Verbania a cura dell’ARCI.

Nuovo portale della Regione Piemonte - 10 Marzo 2019 - 18:06

3 mila pagine, 11 aree tematiche, un unico sistema per la gestione integrata dei contenuti e una nuova redazione allargata.

Unione Industriale ottimista su situazione Provincia - 11 Febbraio 2019 - 15:03

In una nota che riportiamo, Unione Industriale VCO si dice ottimista per il risultato dell'incontro tra Regione Piemonte e Provincia VCO.

Interpellanza su permessi e interesse pubblico - 7 Febbraio 2019 - 19:06

Riceviamo e pubblichiamo, il testo di una Interpellanza presentata dal gruppo Una Verbania Possibile, riguardante permessi a privati e interesse pubblico.

ANCE VCO: no al dissesto della Provincia - 10 Gennaio 2019 - 08:01

ANCE VCO (Associazione Nazionale Costruttori Edili), in una nota che riportiamo si dice molto preoccupata per la possibile dichiarazione di dissesto della Provincia del VCO.

Carabinieri: controlli straordinari al traffico - 29 Novembre 2018 - 15:03

A seguito del verificarsi di alcuni incidenti stradali gravi, anche di natura mortale, il comando dei Carabinieri di Verbania nelle giornate del 26 e 27 novembre ha disposto l’esecuzione di un servizio coordinato di “grande impatto”.

Interconnector: due comunicati - 14 Agosto 2018 - 15:03

Riceviamo e pubblichiamo, due comunicati a margine dell'incontro in Prefettura sul Progetto Interconnector, di Forza Italia VCO e di Terna.

Ospedale Unico: alcuni sindaci tornano a chiedere chiarezza - 22 Luglio 2018 - 09:16

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dei Sindaci di Domodossola, Omegna, Cannobio e Borgomezzavalle relativo alla tematica Sanità nel VCO e Nuovo Ospedale.

Carlo Cottarelli a Verbania - 17 Luglio 2018 - 09:34

Mercoledì 18 luglio 2018 alle 21.00, presso l'Auditorium Centro d’Incontro S.Anna, in via Belgio, 1 Verbania Pallanza sarà ospite Carlo Cottarelli, Economista, 25 anni di esperienza al FMI, Commissario Straordinario per la revisione della spesa, Direttore dell’Osservatorio Conti Pubblici Italiani Università Cattolica, Visiting Professor all’Università Bocconi.

Pista cilcabile: l'Amministrazione risponde - 19 Marzo 2018 - 18:39

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dell'Amministrazione Comunale, in risposta a quello del Movimento 5 Stelle di Verbania sul progetto della pista ciclo-pedonale tra Suna e Fondotoce,

Incentivare i medici di montagna - 22 Febbraio 2018 - 11:27

Infermieri di comunità, Case della salute, servizi dell'Agenda digitale, trasporti "a chiamata" verso studi medici e centri polifunzionali. Ma anche una nuova definizione delle "aree disagiate", una revisione degli ambiti dove segliere il medico e nuovi servizi digitalizzati.

SS34: Sindaco di Cannobio scrive al Ministro - 19 Febbraio 2018 - 11:04

Riceviamo e pubblichiamo, il testo della nuova lettera del Sindaco di Cannobio al Ministro delle infrastrutture Delrio, che chiede l'assegnazione dei fondi stanziati per la SS34 prima del prossimo 4 marzo 2018.

Codice Forestale: disco verde dal parlamento - 1 Febbraio 2018 - 15:03

È arrivato il "via libera" del Parlamento al nuovo schema di decreto legislativo recante disposizioni concernenti la revisione e l'armonizzazione della normativa nazionale in materia di foreste e filiere forestali. Di seguito la nota di Uncem.
revisione - nei commenti

Ruba benzina: denunciato - 9 Agosto 2017 - 18:36

Situazioni
..gravato da precedenti di polizia....dandosi alla fuga con un ciclomotore senza assicurazione e revisione...lui senza patente,...ma deferito in stato di libertà! Poveri carabinieri, con quali leggi sono costretti ad operare!! E' proprio vero che in Italia dalla galera è molto più facile uscire (vedi le numerose fughe di questi ultimi giorni) che entrare!

In corsa con la maglia della legge “salvaciclisti” - 5 Giugno 2017 - 16:35

Non ho letto la proposta di legge
Ma voglio comunque fare un ragionamento più ampio, in linea con quanto detto da Robi che vorrebbe una riforma più organica ed a 360 gradi. In primo luogo si dovrebbe fare un distinguo in funzione dell'ampiezza delle varie strade, in quanto è evidente a tutti, per esempio, quanto sia stretta la statale per cannobbio in molti punti. Quindi la regola dovrebbe valere solo su carregiate di una certa dimensione. Secondo punto, (e qui mi aspetto i soliti commenti ottusi) a mio avviso bisognerebbe finirla di fare auto sempre più grandi, larghe ed inquinanti, avete notato che non si riesce più ad utilizzare i garage degli anni 60-70? Questo contribuisce ad una riduzione delle misure di sicurezza in strada, ed alla necessità di continui ampliamenti delle strade. Ci dovrebbe essere il divieto ove esistono le ciclabili di transitare nelle comuni strade, e questo non lo accetterebero in molti. Le tanto criticate ciclabili dovrebbero sempre essere inserite per legge in progetti di costruzione ed ampliamento delle strade. Dovremmo avere un servizio pubblico efficiente e capillare, dalle ferrovie ai tram ai bus ecc ecc. Il che ridurrebbe il numero di automobili ed altri veicoli a motore In ultimo io temo che in Italia ci sarà la solita passatemi il termine inchiappettata, questa legge darà il La alle sanguisughe di stato ed alle lobby assicurative. Vi sarà l'obbligo di targa, dell'assicurazione e della revisione delle biciclette, vedremo i ciclisti ossessionati dal grammo in più o in meno dal peso delle biciclette, e chi a fatica compra una bicicletta decente, quanto saranno grati a questa proposta Per la cronaca sono sia ciclista che automobilista, e quando vado in bici (ora ho qualche problema fisico) prediligo strade secondarie e di montagna proprio per evitare il traffico, pensate dopo un 80-100 km a polmoni belli dilatati, che bello stare in coda ad un diesel che accelera per sorpassare o rigenerare il FAP In conclusione la strada è sempre stata pericolosa. In Europa gli incidenti stradali sono una delle prime cause di morte, con più di 120 000 vittime all'anno. L'Italia è al 14° posto in Europa per numero di vittime. Luglio è il mese con più deceduti. A morire con maggiore frequenza sono gli under 25. Nel 2014 in Italia ci sono state 3.149 vittime e 246.050 feriti, per un totale di 2.173.892 incidenti stradali con lesioni a persone, e d'allora è in continua crescita, così come l'aumento del mezzo di trasporto privato, quasi esclusivamente dovuto alle carenze del trasporto pubblico. Morale questa proposta farà solo aumentare i premi assicurativi ed ingrassare la casta degli avvocati, ma non ridurrà gli incidenti, anzi si rischia un aumento a causa di chi frenerà a fondo magari dopo una curva in cui trova il ciclista che viaggia a 20 km/h e non riuscirà a rispettare il benedetto 1,5 metro di sicurezza.

In corsa con la maglia della legge “salvaciclisti” - 4 Giugno 2017 - 09:58

aggiungi un posto in strada.....
Caro Giovanni, perché ti sembra così assurda? Da automobilista ogni anno percorro circa 35000 km, da ciclista almeno 4000 km , tutti questi sulle strade del vco e Ticino , credo, e scusami per la mancanza di modestia, di essere un esperto in materia, sicuramente non risolverà il problema ma perlomeno darà una linea di comportamento giuridico all'automobilista che nella fattispecie é soggetto forte, si vedono ciclisti indisciplinati ma troppo spesso si vedono automobilisti incapaci , impreparati e molto spesso incoscienti che davanti al ciclista non sanno come comportarsi, io proporrei addirittura una revisione della patente con verifica della capacità di affrontare in strada le varie difficoltà, compresi i vari utenti deboli, sono un ciclista molto disciplinato, eppure per ben quattro volte sono stato urtato da camper o autovetture condotte da veri prototipi di storditi pericolosi.......

"Immigrazione: rivedere sistema di allontanamento dei richiedenti asilo" - 16 Marzo 2017 - 18:09

Una disparità mai vista prima ?
Concordo sulla principale causa di questa disgrazia umanitaria, me che non si fosse mai vista prima proprio no, basta ripassare la storia e rivediamo i soliti vizi capitali. Già nel 2014 qualcuna aveva avanzato delle proposte, forse attuandole non saremmo arrivati a questi numeri, ovviamente inascoltate. https://youtu.be/Mfk-EDMkSCk 1. Superamento della cosiddetta Convenzione di Dublino: un accordo che sfavorisce tutti, l'Italia poiché primo Paese d'approdo, e i migranti che non hanno alcuna intenzione di trattenersi nel nostro Paese. E' risaputo, infatti, che i migranti si rechino nei paesi più ricchi come Germania e Svezia e frequentissimi sono gli episodi di autolesionismo pur di non farsi identificare; esseri umani disposti a bruciarsi le mani pur di non farsi identificare, questo avete creato; 2. Iniziative nei confronti dei Paesi di origine e di transito per contrastare le organizzazioni criminali che lucrano sul traffico di esseri umani; Il fenomeno degli scafisti è una causa del problema e le cronache recenti ci raccontano di tassisti del nord intenti a trafficare clandestini in Germania; Una misura efficace è la stipula di accordi bilaterali per il controllo delle tratte. 3. Istituzione di quote massime di migranti per Paese, definite sulla base degli indici demografici ed economici, così da ottenere un'equa distribuzione tra gli stessi e favorire le logiche di ricongiungimento familiare, etnico, religioso e linguistico, fondamentali per una reale integrazione sociale; 4. Istituzione di punti di richiesta d'asilo, finanziati dall'Unione Europea, anche al di fuori del territorio europeo e in collaborazione con le Nazioni Unite, per permettere, a chi ne ha diritto, di raggiungere i Paesi di accoglienza in modo sicuro e a noi di gestire le domande di protezione internazionale e di contenere il numero dei flussi migratori indistinti; 5. revisione di tutti i bandi interministeriali destinati alla prima accoglienza e alla gestione dei servizi connessi, con particolare riguardo ai criteri di spesa; Razionalizzate o bloccate i finanziamenti finché non avrete le idee chiare e magari, a che ci siete, toglieteli dal controllo delle cooperative rosse come il consorzio Sisifo già al centro di scandali come quello di Lampedusa dove i migranti venivano denudati e lavati con l'idrante; 6. Trasferimento, a Lampedusa degli uffici dell'Agenzia Frontex e dell'Ufficio europeo di sostegno per l'asilo, al fine di coordinare meglio le operazioni di salvataggio e assistenza ai migranti; 7. Concessione di beni e servizi per le famiglie italiane in difficoltà per evitare tensioni tra italiani e migranti. Un Paese in crisi economica è meno tollerante e ricettivo, occorre garantire agli italiani le condizioni di benessere necessarie affinché vivano meglio le relazioni con i migranti.

Referendum: incontro per il SI - 27 Ottobre 2016 - 18:58

Scusate
L'eccesso ma qualche spunto per chi questa sera và alla serata c'è, forse anche per chi andrà a votare, a proposito tutti quelli che erano contro i referendum e che erano inutili dove sono? Uno spunto in particolare mi ha colpito più degli altri quando parla del manifesto dei valori del PD approvato nel 2008 uno stralcio dall'articolo 3 ed il link La sicurezza dei diritti e delle libertà di ognuno risiede nella stabilità della Costituzione, nella certezza che essa non è alla mercè della maggioranza del momento, e resta la fonte di legittimazione e di limitazione di tutti i poteri. Il Partito Democratico si impegna perciò a ristabilire la supremazia della Costituzione e a difenderne la stabilità, a metter fine alla stagione delle riforme costituzionali imposte a colpi di maggioranza, anche promuovendo le necessarie modifiche al procedimento di revisione costituzionale. La Costituzione può e deve essere aggiornata, nel solco dell’esperienza delle grandi democrazie europee, con riforme condivise, coerenti con i princìpi e i valori della Carta del 1948 Quando si dice coeRENZIa http://www.partitodemocratico.it/gCloud-dispatcher/d2fd1f91-96df-4808-8f89-600f3148f3e2

VCO: Costa soddisfatto dei fondi regionali - 11 Settembre 2016 - 02:24

Re: "Province"
Giovanni, lo scrivo per l'ennesima volta. Le province devono essere abolite con revisione costituzionale e non con legge ordonaria. In attesa del referendum sono stare ridimensionate diventando Enti di Area Vasta. Ogni volta che parliamo di provincia dobbiamo precisare sempre la stessa cosa!

Alberto Preioni sull'aggressione di Villadossola - 20 Agosto 2016 - 06:45

Re: Facile facile!
Ciao Giovanni% Il kit del leghista è un bignami del kit del trinariciuto che negli ultimi 25 anni ha subito svariate revisioni. Versione originale: grazie all'immigrazione verranno imprenditori, industriali, ingegneri che assumeranno un sacco di italiani Prima revisione: gli immigrati fanno i lavori che gli italiani non vogliono più fare Seconda revisione: scappano dalla guerra Terza revisione appena letta su questo blog in merito ad un'altra notizia: cercano una condizione economica migliore. Dopotutto anche gli italiani erano emigranti. Il funzionamento del kit è uguale, la differenza che quello leghista non è cambiato, quello trinariciuto deve aggiornarsi continuamente quando le balle che racconta non stanno più in piede e deve trovare nuove argomentazioni per persone credulone

Treni, biglietti, multe e misura - 10 Marzo 2016 - 12:07

magda
Ancor peggio.i ragazzi perbene non dono una razza in via di estinzione ma non paga.... So per certo di un ragazzino che ha ammesso davanti a un vigile di essere stato lui a commettere una grave infrazione qualche giorno prima in moto per la quale non era stato fermato( ne preso targa) e in cambio si e' beccato una multa da 170 euro.....e revisione della patente.

Chiusura Camere di Commercio? Dipendenti in agitazione - 28 Gennaio 2016 - 14:10

mi spiace per i lavoratori...
....ma siamo in ritardo di 10 anni con la revisione della spesa. Per tagliare le tasse bisogna iniziare a rinunciare a qualche servizio; e il fatto che la camera di commercio non si possa più occupare di promozione turistica o di confidi non è una grossa perdita. Metà degli adempimenti sono studiati per permettere a questi enti di lavorare; semplificare, semplificare!

Viabilità: con l'inverno la Provincia si "arrende" - 22 Settembre 2015 - 14:51

Ribadisco
Ribadisco ancora che le province non sono state abolite ma sono state declassate a enti di area vasta di secondo livello in attesa che si concluda l'iter di revisione costituzionale. Mi irrito poi quando leggo le solite pessime, superficiali e generiche affermazioni qualunquistiche come quella dei rami secchi, scritte solo per togliere la polvere alle tastiere.

Il Viminale taglia la Prefettura di Verbania - 14 Settembre 2015 - 20:05

revisione della spesa pubblica, questa sconosciuta
Secondo me è necessario compiere un passo indietro e fare un piccolo sforzo per approfondire il concetto di revisione della spesa pubblica. Consiglio dunque a tutti di leggere il libro scritto dall'ultimo commissario alla spesa pubblica Carlo Cottarelli, intitolato "La lista della spesa". Forse si inizierebbe ad avere idea di cosa sia e di come operi la spesa pubblica italiana, e delle linee guida scelte per ridurla. Pensare che si sopprima la prefettura del VCO per fare uno sgarbo al VCO stesso è veramente, senza offesa per nessuno, provinciale.

Carabinieri: fermato autore di furto - 8 Maggio 2015 - 20:51

no Axel,
intendevo dire che le pene sono severissime, forse spropositate e che le fanno scontare (carcere durissimo di Lexington, veniva sorvegliata anche in bagno) Se non erro Silvia Baraldini venne condannata a 40 anni di carcere per concorso in evasione, associazione sovversiva, tentata rapina, episodi ai quali la sua partecipazione non è del tutto chiara e...ingiuria alla Corte. Nel 99, governo D'alema, fu estradata in Italia e nel 2006 scarcerata perchè beneficiò dell'indulto (siamo in Italia...) Sulla colpevolezza di Chicco Forti ci sono più di alcuni dubbi e molte prove a discarico ma gli si rifiuta la revisione del processo. Concludendo. lungi da me difendere i colpevoli ma ai colpevoli deve essere data una pena commisurata al delitto e sopratutto devono essere condannati se le prove a carico sono oltre ogni ragionevole dubbio. Giovanni%, ammesso che non c'entri, posso educatamente dialogare con chi mi chiede precisazioni? Deve autorizzare Lei, i contenuti degli scambi di opinioni? Certo, a volte si va un pò fuori dal seminato ma.........non mi sembra poi così grave!

Inaugurata Mostra Grande Guerra - FOTO - 16 Aprile 2015 - 16:37

Vorrei chiarire...
Vorrei essere chiaro, io non sto in nessun modo giustificando o esaltando Cadorna, i suoi metodi o la (grande) guerra! Purtroppo non sempre è facile comunicare nel modo migliore nello spazio di un post. Dico solo che è molto pericoloso guardare gli eventi di cento anni fa con gli occhi di oggi. Ciò che fecero i generali e i loro ufficiali durante la Grande Guerra fu qualche cosa di spaventoso, ma deve essere letto (interpretato) con gli occhi di allora, dove certe cose, erano "normali", noti le virgolette, su tutti i fronti. Talmente normale, che questa revisione critica su quello che fu veramente la Grande Guerra ha pochi anni di vita, e questo in tutte le nazioni che vi parteciparono; al punto che uomini della generazione di Cadorna, che ricordiamo, partecipò alla stesura dei trattati di Versailles, vollero punire l'impero Austria e Germania ponendo, di fatto, le basi per la 2.a guerra mondiale. Proprio per questo, ma è un'idea che mi è venuta leggendo il commento di Giovanni, sarebbe bello reinterpretare il significato del mausoleo, esaltando la pace e non la guerra, come fece chi lo costruì. Saluti Maurilio

Lettera aperta Fronte Nazionale: risponde il sindaco - 25 Marzo 2015 - 08:43

Ci scusi la Signora sindaco
Mi perdoni il Sindaco se abbiamo osato rubarLe tempo prezioso su argomento di poco conto. Ci dice che ha letto con"viva attenzione" la lettera aperta , ma su questo abbiamo molti dubbi. Troppo attenta ai sottili “distinguo”, non si è accorta infatti che la lettera era inviata al Sindaco di Verbania e non al presidente dell'ANPI; che si riferiva alle finalità della Festa della Donna , 8 Marzo, e non al a quelle del 25 Aprile; che non si chiedevano revisioni di giudizi storici ma, nell'ambito del ruolo della donna nella vita e nella storia, un sacrosanto riconoscimento a tutte le donne che, assolutamente prive di colpe, sono state vittime della barbarie che acceca gli uomini,vincitori e vinti a ragione o no, coinvolti nelle guerre civili. Non basta riconoscere, come fa il Sindaco, che ci sono state omissioni nello scrivere la Storia, che è necessaria “una revisione senza revisionismi” ed è ridicolo invocare il monopolio della memoria all' Italia Repubblicana ed antifascista. La memoria stampa i ricordi, belli e brutti, nella mente di tutti gli uomini e appartiene a tutti o a nessuno. Ma sono parole al vento. Ci scusi Signor Sindaco. Giorgio Tigano.

Lettera aperta Fronte Nazionale: risponde il sindaco - 25 Marzo 2015 - 07:37

rispetto reciproco
E' innanzitutto positivo che il Sindaco abbia risposto e che in qualche modo abbia confermato la volontà di parlare anche di questi argomenti che prima erano "tabù": vedremo i fatti. Per ora non posso registrare che alla Casa della Resistenza non c'è MAI stato un dibattito con voci diverse e MAI una risposta di minima apertura, anche recentemente, La questione non è di revisione storica nè di rivalutazione di concetti o regimi autoritari, ma di permettere una conoscenza storica completa, avendo il coraggio di ammettere che torti e nefandezze sono stati fatti anche dalla parte dei "liberatori", soprattutto comunisti. Così come l'ammettere che dopo il 25 aprile ci sono state vendette spaventose, spesso che nulla avevano a che fare con presuntà responsabilità politiche. Pansa - tacciato di "revisionismo" - dice solo la verità, fa scandalo perchè è un autore di sinistra (e tale resta, lo conosco bene) ma porta dati e documenrti. Quando per decenni lo hanno fatto quelli di "destra" non li riprendeva nessuno. Credo che sia utile per le nuove generazioni conoscere meglio la storia anche nei suoi aspetti più negativi, quasiasi siano, se serve per crescere e superare odi e divisioni. La "autocelebrazione" della Resistenza, il negare la realtà, la retorica che spesso sta dietro a certe celebrazioni è assurda, non fa crescere, divide. Soprattutto non fa capire cosa successe e perchè successe 70 anni fa, dando la voce - almeno dal punto di vista storico visto gli anni passati - a tutti i protagonisti.

Lettera aperta Fronte Nazionale: risponde il sindaco - 25 Marzo 2015 - 07:36

rispetto reciproco
E' innanzitutto positivo che il Sindaco abbia risposto e che in qualche modo abbia confermato la volontà di parlare anche di questi argomenti che prima erano "tabù": vedremo i fatti. Per ora non posso registrare che alla Casa della Resistenza non c'è MAI stato un dibattito con voci diverse e MAI una risposta di minima apertura, anche recentemente, La questione non è di revisione storica nè di rivalutazione di concetti o regimi autoritari, ma di permettere una conoscenza storica completa, avendo il coraggio di ammettere che torti e nefandezze sono stati fatti anche dalla parte dei "liberatori", soprattutto comunisti. Così come l'ammettere che dopo il 25 aprile ci sono state vendette spaventose, spesso che nulla avevano a che fare con presuntà responsabilità politiche. Pansa - tacciato di "revisionismo" - dice solo la verità, fa scandalo perchè è un autore di sinistra (e tale resta, lo conosco bene) ma porta dati e documenrti. Quando per decenni lo hanno fatto quelli di "destra" non li riprendeva nessuno. Credo che sia utile per le nuove generazioni conoscere meglio la storia anche nei suoi aspetti più negativi, quasiasi siano, se serve per crescere e superare odi e divisioni. La "autocelebrazione" della Resistenza, il negare la realtà, la retorica che spesso sta dietro a certe celebrazioni è assurda, non fa crescere, divide. Soprattutto non fa capire cosa successe e perchè successe 70 anni fa, dando la voce - almeno dal punto di vista storico visto gli anni passati - a tutti i protagonisti.

Mottarone: dalla Regione nessuna risposta - 4 Marzo 2015 - 10:58

eterna piaga
Dopo 40 (quaranta) anni di esercizio e 80.000 (ottantamila) biglietti annui, occorrono ancora soldi pubblici per pagare una piu' che giusta revisione dell'impianto. Al Mottarone anche la pista piu' bella, quella dell'alpe Corti, è stata chiusa. giustamente e dopo alcune proroghe, per termine anni di servizio in sicurezza. Anche in questo caso i privati incassano e non re-investono, perchè tanto poi si spera che paghi la Regione-Pantalone coi soldi pubblici.

Sgombero neve: finiti i soldi tutti a 30km/h - 28 Febbraio 2015 - 09:29

Ma chi le ha abolite?
Prima che proseguite lamentandovi che il Renzone (che detesto) vi ha abolito la provincia vorrei ricordarvi che è ancora lì, viva e vegeta. Rimane in vita come Ente Locale non a elezione elettorale diretta fono alla revisione della Costituzione. Sono solo finiti i fondi. E' questo è uno skifo che pregiudica la nostra sicurezza. Qualche politicante locale ha protestato?

VCO inserito come area alpina prototipo da Palazzo Chigi - 10 Febbraio 2015 - 15:03

Non pensare solamente...
Pensatore, cerca anche di studiare un po' invece di pensare solamente. Esci dal luogo comune comune polemico popolare che punta il dito su un Governo che nessuno ha votato. La Costituzione, e non Topolino, prevede che il Governa riceva la fiducia dal parlamento ed è all'interno di esso che ha ricevuto la maggioranza. Anche l'abolizione delle province deve sottostare a un lungo iter di revisione costtuzionale. Anche a me questo Governo non piace a causa di politiche odiose attuate come il famigerato Job Act ma le polemiche cerchiamo di farle con un minimo di criterio.

Rifondazione Comunista su taglio DEA - 17 Novembre 2014 - 20:53

Interessante
Interessante sarebbe sapere da Paolino in due righe come funziona in USA, ma proprio una cosa sintetica. So che in Germania vige un sistema basato su assicurazioni, ma più solidaristico rispetto agli Usa, tipico del welfare bismarkiano. In quanto alla convenzionata ha perfettamente ragione, la paghiamo noi. Per questo sarebbe auspicabile una revisione del sistema.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti