Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

strada

Inserisci quello che vuoi cercare
strada - nei post

Baveno Book Sunday - 15 Giugno 2024 - 12:05

Nell’ambientazione storica del giardino di Villa Della Casa, la Città di Baveno propone un pomeriggio di iniziative legate ai libri e non solo, grazie alla collaborazione della famiglia Bionda-Mussi.

Mostra di Ruggero Trisconi - 14 Giugno 2024 - 18:06

Si inaugura sabato 15 giugno alle ore 17 presso il Forum della Città di Omegna al Parco Maulini 1 la mostra personale di Ruggero Trisconi, che resterà aperta fino al 30 giugno con orario di visita da martedi a sabato 10-12.30 e 16-19, domenica 16-19 (lunedi chiuso).

Presentazione rivista Verbanus 44 - 14 Giugno 2024 - 17:04

La Società dei Verbanisti – con il patrocinio del Comune di Verbania e in collaborazione con la Scuola di Musica Toscanini di Verbania – presenta alla cittadinanza il nuovo volume della rivista “Verbanus”, giunta al numero 44.

Baveno eventi e manifestazioni dal 14 al 23 giugno - 14 Giugno 2024 - 08:01

Eventi a Baveno e dintorni dal 14 al 23 giugno 2024.

Marchioni su carenza personale Tribunale - 10 Giugno 2024 - 16:06

Marco Marchioni (Lega Vco): “In prima linea nella difesa del tribunale di Verbania e per l’ampliamento dell’organico oggi carente”.

Chiuso a fasce tratto della strada per Cicogna - 10 Giugno 2024 - 13:01

Al fine di adeguare un tratto della massicciata stradale e nel rispetto dell'incolumità pubblica la Provincia del VCO ha ordinato l'interruzione della circolazione sulla SP 90 Rovegro-Cicogna.

Comunità della Bassa Ossola su fondi impianto FORSU - 8 Giugno 2024 - 15:03

Riceviamo e pubblichiamo, una nota della Comunità della Bassa Ossola, riguardante i fondi destinati all'impianto per il trattamento della FORSU che non verrà realizzato a Premosello.

Completamento ampliamento via Brigata Cesare Battisti - 8 Giugno 2024 - 12:05

E’ stata pubblicata la gara per l’appalto per redarre il progetto dei servizi tecnici di ingegneria e architettura per la realizzazione del secondo lotto sulla strada d’argine del torrente San Giovanni, prevedendo a opera ultimata la circolazione a doppio senso su tutta l’asta, per alleggerire il traffico in corso Cobianchi e corso Cairoli in direzione della collina di Intra e di Possaccio-Trobaso e anche quello sul lungo lago di Intra.

Nuova rotatoria a Zoverallo - 8 Giugno 2024 - 08:01

Sono partiti ieri con la consegna del cantiere i lavori per la realizzazione della nuova rotatoria a Zoverallo, all’incrocio tra c.so Italia e via Zappelli.

Val Grande, bilancio di un parco "differente" - 2 Giugno 2024 - 15:03

Piemonte Parchi dedica un articolo di Maurizio Dematteis al Parco Nazionale Val Grande che da oltre tre decenni protegge l'area wilderness più vasta d'Italia. Cristina Movalli, biologa del Parco, fa un bilancio dell'attività svolta dall'Ente mettendo in risalto il ruolo che la Val Grande ha saputo ritagliarsi nel tempo.

Ribolzi 1º classificato al Campionato Interregionale XV zona - 2 Giugno 2024 - 12:05

Domenica 26 maggio si è tenuto nelle acque di casa sul Lago Maggiore a Luino il Campionato interregionale della XV zona con la partecipazione dei più importanti Circoli Velici provenienti dal Lago Maggiore,Lago di Como e Liguria.

Chiusa a fasce orarie la strada per Cicogna - 28 Maggio 2024 - 08:01

A causa dei lavori di consolidamento di un versante nei pressi di Ponte Casletto, al fine di salvaguardare la pubblica incolumità, è prevista l’interruzione della circolazione sulla sp 90 Rovegro- Cicogna.

Malescorto 2024 - 22 Maggio 2024 - 12:05

Dal 22 al 27 luglio torna Malescorto: oltre 1900 i corti visionati per il festival internazionale di cortometraggi della Valle Vigezzo.

Corti di Solidarietà - 22 Maggio 2024 - 10:03

“Corti di solidarietà...ma non a corto di solidarietà” è il Bando di Idee promosso dal Centro Servizi per il Territorio NO-VCO, Fondazione Comunitaria del VCO Ente Filantropico e Festival Internazionale di Cortometraggi “Malescorto” con la finalità di promuovere e valorizzare il Terzo Settore attraverso il linguaggio audiovisivo accompagnando le associazioni nella realizzazione di un cortometraggio che ha come tema il volontariato e le attività svolte per il bene comune.

Chiusa la strada per Cicogna dal 21 al 28 maggio - 20 Maggio 2024 - 10:03

La Provincia del Verbano Cusio Ossola con ordinanza 176/2024, ha ordinato l’interruzione della circolazione sulla sp 90 Rovegro- Cicogna alla prog km 8+390 (Ponte Casletto vecchio), dalle ore 8.30 alle ore 10.30 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00 dal giorno 21/05/2024 al giorno 28/05/2024 (festivi esclusi).

Baveno eventi e manifestazioni dal 17 al 31 maggio - 17 Maggio 2024 - 07:03

Eventi a Baveno e dintorni dal 17 al 31 maggio 2024.

Raduno automobilistico - 11 Maggio 2024 - 18:06

Domenica 12 Maggio si svolgerà il Raduno Turistico, Gastronomico Non Competitivo denominato "Il Risveglio dei Leoni".

Metti una sera al cinema - Manodopera interdit aux chiens et aux ialiens - 29 Aprile 2024 - 08:01

Martedi 30 aprile 2024 "Manodopera interdit aux chiens et aux ialiens" Regia di Alain Ughetto

Lago Maggiore Half Marathon - 27 Aprile 2024 - 08:01

XVI Lago Maggiore Half Marathon, evento Bronze Label Fidal organizzato da Sport Pro-Motion Asd, con partenza domenica 28 aprile alle ore 9.00 da Stresa ed arrivo in piazza Garibaldi a Verbania.

"Dalla tela al telaio - Omaggio d'autore al ciclismo" - 26 Aprile 2024 - 11:04

27 aprile 2024 - 26 maggio 2024, Museo del Paesaggio, Palazzo Viani Dugnani, Sale del Custode, Mostra – omaggio ai nostri campioni e al Tour de France che quest’anno parte dall’Italia.
strada - nei commenti

Montani su Conser Vco - 30 Aprile 2024 - 06:03

Re: Al dilà delle chiacchiere
Ciao lupusinfabula Non sempre. Delle volte all' aumento di costi della gestione privata non corrisponde un contestuale miglioramento del servizio reso. Per quanto mi riguarda, non ho mai avuto problemi, anzi domenica scorsa ho visto di pomeriggio cambiare i sacchi e svuotare i cestini per strada.

Comitato 10 Febbraio incontro su cambio nome scuola Cadorna - 6 Marzo 2024 - 08:13

Re: proposta divisiva
Ciao roberto p Perché gli insegnanti oggi hanno una preparazione parziale e mediocre ma soprattutto hanno un substrato culturale marxista inculcato loro dai reduci di quello schifo che è stato il 68. Oggi lo esprimono con queste amenità ma la cosa grave è che stanno plasmando i ragazzi con idee del genere. Cosicché vanno in piazza a manifestare con la bandiera palestinese e a bruciare quella israeliana, ribaltando completamente la storia. Non hanno nessun senso compiuto del rispetto reciproco e della democrazia, non conoscono la storia per colpa di insegnanti di questo genere che santificano brigatisti rossi come fossero eroi. Questo siamo diventati. Non stupirti proprio di nulla. Nello specifico non conoscono la storia del dott. strada-stranamore. Nemico giurato dell'occidente democratico e amico di dittatori sanguinari. Almeno il generale Cadorna era un soldato. Lui invece cosa rappresentava? La situazione è questa e non vedo vie di uscita. Purtroppo.

ARCI Verbania su scuola Cadorna - 19 Febbraio 2024 - 15:39

di +
E'" di questo che si parla : "La Corte Costituzionale si pronuncia nell’udienza pubblica del 20 novembre, rispedendo al mittente quanto deciso alla Camera e al Senato per i due politici. Il fondatore di Emergency ha chiesto il risarcimento per dichiarazioni considerate “diffamatorie” in un articolo pubblicato su Il Giornale. L‘ex deputato dichiarò che strada “ha il piccolo difetto di schierarsi sempre con i satrapi sanguinari e assassini”. Ora, la Consulta ha annullato la decisione della Camera di concedergli l’immunità parlamentare, e quindi l’ex deputato potrebbe dover risarcire strada: a decidere sarà il tribunale di Roma. In particolare, la Consulta ha stabilito che “non spettava alla Camera dei deputati affermare che le dichiarazioni rese da Paolo Guzzanti, deputato all’epoca dei fatti, per le quali pende procedimento civile davanti al Tribunale ordinario di Roma, costituiscono opinioni espresse da un membro del Parlamento nell’esercizio delle sue funzioni”. sentenza del 2013 n. 305

ARCI Verbania su scuola Cadorna - 19 Febbraio 2024 - 11:21

piccoli
Increibilmente vero, un link tratto da una vecchia polemica del 2009 e che non ha avuto nessuna rilevanza anche perchè inventata da un certo conosciuto paolo guzzanti, cosa non si fà per diffamare e questa è una risposta oggi ancora più valida di 15 anni fà : "inviterei guzzanti ad andare nei vari ospedali di emergency nelle varie zone del mondo dove ci sono conflitti, guerre, bombardamenti. inviterei ad andare a vedere coi propri occhi cosa fanno e come lavorano i medici di emergency. invece di stare comodament seduto in poltrona a pontificare e scrivere col suo laptop ultimo modello, tra una prenotazione al ristorante di lusso (pagato da noi visto che guzzanti è un parlamentare) e un viaggio per il we! muova le sue lussuose ch...e, si armi di coraggio e vada a toccare con mano chi sono i feriti che vengono curati, quali sono gli strumenti a disposizione etc. dopo, forse, avrà titolo per parlare e scrivere. ad oggi sembra un facile tiro al bersaglio, tanto + facile perchè sulla carta stampata non c'è contenzioso e laddove fosse possibile i tempi sono così lungi che nessuno si curerebbe dell'eventuale risposta di gino strada (che peraltro dubito sia interessato a rispondere ad un articolo così meschinamente insulso)."

ARCI Verbania su scuola Cadorna - 19 Febbraio 2024 - 08:05

Re: Risposta
Sono un'altro Alberto. Uma delle tante fonti https://www.ilgiornale.it/news/compagno-strada-e-boia-sudan.html

ARCI Verbania su scuola Cadorna - 10 Febbraio 2024 - 10:58

cadorna
Il bollettino del Gen. Cadorna del 28 ottobre '17 recita: "La mancata resistenza di reparti della II Armata, vilmente ritiratisi senza combattere, ignominiosamente arresisi al nemico o dandosi codardamente alla fuga, ha permesso alle forze austrogermaniche di rompere la nostra ala sinistra del fronte Giulia". Ora potrà essere stato un grande stratega (per alcuni) ma scaricare le responsabilità della sconfitta ai subalterni soldati di un esercito non certo di professionisti, definendoli tutti per codardi credo che dia una visione di chi chi fosse. Riguardo a Gino strada credo che definirlo come lo ha definito qualcuno sia gratuitamente diffamante senza alcun dubbio legate ad alcune frange politiche marcatamente schierate e meritevole di un approfondimento

Scuola Cadorna: Interrogazione parlamentare - 9 Febbraio 2024 - 15:21

Re: Re: Nostra storia
Ciao SINISTRO e tutti, a me a differenza di tante persone che hanno scritto qui non dispiace che si discuta questa cosa, che spingerà delle persone magari ad informarsi, a leggere, e magari ad appassionarsi alla storia. E' l'esatto opposto di una eventuale cancellazione della storia che loro stessi denunciano. Inoltre chi, come me, trova 5 minuti per scrivere qualcosa, magari in modo sguaiato come il parlamentare (by the way: vogliono rinominare la scuola L Cadorna, non la cappella di famiglia :-))), chi in modo paraculo come ARCI, chi in modo miope come l'erede Cadorna, non solo arricchisce il dibattito, ma permette di valutare cose, situazioni, fornendo, spesso inconsapevolmente, tutti gli elementi. A parte questo: la scelta del nome della scuola (che ricordiamo è parte dell'Istituto comprensivo Rina Monti Stella, lei sì grandissimo esempio e modello per i giovani verbanesi, ed anche per i giovani ricercatori di tutto il mondo, di fatto ignota a gran parte di chi scrive qui) spetta al CdI inclusivo dei genitori degli studenti, che sottopongono poi la loro decisione all'approvazione del Prefetto. Ora di fatto sarà il Prefetto che deciderà, liberamente e in serenità, se dare l'approvazione, valutando peraltro le tante reazioni, sia quelle di mente, che quelle di pancia, che quelle di opportunismo politico di basso livello. La butto lì, il Prefetto potrebbe fare il Ponzio Pilato, e lavarsene le mani, oppure potrebbe fare l'Armando Diaz e dar ragione a chi in questo momento potrebbe aiutarlo a far carriera, oppure fare quello per cui è pagato. La cosa che più mi dà pena è che buona parte di chi si scaglia contro la scuola non lo fa per la memoria di Cadorna (per rimettere un minimo in sesto il mausoleone c'è voluta Marchionini... mai sentito un bla da certe parti) ma per antipatia verso Gino strada, uno che ha dedicato la vita a salvare persone, a curare bambini, ed a denunciare la barbarie delle guerre, e la piccolezza di chi le promuoveva. Uno che invece di criticare, come facciamo noi dalla tastiera, lo faceva di ritorno dalla Bosnia o dall'Afghanistan dove aveva visto e lottato contro l'inferno. Insomma, la nostra coscienza fatta uomo. E qui sta il vero problema: tanti, parafrasando Gaber dovrebbero pensare che la loro paura non è la cancel culture, il comunismo, la storia o altro "io non ho paura di Gino strada in se, ho paura di Gino strada in me"... pensateci

Pd su cambio nome scuola Cadorna - 7 Febbraio 2024 - 10:54

altra opzione?
Buongiorno, se una proposta è divisiva e non riscontra appoggio da una moltitudine di persone e produce molte polemiche, forse è il caso che sia modificata. Perché nella scuola Cadorna non viene intitolata un'aula oppure la palestra o la sala docenti a Gino strada? Si eviterebbero polemiche inutili e forse ci sarebbero persone soddisfatte. Cordialmente

"No al cambio nome della Scuola Cadorna" - 5 Febbraio 2024 - 12:38

invece per me sarebbe una bella idea...
Io credo che la domanda, semmai, andrebbe posta all'opposto: cioè, perchè la caserma/scuola è stata intitolata a Cadorna (Luigi) e non invece a un Raffaele (padre o figlio, sicuramente personaggi ben legati alla memoria verbanese ed assolutamente meno controversi?)... Io non trovo una ragione valida per cui oggi dei ragazzini possano vedere in alcun campo il buon Luigi come modello. E non è certo cancel culture (non stiamo parlando di Washington che ha fondato la più grande democrazia occidentale, ma aveva pure schiavi trattati male, e qualcuno vorrebbe eliminarlo dalla memoria), stiamo parlando di un signore che fece una spropositata carriera militare centocinquant'anni fa, fino a trovarsi a capo dell'esercito nazionale all'inizio della Grande Guerra, senza aver fatto nulla di diverso da quello che facevano altri generali più sfotunati. Che una volta al comando in guerra si distinse per l'incapacità tattica e strategica, di fatto condannando a morire migliaia di ragazzi (di cui aveva disprezzo, come dimostra l'osceno comunicato post Caporetto). Che istituì una vera centrale di spionaggio a Roma per indirizzare le decisioni politiche a suo favore (cosa da codice penale). Che (come altri comandanti in capo) si distinse nell'accanimento verso la propria truppa (l'esercito italiano si distinse per accanimento sia verso i propri militi, sia per l'indifferenza verso i prigionieri italiani all'estero, spesso lasciati morire di fame e visti come vili). Che non riuscì mai (perchè arrivava da quel mondo) ad eliminare la corruzione e l'incapicità a favore della preparazione e dell'intraprendenza nel suo esercito (vedi cosa pensavano di lui e dei sui generali i tedeschi). Insomma, un disastro! Fece pure qualcosa di buono, come la eccellente organizzazione della ritirata sul Piave post Caporetto, che di fatto permise il riposizionamento e la futura resistenza, ma basta a farne un modello in qualsia campo per i giovani verbanesi a dispetto di quanto altro fatto o non fatto? Sicuramente no, dai... che poi a far bene le ritirate in Italia sembra sia capaci tutti (la buona capacità di ritirata italiana è l'unica abilità universalmente riconosciuta agli eserciti nazionali)... Forse se invece che a Gino strada la scuola avesse pensato a qualcuno di più conservatore (un Montanelli per esempio) le destre locali avrebbero dato risposte diverse... però allora...

Parco Val Grande: i cacciatori fanno ricorso - 2 Gennaio 2024 - 15:28

2 aggiunte
Permettetemi due aggiunte a quanto ho scritto sopra; 1) per esperienza so che nessuno ruba per fame (almeno qui da noi); per fame ho visto gente umiliarsi ed andare a chiedere l'elemosina o mangiare alle mense dei poveri, o vivere in strada; ragione per cui della vita dei delinquenti poco mi importa e quando sento che uno di costoro è stato spedito a far visita agli angeli la mia unica considerazione è"uno di meno". 2)relativamente all'arma detenuta per servizio ricordo cosa ci veniva insegnato dagli istruttori:- Nel dubbio ricordate che è sempre meglio un brutto processo che un bel funerale perchè dal brutto processo, comunque vada, a casa ci tornate, dal bel funerale a casa ci tronano solo gli altri-. E qui , per quanto mi concerne, la chiudo.

Rabaini: Albertella già in campagna elettorale - 18 Dicembre 2023 - 18:26

Pista ciclabile
Ciao annes concordo con te al 100% in quanto, dopo milioni spesi, è allucinante che, per un cavillo di segnalazione che il Comune dovrebbe risolvere, una minoranza in perenne allenamento per il Giro d'Italia dove forse non finirebbero una tappa, se ne freghi e continui ad usare la strada. Ricordo che risulta difficile, rispettando mt 1,50, il sorpasso e se, disgraziatamente ti cade davanti e lo stendi le grane saranno infinite e sarai indicato come un automobilsta criminale.

Rabaini: Albertella già in campagna elettorale - 16 Dicembre 2023 - 12:38

ciclabile e altro
Buongiorno annes, concordo con Lei su quanto scrive tranne quello che riguarda la pista ciclabile. Trovo la Sua analisi impietosa. Io la percorro con frequenza e le posso assicurare che è frequentata sia da ciclisti che da pedoni e podisti. I ciclisti da strada soffrono di "ansia da prestazione" e non percorreranno mai qualsiasi ciclabile, la considerano non per loro. Questa cosa non è responsabilità delle Amministrazioni che le hanno volute. Inoltre se dovesse mai andare in porto il progetto della pista ciclabile che unirebbe Ascona ad Arona, non crede che Verbania ne trarrebbe beneficio? Come ho dichiarato in un altro post, non ho votato per questa Amministrazione, ma faccio una domanda. Sparate ad alzo zero contro questa Giunta, ma le altre cosa hanno fatto? La precedente, di altra ideologia, non ha neanche concluso il proprio mandato. Il nostro vero problema è la mancanza di una classe dirigente che sia all'altezza, ma ognuno ha quello che si merita! Così dicono... Cordialmente

Lavori di messa in sicurezza sulla statale 34 - 3 Ottobre 2023 - 17:48

Proprietari
La questione "proprietari" è identica in Italia come in Svizzera: chissà perchè appena varcato il confine la situazione è totalmente diversa!?!? Reduce da un giretto in valli e monti del locarnese ho appurato che oltre il confine i bordi strada sono puliti e sgomberi anche in strade di non grande transito.

Passerella Ciclo-pedonabile sul Toce, manutenzione? - 3 Settembre 2023 - 13:01

PASSERELLA CICLO PEDONALE
Confermo il tutto in quanto molte volte ci passo, con la bici, e da corsa è pericoloso e si risichiano forature e cadute, per quel motivo a volte si evita di passare sul ponte. Voglio inoltre segnalare che lungo la ciclabile dove ci sono i para carri in legno o parabici, in molti punti questi sono abbattuti sicuramente da Vandali, ed è anche pieno di paletti in plastica divelti e lanciati sotto sempre dagli stessi zoticoni, non so se vandali locali o vandali che stanno nei campeggi che al riento ubriachi si divertono cosi, mettete telecamere, le avete piazzate, tra un po' anche nei bagni e non ve ne è una sulla ciclabile particolarmente nella zona nascosta della parte boschiva o sotto strada!!!!!!!

Val Grande: bocciate e-bike e statue - 19 Agosto 2023 - 08:04

Sarà.....
Sarà, ma personalmente preferisco i boschi e la natura in generale così come è stata creata; quanto a piste e quant'altro quello che poi manca da noi è la quotidiana e costante manutenzione delle strutture sia fisse che temporanee: basta guardare a come sono (mal)tenuti i sentieri, puliti (si fa per dire) una tantum o quando anche mai E se vogliamo ancora essere più vicini alla realtà è sufficiente vedere come non ci sia alcuna cura per le strade di viabilità ordinari sia statali (vedi SS34 dove le piante fuoriescono dalle reti paramassi da poco posate) che provinciali (vedi strada Cannero-Trarego ove è lo sfregamento continuo dei veicoli che impedisce alla vegetazione di passare da una parte all'altra della strada) che comunali laddove la vegetazione la fa da padrona invadendo le carreggiate per non parlare delle cunette. Quindi prima di fare nuove opere, siano pure solo delle piste ciclabili nel bosco sarebbe opportuno che ci si occupasse di ben manutenere quelle già esistenti. Nel bene e nel male noi non siamo l'America ed i suoi parchi, nè altre nazioni: questa è la realtà con la quale, purtroppo, dobbiamo confrontarci.

Cristina su piazza Garibaldi - 17 Luglio 2023 - 15:11

Nuova piazza Garibaldi
proprio ieri sera sono stata al Damatraa e a me i tavolini sulle aiuole piacciono tantissimo ! Non vedo perché toglierli ! Che fastidio danno ?? A vedersi fa proprio un bel quadretto..... tanto fastidiose invece le auto e moto che passano mentre mangi ! Quando vi è un'alternativa ( cioè la strada statale), perché dover intasare la strada sul lago ???? Dobbiamo fare come in altre città turistiche e chiudere al traffico certi luoghi ! Ma purtroppo non accadrà mai perché siamo indietro come i gamberi ! Questo è il mio pensiero....se libertà di espressione c'è ancora....

Cristina su piazza Garibaldi - 17 Luglio 2023 - 13:48

Re: Re: Nuova piazza Garibaldi
Infatti. Basti pensare a quelli di Suna che si sono impossessati addirittura delle aiuole nel post pandemia e ora non le mollano più. Sul ciglio della strada...come fossero dei guard-rail. In proposito posso dire che sabato sera ero proprio a cena in uno dei locali di Pallanza e posso confermare che il passaggio è continuo. Gente convinta che arrivando davanti all'imbarcadero posa trovare facilmente parcheggio. 100 metri di lungo lago che dovrebbe essere TASSATIVAMENTE chiuso al traffico e che invece incentiva gli irriducibili del "parcheggio davanti allo spritz" a imboccare la via tra clienti, tavoli che sporgono, turisti convinti che sia ZTL e camerieri che vanno avanti indietro. CHE PENA. A proposito......la pandemia è finita da parecchio......quado ci restituiscono le aiuole e i marciapiedi?

Cristina su piazza Garibaldi - 17 Luglio 2023 - 12:42

Re: Nuova piazza Garibaldi
Ciao Loredana Può tranquillamente andare a mangiare nei ristoranti che non tengono i clienti attaccati alla strada. Non è che modifichiamo la circolazione perché i ristoranti non hanno posti adeguati per servire i propri clienti

Rabaini su parcheggio via Crocetta - 25 Giugno 2023 - 16:08

Perchè a Verbania no
Perchè Verbania è in Italia e vigono le leggi italiane (...giuste o sbagliate che siano) e non le leggi svizzere o francesi. I camperisti con le loro associazioni, hanno ingaggiato lunghe battaglie giudiziarie in proposito e il legislatore ha sancito che i camper hanno i medesimi diritti di tutti gli altri veicoli. Ma come, in un paese che non vuole discriminare nessuno, proprio con i camperisti vogliamo fare discriminazioni?!?! Sempre il legislatore italiano ha stabilito che proprio perchè i camper sono dotati di "vasche" di scarico a tenuta stagna, possono essere adibiti anche ad abitazione purchè non in in contrasto con altri articoli del Codice della strada per tutto il tempo di sosta consentito agli altri veicoli alle condizioni cui ho accennato prima. Che poi la cosa possa dare fastidio è un altro discorso.

Rabaini su parcheggio via Crocetta - 23 Giugno 2023 - 09:59

Re: Re: Re: Non concordo
Ciao Giovanni% riguardo ai camper concordo. Nel Regolamento di P.M. all'art. 35 risulta vietato parcheggiare camper su tutto il territorio comunale fatte eccezione per le zone dedicate. Risolto.......ora che le scuole sono chiuse la P.M. non ha più scuse. Dovrebbe intervenire. (multe da 70 a 400 euri) Riguardo ai parcheggi.......che dire. Peggio di così non si poteva fare. "Spalmare" i posti persi davanti al Comune sul resto del lungo lago penso sia stata una scelta infelice. Io vivo in zona e non ho garage, per cui parlo contro i miei interessi, ma vedere il lungo lago così affollato di vetture da un senso di sconfitta del buon senso. Possibile che non possiamo copiare da chi ha già fatto questa esperienza? Badate, non c'è da inventare nulla ma semplicemente adattare alle ns esigenze progetti già realizzati. I parcheggi debbono essere realizzati nelle zone esterne ai centri turistici non dentro. Abbiamo poi una viabilità limitata che costringe a percorsi (quasi) obbligati perchè ci dobbiamo inventare multipiano in via crocetta o dagli ex carabinieri? Per agevolare i turisti nella loro discesa a lago? Non nascondiamoci dietro un dito. I ns turisti sono quelli che al massimo vanno a fare la spesa all'esselunga (per la maggior parte svizzeri) e poi tornano a casa loro. Così come i campeggiatori che arrivano in bicicletta, mangiano la pizza alle 18:45 e alle 20 tornano a divertisti nei villaggi. Di cosa stiamo parlando? Ora l'unica strada per scendere a lago è la via Vollenwider (ex crocetta a lago). Avete presente? Stradina larga 3.5 metri da cui, alcune volte, hanno cercato di scendere pure il BUS diretti agli alberghi. Senza parlare di furgoni di tutte le dimensioni, moto, motorini. Per poi fare cosa? Fanno un giro fino all'inizio della ZTL (zona imbarcadero) per cercare postooooooooo! E dopo le 18:30, quando la P.M. non c'è più, lasciare l'auto dove capita. Spesso copiati da quei pochi turisti che si adeguano alle ns furbate. Ecco cosa succede. Ha senso tutto questo? Costruire un parcheggio in centro a Pallanza significa rendere la vita impossibile a chi ci vive perchè, sia per un futuro ampliamento del P di via Crocetta che per uno nuovo al posto della caserma, le auto dovranno percorrere metà del viale Azari, la via Castelli e poi la via Crocetta a fianco l'ospedale. Per entrambe le situazioni la cosa è delicata perchè uno vicino ad una scuola (medie Cadorna) l'altro all'ospedale (zona pediatria). Mi paiono entrambe scelte inappropriate come anche le ultime decisioni in materia di viabilità cittadina. Alegher
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti